17/12/2014 21:02
Artesina a Natalidea di Genova




COMUNICATO STAMPA

ARTESINA A NATALIDEA CON PINKY



Tappa a NatalIdea per Pinky, il popolare coniglietto rosa molto amato dai bambini. A Genova festa grande, nella giornata di ieri, per la mascotte di Artesina all'interno del padiglione Blu, trasformato per l’occasione in villaggio innevato sotto il cielo argenteo dei soffitti disegnati da Jean Nouvel. Pinky, già testimonial l'anno scorso della campagna "Neve Pulita", posa con i bambini per numerose fotografie e si diverte assieme a loro trasmettendogli l'amore per la neve e le discipline sportive invernali. Dopo aver lanciato il progetto "Montagna Amica" al Salone dell'Educazione ABCD, agli occhi di tantissimi studenti, si torna così alla Fiera di Genova per presentare ufficialmente la stagione 2014/2015 di Artesina con Paolo Palmieri e Sergio Ferrando, rispettivamente amministratore e responsabile comunicazione di Artesina Spa, e dei maestri di sci della Scuola sci Marguareis.  La stazione sciistica del monregalese, una delle più amate da liguri e genovesi, registra, tra le novità, il “pattinaggio su ghiaccio” posizionato nell’area pedonale.   In questo momento, è attiva tutta la parte alta (Turra e Cima Durand) di Artesina mentre l'abbassamento delle temperature consentirebbe l'accensione dell'innevamento programmato per la conseguente apertura di altri impianti. Per rimanere aggiornati in tempo reale, visitare il portale www.artesina.it
 
14/12/2014 18:43
Presentazione mostra antologica della pittrice Sibilla Iacopini sabato 20 dicembre presso l'Albergo Italia di Frabosa Sottana





Sabato 20 dicembre 2014 alle ore 16 avrà luogo la presentazione della mostra antologica della pittrice Sibilla Iacopini presso la Sala Espositiva dell'Albergo Italia via IV novembre 21 a Frabosa Sottana. Interverranno il Sindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino, il Critico d'arte Paolo Rocchi, l'Artista Sibilla Iacopini ed il giornalista Gianni Dulbecco. 


La mostra che comprende opere selezionate dell'artista sarà aperta al pubblico con ingresso libero con i seguenti orari: nei giorni feriali dalle 16 alle 20; nei festivi 10-12/16-20.
 
14/12/2014 18:26
Ritorna la magia del Presepe Vivente di Pianvignale il 24, 29 dicembre e 5 gennaio



IL PRESEPE VIVENTE DI PIANVIGNALE


E' in una delle frazioni del comune di Frabosa Sottana, Pianvignale, che si svolge una delle manifestazioni più importanti dell'inverno frabosano: il presepe vivente. Esso rappresenta infatti il punto di incontro tra il turismo della neve e la popolazione locale. Sono circa tremilacinquecento in media i visitatori nelle tre serate ed è una importantissima occasione per far conoscere ed apprezzare ai turisti la bassa valle con i prodotti tipici della sua agricoltura: le mele e le castagne, il formaggio, il pane, il burro ed il miele, la polenta. La riproposizione dei mestieri di un tempo ha lo scopo di ricercare e mantenere in vita mestieri e abilità dimenticate che sono state parte fondamentale del nostro percorso storico e quindi del nostro essere di oggi. Riproporre il modo di vivere della gente di montagna dove ogni cosa era frutto di fatica e di ingegno, dove l'arte si tramandava da padre a figlio, in un mondo più povero ma più solidale dove il necessario bastava, ci porta molto vicino alla semplicità ed al mistero della grotta di Betlemme.
E' una storia lunga quella del presepe vivente di Pianvignale; comincia infatti nei primi anni 80 quando su iniziativa di Suor Ivana, animatrice instancabile dell'asilo e della vita parrocchiale, i pianvignalesi dettero vita alla prima edizione. Gli anni passano ed il presepe, dopo una interruzione di alcuni anni viene ripreso nel 2003, questa volta con lo stimolo della Pro loco e dell’allora presidente Paolo Bruno, pur rimanendo, come da sempre, frutto della collaborazione e soprattutto del lavoro della gente di Pianvignale.



Grande lo sforzo organizzativo che impegna la Pro loco di Frabosa Sottana e gli abitanti di Pianvignale per un paio di mesi nell'imminenza del Natale. Vengono allestite infatti più di quarantacinque postazioni dove vengono rappresentati una cinquantina di mestieri antichi, dallo scalpellino al fonditore, dal panettiere alla ricamatrice al maniscalco e poi il mulino, il caldarrostaio, il formaggiaio….. la reggia di Erode, la capanna del Bambin Gesù. I figuranti sono circa centosettanta e ognuno di essi veste da antico abitante di Betlemme. Sono vere e proprie creazioni di alta sartoria i costumi di Erode, dei Magi e dei soldati romani.
Sono una trentina gli animali tra pecore, capre, asini, mucche e cavalli che vengono ogni volta trasportati sulla scena del presepe per la gioia e la curiosità dei bambini sempre numerosissimi ed interessati.
Ecco una breve descrizione degli antichi mestieri rappresentati nel presepe vivente: cominciamo con il cestaio che utilizzando strumenti molto antichi e un forno per scaldare il legno, spiana rami di castagno selvatico, li piega e li intreccia con maestria creando ceste e cestini. Nel presepe si è ricreata una fonderia, nella quale un abile artigiano fonde scarti di metallo nel forno a carbone e li cola in stampi di terra mostrando i visitatori tutto il procedimento. I cordai, utilizzando curiosi marchingegni intrecciano la canapa fino ad ottenere robuste corde di considerevole lunghezza. Il fabbricante di rastrelli fa vedere come d'inverno, in un passato nemmeno troppo remoto, i contadini si fabbricassero gli attrezzi di uso comune, utilizzando le cose che avevano a disposizione ossia il legno e qualche attrezzo da taglio. Nel presepe vivente sono rappresentati anche mestieri tipicamente femminili quali la ricamatrice, la merlettaia, la tessitrice che crea utilizzando un telaio ricostruito, tessuti di rara bellezza, la creatrice di candele artistiche. Una abile ceramista, artigiana di fama, fa vedere come si creano piatti e oggetti partendo dalla creta, i battitori di rame, partendo da una lastra grezza del prezioso metallo, modellano a colpi di martello e di bulino candelieri, piatti e vasi. Il falegname utilizzando attrezzi antichi e la sua abilità mostra come si costruivano tavoli e sedie un tempo, mentre il materassaio carda la lana e ricuce i materassi come si faceva tanto tempo fa. Grande attrattiva per grandi e piccini è la bottega del maniscalco dove l'abile artigiano produce il ferro da cavallo sulla forgia e fa vedere, senza peraltro applicare il ferro sullo zoccolo per non offendere l'animale, come venivano curati e ferrati gli zoccoli dei cavalli. Accanto alla bottega del maniscalco troviamo altri due caratteristici mestieri di una volta: l’impagliatore di sedie ed il moleta che si occupava di affilare coltelli e attrezzi agricoli: erano mestieri ambulanti, a volte esercitati in cambio di ospitalità e di cibo. Ecco si sentono i colpi secchi dell'accetta dei boscaioli che segano tronchi e preparano la legna per l'inverno. Gli abili battitori ricavano dalle castagne essiccate le cosiddette castagne bianche, per secoli cibo quotidiano nella stagione invernale nelle nostre valli. Vicino ai battitori i caldarrostai che preparano saporite caldarroste per i visitatori. Il negozio delle sementi espone una notevole varietà di specie che i nostri contadini utilizzavano nei campi. Proseguendo nel nostro viaggio tra gli antichi mestieri incontriamo l’intrecciatore di vimini che produce cestini e oggetti d’arte partendo da semplici rami, il formaggiaio che ci fa vedere come si cagliava il latte , come si preparavano le forme di formaggio e i pani di burro. Poco più su ecco gli spannocchiatori, il ciclo della meliga: dalla pannocchia alla sgranatura fatta con una macchina a mano vecchia di cent'anni. Dalla pannocchia di mais alla polenta il passo è breve ed ecco il “caudrot” ossia il pentolone dove cuoce la polenta, che per anni è stata uno degli alimenti base della dieta contadina. Oggi la polenta è cibo di qualità ed è un assaggio molto gradito dai visitatori del presepe vivente. Proseguendo nel nostro cammino incontriamo l'incisore, colui che con un ferro rovente scrive e disegna sul legno, il fabbro che nella sua bottega, con l'incudine e il martello, prepara i chiodi di una volta. In un'altra capanna utilizzando canapa e cera liquida si preparano le torce che illuminano il presepe mentre nella vecchia canonica si fila la lana col fuso e la conocchia e con una macchina a pedale chiamata “ruet” e si lavora a maglia mentre nella stanza vicina il norcino prepara salami e salsicce accanto a una coppia di abili pastai. Vicino alla fontana ecco la lavandaia che ha preparato la liscivia nell’apposito mastello dove ha messo strati di lenzuola e di cenere alternati e facendo colare da sopra acqua calda ha fatto il bucato che poi batte e risciacqua sul bordo della fontana. Nei pressi della reggia di Erode troviamo l'artigiano dei mosaici e la bambolaia che crea le bambole di un tempo utilizzando stracci e foglie di meliga mentre lì vicino un mestiere ormai desueto: quello dello scrivano che in tempo di analfabetismo diffuso aiutava a redigere atti, scrivere lettere.












Ecco una capanna di autentici artisti: gli scultori del legno, una vera e propria bottega di una volta con maestri e allievi che ricavano autentiche opere d'arte davanti gli sguardi stupiti dei visitatori. Più in là il panettiere con il forno a legna appositamente ricostruito per il presepe: farina acqua e lievito madre, il fuoco della legna ed ecco il profumo del pane appena sfornato si spande per tutto Pianvignale. Accanto agli antichi mestieri è rappresentata anche la tradizione gastronomica del luogo, abbiamo parlato prima della polenta, delle castagne, ma nel presepe vivente possiamo assaggiare anche le frittelle fatte con le mele prodotte in loco, possiamo gustare le marmellate che un abile massaia produce, possiamo passare all'osteria per un vin brulé un caffè e una cioccolata. Abbiamo poi tradizionali personaggi del presepe: il re Erode assiso sul suo trono nella splendida reggia e circondato di odalische, le guardie romane, i pastori, i Magi la vigilia dell'Epifania, altri personaggi ancora come la maga, il mendicante, i giocolieri, e i musici ambulanti.
Tre sono gli appuntamenti con il presepe vivente, sempre dalle 20,30: la vigilia di Natale, il 29 dicembre ed il 5 gennaio con l'arrivo del corteo dei Magi alla capanna.
Ma adesso si spengono le luci sulla collina di Pianvignale, i bus navetta cominciano il loro andirivieni dal parcheggio situato ai bordi della strada provinciale alla collina di Pianvignale, intorno alla Chiesa, nell'antico borgo al chiarore delle fiaccole e dei bracieri, prendono vita le figure del presepe vivente. Ecco la cometa che guida i pastori alla capanna dove il bue e l'asinello riscaldano il Bambin Gesù e sulla strada verso la capanna cento e più personaggi ci incuriosiscono facendoci vedere come un tempo si intrecciavano le ceste, come si macinava la farina e si cuoceva il pane, come si fondeva e si batteva il ferro, come si faceva il bucato.......incontriamo Erode e la sua corte di giocolieri e ancelle, i centurioni romani, artisti e mendicanti, pastori e boscaioli.....e la magia del Natale si rinnova ogni volta.
 
10/12/2014 21:09
Prato Nevoso da venerdi mattina apertura degli impianti





Prato Nevoso. Martedì mattina dopo le nevicate avvenute negli ultimi due giorni in Conca c’erano circa 50 centimetri di neve farinosa. Il calo brusco delle temperature ha favorito condizioni ideali per l’innevamento artificiale, che sta proseguendo a ritmo serrato. Le piste saranno aperte da venerdì, anche in notturno. Già in funzione, dunque, il nuovo maxi lago. Già dal 12 dicembre, inoltre, sarà attiva la nuova promozione: il venerdì sera (fatta eccezione per le vacanze natalizie), le donne scieranno gratuitamente. Ancora nulla di certo, invece per quanto riguarda l’open season: (la manifestazione prevista per il 6 dicembe rinviata per la mancanza di neve) si sta ora lavorando per cercare una data alternativa con gli artisti confermati.




 
10/12/2014 18:30
Tradizione e novità. Apre venerdi 12 dicembre la stagione invernale di Artesina





COMUNICATO  STAMPA







Apre ufficialmente venerdì prossimo 12 dicembre la 51° stagione invernale di Artesina, cuore pulsante del comprensorio sciistico del Mondolè ski che con i suoi 130 km di piste si presenta come il più grande bacino sciabile della provincia di Cuneo.


Tante conferme e alcune importanti novità caratterizzano l’offerta 2014-2015 di Artesina, da oltre mezzo secolo punto di riferimento per sciatori provenienti dalla Liguria e dal Basso Piemonte ma che negli anni ha sempre più incontrato i favori di turisti provenienti da tutta Italia e da comitive straniere in particolare provenienti dal Regno Unito.


La novità più importante è sicuramente l’ampliamento della piazza pedonale che diventa la sede della nuovissima "Area Fun" con pattinaggio sul ghiaccio, pista per mini quad elettrici per bambini, jumping ed area gonfiabili. Una sforzo ulteriore da parte della stazione sciistica per offrire alle famiglie il massimo dei servizi e dell’accoglienza a 360 gradi.


Rimangono invariati i costi per gli skipass: 32 euro per il giornaliero, scontato a 28 euro per gli “Over 60” e a 22 euro per gli Junior. Confermata anche la “Promotional Season” dal 7 gennaio al 7 febbraio e dal 9 marzo a chiusura della stagione. In quel periodo, dal lunedì al venerdì, lo skipass giornaliero costerà 23 euro anziché 32 e per sei giorni consecutivi il costo sarà di euro 76 (con l’aggiunta del notturno il costo sarà di euro 89).

TRADIZIONE E NOVITA’

Artesina si è conquistata negli anni fama indiscussa per i servizi destinati agli sci club diventando   un vero e proprio punto di riferimento dello sci organizzato specializzandosi sempre più in manifestazioni sportive ed agonistiche di livello nazionale ed internazionale.


E’ inoltre stata riconosciuta la metà ideale per il turismo scolastico sulla neve con prodotti specifici per le scuole di ogni ordine e grado risultando per i docenti il luogo perfetto dove trascorrere soggiorni sulla neve.





Artesina è località a "metri 0" con partenza impianti, scuola sci, noleggio, biglietteria, punti ristoro ed hotel sulla piazza pedonale dove è stata creata una “oasi bianca pedonale”. Sono stati attrezzati due campi scuola serviti da tapis-roulant per i principianti posizionati di fronte alla piazza pedonale ben visibili dalla terrazza panoramica e creato un parco giochi ai piedi della piazza pedonale per le attività alternative quali bob, slittini ed intrattenimento. La novità 2014 è senza dubbio il “pattinaggio su ghiaccio” posizionato nell’area pedonale. Per chi non scia sono numerose le attività alternative, dalla ciaspolata allo sci di fondo fino alla possibilità di salire in quota senza sci. Da anni sono stati varati anche percorsi educativi seguiti da personale qualificato di contatto con la neve per soggetti disabili mentre per tutti, sia di giorno che di sera, c’è intrattenimento ed animazione curati dallo staff della località.




ARTESINA MONTAGNA AMICA

“La Montagna Amica” è il nuovo contenitore multifunzionale studiato appositamente dalla località di Artesina per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado che consente agli studenti un idoneo contatto con il mondo della montagna e degli sport invernali. Neve pulita, sicura, educativa e solidale. Artesina emerge nel panorama delle località sciistiche italiane per aver dato il via ad una serie di attività oltre lo sci ponendosi all’attenzione generale con quattro progetti particolarmente apprezzati.


“Neve pulita – spiega Ferrando – perché abbiamo avviato dalla passata stagione una campagna di sensibilizzazione per fumatori e possessori di animali. Sicura, grazie alle attività che abbiamo promosso sul comportamento da tenere in pista durante la pratica dello sci, sul soccorso in caso di valanga e sulla nivologia. Solidale, grazie alle collaborazioni con associazioni, onlus ed enti per soggiorni montani per case famiglia ed organizzazione di eventi a carattere sociale e benefico. E soprattutto “neve educativa” proprio grazie al progetto riservato alle scuole di ogni ordine e grado. Il percorso è articolato – spiega Ferrando - dal primo contatto con la neve (scuole infanzia) attraverso una serie di attività ludico-motorie seguite da personale qualificato a vivere la neve come disciplina sportiva (istituti primari e secondari) con la pratica di sci, snowboard, sci da fondo e racchette da neve seguiti da maestri nazionali e guide alpine fino ad approfondimenti teorico-pratici su varie tematiche del mondo della montagna e della cultura occitana”.





L’INIZIATIVA “ARTESINA NEL CUORE”



Artesina, nell'ambito del progetto multifunzionale "La Montagna Amica", stringe un importante accordo di collaborazione con l'associazione "Cuneo nel cuore", onlus che opera sul territorio della provincia di Cuneo che si propone tra le varie attività collaborazioni specifiche al fine di promuovere concrete iniziative sul territorio miranti alla solidarietà. Il leprotto James, testimonial dell'associazione, salirà sulla nevi di Artesina per consegnare direttamente nelle mani di Pinky, il simpaticissimo coniglietto rosa tanto amato dai bambini, un defibrillatore che sarà posizionato sulla piazza centrale della località ed utilizzato in caso di emergenze. L'iniziativa ha destato un grande interesse in stazione e diversi operatori locali, tra cui maestri di sci, commercianti ed addetti alla neve, stanno acquisendo i requisiti sanitari necessari per poter essere a disposizione in ogni momento per far funzionare l'apparecchiatura in caso di bisogno. L'iniziativa, denominata "Artesina nel cuore" rientra nelle molteplici attività del progetto "La Montagna amica" che sempre più sta contraddistinguendo la località per i suoi interessanti spunti rivolti al sociale.
Il leprotto James sarà inoltre tra gli ospiti d'eccezione del "10° Raduno della Mascotte" che si svolgerà ad Artesina il 14 febbraio p.v. per la gioia di tutti i più piccoli in un evento che è ormai diventato un importante riferimento per tutti i bambini e le loro famiglie. Inoltre nell'ormai tradizionale "Villaggio benefico" che si svolgerà l'8 marzo p.v. sulla piazza pedonale della località verrà effettuata una raccolta fondi a favore dell'Associazione Cuneo nel cuore che sarà presente con i suoi rappresentanti alle attività per meglio illustrare programmi ed obiettivi.






CALENDARIO EVENTI
Dal 13 dicembre nei week-end: “ Le bancarelle di Artusin” – Artigianato e tipicità nei tradizionali mercatini di montagna.
Ogni domenica sul palco centrale “Pinky show” con musica e baby dance per i più piccini.
31 dicembre: “Capodanno in… Piazza!” Musica live, d.j. set, fiaccolata, lanterne luminose  ed intrattenimento.
17/18 gennaio: “Freeride Fest” – World tour 2014
17/18 gennaio Gare FIS Internazionali
14 febbraio: “La festa della Mascotte” – Raduno nazionale sulla neve
14/15 febbraio: “Snow party tour” – Villaggio intrattenimento con musica, giochi e divertimento in diretta radiofonica
1-8-15 marzo: “La Piazza in festa!” - Animazione, musica e divertimento per grandi e piccini
21 marzo: Tour eno-gastronomico sulle piste




 
08/12/2014 09:51
Ritorna per le feste natalizie il Bus Navetta Frabosa Sottana-Artesina-Prato Nevoso





Ritorna nel periodo natalizio il Bus Navetta Frabosa Sottana-Artesina-Prato Nevoso. Il servizio sarà attivo dal giorno 26 dicembre 2014 fino al 6 gennaio 2015. Sono previste due corse una al mattino con partenza da Frabosa Sottana alle 9,45  e ritorno da Prato Nevoso alle 10,45; una il pomeriggio 15.15 da Frabosa Sottana e ritorno da Prato alle ore 16.05. Di seguito l'orario completo.






 
06/12/2014 19:37
Presentata ieri sera a Palazzo Righini di Fossano la stagione sciistica della Granda 2014-2015. Guest star della manifestazione l'azzurra di slalom gigante Marta Bassino




Fossano La presentazione avvenuta a Palazzo Righini


Le stazioni sciistiche del Cuneese
Impianti all’avanguardia, prezzi convenienti e strutture accoglienti.
I comprensori, le stazioni, i centri fondo della Granda: le grandi novità per la prossima stagione 2014/15


La stagione sciistica cuneese 2014/15 è alle porte, la stazione di Argentera, in Valle Stura, ha già aperto i battenti a metà novembre, ma l’apertura della maggior parte dei comprensori è prevista per sabato 6 dicembre in occasione del Ponte dell’Immacolata.


La provincia di Cuneo è una terra dalla forte tradizione e vocazione turistica. Immancabili sono i suoi appuntamenti, anche nella stagione invernale: da quelli più folkloristici come i numerosi presepi viventi che si organizzano nel periodo Natalizio, alle spettacolari fiaccolate sulla neve con gli sci ai piedi che inaugurano il nuovo anno (ricordiamo quella del 30 dicembre per le vie di Limone Piemonte e quella di Frabosa Soprana, il 31 dicembre,  con partenza dalla cima del Monte Moro e arrivo nel centro del paese con le strade appositamente innevate). Da non perdere inoltre le feste di Capodanno in piazza a Limone Piemonte, Prato Nevoso ed Artesina, gli International Ski Games a Prato Nevoso dal 12 al 14 dicembre, il Raduno del Club Italiano Amatori Bovari Svizzeri il 5 gennaio a Frabosa Soprana, la ciaspolata con gli amici a 4 zampe a Pian Muné l’11 gennaio,  la 5^ Ciaspolata della Valle Stura il 17 gennaio a Festiona,  la 36^ edizione della Promenado della Valle Stura (granfondo di sci nordico F.I.S.I.) in programma  sempre a Festiona il 18 gennaio, il Telemark Event con cronoscalata in notturna al Monte Moro a Frabosa Soprana il 7 febbraio, il Raduno delle Mascotte ad Artesina il 14 febbraio, il Sunset Running Race il 21 marzo a Prato Nevoso, lo Spring Splash di Prato Nevoso il 6 aprile e, ancora a Prato, il Mangia Ski Tour il 12 aprile e molto, molto altro ancora.


Per non parlare dell’enogastronomia. La provincia di Cuneo è una delle capitali italiane della “buona tavola”. È sufficiente citare solo alcuni dei suoi prodotti tipici per risvegliare l’appetito: i formaggi (la Toma, i Tomini di Melle, il Raschera, il Castelmagno); i vini tra cui il Dolcetto delle Langhe Monregalesi o i Vini delle Colline Saluzzesi; oppure i dolci come il bönét, i Cuneesi al Rhum, già apprezzati nel 1954 dallo scrittore americano Ernest Hemingway ed i marron glacé.






Da non dimenticare il ricco patrimonio storico-artistico del territorio. A cominciare dall’elegante capoluogo Cuneo con il Museo Diocesano ed il Complesso Museale di San Francesco recentemente realizzati o restaurati, per arrivare a perle come Saluzzo, capitale dell’omonimo Marchesato coi suoi gioielli gotici, Mondovì con gli affreschi di Andrea Pozzo e il Museo della Ceramica, Fossano con il Castello degli Acaja e la Chiesa della SS. Trinità. Come non citare la Residenza Sabauda di Racconigi ed il Santuario di Vicoforte con la cupola ellittica in muratura più grande del mondo, che si prepara ad ospitare il grande evento Magnificat nel 2015.


Gianni Vercellotti, presidente dell’A.T.L. del Cuneese, aggiunge: «Con l’arrivo dell’inverno dobbiamo confidare in nevicate copiose. Abbiamo una prospettiva invernale buona e stiamo combattendo per salvare lo sci tradizionale. Visti i cambiamenti climatici dobbiamo però anche innovarci e già lo stiamo facendo. Per l’ospitalità vogliamo puntare su più animazione ed iniziative nelle stazioni tradizionali e sport nuovi e diversi legati al ghiaccio. I flussi turistici sono in ascesa in maniera incredibile: dalla Francia, dal Belgio, dall’Olanda e dalla Germania e speriamo di incentivarli ulteriormente».



La stagione sciistica 2014/15 è stata inoltre anticipata da una importantissima partnership tra l’atleta di Borgo San Dalmazzo Marta Bassino, che quest’anno gareggia in Coppa del Mondo di Slalom Gigante, e l’ATL del Cuneese. “Abbiamo deciso di investire nelle capacità della giovane atleta azzurra – afferma Paolo Bongioanni, Direttore dell’A.T.L. – facendo dell’ambizione di Marta la nostra ambizione: salire sul podio insieme a lei sarà per il turismo cuneese un’importante vittoria e darà alle nostre stazioni sciistiche e a tutto il nostro territorio un’enorme visibilità a livello mediatico”. La continua escalation di ottimi risultati fa di Marta Bassino un sicuro veicolo di promozione di Cuneo e della sua terra che si offre al visitatore come destinazione turistica di eccellenza per le attività outdoor.








L'azzurra di Coppa del Mondo di sci alpino Marta
Bassino testimonial del turismo cuneese attraverso
la partnership con l'ATL di Cuneo






Mondolè Ski – Artesina, Frabosa Soprana e Prato Nevoso


Davvero impressionanti i numeri del Mondolè: 4 porte di accesso, 130 chilometri di piste e 31 impianti di risalita. Abbiamo Artesina (1400 metri), ribattezzata “skitotal”, in grado di soddisfare anche lo sciatore più esigente. Il bacino sciistico di Frabosa Soprana (884 metri), storica stazione della provincia di Cuneo, con le sue piste omologate F.I.S.I. e parchi giochi sulla neve. Da non perdere poi le affascinanti Grotte di Bossea. Infine Prato Nevoso (1500 metri) con la sua ormai celebre Conca e svariate attrazioni: sci in notturna,  rails, jumps, pista boarder cross, pista per il fondo presso il Nordik Center.  Novità 2014/15: Le principali novità della stagione riguardano Frabosa Soprana che offrirà a partire da quest’anno una nuova SPA con vista sulle piste presso l’Albergo Miramonti, un nuovo snowpark alla confluenza delle seggiovie Mongrosso/Burrino e Burrino/Malanotte adatto a principianti ed esperti, l’ampliamento della Baita Burrino, un nuovo locale per l’après-ski (Gatsby) alla partenza delle piste, una nuova pista dedicata agli sci club per i loro allenamenti lungo la seggiovia Mongrosso/Burrino.

 
04/12/2014 21:30
Le "Alpi di Cuneo" vincono all'Alp Campus Giovani tra applausi e musica






Comunicato Stampa


Si è svolta Venerdì 28, alle 21,00 presso la “Sala B” del Centro Incontri della Provincia di Cuneo, la serata conclusiva cuneese del Progetto Alp Campus, con l’assegnazione del premio ai primi tre progetti selezionati. E’ il progetto intitolato “Alpi di Cuneo” realizzato da Gabriele Gallo e Davide Arcangeli ad essere stato scelto dalla giuria selezionatrice quale più meritevole, sia dal punto di vista del contenuto e dell’idea, sia  per la realizzazione del buon business plan dal quale si evince l’effettiva sostenibilità dal punto di vista economico.
Gabriele e Davide hanno ricevuto un assegno di 3.000,00 euro ed il titolo di primi classificati. Il secondo progetto classificato “Local-mente” è stato realizzato dalle psicologhe, Monica Rossi e Lucia Tasselli, mentre il terzo è quello di Mara Cirolli e Fabio Piccobotta e si intitola "Azienda Agricola la Chesta”.

Al secondo e al terzo progetto è stato assegnato un premio di 1.000,00 euro ciascuno.

A premiare i ragazzi e leggere la motivazione, sono stati rispettivamente Jacopo Denina, Vicesindaco di Frabosa Sottana, Emidio Meirone, Sindaco di Sanfront e Massimiliano Fantino, Vicesindaco di Entracque. Tutti i ragazzi premiati hanno presenziato alla cerimonia presentando, attraverso delle slides appositamente preparate, il frutto del loro lavoro.
A fine cerimonia, l’atteso concerto dell’Orchestra Fiati “Antiche Contrade” diretta da Elisa Bellezza, ha rapito il pubblico con quasi due ore di musica di alto livello e tanta emozione, sfociata negli applausi fragorosi del pubblico e nella richiesta del “bis”, generosamente concesso.


Assente alla cerimonia è stato Andrè Gabriel, fermato dal maltempo che gli ha impedito di raggiungere Cuneo.
Un po’ di dispiacere, ma la mancanza del grande artista è stata attenuata dalla musica tradizionale provenzale suonata da Laurent Chiardola di Barcelonette che, insieme alla moglie, era vestito con il costume tradizionale "arlatenc" ossia di Arles, capitale della Provenza, costume che è stato raffigurato da Vincent van Gogh in numerosissimi quadri.

ALP Campus chiude quindi la serata cuneese tra applausi e musica, con un messaggio di fiducia e di apertura ai giovani, ai territori e al mondo. I prossimi appuntamenti, che chiuderanno il progetto nei singoli comuni, saranno ad Entracque, il 7 dicembre e a Frabosa Sottana il 27 dicembre.



Il Vicesindaco di Frabosa Sottana Jacopo Denina (a sinistra)
assieme ad uno dei vincitori




Allegate motivazioni premi

1° premio - GABRIELE GALLO – DAVIDE ARCANGELI
Il progetto “Alpi di Cuneo” possiamo definirlo di apertura europea. Infatti, la pretesa in senso buono di diffondere le nostre eccellenze a livello europeo e perchè no, mondiale, è certamente non solo una bella idea ma un’esigenza vera del territorio della Granda. Mai come in questo momento è importante comunicare i valori culturali economici e sociali di una Provincia in modo che ci siano ricadute positive per tutti. Con l’auspicio che il progetto si possa realizzare si sottolinea l’importanza di un attento calcolo sulle grandi necessità finanziarie e di cooperazione che necessita un progetto del genere.

2° premio - MONICA ROSSI – LUCIA TASSELLI
Il progetto “Local-mente” evidenzia uno stretto legame con il territorio montano e una piena coscienza delle difficoltà causa mancanza di servizi con relativo rischio di spopolamento. Monica Rossi montanara autentica della Val Varaita ha avuto un’intuizione di rara sensibilità nel stendere un progetto di simile ampiezza culturale-sociale. L’attuale crisi e spesso le difficoltà logistiche sul territorio sono forse ancora da valutare attentamente.

3° premio - MARA CIROLLI – FABIO PICCOBOTTA
Il progetto “Azienda Agricola la Chesta” esprime un forte legame con il territorio unito alla passione per la natura e l’agricoltura di montagna. Il coraggio dei due giovani d’intraprendere oggi un’impresa agricola di tale portata è certamente da elogiare e può diventare presidio sociale ed umano sul territorio. Auguriamo ai due giovani la realizzazione del progetto pur consci che purtroppo difficoltà economiche e logistiche devono essere ancora attentamente valutate.

 
03/12/2014 20:15
Presentazione Stagione Sciistica Cuneese 2014/15 - Venerdi 5 dicembre 2014 a Fossano




Venerdì 5 dicembre alle ore 18 presso il Centro Congressi Sant'Agostino di Palazzo Righini a Fossano, si terrà la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2014/15, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese e di Cuneo Neve. L’evento sarà l’occasione per presentare alla stampa l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dai diversi impianti e comprensori. 









La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, 180 km lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, interverranno il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, i responsabili delle stazioni invernali della provincia di Cuneo, sindaci e assessori provinciali di Cuneo.
Al termine dell’incontro con la stampa, i responsabili delle diverse stazioni invernali illustreranno le novità per l’imminente stagione sciistica.
 
03/12/2014 19:46
Tutti gli eventi giorno per giorno del comprensorio Mondolè stagione 2014/2015







 
23/11/2014 20:41
Grande successo per la prima De.Co. del Comune di Frabosa Sottana, i ravioli di castagne proposti dallo chef Roberto Ponzo nell'ambito della manifestazione BEE a Villanova Mondovì



Nell'ambito della seconda edizione della rassegna BEE, pensieri, parole e formaggi svoltasi a Villanova Mondovì il 22 e 23 novembre con una vetrina sulla zootecnica locale, degustazioni e Librintavola, ha fatto il suo esordio sul territorio la prima De.Co del Comune di Frabosa Sottana, i "ravioli di castagne di Frabosa Sottana" proposti dallo chef Roberto Ponzo dell'Albergo Ristorante delle Alpi di Miroglio (Frabosa Sottana). Il piatto è stato molto apprezzato dai numerosissimi visitatori che hanno preso d'assalto lo stand dove era ospitato anche un'altro prodotto del territorio monregalese le trippe di Villanova Mondovì anch'esse con il marchio De.Co. Sono stati cucinato oltre quaranta chili di ravioli. Nella foto sopra, in una sorta di ideale gemellaggio tra i due prodotti (gemellaggio che per volontà di entrambi i Comuni verrà ufficializzato nei prossimi mesi) da sinistra  i componenti della Confraternita della Trippa assieme al Sindaco di Villanova Michelangelo Turco, all'Europarlamentare On.le Alberto Cirio, lo chef Roberto Ponzo, il Consigliere Regionale Francesco Graglia, il Direttore dell'APT di Cuneo Paolo Bongiovanni ed il Sindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino. 

COS'E' LA DE.CO. (DENOMINAZIONE COMUNALE DI ORIGINE)
Il fenomeno delle De.Co. nasce a seguito della legge dell’8 giugno 1990 n. 142 che consente ai Comuni la facoltà di disciplinare, nell’ambito dei principi sul decentramento amministrativo, in materia di valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali che risultano presenti nelle diverse realtà territoriali. Ambasciatore e convinto sostenitore della De.Co è stato negli anni ’90 il noto giornalista enogastronomico Luigi Veronelli.In seguito ed in forza di questa podestà concessa ai Comuni, l’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, nel 2000 redige una proposta di legge di iniziativa popolare recante: “Istituzione delle denominazioni comunali di origine per la tutela e la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali locali”.
Le De.Co. denominazioni comunali non sono marchi non rappresentano tutele, e men che meno delle vie brevi rispetto alle denominazioni europee riconosciute. Le De.Co. sono delibere di un’amministrazione comunale che registra un dato di fatto: un prodotto, un piatto, un sapere, con i quali una Comunità si identifica. Sono dunque un atto, che fissa un valore, una carta di identità che il sindaco rilascia dopo aver censito un passato, un presente e ipotizzato uno sviluppo futuro. Il valore di una De.Co è quello di fissare in un dato momento storico ciò che identifica quel Comune. A memoria futura, oppure come occasione del presente per cogliere un’opportunità di marketing territoriale.
La De.Co è un marchio di qualità. E’ regolamentato dalla legislazione che norma i marchi collettivi. Non è incompatibile con le Denominazioni Europee (DOP, IGP ecc). E’ un ottimo strumento per valorizzare un determinato territorio: si presta a molteplici opportunità di marketing territoriale; è un serio lavoro di analisi e censimento per individuare quali sono i prodotti che rappresentano il territorio stesso; può precisare come un prodotto viene elaborato e può valorizzare metodi tradizionale al fine di accrescere il senso di appartenenza di una comunità; gli attori che devono essere coinvolti dall’Amministrazione Comunale sono gli allevatori, i produttori, i ristoratori (autentici ambasciatori del territorio) attraverso lo sviluppo di una sinergia volta alla valorizzazione del territorio. La De.Co è il marchio Comunale, che certifica la provenienza di un determinato prodotto (del comparto enogastronomico o artigianale) di un determinato territorio.
 
18/11/2014 20:39
Le lingue d’oc: la libertà di esprimersi a “ nosto modo “ nella pubblica amministrazione - Il Comune di Frabosa Sottana tra i promotori dell'iniziativa









E’ difficile per noi immaginare di poter tranquillamente parlare la propria lingua madre ad uno sportello pubblico o con un funzionario della pubblica amministrazione. Oggi forse un po’ meno, ma quante volte anche in Comuni di una certa importanza mi è capitato di esprimermi tranquillamente in piemontese e quante volte ancora oggi mi capita, e non vi nego con soddisfazione,  colloquiare tranquillamente a “nosto modo “ con gli impiegati e i funzionari dei tanti Comuni delle nostre valli. Quante volte mi è capitato anche negli uffici del Comune di Cuneo o in quelli dell’Amministrazione Provinciale parlare con piacere in lingua piemontese o in lingua d’oc . Ti senti quasi a casa tua quando al telefono con i sindaci delle nostre valli magari involontariamente ti esprimi inizialmente in italiano mentre dall’altra parte ti dicono “ Nousiàuti parlen a nosto modo “ . Potersi esprimere nella nostra lingua nei pubblici uffici oltre che essere una soddisfazione grande, ti permette spesso di superare quel distacco o quella diffidenza tra il pubblico ed il privato e sicuramente ti aiuta a creare maggior collaborazione e voglia di risolvere i problemi insieme.


Si tratta di cinque lezioni – conferenze di cui quattro si svolgeranno presso la sede della Provincia in via XX settembre 48 a Cuneo mentre la lezione del 29 novembre, proprio per la singolarità dell’argomento,  si terrà in Sancto Lucio nella sede storica dell’Escolo de Sancto Lucio de Coumboscuro dove più di 60 anni or sono è nata la prima scintilla di riscoperta della lingua d’oc


Tutte le lezioni – conferenza sono imperniate sull’uso della lingua madre nella pubblica amministrazione ma in collaborazione e concertazione con l’Amministrazione Comunale e i sette Comuni patner si è voluto dedicare una lezione – conferenza a due grandi poeti provenzali Frederì Mistral , premio Nobel per la letteratura con il poema Mireio e Sergio Arneodo, fondatore di Coumboscuro che coraggiosamente più di 60 anni or sono un giorno disse ai suoi allievi “ Encuéi coumensé a escrive decò enté la lengo que vous a moustrà vosto maire” Da quella semplice frase partì la rinascita e la presa d’identità di tutto il mondo alpino, da quella semplice frase il popolo delle Alpi prese coscienza che il “ dialetto “ che parlavano comunemente in casa invece era una grande lingua che poteva vantarsi nientemeno di aver ottenuto un premio Nobel.


Il 29 novembre 2014 circa un anno dopo la morte di Sergio Arneodo vogliamo trovarci proprio nella sua scuola, dove è iniziata questa straordinaria avventura, dove per la prima volta i “ fiét de Coumboscuro “ hanno iniziato a scrivere “ a nosto modo “.


Ci saranno gli alunni dell’Escolo che oggi arrivano non solo da Coumboscuro ma da più parti della Provincia di Cuneo ci saremo tutti noi amici e appassionati della nostra lingua e saranno proprio amici anche di lingua piemontese coloro che relazioneranno e leggeranno le poesie di Sergio Arneodo e di Frederì Mistral.


 La prima lezione – conferenza si terrà quindi giovedì 27 novembre a Cuneo presso la sede della Provincia in via xx settembre 48 dalle ore 16,30 alle ore 18,30 e sarà tenuta dalla professoressa Valentina Porcellana dell’Università di Torino.





Il corso Le lingue d’oc: la libertà di esprimersi a “ nosto modo “ nella pubblica amministrazione  è organizzato dall’Escolo de Sancto Lucio de Coumboscuro su incarico della Provincia di Cuneo e dei sette comuni partner nel progetto ossia Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Roccaforte Mondovì, Entracque, Marmora, Casteldelfino, Sanfront con la collaborazione e supervisione della Regione Piemonte e grazie al finanziamento concesso dalla legge 482/99 Presidenza del Consiglio dei Ministri





 
04/11/2014 11:29
Frabosa Sottana - Istituita la Commissione per la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali (De.Co)



La prima richiesta di iscrizione al registro riguarda i "Ravioli Frabosani di Castagne"

La Giunta Comunale del Comune di Frabosa Sottana, in data 14 ottobre 2014 richiamata la delibera del C.C. nr 34 del 7 giugno 2014 con la quale è stato approvato il Regolamento Comunale per la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionale (De.Co), ha provveduto ad istituire la Commissione prevista al fine della verifica e pronuncia sulla ammissibilità alla iscrizione nel registro nella seguente composizione:



Dr. Jacopo Denina – Vicesindaco – Presidente


Giampiero Vinai – Componente


Andrea Bertolino – Componente


Geom. Aldo Ferrero – Responsabile procedimento – segretario



In data 7 ottobre 2014 è pervenuta la prima richiesta di iscrizione nel registro della De.Co concernente i “Ravioli Frabosani di Castagne” prodotti dall’Hotel Ristorante delle Alpi con sede nella frazione Miroglio. La commissione avvierà il procedimento per la verifica e la pronuncia sulla ammissibilità di iscrizione. Altre attività produttive del comune di Frabosa Sottana sono già pronte per richiedere la Denominazione Comunale.





COS'E' LA DE.CO. (DENOMINAZIONE COMUNALE DI ORIGINE)


Il fenomeno delle De.Co. nasce a seguito della legge dell’8 giugno 1990 n. 142 che consente ai Comuni la facoltà di disciplinare, nell’ambito dei principi sul decentramento amministrativo, in materia di valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali che risultano presenti nelle diverse realtà territoriali. Ambasciatore e convinto sostenitore della De.Co è stato negli anni ’90 il noto giornalista enogastronomico Luigi Veronelli.


In seguito ed in forza di questa podestà concessa ai Comuni, l’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, nel 2000 redige una proposta di legge di iniziativa popolare recante: “Istituzione delle denominazioni comunali di origine per la tutela e la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali locali”.


Le De.Co. denominazioni comunali non sono marchi non rappresentano tutele, e men che meno delle vie brevi rispetto alle denominazioni europee riconosciute. Le De.Co. sono delibere di un’amministrazione comunale che registra un dato di fatto: un prodotto, un piatto, un sapere, con i quali una Comunità si identifica. Sono dunque un atto, che fissa un valore, una carta di identità che il sindaco rilascia dopo aver censito un passato, un presente e ipotizzato uno sviluppo futuro. Il valore di una De.Co è quello di fissare in un dato momento storico ciò che identifica quel Comune. A memoria futura, oppure come occasione del presente per cogliere un’opportunità di marketing territoriale.


La De.Co è un marchio di qualità. E’ regolamentato dalla legislazione che norma i marchi collettivi. Non è incompatibile con le Denominazioni Europee (DOP, IGP ecc). E’ un ottimo strumento per valorizzare un determinato territorio: si presta a molteplici opportunità di marketing territoriale; è un serio lavoro di analisi e censimento per individuare quali sono i prodotti che rappresentano il territorio stesso; può precisare come un prodotto viene elaborato e può valorizzare metodi tradizionale al fine di accrescere il senso di appartenenza di una comunità; gli attori che devono essere coinvolti dall’Amministrazione Comunale sono gli allevatori, i produttori, i ristoratori (autentici ambasciatori del territorio) attraverso lo sviluppo di una sinergia volta alla valorizzazione del territorio. La De.Co è il marchio Comunale, che certifica la provenienza di un determinato prodotto (del comparto enogastronomico o artigianale) di un determinato territorio.



 
02/11/2014 18:29
Mondolè Ski - Le tariffe degli impianti per l'inverno 2014-2015




Sono disponibili le tariffe del comprensorio Mondolè Ski per la stagione invernale 2014-2015. Sono state mantenuti i prezzi dello scorso anno. Clicca sotto per visualizzare le tariffe

http://frabosasottanaonline.blogspot.it/2014/11/tariffe-impianti-mondole-inverno-2014.html
 
31/10/2014 21:02
Progetto ALP CAMPUS GIOVANI - Cerimonia di premiazione delle migliori idee progettuali





Cerimonia di Premiazione delle migliori idee progettuali CUNEO Venerdì 28 novembre 2014 ore 21.00 Sala “B” del Centro Incontri della Provincia
Suoni e musiche delle Alpi: Orchestra Antiche Contrade
André Gabriél “il principe del galoubet”
Mostra Fotografica presso la “Sala Meinero” dalle ore 17.00 alle 23.00

GLI EVENTI CONCLUSIVI NEI COMUNI CHE HANNO ADERITO AL PROGETTO ALP CAMPUS

SANFRONT 09/11/2014 Nell'ambito della Festa delle Associazioni del Volontariato.

ore 9.30 Inaugurazione Mostra Fotografica presso l’Ex Cinema Comunale
ore 10.30 – 18.00 Castagnata con la partecipazione di gruppi e danza tradizionale “Balerin del Bal Veij”, “Amis del Cher”, “Amis di Bric” e “Dansaires de Coumboscuro”

DAL 08 al 17/11/2014 MOSTRA FOTOGRAFICA ITINERANTE presso la Sala del Consiglio del Comune di Sanfront con apertura al pubblico nei seguenti orari: domenica 9 novembre dalle ore 15 alle 18; durante la settimana aperta negli orari di apertura del Comune.

07/12/2014 - “Festa ‘dla Madonna das cuiette” - dalle 10.00 alle 23.00 - nelle strade di Entracque comprende una degustazione itinerante a base di prodotti tipici locali (con una particolare attenzione per le “cujette”, i tradizionali gnocchi di patate) accompagnata da esibizioni di artisti di strada, dall’allestimento di piccoli spettacoli/attrazioni per i bambini e da un concerto finale

DAL 30/11/2014 AL 14/12/2014 MOSTRA FOTOGRAFICA ITINERANTE presso il Salone Parrocchiale sito in vicolo Caire con orario di apertura 15,00 -18,00

27/12/2014 - "LA VIA’, UN'ANTICA VEGLIA DI NATALE" ore 20,00 GalaPalace – Frabosa Sottana
A cura dell’Associazione Turistica Mondolè di Frabosa Sottana in collaborazione con Associazione culturale San Sebastiano, Associazione culturale I Mondaj, Associazione culturale San Biagio di Miroglio, Associazione culturale Artusin, con il patrocinio e coordinamento del Comune di Frabosa Sottana.

DAL 22/12/2014 AL 06/01/2015 MOSTRA FOTOGRAFICA ITINERANTE presso i locali della Confraternita San Giovanni Bonaventura – P.zza Canonico Bologna- Frabosa Sottana. La mostra rispetterà il seguente orario di apertura al pubblico: 15,30-17,30 nei giorni festivi; 15,00-18,00 il 27/12/2014. Per visite su prenotazione: 09,00-12,00 e 15,00-18,00 escluse le festività (Le prenotazioni sono da effettuarsi presso l’Infopoint Mondolè (+39 0174-244481)
 
02/10/2014 06:34
Domenica 5 ottobre nel castello di Manta, Frabosa Sottana protagonista della manifestazione "C'era una volta...un mondo così" con lo Chef Roberto Ponzo e la Pro Loco



Il castello di Manta


Vite d’Alpe: lou minjar a nosto modo - el mangé a nosta manera.
Le eccellenze delle Alpi e dell'Alta Langa si presentano
MANTA Castello marchionale 5 ottobre 2014
RETE PAESI E PAESAGGI - BEL ANDE', BEL ANAR


Sono fermamente convinto che dalle piccole realtà possono nascere grandi progetti mentre è molto difficile l'incontrario.  Il 5 ottobre presso il Castello Marchionale della Manta , nell'ambito della manifestazione “C’era una volta… un mondo così!”, dalle ore 10,00 alle ore 17,00 verranno presentate ufficialmente la prima selezione di prodotti di eccellenza degli oltre quaranta Comuni ed Associazioni delle Valli alpine cuneesi e dell' Alta Langa  che hanno aderito al progetto denominato  Paesi e Paesaggi - Bel Andé, Bel Anar insieme alle due ATL di Cuneo ed Alba e con capofila istituzionale la Provincia di Cuneo . Non verranno presentati prodotti conosciuti ma le vere e autentiche realtà di eccellenza e di nicchia dei piccoli produttori.  In questo primo appuntamento verranno presentati dallo Chef Ponzo Roberto titolare dell'Hotel delle Alpi di Miroglio - comune di Frabosa Sottana - le raviole frabosane con farina di castagne e con ripieno ottenuto solo con materie prime del luogo dalla ricotta alle verdure ecc... Oltre a questo piatto speciale i visitatori potranno gustare i formaggi di Ormea, della Val Maudagna, il Quistamanh-Toumo duro ossia il formaggio storico che si produceva con un procedimento antichissimo in tutta l'alta Valle Grana e Maira, i prodotti a base d'aglio di Caraglio e Valle Grana, le deliziose terrine, cacciatorini , ragù e altre specialità  ottenute da carne di  pecora frabosana  e prodotti grazie alla collaborazione dell'Istituto Caseario di Moretta e per finire le famose " Batiaie " di Sanfront, pasta di meliga, cotte a forno a legna . Non mancherà un ottimo vino del territorio.



Lo chef Roberto Ponzo titolare
Alberto delle Alpi di Miroglio


Non si tratta però solo di prodotti culinari di eccellenza, si tratta invece di parte della storia delle nostre popolazioni e della nostra terra. Finalmente il popolo delle Alpi e dell'Alta Langa vuole unirsi per proporre e far conoscere le proprie ricchezze culturali, storiche, artistiche partendo dai prodotti del proprio territorio, prodotti poveri, di base, ma ricchi di storia e di sapori unici. Tutte questi Enti, Provincia, Comuni, Atl, Associazioni si sono uniti ed hanno dato vita alla Rete Paesi e Paesaggi Bel Andé, Bel Anar , la cui azione promozionale è stata finanziata per tre annualità dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
In territori che vivono condizioni di marginalità e crescente abbandono, spopolamento e invecchiamento della popolazione, la valorizzazione delle risorse e tipicità locali rappresenta un importante veicolo non solo di preservazione e valorizzazione di cultura e tradizioni, che rischierebberodi andare perdute, ma anche di rivitalizzazione economico – sociale più ampia del territorio e digenerazione di nuove opportunità occupazionali e sviluppo di nuove attività.
Il nome della rete, in lingua ancestrale piemontese e provenzale, sintetizza l’identità culturale comune dei territori coinvolti nell’itinerario e sta ad indicare la volontà di creare un percorso di scoperta della tradizione storico- architettonica e culturale che caratterizza un’ampia fascia del territorio provinciale.



Il Presepe vivente di Pianvignale (Frabosa Sottana)


All'interno del cortile del Castello e sul piazzale antistante verranno presentati alcuni degli antichi   mestieri del Presepe vivente di Pianvignale, a cura della Pro Loco del Comune di Frabosa Sottana. I visitatori potranno riscoprire modi di vivere e abilità spesso dimenticate, arti tramandate di padre in figlio e mestieri quali il falegname, il costruttore di carriole e gli scultori del legno, i robivecchi e il cordaio, il ceramista e l’impagliatore di sedie, il cestaio, il filatore di lana con il ruet e il moleta che affilava coltelli e attrezzi agricoli. A partire dalle ore 13.00 verrà ricreata, all’interno della cantina del castello, l’atmosfera di un’antica osteria con le tipiche canson da ostu, canzoni popolari piemontesi e provenzali, a cura dei Dansaires de Coumboscuro. Le animazioni sono parte integrante del progetto Vite d’Alpe: lou minjar a nosto modo - el mangé a nosta manera"

 
28/09/2014 21:06
L'Albergo delle Alpi di Miroglio, ha spento 50 candeline. Fu inaugurato nel settembre del 1964



L'Albergo Ristorante delle Alpi di Miroglio (Frabosa Sottana)

L'albergo delle Alpi di Miroglio ha tagliato il traguardo dei 50 anni. Era il lontano settembre 1964, quando Mario Ponzo con la moglie Mariuccia inaugurarono uno degli alberghi storici del monregalese nella  piccola frazione del comune di Frabosa Sottana. Nei primi anni '60, si era da poco avviata la costruzione degli impianti sciistici di Artesina e Pratonevoso, trasformando l'economia della Val Maudagna da prettamente agricola e pastorale, a turistica con il sorgere di strutture ricettive alberghiere e la costruzione di innumerevoli abitazioni stagionali. Ben presto l'intera valle venne presa d'assalto soprattutto dai turisti della vicina Liguria. Mario Ponzo persona gentile con tutti, aveva saputo tradurre in pratica una vocazione che al giorno d'oggi è sempre più rara: il gusto dell'ospitalità. A partire dagli anni 80 nel suo ristorante passarono i nomi più celebri dell'Italia sportiva e dello spettacolo. Nel tempo l'albergo delle Alpi andò legandosi a due grandi manifestazioni, il Meeting Internazionale di Nuoto di Mondovì che per un decennio ha portato a Miroglio i più prestigiosi interpreti mondiali del nuoto attraverso la cena di gala con oltre duecento invitati, e l'annuale Sagra della Castagna di Frabosa Sottana con i grandi campioni dello sport a pranzo assieme ai numerosi tifosi ed appassionati nella giornata di domenica, prima della consegna del premio Castagna d'Oro. E' ancora vivo il ricordo di Mario Ponzo, scomparso nel giugno del 2011, tra le migliaia di persone che hanno avuto modo negli anni di apprezzare la sua professionalità e la sua affabilità, tra coloro anche il sottoscritto. L'albergo delle Alpi, porta avanti attraverso la moglie Mariuccia e il figlio Roberto, chef di comprovata abilità, una tradizione familiare di ospitalità e buona cucina che valorizza i prodotti tipici del territorio della granda, perfetto mix di successo.



L'antico borgo di Miroglio in una cartolina del 1958






Mario Ponzo a dx assieme al Sindaco Gianni Comino




Ottobre 2011 Ferruccio Dardanello, Presidente Nazionale
Unioncamere e C.C.I.A.A. di Cuneo, consegna a Roberto
Ponzo e alla Signora Mariuccia una targa a ricordo di
Mario Ponzo

 
28/08/2014 20:31
```.```






Organizzato dall'Associazione Turistica Pro Loco di Frabosa Sottana sabato 30 agosto 2014 presso il campo della Confraternita, avrà luogo l'esibizione del gruppo "Arcieri della Savoia antica" a partire dalle ore 10,30. Il programma prevede l'interpretazione della vita delle compagnie di arcieri medievali, con particolare riferimento al XIII secolo, riproponendo le esercitazioni belliche, la ricostruzione delle armi e dell'abbigliamento. Storia dell'arco nel corso dei secoli, il suo uso nelle battaglie e nella caccia, i legni usati, la tecnica del tiro istintivo; tiro da battaglia in vari tipi di schieramento; prove di velocità e di precisione di tiro fra gli arcieri; sessioni di scuola di tiro con l'arco. Seguirà alle ore 18,30 la Merenda Sinoira con degustazione di ricette Medievali.





Il gruppo Arcieri della Savoia Antica ha sede e nasce a Torino nel 1997.
I membri fondatori hanno partecipato nel corso di questi anni a numerose manifestazioni in tutta Italia acquisendo una vasta esperienza nell’ambito delle rievocazioni storiche tanto da fondare la Corporazione Arcieri Storici Medievali, una federazione composta da alcune centinaia di iscritti che ha riunito, sotto un unico stendardo, vari gruppi di arcieri storici sparsi lungo tutto lo stivale allo scopo di promuovere, creando sinergie, l’arcieria medievale in tutti i suoi aspetti. 

per info:  http://www.corporazione.it/asa

 
20/08/2014 08:31
Grande successo di pubblico per l'interessante conferenza sul Progetto Ethwal tenuta alla Confraternita di Frabosa Sottana dal Prof. Carrer




Si è svolta sabato 16 agosto nei locali della Confraternita di Frabosa Sottana la Conferenza sul Progetto EthWAL tenuta dal Professor Francesco Carrer del dipartimento di archeologia della University of York (Regno Unito) organizzata da Gianni Dulbecco (frabosasottana.com) in collaborazione con il Comune di Frabosa Sottana. Il progetto finanziato dalla Comunità Europea, riguarda lo studio delle strutture pastorali di alta quota di due aree campione delle Alpi Occidentali, la Valle Maudagna e la Valle de Freissinieres (Hautes-Alpes, Francia). Le ricerche si sono concentrate su tre tipi di evidenze: le capanne pastorali tradizionali (i casot) in pietra a secco ancora in parte utilizzate, le aree di pascolo selezionate dai pastori per stabulare gli animali (i gias), le strutture semiinterrate in muratura utilizzate per conservare e stagionare i formaggi (le selle). Il metoto utlizzato è sia antropologico che archeologico, da una parte infatti vengono intervistati i pastori locali per comprendere le strategie di uso delle alte quote, dall'altra invece vengono studiate in maniera approfondita le strutture, la loro architettura ed i loro spazi interni. La conferenza, seguita da un pubblico numeroso ed attento, ha visto la partecipazione del Vice Sindaco di Frabosa Sottana Dr. Jacopo Denina e da altri componenti il Consiglio Comunale. Al termine della illustrazione del Prof. Carrer,  sono state poste numerose ed interessanti domande alle quali il relatore ha risposto con termini di facile comprensione per tutti. Al termine della serata, dopo la consegna di una pergamena ricordo a Francesco Carrer, c'è stato l'impegno di tenere la prossima estate una seconda conferenza che illustrerà i risultati degli scavi effettuati quest'anno che verranno elaborati nei laboratori dell'Università di York nei prossimi mesi. Di seguito un riassunto delle slide della presentazione della conferenza.

Etnoarcheologia dei paesaggi di alta quota delle Alpi occidentali.

L'etno-archeologia è lo studio etnografico legato all'archeologia. In cosa consiste l’etnografia? L’etnografia dal greco etnos (popolo) e grapho (scrivo) letteralmente “descrizione del popolo”  è il metodo con cui operano le ricerche sul campo delle scienze etno-antropologiche. Fare etnografia significa recarsi tra coloro che si vuole studiare per un certo periodo di tempo, ed utilizzare alcune tecniche di ricerca (come l’osservazione e l’intervista) allo scopo di collezionare un insieme di dati che poi vanno interpretati.





La Val Maudagna presa in esame per il Progetto EthWAL






Nel caso dei paesaggi di alta quota ci si avvale di due strumenti di lavoro: le interviste ai malgari e la ricerca in archivi, biblioteche, comuni di documenti storici che aiutano l’archeologo nella successiva fase di scavo. Nel luglio del 2013 il Prof. Francesco Carrer del dipartimento di archeologia della University of York (Regno Unito) ha iniziato la ricognizione della zona presa in esame, (la Val Maudagna) avvalendosi di quattro strumenti fondamentali per l’investigazione: la bussola, il gps, il registratore e la macchina fotografica. La bussola ovviamente serve per l’orientamento, il GPS è un sistema di posizionamento e navigazione satellitare che attraverso una rete satellitare fornisce ad un terminale mobile o ricevitore GPS informazioni sulle sue coordinate geografiche ed orario in ogni condizione meteo. La localizzazione avviene tramite la trasmissione di un segnale radio da parte di ciascun satellite e l’elaborazione dei segnali ricevuti da parte del ricevitore. Il registratore è utile quando individuato un insediamento, se ne devono descrivere nell’immediato le caratteristiche quali la lunghezza, larghezza, dimensione in altezza ed altre notizie utili che assieme agli scatti fotografici consentiranno in un secondo tempo di studiare meglio il sito in questione. La fase successiva archeologica riguarda lo scavo vero e proprio dell’insediamento. Il Progetto Ethwal, finanziato dalla Comunità europea e portato avanti dall’Università di York, indaga su due aree distinte delle Alpi Occidentali, la Val Maudagna nel territorio di Frabosa Sottana, ma non solo, e la Vallèe de Freissinieres nel dipartimento francese delle Hautes Alpes nei pressi di Briancon.



Le due valli prese in esame dal Progetto EthWAL





Due immagini di casot: il alto casot ancora ben conservati, in basso
ruderi in pietra a secco. Sono stati censiti dal Prof. Carrer in Valle
Maudagna circa ottanta insediamenti




Cosa studia questo progetto? Il progetto studia i casot dei pastori in alta quota, che venivano e vengono ancora oggi utilizzati durante il periodo estivo (giugno-fine settembre). Perché proprio in Val Maudagna si è concentrata la ricerca? Tutto nasce da un opuscolo realizzato dal Dottor Giovanni Comino ex Sindaco di Frabosa Sottana, quando a  capo del servizio veterinario dell’asl di Cuneo realizzò il libretto dal titolo “Caseificare in alpeggio: si può? Una tradizione tra passato, presente e futuro”. Il volume venne mostrato al Prof. Carrer il quale vedendo alcune immagini dei casot, rimase stupito di come alcuni di loro si erano conservati in maniera ottimale rispetto ad altre zone alpine, e nel 2012 presentò appunto un progetto di ricerca che venne autorizzato. Cos’è un casot? Molte persone andando in alta montagna  li avranno visti, ma sicuramente la gran parte non conosce l’utilizzo passato, presente e futuro di tali insediamenti. Nell’estate del 2013 il Prof. Carrer nel corso di due campagne in luglio e agosto, riuscì nella zona della Balma a censire circa ottanta casot, alcuni ancora utilizzati o abbandonati da pochi anni, altri solamente ruderi di pietra. Lo scavo dell’estate 2014 si è concentrato per oltre una settimana su di un casot situato al di sotto del lago della Brignola, posto vicino ad una fontana, in una posizione ottima.





A questo punto sorge spontanea da parte di molti la domanda: perché studiare i casot?


Per diversi motivi:


-          per ricostruire la storia


-          per capire meglio la storia (antica e moderna) della pastorizia


-          per capire perché sono stati costruiti e utilizzati


-          per capire meglio la storia (antica e moderna) dei paesaggi alpini


-    il quinto motivo, perché sono un patrimonio da preservare, che può essere uno strumento di valorizzazione turistica del territorio.




Come si studiano i casot?


Si inzia con il lavoro di censimento e catalogazione perlustrando l’intera zona in questo caso l’intera Val Maudagna. Facendo ricerche su documenti e libri in archivi e biblioteche. Realizzando interviste con coloro che utilizzano o hanno in passato utilizzato tali strutture, i pastori e i malgari, partendo dai giovani per arrivare agli anziani che hanno una memoria storica ovviamente più lunga che può arrivare attraverso le testimonianze dei loro padri anche ad oltre cento anni indietro.

La fase successiva è quella dei rilievi topografici che viene effettuata con strumenti familiari ai geometri come la stazione totale. In seguito si passa aiI campionamenti e per finire lo scavo archeologico. Tutti i dati raccolti in estate vengono rielaborati nella stagione invernale in università, compiendo analisi statistiche e analisi di laboratorio. I primi risultati di questa ricerca hanno consentito di censire oltre 80 insediamenti nella zona circostante il Rifugio Balma, ma sicuramente i casot erano un tempo molti di più.

I casot sono sopravvissuti fino ai nostri giorni (alcuni insediamenti sono risalenti ad oltre tre secoli fa), sono elementi caratteristici del paesaggio montano locale, si collocano al confine tra archeologia, storia e etnografia, sono di grande interesse per la ricerca scientifica, un patrimonio da proteggere e valorizzare e di potenziale interesse turistico.






Nelle due foto l'interno di un casot perfettamente conservato



Quali sono le ricadute sul territorio? Conferenze come quella tenuta il 16 agosto 2014 a Frabosa Sottana, con la presentazione  del progetto e dei primi risultati, articoli su internet, sulla stampa, su riviste scientifiche, ma la novità consiste nella ricaduta turistica  con la valorizzazione attraverso volantini informativi ed opuscoli. Il turista ha già a disposizione i numerosi sentieri che passano attraverso i casot, quindi non resta che sfruttare questa potenzialità per il futuro.







La consegna della pergamena ricordo da dx Gianni Dulbecco
(frabosasottana.com) organizzatore della conferenza, al centro
il Prof. Francesco Carrer e a sx il Vice Sindaco Jacopo Denina


 
13/08/2014 19:25
Emergono nuovi talenti al Palasagra di Frabosa Sottna






Martedi 12 agosto, mentre le stelle invisibili sfrecciavano in un cielo nuvoloso, nelle notti di San Lorenzo, altre "Stelle" mostravano il loro talento ad un pubblico entusiasta nel Palasagra di Frabosa Sottana. Venti presentazioni di appassionati (a partire dalla piccola Grace di soli 6 anni) per una trentina di "artisti" in divenire che hanno calcato il palco con canto, danza, musiche e performance atletiche. Organizzato dai nuovi gestori del Palasagra, Angela Regis e Fabrizio Bertolino, la prima edizione del Frabosa's Got Talent ha riempito la sala come non si era mai visto! Si è avverata dunque la profezia di Andy Warhol, l'eclettico artista americano, che, ancor prima di internet, aveva previsto che in futuro ognuno sarà famoso per quindici minuti! Così è stato per i trenta performer che si sono sottoposti volentieri al giudizio del pubblico e di una simpatica giuria presieduta da Iole Caramello, Sindaco di Frabosa Soprana, coadiuvata dal giornalista Paolo Somà e dall'esperto radiofonico Marco Bodrone di Frabosa. Premi simbolici e gustosi, a chilometri zero, delle aziende frabosane Merlatti e Lanza, consegnati dal Sindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino, hanno affiancato il "vero" premio: esserci sul palco, con l'applauso del pubblico, anche ammassato fuori porta! Molto omogeneo il punteggio dei tre vincitori della categoria Senior (dai 14 anni in su), tutti bravissimi. Fra i commoventi Junior, Greta e Agnese Biancheri di Frabosa hanno strappato il primo premio decretato dal pubblico. Ora gli organizzatori, tra cui il Nordovest4x4 di Mondovì, che sta sviluppando iniziative di promozione del territorio Monregalese, stanno già cercando la prossima location, rigorosamente nelle Valli, dove si annidano talenti ancora nascosti! Il talento non finiscemai, ed è dappertutto!


Nella foto sotto i premiati: da sx Mattia e Stefania Tagliatore, Vice Sindaco di Torre Mondovì, con il primo premio per la loro danza in salsa cubana; Alessia Todaro di Mondovì, seconda classificata e la giovane Laura Fenoglio, terza, con le loro splendide voci che hanno entusiasmato i 200 fan del Palasagra di Frabosa Sottana.











 
05/08/2014 21:53
`Conferenza sul Progetto europeo di ricerca EthWAL - Frabosa Sottana 16 agosto ore 20,30 locali della Confraternita



La locandina della Conferenza sul Progetto di ricerca
EthWAL in programma a Frabosa Sottana il 16 agosto




Dall’estate  del 2013 le alte  quote della Valle  Maudagna e di  alcune  zone limitrofe vengono investigate dal Prof. Francesco Carrer del Dipartimento di Archeologia della York University (Inghilterra) nell’ambito del progetto di ricerca EthWAL finanziato dalla Comunità Europea. Tale progetto ha come oggetto  le strutture  pastorali di alta quota di  due  aree campione  delle Alpi occidentali:  la succitata  Val Maudagna  (provincia di Cuneo)  e la Vallèe de Freissinieres  (Dept. des Hautes-Alpes, Francia). Per quanto riguarda la prima, le ricerche si concentrano soprattutto su tre tipi di evidenze:  le capanne pastorali tradizionali (in pietra a secco), ancora in parte utilizzate nel territorio in questione; le aree di pascolo selezionate dai pastori per stabulare gli animali (i cosiddetti “gias”); le strutture semi interrate in muratura utilizzate per conservare e stagionare i formaggi (le “selle”). Il metodo utilizzato è sia antropologico che archeologico, da una parte infatti vengono intervistati i pastori locali per comprendere le strategie di uso delle alte quote; dall’altra, invece, vengono studiate in maniera approfondita le strutture, la loro architettura e i loro spazi interni. L’obiettivo di questa ricerca è, a sua volta, duplice: creare un modello analogico che consenta di interpretare le strutture pastorali antiche che vengono scavate dagli archeologi in alcune aree delle Alpi (soprattutto quelle occidentali) ed altresì consentire di comprendere modalità e finalità con cui i pastori hanno dati forma ai paesaggi alpini sino a pochi decenni fa (ed in parte ancora oggi).







Un insediamento pastorale in pietra a secco ancora utilizzato




Una "sella" struttura seminterrata in muratura utilizzata per la
conservazione e la stagionatura dei formaggi






Un rudere di capanna pastorale tradizionale abbandonata




Il Prof.  Francesco Carrer nei pressi di un rudere in pietra a secco
di una capanna pastorale tradizionale ormai abbandonata




Il ricevimento in Comune a Frabosa Sottana con a sx il
Sindaco Giovanni Comino, Gianni Dulbecco curatore del
sito frabosasottana.com e il Prof. Francesco Carrer
del dipartimento di Archeologia della University of York
(luglio 2013)

 
05/08/2014 20:52
Convegno di due serate organizzato dalla Pro Loco di Frabosa Sottana


Interverranno il Dr. Luigi Mori e la Dr.ssa Maria Rosa Conte










Frabosa Sottana si appresta a vivere due serate all'insegna della cultura e dell'arte: alle ore 21 di giovedi 7 e venerdi 8 agosto, infatti, presso i locali della Confraternita, si terrà un convegno avente come tematiche principali la grafologia e la psicologia nell'arte e la rivoluzione artistica fra il diciannovesimo e il ventesimo secolo. Protagonisti  dell'appuntamento saranno il Dottor Luigi Mori e la Dott.ssa Maria Rosa Conte, che vantano un curriculum vitae di tutto rispetto: il primo, oltre a essere un esperto e un conferenziere in tema di arte genovese, è anche conservatore del patrimonio artistico dell'Albergo dei Poveri di Genova, tesoriere e segretario dell'Istituto per le materie e le forme inconsapevoli, fondato da Claudio Costa, e curatore di mostre d'arte e di bibliografie artistiche. La Dr.ssa Conte, invece, è una stimata grafologa forense iscritta all'albo dei consulenti e dei periti del tribunale di Genova e all'Associazione Nazionale dei Grafologi Professionisti. Fra i suoi vari interventi si evidenziano due anni di sperimentazione, ricerca e studio al Centro Disturbi Alimentari dell'ASL 3 genovese, con presa in carico di casi di anoressia e bulimia valutati in equipe, e sei anni di lavoro ad un progetto intitolato "Sportello grafologico" con le scuole del circolo didattico del centro-est del capoluogo ligure, con un occhio di riguardo alla formazione delle insegnanti. Attualmente è impegnata nel progetto "il doposcuola per i bambini affetti da DSA" presso la scuola Barrili di Genova e promuove corsi di pre-scrittura rivolti ai giovanissimi studenti dell'ultimo anno della scuola dell'infanzia con particolare riferimento al mancinismo, alla disgrafia e alla dislessia. L'evento, organizzato dall'Associazione turistica Pro Loco di Frabosa Sottana, prevede un'analisi profonda degli argomenti trattati in tutte le loro sfaccettature, andando anche a scomodare personaggi che godono di fama e prestigio, come Sigmund Freud, Vincenti Van Gogh, Salvador Dalì e Pablo Picasso

 
01/08/2014 20:46
Escursioni Mondolè Estate 2014



CLICCA SULLA LOCANDINA PER INGRANDIRLA



 
30/07/2014 21:58
Bus Navetta Frabosa Sottana-Miroglio-Artesina-Pratonevoso dal 1 agosto 2014






LINEA ESTIVA


FRABOSA SOTTANA- ARTESINA/PRATO NEVOSO





MATTINO:


FRABOSA SOTTANA           9.45


MIROGLIO                             9.50    


SCARRONE                           9.55


ARTESINA                           10.05


PRATO NEVOSO                10.20





PRATO NEVOSO                10.45


ARTESINA                           11.00


SCARRONE                         11.10


MIROGLIO                           11.15


FRABOSA SOTTANA         11.20





POMERIGGIO:


FRABOSA SOTTANA         15.15


MIROGLIO                          15.20    


SCARRONE                         15.25


ARTESINA                           15.35


PRATO NEVOSO                15.50





PRATO NEVOSO                16.05


ARTESINA                           16.20


SCARRONE                         16.30


MIROGLIO                           16.35


FRABOSA SOTTANA         16.40


IL SERVIZIO E’ ATTIVO DALL’1 AL 24 AGOSTO
 
25/07/2014 20:07
Frabosa Sottana, tutto pronto per la presentazione di una tela settecentesca in località Alma

 


La tela settecentesca raffigurante Stefano Ignazio Lanza 


Giovedì 31 luglio, alle ore 20.30, l’amena località di Alma (Frabosa Sottana) diverrà il teatro della presentazione ufficiale della tela settecentesca raffigurante Stefano Ignazio Lanza, colui che donò il sito dell’odierna Parrocchia della Madonna della Neve. L’opera, recentemente sottoposta a un intervento di restauro conservativo eseguito dalla ditta Luisa Torrero di Vicoforte Mondovì, sarà mostrata al pubblico per la prima volta dopo ventiquattro mesi: infatti, il progetto fu illustrato alla popolazione già nell’agosto 2012, in occasione dei festeggiamenti patronali dell’Alma, ma sono stati necessari addirittura due anni per poter perseguire tale obiettivo, raggiunto soltanto dopo il lasciapassare da parte della Sovrintendenza ai Beni Artistici del Piemonte e l’individuazione di finanziamenti, in parte concessi dalla Fondazione del Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca de’ Baldi e in parte giunti da donazioni volontarie. Il soggetto ritratto è, come asserito in precedenza, Stefano Ignazio Lanza, un uomo che visse a cavallo fra la prima e la seconda metà del Settecento; nell’archivio della Parrocchia dell’Alma, due documenti piuttosto antichi, datati 1744 e 1748, sono incentrati su di lui e sui passaggi di proprietà di quest’ultima, originariamente utilizzata come cappella di famiglia con diritto di prelazione alla nomina di cappellano per eventuali sacerdoti discendenti e poi, probabilmente “per cessione” (ma, eccezion fatta per la didascalia presente sul dipinto, non è stata rinvenuta alcuna tipologia di documentazione archivistica in grado di sostenere questa tesi), divenuta cappella della Madonna della Neve. Questo cambio di denominazione ha segnato una svolta cruciale nella sua storia: in data 15 maggio 1880 l'antica cappella divenne Succursale e il 14 maggio 1918, con decreto vescovile approvato dal regio Assenso del 6 aprile 1919, monsignor Ressia la erigeva in Parrocchia autonoma. Un percorso indubbiamente coinvolgente e affascinante, di cui saranno ripercorse le tappe più significative per rendere il giusto tributo a Stefano Ignazio Lanza, una figura altamente carismatica, che, attraverso il suo nobile gesto, ha contribuito a dare vita a un’intera comunità. La serata, che godrà di un armonioso sottofondo musicale, culminerà in un rinfresco offerto dall’Associazione turistica Pro Loco di Frabosa Sottana.
 
23/07/2014 20:23
Gli appuntamenti di Artesinatura Estate 2014



ARTESINATURA ESTATE 2014


VEN 08/08/2014

Total Body Musicale - ore 10.00
Lavorare il Feltro (corso per bambini e adulti) - ore 16.00
Tramonto in Baita - ore 19.00


SAB 09/08/2014

Ginnastica Dolce - ore 10.00
Il Burattinaio - ore 16.00/18.00
Cena dell'Amicizia - c/o Ristorante il Carro


DOM 10/08/2014

Action Sports - Aperitivo Adulti - ore 10.30
Street Artesina - ore 15.00/18.00


LUN 11/08/2014

Corso Erbe Alpine, esecuzione raccolta e a seguire laboratorio - ore 09.30
Laboratorio Musicale - ore 16.00/18.00


MAR 12/08/2014

Ginnastica Dolce - ore 10.00
Torneo Scala40 e Yu Gi Oh - ore 15.30
Baby Dance - ore 16.00
Impariamo a Lavorare a Maglia - ore 18.00/20.00


MER 13/08/2014

Total Body Musicale - ore 10.00
Torneo Pallavolo - ore 15.30
Baby Dance - ore 16.00
Corso Mountain Biki - ore 16.00/18.00


GIO 14/08/2014

Action Sports - Aperitivo Adulti - ore 10.30
Torneo Pallacanestro - ore 15.30
Baby Dance - ore 16.30
Corso Bigiotteria per Bambine - ore 17.00


VEN 15/08/2014

Tombolone di Ferragosto - ore 16.00


SAB 16/08/2014

Ginnastica Dolce - ore 10.00
Festa di Nonna Papera - Torte in Gara - ore 15.30
Laboratorio Creativo per Bambini - ore 16.00
Cena dell'Amicizia c/o Ristorante Il Carro


DOM 17/08/2014

Total Body Musicale - ore 10.00
Torneo Calcetto - ore 15.30
Baby Dance - ore 16.00


LUN 18/08/2014

Trekking Adulti - Cima Mondolè - ore 09.30
Caccia al Tesoro per Bambini - ore 16.00
Cotto e Mangiato di Simona - Tagliatelle alle Castagne - ore 17.00/19.00


MAR 19/08/2014

Trekking Piano del Velasco - partenza ore 07.30


MER 20/08/2014

Total Body Musicale - ore 10.00
Balli Occitani - ore 16.00/18.00


GIO 21/08/2014

Action Sports - Aperitivo per Adulti - ore 10.00
Street Artesina - ore 15.00/18.00
Tramonto in Baita - ore 19.0


VEN 22/08/2014

Ginnastica Dolce - ore 10.00
Corso Mountain Bike - ore 15.00/17.00
Ginnastica dolce per adulti - ore 10.00
Lavorare il Feltro - Corso per Adulti e Bambini - ore 17.00/19.00


SAB 23/08/2014

Total Body Musicale - ore 10.00
Corso Bigiotteria per Bambine - ore 16.00/18.00
Cena dell'Amicizia c/o Ristorante Il Carro


DOM 24/08/2014

Corso Erbe Alpine - Esecuzione, Raccolta e a seguire Laboratorio - ore 09.30
Merendando Insieme - Merenda di chiusura stagione - ore 16.00

 
20/07/2014 14:11
C'è anche un pizzico di Villanova Mondovi e Frabosa Sottana nel successo mondiale della Germania. L'eroe del Maracanà Mario Gotze si mise in evidenza al Torneo Piccole Grandi Squadre






Mario Gotze nel 2006 premiato come miglior calciatore  al
Torneo Piccole Grandi Squadre di Villanova Mondovì




L'eroe del successo della Germania contro l'Argentina ai recenti Mondiali di Calcio in Brasile, Mario Gotze otto anni fa nel 2006 fu protagonista al "Torneo Internazionale Piccole Grandi Squadre" di Villanova Mondovì organizzato per venti anni consecutivi da Marco Murgia dell'USD Tre Valli. Mario Gotze è cresciuto nelle giovanili del Borussia Dortmund, squadra che prese parte per cinque anni consecutivi al torneo monregalese. Nel 2006 il Borussia giocò la finalissima del torneo contro i ragazzi del Genoa di Michele Sbravati che schieravano tra gli altri El Shaaraawy perdendo per 3-0 nonostante una bella gara disputata. Mario Gotze fu premiato al termine della manifestazione come miglior giocatore del torneo. Il giovane calcatore tedesco da ragazzino giocava mediano, non attaccante come viene impiegato attualmente, ma si vedeva che sarebbe arrivato lontano, visto il tocco di palla e la visione di gioco non comune per ragazzi di 14 anni. Anche a Frabosa Sottana molti ricordano la squadra del Borussia Dortmund che aveva soggiornato ed eletto suo quartier generale l'Albergo Italia per diversi anni, apprezzando la Valle Maudagna e le specialità eno-gastronomiche del territorio sapientemente preparate dagli chef Paolo e Massimo Viglietti.




Il centro sportivo di Branzola a Villanova Mondovì dove Mario Gotze
giocò la finale della XIII edizione del Torneo contro il Genoa




L'albergo Italia di Frabosa Sottana che ospitò il Borussia Dortmund
per cinque anni e nel 2006 l'attuale campione del mondo Mario Gotze
                       



 
17/07/2014 07:12
Gli appuntamenti dell'estate 2014 organizzati dalla Pro Loco di Frabosa Sottana e dall'Associazione San Biagio di Miroglio

Numerosi gli appuntamenti organizzati dalla Pro Loco di Frabosa Sottana e dall'Associazione San Biagio di Miroglio per l'Estate 2014. Eventi di ogni genere, per soddisfare le esigenze di tutti. Di seguito il programma completo delle manifestazioni in calendario nei mesi di luglio, agosto e settembre.


Luglio

Giovedì 24/07 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - SERATA LATINO AMERICANO con CARLA
e HANOI

Sabato 26/07 Frazione GOSI "Festività di S. ANNA"
Ore 18.30 Santa Messa - 20.30 "SERATA GASTRONOMICA"

Domenica 27/07 Frazione MIROGLIO "DOMENICA DEL PANE"
ore 10.00 Santa Messa e condivisione del pane nel segno della
condivisione e della fraternità. A cura dell'Assiciazione San
Biagio e M.V.

Mercoledì 30/07 FRABOSA SOTTANA "LEZIONE di JEET KUNE DO"
La disciplina praticata da Bruce Lee insegnata da Claudio Basso.

Giovedì 31/07 Frazione ALMA ore 21
Presentazione della Tela settecentesca raffigurante Stefano
Lanza, donatore del sito da cui trae origine l'attuale
parrocchia. A seguire rinfresco offerto dalla Pro Loco.



Agosto

Venerdì 1/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - Ore 20 Cena con Prodotti tipici
Ore 21.30 "RACCONTARE LO SPORT: COME NASCE LA TELECRONACA DI
UN GRANDE EVENTO" con il noto giornalista e telecronista Enrico
ZAMBRUNO.

Sabato 2/08 Frazione ALMA Festività "MADONNA della NEVE"
ore 14.30 Giochi Popolari - ore 20.30 serata "GASTRONOMIA e
MUSICA.

Domenica 3/08 Frazione MIROGLIO "INIZIA LA NOSTRA ESTATE"
ore 10.00 apertura al pubblico della Cappella di San Marco al
Pellone. A cura dell'Associazione San Biagio e M.V.

Domenica 3/08 Frazione ALMA Festività "MADONNA della NEVE"
ore 11.00 Santa Messa - ore 14.30 Giochi Popolari
ore 20.30 serata "GASTRONOMIA e MUSICA "

Lunedì 4/08 Frazione ALMA Festività "MADONNA della NEVE"
ore 20.30 "GRAN POLENTATA e MUSICA"

Mercoledì 6/08 Frazione ALMA "SERATA PEPPA PIG doppiata in Piemontese".
Ore 20.30 Cena a base di Porchetta e Prodotti Suini. Ore 22.00
Videoproiezione dei filmati di Peppa Pig doppiati in Piemontese
con un episodio inedito.

Giovedì 7/08 FRABOSA SOTTANA - Confraternita - ore 21.00
"ARTE – GRAFOLOGIA e PSICOLOGIA"
Arte e Scienza a confronto con la Dr.ssa Maria Rosa Conte

Venerdì 8/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - ore 16.00 "DECOUPIAMO INSIEME"
Approccio alla tecnica del découpage in poche e semplici mosse
Iscrizioni presso "il Salotto di Daniela" via IV novembre 15
Frabosa Sottana. Tel 0174.244034

Venerdì 8/08 FRABOSA SOTTANA - Confraternita - ore 21.00
"LA RIVOLUZIONE ARTISTICA TRA 800 e 900"
Nuove Tecniche e Psicoanalisi in Pittura con la Dr.ssa Maria
Rosa Conte.

Sabato 9/08 PARCO del CAUDANO "IV CONCORSO di PITTURA ESTEMPORNEA"
Libera scelta del supporto e della tecnica pittorica sul tema
"La valle Maudagna".
ore 9.30-12.30 Timbratura delle tele, ore 18.30 consegna degli
elaborati che verranno esposti presso la biglietteria del Parco
del Caudano fino al 24/8. Aperto a tutti.

Sabato 9/08 Frazione PIANVIGNALE "SEGUI LA STELLA…"
ore 17.00 Santa Messa
ore 20.30 serata "GASTRONOMIA e MUSICA"

Domenica 10/08 PARCO del CAUDANO ore 15.00 Inaugurazione Mostra Fotografica
a cura di Stefano Odepemko che resterà in allestimento fino al
24/08. Ingresso libero.

Domenica 10/08 Frazione PIANVIGNALE "…ASPETTANDO IL PRESEPE VIVENTE"
ore 20.30 "GRAN POLENTATA e MUSICA"

Lunedì 11/08 FRABOSA SOTTANA - MERCATINO dell’ARTIGIANATO e ANTIQUARIATO.

Martedì 12/08 FRABOSA SOTTANA - Via Piave ore 18.30 "APERITIVO IN PIAZZA".
Degustazione di vini piemontesi accompagnati da prodotti tipici
del territorio.

Martedì 12/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - ore 21.00 "FRABOSA'S GOT TALENT"
Dilettanti allo Sbaraglio. Aperto a tutti.

Mercoledì 13/08 FRABOSA SOTTANA - Via Piave -
ore 15.00 "POMERIGGIO DEI BAMBINI"
Giochi Popolari e Gonfiabili con Nutella Party.

Mercoledì 13/08 FRABOSA SOTTANA – Palasagra - TOMBOLONE

Giovedì 14/08 Frazione Miroglio "OGGI LAVORO IO"
ore 14.30 Genitori, nonni e bambini "insieme giochiamo e
costruiamo..." a cura dell'Associazione San Biagio di Miroglio.

Giovedì 14/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - KARAOKE Aperto a tutti.

Venerdì 15/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - ore 20.30 "BRACIOLATA e MUSICA"

Sabato 16/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - ore 20.30 "CENA MAGICA"
Trucchi e illusioni con il Mago Ticket.

Domenica 17/08 Frazione MIROGLIO ore 20.30 "GRAN POLENTATA e MUSICA"

Lunedì 18/08 FRABOSA SOTTANA - MERCATINO dell’ARTIGIANATO e ANTIQUARIATO.

Lunedì 18/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra ore 16.00 "DÉCOUPIAMO INSIEME"
Nuovo appuntamento con l'universo del découpage. Iscrizioni
"Il Salotto di Daniela" via IV Novembre 15, Frabosa Sottana.
tel. 0174 244034

Martedì 19/08 FRABOSA SOTTANA - Via Piave "APERITIVO IN PIAZZA"
ore 18.30 Degustazione di vini del nord-est accompagnati da
prodotti tipici del territorio.

Mercoledì 20/08 Frazione Miroglio "FESTA DEI BAMBINI"
ore 14.30 "Camminando per i boschi" gita a piedi per i bambini
(invitati Genitori e Nonni) con merenda al sacco. A cura
dell’Associazione San Biagio di Miroglio.


Mercoledì 20/08 PARCO del CAUDANO "FESTIVITA' di S. BERNARDO"
ore 18.30 Merenda Sinoira: degustazione di prodotti tipici con
a seguire possibilità di visitare le grotte in notturna.

Venerdì 22/08 Frazione Miroglio "FESTA DEI BAMBINI"
ore 14.30 Giochi nell’aia per i bambini.
ore 20.45 Videoproiezione e premiazione dei disegni realizzati
dai bambini sul tema: "Vi racconti in un disegno la mia estate"
Premiazione di tutti i giochi estivi.
A cura dell’Associazione San Biagio e Maria Vergine.

Sabato 23/08 PARCO del CAUDANO "IL BOSCO INCANTATO"
ore 10.30 Concerto per arpa a cura della M.a Valentina
Meinero. Ingresso libero.

Sabato 23/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - "FESTA DELLA BIRRA"
dalle ore 19.30 Birra e Grigliata con Musica dal vivo.

Domenica 24/08 Frazione ALMA "FESTA di FINE ESTATE"
ore 11.00 Santa Messa.
ore 13.00 "Pranzo dell’Amicizia"

Domenica 24/08 PARCO del CAUDANO ore 18.00 Premiazione del CONCORSO DI PITTURA
ESTEMPORANEA + APERITIVO offerto dalla Pro Loco.

Martedì 26/08 FRABOSA SOTTANA (Confraternita) ore 21.00
"SCATTI D’AUTORE dalla A alla Z" con il noto Fotografo
Naturalistico MARCO GAIOTTI
Videoproiezione dedicata agli scatti più significativi che
raccontano i viaggi del giovane artista dall’Alaska allo
Zimbabwe. Ingresso libero

Sabato 30/08 FRABOSA SOTTANA – Campetto Confraternita "IL MEDIOEVO"
ore 15.00 Dimostrazione ARCIERI DELLA SAVOIA ANTICA
ore 18.30 Merenda Sinoira: degustazione di antiche ricette
medievali

Domenica 31/08 FRABOSA SOTTANA "MOTOMANGIANDO"
Moto-Incontro aperto a tutti con tappe eno-gastronomiche per
la Val Maudagna,con degustazione di prodotti tipici locali.


Settembre

Sabato 13/09 Frazione MIROGLIO "Festa Patronale del Borgo - Nome di Maria"
ore 20.45 Fiaccolata per le vie del paese.

Domenica 14/09 Frazione MIROGLIO "Festa Patronale del Borgo - Nome di Maria"
ore 10.00 Santa Messa solenne con processione
ore 14.30 Canti e iniziative in piazza; giochi per i più
piccini. A cura dell'Associazione San Biagio

Domenica 21/09 FRABOSA SOTTANA – Palasagra
ore 11.00 TAPPA DEL RADUNO 2014 Vespa Club Mondovì

ESCURSIONI GUIDATE SUL NOSTRO TERRITORIO:
Prenotale direttamente presso gli
Info Point Mondolè tel. 0174 244481 / 0174 334133

Info Eventi Parco del Caudano 339 5928256
Info Eventi Palasagra 349 7519492

 
16/07/2014 16:46
Gli appuntamenti di luglio al Palasagra di Frabosa Sottana





Frabosa Sottana: a luglio Caraibi e Liscio

Sono numerosi gli appuntamenti e gli intrattenimenti che si stanno organizzando, nel corso dei mesi estivi, presso il Palasagra di Frabosa Sottana dopo la riapertura della nuova gestione. A luglio ne segnaliamo due in particolare: una serata di balli caraibici ed un concerto di Liscio.

Il primo appuntamento è previsto per giovedì 24 luglio: si tratta di musiche caraibiche e quindi danze sotto la guida di Carla ed Hanoì. Dalle 20 sarà possibile degustare un apericena succulenta (euro 6), quindi una "pastata" (5 euro); seguirà un Mohijto party.

Il 26 luglio sarà la volta della serata dedicata al Liscio con la nuova orchestra "Dolce e la sua band", serata nel corso della quale sarà possibile partecipare ad una cena su prenotazione (al numero 3497519492). Questo il menù: tortino di polenta con crema di funghi, peperoni in bagna cauda, tagliatelle con crema di porri, roastbeef, mousse di fragola, acqua e vino inclusi.
 
10/07/2014 21:31
Frabosa Sottana ospiterà il 12-13 luglio il corso di formazione 2014 per operatori sezionali ONC e TAM del Club Alpino Italiano



Il 12 e 13 luglio si terrà a Frabosa Sottana presso l'Albergo Italia via Principe Umberto 15 il corso di formazione per operatori sezionali ONC (operatore naturalistico e culturale) e per operatori TAM (tutela ambiente montano).

IL PROGRAMMA


Sabato 12 luglio 2014

ore 9,30 - Cenni sugli aspetti geologici delle Alpi Occidentali - Storia geologica delle Alpi - Riconoscere le rocce (Ignee, sedimentarie, metamorfiche) Docente Michele Pregliasco

ore 11,30 - Comunicazione e didattica - Comunicare la natura: "Scomporre, analizzare e valutare una lezione" Docente Michele Pregliasco

ore 11,45 - Cenni sugli aspetti vegetazionali delle Alpi Occidentali - Vegetazione (identificazione, morfologia, famiglie, endemismi) Docente: Marzia Serralutzu

ore 14,15 - Cenni sugli aspetti faunistici delle Alpi Occidentali - Fauna delle Alpi (identificazione, famiglie, endemismi, comportamenti) Docente: Patrizia Gavagnin

ore 15,30 - Vegetazione montana utilizzata per costruzione, cibo e cura Docente: Giuseppe Gavazza

ore 16,00 - Cenni sugli aspetti storici e antropici delle Alpi Occidentali Docente: Mauro Oria

ore 17,00 - Visita al Museo della Montagna di Miroglio

Domenica 13 luglio 2014

ore 08,00 - Ecologia. Docente: Ivan Borroni

ore 09,00 - Carsismo - Lezione propedeutica all'escursione Docente: B. Vigna

ore 10,00 - Escursione geologica/naturalistica - Uscita dedicata alla valutazione degli aspetti naturalistici/geologici del territorio e al carsismo.


 
07/07/2014 22:05
Grande successo del 1° Salone del libro di montagna



L'inaugurazione del 1° Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana


Si è concluso con un bilancio positivo la prima edizione del Salone del libro di montagna, ideato da Gianni Dulbecco curatore del sito frabosasottana.com, in collaborazione con l'Associazione San Biagio di Miroglio, l'albergo Italia ed il patrocinio del Comune di Frabosa Sottana. Le ottime condizioni meteo hanno favorito i visitatori che hanno avuto la possibilità di aggirarsi tra centinaia di libri esposti negli stand di oltre 30 editori editori sul piazzale dell'albergo. La particolarità di questo Salone è quella di essere dedicato esclusivamente a testi che raccontano la montagna a 360 gradi, da opere letterarie come romanzi e poesie ambientati in terre di montagna, reportages di viaggi e spedizioni, storia alpinistica, biografie ed autobiografie di alpinisti, guide turistiche, escursionistiche, sentieri, di arrampicata, speleologiche, enogastronomia, storia, flora, fauna, geologia, ambiente, archeologia, storia, guerra, arte, architettura di montagna, artigianato, etnografia, folklore ecc.
Il Salone ha preso il via sabato mattina con l'inaugurazione ufficiale alla presenza di autorità e sindaci del Monregalese. Il Sindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino ha proceduto al classico taglio del nastro, seguito da un rinfresco per gli ospiti gentilmente offerto da Anna Viglietti titolare dell'albergo Italia.
Subito dopo sono iniziati gli "incontri con gli autori", il vero punto di forza del Salone del libro. Si è iniziati con un romanzo storico di Alberto Podestà "Il mistero della tavola bronzea", seguito da una interessante guida su di un prodotto tipico della montagna la castagna, "C'era una volta....la castagna" curato da Michele Rivara. Nel pomeriggio è stata la volta di Sarah Cogni con "Il sentiero di Emma, un racconto ambientato nelle valli frabosane, seguito da un noir "Non senza dolore" di Bruno Vallepiano, si è passati quindi alla storia delle arrampicate nel finalese con il libro di Alessandro Grillo "Racconti in verticale" per concludere con una guida di Gian Vittorio Avondo "Piemonte contadino" inerente la vita contadina in regione tra pianura e montagna.
Domenica mattina è stata la volta di un libro di ricette di Ariel e Michela Chiarelli "la cucina delle fate", seguita da un libro di fiabe per bambini di Lodovico Marchisio e Maria Teresa Vivino "Il risveglio". Nel pomeriggio il libro "Dante" di Christian Roccati che racconta la vita tra le montagne valdostane di un suo zio, partigiano, seguito da una racconta di poesie in dialetto garessino di Sergio Aschero "shchigalo". Si è passati ad un libro storico sulla seconda guerra mondiale "in prima linea a Nowo Postojalowka" che racconta la ritirata della divisione cuneense degli alpini dal Don, di Giorgio Ferraris. Ha concluso la due giorni la guida escursionistica di Stefano Delfino "i sentieri della storia, 36 escursioni nelle valli cuneesi.


Clicca qui per la photogallery del Salone del Libro di Montagna

Ulteriori notizie sul sito ufficiale della manifestazione www.salonelibromontagna.blogspot.it

clicca qui accedere al sito
 
01/07/2014 22:07
Pratonevoso il calendario Estate 2014 delle manifestazioni




CALENDARIO EVENTI / Summer 2014







 AGOSTO

SABATO 2
9.00 | ESCURSIONE CAI “LA MONTAGNA... A PICCOLI PASSI”
21.30 | CONCERTO dei DEA (Pop-dance) BAR VOLPE


DOMENICA 3
FESTA DELLA BALMA
12.30 | CONCERTO dei “COITONI” (Anni 70, 80, 90) BAITA DEL VERDE


VENERDÌ 8
21.30 | CONCERTO dei TREATLES (Acoustic-folk) BAR PIZZERIA COMETA


SABATO 9
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
14.30 | GIORNATA CINOFILA in CONCA
14.30 | ANIMAZIONE POMERIDIANA AL PRATONEVOSO VILLAGE
21.30 | CONCERTO dei “BUIO PESTO” BORGO STALLE LUNGHE
22.30 | “DJ CAPONETTO” BAITA DEL VERDE


DOMENICA 10
10.00 | MALGA DIDATTICA
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
12.00 | CONCERTO dei “COITONI” (Anni 70, 80, 90) BAITA DEL VERDE
14.30 | ANIMAZIONE POMERIDIANA AL PRATONEVOSO VILLAGE
21.30 | CONCERTO dei “LAB” (Rock) RISTORANTE LA CAPANNA


LUNEDÌ 11
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”


MARTEDÌ 11
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
21.00 | SERATA LATINA “RITMO DE LA NOCHE” IN CONCA CON “DJ LINO”


MERCOLEDÌ 13
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
14.30 | ANIMAZIONE POMERIDIANA AL PRATONEVOSO VILLAGE
21.30 | SERATA REGGAE dei “BYE BABYLON” ALLO SPORTING


GIOVEDÌ 14
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
14.30 | ANIMAZIONE POMERIDIANA AL PRATONEVOSO VILLAGE
21.30 | CONCERTO dei “SOUNDRISE” AL BORGO STALLE LUNGHE


VENERDÌ 15
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
14.30 | ANIMAZIONE POMERIDIANA AL PRATONEVOSO VILLAGE
21.30 | CONCERTO AL BORGO STALLE LUNGHE
SABATO 16
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
14.30 | CIRCOBUS MACRAMÈ PER BAMBINI IN CONCA
21.30 | CONCERTO dei “THE CLIPS” (Rok’n’roll anni ‘60) IN CONCA
23.00 | BAITA DEL VERDE FLUO PARTY


DOMENICA 17
10.00 | MALGA DIDATTICA
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
12.00 | CONCERTO dei “COITONI” (Anni 70, 80, 90) BAITA DEL VERDE


VENERDÌ 22
21.30 | CONCERTO dei SHORT FRAME (Folk-Pop) - Baby Lunch


SABATO 23
9.00 | ESCURSIONE CAI “LA MONTAGNA... A PICCOLI PASSI”
21.30 | CONCERTO dei “MAL INTENTO” ( lounge-acid jazz) RISTORANTE LE STALLE
22.30 | SERATA DI FINE STAGIONE CON “DJ CAPONETTO” BAITA DEL VERDE

Tutti gli ingredienti per il tuo divertimento... ;)

PER LE ESCURSIONI ORGANIZZATE IN COLLABORAZIONE CON IL CAI , per le GIORNATE IN MALGA e per le lezioni di YOGA SIETE PREGATI DI PRENOTARE presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.334133
IN CASO DI PIOGGIA GLI EVENTI SARANNO ANNULLATI

Inoltre TORNEI SPORTIVI di Calcio, Tennis, Golf, Mountainbike si svolgeranno per tutto il periodo estivo!!!

PRATO NEVOSO vi aspetta... dal 28 giugno!!! 

 
27/06/2014 10:35
1° Salone del libro di montagna - Frabosa Sottana 5-6 luglio 2014 il programma






Ideato da Gianni Dulbecco del sito web frabosasottana.com, organizzato in collaborazione con l’Associazione onlus San Biagio di Miroglio, l’Albergo Italia di Frabosa Sottana ed il patrocinio del Comune di Frabosa Sottana, si svolgerà nei giorni 5 e 6 luglio 2014 il 1° Salone del libro di Montagna, presso l’Albergo Italia in via principe Umberto 15. La manifestazione prevede la partecipazione sul piazzale interno dell’albergo di una trentina di case editrici che esporranno sulle bancarelle e negli stand le migliori produzioni librarie aventi come tema la montagna a 360°.
Programma: Apertura salone sabato e domenica dalle 10 alle 20.
Inaugurazione ufficiale sabato 5 luglio alle ore 10.30. Nelle due giornate si terranno nella Sala Convegni gli “Incontri con gli Autori” che presenteranno i loro libri. (sul retro il programma dettagliato) Ingresso libero.

Editori presenti: Alberto Fantone (Paesana), Alzani Editore (Torino), Andrea Parodi Editore (Genova), Antares Edizioni (Alba), Araba Fenice (Boves), Associazione valorizzazione Castelmagno (Castelmagno), Biblioteca dell’Immagine (Pordenone), Blu Edizioni (Torino), Confabula Libreria (Vicoforte), Coumboscuro Centro Provenzale (Monterosso Grana), Einaudi Editore (Torino), Elekta Kids (Milano), Ellin Selae (Murazzano), Fenoglio Editore (Mondovì), Fondazione Nuto Revelli (Cuneo), Fraternali Editore (Torino), Fusta Editore (Saluzzo), I Libri della Bussola (Dronero), Istituto Storico della Resistenza (Cuneo), La Lettera Scarlatta (Frabosa Sottana), Lareditore (Perosa Argentina), Libreria La Montagna (Torino), Lindau (Torino), OAK Editions (Torino), Piemme Geronimo Stilton (Milano),Più Eventi (Cuneo), Primalpe (Cuneo), Priuli e Verlucca (Scarmagno), Vallot Guillaume (Grenoble-Francia), Vivalda Editore (Torino).





IL PROGRAMMA DEGLI INCONTRI CON GLI AUTORI



sabato 5 luglio 2014

• Ore 10.45 Alberto Podestà “Il mistero della tavola bronzea” La Lettera Scarlatta

• Ore 11,45 Michele Rivara “C’era una volta….La castagna” La Lettera Scarlatta

• Ore 15,00 Sarah Cogni “Il sentiero di Emma” Araba Fenice

• Ore 16,00 Bruno Vallepiano “Non senza dolore” Araba Fenice

• Ore 17,00 Alessandro Grillo “Racconti in verticale” Le mani Editore

• Ore 18,00 Gian Vittorio Avondo “Piemonte Contadino” Edizioni del Capricorno





Domenica 6 luglio 2014

• Ore 10,45 Ariel e Michela Chiarelli “La cucina delle fate” OAK Editions

• Ore 11,45 Lodovico Marchisio e M. Teresa Vivino “Il risveglio” OAK Editions

• Ore 15,00 Christian Roccati “Dante” Le mani Editore

• Ore 16,00 Sergio Aschero “Shchigalo” (bollicine)

• Ore 17,00 Giorgio Ferraris “In prima linea a Nowo Postojalowka” Araba Fenice

• Ore 18,00 Stefano Delfino “I sentieri della storia” Blu Edizioni


www.salonelibromontagna.blogspot.it



 
23/06/2014 09:32
Festa per i 60 anni di ordinazione sacerdotale del parroco di Frabosa Sottana don Mario Rizzo



In occasione dei 60 anni di ordinazione sacerdotale e 40 anni tra noi del parroco di Frabosa Sottana don Mario Rizzo, avrà luogo una due giorni di festa a lui dedicata.

Sabato 28 giugno alle ore 21 presso la Confraternita dei Santi Giovanni e Bonaventura ci sarà la proiezione di "Un cammino lungo 60 anni". Domenica 29 alle ore 10,30 Santa Messa solenne presso la Parrocchiale di San Giorgio. A seguire alle 12,30 presso l'Albergo Italia Pranzo. Prenotazione obbligatoria entro il 25 giugno, ristorante 0174.244000 o Ufficio Turistico 0174.244481
 
19/06/2014 20:04
Rinnovato il consiglio direttivo della Pro Loco Frabosa Sottana: Paolo Voarino eletto nuovo Presidente



Foto ufficiale della Pro Loco Frabosa Sottana assieme al Sindaco
Adriano Bertolino e al Presidente uscente Riccardo Griseri. Una
squadra giovane, con molta grinta e tanta voglia di fare.


A seguito delle dimissioni presentate da Riccardo Griseri dalla carica di Presidente della Pro Loco di Frabosa Sottana a causa dell'incompatibilità delle cariche, essendo stato eletto alle elezioni amministrative del maggio scorso Consigliere Comunale, si è proceduto nei giorni scorsi al rinnovo del consiglio. Paolo Voarino, da parecchi anni alla Pro Loco in qualità di Vice Presidente, è stato eletto al timone dell'associazione. Di seguito il nuovo direttivo:

Presidente (come già detto): Paolo Voarino
Vice-Presidenti: Sergio Peirano e Matteo Catalano
Segretario e responsabile ufficio stampa: Alessandro Nidi
Tesoriere: Federica Baracco

La Pro Loco si avvarrà di una sinergia con l'Amministrazione Comunale e con il nuovo sindaco, Adriano Bertolino, senza dimenticare le collaborazioni con l'Infopoint Mondolé, con il Palasagra e con le innumerevoli associazioni che operano sul nostro territorio. A tutti i componenti la Pro Loco di Frabosa Sottana, i migliori auguri di buon lavoro.
 
18/06/2014 06:43
Si va di balli caraibici al Palasagra di Frabosa Sottana. Appuntamento per giovedi 19 giugno



Il Palasagra di Frabosa Sottana



Dopo la scoppiettante riapertura del 12 giugno, al Palasagra di Frabosa Sottana sono previsti due nuovi appuntamenti organizzati dal Comune. Giovedì 19 giugno, dopo l'apericena delle 19,30 si terrà una serata di balli caraibici con l'intervento dell'insegnante di danza di Mondovì Carla Peirone (foto).

La serata Latina, in linea con i mondiali in Brasile, sarà seguita il giorno successivo (venerdì 20), dalla visione sul maxischermo del Palasagra (ore 18) della partita Italia - Costarica (ingresso libero). A seguire, dopo l'incontro, sarà possibile partecipare ad una cena, organizzata dai gestori Bicio ed Angela.

Per informazioni o prenotazioni alla cena delle 20,30, telefonare al numero 3497519492 oppure via mail a: angy_regis@libero.it



 
09/06/2014 20:46
Frabosa Sottana - Riapre il Palasagra. Inaugurazione giovedi 12 giugno ore 18,30




Frabosa Sottana: nuovi gestione e nuove iniziative al "Palasagra"

Riapre i battenti per l'estate, rinnovato nello spirito e nelle iniziative, il Palasagra di Frabosa Sottana, la cui conduzione è stata affidata dal Comune ad un nuovo ed energico gruppo di gestori, tutti frabosani "doc".
L'inaugurazione è prevista per giovedì 12 giugno alle 18,30, in concomitanza con la partita di esordio dei mondiali di Calcio del Brasile (ore 22: Brasile - Croazia). Infatti, una delle novità del Palasagra di Frabosa Sottana - fortemente voluta e caldeggiata dal Comune - è stata proprio l'installazione di un maxischermo sul quale verranno trasmessi buona parte degli incontri del Mundial.

Fornito di bar interno in grado di soddisfare manifestazioni di ogni genere (è il punto focale dell'annuale rinomata "Sagra della Castagna"), il Palasagra è uno dei fiori all'occhiello del Comune monregalese che, nelle intenzioni del Sindaco Adriano Bertolino e dei nuovi gestori, deve ritornare ad essere il fulcro di un rinnovato spirito turistico di Sottana, nonché centro di incontro e socializzazione per giovani e meno giovani, con appuntamenti mirati per ogni fascia d'età.

La seconda manifestazione in calendario il 19 giugno è una serata di musica e danze latinoamericane, cui seguiranno, nel corso dei mesi estivi, altre occasioni per gli amanti del ballo. La calendarizzazione degli eventi non è stata ancora definita del tutto proprio perché la nuova gestione è divenuta operativa da pochissimo, tuttavia i programmi, una volta definiti, saranno di volta, in volta pubblicati sui social media, sulle testate cartacee ed on line della provincia di Cuneo e della Liguria.

Tra le anticipazioni, ancora con data da definire (persumibilmente verso la metà di agosto), una rappresentazione teatrale curata dalla compagnia "Govi" di Genova, nonché la presenza del camp calcistico della Sampdoria e dei suoi calciatori in erba dal 22 al 26 giugno.

Per ulteriori informazioni e news sulle manifestazioni è possibile contattare la nuova gestione al numero 3663744655 oppure via mail a: angy_regis@libero.it

 
26/05/2014 06:35
Adriano Bertolino è il nuovo Sindaco di Frabosa Sottana. Battuto Pietro Blengini, già primo cittadino in passato per due legislature




Adriano Bertolino è il nuovo Sindaco di Frabosa Sottana. Già Vice Sindaco nella passata amministrazione guidata da Giovanni Comino, ha ottenuto con la Lista civica Tra voi per Frabosa Sottana 511 voti pari al 54,24% battendo di quasi 90 voti l'altro candidato Pietro Blengini (414 voti pari al 44,75%) della lista Un paese e la sua gente. I votanti sono stati 949 pari al 75,50 % degli aventi diritto. Il nuovo consiglio comunale sarà così composto: Sindaco: Adriano Bertolino. Consiglieri di maggioranza: Baracco Elisabetta, Bonelli Pietro, Bruno Fabio, Denina Jacopo, Griseri Giacomo, Griseri Riccardo, Lanza Katia; consiglieri di minoranza: Pietro Blengini, Dragone Giovanni, Romero Oscar Cesare. Al neo sindaco e a tutti i consiglieri eletti, i migliori auguri di buon lavoro nell'interesse della crescita e dello sviluppo di Frabosa Sottana.
 
23/05/2014 11:53
Rassegna "Festival della Montagna di Cuneo" a Frabosa Sottana dal 29 maggio al 2 giugno 2014



Rassegna “Festival della Montagna di Cuneo”
Il Festival nelle Valli Cuneesi …..
Dal 29 maggio al 2 giugno 2014


Il Festival della Montagna 2014 dal titolo “Segnali di Fumo” offre al pubblico un corposo programma, dal 29 maggio al 2 giugno, che ha come fulcro la Città di Cuneo e, parallelamente, prosegue l’intento delle scorse edizioni: “restituire” le storie della montagna alle Genti delle Vallate.
Così, con il coordinamento degli organizzatori del Festival, Frabosa Sottana propone presso la Confraternita dei Santi Giovanni e Bonaventura la stessa rassegna di film che viene offerta in Città.

Ecco il programma delle proiezioni:

Giovedì 29 maggio, ore 20.45 : “Montagne vicine”
Proiezione di :”E ci si trova dall’altra parte” e “La luna in fondo ai baciàs”
Venerdì 30 maggio, ore 20.45: proiezione di “L’ultimo pastore” – “24 buckets, 7 mice, 18 years” - “Vigia”
Sabato 31 maggio, ore 20.45: “Montagne di saggezza”
Proiezione di :”Verso dove” – “Pur Forever, Carl Jenal, il più anziano contadino della Svizzera” – “Kurt und der sessellift”
Domenica 1 giugno, ore 20.45: “Montagne di rivalsa”
Proiezione di: “Der Imker” e “A nosto modo”
Lunedì 2 giugno, ore 15,00: “ Montagne clandestine”
Proiezione di: “The land between” – “Saluti da Sar Planina” – “Welcome to Bavaria”

Ingresso libero tutti i giorni. Il pubblico in sala potrà votare il film che ha preferito.

Programma completo e argomenti dei film su: www.festivaldellamontagna.it

Informazioni: Ufficio Turistico di Frabosa Sottana 0174.244481
 
28/04/2014 19:27
Grandi celebrazioni alla cappella di S. Marco al Pellone per il 70° anniversario della strage del 1944. Il vicesindaco di Frabosa Sottana ricevuto a Roma al Quirinale dal presidente Napolitano



Grande e commossa partecipazione il 25 aprile da parte dei cittadini di Frabosa Sottana per le tradizionali celebrazioni dell'anniversario della Liberazione, che quest'anno sono coincise con il 70° anniversario degli eccidi che le truppe di occupazione compirono in molte valli del cuneese, in particolare con la strage del 14 gennaio 1944 quando in prossimità della chiesetta di San Marco a Miroglio vennero uccise 11 persone tra civili e partigiani in gran parte della frazione del comune  di Frabosa Sottana. Come ogni anno le celebrazioni sono state organizzate dall'Associazione San Biagio di Miroglio. La Santa Messa è stata celebrata da don Catalano parroco della parrocchiale di San Biagio di Miroglio all'interno della cappella di San Marco Evangelista. Dopo la funzione religiosa, i presenti hanno reso omaggio al cippo dei caduti con alcuni discorsi tenuti dal Prof. Alberto Verardo presidente dell'Associazione San Biagio, e da Ernesto Billò in rappresentanza assieme ad altri degli alpini. Dopo la lettura della Preghiera dell'Alpino, Don Catalano ha provveduto alla benedizione del cippo che ricorda i caduti del 1944. Quest'anno la celebrazione solenne si è avvalsa dell'invio del messaggio inviato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ad Alberto Verardo, che nel mese di marzo si era permesso di inviargli una lettera per ricordare che tutte le stragi hanno diritto al loro 25 aprile perchè non esistono figli di una storia minore. Il messaggio è stato letto da Alberto Verardo durante la solenne cerimonia. Il Presidente Napolitano oltre al messaggio ha invitato al Quirinale per le celebrazioni del 25 aprile il Sindaco di Frabosa Sottana. Ad incontrare la massima carica dello Stato il vicesindaco Adriano Bertolino assieme a 14 primi cittadini di comuni che hanno avuto durante la seconda guerra mondiale stragi nazifasciste. Il vicesindaco ha portato all'attenzione del Capo dello Stato lo spirito di abnegazione e di sacrificio alla Patria che hanno sempre connotato la valle e la gente di Frabosa.



Successivamente gli intervenuti si sono recati a Miroglio presso il Museo della Montagna e della sua gente, nella sezione del Museo dedicata al ricordo dei caduti di tutte le guerre e delle vicende belliche che hanno caratterizzato il secolo trascorso, per la donazione effettuata dall'Associazione San Biagio di tre pannelli fotografici che fanno memoria del primo Sacrario militare di Redipuglia, realizzato sul Colle di Sant’Elia, che fu sede del cimitero dei Trentamila Invitti della Terza Armata comandata dal Duca di Aosta, inaugurato il 24 maggio 1923 e che è, ancora oggi, caro al ricordo di quanti lo videro nella sua primitiva caratteristica struttura.










[7font]
 
23/04/2014 19:29
Frabosa Sottana, San Giorgio 2014 il programma completo




Clicca sulla locandina per ingrandire





 
24/03/2014 18:22
Ritorna lo Spring Splash, la gara più pazza e divertente dell'anno, domenica 6 aprile a Pratonevoso









Arrivato ormai alla nona edizione, torna il celeberrimo SPRING SPLASH!!!
Una gara colorita all'insegna del divertimento e dei travestimenti!


Lo scopo è sempre lo stesso... attraversare la piscina d'acqua in fondo alla discesa cercando di non fare troppo SPLASH!!! ;...
)

Quest'anno il tema dell'evento sarà il FLOWER POWER...potere ai fiori, peace & love, 68, occhialoni... spensieratezza!

Di seguito tutte le informazioni di questa edizione:

- Data evento: Domenica 6 aprile 2014

- Iscrizioni a pratonevososkispa@gmail.com

La prenotazione per l’evento ed implica l’obbligo di versare la quota di iscrizione
di 30 € a persona, 20 € a coloro in possesso di Stagionale, il giorno 1 aprile (a
partire dalle 8.30 del mattino) c/o il punto Cassa/Iscrizioni situato nella Conca
del Paese.
In ogni caso l’iscrizione verrà confermata il giorno suddetto

- Chiusura iscrizioni venerdì 29 marzo ore 17

- Numero massimo di Iscritti: 30 Singoli e 25 Equipaggi (massimo n.5 persone)
Farà fede la data di iscrizione nell’eventualità che il numero di iscritti superi il numero massimo prefissato.

- Presentazione mezzi da sottoporre alla giuria per approvazione da sabato 5 aprile dalle ore 17 [c/o Pista n.2 (Blu) lungo tornante – strada del Verde in Via Corona Boreale] a domenica 6 aprile (entro le 9) sempre c/o Pista n.2 (Blu) lungo tornante
– strada del Verde in Via Corona Boreale.

PS: Il peso massimo consentito per i mezzi è di 50 kg.;
PS 1: La lunghezza massima consentita per i mezzi è di 5 mt.
PS 2: La larghezza massima consentita per i mezzi è di 3,5 mt.
PS 3: Il mezzo non deve avere spigoli vivi
RiPS: Il mezzo deve essere governabile dall’equipaggio;
Ririps: L’accesso alla piscina per gli Equipaggi che scenderanno con sci e snowboards, per una questione di sicurezza, avverrà singolarmente.

SI CONSIGLIA USO DI MATERIALI LEGGERI e NON PERICOLOSI!!!

NB: Il comitato organizzatore rimanda l’accettazione del mezzo all’ispezione
prevista nei giorni suddetti (si consiglia, per la Vs incolumità, l’utilizzo o la
creazione di mezzi in materiale leggero)

- La Giuria Popolare è composta da 5 persone scelte dal pubblico la mattinata
stessa, in modo da garantire la massima trasparenza al momento del voto

- I parametri utilizzati dalla giuria per poter esprimere il voto e decretare
i vincitori sono un insieme dei seguenti elementi: originalità, creatività,
estro, comicità, splash + grosso, coraggio.. tenendo sempre presente che lo scopo dell’evento è quello di attraversare la piscina, o almeno provarci, e non di
arenarsi lungo la discesa!!!

- prezzo 30 € a persona (quindi 30 € per il singolo e 30 € per ciascun partecipante
per gli equipaggi). Per chi già in possesso di Skipass Stagionale il costo
dell’Iscrizione sarà di 20 €.

- l'iscrizione comprende skipass giornaliero, iscrizione all'evento, la speciale maglietta dello spring splash, gadgets e...

- orario di inizio: entro le 9.00 ispezione mezzi per gli equipaggi..

 
17/03/2014 11:17
Prato Nevoso ospita dal 23 marzo i Campionati Italiani Disabili di Sci



Per la prima volta in Italia, i Campionati Italiani Disabili FISIP di snowboard, sci alpino, sci nordico e biathlon, si svolgeranno tutti nella stessa stazione sciistica: a Pratonevoso, nel comune di Frabosa Sottana, in provincia di Cuneo (Piemonte). Impegno notevole, che mai prima d’ora era stato concentrato in uno stesso luogo e a distanza di pochi giorni tra una gara nazionale all’altra.
I campionati italiani si svolgeranno il 23 marzo e a dare il via alla competizione saranno le gare di snowboard, mentre il 29 e 30 marzo si terranno le gare di tutte le altre discipline.
Ad organizzare l’evento sportivo – sotto il motto: “passione sportiva senza barriere” – è l’associazione Discesaliberi, in collaborazione con la stazione sciistica di PratoNevoso e sotto l’egida della FISIP (Federazione Italiana Sport Italiani Paralimpici).
”L‘emozione che solo lo sport sa offrire – spiega il presidente di Discesaliberi Lorenzo Repetto -  è un valore che deve poter essere condiviso da tutti. Senza ostacoli, senza confini, senza barriere. La nostra è un‘associazione che crede nello sport, nelle persone e nei valori autentici, una realtà che nasce grazie all‘incontro fra l‘esperienza di un tecnico specializzato nell‘insegnamento dello sci alle persone con disabilità, il responsabile Simona Bonavita e il sottoscritto”.
Per ulteriori informazioni potete visitare il sito www.discesaliberi.it

 
17/03/2014 11:09
Liberi di danzare, spettacolo realizzato a sostegno dell'Associazione "DiscesaLiberi" organizzatrice dei Campionati Italiani Disabili di Sci e Snowboard in programma a Prato Nevoso



L'associazione DANZICHE' vi invita allo spettacolo Liberi di danzare che avrà luogo giovedi 20 marzo 2014 ore 21 al Teatro Baretti di Mondovì. con la presenza straordinaria di Luciana Savignano. 

Partecipano: 

Cravero Dance School, 
D'Anzichè,
Eko Dance Project,
Liceo Coreutico del Teatro Nuoto di Torino,
Tango Indipendente.

L'evento è realizzato con il patrocinio della Città di Mondovì a sostegno dell'Associazione DiscesaLiberi organizzatrice dei Campionati Italiani Disabili di Sci in programma a Pratonevoso.
 
14/03/2014 09:16
Mostra Fotografica Naturalistica del fotografo Marco Gaiotti al Parco del Caudano da sabato 19 aprile




Sabato 19 aprile alle ore 10 verrà inaugurata presso la biglietteria del Parco del Caudano, una Mostra Fotografica Naturalistica dove verranno esposti gli scatti di Marco Gaiotti effettuati nelle Isole Svalbard nel Mar Glaciale Artico (Norvegia) che hanno consentito al giovane fotografo di affermarsi ad altissimi livelli nel campo della fotografia naturalistica internazionale. La mostra sarà visitabile gratuitamente il 19, 20, 21 25 e 26 aprile dalle ore 10 alle ore 17,30.


Per info: 339 5928256










Marco Gaiotti nasce a Genova il 21 maggio 1983. Dopo essersi laureato a pieni voti in Ingegneria Navale presso l'Università degli Studi di Genova, nel 2007 scopre gli ambienti selvaggi dell'Africa Australe, e con essi la passione verso la fotografia naturalistica, che lo spinge ogni anno a percorrere gli itinerari incontaminati del nostro pianeta. Il 2013 è l'anno della sua consacrazione a livello internazionale dove ottiene importanti riconoscimenti nell'Oasis Photo Contest e nel Global Arctic Awards. 
Le sue opere vengono pubblicate su prestigiose testate giornalistiche quali: 
Daily Mail, Repubblica, The Guardian, Daily Mirror e altri importanti quotidiani in Sudamerica e Asia. Attualmente lavora come ricercatore all'Università di Genova, inoltre è maestro di sci e allenatore di sci alpino. Da alcuni mesi collabora con agenzie internazionali quali Caters News, HotSpotMedia e ClickAlps.




 
13/03/2014 20:51
Prato Nevoso - Sabato 15 marzo "Arte Vino e Musica sulla Neve" al Borgo Stalle Lunghe







ARTE VINO E MUSICA SULLA NEVE
Prima edizione Happening dal vivo a Prato Nevoso Ski

Sabato 15 Marzo - BORGO STALLE LUNGHE
dalle 18.00 alle 20.00 (ingresso libero)


Gli "ingredienti" dell'apertitivo saranno i seguenti:
-GIAN CARLO FERRARIS realizzerà un'opera in tempo reale
(mostra sulla neve delle sue opere)

-RICCARDO ZEGNA al pianoforte
Viaggio musicale dagli albori del JAZZ ai giorni nostri

-MICHELE CHIARLO propone:
ROSSI e BOLLICINE

 
13/03/2014 20:43
```Frabosa Sottana ospiterà a luglio il corso di formazione 2014 per operatori sezionali ONC e TAM del Club Alpino Italiano
Il 12 e 13 luglio si terrà a Frabosa Sottana presso l'Albergo Italia via Principe Umberto 15 il corso di formazione per operatori sezionali ONC (operatore naturalistico e culturale) e per operatori TAM (tutela ambiente montano). Sotto in dettaglio le date.

Sono aperte le iscrizioni al corso di formazione 2014 per operatori sezionali ONC e TAM del Club Alpino Italiano, per l’area Liguria, Piemonte e Val d’Aosta con indirizzo:
- “Operatore Tutela Ambiente Montano - Liguria” (disponibili 10 posti) 
- "Operatore Tutela Ambiente Montano - Piemonte, Val d'Aosta" (corso in parallelo con TAM PV
- "Operatore Naturalistico e Culturale - Liguria, Piemonte,Val d'Aosta” (disponibili 20 posti)




TAM




Il corso è organizzato dalla Commissione TAM Liguria e dal Comitato Scientifico LPV, in collaborazione con la TAM PV( che si affiancherà con il corso TAM per l’area piemontese e valdostana ) e avrà inizio il 25 Maggio. Per informazioni e iscrizioni contattare TAM Liguria Valentina Vercelli (presidente CRTAM Liguria) vervale@katamail.com cell. 349.5672066 o CN LPV Michele Pregliasco (presidente CSLPV) info@digilands.it cell. 340.2816112.

Corso parallelo operatore TAM sezionale per il Piemonte e la Val d’Aosta

per informazioni, date e programmi contattare la TAM PV sul sito www.caipiemonte-tam.it
Lodovico Marchisio (presidente CITAM PV) lodovico.marchisio@tin.it tel. 338/6883557




wolfChe cosa fa un ONC?



“L’Operatore Naturalistico e culturale è un socio maggiorenne del CAI, volontario, qualificato e aggiornato da appositi corsi locali, che si impegna con il proprio operato, normalmente a livello locale, a promuovere e diffondere le conoscenze naturalistiche (con attenzione alle componenti sia naturali che antropiche del paesaggio montano) all’interno del Sodalizio. E’ competente ad operare nell’organizzazione e conduzione di corsi, seminari, escursioni ed attività di ricerca prevalentemente in ambito sezionale, intersezionale e regionale. L’Operatore Naturalistico può operare anche nell’ambito di attività a livello nazionale”.




Informazioni e modulo di iscrizione sul sito di divulgazione scientifica del CS LPV: www.digilands.it

Programma corso unico sezionali ONC LPV e TAM Liguria 2014

Il corso prevede 4 giornate di base culturale comune alle quali si aggiunge un weekend specialistico per ONC e operatore TAM con esame finale. In base all'esito favorevole dell'esame si potrà accedere alla qualifica di ONC sez. e/o di Operatore  TAM sez.

25 Maggio – ONC e TAM   Finale Ligure (SV)

Chi è il sezionale.
La cultura del CAI e la nostra storia
Cultura della responsabilità
Gestione di una escursione
Escursione:” sentiero del Purchin”

15 Giugno – ONC e TAM Chiavari (GE)

Rischi e pericoli medici della montagna
Sicurezza minima e di gruppo
attivazione del soccorso organizzato
Meteorologia, neve e valanghe
Escursione: lago di Bargone.

12-13 Luglio – ONC e TAM Frabosa Sottana (CN)

(sessione condivisa con la TAM PV)
Cenni sugli aspetti geologici
Cenni sugli aspetti vegetazionali
Cenni sugli aspetti faunistici
Animali uomo e ambiente
Cenni sugli aspetti storici e antropici
Ecologia
Carsismo
Escursione carsologica

13-14 Settembre – solo ONC Rifugio Migliorero (CN)

Rocce e strutture, geomorfologia
Regno vegetale: strutture e funzioni
Regno animale: strutture e funzioni
Lettura del paesaggio
Test finale ONC
Prove pratiche in ambiente.

11-12 Ottobre – solo TAM Parco del Beigua (GE)

Politiche ambientali del CAI
Normative di autoregolamentazione
Ruoli e compiti della TAM
Emergenze ambientali e loro impatto
Convenzione delle Alpi
Aree protette, parchi,riserve ecc.
Aree sic-Zps- rete natura 2000
Test finale TAM
Escursione: Alta via.

 
25/02/2014 21:01
La Nazionale italiana disabili si prepara alle Paraolimpiadi sulle nevi di Prato Nevoso. Una troupe di "Lucignolo" per riprendere gli atleti



Sono gli azzurri della Nazionale in partenza per le Paraolimpiadi di Sochi, in programma dal 7 marzo. E in questi giorni si stanno allenando sulle nevi di Prato Nevoso. Cinque atleti che parteciperanno ai Giochi per disabili in una specialità che per la prima volta si affaccia alle Olimpiadi invernali dedicate ai disabili: lo snowboard.
“La scelta di Prato Nevoso come trampolino di lancio delle Paraolimpiadi è motivo di immenso orgoglio per noi–commenta l’amministratore della Prato Nevoso Ski, Gianluca Oliva-. E’ un risultato straordinario che la nostra stazione raggiunge dopo anni di attenta programmazione a favore dell’universo disabilità”. Sul campo da due anni c’è anche un’associazione ad hoc, “Discesa Libera”. E che si prefigge di far sciare i disabili nella Conca di Prato Nevoso, fornendo a tutti gli strumenti necessari per la discesa in piena sicurezza.
Lorenzo Repetto ne è il presidente: “Mettiamo a disposizione di chi ne fa richiesta -e del tutto gratuitamente- il “guscio”, ovvero una sedia speciale capace di “contenere” la persona, disponibile sia per gli adulti che per i più piccoli. Gli ipovedenti invece possono disporre di un accompagnatore selezionato tra i maestri di sci della Snow Accademy”. Tra i maestri, infatti, alcuni hanno specifiche competenze in materia di disabilità. “Il che rende Prato Nevoso –aggiunge Repetto- una stazione certamente all’avanguardia nell’universo degli sport invernali per disabili”.
Non a caso proprio Prato Nevoso è stata selezionata per i campionati nazionali invernali disabili che si terranno qui dal 23 al 30 marzo con specialità che spazieranno dallo Sci alpino a quello nordico e allo snowbord. Ma l’arrivo della Nazionale azzurra della tavola a Prato Nevoso è stato filmato anche dalle telecamere della trasmissione di Italia 1, Lucignolo, che domenica manderà in onda un servizio dedicato alla preparazione degli atleti. “Ragazzi dalla carica umana straordinaria –conclude Oliva- capaci di trasmettere un amore autentico per lo sport che va ben oltre la loro disabilità”. A riprendere i ragazzi della Nazionale c’era Mimmo Lombezzi di Lucignolo: “Ho raccolto storie bellissime e piene di amore per la vita. Molti di loro mi hanno spiegato che lo sport è stato un modo per non sentirsi doppiamente "paralizzato", magari dopo un incidente o una malattia terribile, dalla propria famiglia che in situazioni come queste tende, comprensibilmente, a fare quadrato intorno ai propri cari. Conoscere dal di dentro la loro disabilità è stata un'esperienza umana fortissima".
 
13/02/2014 19:37
Mostra fotografica "Cogli l'attimo" da sabato 15 febbraio presso la Biblioteca Comunale di Frabosa Sottana





MOSTRA FOTOGRAFICA “COGLI L’ATTIMO”


Presso la sede della Biblioteca Comunale (Via Piave n.1) a partire da sabato 15 febbraio sono esposte istantanee scattate in giro per il mondo:

Pakistan, Tibet, Nepal.

Ad arricchire la mostra anche un’esposizione di oggetti artistici orientali.
Foto di Giovanni Comino e Corrado Bruno.

Orario di apertura:
dalle 14.30 alle 17.30 nei giorni: sabato, domenica, martedì e venerdì

 
13/02/2014 19:24
Celebrata a Miroglio la festa patronale di San Biagio



Da sx Don Antonio Danna, la signora Giusy Ponzo premiata
con il Sanbiagino d'Oro, Don Mario Rizzo e il vicesindaco di
Frabosa Sottana Adriano Bertolino


Domenica 9 febbraio un sole splendente quasi primaverile, mitigato da un venticello ancora fresco, ha accolto i numerosi ospiti che, a Miroglio di Frabosa Sottana, hanno partecipato ai festeggiamenti esterni patronali dedicati a San Biagio, vescovo e martire, titolare della locale parrocchiale. Il pranzo, partecipato anche'esso da un folto gruppo di persone e realizzato con maestria dallo chef del Ristorante "Delle Alpi", ha costituito un importante momento di vita "di famiglia" che ha avuto il culmine nella consegna del "Sanbiagino d'Oro 2014". Quest'anno i destinatari sono state due persone che hanno svolto e svolgono un meritevole servizio a favore della chiesa e della parrocchiale. I riconoscimenti sono stati assegnati dall'intera comunità, rappresentata dal Consiglio pastorale e dal Consiglio dell'Associazione San Biagio. Uno dei due è stato attribuito "in pectore", mentre l'altro è stato consegnato alla signora Giusy Ponzo con la motivazione "per la preziosa opera svolta con impegno e dedizione per la conservazione dei beni e degli arredi della chiesa e per il servizio alle iniziative parrocchiali"; hanno provveduto all'atto formale i canonici Mario Rizzo e Antonio Danna e il vicesindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino
 
12/02/2014 20:35
Grandi festeggiamenti lo scorso weekend per i 50 anni di Artesina



COMUNICATO STAMPA

ARTESINA FESTEGGIA 50 ANNI DI NEVE
WEEK END CON MASCOTTE E DJ SET DI RADIO 105, DIVERTIMENTO E FUOCHI D’ARTIFICIO


Un weekend di grande festa per Artesina. In copertina, i primi cinquant’anni di neve con due importanti eventi: la festa delle Mascotte, arrivate da tutta Italia, ed un sabato sera speciale con la colonna sonora di Radio 105 e lo show dell’ospite speciale “Clementino“.
Fuochi d’artificio e cinquanta candeline arrivate sulla piazza, grazie ad altrettanti maestri di sci di Artesina. Spettacolo, poi, per la fiaccolata con protagonisti ancora i maestri e gli impiantisti, seguiti dai gatti delle nevi. Nonostante il freddo e la neve iniziata a scendere intorno alle 22, non è mancata la partecipazione di tante famiglie vicine ad Artesina in questa speciale ricorrenza. A quel punto si è accesa la piazza con i fuochi di artificio. L’illuminazione del palco, sotto una festa di stelle filanti, ha rappresentato il preludio per le emozioni vissute da Paolo e Fiorenza Palmieri ed Adriano Conti. “Grazie alle famiglie che hanno sempre scelto Artesina per le loro vacanze, continueremo con tutti i nostri sforzi a lavorare per assicurare sempre una stazione bella e ricca di eventi per passare insieme giornate speciali come accaduto in questi 50 anni”.
Sono state le famiglie Conti e Palmieri ad avviare, mezzo secolo fa, il sogno di una stazione invernale. Oggi più che mai, nel solco della tradizione, la loro attività rappresenta un importante valore per il Piemonte ed un punto di riferimento per tutti gli appassionati liguri della montagna. Per questo ai gestori di Artesina Spa è stato assegnato il premio “Eccellenza Turismo” istituito dal Comune di Frabosa Sottana, che è stato consegnato dall’assessore regionale al turismo Alberto Cirio. Nelle sue parole, è stato posto l’accento sullo straordinario contributo fornito da Artesina S.p.A. al turismo in Piemonte. Sul palco anche Ferruccio Dardanello presidente della Camera di Commercio di Cuneo e numero uno di Unioncamere in Italia. Al suo fianco tutti i sindaci del Mondolé: Riccardo Somà (Roccaforte), Iole Caramello (Frabosa Soprana), Adriano Bertolino (vice di Frabosa Sottana), Michele Pianetta (Villa nova). Regia perfetta curata come sempre dal direttore di Artesina spa, Pietro Blengini. A testimoniare la vicinanza della Regione Liguria, è intervenuto il consigliere Marco Melgrati.
Una grande festa lunga tutto il weekend con il villaggio di radio 105 ad animare la piazza di Artesina con giochi musica e tanto divertimento. E un sabato sera davvero speciale con centinaia di persone a ballare e divertirsi fino a notte inoltrata prima con Clementino e il suo rap in rima e poi con il dj set di Radio 105, potendo anche gustare i prodotti tipici del cuneese negli stand allestiti sulla piazza davanti all’Hotel Marguareis.

FOTO DISPONIBILI AL SEGUENTE LINK
http://www.liguriasport.com/2014/02/10/granfe-festa-ad-artesina-per-50-anni-di-neve/

VIDEO DISPONIBILI AL SEGUENTE LINK
http://www.youtube.com/watch?v=GdbvH5Y9NII&list=PLPWXW5P-yS1ucb_brfgA-XWJtFiPjEToR

Ufficio Stampa 0103626961 – 3929591172
www.Artesina.it
https://www.facebook.com/Artesina


 
05/02/2014 20:49
Miroglio grande festa di San Biagio domenica 9 febbraio


Dipinto San Biagio – timpano portale chiesa


Domenica 9 febbraio, Miroglio di Frabosa Sottana la cui parrocchiale è dedicata a Biagio, vescovo e martire, ricorderà solennemente la festa del santo titolare, che la chiesa festeggia liturgicamente il 3 febbraio. Residenti, loro parenti, nativi oggi residenti in località limitrofe, conoscenti e amici ed anche molti dei tradizionali ospiti invernali ed estivi amanti della montagna, del verde e della tranquillità, sono invitati a rinnovare il legame con questa piccola ma vivace porzione di territorio ed a partecipare come ogni anno alla santa Messa che verrà celebrata alle ore 10.00, per poi condividere gli ulteriori momenti di gioia conviviale e divertimento, in un simpatico e spontaneo abbraccio di fraternità. La liturgia, presieduta dal Can. Antonio Danna, sarà animata dalla locale cantoria che prepara sempre con impegno e dedizione questo importante momento della vita del Borgo; ad essa seguirà il rito della benedizione della gola, quindi, a tutti gli intervenuti, sarà offerta cioccolata calda per un piccolo, e si auspica gradito, ristoro.L’appuntamento successivo è per le ore 12.00 al Ristorante “delle Alpi” per il pranzo sociale che prevede il tradizionale menù di San Biagio, predisposto dallo chef Roberto Ponzo, servito con la tradizionale cortesia, a costo convenzionato. Per una migliore organizzazione del servizio di cucina e di tavolo, viene chiesto di comunicare per tempo la propria adesione direttamente al Ristorante al numero telefonico 0174 244066 oppure 0174 244043.
Prima della conclusione del  momento conviviale, come è oramai tradizione, verrà consegnato, a persona particolarmente meritevole per il servizio svolto nel tempo a favore della Chiesa, il “Sanbiagino d’oro”; riconoscimento simbolico che però assume sempre più importanza e rilevo.
Alberto Verardo




Lo chef Roberto Ponzo
Ristorante delle Alpi - Miroglio



 MENÙ DI SAN BIAGIO



Antipasti
Lardo – salame – torta di patate
Capunet di verza
Cotechino con fonduta di maschera

Primo piatto
Ravioli di riso e cavoli nella tradizione di San Biagio

Secondo piatto
Lonza con castagne e semolino dolce

Dessert
Dolce al cucchiaio
Bugie di carnevale

Acqua: naturale e gassata

Vini: Cortese di Acqui e Dolcetto di Dogliani

 
05/02/2014 17:48
Snow Week End Tour con Radio 105 ad Artesina sabato 8 e domenica 9 febbraio



Radio 105 rinnova la sua presenza ad Artesina per festeggiare i 50 anni di Artesina SpA.
Lo Snow Week End Tour di Radio 105 Network inizierà alle 10.00 di sabato 8 febbraio, con l'apertura del Village e durerà per tutto il week end con dirette radio dalle piste, musica, animazione, oper bar e il concerto live di Clementino a partire dalle ore 21.00 di sabato, per proseguire con DJ Set fino a tarda notte.
Nell'ambito della manifestazione, con inizio alle 14.00 di Sabato 8 febbraio, andrà in scena l'ormai tradizionale appuntamento con il Raduno delle Mascotte che, guidate dal nostro Pinky, sfileranno sci ai piedi per la gioia dei nostri piccoli ospiti.
Vi aspettiamo perchè solo Artesina è...divertimento ad alta quota!!!
 
28/01/2014 06:15
Da Prato Nevoso a Sochi per difendere i colori dell'Albania



Vive a Prato Nevoso e sarà la prima donna nella storia dell'Albania a partecipare ai giochi olimpici invernali.


E’ la prima donna nella storia dell’Albania a partecipare alle Olimpiadi invernali. Ma Suela Mehilli vanta anche un altro primato: quello di essere l’unica atleta nella disciplina dello sci alpino che partirà dal Piemonte per i giochi olimpici di Sochi, ai nastri di partenza il 7 febbraio.

Vent’anni, talento da vendere, Suela Mehilli vive sulle montagne monregalesi fin da piccolina, da quando, a 3 anni, arrivò con la famiglia dall’Albania in cerca di una nuova vita. L’incontro con lo sci, fin da piccolissima, è stato un amore a prima vista. E nulla da allora ha fermato l’escalation di questa enfant prodige dello sci. Neanche i due incidenti sulle piste, in fase di allenamento, che l’hanno costretta a uno stop forzato per due anni.

Da altrettanti, ormai, Suela Mehilli si sta allenando con un solo obiettivo: partecipare e fare risultato ai prossimi giochi invernali di Russia. Le premesse ci sono tutte. E da 7 anni nel team del Mondolé, Suela è a tutti gli effetti una promessa del Circo Bianco internazionale. Ne è convinto il suo preparatore atletico, Danilo Rubini, della palestra Planet Fitness di Mondovì, e chi nel tempo l’ha vista crescere e oggi scommette su di lei.
Gianluca Oliva, maestro di sci e amministratore delegato della Prato Nevoso Ski: “A vederla sciare si capisce che cos’è la passione per lo sci e la classe innata di un’atleta. Suela è cresciuta sulle piste da sci di Prato Nevoso ed è a tutti gli effetti la punta di diamante con cui la nostra stazione si presenta ai giochi olimpici invernali, anche se lei correrà per i colori dell’Albania. Puntando a scalare la classifica e magari anche a una medaglia”. Non solo: “Il nostro ski team –conclude Oliva- è un vero e proprio vivaio di atleti dalle grandi potenzialità. Mi auguro che Suela sia solo la prima di una lunga serie di atleti in odore di nazionale a portare nel mondo l’esperienza maturata sulle piste di una stazione come Prato Nevoso, che ha i giovani nel suo dna”.

Suela Mehilli correrà nello slalom e nel gigante, specialità quest’ultima che fu di una grande stella italiana dello sci, Deborah Compagnoni. Un’atleta a cui la giovane Suela si ispira, sia a livello sportivo che personale. “Come lei Suela è una campionessa di umiltà –spiega il suo preparatore atletico, Danilo Rubini. Crediamo molto in lei. E il 7 febbraio lei, un’atleta albanese cresciuta sulle piste di Prato Nevoso rappresenterà non solo l’Albania ma tutti noi. Una grande responsabilità. Non solo: anche una storia di eccezionale impatto umano. E di integrazione vera”.

 
23/01/2014 20:57
Ciaspolate nel Mondolè mese di febbraio 2014




Occasioni uniche....all'insegna del benessere, di un panorama mozzafiato e dell'opportunità di osservare gli animali nel loro habitat naturale

Ritroviamo noi stessi....per una beatitudine senza confine!


Escursioni diurne: venerdi 7, 14 e 21 febbraio 2014
Partenza alle ore 10,00 presso Seggiovia del Rosso, muniti di ciaspole, bastoncini e abbigliamento sportivo invernale, pranzo al sacco; rientro previsto per le ore 16,00.

Escursioni serali: sabato 8, 15 e 22 febbraio 2014
Partenza alle ore 15,30 presso Seggiovia del Rosso, muniti di ciaspole, bastoncini e abbigliamento sportivo invernale, cena al sacco; rientro con torce previsto alle ore 21,00.

Euro 14 (ciaspole escluse) + biglietto seggiovia € 6. Minimo 10 partecipanti

Per info e prenotazioni: infopoint Mondolè Prato Nevoso Piazzale Dodero 10 tel. 0174 334133 infopoint.pratonevoso@mondole.it
 
31/12/2013 19:24
Bus Navetta Frabosa Sottana-Artesina/Prato Nevoso dal 1 gennaio 2014 - Linea invernale




Da domani 1 gennaio 2014 ritorna il Bus Navetta da Frabosa Sottana per Artesina e Prato Nevoso. La linea è attualmente confermata per i seguenti periodi:

GENNAIO: nei giorni dall'1 al 6, weekend 11-12, e dal 18 al 31

FEBBRAIO: nei giorni dall'1 al 28

MARZO: nei weekend 1-2, 8-9, 15-16, 22-23, 29-30

Sotto gli orari delle corse nel corso della giornata





 
22/12/2013 18:17
Terre d'Alpe. Incontri di uomini, bestie e gias a Frabosa Sottana il 28 dicembre 2013 ore 20,30 al Palasagra

 





Terre d'Alpe. Incontri di uomini, bestie e gias

Cuneo e provincia dal 28 dicembre 2013 al 19 febbraio 2014

I temi affrontati in questi Incontri di Cuneo e delle località della montagna cuneese rappresentano nel loro insieme un percorso attraverso le nuove problematiche del mondo dei pastori e dei margari della provincia di Cuneo e Piemonte ma anche di altre regioni alpine. Sullo sfondo vi sono i nuovi stimoli ma anche le persistenti difficoltà che contraddistinguono il vivere nelle Terre Alte.

Il ventaglio di temi e di autori proposto intende favorire la circolazione del pubblico tra la città e le località delle valli oltre che consentire alle comunità di montagna di venire a contatto di nuove narrazioni che hanno per oggetto i problemi che esse stesse vivono. Con l'auspicio di contribuire ad una maggiore consapevolezza delle nuove implicazioni che i problemi delle Terre Alte assumono in una più ampia dimensione sociale.

Presentazione

Negli ultimi anni le attività tradizionali dell'uomo sull'alpe - pur in presenza di nuovi e vecchi motivi di crisi - sono divenute quantomeno oggetto di discussione pubblica per le implicazioni sociali e politiche. Al centro di scelte su come concepire la gestione del territorio dei prossimi decenni con riguardo a modelli tra loro a volte conflittuali di relazione tra turismo da una parte, attività di protezione della wilderness e attività produttive. Su questo sfondo anche la visione di chi documenta la realtà della montagna attraverso il mezzo audiovisivo è cambiata. Non solo sono stati prodotti molti video, documentari, lungometraggi (tra cui alcuni entrati nel circuito delle sale) che parlano di pastori, di alpeggi, di formaggi di montagna, di ritorno degli orsi e dei lupi, ma è radicalmente cambiato l'approccio. Non più un mondo visto con un filtro di nostalgia romantica che vela consistenza reale dei problemi e dei drammi umani e sociali ma una presa d'atto dei lati meno bucolici, delle contraddizioni, dei conflitti in atto. La montagna, le terre d'alpe in qualche modo sono rientrate in una dimensione civica, sociale, dentro il tempo della contemporaneità.

Questo il background di Terre d'alpe, una rassegna di produzioni filmiche ma, in primo luogo, un'occasione di dibattito nell’attualità con i soggetti protagonisti di questo mondo e con coloro che hanno voluto raccontarlo, con esiti diversi ma pur sempre degni di interesse.

Il programma

Il ciclo di proiezioni in programma a Cuneo nei giorni 30, 31 gennaio e 1 febbraio 2014 sarà anticipato e seguito da una serie di serate in alcune località della provincia: Frabosa Sottana, Valdieri, Argentera, Mombarcaro (a dicembre 2013 e gennaio, febbraio 2014).


Frabosa Sottana - 28 dicembre 2013 - Palasagra ore 20,30

I Marghè di Sandro Gastinelli

“Marghè Marghìer” di Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino. It., 2005 (69').



Viaggio tra i margari del sud del Piemonte attraverso un ampio lavoro di riprese e interviste nei luoghi emblematici dei margari nella loro identita' seminomade: D'inverno in pianura i margari sono marghè, d'estate in alpeggio diventano marghìer. Un'esistenza in movimento, da nomadi, in simbiosi con le inseparabili mandrie di vacche bianche piemontesi. Il ciclo completo delle stagioni svela quotidianità e ritualità: traslochi, contrattazioni, mungiture, campanacci, feste e formaggi.

La proiezione sarà preceduta e seguita dall’esecuzione di brani di musica antica della tradizione pastorale provenzale dell’Ensemble “Henno de Rose”
segue dibattito.

clicca qui per il programma completo
 
21/12/2013 20:54
Ritorna il Presepe in Grotta dal 26 dicembre al 6 gennaio 2014 nelle Grotte del Caudano di Miroglio

 
20/12/2013 09:51
Ciaspolando.....Ciaspolate nel Mondolè durante le feste natalizie



 


Per concludere degnamente le feste natalizie e per cominciare un 2014 strepitoso... all'insegna del  benessere, di un panorama mozzafiato e dell'opportunità di osservare gli animali nel loro habitat naturale.

Ritroviamo noi stessi....per una beatitudine senza confine!

Escursioni diurne: 27 dicembre e 3 gennaio
Partenza alle ore 10,00 presso Seggiovia del Rosso, muniti di ciaspole, bastoncini e abbigliamento sportivo invernale, pranzo al sacco; rientro previsto per le ore 16,00.

Escursioni serali: 28 dicembre e 4 gennaio
Partenza alle ore 15,30 presso Seggiovia del Rosso, muniti di ciaspole, bastoncini e abbigliamento sportivo invernale, cena al sacco; rientro con torce previsto alle ore 21,00.

Euro 14 (ciaspole escluse) + biglietto seggiovia € 6. Minimo 10 partecipanti

Per info e prenotazioni: infopoint Mondolè Prato Nevoso Piazzale Dodero 10 tel. 0174 334133 infopoint.pratonevoso@mondole.it


 
18/12/2013 22:01
Concerto di Natale - Laudate Dominum - 24 dicembre 2013 Parrocchia di San Giorgio Frabosa Sottana




 


PROGRAMMA


ANONIMO (XV sec.) - Gaudete

MONTEVERDI (1567-1643) - Venite, venite

VERDI (1813-1901) - Ave Maria

SATIE (1866-1925) - Les Anges

BACH (1685-1750) - dal Magnificat: Et exultavit - Deposuit - Et Misericordia

VIVALDI (1678-1741) - Dal Gloria: Laudamus Te

MOZART (1756-1791) - Dalle Geistliche Arien: Sub tuum praesidium; dalla Messa in do minore: Laudamus Te

ROSSINI (1792-1868) - dalla Petite Messe solennelle: Domine Deus - O salutaris Hostia

SCHUBERT (1797-1828) - Mille cherubini in coro

ADAM (1803-1856) - Cantique de Noel


 



Sveva MARTIN, soprano, diplomata in flauto traverso nel 2000 presso il conservatorio G. Cantelli di Novara sotto la guida del M° Enrico Ferretti, successivamente ha intrapreso la pratica degli strumenti antichi (Flauto diritto e traversiere settecentesco) frequentando il corso di "Flauto Traverso Storico", tenuto da Francesca Odling, presso il Conservatorio "G. Verdi" di Torino e conseguendo la laurea di primo livello nel 2006. Dal 1999 si dedica allo studio del canto frequentando seminari di vocalità, prevalentemente antica e barocca con Giuseppe Maletto, Laura Fabris, Monica Piccinini, Claudio Cavina e Masterclasses presso i conservatori di Vicenza e l'Aquila con Gloria Banditelli e Sandro Naglia. Dal 2004 collabora stabilmente con il coro Filarmonico "R. Maghini" di Torino diretto dal M° Claudio Chiavazza alle produzioni delle stagioni sinfoniche della Rai e dell'accademia Montis Regalis. Ha collaborato, in qualità di solista, corista e strumentista, con numerose ensembles quali "Cantica Symphonia" diretto da Giuseppe Maletto, "Affetti Musicali" diretto da Claudio Chiavazza, "Vox Libera" diretto da Dario Tabbia, "Collegio Musicale Italiano" diretto da Adriano Gaglianello, "Il Falcone" diretto da Fabrizio Cipriani, il "Concento Ecclesiastico" diretto da Lucafranco Ferrari; partecipando a varie rassegne tra Italia, Francia e Svizzera tra cui "MITO Settembre in musica", Cantar di Pietre (Canton Ticino), Festival di musica Antica di Hyeres, Les BaroQuiales di Sospel. Con l'ensemble Cantica Symphonia ha partecipiato alle esecuzioni e incisioni di musica antica che spaziano dalla polifonia franco-fiamminga di G. Dufay, al repertorio sacro di C. Monteverdi, F. Cavalli, H. Schutz e J.S. Bach e di mottetti di C. Festa, per le etichette Stradivarius e Glossa. Dal 2002 affianca all'attività concertistica, l'insegnamento nelle scuole e la direzione di coro.



Michele RAVERA, tenore, si è diplomato al Conservatorio N. Paganini di Genova sotto la guida del soprano Carmen Vilalta. Ha partecipato a corsi di perfezionamento con i maestri: Massimo de Bernardt, Aldo Faldi, Ottavio Garaventa ed i registi Stefano Vizioli e Massimo Scaglione. Ha collaborato con il gruppo da camera "Gli affetti musicali" diretto dal M° Claudio Chiavazza incidendo anche due compact disc di musica barocca. Collabora con il coro Ruggero Maghini in produzione RAI di Torino in qualità di artista del coro e, saltuariamente, di solista. Nell'ambito operistico ha debuttato in parecchi ruoli quali: Don Basilio e Notaio ("Le nozze di Figaro" di Mozart), il Conte D'Almaviva ("Il barbiere di Siviglia" di Rossini), Nemorino ("L'elisir d'amore" di Donizetti) ed Emesto ("Don Pasquale" di Donizetti); Borsa e il Duca di Mantova ("Rigoletto" di Verdi), Gherardo e Rinuccio ("Gianni Schicchi" di Puccini) ecc. Ha un'intensa attività concertistica lirica, sacra e da camera.


 Alessandra ROSSO, pianista, allieva di Maria Golia, ha studiato poi con Leonardo Bartelloni e si è diplomata come privatista, presso il conservatorio "A. Boito" di Parma, sotto la guida del M° Roberto Cappello, di cui ha seguito i corsi di perfezionamento. Dal 2004 continua a Napoli l'approfondimento del repertorio solistico con la pianista Laura De Fusco, allieva del grande didatta Vincenzo Vitale. Relativamente alla musica da camera, ha frequentato un biennio di perfezionamento con il Trio Debussy, primo gruppo residente dell'Unione Musicale di Torino. Ha ottenuto il primo Premio Assoluto al Concorso Nazionale di Bobbio (PC) edizione '96 ed il primo Premio al Concorso Internazionale di Casarza Ligure (GE) edizione '99. Ha inoltre conseguito buone classificazioni in altri concorsi fra cui il Torneo Internazionale di Musica ('96 - '98), il Concorso Nazionale Pianistico di Albenga ('96), il Concorso "Trofeo Kawai" di Tortona ('97). Dal 2002 al 2007 ha collaborato come docente di Pianoforte Principale presso il Civico Istituto Musicale di Saluzzo gestito dal Consorzio "Scuola di Alto Perfezionamento Musicale" e dal 2003 insegna presso l'Istituto Diocesano di Musica Sacra di Cuneo. Attualmente è docente di Pianoforte, Teoria e Solfeggio presso l'Istituo "G. Mosca" di Boves (CN). Svolge intensa attività cameristica: diversi concerti liederistici (voce e pianoforte); suona in formazione stabile con il violoncellista Stefano Pellegrino e il clarinettista Paolo Montagna. Si esibisce per rassegne e manifestazioni in Liguria e in Piemonte, all'interno del circuito "Piemonte in Musica" e "Castelli in Scena"; diversi i concerti per "Società Corale Città di Cuneo", "Amici dela Musica di Bra", "Amici della Musica di Busca", "Accademia Filarmonica di Saluzzo", "Verbania Musica", "Associazione Culturale Rassegna Musica Torino", "Opera Munifica Istruzione di Torino". Esegue periodicamente concerti come solista e camerista a favore dell'orfanotrofio "La Crèche" a Betlemme e del Centro S. Francis Children (Kenya), nato per garantire sostentamento e istruzione ai bambini di strada o di famiglie poverissime. Inoltre ha offerto la sua collaborazione per sostenere la diffusione dell'Opera "Dalle tenebre alla Luce" in Romania, Ucraina ed Africa.


 
18/12/2013 21:55
Presentazione del libro "Scelto tra gli uomini" di Don Mario Rizzo, domenica 22 dicembre all'Albergo Italia di Frabosa Sottana



Domenica 22 dicembre alle ore 17,00 presso la Sala conferenze dell'Albergo Italia via Principe Umberto 15 Frabosa Sottana si terrà la presentazione del libro "Scelto tra gli uomini" di Don Mario Rizzo Parroco di Frabosa Sottana edito da La Lettera Scarlatta.
La storia di un bambino, di un ragazzo, di un uomo.....E di un prete. Il racconto di un uomo semplice, come testimonianza di una vita dedicata alla sua Parrocchia e alla sua gente.Ingresso libero. Seguirà un buffet e gli auguri natalizi. La popolazione è cordialmente invitata.
 
15/12/2013 21:32
L'Associazione San Biagio di Miroglio e "La Cantina del Sole"



Miroglio - Una vecchia foto d'epoca con la Cantina del Sole


A Miroglio di Frabosa Sottana è ancora oggi presente, sebbene inattivo per il susseguirsi di eventi che alcuni anni orsono ne hanno compromesso l’operatività, il Ristorante del Sole.
È una struttura relativamente recente, erede di una presenza storica per la località, l’antica Cantina del Sole, ultima tappa prima dell’erta finale che, attraverso i fitti boschi che rivestivano i dorsali delle montagne, conducevano per sentieri impervi ai pascoli montani dell’alta Valle Maudagna, sulla quale troneggia da sempre, maestoso, il Mondolè.
La Cantina del Sole è, ancora oggi, nonostante il trascorrere del tempo e gli inevitabili mutamenti che lo stesso porta con sé, nei cuori di tutti i paesani e negli occhi di coloro che hanno potuto vederla, ma ancor più viverla.

Oggi, dell’antica Cantina, resta la struttura muraria, ammodernata e resa accogliente, testimonianza di un passato che, sebbene non potrà mai più tornare, vive ancora nello spirito dei mirogliesi, alimentandone le radici culturali e quelle della tradizione.
In occasione di un recente concorso di poesia tenutosi nelle terre del kyè, il ricordo dell’Osteria del Sole è stato protagonista, vincendolo.
L’Associazione San Biagio di Miroglio – che ha, tra l’altro, nel suo statuto il recupero della cultura e della tradizione locale - intende partecipare a tutti il ricordo di quella meta tanto ambita in passato, che ha segnato per molti una sola, semplice, umile tappa, del lungo cammino della vita.



La Cantina del Sole



Si snoda la strada sterrata
dal fondovalle verso l’alta cima lontana.
In vetta, il profilo confuso e sfumato
di una piccola malga di pietra: la meta.
Il giorno che scorre veloce
schiarisce il lento oscillare del vecchio carretto
che stenta a salire.
È dolce il suono dei campanelli
che battono il petto del mulo ormai stanco.
Coraggio fratello,
tra poco sarà tempo di sosta e ristoro.
Nell’aria sempre più calda
il carrettiere, come ultimo invito, ondeggia la frusta
che lieve ricade nell’aria schioccando.
Un mezzo tornante,
ed ecco l’ambita ed attesa Cantina del Sole.
La sosta per vincere l’ultimo strappo:
un lungo respiro, del fieno, un bicchiere di vino.

 
15/12/2013 21:24
Miroglio: il programma delle prossime festività natalizie



L’Associazione San Biagio di Miroglio di Frabosa Sottana promuove, per il periodo dell’Avvento e del Natale le seguenti iniziative locali aperte a tutti.
Durante il Tempo di Avvento, nel corso della celebrazione della santa Messa alle ore 17 del sabato, verrà progressivamente allestito l’abete natalizio delle “buone intenzioni” con addobbi colorati prodotti artigianalmente da genitori e bimbi, contenenti appunto le buone intenzioni che, grandi e piccini, sgorgano dal cuore di ognuno.
Tutte le intenzioni saranno poi anonimamente trascritte in un documento che sarà custodito agli atti dell’Associazione mentre, i singoli foglietti originali, saranno bruciati in occasione della giornata di chiusura dei festeggiamenti natalizi nel corso di una specifica circostanza che si svolgerà il giorno dell’Epifania.
Nel corso della celebrazione della Santa Messa festiva della Terza settimana di Avvento, il Sacerdote celebrante, in analogia con quanto avviene in Vaticano da parte di Sua Santità Papa Francesco, procederà alla benedizione dei Bambinelli che, come ogni anno, saranno parte dei “Presepi di casa nostra”.

Durante l’intero periodo natalizio sarà aperta, nella Chiesa Parrocchiale di Miroglio, una mostra fotografica sui “Presepi di casa nostra” realizzati negli anni dalle famiglie del Borgo; sarà realizzata attorno ad un gruppo presepiale (realizzato dalla scuola artistica francese) messo gentilmente a disposizione per la circostanza dalla Signora Anna Viglietti di Frabosa Sottana.

Sabato 28 dicembre alle ore 15.30, prima della celebrazione Eucaristica, si terrà la “Camminata dei pastori” con partenza dalla Cappella dell’Annunciazione in località Ponte e arrivo alla Chiesa Parrocchiale: il gruppo dei partecipanti porterà in dono pane, uova, frutti e dolciumi, poi offerti in dono ai bambini partecipanti.

Sabato 4 gennaio 2014, il pomeriggio sarà dedicato allo spettacolo: “Tutti al cinema”; a partire dalle ore 15.30 proiezioni per grandi e piccini nel salone della Canonica (g.c.).

Lunedì 6 gennaio, giorno della manifestazione del Signore al mondo, verrà festeggiata l’infanzia con giochi vari al coperto a partire dalle ore 10.30; seguirà l’accensione del falò nel quale verranno bruciati i foglietti contenenti le buone intenzioni che hanno addobbato l’abete natalizio e l’omaggio degli ultimi dolcetti.

Completa il calendario delle feste natalizie … allungate, la programmazione di una delle due feste patronali del Borgo di Miroglio.

Lunedì 3 febbraio la chiesa celebra la liturgia in onore di San Biagio vescovo titolare della Parrocchiale; i festeggiamenti relativi, con la consegna del Sanbiagino d’oro, si terranno la seguente domenica 9.
 
08/12/2013 21:38
Frabosa Sottana: anche quest'anno ritorna la magia del Presepe Vivente di Pianvignale il 24 e 29 dicembre 2013 e 5 gennaio 2014



IL PRESEPE VIVENTE DI PIANVIGNALE


E' in una delle frazioni del comune di Frabosa Sottana, Pianvignale, che si svolge una delle manifestazioni più importanti  dell'inverno frabosano: il presepe vivente. Esso rappresenta infatti il punto di incontro tra il turismo della neve e la popolazione locale. Sono circa tremilacinquecento in media i visitatori nelle tre serate ed  è una importantissima occasione per far conoscere ed apprezzare ai turisti la bassa valle con i prodotti tipici della sua agricoltura:  le mele e le castagne,  il formaggio, il pane, il burro ed il miele, la polenta. La riproposizione dei mestieri di un tempo ha  lo scopo di ricercare e mantenere in vita mestieri e abilità dimenticate che sono state parte fondamentale del nostro percorso storico e quindi del nostro essere di oggi.  Riproporre  il modo di vivere della gente di montagna dove ogni cosa era frutto di fatica e di ingegno, dove l'arte si tramandava da padre a figlio, in un mondo più povero ma più solidale dove il necessario bastava, ci porta molto vicino alla semplicità ed al mistero della grotta di Betlemme.
E' una storia lunga quella del presepe vivente di Pianvignale; comincia infatti nei primi anni 80 quando su iniziativa di Suor Ivana, animatrice instancabile dell'asilo e della  vita parrocchiale, i pianvignalesi dettero vita alla prima edizione. Gli anni passano ed il presepe, dopo una interruzione di alcuni anni viene ripreso nel 2003, questa volta con lo stimolo della Pro loco e dell’allora presidente Paolo Bruno, pur rimanendo, come da sempre, frutto della collaborazione e soprattutto del lavoro della gente di Pianvignale.


 


Grande lo sforzo organizzativo che impegna la Pro loco di Frabosa Sottana e gli abitanti di Pianvignale  per un paio di mesi nell'imminenza del Natale. Vengono allestite infatti più di quarantacinque postazioni dove vengono rappresentati  una cinquantina di mestieri antichi, dallo scalpellino al fonditore, dal panettiere alla ricamatrice al maniscalco e poi il mulino, il caldarrostaio, il formaggiaio….. la reggia di Erode, la capanna del Bambin Gesù. I figuranti sono circa centosettanta e  ognuno di essi veste  da antico abitante di Betlemme. Sono vere e proprie creazioni di alta sartoria i costumi di Erode, dei Magi e dei soldati romani.

Sono una trentina gli animali tra pecore, capre, asini, mucche e cavalli che vengono ogni volta trasportati sulla scena del presepe per la gioia e la curiosità dei bambini sempre numerosissimi ed interessati.
Ecco una breve descrizione degli antichi mestieri rappresentati nel presepe vivente: cominciamo con il cestaio che utilizzando strumenti molto antichi e un forno per scaldare il legno, spiana rami di castagno selvatico, li piega e li intreccia con maestria creando ceste e cestini. Nel presepe si è ricreata una fonderia, nella quale un abile artigiano fonde scarti di metallo nel forno a carbone e li cola in stampi di terra mostrando i visitatori tutto il procedimento. I cordai, utilizzando curiosi marchingegni intrecciano la canapa fino ad ottenere robuste corde di considerevole lunghezza. Il fabbricante di rastrelli fa vedere come d'inverno, in un passato nemmeno troppo remoto, i contadini si fabbricassero gli attrezzi di uso comune, utilizzando le cose che avevano a disposizione ossia il legno e qualche attrezzo da taglio. Nel presepe vivente sono rappresentati anche mestieri tipicamente femminili quali la ricamatrice, la merlettaia, la tessitrice che crea utilizzando un telaio ricostruito, tessuti di rara bellezza, la creatrice di candele artistiche. Una abile ceramista, artigiana di fama, fa vedere come si creano piatti e oggetti partendo dalla creta, i battitori di rame, partendo da una lastra grezza del prezioso metallo, modellano a colpi di martello e di bulino candelieri, piatti e vasi. Il falegname utilizzando attrezzi antichi e la sua abilità mostra come si costruivano tavoli e sedie un tempo, mentre il materassaio carda la lana e ricuce i materassi come si faceva tanto tempo fa. Grande attrattiva per grandi e piccini è la bottega del maniscalco dove l'abile artigiano produce il ferro da cavallo sulla forgia e fa vedere, senza peraltro applicare il ferro sullo zoccolo per non offendere l'animale, come venivano curati e ferrati gli zoccoli dei cavalli. Accanto alla bottega del maniscalco troviamo altri due caratteristici mestieri di una volta: l’impagliatore di sedie ed il moleta che si occupava di affilare coltelli e attrezzi agricoli: erano mestieri ambulanti, a volte esercitati in cambio di ospitalità e di cibo. Ecco si sentono i colpi secchi dell'accetta dei boscaioli che segano tronchi e preparano la legna per l'inverno. Gli abili battitori ricavano dalle castagne essiccate le cosiddette castagne bianche, per secoli cibo quotidiano nella stagione invernale nelle nostre valli. Vicino ai battitori i caldarrostai che preparano saporite caldarroste per i visitatori. Il negozio delle sementi espone una notevole varietà di specie che i nostri contadini utilizzavano nei campi. Proseguendo nel nostro viaggio tra gli antichi mestieri incontriamo l’intrecciatore di vimini che produce cestini e oggetti d’arte partendo da semplici rami,  il formaggiaio che ci fa vedere come si cagliava il latte , come si preparavano le forme di formaggio e i pani di burro. Poco più su ecco gli spannocchiatori, il ciclo della meliga: dalla pannocchia alla sgranatura fatta con una macchina a mano vecchia di cent'anni. Dalla pannocchia di mais alla polenta il passo è breve ed ecco il “caudrot” ossia il pentolone dove cuoce la polenta, che per anni è stata uno degli alimenti base della dieta contadina. Oggi la polenta è cibo di qualità ed è un assaggio molto gradito dai visitatori del presepe vivente. Proseguendo nel nostro cammino incontriamo l'incisore, colui che con un ferro rovente scrive e disegna sul legno, il fabbro che nella sua bottega, con l'incudine e il martello, prepara i chiodi di una volta. In un'altra capanna utilizzando canapa e cera liquida si preparano le torce che illuminano il presepe mentre nella vecchia canonica si fila la lana col fuso e la conocchia e con una macchina a pedale chiamata “ruet” e si lavora a maglia mentre nella stanza vicina il norcino prepara salami e salsicce accanto a una coppia di abili pastai. Vicino alla fontana ecco la lavandaia che ha preparato la liscivia nell’apposito mastello dove ha messo strati di lenzuola e di cenere alternati e facendo colare da sopra acqua calda ha fatto il bucato che poi batte e risciacqua sul bordo della fontana. Nei pressi della reggia di Erode troviamo l'artigiano dei mosaici e la bambolaia che crea le bambole di un tempo utilizzando stracci e foglie di meliga mentre lì vicino un mestiere ormai desueto: quello dello scrivano che in tempo di analfabetismo diffuso aiutava a redigere atti, scrivere lettere.











 

Ecco una capanna di autentici artisti: gli scultori del legno, una vera e propria bottega di una volta con maestri e allievi che ricavano autentiche opere d'arte davanti gli sguardi stupiti dei visitatori. Più in là il panettiere con il forno a legna appositamente ricostruito per il presepe: farina acqua e lievito madre, il fuoco della legna ed ecco il profumo del pane appena sfornato si spande per tutto Pianvignale. Accanto agli antichi mestieri è rappresentata anche la tradizione gastronomica del luogo, abbiamo parlato prima della polenta, delle castagne, ma nel presepe vivente possiamo assaggiare anche le frittelle fatte con le mele prodotte in loco, possiamo gustare le marmellate che un abile massaia produce, possiamo passare all'osteria per un vin brulé un caffè e una cioccolata. Abbiamo poi tradizionali personaggi del presepe: il re Erode assiso sul suo trono nella splendida reggia e circondato di odalische, le guardie romane, i pastori, i Magi la vigilia dell'Epifania, altri personaggi ancora come la maga, il mendicante, i giocolieri, e i musici ambulanti.
Tre sono gli appuntamenti con il presepe vivente, sempre dalle 20,30: la vigilia di Natale, il 29 dicembre ed il 5 gennaio con l'arrivo del corteo dei  Magi alla capanna.
Ma adesso si spengono le luci  sulla collina di Pianvignale, i bus navetta cominciano il loro andirivieni dal parcheggio situato ai bordi della strada provinciale alla collina di Pianvignale,  intorno alla Chiesa, nell'antico borgo al chiarore delle fiaccole e dei bracieri, prendono vita le figure del presepe vivente. Ecco la cometa che guida i pastori alla capanna dove il bue e l'asinello riscaldano il Bambin Gesù e sulla strada verso la capanna cento e più personaggi ci incuriosiscono facendoci vedere come un tempo si intrecciavano le ceste, come si macinava la farina e si cuoceva il pane, come si fondeva e si batteva il ferro, come si faceva il bucato.......incontriamo Erode e la sua corte di giocolieri e ancelle, i centurioni romani, artisti e mendicanti, pastori e boscaioli.....e la magia del Natale si rinnova ogni volta.
 
27/11/2013 18:01
Tutti gli eventi del comprensorio Mondolè inverno 2013/2014

Nelle locandine sotto gli eventi giorno per giorno del Mondolè per la stagione invernale 2013-2014. Click sulle immagini per ingrandirle







 
 
27/11/2013 17:49
Artesina apre gli impianti sabato 30 novembre


La stagione di Artesina è ai nastri di partenza e, grazie alle recenti nevicate, è confermata l'apertura anticipata per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre.
Sarà già sciabile l'intero dislivello della stazione con l'apertura del Pian della Turra, le piste di Cima Durand, Canalone, Quarti Alta e Quarti Bassa per l'accesso ad Artesina 1400/Colletto e Artesina 1300 fino all'imbarco della seggiovia Castellino.
Entreranno in funzione gli impianti Costabella, Colletto, Mirafiori, Castellino e Turra con Skipass Giornaliero Adulti a 22,00 euro.
Da venerdì 6 dicembre è in programma l'apertura definitiva e quotidiana, compresi i collegamenti MondoleSki da/per Prato Nevoso e dal 20 dicembre entreranno in funzione le seggiovie Rastello-Borrello-Turra.
Le novità tecniche per la stagione 2013/2014 sono rappresentate dal rifacimento della pista Quarti Alta, linea essenziale di collegamento tra la zona Pogliola Mirafiori e Artesina 1400, dotata ora di innevamento programmato automatizzato a lance, e dal contestuale potenziamento dell'impianto di innevamento della pista Colletto con nuovi cannoni su torre fissa. Sulla piazza pedonale di Artesina, vera oasi bianca di fronte alle montagne, ci sono tutti i servizi essenziali per il visitatore. Dal parcheggio coperto gratuito, situato sotto la piazza, alla scuola sci, al noleggio delle attrezzature, alla biglietteria, all’hotel, ai ristoranti, bar e pub.
Si presenta ricco di eventi il calendario per l'inverno ormai alle porte, con la terza edizione del Freeride Fest (1-2 febbraio 2014) in evidenza che diventa addirittura tappa delle Qualificazioni Freeride World Tour e il rinnovato appuntamento radiofonico nazionale con Radio 105 e il suo Winter Village (8-9 febbraio 2014), senza dimenticarsi del Capodanno all'insegna del 50° compleanno di Artesina, i Mercatini di Natale e i diversi Dj sets per i più giovani.

Questi gli appuntamenti da non perdere:
I mercatini di Natale - 29 dicembre e 5 gennaio; 500 lanterne - la Piazza in Festa 31 dicembre 2013: dalle ore 18 fiaccolata concerto e djset - con lancio a mezzanotte di 500 lanterne;
La Discoteca in Piazza - dj sets nei giorni 28 dicembre, 4 gennaio, 1 febbraio, 8 febbraio, 15 febbraio, 22 febbraio, 1 marzo; Freeride fest - Freeride World Tour Qualifier - 1/2 febbraio 2014;
Snow Week End Tour con radio 105 - 8/9 febbraio 2014; Pinky e la nona edizione del raduno nazionale delle Mascotte sulla neve - 8 febbraio Festa di compleanno Artesina compie 50 anni concerto e dj set - 8 febbraio alle ore 21.00
 
22/11/2013 18:19
Prato Nevoso apre gli impianti sabato 23 novembre. Il 7 dicembre l'Open Season con il concerto di Fabri Fibra


Prato Nevoso inaugura la stagione dello sci in Piemonte

Prato Nevoso - Per il secondo anno di fila sarà la stazione di Prato Nevoso ad inaugurare l'avvio del "Circo bianco" piemontese. Con un'apertura anticipata, rispetto al tradizionale taglio del nastro del Ponte dell'Immacolata, già a partire da sabato 23 novembre.

 

Nel weekend  infatti la Conca di Prato Nevoso sarà aperta per i primi sciatori della stagione. Gli impianti, la seggiovia quadriposto e i due tapis roulant per i principianti, saranno in funzione fin dalle prime ore del sabato e a disposizione degli amanti della neve per tutto il weekend. Le abbondanti precipitazioni degli ultimi giorni hanno infatti consentito un ottimo accumulo di neve fresca in quota. Di qui la scelta della società di gestione degli impianti, la Prato Nevoso Ski, di anticipare l'apertura delle piste. Prato Nevoso sarà dunque la prima stazione sciistica aperta in Piemonte: "Una scelta che vuole consolidare Prato Nevoso come stazione di riferimento per i tanti appassionati di sci - spiegano dalla società - in attesa della grande inaugurazione ufficiale della stagione". Ovvero l'Open Season: in programma quest'anno il 7 dicembre con impianti gratuiti per il notturno e tradizionale concerto in Conca di una star del panorama musicale internazionale. Quest'anno a dare il via alla stagione della neve a Prato Nevoso sarà il cantante rapper Fabri Fibra.
 
19/11/2013 19:27
Sciare con Gusto in provincia di Cuneo 2013/14 presentazione venerdi 29 novembre 2013 presso la Sala Convegni Chiesa di S. Chiara - Cuneo



 

Venerdì 29 novembre alle ore 18 presso la sala convegni della Chiesa di Santa Chiara a Cuneo, si terrà la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2013/14, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese e di Cuneo Neve. L’evento sarà l’occasione per presentare l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dai diversi impianti e comprensori. Nel corso della serata sarà presentato ufficialmente il progetto Alcotra Nuovo Territorio Digitale che vede l'Agence de Développement Touristique di Digne-Les-Bains come capofila e l'ATL del Cuneese come partner.
Clicca sotto per la pagina del progetto Alcotra


http://www.interreg-alcotra.org/2007-2013/?pg=progetto&id=243

La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, 180 km lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, interverranno il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, i responsabili delle stazioni invernali della provincia di Cuneo, sindaci e assessori provinciali di Cuneo.

Al termine dell’incontro con la stampa, i responsabili delle diverse stazioni invernali illustreranno le novità per l’imminente stagione sciistica.
 
13/11/2013 19:26
Tariffe impianti Mondolè Ski stagione 2013/14

 





TARIFFE SKIPASS INVERNO 2013/14

I prezzi di tutti gli skipass si intendono esclusi del costo della cauzione, pari a € 5, che verrà restituita al momento della consegna della key-card integra, presso le biglietterie ed in tutti gli esercizi convenzionati elenco esercizi c/o le biglietterie). La key-card è ricaricabile e la sua validità è pluriennale.


ASSICURAZIONI OBBLIGATORIE

Obbligatoria sulle piste da sci dei Piemonte L.R. 2/2009. "L'utilizzo delle piste è altresi subordinato alla stipula di un contratto di assicurazione per la responsabilità civile da parte dell'utente per danni o infortuni che questi può causare a terzi, ivi compreso il gestore". L.R. 2/2009 Art 18.
Per gli utenti non in possesso di assicurazione R.C., sono previste sanzioni
amministrative da € 40 a € 250. L.R. 2/2009 Art. 35.


ABBONAMENTI STAGIONALI

Adulto € 640
Junior (dal 2000) € 451
Baby (dal 2007) € 150
3° acquisto € 600
4° acquisto o over 60 € 540
Rinnovo speciale fedelissimi
dalla stagione precedente € 550



GIORNALIERI

Adulto € 32
Junior (dal 2000) * € 22
Baby (dal 2007) * € 7
Over 60 * (nati prima del 1954) € 28

* Rilasciati solo su presentazione di un documento e del bambino per junior e baby.


SKIPASS AD ORE

1 Ora € 10
2 Ore € 18
3 Ore € 24
4 Ore € 27
20 ore a consumo € 160
30 ore a consumo € 225

NOTTURNO PRATONEVOSO

Adulto € 13
Junior € 9
Baby € 6
Stagionale Solo Notte € 100
Rinnovo Stagionale Solo Notte € 75

Apertura tutti i martedi, giovedi, venerdi e sabato dalle ore 20 alle ore 23 fino a sabato 8 marzo 2014, escluso martedì 24.12.2013. Dal 11.3.2014 tutti i martedì e sabato dalle ore 20 alle ore 23.
Tutte le sere nel periodo natalizio da giovedi 26/12 a sabato 4/1/2014 (escluso martedì 31/12).
Impianto aperto Seggiovia quadriposto Blu. Illuminazione su piste 1-2 snowpark.


BIGLIETTO A PUNTI

12 punti € 17
24 punti € 27
36 punti € 37
52 punti € 49

FUNZIONAMENTO BIGLIETTO A PUNTI:
A) E' l'unico biglietto che non è personale, quindi può essere utilizzato da più persone.
B) E' l'unico biglietto che ha scadenza e validità stagionale.
C) E' utilizzabile solo nella stazione di acquisto.

ARTESINA:

1 punto: Tapis Roulant Costabella
3 punti: Pogliola/Cima Durand
4 punti: Colletto
5 punti: Altri impianti
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Castellino € 8
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Rastello-Turra € 12
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Rastello-Borrello € 6


PRATONEVOSO:

1 punto: Traski 1 e 2/Collina dei Daini/Arcobaleno/Sciovie
4 punti: Seggiovia Blu/Seggiovia Rossa
5 punti: Seggiovia Verde
1 Corsa Pedoni A/R su Seggiovia Rossa € 8

FRABOSA SOPRANA:

1 punto: Tappeto Frabolandia/Sciovia Campetto
3 punti: Seggiovia Paskireaux
4 punti. Mongrosso Burrino/Burrino Malanotte
7 punti: Monte Moro
1 Corsa Pedoni A/R su Mongrosso-Burrino € 7
1 Corsa Pedoni A/R su Burrino-Malanotte € 7
1 Corsa Pedoni A/R su Mongrosso-Malanotte € 11
1 Corsa Pedoni A/R su Monte Moro € 9


PLURIGIORNALIERI CONSECUTIVI:

ADULTO JUNIOR BABY


2 GIORNI € 60 € 38 € 14
3 GIORNI € 88 € 58 € 21
4 GIORNI € 114 € 78 € 28
5 GIORNI € 131 € 99 € 35
6 GIORNI € 157 € 128 € 42
7 GIORNI € 176 € 148 € 49
8 GIORNI € 197 € 166 € 56
9 GIORNI € 220 € 187 € 63
10 GIORNI € 239 € 205 € 70
11 GIORNI € 259 € 223 € 77
12 GIORNI € 277 € 235 € 84
13 GIORNI € 295 € 255 € 91
14 GIORNI € 309 € 273 € 98

A partire dai 6 giorni consecutivi, per gli adulti e per gli junior, è compreso lo sci notturno (escluso il periodo natalizio dal 26.12 al 6.1.2014).

PLURIGIORNALIERI NON CONSECUTIVI:

ADULTO JUNIOR BABY


2 GIORNI € 62 € 42 € 14
3 GIORNI € 91 € 60 € 21
4 GIORNI € 121 € 80 € 28
5 GIORNI € 147 € 100 € 35
6 GIORNI € 175 € 121 € 42
7 GIORNI € 198 € 141 € 49
8 GIORNI € 224 € 160 € 56
9 GIORNI € 250 € 180 € 63
10 GIORNI € 274 € 202 € 70
11 GIORNI € 296 € 222 € 77
12 GIORNI € 315 € 241 € 84
13 GIORNI € 334 € 260 € 91
14 GIORNI € 352 € 282 € 98

FOTO OBBLIGATORIA: a partire da 5 giorni per adulti e junior; a partire da 2 giorni per baby. Le fotografie verranno scattate direttamente alla cassa.

PROMOZIONI

6 giorni consecutivi € 76 (senza notturno)
6 giorni consecutivi € 89 (compreso notturno)
*Noleggio attrezzatura Scuola sci 50% di sconto - Skipass 6 giorni consecutivi obbligatorio. Fino esaurimento materiale e maestri.

SPECIALE FAMIGLIA (sull'acquisto stagionali) - valido per tutto il periodo di apertura degli impianti.
- 3 stagionali 10% di sconto sulla spesa totale
- 4 stagionali 15% di sconto sulla spesa totale
- 5 stagionali 20% di sconto sulla spesa totale

GIORNALIERO A € 23 ANZICHE' € 32 dal lunedi al venerdì


Da apertura impianti al 20 dicembre
Dal 7 gennaio al 7 febbraio.
Dal 17 marzo a chiusura impianti
 
31/10/2013 11:45
Sergio Arneodo ci ha lasciati. La bellezza del suo pensiero e della sua poesia supera il nostro dolore, rimarranno per sempre con noi

E' mancato a Coumboscuro Sergio Arneodo, maestro, poeta, scrittore della cultura provenzale. Grande promotore delle lingue ancestrali, e fautore di numerose iniziative in campo letterario, musicale, e di teatro, vogliamo ricordarlo nella sua ultima fatica, l'organizzazione insieme al figlio Mauro di "Parliamo la nostra lingua del cuore", svoltasi nella sua prima edizione nel maggio 2012 a Frabosa Sottana con la partecipazione di oltre 900 ragazzi delle scuole primarie della provincia Granda e del torinese, aderenti al progetto di valorizzazione delle antiche lingue, promossa in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione. Sotto il link diretto sulla meravigliosa giornata di festa al Palasagra di Frabosa Sottana del maggio 2012.

http://www.frabosasottanaonline.blogspot.it/2012/05/grande-successo-frabosa-sottana-per-la.html










 


Sergio Arneodo è del 1927, orfano a 8 anni di padre e di madre. Viene allevato dalla zia. Sposato con Maria Comba, sei figli, abita a Sancto Lucio de Coumboscuro, nei monti ad occidente di Cuneo.
Insegnante elementare, a diciotto anni, è maestro nella frazione a Chesta di Rittana (valle Stura), l’anno successivo in quella alpina di Sancto Lucio, nella valle natia di Coumboscuro, dove trasforma la pluriclasse in un laboratorio didattico, di eco europea, che concilia l’educazione tradizionale con sperimentazioni d’avanguardia dedicate alla riscoperta ed allo studio delle civiltà locali. Molti i parallelismi con la “Scuola di Barbiana” del più noto Don Milani.

Ottiene, poi, la laurea di lettere ed insegna nella scuola media e superiore. Votato d'istinto alla poesia ed alla narrativa, scopre nella sua montagna - le Alpi tra Piemonte e Provenza - un mondo inesplorato, aderente alla sua sensibilità.
Nel 1951 con l’antolgogia "Vento di Montagna" (racconti in lingua italiana fra verismo e surrealismo) a Milano vince il premio “Gastaldi”. Nel 1956 crea "Coumboscuro", gruppo spontaneo d'avanguardia per l'identificazione della civiltà alpina d'influenza provenzale; per il gruppo dà vita al giornale "Coumboscuro", periodico della minoranza provenzale in Italia.
Nel 1961 è fra i fondatori della "Escolo dòu Po", libera associazione di cultura provenzale alpina. Dal 1976 sarà responsabile del "Movimento Coumboscuro di Autonomia e Civiltà Provenzale Alpina", oggi noto come "Coumboscuro Centre Prouvençal".


Ha inoltre pubblicato: "Valquiauso", dramma provenzale per teatro (Lovanio, Belgio, 1967); "Col Béliero", dramma provenzale per teatro (Lovanio, Belgio, 1970); "I provenzali della montagna" saggio, (l'Arciere, Cuneo, 1978); "Le valli provenzali, libera terra dell'uomo d'oc" (Coumboscuro, 1980);
Prima raccolta di poesie - di prevalente ispirazione natalizia - nel volume trilingue (provenzale, italiano, francese) "Danço di sesoun" (Ed Coumboscuro / Priuli e Verlucca, 1997). Il libro ha ottenuto in Francia il prestigioso premio settennale (Grand Prix des Jeux Floreaux,1997/2004).
Seconda raccolta di poesie di varia ispirazione "Rousari de Passioun" (ed. Coumboscuro - 2001) in stesura quadrilingue (provenzale, italiano, francese, piemontese). La pubblicazione ha ottenuto il premio "salutme el Moro" edizione 2000. Nel 2004 è “Gran Laureato” del Prestigioso Premio letterario “Grand Prix de Littéraire de Provence. E’ autore dei testi poetici delle cartelle d’arte “Prouvenço valades d’oc” (incisioni di Nino Baudino”), “Deineàl” (incisioni di Nino Baudino), “A la fenestro qu’es” (incisioni di Tino Aime).


Sergio Arneodo, inoltre, è autore di molti lavori teatrali in lingua provenzale, non ancora pubblicati: 20 drammi, 17 spettacoli di teatro e musica, 16 pièces comiche; 12 testi teatrali per ragazzi. Dirige le collane editoriali “Edicioun Coumboscuro”. E’ autore dei testi delle canzoni del gruppo musicale di world music “Marlevar”, testimonial UNICEF/Haudrey Hepburn Children Fund’s nel mondo.

 
14/10/2013 22:18
E' arrivata la MondolèCard 2013/14 sci, sconti, shopping, convenzioni, tempo libero, offerte

E' arrivata la MondolèCard 2013/2014. Anche quest'anno la card offre numerose convenzioni, sconti, offerte imperdibili al prezzo di 25 €uro. Sconto di 5 euro per i condomini del comprensorio Mondolè. Per info rivolgersi all'Infopoint di Frabosa Sottana (piano terra edificio comunale) tel. 0174.244481 int.1 mail: infopoint@mondole.it




clicca sulle immagini per ingrandire





 
30/09/2013 10:57
Sabato 12 ottobre presentazione del libro Pascoli e Vigneti alle ore 17,30 presso l'Albergo Italia di Frabosa Sottana





Sabato 12 ottobre 2013 alle ore 17,30 presso la Sala Conferenze dell'Albergo Italia di Frabosa Sottana, organizzato dall'Albergo Italia e dal sito frabosasottana.com avrà luogo la presentazione del libro "Pascoli e vigneti", presidi caseari e enologici nelle zone alpine e prealpine del Piemonte, con la presenza di Serena Maccari e Gian Vittorio Avondo  autori del volume edito da Priuli e Verlucca editori. La presentazione sarà seguita dalla merenda-sinoira presso lo stesso Ristorante.

"Pascoli e Vigneti" - Presidi caseari e enologici nelle zone alpine e prealpine del Piemonte

Il territorio piemontese, così diversificato per orografia, ambienti, climi e tradizioni presenta, più che altre aree regionali del nostro paese una gamma assai variegata di prodotti tipici che contribuiscono a dargli lustro non solo sotto il profilo storico, artistico e paesaggistico, ma anche e soprattutto dal punto di vista enogastronomico. Tra le varie tipicità che la regione annovera - tipicità che vanno dai prodotti agricoli a quelli da forno, dalle carni insaccate o conservate a particolari razze ovine o bovine - meritano però una collocazione di rilievo le produzioni casearie e quelle vinicole. Tanti i vini e i formaggi apprezzati e conosciuti nella regione, tutti con uno o più elementi che li tipicizzano e li rendono unici. Tra tutti questi - se possibile sviluppare una ulteriore distinzione - si presentano come particolarmente caratteristici i vini e i formaggi di montagna apprezzati e viepiù nobilitati perché  ricavati da uve maturate al calore della roccia o da latte ricco di aromi.
Poi si rivelano particolarmente pregiati anche per un altro motivo, perché più che non gli analoghi di pianura sono frutto di antiche tradizioni, di consuetudini rimaste immutate nel tempo e soprattutto perché frutto di un lavoro arcaico, faticoso per le difficoltà imposte dall'asperità del terreno, che poco spazio lascia all'asetticità delle innovazioni tecnologiche.
Andare alla ricerca di questi prodotti significa quindi penetrare più profondamente i misteri del mondo alpino, riportando alla luce consuetudini altrove sepolte da tempo...

Serena Maccari, nata nel 1977, è laureata in Scienze Naturali ed insegnante di matematica/scienze nella Scuola Secondaria di Primo Grado. Nel tempo libero svolge attività come Guida Ambientale Escursionistica presso l'Associazione Naturalistica e Culturale "Diomedea", che ha sede a Pinasca. E' Operatrice Naturalistica e Culturale del CAI dal 2002 e attuale componente del Comitato Scientifico Ligure-Piemontese-Valdostano. Ha al suo attivo i precedenti volumi riguardanti l'utilizzo del legno in Val Chisone (Il bosco e il legno, LAReditrice, Perosa Argentina, 2008), seguito da Andar per Sentieri in Val Chisone (Arti Gratiche San Rocco, Grugliasco) nel 2009 e A piedi in Alta Val Chisone (Fraternali Editore, Ciriè) nel 2010, in collaborazione con S. Camanni, pubblicazione legata ai sentieri del Plaisentif. Dopo alcune esperienze di lavoro come guida turistica alle Isole Tremiti, nel 2011 ha pubblicato il volume Tremiti, perle dell'Adriatico, Guida alla flora e alla fauna delle Isole (Neos Edizioni, Rivoli).
L'anno seguente inizia la collaborazione con G.V. Avondo e C. Rolando, che porta alla pubblicazione di Sulle strade di soldati e pellegrini (Arti Grafiche San Rocco, Grugliasco).
Recentemente è entrata a far parte del GISM (Gruppo Italiano scrittori di Montagna) e dell'AASAA (Autori Associati della Savoia e dell'Arco Alpino).


Gian Vittorio Avondo, insegnante presso il Liceo Scientifico Tecnologico “Ignazio Porro” di Pinerolo, laureato in Storia Contemporanea, ha al suo attivo svariati articoli, apparsi su riviste a diffusione locale e nazionale e numerose pubblicazioni di carattere storico, etnografico e turistico/escursionistico. Tra le prime – Il segno che cambia – 135 anni di storia politica Pinerolese attraverso le cronache della stampa locale (con Valter Bruno), ed. Alzani; Pinerolo tra fascismo e resistenza, ed. Alzani; – Pragelato, il Beth e le sue miniere ad un secolo dalla grande valanga (con Daniele Castellino e Domenico Rosselli), ed. Alzani. Tra le seconde e le terze, invece: Sui sentieri dei partigiani (con W.F. Cavoretto, V. Faure, E. Sesia), ed C.D.A.; Escursionismo tra arte e storia dalla Val Sangone all’Ubaye (con Valter Faure), ed. C.D.A.; Il Bourcet: storia di un abbandono.
Del medesimo autore, poi vanno ricordate la collaborazione con l’opera a fascicoli Cucina e tradizioni del Piemonte, ed. Bonechi – Firenze; e il coordinamento dell’opera Cultura contadina in Piemonte, ed. Bonechi (Firenze). Nei Quaderni di cultura alpina di Priuli & Verlucca Gian Vittorio Avondo ha pubblicato, con altri autori, i volumi: Civiltà alpina e presenza protestante nelle valli pinerolesi (1991), Malattia e salute (1995) e Grazia ricevuta (2010). L’autore ha anche al suo attivo la realizzazione di numerose opere multimediali di carattere storico ed è stato relatore in convegni di argomento storico ed etnografico.





L'Albergo  Italia  di  Frabosa  Sottana



 
13/08/2013 23:11
"150 anni insieme", Frabosa Sottana ha celebrato il 10 agosto la nascita del CAI avvenuta nel 1863



Il resoconto delle celebrazioni organizzate dalla Sezione piemontese del CAI per i 150 anni di fondazione del Club alpino italiano

Sabato 10 agosto vi è stato a Frabosa Sottana in Val Maudagna, a soli 15 Km da Mondovì, un altro importante incontro per festeggiare i 150 anni del CAI.
L’evento è stato magistralmente organizzato da Gianni Dulbecco e Lodovico Marchisio con la collaborazione del Comune di Frabosa Sottana e dell’albergo Italia della famiglia Viglietti e con il contributo della Fondazione del Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca De’ Baldi.

Già il giorno prima, per l’importanza dell’evento, Roberta Cucchiaro del CAI UGET Torino con Lodovico Marchisio, presidente della sottosezione GEB del CAI sezione di Torino, hanno salito per allenarsi la via classica e alcuni “monotiri” della Parete Beppino Avagnina sita dopo l’abitato di Miroglio, a destra della strada (sinistra idrografica) che conduce a Prato Nevoso da una parte e all’Artesina dall’altra perché Roberta doveva prepararsi il giorno dopo a compiere con Walter la prima ripetizione della via dedicata ai 150 anni CAI.
Ma procediamo con ordine.

Alle ore 9 di sabato 10 agosto vi è stato il saluto del Sindaco di Frabosa Sottana Gianni Comino e degli enti d’accoglienza, nella sala conferenze del Ristorante Albergo Italia. In rappresentanza del Club Alpino Italiano è seguito un saluto particolare di Oscar Casanova, rappresentante di prestigio della Commissione Centrale del CAI TAM per l’area del Nord Ovest che ha colto aspetti importantissimi che sono inscindibili tra l’amore per la montagna e il rispetto che si deve portare al suo territorio per preservarlo anche alle future generazioni.




L'intervento del Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino



Il saluto di Oscar Casanova rappresentante della Commissione
 Centrale del CAI TAM

Ha fatto gli onori di casa con un breve intervento Gianni Dulbecco, anima e guida instancabile dell’intera giornata insieme a Lodovico Marchisio che ha poi invitato i convenuti a trasferirsi a Miroglio dove parte il Sentiero Francesco Musso.

Il giorno dell’inaugurazione vi è stata la prima ripetizione della nuova via di roccia sulla parete ovest della Rocca Davì per i 150 anni del CAI che quest’evento festeggia. Walter Marchisio del CAI Sezione di Torino sottosezione GEB e Roberta Cucchiaro del CAI UGET di Torino hanno infatti ripetuto la via nuova valutata “D+” aperta il 6 luglio 2013 da Walter e dal padre Lodovico, dedicata alla memoria di Francesco Musso e intitolata “150 anni CAI”, che è stata ufficialmente inaugurata davanti agli occhi degli astanti, con il taglio del nastro da parte del sindaco di Frabosa Sottana Giovani Comino insieme alla bimba Agnese Anghilante.



La piccola Agnese taglia il nastro dell'inaugurazione della nuova via
ovest su Rocca Davì intitolata 150 anni CAI assieme a Lodovico
Marchisio a sx e al Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino




Walter Marchisio e Roberta Cucchiaro si apprestano a scalare la
 parete ovest di Rocca Davì dopo l'inaugurazione ufficiale
 




Walter Marchisio sulla vetta di Rocca Davì


Dopodiché tale via è stata ripetuta per la sua ufficializzazione dai su citati alpinisti Walter e Roberta, mentre Lodovico non si è unito alla cordata per poter accompagnare in vetta gli intervenuti ed incontrare sulla cima i due bravi scalatori. Sono saliti infatti in cordata con lui dalla via normale (II grado esposto) a fasi alterne: Laura Casanova, Corrado Martinelli, Roberto Cirio, Paola Tirone e Daniela Bertoglio mentre il folto del gruppo attendeva accanto alla targa Musso.

Il Comune con la protezione civile ha attrezzato per l’occasione con corde fisse anche il sentiero che scende sul lato opposto ove Il gruppo ha poi proseguito a piedi dopo l’esibizione dirigendosi direttamente all’Albergo Italia di Frabosa Sottana ove è stato servito un “primo” con frutta e dolce.

Nel primo pomeriggio vi è stata la presentazione del libro “Minimal” con un dialogo tra Lodovico Marchisio (scrittore e giornalista) e l’autore Mauro Carlesso, del CAI di Gallarate, abitante sul Lago Maggiore in una splendida località a misura d’uomo di nome Calogna di Lesa. Quest’autore ha subito entusiasmato il pubblico per la sua dialettica e la capacità di trasportare il pubblico nella vicenda, citando altri autori con i quali si è identificato. A rendere ancora più incisiva tale presentazione la moglie del sindaco Milena Basso si è offerta di leggere alcuni brani tratti dal libro, ove in maniera veramente subliminale, vien fuori la personalità dell’autore, sottolineata anche dal suo interlocutore.




Lo scrittore Mauro Carlesso a destra, assieme a Lodovico Marchisio 
durante la presentazione del suo libro di brevi racconti MINIMAL
 




Lo scrittore Mauro Carlesso premiato con una pergamena da Gianni
Dulbecco organizzatore dell'evento assieme a Lodovico Marchisio

È seguita la conferenza su Giuseppe Verdi con proiezioni e ascolti a cura di Francis Buffille, presidente dell’AASAA (Autori Associati della Savoia e dell'Arco Alpino) con la collaborazione del segretario Pierre Allio. Per un’ora e mezza il pubblico è rimasto incollato alla sedia tanto è stato coinvolgente l’esposizione di Francis Buffille che ha saputo riepilogare la vita di Giuseppe Verdi in una maniera non solo completa ed esaustiva, ma anche con dettagli sconosciuti ai più.

Gli spettatori hanno apprezzato il fatto che con grande capacità, l’oratore ha saputo con le immagini di supporto visivo far ascoltare anche alcuni brani musicali vocalizzati dai più grandi cantanti di lirica esistenti o tratti dalle prime ove tali opere sono state eseguite. Alla fine della conferenza vi è stato un vero tripudio di applausi e ovazioni.




Lo  scrittore francese Francis Buffile a destra, assieme a Pierre  Allio,
rispettivamente Presidente e Segretario dell'AASAA Auteurs Associes
de la Savoie et de l'Arc Alpin durante la conferenza sulla vita e le opere
di Giuseppe Verdi con proiezioni e ascolti




Lo scrittore Francis Buffille riceve da Gianni Dulbecco la pergamena a
ricordo della manifestazione di Frabosa Sottana




Lo scrittore francese Pierre Allio segretario dell'AASAA ed autore della
presentazione della conferenza su Giuseppe Verdi assieme a Francis
Buffille, riceve la pergamena ricordo da Gianni Dulbecco

Prima della cena l’instancabile e onnipresente Gianni Dulbecco ha consegnato a tutti un attestato di presenza, anche se sarebbe stato lui il primo a dover essere premiato per il suo inesauribile lavoro. Una cena di gala con prodotti tipici piemontesi con i bravi cuochi del ristorante Italia, ha posto la parola “fine” ad una giornata densa di eventi e difficile da dimenticare.

Adriana Bergagna





Roberta Cucchiaro, alpinista ha inaugurato la parete ovest su Rocca
Davì assieme a Walter Marchisio; riceve la pergamena ricordo da Gianni
Dulbecco organizzatore dell'evento




La Signora Anna Viglietti dell'Albergo Italia riceve la pergamena ricordo
per aver fattivamente contribuito alla riuscita di questa giornata




Oscar Casanova, prestigioso rappresentante di prestigio
della Commissione Centrale CAI TAM riceve la pergamena

ricordo della manifestazione da Gianni Dulbecco




Massimo Viglietti riceve la pergamena ricordo della manifestazione per
aver contribuito assieme a Walter e Lodovico Marchisio alla riscoperta
di Rocca Davì


 
30/07/2013 21:10
Gli eventi in programma a Pratonevoso durante l'Estate 2013



EVENTI STAGIONE ESTIVA 2013


LUGLIO

sabato 27 "BBQ Party" Grigliata con musica (al verde)



AGOSTO

ven-sab-dom 2-3-4 MUSIC FESTIVAL Contest musicale djs e gruppi

venerdì 9 Serata danzante (Liscio) a seguire dj set e animazione al borgo

sabato 10 BUIO PESTO in concerto

Mercoledì 14 SOUND RISE in concerto + dj set a seguire

Giovedì 15 Serata con la partecipazione di BALBOTIN e CECCON + Dj set a seguire

Sabato 17 Miss volto Prato Nevoso + siflata + Notte Bianca

sab-dom 24-25 WEEK END GASTRONOMICO


Tornei sportivi avverranno per tutto il periodo estivo

 
29/07/2013 21:07
Programma Estate 2013 Artesina



Domenica 28 Luglio - Raduno delle "Vespe" con pranzo sociale al Carro

Sabato 3 Agosto - Mercato del Circolo di Sant'Elmo - Cena dell'amicizia presso il ristorante "Il Carro"

Martedì 6 Agosto - Ore 15,30 corso di bigiotteria per bambine

Giovedì 8 Agosto - Ore 15,30 corso di bigiotteria per bambine

Venerdì 9 Agosto - Ore 10 Risveglio Muscolare per adulti

ore 14,30 "un sentiero che porta a..." - Trail Building per chi vuole lasciare una "TRACCIA AD ARTESINA". Ore 15,30 giochi e sport per bambini e ragazzi. Ore 19,00 Tramonto al rifugio - letture e cena sul colletto (prenotazione obbligatoria).

Sabato 10 Agosto - Mercato Circolo di Sant'Elmo. Ore 9,15 corso giornaliero di cosmetici fai da te, al mattino escursione e al pomeriggio laboratorio. Ore 10,00 Ginnastica dolce per adulti. Ore 15,30 Giochi e sport per bambini e ragazzi. Ore 20,30 cena dell'amicizia presso il Ristorante Il Carro.

Domenica 11 Agosto - Ore 10,00 Total Body Musicale - ginnastica per adulti. Ore 10,30 "walking on the earth" esperienza di conoscenza della natura. Ore 15,00 "il piccolo erbario" per bambini e ragazzi. Ore 15,30 giochi e sport per bambini e ragazzi. Staffette varie. Ore 16,00 torneo di basket e pallavolo.

Lunedi 12 Agosto - Al mattino mercatino dei Villeggianti. Ore 10,00 Ginnastica dolce per adulti. Ore 10,30 Laboratorio di manualità nella natura. Ore 15,30 Giochi di squadra per bambini e ragazzi. Ore 15,30 laboratorio di giocoleria. Ore 16,00 "le torte di Nonna Papera" presso il Bar Pinky. Ore 16,00 Torneo di basket e pallavolo.

Martedì 13 Agosto - Mercato del Circolo di Sant'Elmo. Ore 9,15 corso per riconoscere e utilizzare le buone erbe di montagna - al mattino escursione al pomeriggio laboratorio. Ore 10,00 Total Body Musicale - ginnastica per adulti. Ore 15,30 un murales per Artesina e giochi e sport in piazza. Ore 16,00 torneo di Ping pong e Calcetto. Ore 19,00 tramonto al rifugio - letture e cena sul colletto (Prenotazione obbligatoria). Ore 20,00 cena "raclette" alla Tana del Lupo con musica dal vivo a seguire con "Il Gatto e la Volpe".

Mercoledì 14 Agosto - Ore 9,15 corso di origami. Ore 9,15 "Un sentiero che porta a..."Trail Building per chi vuole lasciare una traccia ad Artesina. Ore 10,00 Stretching per adulti. Ore 15,30 Un murales per Artesina e corso di bigiotteria per bambine. Ore 21,00 musica in piazza con i The Clips.

Giovedì 15 Agosto - Ore 16,00 Tombolone di Ferragosto

Venerdì 16 Agosto - Ore 10,00 Ginnastica dolce per adulti. Ore 14,30 "un sentiero che porta a..." Trail Building per chi vuole lasciare una traccia ad Artesina. Ore 15,30 Giochi popolari con acqua. Ore 19,00 Tramonto al rifugio - letture e cena con prenotazione obbligatoria

Sabato 17 Agosto - Mercato del Circolo Sant'Elmo. Ore 8,45 Gita al lago delle Scalette. Prenotazione obbligatoria. Pranzo al sacco a carico dei partecipanti. Ore 10,00 Total Body Musicale ginnastica per adulti. Ore 15,30 Giochi di squadra per bambini e ragazzi. Cena dell'amicizia presso il Ristorante il Carro.

Domenica 18 Agosto - Al mattino mercatino dei Villeggianti. Ore 10,00 Ginnastica dolce per adulti. Ore 10,30 "Walking on the earth". Ore 15,00 il piccolo erbario laboratorio ecologico per bambini e ragazzi. Ore 15,30 Caccia al Tesoro per bambini e ragazzi.

Lunedi 19 Agosto - Ore 10,00 Total Body Musicale per adulti. Ore 10,00 Laboratorio di manualità nella natura. Ore 15,30 Laboratorio di giocoleria. Ore 15,30 percorsi di equilibrio e di agilità per bambini e ragazzi.

Martedì 20 Agosto - Ore 9,15 corso di origami. Ore 9,30 "un sentiero che porta a..." Trail Building per chi vuole lasciare una traccia ad Artesina. Ore 10,00 Ginnastica dolce per adulti. Ore 15,30 un murales per Artesina. Ore 15,30 Lotta e Giochi di Lotta per bambini e ragazzi.

Sabato 24 Agosto - Cena dell'amicizia presso il Ristorante il Carro
 
29/07/2013 21:04
Escursioni Estate 2013 Mondolè



[3 . 10 . 17 . 24 agosto]

I vecchi sentieri del Kié degustando il formaggio Mondolè


Partenza ore 9,30 da Miroglio (807mt). Durata escursione circa 5 ore (facile).

Percorso ad anello da Miroglio, Crevirola, Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Miroglio (dislivello 250 mt circa).
Svolgimento: visita al museo della montagna e della sua gente di Miroglio dove sarà possibile conoscere gli antichi mestieri della nostra cultura popolare.
Procediamo, partendo da Miroglio, imboccando la vecchia strada militare che tra
boschi e prati ci condurrà fino a Crevirola, vecchio borgo di case in pietra. Sosteremo per degustare il nostro formaggio Mondolè immersi nei suoni e colori della natura; proseguiremo per il sentiero che si dirama su una vecchia strada forestale arrivando al Case Roccia (974 mt), punto più alto dell'escursione. Discenderemo da Soprana per poi allacciarci alla vecchia via che ci condurrà a Frabosa Sottana e chiuderemo l’anello ritornando a Miroglio passando nel vecchio sentiero del crestone, godendoci uno splendido panorama.
(Consigliamo pantalone lungo).

Costo escursione euro 15,00.
Include: accompagnatore naturalistico, ingresso museo, degustazione, assicurazione.



[3 . 10 . 17 . 24 agosto]

Aperitivo in malga passeggiando a Soprana


Partenza ore 16.00 da Frabosa Soprana alta (100 mt dopo i carabinieri).

Facile passeggiata con rientro previsto per le 20.00.
L’itinerario proposto prevede una piacevole passeggiata tra boschi e verdi prati con accompagnatore naturalistico che vi racconterà dei nostri paesaggi. Arrivo in area d'alpeggio per sosta aperitivo presso una baita, dove degusteremo formaggi tipici e non solo, nella serena atmosfera di montagna.

Costo escursione euro 20,00.
Include: accompagnatore naturalistico, ricco aperitivo degustativo, assicurazione.



[4 . 11 . 18 . 25 agosto]

Passeggiamo da Prato Nevoso a Frabosa Soprana e degustiamo i nostri prodotti tipici!


Partenza ore 10.00 da Prato Nevoso (mt 1615) dal piazzale del Prel. Durata escursione circa 5 h (facile).
Percorso ad anello Prato Nevoso, Frabosa Soprana, Monte Moro, Prato Nevoso (dislivello 600 mt).
Svolgimento: partiamo dal piazzale del Prel discendendo la strada vecchia che collega con Soprana, tra faggeti e piante endemiche del territorio, e si arriva ai vecchi Tetti Cilota Burrino (mt 1365), dove visiteremo un'antica borgata.

Sosta relax presso una baita per ricca degustazione di tipici prodotti locali. Proseguiamo inoltrandoci nei castagneti, importante risorsa delle nostre vallate, riconoscendo le diversità naturalistiche della zona; continuiamo sullo sterrato sottobosco fino a raggiungere Frabosa Soprana per prendere la seggiovia Monte Moro che ci porterà a quota 1678 mt e dove ad attenderci ci sarà un panorama mozzafiato.

Rientro panoramico verso il punto di partenza.

Costo escursione euro 25,00.
Include: accompagnatore naturalistico, degustazione, seggiovia Monte Moro, assicurazione.

Note: è richiesto un minimo di 6 parteccipanti paganti quota intera. Costo escursione per junior (5/12 anni) 50% della quota adulto. Escursioni curate dall'Infopoint Mondolè in collaborazione con l'associazione sportiva Easydoor.

Tutte le escursioni si svolgono in media e alta montagna; è consigliabile un equipaggiamento adeguato: Altre date possibili con minimo 6 partecipanti.


Prenotazioni presso Infopoint Mondolè (piano terra edificio comunale) aperto tutti i giorni mattino 9-12 pomeriggio 15-18. Tel 0174-244481


 
28/07/2013 21:00
Il programma Estivo della Pro Loco di Frabosa Sottana



27 luglio Fraz. GOSI - Festività di S. ANNA - ore 20.30 serata gastronomica

3 - 4 - 5 agosto Fraz. ALMA - Festività “MADONNA della NEVE” - ore 20,30 serate “Gastronomia e musica”

7 agosto ore 21.00 - CONFRATERN ITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA conferenza di Franco Actis “L’UOMO PREISTORICO IN OCCITANIA” (prima parte) con proiezione ed esposizione di reperti archeologici e utensili in copia

9 agosto ore 18.30 PARCO del CAUDANO “Merenda sinoira” con successiva visita speleo nella Grotta del Caudano

10-11-13-16 agosto ore 20.30 Torneo di Pallavolo a cura dell’Associazione Turistica Mondolé con iscrizioni presso ufficio turistico
(Premiazione venerdì sera con spaghettata e musica)

10 agosto PARCO del CAUDANO concorso di pittura estemporanea “La Val Maudagna”.
Timbratura delle tele presso la biglietteria del Parco del Caudano dalle 9.30 alle 12,30.
Consegna degli elaborati entro le 18.30. Le opere verranno poi esposte fino al 24/08.

10 agosto ore 20.30 PIANVIGNALE - “FESTA di MEZZESTATE” serata gastronomica e musica

11 agosto ore 11 PARCO del CAUDANO - “ARMONIE NEL BOSCO” concerto per arpa M.a VALENTINA MEINERO

11 agosto Fraz. MIROGLIO - “OGGI LAVORO IO” - ore 10.00 Santa Messa - ore 14.00 bambini, genitori e nonni giocano insieme per “FARFALLIAMO” - ore 20.45 Videoproiezioni. Dalla mattina inizierà l’esposizione dei disegni dei bambini.
A cura dell’Associazione San Biagio di Miroglio.

11 agosto ore 18.30 PARCO del CAUDANO inaugurazione mostra fotografica “Natural Mente” con scatti naturalistici visti dalla mente del giovane artista DiVo. (La mostra resterà in allestimento presso la biglietteria del Parco del Caudano fino al 25/08)

12 agosto ore 21.00 PALASAGRA spettacolo “SANREMO ERA SANREMO” a cura di: Terra Amata Giovani e Associazione Turistica Mondolé

13 agosto Fraz. MIROGLIO “DOLCI, DOLCI … E UN POCO D’ORTO” - ore 14.30 esposizione dei “Prodotti degli orti locali”

- ore 16.00 inizio concorso “TORTE IN PISTA” - ore 20.45 premiazione del concorso “Torte in pista” e dell’iniziativa “Prodotti degli orti locali” con la partecipazione del gruppo “Balarin de Kyè”. A cura dell’Associazione San Biagio di Miroglio

13 agosto ore 16,00 PALASAGRA - “AVVICINARSI AL DÉCOUPAGE”
Personalizzare un vecchio oggetto in poche e semplici mosse”. Per iscrizioni rivolgersi al “Salotto di Daniela”

13 agosto ore 21.00 CONFRATERN ITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA conferenza di FRANCO ACTIS “L’UOMO PREISTORICO IN OCCITANIA” (seconda parte) con proiezione ed esposizione di reperti archeologici e utensili in copia

14 agosto PALASAGRA “SERATA DEL VILLEGGIANTE” con cena e musica live del Mo Tony Rocca. A cura dell’Associazione Turistica Mondolé

15 agosto ore 21.00 CONFRATERN ITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA “IMMAGINI, PAROLE E SUONI”, immagini di NUNZIO CARLETTO, parole di PAOLO AMBROGIO, musica di SIMONE AMBROGIO

16 agosto Fraz. MIROGLIO “FESTA DEI BAMBINI” - ore 14.30 “CAMMINANDO PER I BOSCHI” gita a piedi per i bambini con genitori e nonni e merenda al sacco. A cura dell’Associazione San Biagio di Miroglio

17 agosto ore 20.30 MIROGLIO “GRAN POLENTATA” musica M.o Ambrogio

17 agosto ore 18.00 CONFRATERNITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA presentazione del libro “IL CASELLO NASCOSTO TRA GLI ALBERI” di GIUSEPPE VISCARDI. A cura dell’Associazione Turistica Mondolé

18 agosto ore 21.00 CONFRATERNITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA
conversazione con l’autore del libro “IL GIARDINO DELLE ORTENSIE AZZURRE”. Intervengono gli scrittori ANTONELLA GRISERI e MARCO CATTARULLA, moderatore PAOLO AMBROGIO.

20 agosto ore 21.00 CONFRATERNITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA conversazione con l’autore RENZO DIRIENZI sul suo libro “LE STANZE SEGRETE DELLE MONTAGNE”

23 agosto ore 18.30 PARCO del CAUDANO “Merenda sinoira” con successivo parco avventura in notturna

24 agosto ore 18.30 PARCO del CAUDANO premiazione concorso pittura estemporanea con merenda-aperitivo



 
27/07/2013 14:45
Frabosa Sottana - Progetto di ricerca EthWAl relativo agli insediamenti pastorali di alta quota della Valle Maudagna

Dall'estate del 2013 le alte quote della Val Maudagna e di alcune aree limitrofe vengono investigate da Francesco Carrer dell'Università di York (Inghilterra) nell'ambito del progetto di ricerca EthWAL, finanziato dalla Comunità Europea.  Tale progetto ha come oggetto le strutture pastorali di alta quota di due aree campione delle Alpi occidentali: la succitata Val Maudagna (provincia di Cuneo) e la Vallée de Freissiniéres (Dept. des Hautes-Alpes, Francia). Per quanto riguarda la prima, le ricerche si concentrano soprattutto su tre tipi di evidenze: le capanne pastorali tradizionali (in pietra a secco), ancora in parte utilizzate nel territorio in questione; le aree di pascolo selezionate dai pastori per stabulare gli animali (i cosiddetti "gias"); le strutture seminterrate in muratura utilizzate per conservare e stagionare i formaggi (le "selle"). Il metodo utilizzato è sia "antropologico" che "archeologico"; da una parte infatti vengono intervistati i pastori locali per comprendere le strategie di uso delle alte quote; dall'altra, invece, vengono studiate in maniera approfondita le strutture, la loro architettura e i loro spazi interni. L'obiettivo di questa ricerca è, a sua volta, duplice: creare un modello analogico che consenta di interpretare le strutture pastorali antiche che vengono scavate dagli archeologi in alcune aree delle Alpi (soprattutto quelle occidentali) ed altresì consentire di comprendere modalità e finalità con cui i pastori hanno dato forma ai paesaggi alpini sino a pochi decenni fa (ed in parte ancora oggi).



Una "sella" struttura seminterrata in muratura utilizzata per la
conservazione e la stagionatura dei formaggi




Un rudere di capanna pastorale tradizionale abbandonata


  




Il Dr Francesco Carrer nei pressi di un rudere in pietra a secco
di una capanna pastorale tradizionale ormai abbandonata




Un insediamento pastorale in pietra a secco ancora utilizzato




Il ricevimento in Comune a Frabosa Sottana con a sx il
Sindaco Giovanni Comino, Gianni Dulbecco curatore del
sito frabosasottana.com e il Dottor Francesco Carrer
del dipartimento di Archeologia della York University




 
10/07/2013 07:31
Miroglio - Aperta il 6 luglio 2013 da Walter e Lodovico Marchisio la Via dei 150 anni CAI sulla parete ovest di Rocca Davì. La notizia pubblicata sulla rivista on-line del CAI Lo Scarpone



Via dei 150 anni CAI In memoria di Francesco Musso
Parete Ovest - Sviluppo 75 m - Difficoltà V+ poi III/IV

Aperta il 6 luglio 2013 da Walter Marchisio e Lodovico Marchisio
(CAI Sez. Torino Sottosezione GEB)

Sarà inaugurata il 10 Agosto 2013 (Via di Falesia su Torre Monolitica)


Località: Frabosa Sottana (Miroglio) Val Maudagna
Nome cima: Rocca Davì
Quota: 832 m
Gruppo montuoso: Alpi Occidentali e nella fattispecie Alpi Liguri
Punto di partenza: Miroglio (762 m)
Dislivello: 60 m (compreso l’avvicinamento) – Sviluppo della via più di 75 m
Ore: 2 h
Difficoltà: D+
Periodo: Tutto l’anno vista la bassa quota, esclusi soltanto i periodi di nevicate eccezionali

Accesso: Autostrada Torino, Savona, uscita a Mondovì, proseguimento per Villanova, deviare quindi a sinistra ove vi è il cartello per Frabosa Soprana, Stazioni sciistiche. La frazione che fa da spartiacque è Frabosa Sottana. Da qui si prosegue a destra in direzione di Artesina e Prato Nevoso. Attraversare su un ponte che s’incontra prima del paese di Miroglio il torrente (strada che valica il Maudagna e si dirige al Camposanto della frazione in oggetto), parcheggiando subito oltre il ponte (destra idrografica), in concomitanza del primo cartello ambivalente che indica il sentiero Francesco Musso.

Avvicinamento: Dal parcheggio si segue il sentiero dell’acquedotto fino ad una prima chiusa. Transitare a destra sino a portarsi sull’acquedotto vero e proprio. Percorrerlo per circa 1 km. Caratteristico è un primo rientro con mancorrente. Dopo altri 500 metri s’incontra la galleria di cui l’ENEL ha la manutenzione che resta chiusa al pubblico. Si attacca la via sulla sinistra (verso di salita) di fronte alla galleria.

Via dei 150 anni CAI (Parete Ovest) – In memoria di Francesco Musso (Walter Marchisio - Lodovico Marchisio). L’attacco è presso un albero accanto al sentiero dell’acquedotto (a sinistra – lato di arrivo da Miroglio). La fiancata Ovest avrebbe inizio 15 m sotto, non scalabile causa vegetazione incolta che ricopre il costone roccioso. Si attacca la placca iniziale (10 m) 1 chiodo* (V+), se ci si appoggia alla pianta (da evitare) il passo si riduce a un IV. Superato il primo ostacolo seguire una cengia con andamento da destra verso sinistra (II) che conduce in prossimità di un diedro (1 chiodo). Salire su una piccola cengia (4 m – IV). Traversare a destra (IV-) per 3 m (1 chiodo) su un secondo terrazzino. Si risalgono quindi per l’appigliata ma verticale parete (1 chiodo - III) i restanti 30 m sino in cima. Raggiunto il pianoro sommitale, ove ci si ricongiunge alla via normale, portarsi alla base del torrione sommitale (libro di vetta) ove con 8 metri (esposti) di facile scalata (II) si sale sul punto culminante della Cima Nord (corona di alloro e nome della guglia salita) che si affaccia a monte sul breve salto della paretina Nord che la divide dal sentiero Musso (valico sopra la galleria).

Discesa: Dal punto culminante scendere per lo stesso itinerario al pianoro ove esce ora la nuova via di scalata (unica di questo settore), assicurando con la corda i più inesperti che volessero invece accedere alla vetta per la via normale dal sentiero F. Musso che si raggiunge scavalcando alcune roccette (I) per scendere poi facilmente all’intaglio ove vi è la targa in ricordo di Francesco Musso. Da qui scendere a sinistra (lato di discesa) per un ripido bosco servito da gradini in legno fino a tornare alla base della via salita (all’imbocco della galleria dell’ENEL) da cui poi si fa ritorno al parcheggio per lo stesso itinerario d’accesso. Dalla vetta: ore 1.

Materiale usato: 6 chiodi compresi i 2 della sosta per la calata in corda doppia uniti ad un cordino con un “Maillon Rapide”. Un altro chiodo con “Maillon Rapide” per la calata è stato lasciato in vetta al Monolito centrale salito anch’esso (si presume) per la prima volta in quanto manca ogni tipo di documentazione di salita dei primi salitori.

Altre Notizie: La corda doppia all’uscita della nuova via, di circa 40 m attrezzata dal pianoro è un po’ delicata perché non è possibile lanciare la corda e farla scendere sino alla base (troppi spuntoni e piante di alto fusto con i rami che sporgono sulla parte bassa della parete). Dal pianoro sotto la cuspide finale il 6 luglio è stato anche salito da Walter e Lodovico Marchisio il monolito centrale che si raggiunge con una breve discesa verso il versante Nord-Est sino al punto di cresta che lo divide dalla sommità. Da qui con un breve ed esposto traverso (III delicato in quanto la base del monolito è 30 m più in basso), si raggiunge la spalla Sud, da cui per un’esposta ma facile ed appigliata cresta (II) si raggiunge l’area cuspide. Discesa per la stessa via o con breve calata (chiodo e “Maillon Rapide”) lasciati per l’occorrenza. Sulla “Guida ai Monti d’Italia - Alpi Liguri” di E. Montagna e L. Montaldo anno 1981 edita da TCI/CAI, a cui L. Marchisio aveva collaborato, era stata allora segnalata l’esistenza di altre due vie: la prima sulla parete Sud (quella rivolta alla strada), chiamata “Via delle Placche” con circa 90 m di sviluppo (III – IV con un tratto A1) vecchia valutazione. Detta via non è mai stata liberata in arrampicata libera. Più a destra vi è una variante di questa stessa via che risale un secondo diedro-fessura con 20 m di A1 – A2 (valutazione degli anni 80). Sul versante Nord-Est si snoda la seconda via vera e propria chiamata “Via dello spigolo Nord-Est” che segue tale spigolo girando poi a sinistra sul versante Est (IV – III) 85 m di sviluppo. Tali vie non sono ancora state ancora riattrezzate. Invece per la festa del 10 agosto è stata riattrezzata con chiodi normali e sosta per la calata obbligata di 25 m con cordino e “Maillon Rapide” la via normale (parete Est) da Massimo Viglietti, Walter e Lodovico Marchisio, che conduce in vetta alla Cima Sud. Detta via la si raggiunge dopo aver divallato per il sentiero Musso ed essere scesi dalla parte opposta della galleria dell’Enel, con un traverso su cenge erbose che conducono all’evidente diedro alto 25 m con passaggi di II e III massimo. Per finire le due cime più orientali (Cima Sud, ove esistevano le vecchie vie e Cima Nord con la via ora aperta sulla sua parete Ovest e la sua via normalissima sul versante Nord, unica quasi escursionistica del settore, per accedere ad una cima del contrafforte roccioso di Rocca Davì) sono unite da una serie di tre spettacolari monoliti sporgenti sul vuoto. Sarebbe spettacolare (visto che le vecchie vie sono ancora in disuso) concepire l’idea di una “Via Ferrata” che partirebbe dal punto più basso della parete Sud (lato accanto alla strada, dopo aver attraversato il torrente Maudagna) superando detta parete a lato della “Via storica”, senza minimamente intaccarla, con scalini e cavo sino alla Cima Sud, toccandone l’apice, dalla quale poi con due ponti tibetani si potrebbero scavalcare i vari monoliti per accedere alla sommità a monte più orientale (Cima Nord) da cui facilmente si potrebbe fare ritorno a valle per il sentiero Francesco Musso, rivalutando un settore di roccia cristallina, non meno bella, anche se con minor estensione, della vicina Parete dei Distretti dedicata a Beppino Avagnina ove il CAI di Mondovì ha messo in sicurezza più di 90 vie.






N.B. (*) Tutti i chiodi sono stati lasciati in parete per attestare la via salita. È stato omesso nei gradi di difficoltà il simbolo (°) in quanto non viene usato nelle guide alpinistiche classiche. La sigla senza punto (m) significa metri e viene usata abitualmente. Volutamente i versanti Nord, Est, Sud ed Ovest anche se non necessitano della maiuscola., essa è stata usata per evidenziare i vari versanti di scalata trattati.

Relazione e testo di Roberta Segato







Anche la prestigiosa rivista on-line del Club Alpino Nazionale "Lo Scarpone" ha dedicato ampio spazio all'apertura della nuova via su Rocca Davì , la via dei 150 anni del CAI. Sotto il link 

clicca qui
 
21/06/2013 20:26
Artesina Estate 2013 - Apertura anticipata Bob estivo, Tubing e Bike sabato 22 giugno




Il 22 giugno inizia l'estate di Artesina con l'apertura di Bob, Bike, Tubing e le altre strutture sportive.
Gli impianti saranno aperti Sabato e Domenica nei 2 week end di Giugno, con l'aggiunta del Venerdì nei primi 2 week end di Luglio. Il 19 di Luglio avrà il via l'apertura quotidiana di tutte le strutture fino al 25 Agosto.

Il Bike si arricchisce di un nuovo percorso, sempre servito dalla Seggiovia Colletto, che verrà realizzato nella zona tra la Pista Gaviot e l'impianto di risalita, mentre il percorso già esistente verrà impreziosito con nuovi salti.

L'Estate 2013 per Artesina vuol dire soprattutto 50 anni di attività e per tale ricorrenza è previsto uno speciale coupon "2x1"
scaricabile  dalla pagina ufficiale di Facebook.
Diventa fan dell'
Artesina Official Page stampa il coupon e presentalo alle casse nei giorni indicati dalla promozione.

l'Hotel Marguareis parteciperà alla speciale ricorrenza offrendo il 50% di sconto sui pernottamenti estivi in camera doppia per 2 persone, con trattamento in mezza pensione e fino ad esaurimento disponibilità.

Il 14 agosto il 50mo Compleanno di Artesina verrà celebrato con la grande festa in Piazza e il DjSet serale.

Solo Artesina è...Divertimento ad Alta Quota!!!






 
03/06/2013 20:22
150 anni INSIEME - Omaggio a Giuseppe Verdi, una scalata per i 150 anni del CAI e presentazione del libro "Minimal" - sabato 10 agosto 2013 Frabosa Sottana





PROGRAMMA



ore 09,00: Saluto del Sindaco di Frabosa Sottana Dr. Giovanni Comino e degli Enti d'accoglienza - Via Principe Umberto - Frabosa Sottana, davanti al Ristorante Albergo Italia.

ore 9,15 In rappresentanza del CLUB ALPINO ITALIANO un saluto particolare di Oscar Casanova, rappresentante di prestigio della Commissione Centrale del CAI TAM per il Nord Ovest.





dalle ore 9,30 - 13: Trasferimento a piedi per il Sentiero Francesco Musso alla Rocca Davì. Taglio del nastro della via storica riportata in luce da Massimo Viglietti, Lodovico e Walter Marchisio, per i 150 anni del CAI che quest'evento festeggia. Lodovico e Walter Marchisio saliranno anche una via nuova intitolata "150 anni CAI", sotto gli occhi dei convenuti. Chi desiderasse può essere invece accompagnato in vetta per la via normale. Possibilità di scendere a piedi dopo l'esibizione direttamente all'Albergo Italia di Frabosa Sottana.



LODOVICO MARCHISIO



WALTER MARCHISIO



MASSIMO VIGLIETTI



ROCCA DAVI'



ore 13,30: Pranzo - Ristorante Italia della Famiglia Viglietti (piatto unico  lasagne + vino + gelato + caffè €10)

Ore 14,45-15,30: Mauro Carlesso (scrittore ed appassionato di montagna) presenta il suo primo libro pubblicato MINIMAL Edizioni Neos Rivoli in colloquio con Lodovico Marchisio (scrittore). A fine conferenza è possibile acquistarlo dialogando direttamente con l'autore che ve lo autograferà. 




MINIMAL di Mauro Carlesso

Nove racconti brevi, momenti di vite diverse che potrebbero anche essere frammenti di una stessa esistenza: un innocuo incidente stradale o la decisione di cambiare arredamento, un incontro in metropolitana o un’escursione in montagna. L'autore narra con una tecnica che pare presa in prestito dagli impressionisti: accenni di situazioni, di pensieri, di sentimenti che uno accanto all'altro suggeriscono più che una storia un contesto esistenziale, dove l'emozione prevale sull'azione coinvolgendoci intimamente con i protagonisti. Sono le emozioni infatti che giocano un ruolo incontrastato in questi racconti; sentimenti apparentemente semplici, minimi ma che hanno una forza travolgente, che porta sempre alla speranza, anche di fronte all'ineluttabile. Brano:....ormai fuori dai pericoli ci sleghiamo. Percorriamo il grande ghiacciaio distanti l'uno dall'altro. Siamo soli. Ancora. Come sempre. Ora il mio compagno è un puntino netto e scuro laggiù sulla neve bianchissima. Mi fermo. Ficco la piccozza nella neve arrendevole del pomeriggio. Mi appoggio con entrambe le mani alla becca d'acciaio caldo. Spazio con lo sguardo. Cerco qualcosa, qualcuno. Ma in quel posto non vedo niente e nessuno. Anche Gero è scomparso alla mia vista dietro una gobba di neve. Provo una sensazione contrastata. Dovrei essere abituato. Ma non è così. Ogni volta ciò che provo sulle montagne mi stupisce. Ogni volta quegli spazi silenziosi e inospitali mi affascinano, mi incantano. Ogni volta quei luoghi così lontani dalle abitudini mi spaventano ma ogni volta, passo, in quegli spazi ci torno...

Mauro Carlesso è nato nel 1959. Insieme alla moglie risiede in un piccolissimo borgo sulle colline piemontesi del lago Maggiore, un posto lontano dalla folla, un luogo anacronistico. Lavora come impiegato a Milano. Grande camminatore ha percorso in lungo e in largo le valli e le montagne della zona prediligendo le cime e i luoghi meno frequentati. Vegetariano convinto da oltre vent’anni, nella sua dimora ha allestito un orto nel quale, nel tempo libero, si diletta a coltivare ortaggi e verdure con metodo biologico. Socio ordinario GISM (Gruppo Italiano Scrittori di Montagna) dal 2004, nel 2007 ha partecipato al concorso di narrativa di montagna Carlo Mauri con un racconto alpinistico piazzandosi al quinto posto. La raccolta di racconti Minimal è la sua prima pubblicazione.


ore 15,40-17,10 Conferenza su Giuseppe Verdi con proiezioni e ascolti a cura di Francis Buffille Presidente Scrittori di Montagna AASAA  (Autori Associati della Savoia e dell'Arco Alpino)  con la gradita partecipazione del segretario AASAA Pierre Allio.

2013 - ANNO VERDIANO
(1813-2013)
200° Anniversario della nascita di GIUSEPPE VERDI




Conferenza di Francis BUFFILLE

"Giuseppe Verdi, la sua vita, le sue opere"

Compositore italiano, nato a Roncole di Busseto (Parma), è l'autore di numerose opere. Talento appassionato, musicista profondamente drammatico, occupa oggi un posto fondamentale nel repertorio lirico. Ma chi era questo grande musicista che ha lasciato nella nostra mente alcuni brani celebri che canticchiamo senza sapere anche chi li ha scritti:

Nabucco...Macbeth.....Rigoletto....La traviata......Simon Boccanegra....Don Carlos.....Aida.....Otello....


ore 17,10-18,00 "Voci Monregalesi per Verdi" a cura di Bruno Baudissone, musicologo.



Bruno BAUDISSONE, laureato in musicologia, ha una lunga esperienza in campo verdiano. Presenta tre figure di storici cantanti verdiani nati a Mondovì: il soprano TERESA DE GIULI (1817-1877), il mezzosoprano ANNETTA CASALONI (1826-1915) e il baritono DOMENICO VIGLIONE BORGHESE (1877-1957). E' ideatore e responsabile del Premio "Opera -Città di Mondovì", giunto alla XXIV edizione.

dalle 18,00-19,00 Saluti finali e aperitivo (incontro con i conferenzieri e salotto letterario con esposizione di libri degli autori presenti e di diverse case editrici ospiti)..

ore 19 CENA DI GALA TIPICA PIEMONTESE presso il Ristorante Italia (€ 20)


NB: in alternativa: Menu vegetariano a richiesta anche per il piatto unico delle 13,30



Albergo Ristorante Italia, patrocinatore dell'evento ove si
svolgerà il raduno del 10 agosto 2013



Il materiale alpinistico per l'impresa è stato fornito dal Negozio Finale Climb, Via Cavasola 4 Finalborgo (Finale Ligure) tel. 019.675295 - email: info@finaleclimb.it , grazie alla consulenza della direttrice Stella Marchisio (campionessa italiana di Free Climbing e socia del CAI sezione di Torino Sottosezione GEB).





Organizzazione e locandina a cura di Gianni Dulbecco e Lodovico Marchisio





 
15/05/2013 18:34
``Frabosa Sottana ha ospitato l'aggiornamento ORTAM Piemonte e Valle d'Aosta. Il nuovo sentiero Francesco Musso che collega Miroglio a Frabosa Sottana, sistemato e reso fruibile dai volontari del CAI

Nei giorni 11 e 12 maggio si è svolto a Frabosa Sottana, ospitati nella sala riunioni dell'Albergo Italia il corso di aggiornamento ORTAM Piemonte Valle d'Aosta promosso dalla Commissione TAM interregionale (Tutela Ambiente Montano).
Il sabato è stato dedicato al corso teorico con vari interventi, la domenica si è proceduto ad esaminare il territorio con l'escursione su due sentieri che vanno a congiungersi: partenza dalla frazione Serro di Frabosa Sottana, salita alle Rocce Costabella, arrivo a Crevirola per giungere a Miroglio. Da qui parte il nuovo sentiero Francesco Musso, inaugurato nell'ottore 2012, dedicato alla memoria dell'ex presidente della CITAM, che in questi mesi i volontari del CAI hanno provveduto a sistemare per renderlo nuovamente percorribile dopo anni di abbandono.

La descrizione tecnica del sentiero in oggetto


Nome: Sentiero Francesco Musso, Rocca Davì

Gruppo montuoso: Alpi Occidentali e nella fattispecie Alpi Liguri.
Punto di partenza: Miroglio (762 m, quota vetta: Rocca Davì (832m)
Punto di arrivo: Frabosa Sottana (641m). Lunghezza km 3,300. Dislivello 250 mt.Durata percorso 3 h.

Difficoltà: Escursionistica (salvo la digressione non obbligata alla vetta PD-)Periodo: Tutto l’anno vista la bassa quota, esclusi soltanto i periodi di nevicate eccezionali

Accesso: Autostrada Torino, Savona, uscita a Mondovì, proseguimento per Villanova, deviare quindi a sinistra ove vi è il cartello per Frabosa Soprana, Stazioni sciistiche. La frazione che fa da spartiacque è Frabosa Sottana. Da qui si prosegue a destra in direzione di Artesina e Prato Nevoso. Attraversare su un ponte che s’incontra prima del paese di Miroglio il torrente (strada che valica il Maudagna e si dirige al Camposanto della frazione in oggetto), parcheggiando subito oltre il ponte (destra idrografica), in concomitanza del primo cartello ambivalente che indica il sentiero Francesco Musso.



Il cartello che indica l'inizio del Sentiero Francesco Musso a Miroglio


Dal parcheggio si segue il sentiero dell’acquedotto fino ad una prima chiusa. Transitare a destra sino a portarsi sull’acquedotto vero e proprio. Percorrerlo per circa 1 km. Caratteristico è un primo rientro con mancorrente. Dopo altri 500 metri s’incontra la galleria di cui l’ENEL ha la manutenzione che resta per gran parte dell’anno chiusa al pubblico. Qui il sentiero s’interrompeva. Grazie al lavoro compiuto dai volontari Beppe Borione, Franco Stuardi, Massimo Viglietti, Daria Fava, Remigio Guardiano, Paola Tirone e Lodovico Marchisio, si scavalca ora, in attesa che venga completamente allestito, sul lato a monte, la galleria riaprendo definitivamente il vecchio percorso pedonale che collegava un tempo Miroglio con Frabosa e che a causa di quest’interruzione si era perso nella memoria dei tempi.



La prima chiusa che si incontra sul torrente Maudagna


Sul colletto antistante, prima di scendere dal lato opposto e tornare sul sentiero dell’acquedotto, si trova la targa del sentiero dedicato alla memoria di Francesco Musso. Solo per chi non soffre di vertigini è da qui possibile una digressione alla vetta della Rocca Davì (dal sentiero pianeggiante alla vetta meno di 60 m di dislivello in totale, 15 m per ascendere il cocuzzolo finale). Dalla targa su menzionata quindi girare a sinistra (passo di I°) per salire il torrione alla base dell’ampio spiazzo erboso. Il torrione più alto che si stacca dal prato di 15 m si sale a sinistra di chi sale per una facile crestina esposta di II°. In vetta vi è il nome della guglia salita (versante nord).



Il bosco iniziale




La targa del sentiero dedicato alla memoria di Francesco Musso




La vetta di Rocca Davì 832 mt






Tornati all’intaglio o colletto scendere ripidamente per tornare sul sentiero dell’acquedotto oltre la galleria. Da qui continuare fino ad un arco naturale molto basso che si può evitare sulla sinistra o compierlo a carponi.



Arco naturale molto basso che si può evitare sulla sinistra o comperlo a carponi

Poco oltre s’incontra un secondo sbarramento consistente in un ponte dell’ENEL vietato ai passanti. Occorre scendere sulla destra a lato del ponte stesso (verso di marcia) per una breve traccia che sarà presto rifatta durante l’allestimento del sentiero in maniera ben più distinguibile, sino a scorgere una casetta in legno usata dai gestori della grotta del Caudano che si invita a visitare (digressione di un’ora telefonando a Paolo Voarino, responsabile delle visite) tel.339/5928256. oltre la visita della grotta, possono anche sostare nei pressi dell’antro turistico un’altra oretta visitando il “parco avventura” ove si potranno compiere passaggi acrobatici in totale sicurezza con l’attrezzatura fornita dai gestori delle grotte e sotto la loro attenta vigilanza.




Il ponte dell'Enel all'altezza del Parco del Caudano




Il sentiero all'altezza del Parco Avventura del Caudano


Il sentiero, oltrepassato il "Parco Avventura" prosegue in piano sin sopra l'abitato di Frabosa Sottana. A sinistra di un tubo di contenimento dell'acqua il sentiero scende a zig-zag infilandosi nel sottostante bosco di castani sino a sbucare cento metri sopra Frabosa Sottana, sulla strada che da Sottana porta alla frazione Serro di Soprana. Si consiglia di lasciare un'auto all'arrivo e una alla partenza per poter tornare a riprendere il vostro mezzo.



Il tratto finale che conduce al bosco sopra Frabosa Sottana





Il tratto finale di bosco prima di arrivare sulla strada provinciale a Frabosa Sottana


_________________________________________________________


Il resoconto di Lodovico Marchisio Presidente della Commissione TAM Piemonte Valle d'Aosta sul notiziario on-line del CAI "Lo Scarpone" www.loscarpone.cai.it

Il territorio in "esame", per "esaminare" gli operatori. L'11 e 12 maggio si è svolto l'aggiornamento ORTAM per i titolati di Piemonte e Valle D'Aosta.




I partecipanti al corso alla partenza del sentiero Francesco Musso


L’aggiornamento ORTAM (Operatori Regionali Tutela Ambiente Montano) che si è tenuto a Frabosa Sottana presso l’accogliente struttura dell’Albergo Italia l’11-12 maggio 2013 per tutti i titolati operanti in Piemonte e Valle d’Aosta, ha avuto un vero successo sia per le tematiche trattate, sia per la collaborazione di tutti gli enti operanti sul territorio in esame.

Quest’incontro è stato preceduto da un lavoro veramente notevole da parte di Giuseppe Borione e Daria Fava nella giornata di giovedì 9 maggio per definire e realizzare il sentiero che domenica 12 maggio ha poi  visto confluire un gran numero di sezioni CAI, esaminati, esaminatori, autorità locali e collaboratori esterni grazie finalmente ad una giornata di sole.

Il tema dell’aggiornamento è stato “La frequentazione motorizzata di sentieri e relativo impatto ambientale” e l’incontro ha avuto luogo con inizio alle ore 10,00 di sabato 11 maggio a Frabosa Sottana presso l’Albergo Italia. Dopo i saluti del sottoscritto quale presidente della CITAM(*) e l’apertura dei lavori, portando i saluti del Presidente della Commissione Centrale TAM Miranda Bacchiani, è seguito il saluto del Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino, che si è dimostrato soddisfatto e molto partecipativo grazie al fatto che è stata scelta la sua località e ci legge pertanto un suo toccante brano sulle stelle alpine scritto 50 anni fa, donando inoltre alla commissione una copia ormai rarissima del testo “Frabosa Vecchia” (Storia di gente venuta dal monte che sul monte ha vissuto, sofferto e sperato) di Aldo Mainardi.

E' intervenuto quindi Gianni Dulbecco, prezioso collaboratore e “mentore” che ha fatto un po’ da tramite con tutti (Museo di Miroglio, Albergo Italia, Gestori delle Grotte del Caudano e autorità di Frabosa Sottana), che offre una significativa pergamena a ricordo di questo riuscito convegno alla nostra commissione CITAM e ad Anna Viglietti, titolare dell’albergo che ci ospita.

Non poteva di certo mancare il Presidente del CAI di Mondovì Giorgio Aimo, attivissima sezione locale che si è unito con parole di viva soddisfazione in compartecipazione a quest’incontro. Per l’importanza dell’evento, ci ha onorato della sua presenza anche Michele Colonna, massima autorità del CAI in ambito piemontese, presidente infatti del gruppo regionale della nostra regione, che tiene una brillante conferenza in sostituzione al presidente del CAI di Cuneo sulla “Mozione Alpi del Sole e sull’eliski” facendo ben presente quanto i mezzi motorizzati, di terra (fuoristrada e moto) di neve (motoslitte) e di aria (elicotteri), siano dannosi alla conservazione dell’ambiente e degli animali.

L’eliski in particolare che porta sciatori ad alta quota crea uno “stress” incredibile agli animali che con penuria di cibo e senza riserve di grassi durante la stagione invernale e primaverile ancor ricca di neve, rischiano, fuggendo impauriti, anche la morte. In maniera molto esaustiva Michele Colonna fa notare che anche lo sciatore alpinista che sale in quota senza mezzi meccanici, deve comunque prestare un occhio di riguardo al fine di non spaventare eventuali animali che può incontrare durante la gita.

Tornando ai mezzi meccanici quindi il nostro presidente CAI Regionale ribadisce che i medesimi devono essere consentiti solo in caso di soccorso, per portare materiali necessari alla manutenzione dei rifugi che non si possono condurre a spalla e per le eccezioni verso chi gestisce gli alpeggi e casi similari.

I successivi interventi dei tre operatori TAM facenti anche parte del direttivo della nuova CITAM, entrando nei particolari di questo delicato argomento che è la principale ragione di questo incontro, hanno disspato quasi tutti i dubbi inerenti il non facile problema trattato. Inizia Massimo Andreis Allamandola che tiene un’interessante discorso sulla “Frequentazione motorizzata dei sentieri” analizzando i possibili sviluppi ed i relativi impatti di un “nuovo” turismo motorizzato in montagna. Segue Ivo Reano che istruisce l’interessato pubblico sull’importanza di conoscere meglio e più approfonditamente “la Legge che regola le normative sui sentieri della Regione Piemonte” a cui si aggancia il segretario della CITAM Andrea Sappino che estende il discorso alla “legge che regola i sentieri della Regione Valle d’Aosta e al regolamento valdostano sull’eliski”.

A tale proposito Andrea fa notare che mentre la Val d’Aosta è una Regione esemplare per far rispettare le leggi giustamente restrittive su tutte le strade non adibite al normale traffico automobilistico, sull’Eliski purtroppo non ha saputo sinora frenare questo pericoloso fenomeno in espansione. Dopodiché vi è la pausa pranzo nella struttura ospitante.

Al pomeriggio proseguono i lavori e tutto l‘interesse è rivolto su Oscar Casanova, referente per l’area piemontese ligure e valdostana in Commissione Centrale, che ha tenuto un interessantissimo discorso sul tema: “La frequentazione motorizzata della montagna e i conseguenti impatti ambientali”.

Alle 16 il gruppo è stato ricevuto nel Museo della Montagna e delle sue genti a Miroglio dal Sindaco Giovanni Comino che ci ha illustrato personalmente tutto quanto contenuto in esso, compresi i due nuovi locali. Un patrimonio ineguagliabile, un passato che è ancora vivo, con reperti di ogni genere che fanno la storia di come si viveva qui in montagna neppure un secolo fa.

In seguito mentre un gruppo visita le Grotte del Caudano accompagnati da Paolo Voarino, presidente dell’Associazione Parco del Caudano, l’instancabile sindaco accompagna Oscar Casanova e il sottoscitto a visitare le tre miniere della zona (due di marmo nero) da tempo dimesse. Dopo una cena veramente prelibata, Marilena (moglie del compianto ex presidente CITAM Francesco Musso) ne ricorda l’attività svolta con delle immagini molto suggestive. A seguire viene presentato il sentiero aperto in sua memoria.

La domenica si apre con un briefing a cui fa seguito la vidimazione dei libretti per gli operatori TAM. Alla 10 si parte per l’escursione al sentiero “Francesco Musso” con la gradita partecipazione di iscritti al CAI di Peveragno, ove Francesco era socio, fra cui il presidente Giorgio Toselli. Il sentiero Musso ora è molto ampliato perché si unisce con il sentiero, che parte da Frabosa Serro, via del Biale, salendo in cima alle Rocce di Costabella, ove è stata rimessa la croce ripristinata dopo trent’anni di permanenza sulla cima.

Si scende quindi a Miroglio con un percorso a mezza costa toccando il suggestivo villaggio di Crevirola. Da qui si prosegue sul sentiero Musso vero e proprio che transita su un antico acquedotto tuttora funzionante sino al punto nevralgico risolto con uno scavalcamento della galleria di cui l’ENEL ha la manutenzione, valicando la quale si riapre definitivamente il vecchio percorso pedonale che collegava un tempo Miroglio con Frabosa e che a causa di quest’interruzione si era perso nella memoria dei tempi.

Sul colletto divisorio è stata posta la targa in ricordo di F. Musso e da qui con una breve digressione si può accedere alla cima della Rocca Davì con un passaggio finale alpinistico (II°). L’unione di questi due sentieri unisce e rivalorizza anche due palestre di arrampicata. Ora si spera che insieme alla totale valorizzazione di questo nuovo sentiero, si pensi altresì a riattrezzare le vie di roccia storiche esistenti sia sulle Rocce di Costabella che sulla Rocca Davì.

Il sentiero transita poi a lato delle Grotte del Caudano e ha termine a Frabosa Sottana dove con i saluti finali si chiude il corso di aggiornamento a questo ben riuscito raduno. Resta solo per noi del direttivo la riunione per verbalizzare tutti i punti più importanti dell’incontro e già lavorare ai futuri progetti, raggiunti dalla vicepresidente Elena Casanova, ieri in assemblea al CAI centrale di Milano con tutti i presidenti delle varie commissioni a rappresentarci. Una frase ha concluso degnamente anche la nostra assemblea interna: “Siamo ora più che mai consapevoli che nel direttivo della CITAM oggi siamo in “sei” e non in cinque, perché Francesco sarà per sempre dentro ognuno di noi”.

Lodovico Marchisio

 
03/05/2013 10:15
I 150 anni del CAI e l'aggiornamento degli operatori naturalistici a Frabosa Sottana 11-12 maggio 2013

 




Frabosa Sottana sarà teatro nei giorni 11 e 12 maggio 2013 di un convegno organizzato dal CAI di Torino e dal direttivo della Commissione interregionale della tutela ambiente montano (T.A.M.) fungente anche da aggiornamento per i nuovi operatori regionali naturalistici, nell'ambito delle celebrazioni per i 150 anni di fondazione del Club Alpino Italiano.

La manifestazione prevede al sabato il raduno dei partecipanti all'Albergo Italia alle ore 10,00, seguiranno i saluti di Lodovico Marchisio, del Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino, di Michele Colonna, del presidente CAI di Mondovì. A seguire le relazioni di Massimo Andreis Allamandola, Ivo Reano, Andrea Sappino. Dopo il pranzo alle 15,00 relazioni del presidente CAI di Cuneo e di Oscar Casanova. A seguire le visite al Museo della Montagna di Miroglio con la partecipazione del Sindaco Giovanni Comino e di Gianni Dulbecco che illustreranno ai nuovi operatori naturalistici le sale del Museo che ha sede nelle ex scuole elementari della borgata e al Parco del Caudano, dove Paolo Voarino e l'associazione Parco del Caudano, spiegheranno ai convenuti il delicato equilibrio naturale delle grotte del Caudano che con i loro 3200 metri di lunghezza, sono turisticamente tra le più estese d'Italia e le più ricche di statattiti e stalagmiti. Dopo cena si terrà la serata in memoria di Francesco Musso, e la presentazione dell'escursione di domenica mattina sul sentiero Musso. Domenica sarà interamente dedicata a far conoscere ai nuovi operatori regionali il raccordo del sentiero Francesco Musso che va da Miroglio a Frabosa Sottana, con il sentiero delle Rocce di Costabella in frazione Serro. L'unione ideale di questi due sentieri sarà dedicato ai 150 anni del CAI. l'escursione sull'anello sentiero F. Musso e sentiero 150 CAI da Miroglio a Frabosa Sottana. Sotto il programma dettagliato dell'evento.


IL PROGRAMMA



SABATO 11 MAGGIO:

ore 10,00 - Ritrovo all'Albergo Italia di Frabosa Sottana.






L'Albergo Italia di Frabosa Sottana sede della manifestazione



ore 10,30 - Saluto di Lodovico Marchisio che introduce gli ospiti;

ore 10,30 - Saluto del Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino;

ore 10,45 - Saluto di Michele Colonna;

ore 11,00 - Saluto del presidente CAI Mondovì

ore 11,15 - Massimo Andreis Allamandola, "Frequentazione motorizzata di sentieri. Stato dell'arte";

ore 11,45 - Ivo Reano, "Legge sui sentieri della Regione Piemonte;

ore 12,15 - Andrea Sappino, "Legge sui sentieri della Regione Valle d'Aosta. Legge valdostana sull'eliski;

ore 12,45 - Pranzo all'Albergo Italia.

ore 15,00 - Presidente CAI Cuneo, "Mozione Alpi del Sole su eliski";

ore 15,30 - Oscar Casanova, "Adattamenti della flora e fauna e impatto".

ore 16,00 - Un'alternativa non motorizzata di frequentazione. Escursione alle Grotte del Caudano e al Museo della Montagna e della sua gente di Miroglio.




Il Museo della Montagna e della sua gente di Miroglio




Le Grotte del Caudano



ore 18,30 - Rientro in albergo.

ore 19,30 - Cena presso Albergo Italia

ore 21,30 - Serata in memoria di Francesco Musso e presentazione del Sentiero Musso.

ore 23,00 - Pernottamento nella struttura




Rocce Costabella - Il Sentiero Francesco Musso



DOMENICA 12 MAGGIO:

ore 10,00 - Partenza per l'escursione al sentiero "Francesco Musso". Difficoltà escursione : T, dislivello: 250 m; tempo di percorrenza: 4h30. Durante il percorso pranzo al sacco.

ore 16,00 - Arrivo a Frabosa Sottana. Saluti e congedo.





La paletta indicante il sentiero Rocce Costabella





Preparazione del Sentiero con l'apposizione delle

targhette indicanti il percorso












Un nuovo sentiero collega Miroglio a Frabosa Sottana

a cura di Paola Tirone e Lodovico Marchisio


Un nuovo sentiero intitolato alla memoria di Francesco Musso (presidente della commissione Tutela Ambiente Montano del CAI Piemonte) è nato in Val Maudagna (Alpi Liguri) tra Miroglio e Frabosa Sottana e percorribile dal 7 ottobre 2012, data dell’inaugurazione. Questo sentiero costruito dagli amici della GEB, sottosezione del CAI sezione di Torino verrà presto ripristinato totalmente dalle Alpi del Sole con la collaborazione del comune di Frabosa Sottana e del Club Alpino Italiano che con Lega Ambiente hanno abbracciato l’idea e lo hanno già inserito nei propri programmi di allestimento sentieri.

La valenza di questo tracciato è molteplice. In primo luogo accanto al posto di partenza vi è il Museo della Montagna di Miroglio che merita visitare. Esso ha sede nelle ex scuole elementari della borgata Miroglio, ed è stato istituito nel 2005 a cura di un gruppo di persone del paese, con lo scopo di conservare e non far dimenticare il patrimonio culturale della montagna con i suoi usi e costumi. In esso vi sono circa 800 oggetti catalogati, provenienti dal paese e zone limitrofe, dell’inizio del ‘900, donati dalla popolazione.

È costituito di 5 locali di diversa grandezza. Il primo è dedicato interamente al lavoro nei boschi e nei campi, vi sono gli attrezzi utilizzati per il taglio degli alberi, il trasporto e la lavorazione della legna, e per la raccolta della frutta. Il secondo locale è dedicato agli animali, al loro allevamento, alle produzioni ed al lavoro, vi sono gli attrezzi per la cura degli animali, per la mungitura e caseificazione, per il trasporto di oggetti e fieno. Nel terzo locale vi sono oggetti da lavoro e della vita quotidiana, come per esempio racchette da neve e sci, lampade, trappole per roditori; la quarta stanza è la ricostruzione della cucina con utensili come stoviglie e pentolame; nella quinta stanza vi sono le attrezzature della camera da letto, abbigliamento, banchi scolastici e utensili della cantina. Da poco è stata inaugurata una sala al piano interrato dedicata all’esposizione di preziosi ricordi del passato frabosano: cimeli di alpini, carabinieri, partigiani e della missione 700 ore sottoterra della grotta del Caudano. Orario di apertura del museo: dalle 15 alle 18 tutto l'anno il sabato e la domenica, in altri periodi su prenotazione telefonando all'Infopoint Mondolé (ufficio turistico) 0174/244481. Ingresso: intero 3 euro, gruppi di 15 persone su prenotazione: 2 euro, ridotto bambini fino a 10 anni: 1,50 euro.

Prima della relazione tecnica del sentiero ecco un po’ di storia di questa località. Frabosa Sottana è un comune della provincia di Cuneo, di circa 1600 abitanti residenti, posto alla confluenza di due piccoli corsi d’acqua (il Serro e lo Straluzzo) con il torrente Maudagna, che dà il nome alla valle, ha un territorio di circa 37 km2; la quota altimetrica va dei 490 m del punto più a valle ai 2280 m della cima del Mondolè. Il comune di Frabosa è composto da 7 frazioni (Gosi di Pianvignale, Pianvignale, Alma Ressia, Miroglio, Riosecco San Giacomo, Artesina, Prato Nevoso). La prima che si incontra, e quindi a bassa quota, è Gosi di Pianvignale, proseguendo dopo alcune centinaia di metri troviamo Pianvignale, circondata da boschi e vigneti, da cui il nome; nel periodo natalizio ha luogo il presepe vivente per le vie della frazione; poi segue Alma Ressia, anch’essa immersa in boschi di castagno, e dalla quale partono molti sentieri; poi Riosecco San Giacomo dove nel 1800 esisteva una fabbrica per la produzione di bottiglie in vetro e una per l’estrazione del tannino.

Frabosa capoluogo si trova a 650 m s.l.m., è sede del comune; vi è la Chiesa Parrocchiale di S. Giorgio, costruita nell'anno 1650, in stile neoclassico a tre navate con pianta a croce latina; sorge al posto di un'antica cappella; al suo interno vi è un organo meccanico di grande valore del 1838, restaurato e opere del pittore locale Andrea Vinaj. In paese in ottobre si svolge la sagra della castagna, ormai giunta alla 24a edizione, in aprile la festa patronale di San Giorgio, e alla fine di giugno la sfilata dei carri trainati da animali per festeggiare i margari che salgono agli alpeggi per la stagione estiva.

Segue la borgata Miroglio - famosa per le grotte del Caudano e le cave di marmo - e poi si incontra un bivio, da un lato si arriva a Frabosa Soprana (comune a se’ stante) e dall’altro ad Artesina (il nome deriva dalla massiccia presenza di rododendri, artezìn nel dialetto locale), a 1300 m s.l.m., e a Prato Nevoso, nella Conca del Prel, a 1500 m. Queste due frazioni sono nate negli anni ’60 ad opera di imprenditori liguri, con la costruzione di impianti sciistici e successivamente si sono notevolmente sviluppate con la costruzione in tempi brevi di grandi palazzi adibiti a residence, alberghi e attività commerciali, anche se talvolta in maniera un po’ indiscriminata. Questo ha fatto sì che il comune si sia trasformato in pochi anni da un paese dedito prevalentemente all’agricoltura, al pascolo e all’estrazione del marmo, in un paese con prevalente sviluppo turistico. Il numero delle seconde case, utilizzate per lo più in inverno, è di circa 6500!

Anticamente Frabosa Sottana si chiamava Ferraria e per i molti boschi che si trovavano sul territorio fu chiamata “Ferraria ad Boschos” , denominazione che venne poi abbreviata in Frabosa; il nome Frabosa potrebbe derivare dal ferro e dalla legna, due elementi di cui il territorio era ricco. Frabosa Sottana venne fondata ufficialmente dai Romani nei primi secoli dopo Cristo, che la chiamarono “Rocha Ferraria”, dalla montagna rocciosa sopra al paese, ricca appunto di ferro. Il nome di Frabosa si è formato tra il 1000 ed il 1100, quando Frabosa Sottana si unì a Frabosa Soprana. Frabosa assunse dal 1200 per alcuni secoli la denominazione di “Frabosa dei mulini”, per la presenza in zona di molte macine mosse dall’acqua del Maudagna. La separazione tra le due Frabosa avvenne nel 1596, a causa probabilmente delle diverse radici etniche e linguistiche, a Soprana la popolazione aveva radici montanare ed una parlata Kié (occitana), a Sottana era multietnica. I Liguri furono i primi abitanti storici di Frabosa Sottana, (dal VI al II secolo Avanti Cristo) che si stanziarono lungo il corso del Maudagna, poi si succedettero prima dell’arrivo dei Romani popolazioni di origine celtica. I Romani cominciarono ad aprire a Frabosa Sottana delle cave per l’estrazione del marmo bianco e a sfruttare i giacimenti ferrosi, e iniziarono la coltivazione dei terreni con la produzione di grano, segale e uva. Intorno al 900 iniziarono le invasioni dei Saraceni, e vi sono tuttora ampie testimonianze sia nella toponomastica, che nel lessico, che nei cognomi.




Lodovico Marchisio, alpinista e scrittore, autore assieme a Paola Tirone dell'articolo "Un nuovo sentiero si fa largo fra la storia" per la rivista Panorami delle vallate alpine


Ed eccoci alla descrizione tecnica del sentiero in oggetto

Nome: Rocca Davì
Quota: 832 m
Gruppo montuoso: Alpi Occidentali e nella fattispecie Alpi Liguri
Punto di partenza: Miroglio (762 m)
Dislivello: 60 m
Ore: 3 h
Difficoltà: Escursionistica (salvo la digressione non obbligata alla vetta PD-)
Periodo: Tutto l’anno vista la bassa quota, esclusi soltanto i periodi di nevicate eccezionali
Accesso: Autostrada Torino, Savona, uscita a Mondovì, proseguimento per Villanova, deviare quindi a sinistra ove vi è il cartello per Frabosa Soprana, Stazioni sciistiche. La frazione che fa da spartiacque è Frabosa Sottana. Da qui si prosegue a destra in direzione di Artesina e Prato Nevoso. Attraversare su un ponte che s’incontra prima del paese di Miroglio il torrente (strada che valica il Maudagna e si dirige al Camposanto della frazione in oggetto), parcheggiando subito oltre il ponte (destra idrografica), in concomitanza del primo cartello ambivalente che indica il sentiero Francesco Musso.

Itinerario: Dal parcheggio si segue il sentiero dell’acquedotto fino ad una prima chiusa. Transitare a destra sino a portarsi sull’acquedotto vero e proprio. Percorrerlo per circa 1 km. Caratteristico è un primo rientro con mancorrente. Dopo altri 500 metri s’incontra la galleria di cui l’ENEL ha la manutenzione che resta per gran parte dell’anno chiusa al pubblico. Qui il sentiero s’interrompeva. Grazie al lavoro compiuto dai volontari Beppe Borione, Franco Stuardi, Massimo Viglietti, Daria Fava, Remigio Guardiano e da noi medesimi (Paola e Lodovico) che abbiamo stilato quest’itinerario, si scavalca ora, in attesa che venga completamente allestito, sul lato a monte, la galleria riaprendo definitivamente il vecchio percorso pedonale che collegava un tempo Miroglio con Frabosa e che a causa di quest’interruzione si era perso nella memoria dei tempi.

Sul colletto antistante, prima di scendere dal lato opposto e tornare sul sentiero dell’acquedotto, si trova la targa del sentiero dedicato alla memoria di Francesco Musso. Solo per chi non soffre di vertigini è da qui possibile una digressione alla vetta della Rocca Davì (dal sentiero pianeggiante alla vetta meno di 60 m di dislivello in totale, 15 m per ascendere il cocuzzolo finale). Dalla targa su menzionata quindi girare a sinistra (passo di I°) per salire il torrione alla base dell’ampio spiazzo erboso. Il torrione più alto che si stacca dal prato di 15 m si sale a sinistra di chi sale per una facile crestina esposta di II°. In vetta vi è il nome della guglia salita (versante nord).

Tornati all’intaglio o colletto scendere ripidamente per tornare sul sentiero dell’acquedotto oltre la galleria. Da qui continuare fino ad un arco naturale molto basso che si può evitare sulla sinistra o compierlo a carponi. Poco oltre s’incontra un secondo sbarramento consistente in un ponte dell’ENEL vietato ai passanti. Occorre scendere sulla destra a lato del ponte stesso (verso di marcia) per una breve traccia che sarà presto rifatta durante l’allestimento del sentiero in maniera ben più distinguibile, sino a scorgere una casetta in legno usata dai gestori della grotta del Caudano che si invita a visitare (digressione di un’ora telefonando a Paolo Voarino, responsabile delle visite) tel.339/5928256. Volendo i lettori di “Panorami” regalarsi un’intera giornata, oltre la visita della grotta, possono anche sostare nei pressi dell’antro turistico un’altra oretta visitando il “parco avventura” ove si potranno compiere passaggi acrobatici in totale sicurezza con l’attrezzatura fornita dai gestori delle grotte e sotto la loro attenta vigilanza.

Vi diamo ora alcune informazioni utili sulla visita delle Grotte del Caudano. Esse si trovano nella frazione di Miroglio a circa 2 km da Frabosa Sottana, furono scoperte nel dicembre 1898 durante la costruzione del serbatoio per l'acquedotto della centrale idroelettrica del paese, che doveva fornire energia alla città di Mondovì. Si pensava di utilizzare la sorgente che appena uscita dalla rupe sfociava nel torrente Maudagna dopo poche decine di metri, ci si accorse però che la fenditura da cui scaturiva l'acqua era abbastanza profonda e ampia; venne ben presto fatta un’esplorazione, si risalì il corso d’acqua sotterraneo e si scoprì così un'ampia cavità ricchissima di concrezioni calcaree, alla quale seguivano altri numerosi antri comunicanti fra loro. Le grotte del Caudano sono lunghe 3200 m, sono le più estese d'Italia e le più ricche di stalattiti e stalagmiti, l’ingresso è posto a quota 750 m s.l.m. Il termine "Caudano" deriva dal termine “caud” in dialetto piemontese, che significa “caldo” e va attribuito al fatto che il piccolo torrente che scaturisce dalle viscere della montagna ha per tutto l’anno una temperatura costante di circa 10 °C quindi in inverno non gela mai; ha una portata abbastanza costante anche a seguito di forti precipitazioni, ma il livello dell'acqua può variare in relazione all'apertura o chiusura della vasca esterna di raccolta che alimenta la centrale idroelettrica. Le grotte sono originate dall'azione di due torrenti ipogei confluenti e sono costituite da un complesso di gallerie per lo più orizzontali sviluppate su quattro piani, in certi punti sono comunicanti, a causa di crolli occasionali. In inverno si possono osservare meravigliose stalattiti e colonne di ghiaccio che creano spettacolari giochi di colori e riflessi; queste concrezioni si formano grazie all'aria fredda proveniente dall'esterno e quindi si trovano esclusivamente nei primi metri della grotta dove la temperatura è più bassa.

Nelle grotte sono state rinvenute ossa, la maggior parte delle quali si attribuiscono all’”ursus spelaeus”, l'antico orso delle caverne vissuto tra gli 80 mila e i 12 mila anni fa nel sud dell'Europa.
Tra le curiosità più interessanti, nel 1961 vi fu una importante spedizione a cura del CAI Uget di Torino, denominata “700 ore sotto terra”, durante la quale 10-12 speleologi, con alcuni animali domestici – galline, capre, conigli – sono stati un mese nella grotta per studiare l’effetto della vita sotterranea; questa impresa, svolta per la prima volta al mondo, venne documentata dalla Rai da Emilio Fede. Il carsismo è molto diffuso in tutta la zona, è uno dei più caratteristici in Italia; in Valle Corsaglia vi è la grotta di Bossea, frazione di Frabosa Soprana e in Valle Ellero la grotta dei Dossi a Villanova Mondovì.

Nel 1992 nelle grotte del Caudano sono stati fatti interventi per la valorizzazione turistica (luci, scale, passerelle), successivamente vennero date in gestione al Comune di Frabosa e poi alla Proloco, e dal 2006 all’associazione Mondolè. Le grotte sono visitabili durante tutto l'anno il sabato la domenica ed i giorni festivi (durante il mese di agosto e nelle vacanze Natalizie e Pasquali apertura tutti i giorni), negli altri giorni solo su prenotazione. La durata della visita è di circa 60-70 minuti. Per ulteriori informazioni si possono consultare i siti: www.parcodelcaudano.it, www.frabosasottana.com, www.mondole.it

Il sentiero, oltrepassato il “Parco Avventura” prosegue in piano sin sopra l’abitato di Frabosa Sottana. A sinistra di un tubo di contenimento dell’acqua il sentiero scende a zig – zag infilandosi nel sottostante bosco di castani sino a sbucare 100 metri sopra Frabosa Sottana, sulla strada che dalla frazione di Sottana porta alla frazione Serro di Soprana. Si consiglia di lasciare un’auto all’arrivo e una alla partenza per poter tornare a riprendere il vostro mezzo.

Posto tappa consigliato è l’albergo Italia di Frabosa Sottana (tel. 338/3939148 – 0174/4244000) che vi farà riscoprire antichi sapori con prodotti tipici a un prezzo conveniente, in quanto anche la titolare Anna Viglietti col marito e l’intera famiglia stanno contribuendo a quest’iniziativa.
La moglie di Francesco ved. Marilena Musso desidera a conclusione di quest’itinerario regalare anche a tutti i lettori di “Panorami” le parole che ha consegnato, impresse su un ricordino, ai convenuti all’inaugurazione di questo sentiero: “Mi ritroverete in tutto quello che amavo... Sarò nel fruscio delle foglie, nel profumo dei boschi e per sempre nel vostro cuore.”

 
01/05/2013 21:52
.
.
 
01/05/2013 21:51
S. Giorgio 2013 le immagini di tutti gli eventi

Nella sezione "immagini" ampia photogallery dal titolo "San Giorgio 2013" su tutte le manifestazioni svolte a Frabosa Sottana (20-30 aprile) per i festeggiamenti del Santo Patrono.
clicca qui per accedere
 
30/04/2013 21:42
.
.
 
30/04/2013 21:41
Frabosa Sottana si aggiudica i giochi del Palio di S. Giorgio 2013

Frabosa Sottana si aggiudica il Palio 2013 di San Giorgio dopo una settimana di gare che hanno visto le sei frazioni cimentarsi in 13 giochi. La classifica finale:

1. FRABOSA SOTTANA Punti 55
2. RIOSECCO/SAN MARTINO 51
3. ALMA 50
4. MIROGLIO 49
5. ARTESINA 45
6. PIANVIGNALE 44

GIOCHI DEL PALIO DEL 28/04
TAGLIO DEL TRONCO: 1)MIROGLIO, 2)ALMA, 3)RIOSECCO/SAN MARTINO, 4)PIANVIGNALE, 5)FRABOSA, 6)ARTESINA.

PIANTO DEL CHIODO: 1)ALMA, 2)MIROGLIO, 3)PIANVIGNALE, 4)FRABOSA, 5)RIOSECCO/SAN MARTINO, 6)ARTESINA.


GIOCHI DEL PALIO DEL 27/04
RIGORI: 1)ALMA, 2)PIANVIGNALE, 3)ARTESINA, 4)RIOSECCO/SAN MARTINO, 5)FRABOSA, 6)MIROGLIO.

PERCORSO CON CUCCHIAIO+PALLINA: 1)MIROGLIO, 2)ARTESINA, 3)RIOSECCO/SAN MARTINO, 4)FRABOSA, 5)ALMA, 6)PIANVIGNALE.

CLASSIFICA GENERALE: 50 FRABOSA, 45 RIOSECCO/SAN MARTINO, 43 ARTESINA, 39 ALMA, 38 MIROGLIO, 37 PIANVIGNALE.

IN SEGUITO AI CONTROLLI EFFETTUATI SU ALCUNI CASI "DUBBI" RELATIVI ALLA PALLAVOLO ECCO LA NUOVA CLASSIFICA DEL GIOCO: 1)ALMA, 2)FRABOSA, 3)ARTESINA, 4)RIOSECCO/SAN MARTINO, 5)MIROGLIO, 6)PIANVIGNALE.

LA CLASSIFICA GENERALE ORA E'LA SEGUENTE: 45 FRABOSA, 38 RIOSECCO/SAN MARTINO, 34 ARTESINA, 31 MIROGLIO, 31 ALMA, 31 PIANVIGNALE

GIOCHI DEL PALIO DI GIOVEDI 25/04
LANCIO DELL'UOVO: 1)MIROGLIO, 2)FRABOSA), 3)RIOSECCO/SAN MARTINO, 4)PIANVIGNALE, 5)ARTESINA, 6)ALMA.

PERCORSO MISTO: 1)ARTESINA, 2)FRABOSA, 3)RIOSECCO/SAN MARTINO, 4)PIANVIGNALE, 5)ALMA, 6)MIROGLIO.

PALLAVOLO: 1)RIOSECCO/SAN MARTINO, 2)ALMA, 3)FRABOSA, 4)ARTESINA, 5)MIROGLIO, 6)PIANVIGNALE.

CLASSIFICA GENERALE: 44 FRABOSA, 41 RIOSECCO/SAN MARTINO, 33 ARTESINA, 31 MIROGLIO, 31 PIANVIGNALE, 30 ALMA.


GIOCHI DEL PALIO DI MERCOLEDI 24/04
PROVA CULTURALE, ECCO I RISULTATI: 1) MIROGLIO 950 punti, 2) FRABOSA 800 punti, 3)ARTESINA 770 punti, 4)PIANVIGNALE 700 punti, 5)RIOSECCO/SAN MARTINO 400 punti, 6) ALMA 100 punti.

ORA LA CLASSIFICA GENERALE E' LA SEGUENTE: 25 FRABOSA, 23 RIOSECCO/SAN MARTINO, 21 MIROGLIO, 21 PIANVIGNALE, 20 ALMA, 16 ARTESINA.

GIOCHI DEL PALIO DOMENICA 21-04
CALCETTO: 1)ALMA, 2)RIOSECCO/SAN MARTINO, 3)FRABOSA, 4)PIANVIGNALE, 5)ARTESINA, 6)MIROGLIO.

PING PONG: 1)FRABOSA, 2)ALMA, 3)ARTESINA, 4)PIANVIGNALE, 5)RIOSECCO/SAN MARTINO, 6)MIROGLIO.

CLASSIFICA GENERALE: 21 RIOSECCO/SAN MARTINO; 20 FRABOSA; 19 ALMA; 18 PIANVIGNALE; 15 MIROGLIO; 12 ARTESINA.



GIOCHI DEL PALIO SABATO 20/04
FRECCETTE: 1)MIROGLIO, 2)PIANVIGNALE, 3)ALMA, 4)FRABOSA, 5)RIOSECCO/SAN MARTINO, 6)ARTESINA.

BOCCE QUADRE: 1)RIOSECCO/SAN MARTINO, 2)PIANVIGNALE, 3)ARTESINA, 4)MIROGLIO, 5)FRABOSA, 6)ALMA.

SCALA 40: 1)RIOSECCO/SAN MARTINO, 2)FRABOSA, 3)MIROGLIO, 4)ALMA, 5)PIANVIGNALE, 6)ARTESINA.

LA CLASSIFICA DOPO 3 GIOCHI E' LA SEGUENTE: 14 RIOSECCO/SAN MARTINO, 13 MIROGLIO, 12 PIANVIGNALE, 10 FRABOSA, 8 ALMA, 6 ARTESINA.
 
25/04/2013 21:34
"Duemila anni di arte e storia attraverso la monetizzazione italiana Frabosa Sottana 27-28 aprile 2013
COMUNICATO STAMPA





L’Associazione Culturale "I Mondaj", in occasione dei festeggiamenti patronali di San Giorgio, invita tutti alla Mostra Numismatica “Duemila anni di arte e storia attraverso la monetizzazione italiana” allestita all’interno della Confraternita dei Santi Giovanni e Bonaventura a Frabosa Sottana (vicino alla Chiesa Parrocchiale) nei giorni sabato 27 e domenica 28 aprile 2013.

Un’importante e dettagliata esposizione di monete antiche e recenti, dagli antichi Romani ai giorni nostri, e anche di documenti storici e filatelici che permetteranno ai visitatori di comprendere l’evoluzione storica ed artistica delle civiltà durante le varie epoche, dal 100 a.C. ad oggi.

Orari di apertura della mostra:
sabato 10.00 - 12.00 e 14.30 – 17.30
domenica 10.00 – 18.00
Ingresso libero
Per informazioni : Mondolè Infopoint 0174.244481

 
24/04/2013 21:31
Concerto dell'Orchestra "Antiche Contrade" sabato 27 aprile al Palasagra



L’Orchestra Fiati “Antiche Contrade” nasce a Cuneo nel Settembre 2011 dall'entusiasmo di un gruppo di giovani musicisti, con l'intenzione di dar vita ad una formazione di fiati dove si coniughi l'alta professionalità al desiderio di avvicinare tutti alla musica.
L’obiettivo principale è la riscoperta, lo studio e la divulgazione della tradizione bandistica e dell'orchestra di fiati di qualità, unendo il repertorio classico a quello moderno, per soddisfare i gusti più diversi e proponendo brani di raro ascolto.
I componenti sono giovani musicisti, la maggior parte diplomati al conservatorio di Cuneo ed altri istituti, molti dei quali hanno già collaborato con orchestre e formazioni da camera di livello professionale.
Ha al suo attivo numerose apparizioni nel territorio provinciale, in luoghi come Cuneo, Vignolo, Caraglio, Faule, Limone, Madonna dell’Olmo, in occasioni di grande visibilità quali la rievocazione storica della battaglia di Madonna dell’Olmo, i festeggiamenti per i 150 anni dell’ Unità d’Italia a Cuneo, il gemellaggio tra i Comuni di Faule e Humberto I, la XV edizione del concerto sul Lago Terrasole e molto altro, riscontrando sempre apprezzamenti a livello di pubblico.
L’Orchestra Fiati “Antiche Contrade” ripropone, come l’anno scorso, un programma eclettico e variegato, toccando svariati generi: il viaggio musicale proposto passa dalla musica classica, sia lirica che sinfonica (brani de La Traviata, Bohéme e Aida), al repertorio sinfonico per orchestra fiati (musiche di Jacob de Haan, Franz von Suppé), dalla musica latino-americana (musiche di Carlos Santana, Arturo Màrquez e Astor Piazzolla) fino al pop-swing di Michael Bublè, accontentando i desideri musicali più diversi in un unico concerto.
Sono queste le basi per ripartire , per riuscire a vincere una crisi che purtroppo non è solo economica ma è soprattutto una crisi di pensiero, di ideali, e di voglia di ricostruire.
“Terra amata giovani” serve anche a questo . E’ forse una piccola goccia ma forse è proprio dalle piccole cose , minute , insignificanti , e in questo la storia ci insegna, sono nati i grandi cambiamenti generazionali.




 
16/04/2013 08:40
Giovanni Battista Rulfi: "San Giorgio Itinerario di un restauro" - presentazione del libro domenica 21 aprile ore 20,30 Chiesa Parrocchiale S.Giorgio Frabosa Sottana



Una chiesa col suo santo protettore, un paese, un affresco di colori: la Val Maudagna ha il fascino delle leggiadre primavere animate dalla “fera ‘d San Giors”, le calde tonalità degli autunni rallegrati dalle atmosfere gioiose della “Sagra della Castagna” e le morbide coltri delle piste innevate nel paradiso degli sport invernali di Prato Nevoso e Artesina. In questi anni, Frabosa Sottana ha conosciuto l’approdo turistico, il boom edilizio e il vigore dello sviluppo economico. Ha saputo voltare pagina rispetto ad un passato circoscritto ad orizzonti di campanile e guardare al futuro con prospettive di ampio respiro. E’ riuscita a fare coesistere i valori della sua cultura, profondamente legata alla montagna, con le iniziative imprenditoriali e caratterizzanti delle “Alpi del Mare”, che possono contribuire a rendere questa vallata un angolo di mondo di assoluta eccellenza, un gioiello di delicate fragranze da assaporare con entusiasmo. Continuità fra passato e presente di una comunità proiettata nel futuro. In quest’ottica si colloca il recupero di San Giorgio. Una chiesa con i suoi dipinti, le sue decorazioni, il suo innegabile patrimonio architettonico, artistico e storico che, a dispetto del tempo inesorabilmente trascorso, resta saldamente ancorata nel cuore del paese e nel cuore della gente. Una chiesa recentemente restaurata con competenza e passione da Francesca Bruno e raccontata nella sua storia secolare dalla “penna” di Giovanni Battista Rulfi in un volume che verrà presentato domenica alle 20,30 nella chiesa parrocchiale di San Giorgio. Una serata dedicata all’arte, alla cultura e alla musica con l’illustrazione del ciclo di restauri e il concerto per organo e corno tenuto dai maestri Manuela Neyret e Marco Tosello. Il volume dedicato alla parrocchiale è un susseguirsi di scoperte e un intrigante viaggio nel passato della nostra chiesa e della nostra gente, che si dipana attraverso pagine di piacevole lettura. L’appuntamento di domenica sera si inquadra nel contesto delle manifestazioni organizzate dal Comune, dall’Ufficio Turistico Mondolè, dalla Pro-loco e dall’associazione culturale “I Mondaj” per il grande avvenimento primaverile della Festa di San Giorgio.
 
15/04/2013 20:47
Concerto di corno e organo dei Maestri Tosello e Neyret e presentazione del libro di GB Rulfi domenica 21 aprile ore 20,30 Chiesa Parrocchiale S.Giorgio Frabosa Sottana




COMUNICATO STAMPA

Frabosa Sottana, domenica 21 aprile
“Concerto di corno e organo dei Maestri Tosello e Neyret e
presentazione del libro di Giovanni Battista Rulfi”


Domenica 21 aprile alle ore 20.30 presso la Chiesa Parrocchiale di San Giorgio in Frabosa Sottana, si terrà un duplice appuntamento culturale:

Concerto di corno e organo (modello Carlo Vittino 1848) a cura dei Maestri Marco Tosello e Manuela Neyret, che eseguiranno brani di: Mozart, Schubert, Lanzi, Pescetti, Moretti, Guami, Provesi;





Presentazione del libro di Giovanni Battista Rulfi dal titolo "San Giorgio,
itinerario di un restauro – Storia della Parrocchiale di Frabosa Sottana
dalle origini ad oggi".


 
15/04/2013 11:48
Comunicato Stampa concerto dei Trelilu sabato 20 aprile ore 21 al Palasagra di Frabosa Sottana



AVANTI SAVOIA!

di e con i TRELILU

Roberto Beccaria – voce
Roberto Bella – voce e chitarra
Piero Ponzo – clarinetto, voce e qualunquòfoni
Francesco Bertone – contrabbasso, voce e casualofòni



Così i cantori della Terra di Langa invitano il pubblico al loro nuovo esilarante concerto-spettacolo:

“A conclusione del 20° anno di vitalitudine i Trelilu si cementano in una nuova impresa: alluopo durarne altri venti. Ad una bella mira, se qualcuno ne ha a basta, viene a taglio”-Il Maestru Spiegazza”, detto Beca, o anche mac maestru, blagor, picabale e pistin, ma generoso donatore di organo e maestro di cappella. Esso dirige oggigiorno vieppiù corali ed affini, e ha accettato con prontanea e subalpina sollecitudine la ciamata, trattandosi che doveva cantare.

I mitici Lilu vi aspettano al Palasagra di Frabosa Sottana sabato 20 aprile 2013 alle 21!

I Trelilu nascono per scherzo nella primavera del 1992 in terra di Langa, fra Carrù e Piozzo.
Voce, chitarra, clarinetto e contrabbasso più un vasto assortimento di ciarafi, di cianfrusaglie.
Melodie originali, di vario genere popolare, testi alla cui comicità non si può resistere, spontaneità dei personaggi proposti (Lilu, semplici, per l’appunto), fascino del grezzo, voglia di ridersi addosso: questi, e l’uso della lingua piemontese e di italianismi maccheronici sono gli elementi che caratterizzano i Trelilu, sempre a cavallo tra musica e cabaret, in un misto di divertimento tragicomico e surreale.

Reduci da centinaia di spettacoli in teatri, locali e piazze di tutto il Piemonte, richiamano un pubblico sempre più numeroso ed entusiasta.

Ingresso: 10 euro

Prevendita a partire da martedì 9 aprile presso
l’Infopoint Mondolè a Frabosa Sottana 0174/244481- infopoint@mondole.it

 
11/04/2013 22:26
San Giorgio 2013 Frabosa Sottana dieci giorni di eventi dal 20 al 30 aprile per la festa patronale






Programma San Giorgio 2013



Funzioni religiose

Martedi 23 aprile ore 20,30 Santa Messa e funzione in onore del Santo

Domenica 28 aprile ore 10,00 Santa Messa Solenne e processione


Sabato 20 aprile
ore 14,30 Palasagra
Inaugurazione del Palio e inizio giochi
ore 21,00 Palasagra Avanti Savoia! Concerto spettacolo dei Trelilu [ingresso 10 € prevendita Infopoint]

Domenica 21 aprile
ore 14,30 Campetto Confraternita e Palasagra Giochi del Palio

ore 20,30 Parrocchiale di San Giorgio

Concerto di corno e organo a cura dei Maestri Marco Tosello e Manuela Neyret

Presentazione del libro "San Giorgio itinerario di un restauro" a cura di G.B. Rulfi storia della Parrocchiale di Frabosa Sottana dalle origini ai giorni nostri


Lunedi 22 aprile e Mercoledi 24 aprile
ore 20,30 Palestra e Palasagra Giochi del Palio


Giovedi 25 aprile
ore 14,30 e ore 20,30 Campetto Confraternita, Palasagra e Palestra

Giochi del Palio


Venerdi 26 aprile
ore 14,30 Palasagra

Giochi del Palio per i bambini

Ore 20,00 Palasagra
Cena La tradizione a Frabosa: il bollito
...in cucina lo chef Andrea Bertolino

(Vini inclusi 25,00 €, è necessaria la prenotazione entro il 23 aprile all'Infopoint Mondolè 0174 244481)


Sabato 27 aprile
ore 10,00 Confraternita - Apertura della Mostra Numismatica
2000 anni di arte e storia attraverso la nometizzazione italiana (orario 10,00/12,00 e 14,30/17,30)

ore 14,30 Campetto Confraternita Giochi del Palio

ore 21,00 Palasagra

Terra Amata Giovani presenta Antiche Contrade in concerto


Domenica 28 aprile dalle ore 8,00
Mercato dei prodotti tipici /
7^ rassegna zootecnica Fera 'd San Giors
con premiazione dei capi migliori Mostra Numismatica in Confraternita (10,00-18,00)

ore 12,30 Pranzo al Palasagra


ore 14,30 Esibizione degli Sbandieratori del Borgo S.Barbara Alba

Giochi di chiusura del Palio al Palasagra


Martedi 30 aprile
ore 20,00 Palasagra

Cena di fine Palio e premiazioni
 
06/04/2013 22:33
Frabosa Sottana - San Giorgio 2013 - Venerdi 26 aprile ore 20,00 Palasagra: Cena "la tradizione a Frabosa: il Bollito"




Nell'ambito dei festeggiamenti per la festa patronale di San Giorgio, venerdi 26 aprile 2013 ore 20,00 al Palasagra, grande cena dal tema "La tradizione a Frabosa: il Bollito". In cucina lo chef Andrea Bertolino.


Prenotazioni entro il 23 aprile presso l'Infopoint Mondolè 0174.244481 mail: infopoint@mondole.it



Il menù



Aperitivo rustico con Franciacorta Docg

Insalatina primaverile S. Giorgio
Sformato di asparagi con fonduta di Raschera

Tortellini in brodo

Gran bollito misto

(stinco, bianco costato, coda, lingua, cotechino, gallina, testina)

con le sue verdure (patate, carote, zucchini)

e i suoi bagnetti


Bavarese di fragole su passata di pesche gialle



Vini

Lambrusco concerto cantina Medici Ermete di Gaida di Reggio Emilia
Dolcetto Papà Celso 2011 cantina Marziano Abbona di Dogliani
Moscato Cascina Castlet doc

 
05/04/2013 21:11
Prato Nevoso impianti aperti fino al 28 aprile, Artesina fino al 1 maggio



A Prato Nevoso impianti aperti fino al 28 aprile!
Considerate le eccezionali condizioni di innevamento presenti su tutte le piste l’apertura totale degli impianti è confermata fino a domenica 28 aprile,
mentre il notturno rimarrà aperto tutti i martedi e i sabato fino al 27.


CALENDARIO EVENTI:

DOMENICA 7 APRILE : “Apres Ski” nelle baite

DOMENICA 14 APRILE : “Mangiaski Tour” percorso enogastronomico tra le piste e le baite della nostra località sciistica. Prodotti tipici vi seguiranno per una piacevole giornata in compagnia.

DOMENICA 21 APRILE : campionato nazionale maestri di sci e snowboard, specialità trinka-race

SABATO 27 APRILE : “Fan Facebook Day” con big party alla White House.

DOMENICA 28 APRILE : appuntamento con lo "Spring Splash"

info: 0174.334100



A Artesina si scia fino al primo maggio!

Anche quest’anno ad Artesina si scia fino al primo maggio…

Fino al 7 aprile apertura tutti i giorni anche con accesso da Rastello,
poi apertura i weekend 13/14 aprile e 20/21 aprile ski pass a 20 euro (chiuso da Rastello)

(domenica 21 aprile festa dello sci club Artesina con pranzo in piazza aperto a tutti euro 15.00 adulti euro 10.00 bambini con antipasto primo – secondo – dolce e vino e DJ set)

apertura weekend lungo 25 - 26 - 27 - 28 aprile
Ultimo giorno di apertura il primo maggio con polentata gratuita e DJ set alla Turra.

info 0174.242000
 
03/04/2013 11:31
Ritorna domenica 14 aprile come ogni anno il Mangiaski 2013



 


DOMENICA 14 APRILE TORNA COME OGNI ANNO IL MANGIASKI 2013!!!

Percorso eno-gastronomico tra le piste e le baite della nostra località sciistica.
Consigliato a tutti gli amanti della montagna e dello sci che non rinunciano alla buona cucina tradizionale.

Prodotti tipici di qualità vi seguiranno in una piacevole giornata in compagnia.


PROGRAMMA DELLA GIORNATA

-ore 9.00 : Ritrovo e ISCRIZIONI in CONCA
-ore 9.30 : Colazione con prodotti tipici in Conca
-ore 11.00 : “SPUNTONE” con affettati e formaggi tradizionali presso il ristorante RIO 2 e il ristorante SkiGrill
-ore 13.00 : Grigliatona presso le baite del ROSSO e del VERDE
-ore 14.30 : “Cake & Sound” per terminare la giornata presso la baita della White House.

Dolci e musica ci accompagneranno sino al calar del sole

ISCRIZIONE + SKIPASS + GRAMBIULE > 29 EURO

Si prega di confermare la partecipazione per motivi logistici ed organizzativi entro e non oltre le ore 12 di sabato 13 aprile all'indirizzo e-mail:

pratonevosodati@gmail.com

o direttamente sull'evento facebook!

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!

 
28/03/2013 11:25
Comunicato Stampa Laboratorio "Trasmissione della Memoria: riscoprire la nostra cultura per una nuova rinascita della nostra Terra"



Comunicato Stampa

FRABOSA SOTTANA, 26 marzo 2013 Museo della Montagna


Laboratorio "Trasmissione della Memoria: riscoprire la nostra cultura per una nuova rinascita della nostra Terra"



Nell’ambito del progetto Terra Amata Giovani, il Comune di Frabosa Sottana in collaborazione con l'Ufficio Turistico ha organizzato un laboratorio di interscambio generazionale. L'incontro con i giovani si è svolto martedi 26 marzo presso il Museo della Montagna, in frazione Miroglio e poi successivamente nella sala consigliare del Municipio. Ai tanti ragazzi presenti è stato proposto un viaggio immaginario nel passato alla scoperta delle abitudini quotidiane e degli attrezzi di lavoro della civiltà ancestrale della Valle Maudagna. In seguito hanno potuto ascoltare alcune interessanti interviste/testimonianze degli anziani autoctoni espresse in lingua Kyé.

L’iniziativa ha pienamente raggiunto l'obiettivo prefissato, cioè trasmettere ai giovani la memoria orale e i saperi della civiltà ancestrale del Kyé, grazie all'aiuto degli anziani del posto. Tutto ciò nell'intento di recuperare e dare nuova vita all'antica cultura montana ed alle tradizioni della Vallata.

Sotto la photogallery dell'intera manifestazione

clicca qui




 
27/03/2013 21:50
Posticipata l'ottava edizione dello Spring Splash di Prato Nevoso a domenica 28 aprile



L'EVENTO PIU' PAZZO E DIVERTENTE DELL'ANNO RITORNA IL 28 APRILE!!!

Arrivato ormai all'ottava edizione, torna il celeberrimo SPRING SPLASH!!!
Una gara colorita all'insegna del divertimento e dei travestimenti!


Lo scopo è sempre lo stesso... attraversare la piscina d'acqua in fondo alla discesa cercando di non fare troppo SPLASH!!! ;)

Anche quest'anno il tema dell'evento sarà l'atmosfera tropicale, hawaiana... Palme, costumi e drink esotici la faranno da padrona!

 
17/03/2013 18:21
Fabio Cavallo e Raffaella Miravalle vincono la 1^ edizione della Vertical Mondolè




Sotto una fitta nevicata a Rastello si è disputata la gara che ha chiuso il weekend della Tre Rifugi.

«Decisione più saggia non si poteva prendere». Queste le prime parole di Giorgio Colombo coordinatore della Tre Rifugi, dette qualche minuto prima della partenza della Vertical Mondolè. «Ieri abbiamo avuto una giornata di sole bellissima, oggi, come avevano annunciato le previsioni meteo, nevica su tutto il monregalese. Per fortuna che abbiamo invertito le due gare, oggi non abbiamo avuto nessun problema a far correre i partecipanti lungo un tracciato di sola salita, ma far disputare la Tre Rifugi in un percorso alternativo non avrebbe avuto molto significato».
La partenza è stata data alle ore 11 da Rastello a pochi metri della seggiovia. Gli atleti hanno corso sino alla Baita Tura o meglio conosciuta "da Mario" per un dislivello totale di 900 metri, mentre i ragazzi delle categorie Junior e Cadetti si sono fermati alla Baita Barmas, comprendo un dislivello di 600 metri.
Nella categoria Cadetti, il giovane campione del Comitato Fisi Piemonte, Erik Pettavino, ha vinto con il tempo di 34.18 davanti a Raffaele Odasso e a Mattia Dalmasso. Tra gli junior a dominare è stato l'atleta dello sci club Garessio, Filippo Canavese, che ha tagliato il traguardo in 34.39. Sulle sue code Marco Testino e Andrea Fenoglio.
Nella categoria Senior, Fabio Cavallo ha chiuso la propria gara con il tempo di 48.03, alle sue spalle Andrea Basolo con 48.38. Silvio Gastaldi è terzo fermando il cronometro a 53.55.
Nella gara al femminile, la guardaparco e skyrunner Raffaella Miravalle ha vinto con il tempo di 1.00.47 davanti a Sonia Balbis.
Per quanto riguarda le categorie Master, tra le donne ha vinto Silvana Bonaiti mentre Elio Griseri dello sci club Tre Rifugi ha vinto a pari merito (56.24 il tempo) con Sandro Michelis. Michelis sabato mattina aveva tagliato il traguardo della sua 47^ Tre Rifugi. A completare il podio Pierbiagio Rivoira.
Con l'esposizione ufficiale della classifica del Vertical Mondolè va in archivio questa 61^ edizione della Tre Rifugi, il comitato organizzatore ha confermato la volontà di replicare la formula dei due giorni e l'intenzione di programmare una tappa di Coppa del Mondo.
 
16/03/2013 20:51
Assegnati i titoli tricolore Top Class alla 61^ Tre Rifugi





Assegnati i titoli tricolore alla 61^ Tre Rifugi valida anche come prova di Coppa Italia - Trofeo Scarpa. Matteo Eydallin e Damiano Lenzi sono i nuovi Campioni Italiani nella specialità Top Class. In campo femminile c'è la conferma della coppia composta da Gloriana Pellissier ed Elena Nicolini.

La squadra del Centro Sportivo Esercito ha chiuso in 2.24.57, alle loro spalle Michele Boscacci e Davide Galizzi con un ritardo di 1'22''. Completano il podio Filippo Beccari e Pietro Lanfranchi.
Nella classifica femminile la coppia Pellissier-Nicolini, argento iridato ai Mondiali di Pelvoux, ha tagliato il traguardo di Rastello con il tempo di 3.02.07, salgono sul secondo gradino del podio l'atleta di casa e portacolori dello sci club Tre Rifugi, Katia Tomatis e Giulia Botti. Conquistano le terza piazza Raffaella Miravalle e Debora Cardone.
La 61^ edizione della Tre Rifugi ancora una volta ha dato spettacolo, il tracciato di questa storica gara, quando le condizioni in quota lo permettono, è uno dei più belli e tecnici dell'intero arco alpino. Matteo Canova e Sergio Rossi, guide alpine e responsabili del percorso, insieme ai numerosi volontari hanno allestito un tracciato di oltre ventuno chilometri di lunghezza con 2.265 metri di dislivello positivo, diluito in tre salite. Gli atleti partiti alle ore 8 dal Villaggio Ardua a Certosa di Pesio, al termine della prima salita hanno affrontato la spettacolare cresta di San Lorenzo, una lama al confine con il cielo con uno sfondo eccezionale, il Monviso e il Marguareis.
Il quartetto formato da Matteo Eydallin, Damiano Lenzi, Michele Boscacci e Davide Galizzi ha praticamente corso la gara controllandosi a vista, durante la seconda salita Eydallin ha provato ad aumentare il ritmo, ma solamente nell'ultima salita i due alpini hanno preso le redini della competizione e hanno iniziato ad aumentare la frequenza del passo guadagnando subito un vantaggio rassicurante. All'ultimo cambio d'assetto a Cima Durand i futuri Campioni Italiani avevano un margine su Boscacci e Galizzi di poco meno di un minuto.
In campo femminile la gara di Pellissier e Nicolini è stata più tranquilla basata su un ritmo elevato e costante, ma senza avere la preoccupazione di tenere a giusta distanza le inseguitrici più dirette. Le battistrada hanno tagliato il traguardo con il tempo di 3.02.07, mentre la medaglia d'argento è andata alla squadra formata dal Katia Tomatis e Giulia Botti. Sul terzo gradino del podio salgono Raffaella Miravalle e Debora Cardone con il tempo di 3.29.26.
Per quanto riguarda la classifica del Campionato Italiano Master Franco Nicolini e Omar Oprandi vincono il tricolore davanti a Giancarlo Lira e Fulvio Giovannini. In terza posizione giungono Sergio Maritan e Pierbiagio Rivoira.
Ora il Comitato Organizzatore presieduto dal Prof. Sebastiano Teresio Sordo dopo aver ricevuto l'omologazione da parte della ISMF pensa seriamente a chiedere la candidatura per poter portare nel monregalese una tappa di Coppa del Mondo.
 
14/03/2013 11:52
Anticipata a sabato 16 marzo la Tre Rifugi
Anticipata a sabato la Tre Rifugi, domenica la Vertical Mondolè.
Previsioni meteorologiche avverse per la giornata di domenica hanno obbligato la scelta.






Il Comitato Organizzatore, viste le previsioni meteorologiche negative per la giornata di domenica 17 marzo, ha deciso di anticipare alla giornata di sabato 16 marzo la 61^ edizione della "Tre Rifugi", gara internazionale di scialpinismo (ISMF certified race), gara che assegnerà i titoli di Campionato Italiano Top Class e sarà tappa della Coppa Italia SkiAlp - Trofeo Scarpa.

«Per la prima volta – spiega il direttore tecnico Giorgio Colombo - abbiamo struturato un evento basato su una due giorni di gare.
L'idea era scaturita non solo per avvicinare sempre più giovani grazie alla gara 'vertical', ma anche per poter avere la possibilità di invertire le date. Ebbene, tale scelta è da ritenersi ad oggi positiva, visto che numerosi partecipanti avevano già programmato due giorni di permanenza nelle nostre vallate, rendendo possibile l'anticipo al sabato della Tre Rifugi.

Nella giornata di giovedì, dopo numerosi sopralluoghi, verrà definito il tracciato di gara che, con le attuali ottime condizioni di innevamento potrebbero riservare anche qualche 'sfiziosa' novità:

«Per la giornata di domenica – prosegue Colombo – sono previste abbondanti nevicate. La nostra decisione è da ritenersi obbligata, ma l'attuale situazione del manto nevoso potrà offrire agli atleti presenti uno spettacolo unico nel suo genere, con un giusto mix tra tecnica e fisicità.

Nella giornata di domenica si svolgerà la "1a Vertical Mondolè": una manifestazione ideata in maniera tale da renderne possibile l'organizzazione ed il regolare svolgimento anche in condizioni meteorologiche meno positive. I tracciati di gara, infatti, non saranno distanti dalle piste del comprensorio sciistico di Artesina, consentendo non solo agli addetti ai lavori una maggiore agilità nell'attrezzare i percorsi ma anche una maggiore affluenza di pubblico lungo i tracciati di gara grazie alla presenza ravvicinata degli impianti di risalita.

L’evento sarà trasmesso in diretta con modalità streaming sul sito www.trerifugi.com dove si potranno seguire le fasi più importanti con video, commenti e interviste.

Le iscrizioni alle gare monregalesi sono aperte e si chiuderanno venerdì 15 marzo, ore 12.

Novità nel percorso: ecco la salita al Monte Grosso. Confermata l'ascesa sulla spettacolare Cresta di San Lorenzo.

Al termine di una giornata di intenso lavoro in quota, il percorso della 61^ eidizione della Tre Rifugi, gara internazionale di scialpinismo, è stato tracciato ed attrezzato. La neve è l'elemento più interessante dell'edizione 2013, con circa cinquanta centimetri di neve battuta anche nelle zone di partenza (Certosa di Pesio) ed arrivo (Rastello) ad appena 800 metri di altitudine.

Domani la Tre Rifugi, valida come prova di Coppa Italia - Trofeo Scarpa assegnerà i titoli tricolore Top Class.

«Sin dalla partenza dalla Certosa di Pesio – dichiara con soddisfazione Giorgio Colombo, direttore tecnico - gli atleti potranno calpestare un manto nevoso ottimale.
La cresta di San Lorenzo è stata attrezzata dalle nostre squadre ed è pronta ad accogliere i numerosi passaggi in quota. Superata questa prima ascesa, si scenderà in Valle Ellero per tornare a salire verso il Monte Grosso, novità assoluta di questa edizione. La terza vetta di giornata sarà rappresentata dalla Cima Durand, toccata prima della lunga discesa verso l'arrivo di Rastello (Roccaforte Mondovì). Con un dislivello complessivo di 2266 metri ed oltre venti chilometri di lunghezza, la Tre Rifugi saprà regalare emozioni ai contendenti del Titolo Italiano Top Class.

Sotto la guida di Matteo Canova e Sergio Rossi, guide alpine e responsabili del percorso, numerosi volontari del soccorso alpino hanno effettuato le operazioni di tracciatura ed attrezzo dei passaggi più tecnici. Un'esperienza che non viene vissuta come assistenza ma come vera e propria esercitazione dalle circa 50 persone impegnate, oltre ad una decina di tecnici, tre unità cinofile e cinque medici.


Per il link al video
clicca qui.


Ecco nel dettaglio il programma definitivo dell'Evento Tre Rifugi:


61ª TRE RIFUGI – Gara a squadre (di due persone)

Certificata ISMF – Campionato Italiano Top Class – Gara di Coppa Italia

VENERDI 15 marzo 2013

Roccaforte Mondovì - Palazzetto dello Sport
ore 15,00 apertura ufficio gara
ore 18,00 - riunione informativa

SABATO 16 marzo 2013
Certosa di Pesio - Villaggio Ardua
ore 8,00 partenza Rastello di Roccaforte
dalle 11,30 - arrivo Roccaforte Mondovì - Palazzetto dello Sport

ore 15.00 - premiazione

1a VERTICAL MONDOLE' – Gara individuale FISI

DOMENICA 17 marzo 2013- Artesina 1300
ore 10,30 - riunione informativa
ore 11,00 - partenza categoria senior e master
ore 11,10 - partenza categoria junior
ore 11.30 - partenza categoria cadetti Roccaforte Mondovì – Palazzetto dello Sport
ore 14,30 - premiazione


 
11/03/2013 21:11
"Terra Amata Giovani" , appuntamento a Frabosa Sottana il 26 marzo al Museo della Montagna di Miroglio


Nell'ambito del Progetto "Terra Amata Giovani appuntamento martedi 26 marzo 2013 alle ore 14,15 presso il Museo della Montagna di Miroglio (Frabosa Sottana) con il laboratorio di interscambio generazionale per riavvicinare i ragazzi al Kyè dal titolo "Trasmissione della Memoria: riscoprire la nostra cultura per una nuova rinascita della nostra Terra"

Per informazioni: Ufficio Turistico di Frabosa Sottana via IV Novembre (Palazzo Comunale)tel 0174.244481 mail: infopoint@mondole.it

 
10/03/2013 21:11
La pagina dedicata al Progetto "Terra Amata Giovani"



La Provincia di Cuneo, in collaborazione con il Comune di Frabosa Sottana, il Comune di Sanfront e l'Associazione Escolo de Sancto Lucio de Coumboscuro, vuole lanciare con il progetto "Terra Amata: giovani ieri, oggi e domani", una scommessa culturale ed artistica che parte dalle radici ancestrali per sviluppare e far conoscere il mondo giovanile, approfondendo le idee e le aspirazioni delle giovani generazioni.
clicca qui per accedere alla pagina dedicata
 
03/03/2013 13:06
61^ Tre Rifugi 16-17 marzo "innovare nel rispetto della tradizione, incentivando i giovani"



"Innovare nel rispetto della tradizione, incentivando i giovani". Due giorni di gare per avvicinare nuovi appassionati allo scialpinismo.


Si svolgerà nel fine settimana di sabato 16 e domenica 17 marzo 2013 l'Evento Tre Rifugi: una due giorni di gare di scialpinismo sulle vette del Monregalese. La sessantunesima edizione della 'Tre Rifugi', gara internazionale di scialpinismo (ISMF certified race), quest'anno assegnerà i titoli del Campionato Italiano Top Class o lunghe distanze e sarà tappa della Coppa Italia SkiAlp - Trofeo Scarpa. Per la 'Vertical Mondolè', invece, si tratta di un esordio assoluto: il C.O. ha deciso di proporla agli appassionati per poter avvicinare soprattutto i giovani alla disciplina ma, al contempo, lasciando aperta la possibilità di invertire le date delle due manifestazioni.
«La 'Vertical Mondolè' è in calendario nella giornata di sabato – spiega il direttore tecnico Giorgio Colombo – ma potrà slittare alla domenica se le condizioni meteorologiche saranno avverse. Potremo così decidere se anticipare l'evento principale (la 'Tre Rifugi', ndr) visto che la sua realizzazione risulta logisticamente più impegnativa rispetto alla vertical.»
La vertical individuale, infatti, prevede uno sviluppo interamente nella stazione sciistica di Artesina, consentendo una logistica più agevole ed un facile accesso agli spettatori. La gara rispetterà i minimi parametri federali (400 m Cadetti, 500 m Junior e 700 Senior), garantendo la spettacolarità con passaggi tecnici importanti.
«Le guide alpine Matteo Canova e Sergio Rossi – continua Colombo - controllano costantemente la situazione del manto nevoso che, ad oggi, garantisce il regolare svolgimento delle gare. Nelle prossime settimane potremo dare informazioni più dettagliate e precise in merito. Ci auguriamo dunque che Mondovì e le sue vallate possano ospitare per due giorni il maggior numero possibile di atleti, grazie all'inserimento in un circuito di assoluto rilievo nazionale ed internazionale ed alla presenza di campioni che innalzeranno il tasso tecnico e spettacolare della manifestazione.»
Proseguono le iscrizioni alle gare monregalesi (chiusura il 15 marzo alle ore 12): le prime 150 coppie che si registreranno sul sito www.trerifugi.com potranno gareggiare nella grande classica. Il costo distinto dei due eventi sarà di 80 €/coppia (fino alle ore 24 di mercoledì 13 marzo, poi la quota aumenta a 100 €/coppia) per la Tre Rifugi (ISMF certified race), 15 €/individuali per la vertical. Per le squadre che decidessero di iscriversi ad entrambe le competizioni la quota complessiva sarà di 100 € (120 € dopo il 13 marzo).


 
18/02/2013 10:11
10° Edizione "Sciando con le Stelle" sabato 23 febbraio, gara di sci alpinismo in notturna a Pratonevoso



Rinvio gara in notturna “SCIANDO CON LE STELLE”

COMUNICATO
Viste le previsioni meteo sfavorevoli per il fine settimana, si è deciso di posticipare la data della gara di ski alp in notturna “”Sciando con le stelle”” in programma per sabato 23 febbraio a sabato 2 marzo 2013, con gli stessi orari. Ci scusiamo dell’’inconveniente e confidiamo nella vostra comprensione.
Lo staff organizzativo

La gara di sci alpinismo in notturna denominata “Sciando con le Stelle” nata nel 2004 da una felice intuizione dello Sci Club Tre Rifugi anche quest'anno si svolgerà sul percorso che toccherà il Rifugio della Balma. La partenza e l'arrivo saranno nella conca della stazione sciistica di Prato Nevoso nel comprensorio del Mondolèski. Gli atleti non si affronteranno solo sulle due salite e le due discese della pista illuminata come nelle passate edizioni, ma dovranno vedersela con un percorso di 14 km e con un dislivello positivo di 980 mt. Dovranno inoltre affrontare, oltre le salite e le discese su pista, un tratto a piedi di cresta con gli sci fissati allo zaino. Data la caratteristica tecnica della gara, la partecipazione è riservata a squadre composte da due atleti con provata esperienza in questa disciplina. Parallelamente a questa gara in tecnica classica si svolgerà quella in tecnica libera con un percorso esclusivamente sulla pista illuminata.

Per Regolamento – Iscrizioni – Percorso consultare il sito organizzatore
www.trerifugi.it




 
17/02/2013 11:02
Sabato 16 e domenica 17 marzo la 61^ edizione della Tre Rifugi




'61a Tre Rifugi' e '1a Vertical Mondolè': una due giorni di emozioni.
Si aprono le iscrizioni: le prime 150 coppie senior si sfideranno al cospetto del Marguareis e del Mondolé, nuovo appuntamento per i Giovani.


Si svolgerà domenica 17 marzo 2013 la sessantunesima edizione della 'Tre Rifugi', gara internazionale di scialpinismo (ISMF certified race), che non solo assegnerà i titoli del Campionato Italiano Top Class o lunghe distanze ma sarà tappa della Coppa Italia SkiAlp - Trofeo Scarpa. Mondovi rientra dunque anche in un circuito di assoluto rilievo nazionale, richiamando nelle vallate numerosi campioni che innalzeranno il tasso tecnico e lo spettacolo della manifestazione.
Il Comitato Organizzatore, presieduto dal Prof. Sebastiano Teresio Sordo, continua l'opera di rinnovamento della manifestazione che, dopo aver tagliato lo storico traguardo delle sessanta edizioni, guarda al futuro con un forte spirito di incentivazione alla disciplina soprattutto rivolto ai giovani. In questa direzione si legga l'inserimento di un'assoluta novità nel programma della due giorni monregalese.
«L'idea di proporre la 'Vertical Mondolè' il giorno prima dell'evento principale (sabato 16 marzo 2013) – dichiara il direttore tecnico Giorgio Colombo – nasce dalla volontà di accogliere sui nostri favolosi pendii anche i più giovani . Visto che alla Top Class potranno prendere il via 'solo' i nati nel '92 (anche se non avranno ancora compiuto i ventun anni, ndr), è nata l'idea di una gara in grado di ospitare anche atleti delle giovanili (Cadetti e Junior, ndr).
Giovani accanto a senior e master per potersi confrontare con sano spirito agonistico, alla ricerca di esperienze sportive in grado di arricchire il proprio cammino sportivo.
Le iscrizioni alle gare monregalesi apriranno nella giornata di venerdì 15 febbraio (per chiudersi il 15 marzo alle ore 12): le prime 150 coppie che si registreranno sul sito www.trerifugi.com potranno sfidare i pendii del Marguareis nel classico percorso della grande classica. Il costo distinto dei due eventi sarà di 80 €/coppia (fino alle ore 24 di mercoledi 13 marzo, poi la quota aumenta a 100 €/coppia) per la Tre Rifugi (ISMF certified race), 15 €/individuali per la vertical. Per chi decidesse di iscriversi ad entrambe le competizioni la quota individuale complessiva sarà di 50 €/persona € (60 €/persona dopo il 13 marzo).
«L'idea di avere due gare ravvicinate – spiega il Prof. Sordo – nasce dal desiderio di sfruttare al meglio le previsioni meteorologiche. Abbiamo infatti deciso di organizzarci al fine di poter eventualmente anticipare la 'Tre Rifugi' (in calendario nella giornata di domenica, ndr) al sabato slittando alla domenica la Vertical. Ogni decisione in merito verrà presa entro e non oltre mercoledi 13 marzo.»
La 1ª Vertical Mondolè si svolgerà infatti nei pressi della stazione sciistica di Artesina, rendendola logisticamente possibile anche in caso di condizioni meteo avverse.


 
17/02/2013 09:56
Le immagini dell'ottavo Raduno delle Mascotte ad Artesina

Una bellissima giornata di sole ha accolto le numerose Mascotte provenienti da tutta Italia per l'ottava edizione del raduno di Carnevale sulle nevi di Artesina. Il pomeriggio è iniziato con la tradizionale discesa dei bambini mascherati in compagnia dei Maestri di Sci, con premiazione finale alle maschere più belle e caratteristiche. Un numerosissimo pubblico con tanti bambini assiepati ai bordi delle piste per seguirepoi lo slalom delle Mascotte, con grande festa finale sul piazzale Quarti nel Villaggio allestito da Radio Montecarlo e Radio 105.

Sotto le più belle immagini del Raduno
clicca qui


 
17/02/2013 09:50
Le foto del concerto live di Luca Carboni ad Artesina



Sotto le immagini del concerto di Luca Carboni di sabato 16 febbraio ad Artesina

click qui


Radio 105 Network e Radio Montecarlo presentano ad Artesina la 4^ tappa del Music and Sport - Winter Tour 2013 sabato 16 e domenica 17 febbraio.
Attività e manifestazioni sportive, collegamenti radio in diretta dalle nostre piste e musica dal vivo si alterneranno per tutto il week end in compagnia di uno dei network radiofonici nazionali più seguiti da sempre che trasferirà il suo IGLOO VILLAGE sulla neve di Piazzale Quarti!

16/17 febbraio Artesina (CN)

Villaggio sportivo Piazzale Quarti
Attività di animazione a gare sportive a partire dalle 9,30 fino a chiusura impianti
Sito web: www.artesina.it



Dirette Radio
Alle 10.45 e alle 12.10 Dario Desi in diretta con Radio Montecarlo
Dalle 13.00 alle 15.00 Daniele Battaglia e Fabiola in diretta con Radio 105

Radio Montecarlo Live Show
Sabato 16 a partire dalle 15.00: Beatles Tribute - Chantal Saroldi - Luca Carboni
Tra un gruppo e l'altro flash di moda Parah Relax




LUCA CARBONI live ad Artesina sabato 16 febbraio

 
12/02/2013 20:42
Luca Carboni live sabato 16 febbraio ad Artesina nell'ambito di "Music and Sport 2013" organizzato da Radio 105 Network e Radio Montecarlo



Radio 105 Network e Radio Montecarlo presentano ad Artesina la 4^ tappa del Music and Sport - Winter Tour 2013 sabato 16 e domenica 17 febbraio.
Attività e manifestazioni sportive, collegamenti radio in diretta dalle nostre piste e musica dal vivo si alterneranno per tutto il week end in compagnia di uno dei network radiofonici nazionali più seguiti da sempre che trasferirà il suo IGLOO VILLAGE sulla neve di Piazzale Quarti!

16/17 febbraio Artesina (CN)

Villaggio sportivo Piazzale Quarti
Attività di animazione a gare sportive a partire dalle 9,30 fino a chiusura impianti
Sito web: www.artesina.it



Dirette Radio
Alle 10.45 e alle 12.10 Dario Desi in diretta con Radio Montecarlo
Dalle 13.00 alle 15.00 Daniele Battaglia e Fabiola in diretta con Radio 105

Radio Montecarlo Live Show
Sabato 16 a partire dalle 15.00: Beatles Tribute - Chantal Saroldi - Luca Carboni
Tra un gruppo e l'altro flash di moda Parah Relax




LUCA CARBONI live ad Artesina sabato 16 febbraio

 
11/02/2013 21:17
Raduno delle Mascotte ad Artesina rinviato causa neve a sabato 16 febbraio




 

Ciao Bambini, anche quest'anno vi aspetto a Carnevale per il Raduno delle Mascotte. Mi raccomando mascheratevi tutti e fatevi trovare alle 14.00 di sabato 16 febbraio a Piazzale Quarti di Artesina 1400 per la tradizionale discesa in compagnia dei Maestri di Sci e per festeggiare tutti insieme.
Le nostre amiche mascotte,provenienti da tutta Italia, si esibiranno nel tradizionale slalom di Carnevale a partire dalle 15.00...e poi festa, coriandoli e stelle filanti!!!
Ci vediamo ad Artesina!!!
Baciotti rosa dal vostro Pinky

 
10/02/2013 18:28
L'appetito vien...Ciaspolando - Sul sentiero del Monte Moro sabato 16 febbraio 2013



Per salutare il nuovo anno immersi nella natura incontaminata SABATO 16 FEBBRAIO ALLE ORE 16,30 PIAZZALE DEL PREL (PRATONEVOSO)
Venite con noi sul sentiero del Monte Moro. Sarete accompagnati da esperte guide naturalistiche che vi mostreranno le bellezze del paesaggio. L'escursione prevede: cena presso la Baita delle Stelle.
Presentazione su: biologia ed ecologia del lupo da parte del Biologo Mattia Colombo esperto in grandi carnivori.
Rientro in notturna con torce.
Consigliato abbbigliamento sportivo invernale.
Adulti € 35.00 (ciaspole escluse) Bimbi € 25.00
Informazioni e prenotazioni entro 15 febbraio presso l'Infopoint Mondolè Prato Nevoso Piazzale Dodero 10, Frabosa Sottana(CN)infopoint.pratonevoso@mondole.it tel. 0174.334133







 
04/02/2013 21:02
Miroglio celebrata solennemente domenica 3 febbraio la festa patronale di San Biagio

Una splendida giornata di sole, nonostante la temperatura rigida e la neve ancora copiosa che imbianca tutta la Valle Maudagna, ha accolto i numerosi residenti e gli ospiti di Miroglio domenica 3 febbraio per l'annuale festa dedicata a San Biagio, titolare della Parrocchiale del borgo.
Addobbata a festa la Parrocchiale, facevano bella mostra di loro anche le foto partecipanti all’iniziativa dei “Presepi in casa 2012” (iniziativa portata avanti da parecchi anni dall'Associazione San Biagio)  realizzati dalle famiglie nel periodo natalizio, inserite in appositi pannelli sistemati davanti alle balaustre dell’altare.
La Santa Messa, animata in modo esemplare dalla Cantoria di Peveragno, è stata officiata dal Reverendo Parroco, Don Franco Giuli, che, come ogni anno, con parole semplici ma molto efficaci e dense di significato, dopo aver commentato le letture Sacre, ha ricordato le motivazioni ed il fine di questa particolare celebrazione, giunta al suo undicesimo anno consecutivo.
A seguire è stato effettuato il rito della benedizione della gola che ha visto la partecipazione di tutti i presenti ed ai quali è stata data l’opportunità di ritirare la oramai consueta immagine ricordo.

Subito dopo la Santa Messa è stata offerta a tutti i presenti sul sagrato della chiesa cioccolata calda e doni della ditta Ferrero.

Il “Ristorante delle Alpi” ha quindi subito “l’assalto” dei numerosi presenti che, fraternamente ed in allegria, hanno consumato il pranzo, complimentandosi tutti per l’apprezzato menù, predisposto con la tradizionale attenzione, dallo chef Roberto Ponzo.


Nel corso del pasto,  sono stati attribuiti il "Sanbiagino d'oro"  e il "Riccio d'oro".
il primo, che viene assegnato come ogni anno a persona che si è sempre distinta nel campo della carità cristiana e adoperata per la cura della chiesa, è andato a Salvina Ponzo, mirogliese doc, titolare per molti anni dell'Albergo del Sole; il secondo che solitamente viene consegnato in ottobre nel corso della "Giornata del Ringraziamento" (rinviato per motivi tecnici) è stato conferito al Canonico Mario Rizzo, titolare della Parrocchia di San Giorgio a Frabosa Sottana.











 
28/01/2013 08:49
Miroglio domenica 3 febbraio i festeggiamenti per il patrono San Biagio



Domenica 3 febbraio, la Comunità di Miroglio ricorderà Biagio, il santo titolare della sua Parrocchiale.
Lo farà con la celebrazione della santa Messa solenne delle ore 10, officiata dal Reverendo Parroco, nel corso della quale la locale cantoria animerà la liturgia ed al cui termine seguirà la tradizionale benedizione della gola contro ogni male della stessa, impartita utilizzando le candele benedette nel giorno della festa della Presentazione del Signore, detta anche candelora, simbolo di Cristo luce del mondo.
Dopo la santa Messa, alle ore 11 davanti alla chiesa vi sarà la distribuzione gratuita della cioccolata calda, e a seguire l'omaggio a tutti i presenti di prodotti dolciari della ditta Ferrero.
Come di consueto le balaustre dell’altare ospiteranno i pannelli con le immagini fotografiche raffiguranti i numerosi “Presepi in casa 2012” che, nel periodo natalizio, allestiti da residenti e villeggianti invernali, hanno aderito all’invito dell’Associazione San Biagio che, dal momento della sua nascita, nel 2007, ne promuove lo svolgimento.




Alle ore 12 gli intervenuti si ritroveranno tutti insieme al ristorante “Albergo delle Alpi” dove verrà consumato il pranzo sociale (prenotazioni al numero 0174 244066).
Al termine del pranzo seguiranno due momenti celebrativi molto attesi: la consegna del "Riccio d'oro al Parroco della Chiesa di San Giorgio di Frabosa Sottana Don Mario Rizzo e del “Sanbiagino d’oro” a persona che nell’anno appena concluso si è particolarmente distinta per il bene della Comunità e dell’intera Valle.


IL MENU' DEL PRANZO DI SAN BIAGIO (€uro 15,00)





"Ristorante delle Alpi" Miroglio
(prenotazione 0174.244066 / 244043)



Lardo salame e torta di patate
Capu net di verza
Cotechino con fonduta di raschera

Ravioli di riso e cavoli nella tradizione di San Biagio

Lonza con castagne e semolino dolce

Dolce al cucchiaio
Bugie di carnevale

Vini: cortese di Acqui e Dolcetto di Dogliani

 
27/01/2013 09:32
Inaugurata la nuova Biblioteca comunale di Frabosa Sottana




E' stata inaugurata sabato 26 gennaio la Biblioteca comunale di Frabosa Sottana. Alla cerimonia che ha visto la presenza di un numeroso pubblico, (non sono mancati i ragazzi della scuola primaria) ha preso parte il Sindaco Giovanni Comino, assieme al Parroco di Frabosa Sottana Don Rizzo che ha impartito la benedizione dei locali. Dopo un breve discorso all'esterno dell'edificio, il Sindaco ha provveduto allo scoprimento della targa ed al taglio del nastro. Un servizio che finora mancava al paese della Valle Maudagna, istituito grazie all'Associazione Culturale "I Mondaj" e al Comune di Frabosa Sottana. La Biblioteca ha trovato posto nei locali dell'ex Asilo infantile, in via Piave 1, ingresso sul retro del palazzo Comunale.
Come ha sottolineato il Presidente dell'Associazione "I Mondaj" Corrado Bruno, i volontari lavorano da oltre un anno al progetto di realizzazione della biblioteca, dapprima per la sistemazione dei locali, poi grazie anche al contributo di alcune banche e alle donazioni di frabosani, sono cominciati ad arrivare i libri che attualmente sono più di mille (si conta a pieno regime di avere a disposizione oltre duemila volumi).
La Biblioteca rimarrà aperta due giorni alla settimana (ancora da definire i giorni e gli orari). Presumibilmente l'apertura avverrà a fine febbraio, dopo il lavoro di catalogazione dei libri, già ora sono suddivisi per temi all'interno degli scaffali. Vi sarà una sinergia con la Biblioteca di Mondovì, per consentire l'arrivo di libri che non sono presenti in forma di prestito. I locali della nuova Biblioteca saranno utilizzati anche per incontri culturali, presentazione di libri, sfruttando anche i locali della vicina Confraternita.


Nella sezione immagini fotogallery dell'inaugurazione della Biblioteca comunale dal titolo "Inaugurazione biblioteca"

CLICCA QUI
















 
17/01/2013 21:16
"Bràulio Vertical Tour 2013" - a Prato Nevoso (26-27 gennaio) tempo di rivincite



COMUNICATO STAMPA


Bràulio Vertical Tour "2013’, a Prato Nevoso tempo di rivincite

Il primo Contest stagionale del "Bràulio Vertical Tour 2013" , unico circuito di snowboard e freestyle sul territorio italiano, ha incoronato il bolzanino Andreas Bacher tra i freeskiers e il valtellinese Nicola Dioli tra le tavole. Ma domenica prossima sulle nevi cuneesi di Prato Nevoso, una delle prime culle della disciplina in Piemonte, sarà già tempo di rivincite importanti ancora con un Contest di Slopestyle in uno degli Snowpark più belli ed attrezzati di tutto il NordOvest, quello guidato da Gianluca Gherry Garberoglio.

E se da una parte non mancheranno i fenomeni dello snowboard e freestyle, alcuni dei quali ormai in pianta stabile inseriti nella squadra azzurra di Freeski che punta sui prossimi Mondiali e sulle Olimpiadi di Sochi 2014, ma anche gli atleti di casa del Team Hostile dall’altra sarà una vera festa per gli appassionati e il pubblico grazie a tutto quello che il Bràulio Vertical Tour, giunto alla sua sesta edizione, sa dare. Il circuito creato dalla torinese Event’s Way, ha avuto il merito di essere precursore in questo genere di manifestazioni e oggi vuol andare oltre, come recita il suo nuovo slogan, ‘Above the Limits’.

Prima e anche successivamente ci saranno diverse occasioni per divertirsi e far festa. Anzitutto per merito dei numerosi partner che accompagnano l’avventura del ‘Bràulio Vertical Tour’ a cominciare dall’Amaro Bràulio che oltre ad essere title sponsor è presente praticamente dappertutto. Lo sarà nel parterre con il suo enorme stand nel Villaggio in Zona Conca, proprio all’ingresso di Prato Nevoso, che lo farà provare sia in versione punch, ossia caldo e con una scorzetta di arancia, che ghiacciato; lo sarà anche nei rifugi, portato in giro per degustazioni doc dalle ‘bràuline’, le hostess ormai riconoscibilissime per il loro look e la loro simpatia. E così anche per la ‘Bràulio Vertical Night’, serata tra buona musica e ottime degustazioni che per l’occasione sarà ospitata sabato 16 allo SnowFever di Prato Nevoso (Località Stalle Lunghe) a partire dalle 23.00.

Accanto all’Amaro Bràulio troveremo vecchi e nuovi amici del Tour. Come due new entry che già nella prima tappa sono state apprezzatissime, ossia Latte Candia ed Entremont, prodotti ormai entrati a fare parte dell’immaginario collettivo del pubblico. Da una parte la possibilità di un buon latte caldo, dall’altra nelle ore che solitamente sono quelle del pranzo l’occasione di una deliziosa ‘raclette’, per molti una piacevole novità, accompagnata dai classici salumi Beretta e dai croccanti prodotti Panmonviso.




Tra i prtner perché sarà presente anche Nesquik che ne approfitterà per proporre la nuova linea di bevande Ready to Drink, ma non mancheranno gusti diversi come quelli della Birra del Vertical Tour e dei gustosi snack Grok. E ancora sarà presente Rìcola che insieme alla possibilità di assaggiare le sue tisane alle erbe rilassanti e dissetanti offrirà l’occasione di una foto insolita nel cartonato che raffigura i mitici testimonial della ‘sauna finlandese’. E così sarà anche per Nikon che per lanciare le sue avveniristiche fotocamere Coolpix S3, dedicate espressamente ad un pubblico giovanile, permetterà a tutti i bambini di tornare a casa con un un’immagine particolare e unica.

Inoltre gli appassionati di sport invernali potranno dedicarsi a prove tecniche gratuite con le tavole Hostile e gli sci Scott, due marchi che ormai sono radicatissimi in Italia. A Prato Nevoso ci saranno anche Citroën, auto ufficiale del Tour con C4 Aircross, e si potranno vedere ‘sul campo’ i prodotti West Scout e Lumberjack, aziende che vestono anche tutto lo staff del ‘Bràulio Vertical Tour . Ricordiamo inoltre che media partner ufficiale per tutta l’edizione sarà il quotidiano Tuttosport e da quest’anno al fianco degli organizzatori c’è anche Neveitalia http://www.neveitalia.it, il portale preferito da tutti gli amanti della montagna.

LE DATE DEL TOUR

26-27 Gennaio 2013 Prato Nevoso (Cn) Contest
02-03 Febbraio 2013 Ovindoli (Aq) Demo Rail
09-10 Febbraio 2013 Sestrière (To) Contest Slopestyle
16-17 Febbraio 2013 Madesimo (So) Demo Jump
23-24 Febbraio 2013 Alleghe (Bl) Demo Jump
02-03 Marzo 2013 S. Martino di Castrozza (Tn) Demo
09-10 Marzo 2013 Bormio (So) Contest Jump
13-14 Marzo 2013 Livigno (So) Contest Finale
16-17 Marzo 2013 Passo del Tonale (Tn)


Ufficio Stampa "BRÀULIO VERTICAL TOUR 2013"
Federico Danesi
 
16/01/2013 06:10
Frabosa Sottana - Sabato 26 gennaio alle ore 11 inaugurazione nuova Biblioteca Comunale







Il Comune di Frabosa Sottana in collaborazione con l’Associazione Culturale “I Mondaj” inaugura sabato 26 gennaio 2013 alle ore 11,00 la nuova Biblioteca Comunale situata in via Piave nr 1 (Palazzo Municipale, ingresso sul retro).

Frabosa Sottana 16 gennaio 2013

 
13/01/2013 22:33
L'appetito vien....Ciaspolando - Sabato 19 gennaio



Per salutare il nuovo anno immersi nella natura incontaminata
SABATO 19 GENNAIO ALLE ORE 16,30 PIAZZALE DEL PREL (PRATONEVOSO)
Venite con noi sul sentiero del Monte Moro. Sarete accompagnati da esperte guide naturalistiche che vi mostreranno le bellezze del paesaggio.
L'escursione prevede: cena presso la Baita delle Stelle.
Presentazione su: biologia ed ecologia del lupo da parte del Biologo Mattia Colombo esperto in grandi carnivori.
Rientro in notturna con torce.

Consigliato abbbigliamento sportivo invernale.
Adulti € 35.00 (ciaspole escluse) Bimbi € 25.00
Informazioni e prenotazioni entro 18 gennaio
presso l'Infopoint Mondolè Prato Nevoso Piazzale Dodero 10, Frabosa Sottana(CN)
infopoint.pratonevoso@mondole.it tel. 0174.334133


 
10/01/2013 17:53
Trasmissione televisiva "La Scia Bianca" dedicata al Mondolè disponibile on-line




E' disponibile on line su youtube il video della puntata del programma "La Scia Bianca" andato in onda sabato 29 dicembre 2012 su GOLD TV Italia relativa al Mondolè Ski e a Frabosa Sottana. La puntata è stata realizzata a Frabosa Sottana, Artesina e Prato Nevoso nei giorni 6-7-8 dicembre 2012. La trasmissione è realizzata sotto forma di reality con il coinvolgimento di operatori e persone del luogo. La conduttrice (Adele Di Benedetto) infatti, veste i panni di una turista e presenta al telespettatore la località indicandone tutte le caratteristiche tipiche della vacanza, senza dimenticare di esaltarne le bellezze naturalistiche, gastronomiche, sportive, tradizionali e culturali, con un occhio attento ai costi.

Clicca sotto per visualizzare la puntata dedicata al Mondolè

http://www.youtube.com/watch?v=KBNC1JDsyyU&list=UUxRoG4S4p2urMB9UMJH4g1Q&index=1
 
05/01/2013 19:13
L'appetito vien...ciaspolando - Sabato 12 gennaio



Per salutare il nuovo anno immersi nella natura incontaminata
SABATO 12 GENNAIO ALLE ORE 16,30 PIAZZALE DEL PREL (PRATONEVOSO)

Venite con noi sul sentiero del Monte Moro. Sarete accompagnati da esperte guide naturalistiche che vi mostreranno le bellezze del paesaggio.
L'escursione prevede: aperitivo presso la Baita delle Stelle.
Presentazione su: biologia ed ecologia del lupo da parte del Biologo Mattia Colombo esperto in grandi carnivori.
Rientro in notturna con torce.

Consigliato abbbigliamento sportivo invernale.
Adulti € 25.00 (ciaspole escluse) Bimbi € 15.00
Informazioni e prenotazioni entro 11 gennaio
presso l'Infopoint Mondolè Prato Nevoso Piazzale Dodero 10, Frabosa Sottana(CN)
infopoint.pratonevoso@mondole.it tel. 0174.334133
 
05/01/2013 12:36
Il servizio navetta Frabosa Sottana-Artesina-Pratonevoso in vigore dal 7 gennaio al 28 febbraio 2013


CLICCA SULL'ORARIO COL MOUSE PER INGRANDIRLO
 
26/12/2012 09:21
Capodanno in Conca a Pratonevoso



Ritorna come ogni anno il Capodanno in Conca a Pratonevoso per trascorrere in allegria la notte più lunga dell'anno. Sotto il programma:


ORE 18.00 fiaccolata

ORE 21.30 happy music e animazione

ORE 24.00 spettacolo pirotecnico "Light on snow"


countdown to 2013

ALL NIGHT DISCO IN CONCA

Vocal&music show Andrea Caponnetto e Luca Bottero (TRS radio)
Special guest in consolle BFLY Club

 
18/12/2012 11:57
Frabosa Sottana - Concerto di Natale lunedi 24 dicembre ore 21 nella Chiesa Parrocchiale di S. Giorgio con il Coro Voces Nocturnae

 





 Il coro giovanile Voces Nocturnae è nato a Cuneo nell'autunno del 1997. Il suo direttore Aldo Sacco è docente presso il Conservatorio di Cuneo e i coristi che ne fanno attualmente parte sono tutti musicisti, allievi del conservatorio e amici appassionati di musica. Il suo vario repertorio presenta canti delle più diverse tradizioni popolari e brani di musica sacra che portano la firma di compositori come Liszt, Schubert, Palestrina. Ha al suo attivo molte esibizioni nel territorio piemontese, la partecipazione al Festival Internazionale Isola del Sole di Grado del 2000 come unico coro italiano presente e il primo posto nelle categorie polifonia classica e canti popolari non piemontesi al Concorso Regionale Piemontese di Alba del 2005. Nel 2008 ha collaborato col gruppo Abnoba incidendo per l'album Abnormal una versione inedita del canto popolare bovesano Barbunota. Nel 2009 ha partecipato alle lezioni di Metodo Funzionale della Voce della docente Chizuko Yoshida. Dal 2009 partecipa alla rassegna Incontri Corali organizzata dalla Corale di Sommariva Bosco. Nel 2012 ha partecipato al Festival internazionale Europa Cantat a Torino.



A seguire ore 22,00 Santa Messa

 
17/12/2012 19:33
Ritorna la magia del presepe nella Grotta del Caudano



Come ogni Natale ritorna il presepe in grotta. Nella grotta del Caudano, nella frazione di Miroglio (Frabosa Sottana) presepe classico con statuine di dimensione variabile tra i 30 e i 45cm: luci colorate e sottofondo di musica natalizia. Percorso illuminato con visita guidata della durata di 60-70 minuti. Temperatura interna 10°C.
Le grotte rimarranno aperte tutti i giorni dal 26 dicembre al 6 gennaio 2013. Ingressi alle ore 11,00, 15,00 e 16,30
Info: tel.339.5928256.
 
17/12/2012 19:28
Ritorna il Bus Navetta Frabosa Sottana-Artesina-Prato Nevoso dal 17 dicembre al 6 gennaio

Ritorna in occasione delle festività natalizie il Bus Navetta che collega Frabosa Sottana ad Artesina e Prato Nevoso (la tratta Frabosa Sottana Stazione di Mondovì è coperta dal servizio ATIBUS). Cliccando sotto l'orario completo.


http://frabosasottanaonline.blogspot.it/2012/12/servizio-bus-navetta-frabosa-sottana.html
 
11/12/2012 22:01
Frabosa Sottana - Ritorna il Presepe Vivente di Pianvignale, il 24 e 29 dicembre e il 5 gennaio




La popolazione di Pianvignale, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Frabosa Sottana sta preparando l'ormai tradizionale Presepe Vivente. Una ventina di abili artigiani e volontari del posto sta lavorando ormai dall’inizio di novembre per predisporre tutte le capanne, le casette, i forni e quant’altro. Nella splendida cornice naturale dell'antico borgo rivivranno antiche fonderie, mulini, botteghe di fabbri, falegnami, orafi, ciabattini, vinai e panettieri, pastori e ricamatrici, maghi e pastaie ..... Alla luce delle torce, riscaldati dal fuoco dei bracieri,i visitatori si muoveranno tra la magnifica reggia di Erode ed il borgo gustando vin brulé e caldarroste, polenta e miele, caffè e cioccolata calda, pane appena sfornato, formaggio e, dulcis in fundo, le immancabili frittelle di mele. I più piccoli potranno ammirare le pecore, gli asini e tutti gli altri animali che un tempo erano allevati nei nostri paesi, potranno incontrare i legionari romani e, camminando guidati dalla stella cometa, raggiungere la capanna dove, tra il bue e l'asinello, nell'umile mangiatoia, nasce il Bambin Gesù. Come sempre non mancheranno animazioni e momenti di spettacolo di grande interesse per tutti. Sono circa 180 i figuranti che in costume dell’antica Palestina animeranno le tre serate.
Un comodo parcheggio servito da bus navetta consentirà ai visitatori un comodo accesso al luogo della Sacra rappresentazione. L'appuntamento è per lunedi 24 e sabato 29 dicembre alle ore 21 e per sabato 5 gennaio alla stessa ora con l'arrivo dei Re Magi a cavallo con la loro corte.
Info presso l' ufficio turistico di Frabosa Sottana tel . 0174244481.
















IL PRESEPE VIVENTE DI PIANVIGNALE

E’ in una delle frazioni del comune di Frabosa Sottana, Pianvignale, che si svolge una delle manifestazioni più importanti dell’inverno frabosano: il presepe vivente. Esso rappresenta infatti il punto di incontro tra il turismo della neve e la popolazione locale. Sono circa 3500 in media i visitatori nelle tre serate ed è una importantissima occasione per far conoscere ed apprezzare ai turistl la basse valle con i prodotti tipici della sua agricoltura: le mele e le castagne, il formaggio, il pane, il burro ed il miele, la polenta. La riproposizione dei mestieri di un tempo ha lo scopo di ricercare e mantenere in vita mestieri e abilità dimenticate che sono state parte fondamentale del nostro percorso storico e quindi del nostro essere di oggi. Riproporre il modo di vivere della gente di montagna dove ogni cosa era frutto di fatica e di impegno, dove l’arte si tramandava da padre a figlio, in un mondo più povero ma più solidale dove il necessario bastava, ci porta molto vicino alla semplicità ed al mistero della grotta di Betlemme.




E’ una storia lunga quella del presepe vivente di Pianvignale; comincia infatti nei primi anni ’80 quando su iniziativa di Suor Ivana, animatrice instancabile dell’asilo e della vita parrocchiale, i pianvignalesi dettero vita ala prima edizione. Gli anni passano ed il presepe, dopo una interruzione di alcuni anni viene ripreso nel 2003, questa volta con lo stimolo della Pro Loco, pur rimanendo, come da sempre, frutto della collaborazione e soprattutto del lavoro della gente di Pianvignale.
Grande lo sforzo organizzativo che impegna la Pro Loco di Frabosa Sottana e gli abitanti di Pianvignale per un paio di mesi nell’imminenza del Natale. Vengono allestite infatti più di 45 postazioni dove vengono rappresentati una cinquantina di mestieri antichi, dallo scalpellino al fonditore, dal panettiere alla ricamatrice al maniscalco e poi il mulino, il seccatoio per le castagne, la reggia di Erode, dei Magi e dei soldati romani, Sono una trentina gli animali tra pecore, capre, asini, mucche e cavalli che vengono ogni volta trasportati sulla scena del presepe per la gioia e la curiosità dei bambini sempre numerosissimi ed interessati.



















Ma adesso si spengono le luci sulla collina di Pianvignale, intorno alla Chiesa, nell’antico borgo al chiarore delle fiaccole e dei bracieri, prendono vita le figure del presepe vivente. Ecco la cometa che guida i pastori alla capanna dove il bue e l’asinello riscaldano il Bambin Gesù e sulla strada verso la capanna cento e più personaggi ci incuriosiscono facendoci vedere come un tempo si intrecciavano le ceste, come si macinava la farina e si cuoceva il pane, come si fondeva e si batteva il ferro, come si faceva il bucato… incontriamo Erode e la sua corte di giocolieri e ancelle, i centurioni romani, artisti e mendicanti, pastori e boscaioli…e la magia del Natale si rinnova ogni volta.
Pianvignale è a pochi km da Mondovi e da Cuneo, sulla strada che porta alle stazioni sciistiche del comprensorio del Mondolè ed p dotato di un comodo parcheggio servito da bus navetta che consentirà ai visitatori un comodo accesso al luogo della rappresentazione. L’appuntamento è per lunedi 24 e sabato 29 dicembre alle ore 21 e per sabato 5 gennaio alla stessa ora con l’arrivo dei Re Magi a cavallo con la loro corte.
Info presso l’Ufficio Turistico Infopoint di Frabosa Sottana 0174 244481
 
02/12/2012 21:30
Museo della Montagna di Miroglio - Inaugurate sabato 1 dicembre le nuove sale al piano interrato dedicate all'esposizione di preziosi ricordi del passato frabosano


Inaugurazione nuove sale del Museo
Il taglio del nastro (Ph frabosasottana.com)


Sabato 1 dicembre si è tenuta la cerimonia di inaugurazione delle nuove sale del Museo della Montagna di Miroglio accolte nel piano interrato dell'ex scuola della frazione alla presenza di numerose autorità civili e militari, residenti di Frabosa Sottana e persone venute dal Piemonte e dalla vicina Liguria. Sono stati aggiunti come ha sottolineato il Sindaco Giovanni Comino altri oggetti di una volta e sono stati  distribuiti in maniera diversa parecchi oggetti per dare  un aspetto più razionale al museo. In particolare si tratta dell'aggiunta di fotografie che ricordano gli alpini Ponzo, Bertolino e Bodrone. Quest'ultimo era stato insignito della medaglia d'oro al valor militare. Altri pannelli raccolgono foto del carabinieri partigiano Giuseppe Comino (padre del Sindaco di Frabosa Sottana), alcuni partigiani di Miroglio e l'impresa avvenuta nella Grotta del Caudano da parte di alcuni speleogogi piemontesi che vissero 60 anni fa per 700 ore ininterrotte all'interno della cavità (della quale si celebrò lo scorso anno l'annviversario al Palasagra). Come ha sottolineato il Sindaco, l'allestimento non è completo, il museo è sempre disponibile ad accogliere le testimonianze che riguardano altri frabosani che si sono distinti nei diversi campi della vita.
Il Museo della Montagna e della sua gente, fu allestito nell'autunno del 2005 ad opera di alcuni appassionati tra i quali l'attuale Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino e Stefano Odepemko che con certosino lavoro hanno restaurato e catalogato ogni oggetto presente. Nelle sei stanze al primo piano si trovano ambientazioni casalinghe, di lavoro, con indumenti, suppellettili, oltre 600 attrezzi agricoli ed altri oggetti vari, risalenti alla prima metà del novecento. La dotazione del museo cresce costantemente grazie alle donazioni dei visitatori che spesso ritrovano vecchi oggetti in casa e trovano utile collocarli all'interno del museo. L'ampliamento del Museo, rappresenta ulteriormente un utile strumento  per conoscere le tradizioni e la cultura del mondo della montagna da parte delle giovani generazioni.

COMUNICATO DELL'ASSOCIAZIONE S.BIAGIO E M.V. DI MIROGLIO

Cerimonia di inaugurazione della parte di museo dedicata al ricordo del periodo bellico.

La narrazione del ricordo, attraverso oggetti ed immagini, è il messaggio di continuità che la storia e le vicende umane, sociali e culturali, ci trasmettono per farci riflettere che ciò che compiamo non è mai occasionale, perché frutto della nostra volontà, del nostro agire, del nostro essere. La significativa ed importante circostanza che stiamo vivendo ne è la conferma: si è qui per ricordare e, partendo dal ricordo, ci si proietta nel futuro.
Quale migliore simbiosi logistica poteva essere pensata se non quella di legare la storia – anche di ciascuno di noi – testimoniata dal ricordo racchiuso nelle due sale principali di questo ambiente scolastico in disuso recuperato alla vita, e la sala di ingresso affidata dal Comune – che qui doverosamente e pubblicamente viene ringraziato per la cortese e generosa disponibilità – all’Associazione San Biago e Maria Vergine costituitasi in Miroglio nel maggio del 2007, che ha nei suoi fini statutari anche quello del recupero culturale, artistico, sociale e della tradizione dei luoghi.
Fare memoria non è solamente “mostrare” agli altri, è rendere vivo il ricordo, per la continuità del patrimonio che i nostri avi ci hanno lasciato, spesso non senza dolore e sofferenza, ma sempre con la gioia di poter dare a chi sarebbe venuto dopo, ai figli, ai nipoti, qualche cosa di meglio di quello da loro vissuto.
Pur nelle difficoltà odierne, questa è la testimonianza, queste sono le radici, questo è il vissuto. L’Associazione, con discrezione ed umiltà si impegna a fare in modo – auspicando di riuscirci, anche e soprattutto con la collaborazione di tutti i Valligiani – che ciò che questi ambienti rappresentano per la Comunità, si perpetui nel tempo e sempre più si radichi nelle nuove generazioni.
Rinnovo i ringraziamenti al Comune e li personalizzo al Signor Sindaco, ai Signori Amministratori, ai Signori Consiglieri, perché quest’opera che viene oggi consegnata alla popolazione, è di tutti e tutti dobbiamo esserne grati ed assicurare che la coltiveremo con impegno e dedizione.

Alberto Verardo Presidente Associazione San Biagio e Maria Vergine a nome proprio, del Consiglio e dei Soci.



Il discorso del Sindaco Giovanni Comino
(Photo frabosasottana.com)




Particolare delle nuove sale del Museo (Photo S.O.)




Cimeli e foto di Giuseppe Comino(Photo S.O.)




Photo S.O.




Cimeli del passato (Photo S.O.)
>



Il pannello dedicato all'alpino Giuseppe Ponzo (Photo S.O.)




Il pannello dedicato alla spedizione "700 ore in grotta"
(Photo frabosasottana.com)




Imbottigliatrice (Photo frabosasottana.com)



Il pannello dedicato all'Alpino Pietro Bertolino (Ph. S.O.)




Particolari di spine e rubinetti per botti
(Photo frabosasottana.com)
 
02/12/2012 21:18
Consegnato il piastrino dell'Alpino Pietro Bertolino ai famigliari nella sala consigliare del Municipio di Frabosa Sottana






Nel corso di una cerimonia tenutasi sabato 1 dicembre nella sala consigliare del Comune di Frabosa Sottana, al cospetto di numerose autorità civili e militari, oltre ad un numeroso pubblico, il Sindaco Giovanni Comino ha consegnato ai famigliari di Bertolino Pietro il piastrino che ere appartenuto all'alpino caduto in Russia nella Seconda Guerra Mondiale. L'Alpino Pietro Bertolino nacque a Frabosa Sottana il 2 dicembfre 1919 e morì il 31 gennaio 1943. Il piastrino è stato recentemente consegnato da un cittadino russo ad un italiano menbro dell'Ass. Nazionale Alpini di Abbiategrasso che ha contattato il Comune di Frabosa Sottana per la restituzione alla famiglia.
 
30/11/2012 08:55
Gli orari degli Infopoint Mondolè per l'inverno 2012/2013





Di seguito gli orari di apertura degli Uffici Turistici Infopoint Mondolè di Frabosa Sottana, Frabosa Soprana e Prato Nevoso per l'inverno 2012/13.

INFOPOINT MONDOLE' FRABOSA SOTTANA

Via IV Novembre 12 (piano terra Municipio)- Frabosa Sottana
Aperto tutti i giorni con orario 9-12 e 15-18. Chiuso domenica pomeriggio, lunedi pomeriggio e giovedi tutto il giorno.
Per contatti tel. 0174-244481 mail: infopoint@mondole.it


INFOPOINT MONDOLE' FRABOSA SOPRANA

Piazza del Municipio - Frabosa Soprana.
Aperto tutti i giorni con orario 10-12 e 16,30-18,30. Sabato e domenica mattina apertura ore 9. Chiuso il martedi.
Per contatti: tel. 0174-244010 mail: infopoint.soprana@mondole.it


INFOPOINT MONDOLE' PRATO NEVOSO

Piazzale Dodero - Prato Nevoso.
Aperto con orario 9 -12 e 15,30-18,30 chiuso il mercoledi.
Per contatti tel. 0174-334133 mail: infopoint.pratonevoso@mondole.it

dal 25 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013 gli Infopoint sono aperti tutti i giorni.
 
29/11/2012 20:46
Presentata a Frabosa Sottana l'Associazione "Discesaliberi"

Martedì 27 novembre 2012 presso la Sala Comunale di Frabosa Sottana si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’associazione DiscesaLiberi ASD.
Alla presentazione, insieme a Lorenzo Repetto Presidente ed a Simona Bonavita Responsabile Tecnico dell’associazione DiscesaLiberi hanno partecipato il Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici Tiziana Nasi, il sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino, l’assessore al turismo della Provincia di Cuneo Pietro Blengini e il Sindaco di Mondovì Stefano Viglione (già atleta nazionale nella categoria Sitting) e l’atleta nazionale di Parasnowboard Matteo Conterno punto di forza di DiscesaLiberi.
Tutti hanno sottolineato l’importanza di un’iniziativa che ha come scopo quello di portare sulla neve ed in modo particolare sulle piste da sci i disabili. Due gli obiettivi dell’associazione DiscesaLiberi ASD: in primo luogo far provare a tutti le emozioni che la montagna può dare, e soprattutto dimostrare a coloro che la ritengono un “ambiente ostile”, che tutti possono sciare, indipendentemente dal tipo di disabilità; in secondo luogo sostenere coloro che hanno un forte spirito agonistico e quindi vogliono provare le soddisfazioni della competizione. “Un atleta disabile si considera semplicemente un atleta” ha dichiarato il Sindaco di Mondovì Stafano Viglione, già Campione Italiano nella categoria sitting “e quindi si impegna con costanza e sacrificio per ottenere i risultati che desidera”
Lo sport e la montagna sono capaci di favorire le condizioni per l'acquisizione di autonomie personali, per il recupero ed il mantenimento di un migliore grado di salute, per un impegno costruttivo e gratificante del tempo libero, nonché per una maggiore integrazione sociale. Proprio questo ha sottolineato Tiziana Nasi dicendo che lo sport fa bene a tutti, ma ancora di più a un disabile.
Prevista a breve l’organizzazione di corsi collettivi per le diverse categorie: sitting, standing (sci e snowboard) e visually impaired (sci e snowboard), disabilità mentali (sci e snowboard). Inoltre, è già “in pista” l’organizzazione del campionato italiano di parasnowboard in collaborazione con la FISIP; infatti la stazione sciistica di Pratonevoso vanta uno dei migliori Snowpark d’Italia, e sicuramente ospiterà sessioni di allenamento per la nazionale di parasnowboard.
 
28/11/2012 10:23
1° Festival dei Formaggi di Alpeggio" Frabosa Sottana 8-9 dicembre 2012









Inizia con questa prima edizione un’iniziativa che, nelle nostre intenzioni, speriamo possa diventare, nel corso degli anni, un appuntamento tradizionale nel panorama degli eventi del Monregalese, finalizzati alla promozione del nostro territorio e delle sue eccellenze: il “Festival dei Formaggi d’alpeggio” vuole, infatti, essere un’occasione in più per fare conoscere ad un pubblico sempre più vasto i prodotti della nostra terra che sono per noi motivo d’orgoglio.

Il Consorzio per la tutela della Raschera DOP e la Confraternita della Raschera e del Bruss di Frabosa Soprana, nell’ottica di sperimentare nuove forme di valorizzazione del pregiato formaggio, apprezzato a livello nazionale e insignito di ambiti riconoscimenti, hanno pertanto, pensato di invitare…a mensa altri prodotti caseari di primaria importanza per un’incontro gastronomico basato esclusivamente su piatti della tradizione culinaria delle zone di produzione dei vari formaggi cucinati con la maestria che tutti gli riconoscono dallo Chef Andrea Bertolino: quest’anno si incomincia con il “Bra duro” ed il “Bitto” che saranno nostri graditi ospiti a livello ufficiale con i rispettivi Consorzi, che provvederanno ad allestire punti di degustazione e vendita per quanti, speriamo numerosi, vorranno condividere con noi questa avventura.

Ad essi va ad aggiungersi – ed è per noi motivo di particolare orgoglio e soddisfazione –il Consorzio del “Grana Padano”, che tanto ha fatto in questi mesi per la ricostruzione dell’Emilia devastata dal terremoto della scorsa primavera, in un abbraccio simbolico che verrà suggellato con l’assegnazione del tradizionale “Premio Solidarietà” e che si sostanzierà nella consegna di un piccolo contributo in denaro per testimoniare la nostra vicinanza a quelle popolazioni che tanto hanno sofferto e che ancora oggi sono costrette a vivere in condizioni di precarietà.
E allora, non resta altro che darci appuntamento per la sera dell’Immacolata al Palasagra di Frabosa Sottana per trascorrere qualche ora in serenità, in un ambiente semplice e genuino, in sintonia con lo spirito delle nostre genti di montagna!

Gianni Siccardi Presidente del Consorzio

Ezio Domenico Basso Gran Maestro della Confraternita
della Raschera e del Bruss di Frabosa Soprana


IL PROGRAMMA


Sabato 8 dicembre

ore 15,00: inaugurazione del mercado dei Formaggi d'Alpeggio con ospite d'onore Grana padano DOP in Piazza Sacco (davanti al Palasagra)

ore 20,30: Grande Cena di Gala presso il Palasagra di Frabosa Sottana
Moderatori della serata l'enologo Massimo MARTINELLI e la giornalista de "La Stampa" Paola SCOLA

Prenotazione presso Infopoint Mondolè di Frabosa Sottana
Via IV Novembre 12 tel. 0174.244481 (int.1)
e-mail: infopoint@mondole.it entro il 5 dicembre



Domenica 9 dicembre

Ore 10: Riapertura area commerciale con degustazione e vendita formaggi DOP



IL MENU' CENA DI GALA DI SABATO 8 DICEMBRE AL PALASAGRA


Apertivo di benvenuto con scacchiera di formaggi


Menù


Grana Padano con finocchi e arance
Torta di patate e salsiccia con crema di formaggio Bra

"Carnaroli" mantecato con foglie di Raschera d'Alpeggio
Pizzoccheri con verza crespa e formaggio Bitto

Medaglione di sottofiletto Piemontese
ai 4 formaggi e verdure autunnali

Tagliere di formaggi DOP

Pera "Madernassa" al vino dolce e gelato alla cannella


Vini

Selezione della cantina di Clavesana
D'OH dolcetto 2011
NEH Nebbiolo d'Alba 2010
SANSOSSI'

Chef Andrea BERTOLINO

Prezzo della Cena di Gala Euro 35,00
di cui 5 Euro saranno donati al
Consorzio Grana Padano
per le esigenze del dopo terremoto

 
27/11/2012 21:51
Prato Nevoso apre gli impianti sabato 1 dicembre. Open Season l'8 dicembre



Da sabato 1 dicembre aperta seggiovia quadriposto e tappeto in Conca.

Resta confermato il consueto e atteso appuntamento dell'8 dicembre a Prato Nevoso per la grande festa di inizio stagione con musica, ospiti vip e divertimento. Clicca sulla locandina per lo zoom.

 
26/11/2012 21:56
Mondolè Ski - Tutti gli eventi dell'inverno 2012/2013

Di seguito l'elenco degli Eventi in programma nel Mondolè dall'Apertura della stagione invernale dell'8 dicembre fino allo Spring Splash del 1 aprile 2013.

Cliccare sopra la locandina per ingrandirla











 
13/11/2012 16:56
Frabosa Sottana: sabato 1 dicembre Cerimonia di consegna del piastrino dell'Alpino Bertolino Pietro ed inaugurazione della sala al piano interrato del Museo della Montagna di Miroglio







Il Comune di Frabosa Sottana comunica che sabato 1 dicembre alle 15,30 presso la Sala del Consiglio del Municipio


si terrà la cerimonia di consegna del piastrino dell’Alpino Bertolino Pietro, morto in Russia durante la Seconda Guerra Mondiale, ai famigliari viventi.
L’Alpino Bertolino Pietro nacque a Frabosa Sottana il 2 dicembre 1919 e morì il 31 gennaio 1943. Il piastrino è stato recentemente consegnato da un cittadino Russo ad un Italiano membro dell'Associazione Nazionale Alpini (Gruppo di Abbiategrasso Sez. di Milano) che ha contattato il Nostro Comune per la restituzione alla famiglia.

Si sottolinea il particolare significato etico, morale, storico e culturale
della cerimonia e l’importanza di onorare gli impegni e i sacrifici fino alla
morte che hanno caratterizzato i Soldati del Nostro Paese e che hanno lasciato un segno indelebile in tutte le generazioni.

Alla cerimonia seguirà, presso il Museo della Montagna in frazione Miroglio, alle ore 16.30, l’inaugurazione della sala al piano interrato
dedicata all'esposzione di preziosi ricordi del passato frabosano: cimeli di Alpini (tra cui due Caduti in Russia durante la II guerra mondiale), Carabinieri, Partigiani e Reduci della Missione 700 Ore Sottoterra (alla grotta del Caudano).

Si rivolge un caloroso invito a partecipare agli eventi descritti
    
Il Sindaco (Comino Dott. Giovanni)

 
12/11/2012 19:24
La stagione sciistica del Mondolè illustrata a San Giacomo di Roburent nel corso dell'annuale presentazione della stagione invernale delle stazioni del Cuneese



Venerdi 9 novembre  presso il Centro Congressi a San Giacomo di Roburent, si è svolta la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2012-2013, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese.
L’evento  ha permesso di  presentare l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dai diversi impianti e comprensori. La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, 180 km lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, sono intervenuti il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, i responsabili delle stazioni invernali della provincia di Cuneo, sindaci e assessori provinciali di Cuneo.

Al termine dell’incontro con la stampa, i responsabili delle diverse stazioni invernali hanno illustrato le novità per l'imminente apertura stagionale.

Qui sotto il video delle novità della stagione sciistica 2012/13 del Comprensorio del Mondolè


http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=RG1U-aoSQEA
 
12/11/2012 19:21
.



Venerdi prossimo 9 novembre  presso il Centro Congressi a San Giacomo di Roburent, si è svolta la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2012-2013, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese.
L’evento  ha permesso di  presentare l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dai diversi impianti e comprensori. La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, 180 km lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, sono intervenuti il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, i responsabili delle stazioni invernali della provincia di Cuneo, sindaci e assessori provinciali di Cuneo.

Al termine dell’incontro con la stampa, i responsabili delle diverse stazioni invernali hanno illustrato le novità per l'imminente apertura stagionale.

Qui sotto il video delle novità della stagione sciistica 2012/13 del Comprensorio del Mondolè

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=RG1U-aoSQEA
 
05/11/2012 20:35
Venerdi prossimo presentazione della stagione sciistica del Cuneese al Centro Congressi di S. Giacomo di Roburent




Venerdi prossimo 9 novembre alle ore 18 presso il Centro Congressi a San Giacomo di Roburent, si terrà la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2012-2013, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese.
L’evento sarà l’occasione per presentare l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dai diversi impianti e comprensori. La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, 180 km lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, interverranno il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, i responsabili delle stazioni invernali della provincia di Cuneo, sindaci e assessori provinciali di Cuneo.

Al termine dell’incontro con la stampa, i responsabili delle diverse stazioni invernali illustreranno le novità per l’imminente stagione sciistica.




 
29/10/2012 20:47
Mondolè Ski - Le tariffe Skipass inverno 2012/2013

 









TARIFFE SKIPASS INVERNO 2012/2013

I prezzi di tutti gli skipass si intendono esclusi del costo della cauzione, pari a € 5, che verrà restituita al momento della consegna della key-card integra, presso le biglietterie ed in tutti gli esercizi convenzionati elenco esercizi c/o le biglietterie). La key-card è ricaricabile e la sua validità è pluriennale.


ASSICURAZIONI OBBLIGATORIE

Obbligatoria sulle piste da sci dei Piemonte L.R. 2/2009. "L'utilizzo delle piste è altresi subordinato alla stipula di un contratto di assicurazione per la responsabilità civile da parte dell'utente per danni o infortuni che questi può causare a terzi, ivi compreso il gestore". L.R. 2/2009 Art 18.
Per gli utenti non in possesso di assicurazione R.C., sono previste sanzioni
amministrative da € 40 a € 250. L.R. 2/2009 Art. 35.


ALTA STAGIONE:

Dal 7 al 9 dicembre.
dal 22 dicembre al 6 gennaio.
dal 4 febbraio al 17 marzo.
dal 29 marzo al 2 aprile.

BASSA STAGIONE:

Da apertura impianti al 21 dicembre (escluso il periodo dal 7/12 al 9/12).
Dal 7 gennaio al 3 febbraio.
Dal 18 marzo a chiusura impianti (escluso il periodo pasquale dal 29/3 al 2/4)



ABBONAMENTI STAGIONALI

Adulto € 620
Junior (dal 1999) € 451
Baby (dal 2007) € 150
3° acquisto € 580
4° acquisto o over 60 € 525
Rinnovo speciale fedelissimi
dalla stagione precedente € 500


...E AGGIUNGEDO SOLO € 75 POTRETE SCIARE
TUTTA LA STAGIONE IN NOTTURNA!!


GIORNALIERI

Adulto € 31
Junior (dal 1999) * € 22
Baby (dal 2007) * € 7
Over 60 * (nati prima del 1952) € 28

* Rilasciati solo su presentazione di un documento e del bambino per junior e baby.


SKIPASS AD ORE

1 Ora € 10
2 Ore € 18
3 Ore € 23
4 Ore € 26
20 ore a consumo € 155
30 ore a consumo € 220

NOTTURNO PRATONEVOSO

Adulto € 13
Junior € 9
Baby € 6
Stagionale Solo Notte € 100
Rinnovo Stagionale Solo Notte € 75

Apertura tutti i martedi, giovedi, venerdi e sabato dalle ore 20 alle ore 23.
Tutte le sere nel periodo natalizio dal 26/12 al 7/1/2012 (escluso 24/12 e 31/12).
Impianto aperto Seggiovia quadriposto Blu. Illuminazione su piste 1-2 snowpark.


BIGLIETTO A PUNTI

12 punti € 17
24 punti € 27
36 punti € 37
52 punti € 49

FUNZIONAMENTO BIGLIETTO A PUNTI:
A) E' l'unico biglietto che non è personale, quindi può essere utilizzato da più persone.
B) E' l'unico biglietto che ha scadenza e validità stagionale.
C) E' utilizzabile solo nella stazione di acquisto.

ARTESINA:

1 punto: Tapis Roulant Costabella
3 punti: Pogliola/Cima Durand
4 punti: Colletto
5 punti: Altri impianti
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Castellino € 8
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Rastello-Turra € 12
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Rastello-Borrello € 6


PRATONEVOSO:

1 punto: Traski 1 e 2/Collina dei Daini/Arcobaleno/sciovie
4 punti: Seggiovia Blu/Seggiovia Rossa
5 punti: Seggiovia Verde
1 Corsa Pedoni A/R su Rosso € 8

FRABOSA SOPRANA:

1 punto: Tappeto Frabolandia/Sciovia Campetto
3 punti: Seggiovia Paskireaux
4 punti. Mongrosso Burrino/Burrino Malanotte
7 punti: Monte Moro
1 Corsa Pedoni A/R su Mongrosso-Burrino € 7
1 Corsa Pedoni A/R su Burrino-Malanotte € 7
1 Corsa Pedoni A/R su Mongrosso-Malanotte € 11
1 Corsa Pedoni A/R su Monte Moro € 9


PLURIGIORNALIERI CONSECUTIVI:

ADULTO JUNIOR BABY

2 GIORNI € 58 € 38 € 14
3 GIORNI € 85 € 58 € 21
4 GIORNI € 110 € 78 € 28
5 GIORNI € 127 € 99 € 35
6 GIORNI € 152 € 128 € 42
7 GIORNI € 171 € 148 € 49
8 GIORNI € 191 € 166 € 56
9 GIORNI € 213 € 187 € 63
10 GIORNI € 232 € 205 € 70
11 GIORNI € 251 € 223 € 77
12 GIORNI € 268 € 235 € 84
13 GIORNI € 286 € 255 € 91
14 GIORNI € 300 € 273 € 98

PLURIGIORNALIERI NON CONSECUTIVI:

ADULTO JUNIOR BABY

2 GIORNI € 60 € 42 € 14
3 GIORNI € 88 € 60 € 21
4 GIORNI € 117 € 80 € 28
5 GIORNI € 143 € 100 € 35
6 GIORNI € 170 € 121 € 42
7 GIORNI € 192 € 141 € 49
8 GIORNI € 217 € 160 € 56
9 GIORNI € 242 € 180 € 63
10 GIORNI € 265 € 202 € 70
11 GIORNI € 287 € 222 € 77
12 GIORNI € 305 € 241 € 84
13 GIORNI € 324 € 260 € 91
14 GIORNI € 341 € 282 € 98

FOTO OBBLIGATORIA: a partire da 5 giorni per adulti e junior; a partire da 2 giorni per baby. Le fotografie verranno scattate direttamente alla cassa.
 
23/10/2012 21:35
Sul quotidiano francese Var Matin, articolo sull'intitolazione di Place Frabosa Sottana a Collobrières, avvenuta domenica 21 ottobre



Une place Frabosa-Sottana à Collobrières


« Cette petite place est modeste par sa superficie, mais grande par son symbolisme...».

A l'occasion du 30e anniversaire des fêtes de la châtaigne, le maire de Collobrières, Christine Amrane et son homologue de la ville jumelle de Frabosa-Sottana, Giovanni Comino, ont inauguré dans le village la place Frabosa-Sottana.
« Située en face de l’office de tourisme fréquenté par des milliers de visiteurs, à l’entrée est de Collobrières, en direction de l’Italie, devant la maison du châtaignier, elle devient désormais le symbole de notre rapprochement, des liens fraternels qui se sont noués entre nos deux communes depuis 4 ans !», a ajouté Christine Amrane.




Cristine Amrane Sindaco di Collobrières e Gianni
Comino, Sindaco di Frabosa Sottana durante la
cerimonia di intitolazione di Piazza Frabosa Sottana
 




Place Frabosa Sottana è situata davanti alla Casa dei Castagnari, di fronte all'Ufficio Turistico di Collobrières
 




I due Sindaci, Gianni Comino (Frabosa Sottana) e
Madame Christine Amrane (Maire di Collobrières)


Una Piazza Frabosa Sottana a Collobrières


"Questa piccola piazza è modesta come dimensioni, ma grande per il suo simbolismo..."
In occasione del 30^ anniversario della "Festa della Castagna", il Sindaco di Collobrières, Christine Amrane ed il suo omologo della città gemellata di Frabosa Sottana, Giovanni Comino, hanno inaugurato la Place Frabosa Sottana.
"Situata di fronte all'Ufficio Turistico, frequentato da migliaia di visitatori, all'ingresso est di Collobrières, in direzione dell'Italia, davanti alla Casa dei Castagnari, diventerà d'ora innanzi il simbolo del nostro avvicinamento, dei legami fraterni che sono stati allacciati tra i nostri due comuni da quattro anni!" ha aggiunto Christine Amrane.
 
22/10/2012 22:11
La delegazione di Frabosa Sottana alla "30^ Festa della Castagna di Collobrières", comune francese gemellato dal 2010

Intitolata una piazza di Collobrières al Comune di Frabosa Sottana (Place Frabosa Sottana)

Una folta delegazione di Frabosa Sottana, guidata dal Sindaco Giovanni Comino, ha preso parte sabato 20 e domenica 21 ottobre alla "Fetes de la Chataigne" di Collobrières, comune gemellato dal 17 ottobre 2010. La delegazione francese aveva partecipato la settimana precedente alla 24^ Sagra della Castagna di Frabosa Sottana con in testa il Sindaco Madame Cristine Amran ed i componenti l'Association Castanéicole de Collobrières.

Sotto la photogallery della sagra di Collobrières dal titolo "Festa Castagna Collobrières". Si ringrazia per le immagini la fotografa Madame Evelyne Dufond Cureau.

Clicca qui per accedere
 
04/10/2012 21:41
Miroglio (Frabosa Sottana) Domenica 7 ottobre festa del ringraziamento, castagnata e consegna del "Riccio d'oro"

 



Come è tradizione, nella prima domenica di ottobre, Miroglio celebra la "Giornata del Ringraziamento per i frutti della terra" e la consegna, a persona che si è particolarmente distinta in opere di carità, del "Riccio d'oro". Domenica 7 ottobre la frazione di Frabosa Sottana ospiterà un intenso programma, al quale l'Associazione San Biagio e MV" ha lavorato alacremente affinchè tutto possa svolgersi nel migliore dei modi. Saranno anche presenti, come è consuetudine, i componenti del Gruppo degli "Amici di Daniele" appartenenti all'A.D.S.O. di Savona.
Si inizierà alle ore 10, nella chiesa di S. Biagio, con la messa di Ringraziamento officiata da don Antonio Danna. Al termine della celebrazione, il consueto incontro in piazza e l'occasione di una passeggiata verso la cappella dell'Annunciazione, recentemente restaurata e riaffrescata interamente dall'artista locale Gianmarco Ponzo, inaugurata lo scorso 9 settembre dal cancelliere della Curia e arciprete don Beppe Bongiovanni, in attesa dell'ora del pasto che, per chi lo vorrà, potrà essere consumato al "Ristorante delle Alpi".




Nel pomeriggio la festa sarà tutta per i bambini mentre gli abili caldarrostai mirogliesi si alterneranno attorno ai vari bracieri dove un fuoco crepitante e vivace cuocerà a puntino le castagne che saranno poi distribuite gratuitamente a tutti i presenti.
Nel corso del pomeriggio verrà anche attribuito l'oramai consueto riconoscimento del "Riccio d'oro": il riconoscimento riguarderà, come per le precedenti edizioni, persona che, con discrezione ed umiltà, ha svolto il suo compito, testimoniando impegno costante e disinteressato a favore del prossimo.
 
03/10/2012 11:09
Sta arrivando la nuova MondolèCard o ce l'hai...



La mondolécard è la tessera emessa dall’Associazione Turistica Mondolè che dà diritto ad una serie di scontistiche su diverse attività e servizi. La tessera è individuale e nominativa, ha validità annuale - da ottobre a settembre dell'anno successivo - ed è acquistabile presso gli infopoint di Frabosa Sottana, Frabosa Soprana, Artesina e Prato Nevoso. Presentando la Mondolècard e, nel caso sia richiesto, un documento di identità, il titolare avrà diritto alle agevolazioni elencate in questo pieghevole informativo.

MondoléSki Stagionale 580,00 Euro (anziché 620,00 Euro)
Stagionale con notturno 630,00 Euro (anzichè 655,00 Euro)
Stagionale notturno 50,00 Euro (anzichè 100,00 Euro)
Stagionale lun/ven dopo il 6 gennaio 240,00 Euro
Stagionale lun/sab dopo il 6 gennaio 330,00 Euro
Giornaliero lun/ven bassa stagione 23,00 Euro (anzichè 31,00 Euro)
Giornaliero lun/ven alta stagione 26,00 Euro (anzichè 31,00 Euro)
Giornaliero sab/dom e festivi 28,00 Euro (anzichè 31,00 Euro)
10 giorni non consecutivi 225,00 Euro (anzichè 265,00 Euro)
Notturno 9,00 Euro (anziché 13,00 Euro)

Seggiovie pedoni Monte Moro e Mongrosso [Frabosa Soprana], Rosso [Prato Nevoso], Rastello e Borrello [Artesina] sconto di 2,00 Euro [Per aver diritto alle scontistiche sugli impianti, occorrerà presentare la MondoléCard nominativa, unitamente ad un documento di identità, alle biglietterie del comprensorio, che emetteranno la PrimeCard con fotografia, valida per tutta la stagione invernale.

Alta stagione: (7/9 dicembre, 22 dicembre/6 gennaio, 4 febbraio/17 marzo, 29 marzo/2 aprile)

Lezione individuale di sci presso tutte le scuole presenti sul comprensorio: sconto di 2,00 Euro

Navetta interna di Prato Nevoso e Artesina gratuita

Golf Prato Nevoso campo pratica 15% di sconto sugli ingressi

Bob estivo di Artesina + Seggiovia Il Colletto pedoni sconto di 1,00 Euro

Tubing di Frabosa Soprana e Artesina sconto di 1,00 Euro sul pacchetto da 20 corse

Freebosa Ride estivo a Frabosa Soprana sconto di 1,00 Euro sul giornaliero

Bike Park estivo Artesina sconto di 1,00 Euro
Ke Rafting Valle Stura sconto del 10%

Scuola di Mountain Bike Mondolè Outdoor A.S.D. sconto di 2,00 Euro sulle varie attività

Grotte del Caudano Adventure Park sconto di 2,00 Euro/estivo 3,00 Euro

Museo della Montagna di Miroglio ingresso gratuito

Grotta di Bossea (Frabosa Soprana) sconto di 1,00 Euro

Grotta dei Dossi(Villanova M.vì) sconto di 1,00 Euro

Monumenti di Mondovì biglietto unico (acquistabile presso gli uffici turistici di Mondovì o direttamente presso le casse dei monumenti) 7,00 Euro (anzichè 10)

Acquario di Genova e Galata Museo del Mare sconto di 2,00 Euro, Bigo (ascensore panoramico, Città dei bambini e dei ragazzi e Biosfera sconto di 1,50 Euro (sconti estesi anche ad un accompagnatore)

Sconti fino al 20% presso i commercianti di Mondovì e del Monregalese
[info attività convenzionate presso infopoint]


Centro Medico Europeo [Corso IV Novembre, 12 Cuneo] sconti dal 5%
al 15% esclusi alcuni servisi (info reception 0171 64416).
Odontoiatria: 1ª visita gratuita (segue, se richiesto, preventivo),
15% di sconto sulle prestazioni eseguite.
Elenco completo dei servizi offerti su www.centromedicoeuropeo.it
La tessera dà diritto agli sconti anche ai famigliari del titolare.


Terme di Lurisia 15% di sconto sui trattamenti

Nivolano SPA Benessere ed Estetica di Lurisia sconto del 15% sul Percorso Nivolano e 10% sul Sentiero Benessere

Hammam Centro Estetico di Villanova Mondovì fino al 25% di sconto

Palestra Maracuja Gym di Villanova Mondovì fino al 25% di sconto

Piscina comunale di Mondovì fino al 10% di sconto sui corsi e riduzioni sul nuoto libero (info sul sito www.eslnuototorino.it)






Presentando la mondolécard di un genitore, i figli minori di 14 anni avranno diritto alle seguenti scontistiche se non utilizzate dal genitore.

Parco giochi Garden di Roccaforte sconto del 15% (spesa minima 5,20 Euro) o di 3,20 Euro sul circuito giochi.

Parco giochi Frabolandia sconto di 1,00 Euro

Prato Nevoso Village Sport&Fun sconto di 1,00 Euro

Le scontistiche previste dalla mondolécard non sono cumulabili ad evenutali promozioni a tariffe speciali previste dalle varie attività.

 
10/09/2012 08:19
XXI Castagna d'Oro: I Campioni dello Sport premiati domenica 14 ottobre al Palasagra di Frabosa Sottana



Dopo Daniele Molmenti, il patron della manifestazione Paolo Bruno cala un poker d'assi di altissimo livello: altri quattro Campioni dello Sport si aggiungono alla lista dei premiati con la XXI Castagna d'Oro domenica 14 ottobre al Palasagra dii Frabosa Sottana, nell'ambito della 24^ edizione della Sagra della Castagna: si tratta di Josefa Idem (canoa), Arianna Errigo (Scherma fioretto), Cecilia Camellini (nuoto) e Antonio Cabrini (calcio). Ma l'elenco è ancora provvisorio, potrebbero esserci ancora gradite sorprese nei prossimi giorni.

Di seguito la presentazione ed il palmares degli atleti premiati. Clicca sotto

http://www.sagracastagnafrabosasottana.blogspot.it/2012/09/i-campioni-dello-sport-che-verranno.html

 
01/09/2012 11:23
Escursioni Mondolè: le foto dell'Estate 2012



Grande soddisfazione per le escursioni nel Mondolé!

Anche per quest'anno si concludono le escursioni del Mondolé che si sono svolte nel mese di agosto e sono state molto apprezzate dal pubblico.

Nella sezione immagini alcuni scatti delle escursioni 2012l

clicca qui per accedere

Grazie a tutti quelli che hanno partecipato e arrivederci alla prossima estate!
 
25/08/2012 05:46
"Incanti Ordinari" mostra fotografica di Nunzio Carletto presso la Confraternita di Frabosa Sottana fino al 9 settembre

La Proloco di Frabosa Sottana ha deciso di allestire la mostra "Incanti Ordinari" - foto di Nunzio Carletto (inserita sul calendario estivo sabato 11 agosto al Palasagra) presso la Confraternita di San Giovanni e Bonaventura (a lato della Chiesa Parrocchiale di Frabosa Sottana).
L'inaugurazione è avvenuta oggi sabato 25 agosto alle 17,30.

La mostra rimarrà aperta dal 25 agosto al 9 settembre con i seguenti orari:
feriali 17-19 e festivi 10-12 e 17-19.

 
16/08/2012 21:23
"Tanto di cappello" spettacolo di danza, teatro e musica dal vivo, domenica 19 agosto ore 21 al Palasagra di Frabosa Sottana



Nell'ambito della seconda edizione del Festival "Terra Amata", l'Associazione Culturale PRISMADANZA di Vernante presenta:

TANTO DI CAPPELLO
Danza, teatro, musica dal vivo

Domenica 19 agosto 2012 al Palasagra di Frabosa Sottana con inizio alle ore 21. Ingresso libero.


Con:

Elide Giordanengo, Germano Giordanengo
Teatro

Sara Armando, Valentina Bordi, Rossella Roggia
Danza

Pierfranco Bongiovanni
Clarinetto e Fisarmonica

Paolo Brizio
Organetto e Cajon

Manuela Mondino
Violoncello

Gaia Martini, Claudio Risso
Luci, fonica, assistenza di scena

Osvaldo Montalbano
Costumi

Cappelli per difendersi dal freddo dell'inverno,
cappelli per ripararsi dal sole, cappelli per rendere
più personale e arricchire il proprio modo
di vestire; in molte culture poi il cappello è ed
è stato rilevante per esprimere ruoli sociali e
importanza dell’indossatore...
Lo spettacolo nato dalla collaborazione tra
Prismadanza e Teatro degli Episodi è un viaggio
tra colbacchi, borsalini, cilindri, bombette,
corone e copricapo di personaggi che hanno
scolpito la nostra storia, tra risate e momenti
di riflessione.
Medaglia d'oro al Valore Civile


 
16/08/2012 21:21
Grande successo della 39^ Sagra della Raschera e del Bruss a Frabosa Soprana

Grande successo di pubblico per la 39^ edizione della Sagra della Raschera d'alpeggio e del Bruss di Frabosa Soprana, nonostante il caldo torrido che ha caratterizzato l'intera giornata. La festa ha preso il via con in tradizionale corteo storico per le vie del paese al quale hanno preso parte i briganti delle due Frabose Miclett e Miclass, Re Vittorio Emanuele II e la Bela Rosin, Autorità con in testa il Sindaco di Frabosa Soprana Jole Caramello ed i sindaci dei comuni viciniori, il Gruppo Alpini di Frabosa Soprana, la Banda Musicale di Villanova Mondovì, le Confraternite delle vallate, il Gruppo Storico "I Terzieri" di Monastero Vasco, Ballerini del Kyè, Carriaggi e animali, il Gruppo Sbandieratori Città di Ventimiglia.

Al termine della sfilata sul palco di Piazza Marconi Il Sindaco di Frabosa Soprana Caramello ha dato il via alla cerimonia di apertura della 39ma Sagra della Raschera sottolinenando l'importanza che riveste la Sagra, un pezzo di storia locale, che va difesa per cultura e tradizione, per mantenere vivo il territorio di montagna. Nel pomeriggio la festa è continuata con l'esibizione molto applaudita dal pubblico presente degli sbandieratori di Ventimiglia e degli artisti di strada. Oggi la sagra continua con il grande mercato tradzionale in piazza della Seggiovia. Nel pomeriggio animazione per ragazzi a cura della Pro Loco. Alle 19 grande polentata organizzata dal gruppo Alpini di Frabosa Soprana. Alle 21 serata di ballo e musica del gruppo B&S di Attilio Ferrua.

Il formaggio Raschera, che prende il suo nome dall'omonima Alpe, presso il Monte Mongioie (2630 metri) è prodotto con latte bovino, cui può essere aggiunto latte caprino oppure ovino per esaltare il gusto piccante, in due forme: quadrata (da 7 a 10 Kg di peso) e rotonda (da 5 a 8 Kg).
La Confraternita che lo tutela si è attivata trent’anni fa per farne riconoscere le due tipologie: quello che si può produrre sull'intera provincia cuneese (Raschera tipico) e quella d'alpeggio, prodotta e stagionata ad altitudini superiori ai 900 metri nei soli comuni di Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Garessio, Magliano Alpi, Montaldo Mondovì, Ormea, Pamparato, Roburent e Roccaforte Mondovì.

Nella sezione "immagini" galleria fotografica della manifestazione.


clicca qui per accedere

 
08/08/2012 08:04
Concerto di Musica Medievale dei Lilium Lyra, preceduto dall'esibizione dei "Balarin de Kyè" martedi 14 agosto ore 21,00 a Frabosa Sottana




L'Associazione Turistica Pro Loco di Frabosa Sottana, in collaborazione con il Comune di Frabosa Sottana, organizza martedi 14 agosto alle 21,00 il concerto di Musica Medioevale dei Lilium Lyra "Siste Viator" in Piazza Sacco, antistante il Palasagra.

LiliumLyra è un progetto artistico volto alla ricerca ed interpretazione della musica medievale, sacra e profana dei secoli XII-XIII, ispirata direttamente dai manoscritti originali che l’hanno tramandata fino ai nostri giorni.

L'ensemble vocale e strumentale è composto da:

Simone Bruno
(percussioni, sonagli, pive e cornamuse, voce)
Mario Cottura
(percussioni, flauti, ghironda, guitarra morisca, voce)
Davide Di Giannantonio
(oud, liuto medievale, saz, flauti, bendir, voce)

Per maggiori informazioni sul progetto, visitate il sito del gruppo:
www.liliumlyra.com

Prima del concerto, ci sarà l'esibizione del Gruppo "Balarin de Kyè di Frabosa Sottana", che proporrà le danze tradizionali occitane.





 
06/08/2012 21:15
"24^ Sagra della Castagna di Frabosa Sottana" 12-13-14 ottobre 2012, il programma

In anteprima, il programma della "24^ Sagra della Castagna di Frabosa Sottana" e "XXI Castagna D'Oro" in programma dal 12 al 14 ottobre 2012. Ovviamente non ancora completo in quanto mancano più di due mesi all'evento. Soltanto a fine settembre verranno svelati i nomi degli sportivi premiati domenica 14 al Palasagra, inoltre ci sono ancora da definire eventuali altre iniziative che andranno ad arricchire il programma della Sagra.

clicca qui per il programma







 
04/08/2012 06:30
Inaugurata la mostra del Maestro Edmondo Di Napoli alla Confraternita di S. Giovanni e Bonaventura a Frabosa Sottana



E' stata inaugurata sabato 4 agosto alle ore 18, nei locali della Ex Confraternita di S. Giovanni e Bonaventura alla presenza di una numerosa platea la mostra del pittore Edmondo di Napoli dal titolo "Dalla Sicilia al Piemonte", organizzata da Mondolè Arte in collaborazione con il Comune di Frabosa Sottana. Presenti al vernissage la sorella dell'artista, Signora Rosetta Di Napoli, il Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino e l'Assessore Provinciale Pietro Blengini. Moderatori dell'inaugurazione i giornalisti Giambattista Rulfi e Emanuele Bo che hanno illustrato la vita e le opere dell'artista napoletano.
La personale di Edmondo Di Napoli si potrà visitare (ingresso libero) fino al 19 agosto con il seguente orario:

Dal lunedi al sabato: 16,00- 22,00
Domenica e festivi: 10,00- 12,00
Per info: Infopoint Mondolè 0174-244481 infopoint@mondole.it
























Nella sezione "immagini" photogallery dell'inaugurazione della Mostra "Dalla Sicilia al Piemonte" con oltre 60 foto. Album dal titolo "MOSTRA EDMONDO DI NAPOLI"
clicca qui per accedere




EDMONDO DI NAPOLI

Edmondo Di Napoli nasce nel 1938 a Napoli, dove si diploma maestro d’arte nel 1956. Nello stesso anno ottiene una borsa di studio come miglior allievo della scuola e quattro suoi oli vengono assegnati al Museo dell’Istituto d’Arte di Napoli. L’anno seguente, non ancora ventenne, partecipa alla mostra “Giovani Talenti” nella galleria “Il Blu di Prussica”. Sempre nel 1957 è presente nella mostra universitaria di Napoli e nel 1960 partecipa al premio “Porto di Napoli”. Dipinge facendo uso di varie tecniche quali tempera, acrilico, tecnica mista, pastello, acquarello, ceramica, inchiostri, ma privilegia gli oli. Alla sua prima mostra, appena diciannovenne, ne seguono molte altre; in Italia a Napoli, Venezia, Bari, Genova, Milano, Bologna, Torino e all’estero a Lugano, Parigi, Waldikirchen. Come acquerellista ha esposto a Roma nella sede culturale della Banca d’Italia e a Villa Borghese, in occasione della manifestazione “Cento acquerellisti a Roma”, a Cascia nella mostra “Arte Sacra”, a Stromboli in quella dedicata ai “Cento acquerellisti delle Eolie” e nuovamente a Roma, alla mostra “Le Cupole di Roma”. Nel 1985 partecipa all’esposizione curata da Carmine Benincasa “Sapere Sapore: centocinquanta artisti internazionali dal 1958 al 1985”. E’ presente, su invito, nella mostra “Linea Figurativa Napoletana: quindici pittori dal 1930 al 1980”, a cura di Carlo Munari, Domenico Rea e Ciro Ruju e nella mostra “Sant’Anastasia”, l’arte in Europa e nel mondo, attualmente visibile nella pinacoteca di Zara. Di grande prestigio la personale antologica promossa e patrocinata dalla città di Cherasco, a Palazzo Salmatoris, nel 2001. Ottimo successo di pubblico hanno riscosso le sue personali d novembre 2008 e del settembre 2011 al Palazzo di Città di Mondovì Piazza. In questo 2012 una grande soddisfazione con l’invito ad esporre a giugno ad Asiago (Vicenza) nell’ambito della mostra “I capolavori dell’Arte – Rembrant, Dalì, Ricasso, Chagall, Ligabue e i veneti Ciardi, Dall’Oca Bianca, Borsato, Vedova”. Espone in permanenza presso le Gallerie R: Serio e Mediterranea di Napoli, Galleria l’Elicottero a Lugano, Galleria Sacerdoti a Milano, Galleria Petit Tibero a Parigi e Bottega d’Arte Costamagna a Mondovì. Alla sua pittura si sono interessati quotidiani, riviste d’arte ed hanno scritto di lui numerosi critici italiani e stranieri.

 
01/08/2012 21:15
L'Estate 2012 a Pratonevoso, tutti gli eventi in programma




Di seguito l'elenco completo degli eventi in programma nel mese di agosto 2012 a Prato Nevoso.


SABATO 4
APERTURA SEGGIOVIA “ROSSO” FINO AL 26 AGOSTO
ANIMAZIONE BAMBINI
SCUOLA MOUNTAIN BIKE BAMBINI
BAITA SKI GRILL FRITTO MISTO ALLA PIEMONTESE
ESCURSIONISMO ORGANIZZATO INFOPOINT

DOMENICA 5
ANIMAZIONE BAMBINI
SCUOLA MOUNTAIN BIKE BAMBINI
FESTA DELLA BALMA
MERCATINI
ESCURSIONISMO ORGANIZZATO INFOPOINT

LUNEDI 6
INIZIO SUMMER CAMP PER RAGAZZI SCUOLE SCI

GIOVEDI' 9
TORNEO DI GOLF RAGAZZI

VENERDI' 10
FRITTO E... (BACCALA’, ACCIUGHE E GAMBERI) COLLINA DEI DAINI

SABATO 11
TORNEO DI CALCIO A 7 FINO AL 19 AGOSTO
CONCERTO BUIO PESTO
ESPOSIZIONE QUADRI DI SILVIA BORELLO LENTA
SCUOLA MOUNTAIN BIKE BAMBINI
ANIMAZIONE BAMBINI
SKI GRILL: BOURGUIGNONNE
ESCURSIONISMO ORGANIZZATO INFOPOINT

DOMENICA 12
ANIMAZIONE BAMBINI - SCUOLA MOUNTAIN BIKE BAMBINI
MERCATINI
ESCURSIONISMO INFOPOINT
SCUOLA DI MOUNTAIN BIKE
GOLF:1°TROFEO DEL BORGO

LUNEDI 13
TORNEO TENNIS (DOPPIO GIALLO)
RISVEGLIO MUSCOLARE

MARTEDI 14
DJ BABY DANCE E MUSICA PER TUTTI (DALLE 17 IN POI) APERITIVO IN CONCA - RISVEGLIO MUSCOLARE

MERCOLEDI 15
RISVEGLIO MUSCOLARE
CARLO IN CONCERTO AL BORGO
FESTA SKI GRILL
MERCATINI

GIOVEDI 16
RISVEGLIO MUSCOLARE
DJ E MUSICA (BORGO)
1° TORNEO PRATONEVOSO GOLF CLUB + GRIGLIATA WHITE HOUSE

VENERDI 17
RISVEGLIO MUSCOLARE
CARLO IN CONCERTO
APERITIVO IN CON CA
TORNEO GOLF RAGAZZI

SABATO 18
RISVEGLIO MUSCOLARE
SERATA LATINO AMERICANA “PRATONEVOSO IN SALSA”
ESCURSIONISMO ORGANIZZATO INFOPOINT
SCUOLA MOUNTAIN BIKE IN CONCA

DOMENICA 19
RISVEGLIO MUSCOLARE
STAGE LATINO AMERICANO “PRATONEVOSO IN SALSA”
SKI GRILL FESTA 70/80
MERCATINI
ESCURSIONISMO ORGANIZZATO INFOPOINT
SCUOLA MOUNTAIN BIKE

LUNEDI 20
TORNEO TENNIS (DOPPIO GIALLO)

VENERDI 24
FRITTO E... (BACCALA’, ACCIUGHE E GAMBERI) COLLINA DEI DAINI

SABATO 25
SCUOLA MOUNTAIN BIKE IN CONCA
ESCURSIONISMO ORGANIZZATO INFOPOINT

DOMENICA 26
SKI GRILL DEGUSTAZIONE
MERCATINI
ESCURSIONISMO ORGANIZZATO INFOPOINT

Per info: Infopoint Mondolè Prato Nevoso 0174 33 41 33
 
24/07/2012 07:39
Due anni di successi e consensi per l'Infopoint Mondolè di Frabosa Sottana, oggi l'anniversario
Ricorre oggi il secondo anniversario dell'inaugurazione dell'ufficio turistico Infopoint Mondolè, avvenuta sabato 24 luglio 2010.
In questi due anni di vita l'Infopoint ha avuto modo di crescere ulteriormente riscuotendo consensi da parte dei turisti ed anche dai residenti che lo considerano un punto di riferimento per le informazioni sul comprensorio del Mondolè durante tutto l'arco dell'anno. Inizialmente l'Infopoint venne aperto a Frabosa Sottana, a piano terra del Municipio, per poi nel 2011 aprire anche a Frabosa Soprana e Prato Nevoso. Sicuramente molto è stato fatto, e molto resta da fare, ma la strada intrapresa dell'Associazione Turistica Mondolè e dal suo Presidente Paolo Bruno, è risultata vincente, per far conoscere il territorio a 360 gradi ed accogliere i turisti nel miglior modo possibile.

Un caloroso augurio a Paolo Bruno e a tutte le ragazze dello staff, Angelica, Floriana, Erica e Valentina da parte di frabosasottana.com




Lo staff dell'Infopoint Mondolè all completo assieme al Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino.


Di seguito la foto e la cronaca dell'inaugurazione dell'Infopoint del 24 luglio 2010.





E’ stato inaugurato sabato 24 luglio il nuovo ufficio turistico del comune di Frabosa Sottana il Mondolè Infopoint, ubicato al piano terra del Palazzo Comunale di Via IV Novembre. L’amministrazione comunale tramite l'Assessorato al turismo e manifestazioni, ha stipulato una convenzione che affida la gestione all'Associazione Turistica Mondolè tramite proprio personale. Era da parecchio tempo che mancava a Frabosa un punto di riferimento per i turisti, negli anni scorsi era aperto saltuariamente in occasione delle principali manifestazioni quali la Sagra della Castagna sempre negli stessi locali, ora completamente ristrutturati. L’Infopoint nel periodo di maggior afflusso turistico (durante il periodo invernale e nei mesi estivi) sarà aperto tutti i giorni. Alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte il Presidente della Provincia di Cuneo Gianna Gancia, l’assessore provinciale Pietro Blengini, il Presidente dell’ATL di Cuneo Gianni Vercellotti, il Direttore dell’ATL di Cuneo Paolo Bongioanni, il Presidente nazionale di Unioncamere Ferruccio Dardanello , il Sindaco di Frabosa Sottana Dottor Giovanni Comino e gli assessori Adriano Bertolino e Guido Baracco. Tutti gli intervenuti hanno sottolineato l’importanza dell’accoglienza turistica, specialmente in un comprensorio come quello del Mondolè che raccoglie circa 180 mila presenze turistiche l'anno, ed è uno dei più importanti poli turistici non solo della provincia di Cuneo ma dell’intero Piemonte. Dopo il taglio del nastro, il parroco di Frabosa Don Mario Rizzo ha impartito la benedizione.
 
23/07/2012 07:00
"Dalla Sicilia al Piemonte", mostra del pittore Edmondo Di Napoli a Frabosa Sottana dal 4 al 19 agosto



Mondolè Arte in collaborazione con il Comune di Frabosa Sottana, organizza la mostra del pittore Edmondo Di Napoli dal titolo "Dalla Sicilia al Piemonte". L'inaugurazione avrà luogo sabato 4 agosto alle ore 18,00 presso i locali della Ex Confraternita di San Giovanni e Bonaventura (antistante la Chiesa Parrocchiale di Frabosa Sottana). La personale del pittore napoletano si potrà visitare fino al 19 agosto con il seguente orario:

Dal lunedi al sabato: 16,00- 22,00
Domenica e festivi: 10,00- 12,00
Per info: Infopoint Mondolè 0174-244481 infopoint@mondole.it






EDMONDO DI NAPOLI

Edmondo Di Napoli nasce nel 1938 a Napoli, dove si diploma maestro d’arte nel 1956. Nello stesso anno ottiene una borsa di studio come miglior allievo della scuola e quattro suoi oli vengono assegnati al Museo dell’Istituto d’Arte di Napoli. L’anno seguente, non ancora ventenne, partecipa alla mostra “Giovani Talenti” nella galleria “Il Blu di Prussica”. Sempre nel 1957 è presente nella mostra universitaria di Napoli e nel 1960 partecipa al premio “Porto di Napoli”. Dipinge facendo uso di varie tecniche quali tempera, acrilico, tecnica mista, pastello, acquarello, ceramica, inchiostri, ma privilegia gli oli. Alla sua prima mostra, appena diciannovenne, ne seguono molte altre; in Italia a Napoli, Venezia, Bari, Genova, Milano, Bologna, Torino e all’estero a Lugano, Parigi, Waldikirchen. Come acquerellista ha esposto a Roma nella sede culturale della Banca d’Italia e a Villa Borghese, in occasione della manifestazione “Cento acquerellisti a Roma”, a Cascia nella mostra “Arte Sacra”, a Stromboli in quella dedicata ai “Cento acquerellisti delle Eolie” e nuovamente a Roma, alla mostra “Le Cupole di Roma”. Nel 1985 partecipa all’esposizione curata da Carmine Benincasa “Sapere Sapore: centocinquanta artisti internazionali dal 1958 al 1985”. E’ presente, su invito, nella mostra “Linea Figurativa Napoletana: quindici pittori dal 1930 al 1980”, a cura di Carlo Munari, Domenico Rea e Ciro Ruju e nella mostra “Sant’Anastasia”, l’arte in Europa e nel mondo, attualmente visibile nella pinacoteca di Zara. Di grande prestigio la personale antologica promossa e patrocinata dalla città di Cherasco, a Palazzo Salmatoris, nel 2001. Ottimo successo di pubblico hanno riscosso le sue personali d novembre 2008 e del settembre 2011 al Palazzo di Città di Mondovì Piazza. In questo 2012 una grande soddisfazione con l’invito ad esporre a giugno ad Asiago (Vicenza) nell’ambito della mostra “I capolavori dell’Arte – Rembrant, Dalì, Ricasso, Chagall, Ligabue e i veneti Ciardi, Dall’Oca Bianca, Borsato, Vedova”. Espone in permanenza presso le Gallerie R: Serio e Mediterranea di Napoli, Galleria l’Elicottero a Lugano, Galleria Sacerdoti a Milano, Galleria Petit Tibero a Parigi e Bottega d’Arte Costamagna a Mondovì. Alla sua pittura si sono interessati quotidiani, riviste d’arte ed hanno scritto di lui numerosi critici italiani e stranieri.

 
19/07/2012 08:04
Frabosa Sottana: i sabati letterari dell'Albergo Italia


Sono cinque i sabati letterari che “Frabosa Libri Estate”, rassegna di incontri con l’autore proposta da Marco Del Bucchia Editore, a partire dal 7 luglio ha promosso in Val Maudagna, offrendo l’opportunità di incontrare gli autori di poesia, romanzi, gialli.
I locali per gli incontri sono stati messi a disposizione dall’Albergo Italia di Frabosa Sottana che ha anche patrocinato l’iniziativa promuovendo la diffusione dell’informazione.
Ha iniziato Franca Rulfi che, il 7 luglio, ha presentato le sue poesie raccolte nel libro “Da quando hai chiuso gli occhi, io scrivo”, mentre, sabato 14, l’interessante iniziativa è proseguita con la presentazione di un romanzo giallo, opera di Adriana Zanotti “La mascherata della morte urlante”.
Il ciclo di incontri proseguirà sabato 21 alle ore 17, sempre nei medesimi locali di Via Principe Umberto 15, quando la poesia lieve e delicata di Anna Pinzuti, che sarà presente con la sua raccolta “Cuore di rondine”, verrà tratteggiata dalla oramai affermata scrittrice Antonella Griseri.
Arricchirà l’occasione di incontro la contemporanea esposizione delle opere pittoriche di Mariella Bianco.
L’ultimo sabato di luglio, sempre alle ore 17, l’ospite sarà Alessandro Nidi, giovane frabosano di adozione essendo nato e cresciuto sino a pochi anni fa a Moncalieri (TO), che, con l’introduzione sempre di Antonella Griseri, presenterà la sua opera prima, una ricca raccolta di brevi massime che esprimono norme di vita o sentenze filosofiche, dal titolo “Ipse dixit”.
Concluderà il ciclo letterario l’incontro con Stefano Mondino che presenterà il 4 agosto il suo romanzo “L’ultima voce”, introdotto da Marco Cattarulla.
Il ciclo culturale patrocinato dall’Albergo Italia, proseguirà sino a metà agosto quando la saletta dedicata agli incontri d’arte ospiterà una mostra di pitture dell’artista Giorgio Rocchi che nei suoi 60 anni di vita (1939-1999) si dedicò a diverse tematiche tra cui il paesaggio, la figura, l’arte sacra e si distinse anche nel ritratto. Giorgio Rocchi affronta anche con maestria il tema della vita campestre, gli interni dei casolari sparsi per le campagne, le figure tipiche di una cultura contadina quasi immutata sino agli anni sessanta.
a.v.

 
15/07/2012 07:40
Corsi base di Nordic Walking nel Mondolè

NORDIC WALKING

è l’ultima tendenza in fatto di camminata sportiva. Ha origini in Finlandia dove nasce come pratica estiva allenante degli sciatori di fondo. Negli anni ’90 viene perfezionata come disciplina autonoma che nel volgere di poco tempo contagia milioni di europei (oltre 3 milioni di tedeschi) ed americani. In Italia il centro di maggior diffusione è il Trentino Alto Adige a partire dal 2003.
Il NORDIC WALKING è praticabile da chiunque e consiste nel camminare all’aria aperta, nei parchi cittadini, lungo sentieri, sui prati, ecc. muniti di scarpe da ginnastica e appositi bastoncini dall’impugnatura ergonomica.
La condizione essenziale per ottenere benefici è apprendere correttamente la tecnica . Anche nel trekking si usano i bastoncini ma essi svolgono funzione di apoggio. Nel NORDIC WALKING i bastoncini concorrono alla azione di spinta che rende questa pratica sportiva tra le più complete insieme al nuoto ed allo sci da fondo.

NORDIC WALKING PER CHI....

… vuole semplicemente allenarsi e rimanere in forma
… vuole riprendere a fare un po’ di movimento dopo un periodo di inattività
… vuole rassodare la muscolatura delle spalle, del petto e rinforzare le braccia
… vuole migliorare il fitness aerobico, anche ad una bassa velocità
… vuole sciogliere le tensioni muscolari nella nuca e nelle spalle
… vuole ridurre il carico alle articolazioni del ginocchio
… vuole fare esercizio fisico all’aria aperta


PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Info Point Mondolé - infopoint@mondole.it
Frabosa Sottana Tel. 0174/244481
Frabosa Soprana Tel. 0174/244010
Prato Nevoso Tel. 0174/334133



CORSI PROPOSTI NEI MESI DI LUGLIO E AGOSTO
Corso di 6 ore divise su due appuntamenti
Da concordare con l’Info Point .
Minimo adesioni 4 persone.

CORSO BASE DI NORDIC WALKING
Luogo di svolgimento corso base
Comprensorio Mondolé Ski.
Costo € 55 incluso noleggio bastoncini e tessera associativa e assicurativa ASD Nordic Walking Monviso.

Tipologia di corsi adatti a tutte le fasce d’età , per stimolare il tuo fisico e la tua mente!


 
13/07/2012 21:05
Escursioni Mondolè Estate Duemiladodici Frabosa Sottana



[4 . 11 . 18 . 25 agosto]
I vecchi sentieri del Kié degustando il formaggio Mondolè


Partenza ore 9,30 da Miroglio (807mt). Durata escursione circa 5 ore (facile).
Percorso ad anello da Miroglio, Crevirola, Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Miroglio (dislivello 250 mt circa).
Svolgimento: visita al museo della montagna e della sua gente di Miroglio dove sarà possibile conoscere gli antichi mestieri della nostra cultura popolare.
Procediamo, partendo da Miroglio, imboccando la vecchia strada militare che tra boschi e prati ci condurrà fino a Crevirola, vecchio borgo di case in pietra.
Sosteremo per degustare il nostro formaggio Mondolè immersi nei suoni e colori della natura; proseguiremo per il sentiero che si dirama su una vecchia strada forestale arrivando al Case Roccia (974 mt), punto più alto dell'escursione. Discenderemo da Frabosa Soprana per poi allacciarci alla vecchia via che ci condurrà a Frabosa Sottana e chiuderemo l'anello ritornando a Miroglio passando nel vecchio sentiero del crestone, godendoci uno splendido panorama.
(Consigliamo pantalone lungo).
Costo escursione euro 15,00.
Include: accompagnatore naturalistico, ingresso museo, degustazione, assicurazione.

[4 . 11 . 18 . 25 agosto]
Aperitivo in malga passeggiando a Soprana


Partenza ore 16.00 da Frabosa Soprana alta (100 mt dopo i carabinieri).
Facile passeggiata con rientro previsto per le 20.00.
L’itinerario proposto prevede una piacevole passeggiata tra boschi e verdi prati con accompagnatore naturalistico che vi racconterà dei nostri paesaggi. Arrivo in area d'alpeggio per sosta aperitivo presso una baita, dove degusteremo formaggi tipici e non solo, nella serena atmosfera di montagna.
Costo escursione euro 20,00.
Include: accompagnatore naturalistico, ricco aperitivo degustativo, assicurazione.

[5 . 12 . 19 . 26 agosto]
Passeggiamo da Prato Nevoso a Frabosa Soprana e degustiamo i nostri prodotti tipici!


Partenza ore 10.00 da Prato Nevoso (mt 1615) dal piazzale del Prel. Durata escursione circa 5 h (facile).
Percorso ad anello Prato Nevoso, Frabosa Soprana, Monte Moro, Prato Nevoso (dislivello 600 mt).
Svolgimento: partiamo dal piazzale del Prel discendendo la strada vecchia che collega con Soprana, tra faggeti e piante endemiche del territorio, e si arriva ai vecchi Tetti Cilota Burrino (mt 1365), dove visiteremo un'antica borgata.
Sosta relax presso una baita per ricca degustazione di tipici prodotti locali. Proseguiamo inoltrandoci nei castagneti, importante risorsa delle nostre vallate, riconoscendo le diversità naturalistiche della zona; continuiamo sullo sterrato sottobosco fino a raggiungere Frabosa Soprana per prendere la seggiovia Monte Moro che ci porterà a quota 1678 mt e dove ad attenderci ci sarà un panorama mozzafiato.
Rientro panoramico verso il punto di partenza.
Costo escursione euro 25,00.
Include: accompagnatore naturalistico, degustazione, seggiovia Monte Moro, assicurazione.

Note: è richiesto un minimo di 6 parteccipanti paganti quota intera. Costo escursione per junior (5/12 anni) 50% della quota adulto. Escursioni curate dall'Infopoint Mondolè in collaborazione con l'associazione sportiva Easydoor.
Tutte le escursioni si svolgono in media e alta montagna; è consigliabile un equipaggiamento adeguato: Altre date possibili con minimo 6 partecipanti.


Informazioni e prenotazioni: InfoPoint Mondolé mail: infopoint@mondole.it
Frabosa Soprana . Tel. 0174 244010 . Frabosa Sottana . Tel. 0174 244481
Prato Nevoso . Tel. 1074 334133
 
12/07/2012 06:25
Artesina, programma Estate con Artesinatura 2012
Si presenta ricco di appuntamenti come sempre, l'estate 2012 ad Artesina. Il calendario propone variegate manifestazioni per tutti i gusti, cercando di soddisfare le esigenze dai bambini agli adulti. Di seguito il programma completo

Sabato 4 agosto
Mercato di Sant’Elmo
Ore 20,00: Ristorante “Il Carro” cena dell’amicizia

Martedi 7 agosto
pomeriggio: Corso di Bigiotteria per bambini max 7 partec. Prenotazione obbligatoria

Giovedi 9 agosto
ore 15,30 corso bigiotteria per bambini max 7 partec. Prenotaz. obbligatoria
Ore 21,00 musica in piazza con “Il gatto, la Volpe e la Fata Turchina”

Venerdi 10 agosto
Ore 9,30 “un sentiero che porta a…”
Ore 15 Gimcana in bici
Ore 20,45 serata di presentazione sulla flora delle Alpi Marittime

Sabato 11 agosto
Gita al giardino Botanico Alpino di Valderia
(terme di Valdieri max. 25 persone)
Ore 20,00 Ristorante “il carro” cena dell’amicizia
Alla sera Karaoke da Aldo allo Sporting

Domenica 12 agosto
Mercato dei villegianti
Corso per riconoscere e utilizzare le erbe di montagna: al mattino escursione al pomeriggio laboratorio
Ore 10,30 Walking on the earth
Ore 15,00 il piccolo erbario
Ore 20,00 Pizza Pazza da Aldo Sporting

Lunedi 13 agosto
Mercato di Sant’Elmo
Ore 10,30 Laboratorio di manualità nella natura.
Ore 15,30 laboratorio di giocoleria
Alla Sera Karaoke da Aldo “Sporting”

Martedi 14 agosto
Ore 10,30 gimcana in bici
Ore 14,30 “un sentiero che porta a …”
Ore 14,30 “prezzemolo e i giochi di una volta”
Ore 19,00 tramonto al rifugio (riscoprire l’imbrunire e gustarsi una cena al rifugio)

Mercoledi 15 agosto
Alla sera: Tombolone in piazza

Giovedi 16 agosto
Ore 9,30 “un sentiero che porta a….”
Ore 9,15 Corso di cosmetici fai da te: al mattino escursione alla ricerca del materiale e il pomeriggio laboratorio
Ore 9,15 corso di origami
Ore 15,30 “un murales ad Artesina”
Ore 19,00 tramonto al rifugio (riscoprire l’imbrunire e gustarsi una cena al rifugio)

Venerdi 17 asgoto
Ore 10,30 Prezzemolo e i giochi di una volta
ore 15,00 Gimcana in bici
ore 20,45 serata di presentazione del Parco naturale Alta Valle Pesio e Tanaro

Sabato 18 agosto
Mercato di Sant’Elmo
Gita al Parco Naturale Valle Pesio prenotazione obbligatoria max 25 persone
Ore 20,00 cena dell’amicizia presso il ristorante “il Carro”

Domenica 19 agosto
Mercato dei villegianti
Ore 10,30 Walking on the Earth
Ore 15,00 laboratorio ecologico

Martedu 21 agosto
Ore 15,30 corso di bigiotteria per bambini prenotazione obbligatoria max 7 bambini



il presente programma potrà subire modifiche in base alle condizioni atmosferiche ed al numero dei partecipanti. Si ricorda che i laboratori sono riservati ai bambini e ragazzi. BUONA ESTATE A TUTTI !!!!!!!!!!!

 
12/07/2012 06:22
Programma Estate 2012 a Frabosa Sottana

Sabato 28 luglio - ore 20.00 Cena ai Gosi di Pianvignale

Sabato 4 agosto - ore 20.00 Cena e musica in piazza frazione Alma

Domenica 5 agosto - ore 10.30 Concerto nel bosco del Parco del Caudano con l'arpista Valentina Meinero e aperitivo con prodotti tipici. Ingresso libero.

Domenica 5 agosto - ore 20.00 Cena e musica in piazza frazione Alma

Lunedi 5 agosto - ore 20.00 Cena e musica in piazza frazione Alma

Mercoledi 8 agosto - ore 21.00 Proiezione DVD "I Catari" a cura del Prof. Franco Actis Alesina. Palasagra Frabosa Sottana

Sabato 11 agosto - ore 10.00 2^ edizione di "Pittura estemporanea in Val Maudagna" aperta a tutti. Gli elaborati verranno poi esposti presso la biglietteria del Parco del Caudano fino al 19 agosto e i visitatori potranno votare il loro disegno preferito.

Sabato 11 agosto - ore 20.00 Cena e musica in piazza a Pianvignale

Domenica 12 agosto - ore 20.00 Gran polentata in piazza a Frabosa Sottana ed esibizione della Corale di Pamparato.

Martedi 14 agosto - ore 21.00 Musica Medioevale: concerto dei Liliumlyra in piazza a Frabosa Sottana

Venerdi 17 agosto - ore 20.00 gran polentata e musica in piazza a Miroglio

Sabato 18 agosto - ore 18.00 Merenda sinoira con prodotti tipici al Parco del Caudano e a seguire visita alle Grotte "Come una volta" (Solo con l'ausilio dei caschetti speleo).

Domenica 19 agosto - ore 17.30 Presso la biglietteria della grotta, premiazione mostra pittura estemporanea e merenda (dolce) per tutti.

Mercoledi 22 agosto - oew 21.00 Proiezione DVD "Usi e costumi del medioevo attraverso gli affreschi del '400 a cura del Prof. Franco Actis Alesina, Palasagara Frabosa Sottana.



E IN PIU’ AL PALASAGRA:

Ogni venerdi (luglio e agosto): serata ballo latino-americano "Fiesta Loca"
Ogni sabato (luglio e agosto) : serata ballo con dj musica anni 60-70-80
13-14-15 agosto: cinema gratis ore 21
15 agosto: Gran pranzo di Ferragosto ore 13.
PER INFO E PRENOTAZIONI: 347.2694611
 
10/07/2012 21:11
Miroglio Infiore 2012

Domenica 15 luglio verrà ufficialmente avviata l’edizione 2012 della oramai tradizionale iniziativa “Miroglio in fiore”, promossa e sponsorizzata dalla locale Associazione San Biagio e Maria Vergine che, con la sua azione dinamica e volitiva, contribuisce a vivacizzare oramai da un lustro, la ridente borgata del Comune di Frabosa Sottana.
“Miroglio in fiore” sarà il filo conduttore dell’intera stagione estiva e terminerà la seconda domenica di settembre, giorno nel quale si concluderanno i festeggiamenti patronali per la solennità del Nome di Maria.
Tutti gli allestimenti saranno visionati da una apposita commissione e verranno premiati a metà agosto, nel corso di una serata nella quale la bellezza e la vivacità dei fiori saranno il motivo conduttore.





L’iniziativa ha l’obiettivo di valorizzare ed ingentilire sempre più il borgo di Miroglio, rendendo accoglienti, vivaci e di gradevole aspetto, finestre, balconi, davanzali ed angoli caratteristici, specialmente quelli che affacciano su aree pubbliche o che sono prospicienti le strade del contesto viabile e pedonale, appartenenti a residenti o temporaneamente dati in uso a villeggianti.
La partecipazione al concorso è libera e gratuita; tutti possono aderire in forma individuale o collettiva, compresi i condomini; tutti possono contribuendo a rendere ancor più splendente questa piccola gemma incastonata nel verde cuore della Val Maudagna.
L’allestimento, per la cui realizzazione potranno essere utilizzate tutte le specie di piante stagionali, annuali, perenni, verdi o fiorite, esclude l’impiego dei fiori recisi freschi, di quelli secchi ed anche di quelli artificiali e dovrà essere conservato, a cura di chi lo avrà allestito, in maniera ottimale per tutta la durata della manifestazione.
L’associazione San Biagio, che per la promozione della manifestazione allestirà una mostra fotografica a tema negli spazi antistanti la Parrocchiale, invita tutti a partecipare ed auspica che sia confermato l’incremento di adesioni registrato negli ultimi anni.
Alberto Verardo


 
10/07/2012 21:06
L'Estate 2012 a Miroglio - Tutti gli eventi in programma




L’estate del piccolo borgo di Miroglio di Frabosa Sottana vuole essere, ancora una volta, un forte momento di aggregazione dell’intera Comunità, residente o villeggiante poco importa, perché tutta è chiamata ad essere parte delle diverse iniziative, che l’Associazione San Biagio e la Parrocchia hanno definito e si apprestano a promuovere.
Si partirà domenica 15 luglio con il lancio di “Miroglio in fiore” per poi celebrare tutti insieme, nell’ultima domenica del mese, la “Domenica del pane” che è benedizione della tavola e che vuole valorizzare l’umile, faticoso e difficile lavoro di coloro che ancora vivono intensamente la terra della Val Maudagna.
Con la rilevante, almeno auspicata, presenza dei villeggianti e l’aiuto non secondario del clima, la proposta estiva, che lega e riscopre le tradizioni, la cultura, il proprio divenire, assumerà la sua fisionomia più completa ruotando attorno al legame tra fede e quotidianità vissuta.
Attraverso una videoproiezione, sarà rivissuta l’intensa giornata di festa e commozione che il Gruppo Alpini di Frabosa Sottana, a marzo, ha fatto vivere all’intero paese, mentre, in un’altra occasione, esperti di quel frutto semplice e genuino che è la castagna, intratterranno il pubblico.
Non mancheranno i tradizionali festeggiamenti con la gara delle torte e dei cesti di prodotti orticoli locali, come verranno ripetute le cavalcate per l’Italia e per il mondo, scoprendo luoghi, paesaggi e natura, rimanendo ad osservare le immagini comodamente seduti in poltrona.
Un largo spazio avranno i bambini, ma anche i loro genitori ed i nonni saranno parte dell’avventura.
È già in corso la raccolta dei disegni dei bambini sul tema “Vi racconto la mia estate in un disegno” (chi fosse interessato può rivolgersi all’Infopoit di Frabosa Sottana o contattare il numero telefonico 347 4890343); a fianco di questa iniziativa verranno svolte, nel periodo di ferragosto, gite in campagna, giochi di vario tipo e genere, ed alcune iniziative che coinvolgeranno anche gli adulti, quali la realizzazione degli aquiloni, la pitturazione di una tavolozza ed altro ancora.
Non mancheranno le premiazioni ufficiali dei giochi e delle competizioni dedicate ai bambini, ma anche quella riguardante “Miroglio in fiore” non sarà da meno.
Canti e balli in compagnia allieteranno anche altre serate di agosto e tutti avranno modo di liberare l’estro che gelosamente viene tenuto nascosto.
Per il dettaglio circa le varie iniziative, l’Associazione San Biagio invita tutti a ritirare il pieghevole che è in stampa e sarà messo in distribuzione entro metà luglio, nel quale è riportato l’intero pacchetto di “Proposte per l’estate 2012”.
Alberto Verardo



Domenica 15 luglio - "Miroglio in fiore 2012"
ore 10.00 Santa Messa; Promozione della manifestazione e dell'iniziativa rivolta ai bambini in età scolare chiamati a disegnare e colorare "Vi racconto in un disegno la mia estate"

Domenica 29 luglio - "Domenica del Pane"
ore 10.00 Santa Messa; distribuzione del pane che è una benedizione di Dio.

Giovedi 2 agosto - "Insieme per il nostro piccolo futuro"
ore 20,30 Grigliata per grandi e piccini

Domenica 5 agosto - "Inizia la nostra estate"
ore 10.00 Santa Messa Parrocchiale
ore 14.00 Apertura al pubblico della Cappella di San Marco al Pellone

Mercoledi 8 agosto - "Viaggi in poltrona"
ore 20.45 Videoproiezione per rivivere la festa ANA di Frabosa Sottana a Miroglio.

Venerdi 10 agosto - "Vivere l'ambiente"
ore 20.45 Serata dedicata al castagno ed alle varietà di frutto con la partecipazione degli operatori del Comizio Agrario di Mondovi.

Sabato 11 agosto - "Serata insieme"
ore 20.45 Premiazione del concorso "Miroglio in fiore 2012".

Domenica 12 agosto - "Oggi lavoro io"
ore 10.00 Santa Messa
ore 14.30 Genitori, nonni e bambini giocano insieme per "Costruire gli aquiloni" ed altre iniziative.
ore 20.45 Videoproiezioni di immagini

Lunedi 13 agosto - Dolci, dolci...e un poco d'orto"
ore 14.30 Esposizione dei disegni realizzati dai bambini sul tema "Vi racconto in un disegno la mia estate" e dei "Prodotti degli orti locali"
ore 16.00 Inizio ricezione torte per il concorso "Torte in pista"
ore 20.45 Premiazione del concorso "Torte in pista" e dell'iniziativa "Prodotti degli orti locali"; partecipano i bambini del gruppo "Balarin de kiè"

Martedi 14 agosto - "Viaggio in poltrona"
ore 20.45 Videoproiezioni di immagini
ore 20.45 a Pratonevoso fiaccolata dell'Assunta
Durante l'intera giornata verranno esposti i disegni dei bambini

Mercoledi 15 agosto - "Assunzione di Maria Vergine"
ore 10.00 Santa Messa solenne
ore 16.00 Santa Messa al campo presso l'edicola della Madonna di Lourdes
ore 17.00 Santa Messa al campo ad Artesina
ore 20.45 fiaccolata dell'Assunta per le vie del paese con partenza ed arrivo alla Chiesa Parrocchiale
Durante l'intera giornata continueranno ad essere sesposti i disegni dei bambini

Giovedi 16 agosto - "Festa dei Bambini"
ore 14.30 Gita a piedi per i bambini con merenda al sacco, "Camminando per i boschi"
ore 20.45 videoproiezione dei disegni realizzati dai bambini sul tema "Vi racconto iu un disegno la mia estate" con premiazione dei disegni; premiazione de "Costruire un aquilone" e degli altri giochi.
Durante l'intera giornata continueranno ad essere esposti i disegni dei bambini

Venerdi 17 agosto - "Festeggiamo l'estate"
ore 20.45 "...Metti una cena insieme" organizzata dalla Pro Loco di Frabosa Sottana

Sabato 18 agosto - "Serata ballerina"
ore 20.30 Canti e balli in compagnia - estrazione con premi per tutti... o quasi tutti
ore 20.45 all'Artesina fiaccolata dell'Assunta

Martedi 21 agosto - "Vivere la storia"
ore 20.45 incontro di carattere culturale e rievocativo

Giovedi 23 agosto "Festa in famiglia"
ore 14.30 I bambini con i genitori "Oggi faccio la pasta" e "Costruiamo segnalibri"

Sabato 25 agosto - "Commiato"
ore 20.45 Videoproiezione di immagini

Sabato 8 settembre - "Festa del Nome di Maria"
ore 10.00 Santa Messa solenne; seguirà la processione con la statua lignea della Madonna portata a spalla; breve orazione dalla Cappella dell'Annunciazione
ore 14.30 Canti e iniziative in piazza; giochi per i più piccini





 
10/07/2012 14:51
Fuori dai luoghi comuni, domenica 22 luglio itinerario nel Mondolè



Fuori dai luoghi comuni: domenica 22 luglio itinerario nel Mondolé.
La Fondazione Artea in collaborazione con la Regione Piemonte dà il via al progetto "Fuori dai luoghi comuni": 6 domeniche estive con itinerari programmati alla scoperta di un insolito Cuneese. Domenica 22 luglio itinerario nel Mondolè sotto il programma dettagliato:


Partenze da Torino e Mondovì. Accoglienza alle ore 9 a Mondovi Piazza davanti al Museo della Ceramica.
9 - 11, Museo della Ceramica.

• Colazione al Museo: le ceramiche di Mondovì protagoniste di una colazione offerta ai partecipanti
tra le manifatture tipiche dell’antica Mondovì, sotto la guida della Direttrice Cristiana Fissore a cura
della Fondazione Museo della Ceramica Vecchia Mondovì.
• Dimostrazione della diverse fasi di realizzazione della ceramica.
• La ceramica oggi: la manifattura Besio sarà presente con alcune sue creazioni e la storia di un marchio antico

11,30 - 12,55, Roccaforte - sulla strada per Villanova, il Santuario di Santa Lucia
• Apertura straordinaria del Santuario costruito sulla roccia, con la speciale guida di Paolo Ambrogio.

13,15 - 14,45, Pranzo
• Libero o convenzionato presso il Palasagra a Frabosa Sottana

15 - 16,30, Frabosa - Il Museo e le Grotte. Il Sindaco di Frabosa Sottana presenta il Museo della Montagna.
• Le Grotte del Caudano, un gioiello da scoprire
• Le danze de “ I Balarin de Kyé” di Frabosa Sottana

16,30 - 18,15, Verso Frabosa Soprana, la passeggiata prima della merenda
• Passeggiata tra i boschi con guida fino a Frabosa Soprana
• Merenda sinoira a Frabosa Soprana con i formaggi della tradizione

 
06/07/2012 22:27
Gli orari per l'Estate 2012 degli Infopoint Mondolè





Di seguito gli orari di apertura degli Uffici Turistici Infopoint Mondolè di Frabosa Sottana, Frabosa Soprana e Prato Nevoso per l'estate 2012.

INFOPOINT MONDOLE' FRABOSA SOTTANA

Via IV Novembre 12 (piano terra Municipio)- Frabosa Sottana
Aperto tutti i giorni con orario 9-12 e 15-18. Per contatti tel. 0174-244481
mail: infopoint@mondole.it


INFOPOINT MONDOLE' FRABOSA SOPRANA

Piazza del Municipio - Frabosa Soprana.
Aperto in luglio da lunedi a domenica con orario 10-12 e 16-18. Chiuso il martedi.
In agosto aperto da lunedi a domenica dalle 9,30 alle 12 e dalle 15 alle 19
Per contatti: tel. 0174-244010 mail: infopoint.soprana@mondole.it


INFOPOINT MONDOLE' PRATO NEVOSO

Piazzale Dodero - Prato Nevoso.
Aperto con orario 10-12 e 15,30-18,30 chiuso il mercoledi.
Per contatti tel. 0174-334133 mail: infopoint.pratonevoso@mondole.it
 
05/07/2012 22:37
Artesina, sabato 7 luglio apertura Seggiovia Colletto, piste di Downhill per mountain bike, Bob Estivo e Tubing

Da sabato 7 luglio apertura della segggiovia Colletto, e avvio della pista di Downhill per mountain bike, Tubing e Bob estivo

Lungo la pista Primavera si snoderà un divertentissimo tracciato di Downhill di media difficoltà, tra curve paraboliche e passaggi tecnici.

La Seggiovia Colletto, attrezzata anche per il trasporto delle Bike aprirà nei week end 7/8, 13/15 e 20/22 luglio e tutti i giorni dal 27 Luglio al 26 Agosto.

Stesso calendario per Bob Estivo e Summer Tubing, mentre sono iniziati i Mondolé Summer Camp in piazzale Quarti, dedicati a tennis, basket e volley.

Per info sui giorni, gli orari di apertura e le tariffe consultare il sito sotto indicato

http://www.artesina.it/news.asp?ID=102
 
05/07/2012 19:51
Samp - Camp da domenica 8 luglio a Prato Nevoso

Da domenica 8 luglio per 2 settimane a Prato Nevoso si svolgeranno gli stage di calcio promossi dalla Sampdoria riservato ai ragazzi dai 6 ai 13 anni con istruttori dell'U.C. Sampdoria. Per i bambini ed i ragazzi che volessero partecipare ma non avessero l’esigenza del pernottamento sarà comunque possibile partecipare agli stage ad un prezzo agevolato.

Da sabato 7 partiranno anche le lezioni di golf.

Per info contattare l'Infopoint di Prato Nevoso
tel. 0174.334133 mail: infopoint.pratonevoso@mondole.it
Orario estivo: 10-12 e 15,30-18,30 chiuso il mercoledi
 
04/07/2012 20:09
Servizio Bus navetta estivo Mondovi-Frabosa Sottana- Artesina- Pratonevoso dal 9 luglio al 31 agosto 2012

Il Comune di Frabosa Sottana in collaborazione con la Comunità Montana ha provveduto ad istituire il servizio navetta estivo DAL 9 LUGLIO AL 31 AGOSTO 2012 che collega Mondovi - Frabosa Sottana - Artesina - Prato Nevoso.

Cliccando sotto, troverete gli orari completi

http://www.frabosasottanaonline.blogspot.it/2012/07/servizio-navetta-estivo-dal-9-luglio-al.html
 
01/07/2012 22:50
Salita agli Alpeggi, grande partecipazione alla Balma

Organizzata dalla Confraternita della Raschera e del Bruss in collaborazione con la Provincia di Cuneo e la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo si è svolta domenica 1° luglio la rievocazione della Salita agli Alpeggi, con partenza da Prato Nevoso alle ore 10 lungo un sentiero che ha portato i numerosi partecipanti fino al Rifugio Merlo alla Balma. A metà percorso hanno trovato la mandria di bovine di razza piemontese che come tradizione vuole, con l'inizio della bella stagione (San Giovanni) raggiungono gli alpeggi in alta quota per poi ridiscendere a valle a fine settembre (San Michele).
Alle ore 12 prima della polentata preparata dagli Alpini, si è svolta la consegna del campanaccio da parte del Gran Maestro della Confraternita della Raschera Ezio Basso al malgaro Angelo Griseri di Frabosa Soprana. Dopo il pranzo i partecipanti hanno avuto modo di applaudire l'esibizione del coro alpino "Ivo Tosatti" di Mondovi.

Nella sezione immagini galleria fotografica della manifestazione, album dal titolo SALITA ALPEGGI 2012


clicca qui per accedere























 
24/06/2012 21:39
Da San Giovanni a San Michele - La Salita agli Alpeggi - Domenica 1° luglio a Frabosa Sottana
La Confraternita della Raschera e del Bruss di Frabosa Soprana, con il patrocinio della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, fedele a quelle tradizioni che costituiscono la storia delle Vallate Alpine e rappresentano un passaggio fondamentale nella produzione del formaggio Raschera, organizza la consueta e simbolica rievocazione della Salita agli Alpeggi - da San Giovanni a San Michele - Domenica 1° luglio a Frabosa Sottana
(fraz. Prato Nevoso)

Ecco il programma:

- ore 10 ritrovo a Prato Nevoso (Frabosa Sottana) presso la seggiovia del Verde
- ore 11,30 arrivo in località Balma presso il Rifugio Merlo
- ore 12 benedizione della mandria e consegna del Campanaccio al Malgaro
- ore 12,30 presso il Rifugio Merlo polentata a cura del Gruppo Alpini
- ore 14,30 esibizione del Coro Alpino “Ivo Tosatti” di Mondovì

Per informazioni : Mondolè Infopoint 0174.244481 infopoint@mondole.it



Il ritrovo previsto a PratoNevoso presso la seggiovia del Verde




Il Rifugio Merlo in località Balma di Frabosa Soprana
 
13/06/2012 09:21
Inaugurata la sede della Protezione Civile di Frabosa Sottana

Dopo il primo anno dalla costituzione, il Gruppo Protezione Civile di Frabosa Sottana dispone di una sede inaugurata sabato 9 giugno. Ampia e funzionale, è stata ricavata nell'ex asilo Jemina al primo piano sul retro del palazzo comunale. Dispone di diversi locali, un salone per le riunioni, l'ufficio del coordinatore, un magazzino ed un locale adibito ad archivio. Sono intervenuti alla cerimonia il parroco di Frabosa Sottana don Mario Rizzo, il Sindaco di Frabosa Sottana Dott. Giovanni Comino e l'assessore provinciale Pietro Blengini. Dopo il taglio del nastro, il Sindaco ha sottolineato l'importanza di avere un proprio nucleo di volontari della Protezione Civile, che ha già dimostrato in questo primo anno notevoli capacità operative in molteplici situazioni, ultima in ordine di tempo la presenza in Emilia nelle zone terremotate. Hanno preso la parola successivamente il presidente provinciale della Protezione Civile Gagna e per ultimo il coordinatore di Frabosa Sottana Corrado Bruno che ha presentato l'organico dei volontari (una quarantina circa) ed ha illustrato brevemente il lavoro svolto dalla nascita del gruppo.
 
06/06/2012 22:02
Nuovi sentieri turistici attrezzati saranno realizzati a Frabosa Sottana entro il 2012 con i finanziamenti stanziati dal Gal Mongioie

Il Comune di Frabosa Sottana sarà uno dei beneficiari del finanziamento del Gal Mongioie per la realizzazione di nuovi percorsi naturalistici avendo aderito al bando per ottenere contributi in tal senso. La clausola del bando prevede l'obbligo per i comuni di realizzare i nuovi sentieri entro la fine del corrente anno 2012. Saranno due i sentieri tracciati nella zona del Gavo a Prato Nevoso nei pressi della partenza del verde. Qui sorge una pineta dove saranno realizzati i nuovi sentieri turistici attrezzati con aree picnic e di sosta, utilizzabili tutto l'anno anche in inverno con le ciaspole che permetteranno di collegare Prato Nevoso con Artesina. Inoltre il Comune è intenzionato a riprendere e ripulire dei sentieri già esistenti in bassa valle intorno al capoluogo per creare una articolata rete turistica collegata al Parco del Caudano, tramite fondi comunali appositamente stanziati a questo scopo.
 
02/06/2012 21:46
Informazioni del Comune di Frabosa Sottana riguardanti il pagamento dell'IMU

La presente per informare che per l’acconto IMU (da versare entro il 18 giugno 2012 mediante F24) il Comune non invierà il conteggio: i contribuenti dovranno autonomamente provvedere al calcolo con l’aliquota nazionale del 7,6 per mille per la seconda casa e del 4 per mille per l’abitazione principale.

Sul sito ufficiale del Comune http://www.comune.frabosa-sottana.cn.it/ è stato predisposto il programma per il conteggio IMU e la stampa del modello F24: è sufficiente inserire le rendite e seguire le istruzioni.

L’Ufficio Tributi del Comune di Frabosa Sottana provvederà all’invio del conteggio (con l’aliquota deliberata dal Consiglio Comunale) ai singoli contribuenti in tempo utile per il saldo (18 dicembre), nel prospetto sarà indicato l’importo esatto da versare.
Coloro che avessero conteggiato in maniera errata l’acconto possono integrare sul saldo senza alcuna sanzione o mora.

Il Sindaco di Frabosa Sottana (Dr.Giovanni Comino)

 
31/05/2012 23:41
Riparte dal 14 giugno l'appuntamento con la grande estate al PALASAGRA di Frabosa Sottana

Il giovedi, venerdì e sabato gli eventi in programma

"ARCADIA 2012"

ogni giovedi sera con inizio alle ore 21,30 CINEMA GRATUITO

ogni venerdi "DISCO LATINO FIESTA LOCA" a partire dalle ore 22,00

ogni sabato sera alle ore 20,00 CENA E BALLO a 15 €uro.

Sergio Bianco con tutta la famiglia vi aspettano per trascorrere
momenti di gioia e divertimento garantiti.
Per info e prenotazioni 349- 3424894 palasagra@gmail.com
Palasagra Piazza Sacco 1 - Frabosa Sottana (Cn)
http://www.palasagra.com/


 
20/05/2012 21:04
Parliamo la nostra lingua del cuore, le immagini della manifestazione

Grandissima festa ieri 19 maggio a Frabosa Sottana per il raduno dei ragazzi delle scuole delle province di Cuneo e Torino che aderiscono al progetto di valorizzazione e salvaguardia delle lingue ancestrali. Oltre 400 i partecipanti che hanno dato vita ad una giornata ricca ed intensa. La festa ha avuto inzio alle 10 al Palasagra di Frabosa Sottana, con un colpo d'occhio eccezionale con i bambini seduti per terra, che di volta in volta si esibivano sul palco presentando i lavori che hanno portato avanti durante l'anno con i propri insegnanti, dalle recite di poesie, a piccole scenette, a balli occitani. Dopo l'intervento delle autorità, è intervenuta la la Dott. Tiziana Senesi responsabile del Ministero dell'Istruzione per le lingue e culture ancestrali "Una sfida per il futuro - ha sottolineato - che dobbiamo vincere! Il lavoro importante dei vostri insegnanti è un passaggio di testimone per voi che domani vivrete coscientemente il vostro paese, grazie all'identità che questi eventi possono trasmettere"
Infine ha preso la parola Mauro Arneodo dell'Escolo de Sancto Lucio di Coumboscuro, vera anima della manifestazione, colui che ha creato la festa con il supporto logistico del Comune di Frabosa Sottana e dell'Ufficio Turistico. Subito dopo sono intervenuti i "Balarin e sounadour dal Vernant" che hanno proposto balli e musiche occitane, molto apprezzati dai presenti al Palasagra. I ragazzi si sono trasferiti successivamente alla Confraternita dei Santi Giovanni e Bonaventura per vedere le opere esposte, le centinaia di disegni realizzati da ogni singola scuola aderente al progetto. Dopo il pranzo al Palasagra, la festa è continuata con i balli occitani proposti nuovamente dal gruppo di Ballerini e Suonatori di Vernante che per tutto il pomeriggio si sono esibiti con tutti i bambini in pista a ballare. Una parte dei ragazzi è invece andata a Miroglio per la visita guidata dal Sindaco di Frabosa Sottana Dr Giovanni Comino al Museo della Montagna e della sua gente, dove si sono intrattenuti per oltre un'ora seguendo con molto interesse le spiegazioni dettagliate del Sindaco. Nel pomeriggio inoltrato, tutti hanno fatto ritorno nelle loro valli con la consapevolezza di aver trascorso una giornata per certi versi indimenticabile, semplice e genuina, ma di grande arricchimento culturale.

Nella sezione immagini galleria fotografica dal titolo "parliamo la nostra lingua del cuore" con oltre 100 immagini della manifestazione

clicca qui per accedere
 
05/05/2012 10:46
Parliamo la nostra lingua del cuore - sabato 19 maggio al Palasagra di Frabosa Sottana

PARLOUMA A NOSC-TRA MANERA parloma a nòsta manera, parlen a nosto modo

Grande festa con l'incontro tra le scuole che svolgono il progetto per il recupero e rivitalizzazione dei patois e delle lingue ancestrali

A partire dalle 10 oltre 300 ragazzi provenienti da otto istituti delle province di Cuneo e Torino, si ritroveranno al Palasagra di Frabosa Sottana. Il programma prevede il saluto delle autorità, seguito da un breve spettacolo di benvenuto da parte di alcune scuole. Alle 11 è prevista l'esposizione dei lavori realizzati dagli alunni, la visita dei vari laboratori e luoghi di esposizione dissemitati in Frabosa Sottana e localizzati in luoghi protetti con la collaborazione del Comune e dell'Ufficio Turistico. Visita del Museo della Montagna e della sua gente di Miroglio.
Dopo la pausa pranzo prevista dalle 13 allle 14, si terrà il Gran bal a nosto modo, stage di danza con i giovani "Balarin e sounadour dòu Vernant" che ci insegneranno le loro danze tradizionali ed in particolare "courenta e balet".

Alla manifestazione partecipano i ragazzi dei seguenti istituti: Istituto Comprensivo Villanova Mondovì (CN), Istituto Comprensivo Ceres (TO), Istituto Comprensivo Susa (To), Istituto Comprensivo Chiusa Pesio (CN), Scuola Elementare Entracque (CN), Scuola Elementare Valdieri (CN), Istituto Comprensivo Demonte (CN), Escolo de Sancto Lucio de Coumboscuro (CN).

L'evento è inserito nel programma della 2^ edizione di "Terra amata Festival”, la rassegna culturale dedicata a musica classica, popolare, nuove espressioni, danza tradizionale e classica, arte di strada, teatro classico e in lingua ancestrale, film e convegni, che da maggio a fine anno, coinvolgerà 26 Comuni della Granda, 2 enti parco, 21 associazioni culturali e 3 scuole, oltre la Communautè de communes Vallèe de l’Ubaye con la locale scuola di musica e di danza di Barcellonette.



Ingresso libero. Per informazioni: Infopoint Mondole tel. 0174.244481
 
30/04/2012 08:50
Grande successo per la Fiera di San Giorgio a Frabosa Sottana

Nonostante le previsioni meteo non fossero dele migliori, il tempo ha concesso una tregua domenica 29 aprile in occasione della Festa Patronale di San Giorgio a Frabosa Sottana. La pioggia ha smesso di cadere dopo le otto, così il programma si è svolto secondo copione. Al mattino alle ore 10 nella chiesa parrocchiale si è celebrata la S. Messa Solenne celebrata dal parroco Don Rizzo, al termine della quale è seguita la processione con la statua di San Giorgio per le vie del paese. Per quanto riguarda i festeggiamenti civili, organizzati dal Comune di Frabosa Sottana in collaborazione con la Pro Loco alle 8,30 ha preso il via la tradizionale Fiera di San Giorgio, con ai lati della strada prospicente il Palasagra gli stand con i prodotti tipici gastronomici e dell'artigianato locali. Nella zona dietro la chiesa, numerosi allevatori si sono dati appuntamento per la sesta Rassegna Zootecnica "Fera 'd San Giors" con esposizione di animali (bovini della razza piemontese, equini, ovini, capre, ecc). alle ore 12 si è proceduto alla premiazione degli allevatori con la consegna di attestati e di numerosi presi, alla presenza del Sindaco Dottor Giovanni Comino, e del Direttore dell'Apa della provincia di Cuneo Bovetti. Nel pomeriggio nel piazzale davanti al Palasagra si è svolta l'applauditissima esibizione del gruppo folkroristico "Balarin de Kyè" di Frabosa Sottana costituito dai bambini della scuola elementare.
Nella sezione immagini ampia galleria fotografica dell'intera giornata.
Clicca qui per accedere


 
30/04/2012 08:46
La processione di San Giorgio con l'uscita della statua dalla chiesa
.
 
30/04/2012 08:44
Sesta fiera zootecnica "Fera 'd San Giors"
.
 
30/04/2012 08:40
I bambini del gruppo folkroristico "Balarin de' Kyè di Frabosa Sottana
.
 
28/04/2012 14:45
Celebrato il 25 aprile al Pellone in frazione Miroglio di Frabosa Sottana
Mercoledì 25 aprile, verso le ore 10, la strada che da fondovalle sale verso l’Artesina è stata improvvisamente animata da un tracciato variopinto di auto che salivano alla Cappella campestre di San Marco al Pellone dove, il Reverendo Parroco di Miroglio di Frabosa Sottana, Don Franco Giuli, ha celebrato la santa Messa con la liturgia propria del Santo, ricordato dalla chiesa in quel giorno. La celebrazione religiosa si è intersecata con la ricorrenza del 67° anniversario della Liberazione dell’Italia dal giogo nazi-fascista, che in quel particolare luogo ha motivo di essere ricordata. Il solenne momento rievocativo, infatti, si collega alla commemorazione dell’eccidio di un gruppo di 11 partigiani militanti e di un civile, perpetrato il 14 gennaio 1944 in quel luogo disadorno ma ricco di memorie e di sentimenti. Incastonata nel verde brillante degli alberi che iniziano ad addobbarsi di nuove fioriture che la primavera ha fatto sbocciare nell’intera Valle, la Cappella si è presentata allo sguardo dei partecipanti all’evento in tutta la sua essenziale bellezza, l’altare addobbato e ricco di fiori, le pareti riaffrescate da Cattò nel 1989 ripulite dai segni dell’inverno, il prospetto, che presenta i segni del tempo e delle intemperie, addobbato con il tricolore nazionale, la bandiera dell’Associazione San Biagio che ha attivamente concorso alla promozione dell’iniziativa e quella dell’Europa, le insegne del Gruppo Alpini di Frabosa Sottana presente il Capo Gruppo signor Eugenio Billò ed una folta rappresentanza. Significativa la corona, nastrata di rosso, bianco e verde, fatta collocare sul posto, a ricordo e quale tributo di riconoscenza, dal Comune di Frabosa Sottana presente con il Sindaco, Dottor Giovanni Comino ed alcuni componenti la Giunta Municipale, mentre il servizio d’ordine e di garanzia per la viabilità, data la numerosità dei presenti, è stato assicurato dal Comandante della locale Polizia Municipale.

Al termine della celebrazione Eucaristica l’assemblea dei presenti si è spostata sul piccolo prato antistante la Cappella per commemorazione ufficiale tenuta dal Sindaco che ha ricordato il sacrificio di coloro che in Valle e più in generale nell’intero territorio monregalese, hanno sacrificato gioventù, casa e famiglia agli ideali di libertà e di giustizia, agganciandoli alla lettura di un brano riportato in una rivista alpina post-bellica, che ha fatto rivivere la tragedia dei nostri militari nel gelido inverno russo del gennaio 1943, strappando applausi di commozione e gratitudine. È poi seguita la benedizione della lapide che riporta i nominativi dei caduti ed i cui nomi sono echeggiati nella Valle per bocca del Reverendo Parroco di Miroglio, Artesina e Pratonevoso, Don Franco Giuli che li ha singolarmente scanditi. L’incontro si è concluso con un piccolo ma sempre gradito ed apprezzato momento conviviale, a base di poche semplici cose che hanno rinnovato la tradizione del borgo di montagna, ed il consueto scambio di saluti nel ricordo dei tempi trascorsi che ha stimolato, giovani ed anziani, a conoscere gli uni ed a ricordare gli altri, i momenti certo tragici ma sempre presenti nel borgo, nella Valle e nell’intero monregalese.
Alberto Verardo
 
26/04/2012 19:24
L'Associazione San Biagio di Miroglio di Frabosa Sottana alla Fiera del Volontariato di Saluzzo ed alla Fiera di Primavera di Mondovì

La “Fiera del Volontariato”, promossa dal “Centro Servizi per il Volontariato - Società Solidale” di Cuneo, appuntamento fisso per le Associazioni del Terzo Settore, è giunta quest’anno alla sua nona edizione, la quarta a Saluzzo nella sede della ex Caserma Capitano Mario Musso, oggi sede della Fondazione Amleto Bertoni e di altre numerose manifestazioni e mostre di interesse collettivo.
Come le precedenti, la lodevole iniziativa promossa dal CSV, ha offerto al mondo del Volontariato l’opportunità di crescere in consapevolezza e di ampliare ulteriormente i propri orizzonti di conoscenza e condivisione nei campi delle attività sociali, territoriali, culturali e dell’impegno civile; ma in essa hanno anche trovato spazio e valore la tradizione ed il rispetto, nel senso più completo del termine, dell’uomo e dell’ambiente.
Alla manifestazione, che non è e non è stata fiera commerciale ma di idee e proposte “educative”, di testimonianza e di solidarietà, ha partecipato, per il secondo anno consecutivo, l’Associazione San Biagio e Maria Vergine di Miroglio di Frabosa Sottana che ha presentato la sua attività e le realizzazioni portate a compimento, attraverso pieghevoli illustrativi e videoproiezioni.
Il “Ben-Essere: per invertire la rotta, per tornare ad essere felici” è stato il tema che quest’anno ha ispirato la partecipazione di oltre settanta Associazioni del territorio cuneese, permettendo loro di conoscersi, incontrarsi e stringere sempre più saldi rapporti di collaborazione e condivisione di scelte, oltre all’incontro con il numeroso pubblico che ha visitato gli stand, nonostante il tempo inclemente, nei giorni dal 13 al 15 aprile.
L’Associazione San Biagio, rispettando lo spirito e la lettera dell’iniziativa, nell’illustrare le sue attività, ha cercato di trasferire, auspicando di esserci riuscita almeno in parte, in tutti coloro che si soffermavano nello spazio attribuito chiedendo notizie ed osservando i lavori prodotti dai giovani che nella Valle Maudagna vivono o villeggiano, l’importanza del desiderio di amore, partecipazione ed altruismo, che solo il volontariato elargisce spontaneamente.
Una esperienza utile ma anche entusiasmante e di stimolo a sempre più e meglio proseguire sulla strada intrapresa con la certezza che progredire con equità e solidalmente significa porre al centro di ogni strategia d’azione, pensata e realizzata, l’individuo.
È questa l’anima del Volontariato, è questo il concetto che ispira la piccola, ma vitale, Associazione San Biagio di Miroglio che, con riferimento al territorio nel quale opera, cerca, attraverso le giorni si è svolta la Fiera di Primavera, ha visto la presenza sebbene per g.c. dell’ stand espositivo di iniziative che propone, di coinvolgere residenti ed ospiti dell’intera Valle.
Ma l’Associazione non è stata protagonista solamente a Saluzzo; anche la fiera di Primavera di Mondovì, svoltasi in concomitanza con quella del volontariato, ne ha visto la presenza.
Nello stand della GMG Logistic di Mondovì – che in quest’ultimo periodo ha curato con professionalità e competenza numerose pubblicazioni per l’Associazione San Biagio, tra le quali, ultime in ordine di tempo, il calendario annuale ed i pieghevoli illustrativi distribuiti a Saluzzo – sono stati ospitati i materiali riguardanti le alettanti proposte per la oramai prossima campagna estiva di coinvolgimento di residenti ed ospiti.
Uno per tutti, è da ricordare il concorso per bambini “Vi racconto in un disegno la mia estate” giunto quest’anno alla 5° edizione (per informazioni “Infopoint Mondolè - tel. 0174 244481” o al numero mobile 347 4890343).
Alberto Verardo

 
23/04/2012 11:11
Miroglio: Commemorazione alla Cappella di San Marco mercoledi 25 aprile

Come è oramai consuetudine, nel giorno del 25 aprile, dedicato dalla chiesa a san Marco Evangelista ed annoverato tra le solennità civili, rimembranza della Liberazione dal giogo nazi-fascista, nella piccola Cappella campestre dedicata al Santo, luogo altresì di un eccidio partigiano nel gennaio del 1944, verrà celebrata la santa Messa in ricordo ed a suffragio delle due ricorrenze. La popolazione della vicina borgata di Miroglio in particolare, ma anche dell’intera Comunità di Frabosa Sottana e della Valle, è invitata a partecipare a questo momento di preghiera e di ricordo.
 
19/04/2012 10:03
Riapertura del Parco Avventura del Caudano domenica 22 aprile

Riaprirà domenica 22 aprile dopo la chiusura invernale, il parco avventura del Caudano, “un sentiero sugli alberi” situato nei pressi delle Grotte del Caudano in frazione Miroglio di Frabosa Sottana. La novità del parco è il raddoppio dei nuovi percorsi (nove linee), inaugurati sabato 22 ottobre 2011 che si aggiungono alle dieci già esistenti. Il percorso in cima agli alberi è un itinerario fatto di ponti tibetani, di funi di acciaio e tronchi di legno, piattaforme aeree, cavi e carrucole, corde e scale.

L'Adventure Park venne aperto nel 2006 e fino ad oggi era un percorso studiato soprattutto per i bambini ed i ragazzi, molto facile. Tutto con equipaggiamento di sicurezza, con imbragature, corde con moschettoni, guanti e caschetto. Come spiega il responsabile del Parco Paolo Voarino, "da domenica prossimo apriamo una parte tutta nuova, dedicata ad un pubblico adulto. Un percorso di nove linee che salgono anche oltre 15 metri dal suolo, con le stesse garanzie di sicurezza, ma con passaggi più tecnici e quindi più difficili. Si tratta sostanzialmente di un raddoppio; i due percorsi quello esistente ed il nuovo si sovrappongono in alcuni tratti, ma per lo più sono separati". Il Parco sarà aperto nelle domeniche e festivi nei mesi di aprile, maggio, giugno e luglio dalle 14,30 alle 17,30; nel mese di agosto apertura tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 14,30 alle 17,30. A settembre e ottobre apertura la domenica dalle 14,30 alle 17,30. Nei giorni feriali di giugno, luglio, settembre e ottobre è possibile fare il parco avventura su prenotazione (almeno 6 persone). Per informazioni: 339.5928256

I biglietti: Percorso giallo: € 8,00, Percorso giallo+blu: € 14,00
Multipass Basic (Parco percorso giallo+ Grotte): € 13,00 (€ 11,00 per bambini fino a 10 anni)
Multipass Special (Parco percorso giallo e blu+Grotte): € 18,00

 
16/04/2012 11:59
Convocazione Assemblea Straordinaria Pro Loco Frabosa Sottana giovedi 19 aprile 2012 alle ore 21.00

ASSOCIAZIONE TURISTICA PRO LOCO DI FRABOSA SOTTANA

E’ indetta per il giorno giovedi 19 aprile 2012 presso la Sala Consiliare del Municipio di Frabosa Sottana, in prima convocazione alle ore 19,00 ed in seconda convocazione alle ore 21,00, l’Assemblea Straordinaria dei soci della Pro Loco di Frabosa Sottana per l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo per il triennio 2012/2014.
La popolazione del comune di Frabosa Sottana (Capoluogo e frazioni di Alma, Miroglio, Pianvignale, Riosecco) è invitata a partecipare.
Il Presidente Nunzio Carletto
 
12/04/2012 08:46
Fiera di San Giorgio domenica 29 aprile a Frabosa Sottana

Sesta rassegna zootecnica e mercato in occasione della festa Patronale di San Giorgio.

Il Comune di Frabosa Sottana in collaborazione con la Pro Loco organizza domenica 29 aprile 2012 la 6^ Rassegna Zootecnica "Fera 'd San Giors" In occasione della Festa Patronale si ripropone per il sesto anno consecutivo la tradizionale Fiera di San Giorgio.

A partire dal mattino (ore 8.30) ampia esposizione di animali (bovini, equini, ovini, caprini ecc.) con successiva premiazione e consegna di attestati. Dalle ore 9.00 e per tutta la giornata grande fermento in paese con il mercato di prodotti tipici e artigianato di qualità. Funzione religiosa con processione al mattino (ore 10.00).
Nel pomeriggio esibizione del gruppo folkloristico locale “Balarin de’ Kyé”.


Al Palasagra: pranzo degli allevatori e non solo....

Per informazioni:

Infopoint Mondolé tel. 0174.244481 int.1
 
06/04/2012 11:29
Mondolè - Chiusura impianti a Prato Nevoso dal 6 aprile

A causa dell'innalzamento delle temperature a Prato Nevoso chiusura totale impianti dal 6 aprile. Pertanto l'evento Spring Splash del 9 aprile è ufficialmente annullato.

Dal 2 aprile sono chiusi tutti gli impianti di Artesina.

A Frabosa Soprana, gli impianti hanno chiuso lunedi 19 marzo.


Per informazioni:
Mondolè Infopoint 0174.244481
Mondolé Infopoint di Prato Nevoso 0174.334133
Ass. Tur. Proloco Artesina 0174.242000
Mondolé Infopoint di Frabosa Soprana 0174.244010

 
28/03/2012 18:52
Mostra "Dissimmetrie Armoniche" dell'artista Gaetano Paradisi dal 7 al 30 aprile nella Grotta del Caudano

COMUNICATO STAMPA


Mostra “Dissimmetrie Armoniche” a Frabosa Sottana

Dal 7 al 30 Aprile 2012 nella Grotta del Caudano di Frabosa Sottana l'artista Gaetano Paradisi espone "Dissimmetrie Armoniche" opere policrome in ceramica.

Gaetano Paradisi. Classe 1942 e formato alla scuola del fare con le mani, iniziava la propria attività di artigiano ceramista producendo prima delle "water pipe" quindi degli "allucilum" che vendeva direttamente al Balun o ai Murazzi di Torino.
Intanto, da anni rimaneva affascinato dalle opere di Arnoldo Pomodoro, le sfere in particolare, a cui attribuiva la meravigliosa valenza di essere opere moderne (tridimensionali) "compiute" da qualsiasi punto le si guardasse.
Da tale seduzione è nata una ricerca nell’ambito delle opere di grafica tridimensionale a cui appartengono quelle esposte nella Grotta del Caudano.
Tali opere sono definite in generale dal Paradisi “DISSIMMETRIE ARMONICHE”.
Attualmente l’artista risiede a Frabosa Sottana.

Di seguito le esposizioni più recenti a cui ha partecipato:
estate 2010: “42^ Mostra dell’Artigianato Artistico” a Mondovì,
autunno 2010: “50^ Mostra della Ceramica” a Castellamonte (To),
estate 2011: “Dentro la Fornace – Mostra di Ceramica” a Castellamonte (To).

Orari visita: sabato, domenica e festivi 11.00 – 14.30 – 16.00 – 17.30
feriali su prenotazione
Ingresso: itinerario turistico in Grotta a pagamento

Per informazioni:
Mondolè Infopoint 0174.244481
Parco del Caudano 339.5928256



 
26/03/2012 14:04
Presentazione del romanzo "Un posto altrove" di Ezio Baracco, grande successo di partecipazione.

Sabato 24 marzo alle 18 presso la Sala del Consiglio del Municipio di Frabosa Sottana, alla presenza di un folto pubblico, ha avuto luogo la presentazione del nuovo romanzo di Ezio Baraccco "Un posto altrove" Edizioni Araba Fenice. L'evento è stato organizzato dal Comune di Frabosa Sottana in collaborazione con l'Ufficio Turistico.
Dopo il successo del suo primo libro "L'anello che non tiene" pubblicato nel 2010 ambientato in gran parte a Pianvignale, un insieme di brevi racconti, l’autore originario di Frabosa Sottana, si è cimentato in un romanzo scorrevole, ma intenso che porta i lettori a riflettere sui diversi destini dell'essere umano. Due ragazzi condividono le prime, giovanili esperienze uniti da una profonda amicizia, quasi un antidoto nel deserto della propria esistenza. Nel divenire adulti prenderanno strade diverse, per certi versi opposte. Il ritrovarsi, molti anni dopo, sarà l'occasione per un bilancio delle scelte fatte nel corso del tempo. Una riflessione sul senso della vita e sul vento del caso, che molto spesso si insinua in essa, orientandola col suo soffio bizzarro e misterioso.

Dopo un breve saluto del Sindaco, che ha sottolineato le origini frabosane dell'autore, che è nato e vive a Torino, ha preso la parola in veste di moderatore il giornalista Giambattista Rulfi che ha posto all'autore del romanzo numerose domande per comprendere meglio il romanzo. Il dialogo molto piacevole tra i due, è stato intramezzato dalla lettura da parte della moglie di Baracco Luciana di alcuni passaggi significativi del libro.
Sotto uno di questi.

“Sembrò a lui che la strada dovesse percorrere un tragitto lungo e regolare per poi giungere direttamente in cielo, l'unico luogo abbastanza grande da poter contenere la sua straripante felicità. All'interno dell'abitacolo stava un piccolo uomo reso immenso dall'intensità quasi dolorosa del suo sentimento. Sul suo volto un lieve sorriso. La mente imbevuta di lei come una spugna perduta nel mare. Mentre il sonno lo invadeva e tutte le membra si distendevano, intanto che il respiro diventava regolare e la mente cominciava a perdersi, pensò che così dev'essere il morire: un lento lasciarsi andare verso l'ignoto, un abbandonare la nostra isola per navigare verso l'oceano infinito e misterioso che ci circonda, senza più pensare, indifferenti ormai al nostro mondo e alle sue leggi. Difficile dire esattamente che cosa fosse avvenuto in lui, ma qualcosa, un che di antico, una specie di austero legame con i grandiosi spazi che si innalzano fin quasi verso il cielo, aveva cominciato a farsi sentire nel suo animo".


 
26/03/2012 14:03
.
La copertina del nuovo romanzo di Ezio Baracco "Un posto altrove" edito dalla casa editrice Araba Fenice.
 
26/03/2012 14:02
.
Accanto al Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino, Gianni Dulbecco del sito frabosasottana.com consegna un piatto in ceramica artistica, raffigurante Frabosa Sottana ad Ezio Baracco.
 
26/03/2012 14:02
.
Da sinistra Giovanni Comino, Sindaco di Frabosa Sottana, Gianni Dulbecco frabosasottana.com, Ezio Baracco e la moglie Luciana
 
26/03/2012 14:00
.
Un momento dell'incontro nella Sala del Consiglio del Municipio di Frabosa Sottana. Da sinistra il Sindaco Giovanni Comino, lo scrittore Ezio Baracco, al suo fianco la moglie Luciana e Giambattista Rulfi, giornalista moderatore della serata.
 
26/03/2012 13:59
.
Il Sindaco di Frabosa Sottana, Dott. Giovanni Comino, consegna una stampa all'autore Ezio Baracco.
 
26/03/2012 13:58
.
Il pubblico accorso nella Sala del Consiglio del Municipio di Frabosa Sottana per la presentazione del romanzo di Ezio Baracco "Un posto altrove".
 
22/03/2012 18:54
Miroglio, consegnata la piastrina dell'alpino disperso in Russia

Alla presenza di numerose Autorità civili e militari e delle Rappresentanze d’Arma, martedì 13 marzo, nell’Aula Consiliare del Municipio di Frabosa Sottana, si è svolta la cerimonia di restituzione alla famiglia, della piastrina identificativa dell’Alpino Ponzo Giuseppe, nato a Miroglio di Frabosa Sottana il 2 aprile 1916, morto (disperso) in Russia nel 1943.
Era presente, ed inevitabilmente emozionata, la sorella Ferdinanda (Nanda), classe 1924, con il figlio Franco e la moglie, nonché i nipoti Ponzo Iris, Teresa, Piera e Fossati Fiorentina con il marito.
Il Sindaco, Dott. Giovanni Comino, il Presidente dell’Associazione Alpini Sezione di Mondovì ed il Comandante della Compagnia Carabinieri di Mondovì, intervenuti in sequenza per esprimere brevi parole non di circostanza, hanno espresso sentimento e gratitudine per il corpo degli Alpini che ha tenuto alto l’onore della Patria in terra di Russia e nelle altre terre di conflitto, ed in particolare sono stati partecipi del commosso ricordo di Giuseppe Ponzo.
Di famiglia molto numerosa, in un epoca in cui i mezzi di sostentamento erano pochi e i sacrifici da fare erano molti, si occupava delle poche mucche che la famiglia possedeva, preparando il fieno per l’inverno, raccogliendo castagne d’autunno, tagliando il legname nei boschi quando il tempo lo permetteva.
Abitò sempre a Miroglio tranne che per alcuni brevi periodi durante i quali lavorò come garzone di cascina a Mondovì.
Fu chiamato alle armi tra il 1941 e il 1942 e prestò servizio a Chiusa Pesio da dove, per ben tre volte, attraversando le montagne che lo separavano dal borgo natio, tornò a casa a salutare la madre, i quattro fratelli e le tre sorelle.
L’ultima volta che tornò in famiglia, non nascose la preoccupazione di dover partire per il Fronte, che sapeva, e forse sentiva, sarebbe stata la sua ultima tappa; “con le lacrime agli occhi”, ricorda la sorella Nanda, “cosa assai rara per lui, abbracciò forte la mamma e me, la più piccola, dicendo: Madre, non mi vedrai più.”.
Partito per la Russia, le sole notizie che la famiglia ebbe, le ricevette da un compaesano di Miroglio, Francesco Ponzo detto “Cechin” che, tornato reduce, forse per pietà o forse perché vero, disse di averlo visto in “buone condizioni” che, nel contesto della ghiacciata landa russa, significava con i piedi e le mani congelate, ma ancora vivo.
La cerimonia si è conclusa con l’intervento del Reverendo Parroco di Miroglio, Don Franco Giuli – presente alla cerimonia con il Parroco di Frabosa Sottana Don Rizzo – che, benedicendo la piastrina ha partecipato al particolare momento di commozione che attanagliava i presenti, sottolineando come i momenti più difficili della vita umana, sono tutti momenti di speranza se vissuti nell’amore.
Alberto Verardo

 
18/03/2012 18:34
60^ Tre Rifugi: vincono a pari merito Brunod e Seletto

La sessantesima Tre Rifugi, grande classica dello scialpinismo monregalese, è andata in scena oggi lungo i pendii delle valli Pesio ed Ellero. Le condizioni meteo sono state buone, fatta eccezione per le raffiche di vento in quota accompagnate però da un caldo sole primaverile.
Pronti via ed il valdostano Dennis Brunod (Azzurri del Cervino) si porta in testa alla gara, seguito da Alain Seletto (Mont Avic), vincitore della Tre Rifugi nell'edizione 2010. Dietro il duo di testa, i fratelli Fazio (Sci Club Garessio).
Sulla cresta di San Lorenzo Brunod passa con leggero distacco dal rivale valdostano, che però in discesa colma il ritardo con un cambio di assetto più rapido del rivale. I due proseguono appaiati verso Colla Rossa e Cima Durand, per poi 'gettarsi' verso l'arrivo di Borrello, a quota 1429 metri.
Dopo ventuno chilometri di tracciato con un dislivello totale di 2456 metri, Seletto e Brunod tagliano il traguardo mano nella mano ed impartiscono una grande lezione di sport. Dopo 3h e 5' di gara un arrivo che regala emozioni al pubblico presente all'arrivo. Terzo al traguardo il garessino Alberto Fazio (3.07'13"), seguito dal fratello Fulvio (3.15'51"). In quinta posizione Alex Salvadori (Alpin Go Renden, 3.16'38").
Tra le donne prima la monregalese Katia Tomatis (Sci Club Tre Rifugi) in 4.15'44". Seconda piazza per la trentina Federica Osler (L'Arcobaleno, 4.23'33"), seguita da Elena Tornatore (Sci Club Garessio, 4.36'25").
«Tre ore di gara ed un percorso molto tecnico - dichiara Dennis Brunod - richiedono molta concentrazione, basta un attimo e perdi tutto il vantaggio accumulato. Sulla prima salita ho perso la borraccia ma poi sono riuscito ad alimentarmi bene ai ristori».

«Gara dal mio punto di vista perfetta - commenta Seletto -, dalla metà della prima discesa Dennis ed io abbiamo proseguito come se fosse una gara a coppie, di comune accordo. Una gara con tanti cambi d'assetto. Molto bella la cresta ma anche molto impegnativa, sempre gestita da un'ottima gestione della sicurezza sul tracciato».

Sul sito ufficiale della manifestazione www.trerifugi.com le classifiche complete della gara.
 
17/03/2012 21:35
Tre Rifugi, ora come allora: omaggio alla tradizione

"Ora che anche il Mettolo è quasi ultimato perché non organizziamo una gara che abbracci tutti i nostri rifugi?" Gino Bongiovanni buttò lì l'idea al termine di una lunga giornata di lavoro alla Tura. Sicuramente non poteva immaginare che da quella semplice frase sarebbe nata una tra le gare più longeve ed affermate dello scialpinismo nazionale ed internazionale. Ad ascoltare Bongiovanni un parterre di assoluta eccellenza, guidato da Sandro Comino, Giovanni Abbona, Piero Billò, Beppe Fulcheri e Manlio Briatore. Furono loro i primi componenti dello staff organizzatore della manifestazione, oggi guidata dal Prof. Sebastiano Teresio Sordo.
Nell'anno della svolta, dopo aver ottenuto l'omologazione ISMF, la “Tre Rifugi” chiude il capitolo della tecnica libera con un evento nell'evento: “Ora come allora”. Nella giornata odierna ben 35 coppie si sono sfidate sulle salite della Val Pesio e della Valle Ellero, rigorosamente con gli 'sci stretti'.
La partenza da Villaggio d'Ardua ha avuto anche dei momenti di commozione, soprattutto da parte di coloro che hanno scritto le pagine della gara, a partire da Sandro Michelis che con le sue 44 partecipazioni rappresenta una vera e propria icona dello sport monregalese. Alle sue spalle Giovanni Battista Belone, Giancarlo Mauro e Giovanni Bongiovanni con 35 presenza, Michele Chirio con 33, Aldo Meinero ed Ernesto Bagnis con 32.
Il legame con il passato è stato ben rappresentato da Samanta Plafoni e Domenica Gerbotto, presentatesi alla partenza in abiti d'epoca, rigorosamente trafugati dagli armadi delle nonne. Un segnale di riconoscenza verso lo storico traguardo centrato: sessant'anni di longevità.
Da quello storico 6 aprile 1953 (giorno di Pasquetta) in appena cinque occasioni la Tre Rifugi non è stata disputata: due volte per scarso innevamento, una per interruzione al rifugio Garelli causa valanghe, la sospensione nell'anno del lutto di papa Giovanni Paolo II ed in un'altra occasione per ragioni di sicurezza.
Nelle varie edizioni hanno preso parte alla Tre Rifugi 2150 atleti (1456 fondisti e 694 scialpinisti). Dati interessanti, portati alla luce dalla madrina della competizione, quella Franca Servetti che lavora da sempre nell'ombra per far sì che la gara possa giungere a regolare compimento.
Per la cronaca, la gara “Ora come Allora” è stata vinta da Ouvrier e Colajanni (Mont Nery) in a àmbito maschile, mentre tra le femmine l'abbigliamento d'epoca ha portato fortuna a Samanta Plafoni e Domenica Gerbotto, portacolori dello sci Club Valle Pesio.
I circa duecento volontari hanno dunque collaudato nel migliore dei modi il percorso, preparandosi ad accogliere il 'popolo degli sci larghi' che domani scalerà i pendii del Marguareis, la vetta regina delle vallate del Monregalese.

Nella foto in alto, Sandro Michelis (44 partecipazioni) assieme a Ernesto Bagnis (32 partecipazioni).

Nella foto in basso, Samanta Plafoni e Domenica Gerbotto, vincitrici della gara femminile assieme a Giorgio Colombo Direttore Tecnico della Tre Rifugi ed al Professor Teresio Sordo Presidente del Comitato Organizzatore della gara.
 
17/03/2012 21:35
.
Samanta Plafoni e Domenica Gerbotto, vincitrici della gara femminile assieme a Giorgio Colombo Direttore Tecnico della Tre Rifugi ed al Professor Teresio Sordo Presidente del Comitato Organizzatore della gara.
 
15/03/2012 19:05
Ritorna sabato 17 marzo la MangiaSki, giornata enogastronomica su sci e snowboard

Sabato 17 marzo - MANGIASKI – Tutto il comprensorio del Mondolé - Giornata enogastronomica su sci e snowboard: un modo per abbinare lo sport sulla neve e i piatti e i vini tipici del territorio.

Info: Ufficio Turistico Mondolé tel. 0174.244481 - tel. 0174.334133 – 0174.244010 – 0174.242000
 
11/03/2012 10:48
Presentata la Tre Rifugi, una gara strettamente legata al territorio che sogna la Coppa del Mondo

La tre Rifugi si è presentata al grande pubblico con un doppio evento del tutto inedito: prima la conferenza stampa in municipio a Mondovì, poi la serata pubblica presso la sede del Parco Naturale del Marguareis a Chiusa di Pesio.
Alla presenza del Sindaco di Mondovì, Stefano Viglione, e dell'Assessore con delega allo sport, Luciano D'Agostino, il Comitato Organizzatore ha accolto i media presso la prestigiosa sala consigliare di Mondovì. Al tavolo dei relatori il presidente Prof. Sebastiano Teresio Sordo, il direttore tecnico Giorgio Colombo ed il segretario generale dell'ISMF, il monregalese Roberto Cavallo.
«Un evento che rende onore alla tradizione montanara - ha dichiarato Viglione - delle nostre vallate. Un evento non solo sportivo, ma anche turistico che unisce più realtà locali. Ringrazio il C.O. e tutti i volontari che permettono lo svolgimento della Tre Rifugi».
«Ho imparato a conoscere la Tre Rifugi - ha spiega D'Agostino - perché, ancora bambino, vidi un servizio alla Domenica Sportiva condotta da Alfredo Pigna. Ne rimasi piacevolmente colpito: un evento che raccoglie sotto un'unica bandiera la nostra tradizione e che, nonostante le difficoltà economiche punta ad un grande rilancio internazionale».
Particolarmente accorato l'intervento del Prof. Sebastiano Teresio Sordo: «Ricordo, quando ancora studente, che alla vigilia della Tre Rifugi il Maestro Abbona si assentava qualche giorno dicendo: "Vado a tracciare la Tre Rifugi". Ora sono a rappresentare questa manifestazione proprio nell'anno di una ricorrenza straordinaria, il sessantenario. Si apre dinnanzi a noi una nuova vita, fatta di scelte difficili, ma doverose per centrare un rilancio ad alti livelli. Cito Hélder Pessoa Câmara per far capire quale sia il nostro stato d'animo "Se uno sogna da solo, il suo rimane un sogno; se il sogno è fatto insieme ad altri, esso è già l'inizio della realtà." Il mio augurio è proprio questo, che l'inserimento della Tre Rifugi nel calendario internazionale diventi il sogno di molti».
L'intervento di Giorgio Colombo ha evidenziato le caratteristiche tecniche dei tracciati: la "Tre Rifugi, ora come allora", gara a coppie in tecnica libera che si svolgerà sabato 17 marzo, e la "nuova" Tre Rifugi di domenica 18, gara individuale e facente parte del calendario di Coppa Italia - Trofeo Scarpa. «Abbiamo deciso di incentivare la presenza di pubblico sul tracciato con due iniziative: l'accesso alla seggiovia da Rastello a Borrello sarà gratuito per coloro che vorranno assistere all'arrivo degli atleti e lungo il percorso, grazie al nostro main sponsor Ferrino, potremo distribuire dei particolari gadget».
L'intervento finale di Roberto Cavallo, dal giugno 2011 segretario ISMF, ha chiarito le future prospettive della disciplina: «Aver potuto vivere in prima persona l'omologazione ISMF della Tre Rifugi mi rende particolarmente orgoglioso, non solo come italiano, ma anche come monregalese. Sono stato anche atleta in tre edizioni di questa gara e ne conosco bene la spettacolarità del percorso. La Federazione Internazionale sta puntando all'inserimento di due/tre nuove tappe in Coppa del Mondo e tra le possibili new entry c'è anche la Tre Rifugi: le scelte fatte dal C.O. vanno nella giusta direzione, ma la concorrenza è agguerrita. Ricordo che nella ISMF ci sono 31 nazioni non solo Europa ma anche Usa, Canada, Sudamerica e estremo Oriente. Orizzonti decisamente allargati per una disciplina che punta all'ingresso olimpico».
La serata di presentazione pubblica, svoltasi presso la sala didattica del Parco Naturale del Marguareis, ha visto una grande affluenza di pubblico e una nutrita partecipazione di autorità, a partire dall'Assessore della Regione Piemonte ai Parchi, William Casoni: «La Tre Rifugi è un evento che bene coniuga lo sport ed il turismo, un turismo pulito ed ecosostenibile che la Regione vuole sostenere».
Alla presenza dei rappresentanti dei Comuni interessati dal passaggio della gara (Chiusa di Pesio, Roccaforte e Frabosa Sottana) il prezioso intervento, di alto profilo tecnico, del Presidente ISMF Armando Mariotta, onorato di rappresentare un ente internazionale alla presentazione della Tre Rifugi: «Da cuneese sono onorato di poter salutare il sessantesimo compleanno di questa gara nella veste istituzionale che oggi rivesto. L'omologazione ISMF può già essere intesa come un consistente regalo, ma il rilancio futuro dovrà passare per altri step. Il passaggio da coppie ad individuale è stato fondamentale, ora occorre proseguire su questa strada. Voglio solo ricordare che, pur non essendo tappa di Coppa del Mondo, già da questa edizione la Tre Rifugi offrirà punti validi per il ranking mondiale, un incentivo ad atleti stranieri per essere presenti».
In chiusura la proiezione di un filmato che ha reso omaggio alla storia della gara, che sarà presente sul sito www.trerifugi.com nei prossimi giorni.
 
09/03/2012 21:06
Presentazione del libro "Un posto altrove" di Ezio Baracco a Frabosa Sottana

Il Comune di Frabosa Sottana in collaborazione con l’Ufficio Turistico vi invita a partecipare sabato 24 marzo alle 18 alla presentazione del romanzo "Un posto altrove" di Ezio Baracco - Edizioni Araba Fenice presso la sala del Consiglio del Municipio.

Dopo il successo del suo primo libro, ambientato in gran parte Pianvignale, l’autore Ezio Baracco, originario di Frabosa Sottana, presenterà la sue seconda fatica letteraria: un romanzo scorrevole, ma intenso che porta i lettori a riflettere sui diversi destini dell'essere umano. Eccone un'anticipazione:

“Sembrò a lui che la strada dovesse percorrere un tragitto lungo e regolare per poi giungere direttamente in cielo, l'unico luogo abbastanza grande da poter contenere la sua straripante felicità. All'interno dell'abitacolo stava un piccolo uomo reso immenso dall'intensità quasi dolorosa del suo sentimento. Sul suo volto un lieve sorriso. La mente imbevuta di lei come una spugna perduta nel mare. Mentre il sonno lo invadeva e tutte le membra si distendevano, intanto che il respiro diventava regolare e la mente cominciava a perdersi, pensò che così dev'essere il morire: un lento lasciarsi andare verso l'ignoto, un abbandonare la nostra isola per navigare verso l'oceano infinito e misterioso che ci circonda, senza più pensare, indifferenti ormai al nostro mondo e alle sue leggi. Difficile dire esattamente che cosa fosse avvenuto in lui, ma qualcosa, un che di antico, una specie di austero legame con i grandiosi spazi che si innalzano fin quasi verso il cielo, aveva cominciato a farsi sentire nel suo animo".

Intervengono:

Ezio Baracco- Autore
Giovanni Comino - Sindaco
Giambattista Rulfi - Moderatore
Ingresso libero

Per informazioni : Mondolè Infopoint 0174.244481
 
01/03/2012 22:26
XI Edizione di "Sciando con le Stelle" gara di sci alpinismo in notturna in programma a Prato Nevoso il 14 marzo 2012

La gara di sci alpinismo in notturna denominata “Sciando con le Stelle” nata nel 2004 da una felice intuizione dello Sci Club Tre Rifugi anche quest’anno si svolgerà sul percorso che toccherà il Rifugio della Balma. La partenza e l’arrivo saranno nella conca della stazione sciistica di Prato Nevoso nel comprensorio del Mondolèski..
Gli atleti non si affronteranno solo sulle due salite e le due discesa della pista illuminata come nelle passate edizioni, ma dovranno vedersela con un percorso di 15 Km e con un dislivello positivo di 1.150 Mt. Dovranno inoltre affrontare, oltre le salite e le discese su pista, un tratto a piedi di cresta con gli sci fissati allo zaino.
Data la caratteristica tecnica della gara, la partecipazione è riservata a squadre, composte da due atleti, con provata esperienza in questa disciplina.
Parallelamente a questa gara in tecnica classica si svolgerà quella in tecnica libera con un percorso esclusivamente sulla pista illuminata.
 
01/03/2012 21:47
60^ TreRifugi - Conferenza stampa a Mondovì e serata pubblica a Chiusa Pesio. Grandi novità per il percorso

Il sessantesimo compleanno della grande classica dello scialpinismo monregalese si sta avvicinando. Un ambìto traguardo che verrà festeggiato a dovere nel fine settimana del 17 e 18 marzo, quando le vallate verranno invase dagli appassionati della disciplina e dai fedelissimi della gara, attratti dalla bellezza del percorso e dall'elevato livello di esperienza del Comitato Organizzatore presieduto dal Prof. Sebastiano Teresio Sordo che dichiara: «Le difficoltà economiche non vanno celate, ma non potevamo di certo ignorare un così importante traguardo. Anche grazie ad un main sponsor del calibro di Ferrino, i sessant'anni della 'nostra' Tre Rifugi verranno festeggiati nel migliore dei modi. Numerose saranno le iniziative collaterali all'evento domenicale e proprio per questo abbiamo deciso di presentarle in una serata pubblica per coinvolgere quelli che dovranno essere i primi attori protagonisti, ossia gli abitanti delle nostre vallate».
A ospitare l'evento pubblico, nella serata di venerdì 9 marzo (ore 21), sarà la sala didattica della sede del Parco Naturale del Marguareis a Chiusa di Pesio, comune da sempre legato alla Tre Rifugi, vista la tradizionale partenza a Pian delle Gorre. L'appuntamento serale sarà preceduto dalla conferenza riservata alla stampa che si svolgerà alle 17,30, sempre nella giornata di venerdì 9 marzo, presso la saletta Consigliare del Municipio di Mondovì alla presenza del Sindaco Stefano Viglione.
«E' con grande piacere che accogliamo un evento di simile portata per la nostra comunità – afferma Sergio Bussi, Sindaco di Chiusa Pesio – un vero e proprio tassello della nostra tradizione. Una bella iniziativa, proprio in un contesto di rinnovate ambizioni, che mi auguro possa trovare ottime prospettive future. La voglia di internazionalizzare sempre più l'evento non può far altro che renderci orgogliosi».
Gli fa eco Armando Erbì, Presidente del Parco Naturale del Marguareis: «Da uomo di turismo, non posso far altro che sottolineare la valenza dell'evento. L'importante è che chi rappresenta enti pubblici vada sempre incontro agli organizzatori. Saremo sempre in prima linea per ciò che ci compete, nonostante le ristrettezze, cercheremo di stare vicini alla Tre Rifugi offrendo logistica e assistenza».
La Tre Rifugi in questi anni è stata capace di adattarsi alle esigenze agonistiche in continuo mutamento: «Per la gara internazionale ISMF individuale di domenica 18 marzo 2012 - dichiara Giorgio Colombo, direttore tecnico - è stato messo a punto un nuovo itinerario che ricalca quello dello scorso anno, con passaggio sulla Cresta di San Lorenzo, ma arricchito da una seconda salita più impegnativa che raggiunge per cresta il Monte Castello, l'anticima del Seirasso e la Rocca dell'Infernotto, con successiva spettacolare discesa su pendio ripido. Il nuovo tracciato, particolarmente suggestivo per l'ambiente in cui si svolge, avrà una lunghezza di 27,0 km con dislivello positivo di 2.450 metri, tre salite, dieci cambi di assetto, molto tecnico e adatto a una competizione sportiva per atleti di alto livello».
Al fine di favorire la maggior partecipazione del pubblico alla gara, nella settimana precedente la Tre Rifugi, i rifugi del CAI di Mondovì saranno aperti e gestiti. Nella stessa settimana ci saranno due eventi agonistici collaterali:
- mercoledì 14 marzo: la gara a squadre notturna a Prato Nevoso;
- sabato 17 marzo: la 60ª Tre Rifugi "Ora come allora", evento nato dalla volontà di festeggiare lo storico traguardo della manifestazione; l'obbligatorietà degli sci da fondo ha l'intento di riunire tutti gli appassionati dello scialpinismo; la manifestazione vuole rievocare la tradizione della Tre Rifugi anche con la partecipazione di concorrenti con abbigliamento storico, si svolgerà a coppie, con partenza a cronometro sul tracciato originario di 26,7 km con 1980 m di dislivello.

 
27/02/2012 11:24
Snow Tubing a Prato Nevoso

Novità a Prato Nevoso. Tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 16 ed ogni venerdi e sabato in notturna dalle 20 alle 23,30 nella Conca divertimento assicurato con il Tubing sulla neve. A disposizione tre piste.

Info e prenotazioni per gruppi 342 0313719
 
26/02/2012 11:14
Fiaccolata Tricolore 150+1 - Le foto della manifestazione

Nata nel 2011 per celebrare la ricorrenza del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, anche quest'anno è stata riproposta con grande successo e partecipazione di pubblico la Fiaccolata Tricolore 150+1. Sabato 25 febbraio, i 151 maestri di sci delle scuole del comprensorio del Mondolè Ski, (Artesina, Frabosa e Pratonevoso) alle ore 21 sono partiti da Monte Moro per giungere dopo alcuni minuti nel cuore di Frabosa Soprana, in Piazza Marconi dove erano ad attenderli numerosi turisti e residenti. Al termine della fiaccolata, hanno preso la parola per un breve saluto i sindaci dei Comuni di Frabosa Soprana Pierangelo Giordanengo e di Frabosa Sottana Giovanni Comino. Una targa ricordo della manifestazione è stata consegnata dai due primi cittadini ad Adriano Conti, presidente del Mondolè Ski, ai direttori delle cinque scuole di sci che hanno dato vita alla fiaccolata e al giornalista genovese di Canale 5 Alberto Pastanella, per l'amicizia nei confronti del territorio, visto che da alcuni anni trascorre le sue vacanze qui. Dopo le premiazioni, musica e animazione per grandi e piccini.
Negli stand casette appositamente collocati ai due lati della piazza duranta tutta la serata sono stati distribuiti vin brulè, cioccolata calda e prodotti tipici locali.
L'appuntamento è rinnovato per il 2013 con l'edizione 150+2

Sotto il link per vedere le immagini della manifestazione
clicca qui per entrare
 
20/02/2012 08:54
7^ edizione del Raduno delle Mascotte d'Italia sulla neve martedi 21 febbraio ad Artesina

Giunto alla sua 7ma edizione, torna anche quest'anno l'appuntamento per i più piccini con Pinky e i suoi amici.
Mertedì 21 Febbraio a Piazzale Quarti alle ore 14.00 la simpatica kermesse carnevalesca inizierà con la gara sfilata dei bambini in maschera, lungo il tracciato del Campo Scuola Costabella.

Alle ore 15.00, dopo il tradizionale saluto al pubblico, sarà la volta delle Mascotte, impegnate sullo stesso percorso!!!

Dal palco de La Piazza in Festa foto di rito, premiazione e distribuzione di gadget concluderanno la manifestazione.
 
19/02/2012 19:31
Cronoscalata Monte Moro in notturna sabato 3 marzo 2012 ore 18,30

COMUNICATO STAMPA


GRANDE APPUNTAMENTO A FRABOSA SOPRANA CON LO SKI-ALP SABATO 3 MARZO 2012 - PROVA UNICA DI CAMPIONATO REGIONALE E PROVINCIALE DI VERTICAL A TECNICA CLASSICA


Mancano ancora quasi due settimane, ma a Frabosa Soprana è già tutto pronto per la cronoscalata in notturna, che avrà luogo sabato 3 marzo 2012 a partire dalle 18,30. Gli organizzatori di questa competizione (i ragazzi dello Ski-alp Frabosa e lo Sci Club Valle Pesio), insieme a tutto il paese, si augurano di ripetere l'ottimo risultato e la grande partecipazione ottenuti nelle passate edizioni.
Frabosa Soprana è infatti orgogliosa di poter ospitare sulle piste di casa questa competizione in quanto, grazie alla morfologia del territorio, offre le caratteristiche ideali per le competizioni dello ski-alp moderno.

Il programma per la giornata prevede il ritrovo degli atleti alle ore 17.00 per l'accreditamento, mentre la partenza avrà luogo direttamente dalla piazza del paese (800 m s.l.m.) con gli sci in mano alle ore 18,30. Dopo aver percorso un tratto a piedi gli atleti calzeranno gli sci per proseguire così fino allo striscione che indicherà la fine del percorso. Questa edizione non
sarà priva di novità, in quanto innanzitutto su suggerimento della F.I.S.I.
(Federazione Italiana Sport Invernali) verranno assegnati i titoli Regionali e Provinciali a tecnica classica di Vertical. La vera innovazione di quest'anno consiste tuttavia nella modifica che è stata apportata al percorso, con il fine
di dare più lustro a questo titolo. La direzione di salita, infatti, non sarà più Monte Moro ma Malanotte (1750 m s.l.m.), dove sarà sistemato lo striscione di arrivo.
Al termine della competizione si terrà la cena presso l'Hotel Excelsior e a seguire la premiazione.
Vige il regolamento Fisi e le categorie saranno: cadetti, junior, senior e master.
Rimanete sintonizzati per avere notizie per l'iscrizione!

Il video di presentazione della gara clicca sotto

http://www.youtube.com/watch?v=_saOTinb1uQ&feature=share


Frabosa Soprana, 18.02.2012
 
19/02/2012 19:30
Heliski nel Mondolè - Tutte le offerte

HELISKI NEL MONDOLE'


2 voli: uno sulla cima delle Alpi Liguri ed uno su Cima Mondolè, 2
discese freeride e recupero in elicottero a 250,00 euro a persona

3 voli: 2 salite Heliski sulle cime delle Alpi Liguri ed una su Cima
Mondolè, 3 discese freeride e recupero in elicottero a 300,00 euro a
persona I pacchetti comprendono:
- Heliski
- accompagnamento Guide Alpine
- Dotazioni di sicurezza (ARTVA pala
e sonda)
- Skipass Giornaliero Prato Nevoso

Per info e prenotazioni:

Silvio: 348 71 48 590 silvio@globalmountain.it info@globalmountain.it
Infopoint Mondolè: 0174 33 41 33 infopoint.pratonevoso@mondole.it


La scelta delle mete ed i versanti freeride è a discrezione degli accompagnatori in base alle condizioni meteo/innevamento.
 
17/02/2012 21:09
150+1 Sabato 25 febbraio Fiaccolata dei Maestri delle scuole del Mondolè Ski sulla Pista Monte Moro

Dopo il successo dello scorso anno in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, ritorna la Fiaccolata notturna dei Maestri delle Scuole sci del comprensorio Mondolè Ski. Alle 21 partenza dalla Pista Monte Moro con arrivo nel cuore di Frabosa Soprana in Piazza del Municipio.
A seguire musica, animazione per grandi e piccini. Distribuzione vin brulè, cioccolata calda e prodotti tipici locali.

Per ulteriori informazioni:
InfoPoint Mondolè: 0174 244481
Info Point Frabosa Soprana: 0174 244010
 
03/02/2012 20:42
Domenica 5 febbraio festa di San Biagio a Miroglio

Domenica 5 febbraio, nel primo giorno festivo dopo la ricorrenza liturgica fissata dalla Chiesa, la Comunità di Miroglio ricorderà Biagio, il santo titolare della sua Parrocchiale.
Lo farà con la celebrazione della santa Messa solenne delle ore 10, officiata dal Reverendo Parroco, nel corso della quale la locale cantoria animerà la liturgia ed al cui termine seguirà la tradizionale benedizione della gola contro ogni male della stessa, impartita utilizzando le candele benedette nel giorno della festa della Presentazione del Signore, detta anche candelora, simbolo di Cristo luce del mondo.
È una festa importante per il piccolo Borgo della Val Maudagna, che ricorda come una statua del Santo sia anche presente su una delle guglie del Duomo di Milano, la città dove in passato il panettone natalizio non si mangiava mai tutto intero, riservandone sempre una parte per il giorno a lui dedicato.
Come di consueto le balaustre dell’altare ospiteranno i pannelli con le immagini fotografiche raffiguranti i numerosi “Presepi in casa 2011” che, nel periodo natalizio, allestiti da Residenti e Villeggianti invernali, hanno aderito all’invito dell’Associazione San Biagio che, dal momento della sua nascita, nel 2007, ne promuove lo svolgimento.
Non mancherà neppure la consegna della consueta immagine ricordo che quest’anno raffigura il quadro con il Santo presente all’interno della Parrocchiale.
Al termine gli intervenuti potranno vivere un momento di conoscenza e socializzazione, sul piazzale antistante la chiesa, per poi ritrovarsi tutti insieme al ristorante “delle Alpi” dove verrà consumato il pranzo sociale (prenotazioni al numero 0174 244066).
Al termine del pranzo il momento celebrativo della giornata maggiormente atteso: la consegna del “Sanbiagino d’oro” a persona che nell’anno appena concluso si è particolarmente distinta per il bene della Comunità e dell’intera Valle.
Alberto Verardo
 
29/01/2012 13:18
Nuovo sito web frabosasopranaonline.blogspot.com

Novità per questo inizio del 2012. E' nato un nuovo sito per pubblicizzare le notizie, gli eventi e le manifestazioni di Frabosa Soprana, una delle perle del Comprensorio Mondolè Ski assieme ad Artesina e Prato Nevoso che fanno parte del comune di Frabosa Sottana.


clicca qui per entrare
 
22/01/2012 20:41
Braulio Vertical Tour, seconda tappa - Prato Nevoso ha risposto alla grande

COMUNICATO STAMPA


Finalmente il “Bràulio Vertical Tour 2012” è entrato nel vivo. In barba al sole primaverile che ha scaldato la Conca di Prato Nevoso quasi fossimo a fine stagione, sono stati due giorni di spettacolo e divertimento puro per l’unica tappa cuneese del Tour ospitata come tradizione nel complesso del Mondolè Ski.

Merito anche di chi continua a credere nello Snowpark di Prato Nevoso, anche se in condizioni d’innevamento scarse, dovute alla stagione avara di precipitazioni, compensate con un innevamento efficace per sciatori e snowboarders. E così la seconda tappa del “Bràulio Vertical Tour 2012” non ha tradito le attese. Quelle del pubblico che ha affollato gli stand degli sponsor che hanno popolato la zona di partenza delle risalite. E quella degli atleti, alcuni provenienti dal Team Hostile guidato da Marco Comisi e altri arrivati dalla vicina Liguria, che hanno offerto emozioni pure con una doppia session di slopestyle rail e sul Bag Jump montato appositamente per l’occasione.

La conferma che la scuola di Prato Nevoso, uno dei Park più efficienti e praticarti d’Italia, è ancora tra le migliori d’Italia in attesa che nelle prossime settimane arrivino le prime risposte seri e dalla concorrenza. Perché il “Bràulio Vertical Tour 2012” ora che è stato lanciato non si fermerà più: da qui a fine marzo altre nove tappe, con le prossime tre a Monte Bondone (28-29 gennaio), Bormio (4-5 febbraio), Alleghe (11-12 febbraio) che saranno valide per il Contest, quindi con sfide da adrenalina pura.

E accanto ai virtuosi di sci e tavole il pubblico di praticanti e semplici turisti che a Prato Nevoso, come a Cervinia tre settimane prima è stato riscaldato dall’animazione dello staff di Event’s Way, partecipando a giochi a premi e soprattutto prove, d’ogni genere. Quelle di materiali con Kästle e Custom Made, quelle di accessori con Camsport e Force Field, quelle di prodotti dal gusto unico come quelli di Nescafè e Ricola e ancora quelle della comodità offerta da Citroën DS4.

Il “Bràulio Vertical Tour 2012” è lanciato, impossibile resistergli. Com’è stato allo Snowfever di Prato Nevoso in occasione della “Bràulio Vertical Night”, ancora una volta uno degli appuntamenti più frequentati della due giorni cuneese. Insomma, gli assenti questa volta hanno avuto torto.


VERTICAL TOUR 2012 – Le Prossime Tappe

Monte Bondone 28-29 gennaio 2012
Bormio 4-5 febbraio 2012
Alleghe 11-12 febbraio 2012
Sestriére 18-19 febbraio 2012
Madesimo 25-25 febbraio 2012
Gressoney 10-11 marzo 2012
Zoldo Alto 17-18 marzo 2012
Ovindoli 24-25 marzo 2012
Livigno-Carosello 3000 30 e 31 marzo 2012


Ufficio stampa Braulio Vertical Tour
Federico Danesi Cell. (+39) 347/8485165 press@verticaltour.it


Prato Nevoso, 22 gennaio 2012
 
22/01/2012 10:33
Ferdinando Mulassano 11^ nello skeleton ai Giochi Olimpici Giovanili Invernali di Innsbruck

Il frabosano Ferdinando Mulassano ha gareggiato ieri nella prova di skeleton ai Giochi Olimpici di Innsbruck (Austria) classificandosi all'undicesimo posto, in una competizione che ha subito dei ritardi a causa dell'intensa nevicata che ha costretto gli organizzatori a diversi stop per ripulire la pista. La sua prova è da considerarsi positiva considerata la sua giovane età (non ancora 16 anni) rispetto agli altri concorrenti con almeno un'anno in più e quindi con maggiore esperienza. Ferdinando si è avvicinato a questo sport solo un'anno fa, quindi i margini di crescita sono molto ampi.
Nato a Mondovì il 6 luglio 1996, fratello del più celebre Giovanni (campione italiano della disciplina, premiato nel 2010 con la Castagna d’oro al Palasagra di Frabosa Sottana), risiede a Frabosa Sottana e gareggia con il Bob Club di Cortina.

Lo skeleton è uno sport individuale in cui gli atleti scendono lungo una pista ghiacciata su una slitta dotata di pattini, stando sdraiati in posizione prona, a pancia in giù con la testa in avanti ed i piedi indietro.
Tale postura caratteristica differenzia lo skeleton dallo slittino, dove gli atleti si sdraiano sulla schiena con la testa dietro ed i piedi in avanti.

Ai Giochi Olimpici Giovanili hanno parteciato 1045 atleti di età compresa tra i 15 ed i 19 anni in rappresentanza di 69 nazioni.

Il sito internet dei Giochi Olimpici di Innsbruck http://www.innsbruck2012.com


 
20/01/2012 09:39
Prato Nevoso weekend di neve e spettacolo con la tappa del "Braulio Vertical Tour"

COMUNICATO STAMPA


PRATO NEVOSO: WEEKEND DI NEVE E SPETTACOLO

E’ stato per ora un inverno difficile per molte della stazioni sciistiche piemontesi, ma Prato Nevoso sembra essere una piacevole eccezione. E il prossimo weekend la località simbolo del comprensorio Mondolè Ski sarà teatro della seconda tappa del “Bràulio Vertical Tour 2012”. Non solo lo spettacolo puro di snowboard e freestyle, ma anche tutto il corollario di emozioni che il Tour presenta.

Giulio Repetto, direttore della Prato Nevoso Ski, presenta così il connubio tra la località cuneese e il Bràulio Vertical Tour: “Ormai per noi è un evento consolidato, uno degli elementi che più caratterizza la nostra stagione invernale. Quest’anno il nostro staff ha fatto di tutto per poter allestire un trampolino all’altezza, compreso il posizionamento del Bag Jump e crediamo di esserci riusciti anche se la risposta la darà il pubblico”. In ogni caso per Prato Nevoso la stagione entra finalmente nel vivo: “Siamo riusciti di recente ad aprire anche le due piste del Notturno e lo Snowpark è frequentabile appieno. In più in zona è stato inaugurato un nuovo locale per la ristorazione. Insomma, il paese ha risposto bene, qui è tutto aperto. E con il Tour pensiamo di poter fare il pieno”.

Ricco il programma della due giorni allestita dalla Event’s Way. Si parte sabato 21 con l’apertura del Villaggio, collocato nella zona della Conca giusto a ridosso della partenza degli impianti, dalle 9.30 e sin da subito ci sarà spazio per animazione, degustazioni, distribuzione di gadgets e giochi, con simpatici premi, che andranno avanti per tutto il giorno sino alle 17. E in serata allo Snowfever, disco pub in Località Stalle Lunghe, l’imperdibile ‘Braulio Vertical Night’, vera serata evento che vedrà al centro della scena il famoso amaro alle 13 erbe bormino.

Domenica ancora apertura del Villaggio dalle 9.30 e alle 14.30 spazio al “Freestyle Show”. Sul trampolino piazzato in prossimità degli stand spazio alle esibizioni da brivido assicurate dai ragazzi del locale Team Hostile e da alcuni atleti provenienti dalle Scuole sci locali che stanno dando sempre più spazio alla maturazione di talenti nel campo dello snowboard e del freestyle. E a fine show, ancora divertimento assicurato nel Villaggio.



COS’E’ IL BRÀULIO VERTICAL TOUR

Il format del “Bràulio Vertical Tour”, organizzato dalla società torinese Event’s Way, vedrà da qui alla fine di marzo altre quattro tappe di demo con il ‘Freestyle Show’ e cinque di gara con il ‘Braulio Freestyle Contest’ che prevede un montepremi dedicato e il cui regolamento con i moduli d’iscrizione é disponibile sul sito www.verticaltour.it.

Ogni tappa sarà caratterizzata da esibizioni e gare di freestyle e snowboard con il denominatore comune dello spettacolo puro. Ad assicurare il tasso elevato di competizione sui jump per le esibizioni sarà una squadra capitanata da Luca Cassine con alcuni tra i protagonisti migliori tra certi gli skiers e gli snowboarders italiani di punta, con alcuni atleti locali che si aggiungeranno di tappa in tappa
Accanto al title sponsor Bràulio, amaro dalle 13 erbe che ha una vocazione naturale per la montagna e i suoi sport, saranno presenti partner prestigiosi come Citroën, auto ufficiale dell’evento con DS4, Nescafé e Ricola con le loro gustose degustazioni di prodotti.

Partner tecnici saranno Camsports e Forcefield (legati quest’anno anche alla FISI), così come Kästle e Custom Made che permetteranno di provare i loro sci e tavole. E ancora tra gli sponsor che accompagneranno il Vertical Tour troviamo Lumberjack, West Scout e Nikon. Media-tv partner ufficiale del Braulio Vertical Tour sarà invece Sky Sport attraverso la trasmissione ‘Icarus’, in onda su Sky Sport 2 e Sky Sport 3. Il “Braulio Vertical Tour” si avvarrà anche della collaborazione come Media Partner di Point Break, Snowpark.it, Sciare, Skiinfo.


PROGRAMMA DELLE GIORNATE

ore 9.30 Apertura Villaggio & Skier's energy breakfast
ore 11.00/14.00 Animazione e Vertical games
ore 14.30 * “Braulio Freestyle Contest: il Freestyle prende vita” sul Vertical jump
*Monte Bondone, Bormio, Alleghe, Gressoney, Livigno-Carosello 3000 (Contest TTR 3 Stelle)
ore 14.30 ** “Freestyle show” sul vertical jump
** Prato Nevoso, Sestriere, Madesimo, Zoldo Alto, Ovindoli
ore 16.00 Estrazione premi e Happy hour
Sabato ore 22.00 Braulio Vertical Night


VERTICAL TOUR 2012 – Le Tappe

Prato Nevoso 21-22 gennaio 2012
Monte Bondone 28-29 gennaio 2012
Bormio 4-5 febbraio 2012
Alleghe 11-12 febbraio 2012
Sestriére 18-19 febbraio 2012
Madesimo 25-25 febbraio 2012
Gressoney 10-11 marzo 2012
Zoldo Alto 17-18 marzo 2012
Ovindoli 24-25 marzo 2012
Livigno-Carosello 3000 30 e 31 marzo 2012


Torino, 20 gennaio 2012

Ufficio stampa Braulio Vertical Tour

Federico Danesi Cell. (+39) 347/8485165 press@verticaltour.it
 
17/01/2012 20:33
Mondolè Ski: dal 19 gennaio si amplia l'offerta sciistica del comprensorio

In attesa della neve vera si amplia l'offerta sciistica del Comprensorio con l'innevamento programmato!

A Prato Nevoso aperti la seggiovia blu con la pista 1 e il campo scuola:
Da domenica 8 gennaio tutti i giorni 8.30-17.00 e notturno nei giorni: martedì,giovedì, venerdì e sabato;
da martedì 17 gennaio a Prato Nevoso aperta anche la pista 2 e il Jibbing dello Snowpark con 6 strutture.

Ad Artesina da sabato 24 dicembre in poi, aperti tutti i giorni, la seggiovia del Colletto con le piste Gaviot e Colletto e i tappeti Campo Scuola e Costabella;
da giovedì 19 gennaio ad Artesina aperta anche la pista Primavera, quindi sarà completamente sciabile la SkiArea di Artesina 1400!

A Frabosa Soprana aperto il Campo scuola a Frabolandia e da sabato 21 gennaio anche la seggiovia doppia Paskireaux.
 
15/01/2012 21:35
Bràulio Vertical Tour Seconda tappa. A Prato Nevoso è tutto pronto (21-22 gennaio 2012)

COMUNICATO STAMPA


SECONDA TAPPA, A PRATO NEVOSO E’ TUTTO PRONTO

Appena il tempo di archiviare l’apertura stagionale segnata dalla tappa inaugurale di Cervinia, quantitativamente e qualitativamente di primissimo livello, e il “Bràulio Vertical Tour 2012” è già pronto per ripartire. Dalla Valle d’Aosta al Piemonte il passo è breve e nel weekend del 21 e 22 gennaio toccherà a Prato Nevoso, località del comprensorio Mondolè Ski che ha fatto di snowboard e freestyle, grazie ad un moderno ed efficientissimo Snowpark, uno dei suoi punti di forza.

L’appuntamento è stato in dubbio sino all’ultimo causa la penuria di neve che ha caratterizzato molte stazioni sciistiche del cuneese. Ma da Natale in poi a Prato Nevoso hanno lavorato al meglio per poter allestire piste all’altezza e la stagione è finalmente decollata. Come faranno gli atleti che parteciperanno al “Freestyle Show” che sarà l’evento clou del lungo weekend cuneese. Prato Nevoso doveva essere in realtà il primo appuntamento con il Contest vero e proprio, ossia la gara sul kick da15 metri che viene normalmente allestito per skiers e snowboarders.

Motivi si sicurezza hanno convinto gli organizzatori di Event’s Way, d’accordo con i responsabili locali, a modificare il programma: così nella zona della Conca al fianco delle biglietterie, sarà allestito un ricco programma di evoluzioni ed esibizioni con l’aiuto del Bag Jump, il materassone gonfiabile che solitamente accompagna gli allenamenti a secco degli atleti e che garantirà così le condizioni di massima sicurezza. Non ne perderà assolutamente lo spettacolo, garantito da una serie di atleti del comprensorio cuneese che nelle ultime stagioni grazie anche ad impianti come quello di Prato Nevoso sono cresciuti molto. Il Contest che doveva caratterizzare questa tappa è invece stato spostato in quella di Alleghe, in programma l’11 e 12 febbraio prossimi.

Al parterre non mancheranno nelle due giornate giornata animazione, giochi, intrattenimento, degustazioni, gadgets e appuntamenti espressamente ideati dagli sponsor. Inoltre lo staff del Tour sarà a disposizione del pubblico e dei visitatori per far provare sci e tavole da snowboard. E a chiudere il programma del sabato, dalle 22.30, assolutamente imperdibile la ‘Braulio Vertical Night’, vera serata evento che farà da ideale contorno al clima di festa generato dalla manifestazione.
Il Tour nelle prime quattro edizioni complessivamente ha portato oltre un milione di persone, fra turisti e praticanti, sulle piste delle località che l’hanno ospitato. Inoltre sono stati oltre 400mila gli utenti unici che hanno visitato il sito www.verticaltour.it


COS’E’ IL BRÀULIO VERTICAL TOUR

Il format del “Bràulio Vertical Tour”, organizzato dalla società torinese Event’s Way, vedrà da qui alla fine di marzo altre quattro tappe di demo con il ‘Freestyle Show’ e cinque di gara con il ‘Braulio Freestyle Contest’ che prevede un montepremi dedicato e il cui regolamento con i moduli d’iscrizione é disponibile sul sito www.verticaltour.it.

Ogni tappa sarà caratterizzata da esibizioni e gare di freestyle e snowboard con il denominatore comune dello spettacolo puro. Ad assicurare il tasso elevato di competizione sui jump per le esibizioni sarà una squadra capitanata da Luca Cassine con alcuni tra i protagonisti migliori tra certi gli skiers e gli snowboarders italiani di punta, con alcuni atleti locali che si aggiungeranno di tappa in tappa
Accanto al title sponsor Bràulio, amaro dalle 13 erbe che ha una vocazione naturale per la montagna e i suoi sport, saranno presenti partner prestigiosi come Citroën, auto ufficiale dell’evento con DS4, Nescafé e Ricola con le loro gustose degustazioni di prodotti.

Partner tecnici saranno Camsports e Forcefield (legati quest’anno anche alla FISI), così come Kästle e Custom Made che permetteranno di provare i loro sci e tavole. E ancora tra gli sponsor che accompagneranno il Vertical Tour troviamo Lumberjack, West Scout e Nikon. Media-tv partner ufficiale del Braulio Vertical Tour sarà invece Sky Sport attraverso la trasmissione ‘Icarus’, in onda su Sky Sport 2 e Sky Sport 3. Il “Braulio Vertical Tour” si avvarrà anche della collaborazione come Media Partner di Point Break, Snowpark.it, Sciare, Skiinfo.


PROGRAMMA DELLE GIORNATE


ore 9.30 Apertura Villaggio & Skier's energy breakfast
ore 11.00/14.0 Animazione e Vertical games
ore 15.00 * “Braulio Freestyle Contest: il Freestyle prende vita” sul Vertical jump
*Monte Bondone, Bormio, Alleghe, Gressoney, Livigno-Carosello 3000 (Contest TTR 3 Stelle)
ore 15.00 ** “Freestyle show” sul vertical jump
**Cervinia, Prato Nevoso, Sestriere, Madesimo, Zoldo Alto, Ovindoli
ore 16.00 Estrazione premi e Happy hour
Sabato ore 22.00 Braulio Vertical Night


VERTICAL TOUR 2012 – Le Tappe

Prato Nevoso 21-22 gennaio 2012
Monte Bondone 28-29 gennaio 2012
Bormio 4-5 febbraio 2012
Alleghe 11-12 febbraio 2012
Sestriére 18-19 febbraio 2012
Madesimo 25-25 febbraio 2012
Gressoney 10-11 marzo 2012
Zoldo Alto 17-18 marzo 2012
Ovindoli 24-25 marzo 2012
Livigno-Carosello 3000 30 e 31 marzo 2012

Torino, 15 gennaio 2012

Ufficio stampa Braulio Vertical Tour

Federico Danesi Cell. (+39) 347/8485165 press@verticaltour.it
 
10/01/2012 20:10
Servizio bus-navetta Frabosa Sottana-Artesina-Prato Nevoso

Dal 10 gennaio 2012 il servizio bus navetta che collega Frabosa Sottana con Artesina e Prato Nevoso è attivo dal lunedì al venerdì (nei periodi: gennaio, febbraio e vacanze di Pasqua) con i seguenti orari:

ANDATA MATTINO

Frabosa Sottana 9,47
Miroglio 9,50
Artesina 10,00
Prato Nevoso 10,15


ANDATA POMERIGGIO

Frabosa Sottana 15,15
Miroglio 15,20
Artesina 15,35
Prato Nevoso 15,50


RITORNO MATTINO

Prato Nevoso 10,45
Artesina 11,00
Miroglio 11,10
Frabosa Sottana 11,15



RITORNO POMERIGGIO

Prato Nevoso 16,00
Artesina 16,20
Miroglio 16,35
Frabosa Sottana 16,45



Per raggiungere Frabosa Sottana, gli utenti possono usufruire della linea ATI BUS “Mondovì- Frabosa Soprana” i cui orari sono consultabili al seguente link:
http://www.atibus.it/ORARI/250_109_mondovi_frabosa_1_1_2012_lurisia.pdf

I collegamenti nei giorni: sabato/domenica e festivi sono in fase di definizione da parte degli Enti competenti.

Per informazioni: 338.2283985
 
10/01/2012 18:22
Il frabosano Ferdinando Mulassano ai Giochi Olimpici Giovanili Invernali di Innsbruck (13-22 gennaio 2012)

Il frabosano Ferdinando Mulassano parteciperà alla prima edizione delle Olimpiadi Giovanili Invernali, in programma ad Innsbruck (Austria) da giovedi 13 a domenica 22 gennaio prossimo, nella disciplina dello skeleton.
Lo skeleton è uno sport individuale in cui gli atleti scendono lungo una pista ghiacciata su una slitta dotata di pattini, stando sdraiati in posizione prona, a pancia in giù con la testa in avanti ed i piedi indietro.
Tale postura caratteristica differenzia lo skeleton dallo slittino, dove gli atleti si sdraiano sulla schiena con la testa dietro ed i piedi in avanti.
Nato a Mondovì il 6 luglio 1996, fratello del più celebre Giovanni (campione italiano della disciplina, premiato nel 2010 con la Castagna d’oro al Palasagra di Frabosa Sottana), risiede a Frabosa Sottana e gareggia con il Bob Club di Cortina. Con la sua età è sicuramente uno degli atleti più giovani dei 1045 che saranno in gara nella città austriaca. Ai Giochi Olimpici Giovanili partecipano atleti di età compresa tra i 15 ed i 19 anni in rappresentanza di 69 nazioni. Si disputeranno in tutto 62 gare e l’Italia sarà presente in 15 discipline. La delegazione azzurra è composta da 41 atleti. Ferdinando Mulassano gareggerà sabato 21 gennaio alle 13,30 quale rappresentante della squadra azzurra in questa disciplina.

Il sito internet dei Giochi Olimpici di Innsbruck http://www.innsbruck2012.com
 
07/01/2012 16:14
Prato Nevoso - Nuovi orari degli impianti dopo le feste natalizie

Sabato 7 gennaio ultimo giorno della straordinaria apertura quotidiana del notturno.

Da Domenica 8 gennaio 2012 l'orario dell'apertura degli impianti torna al normale funzionamento di stagione:

Apertura degli impianti tutti i giorni dalle 8.30 (biglietteria 8.20) alle 16.45 (biglietteria 17)

Il notturno sarà aperto 4 notti a settimana, martedì, giovedì, venerdì e sabato.
Apertura dalle 20 (biglietteria 19.45) alle 22.50 (biglietteria 23)
 
06/01/2012 16:45
Frabosa Soprana: Sala Polivalente affollata per il concerto della Mondovì Band

Il 5 gennaio si è svolto il tradizionale Concerto di Capodanno della Mondovì Band presso i locali della Sala Polivalente di Frabosa Soprana. La serata, organizzata dal Comune di Frabosa Soprana, in collaborazione con Pro Loco, Associazione Culturale “E Kié” Fontane, Frabosa Ski e Confraternita dei Cavalieri della Raschera e del Bruss, ha visto la presenza di moltissimi appassionati di musica che hanno aderito con entusiasmo alla raccolta di fondi a favore della Casa di riposo “Maria Serra” di Frabosa Soprana.
Lo spettacolo ha avuto inizio intorno alle ore 21 e ha visto, tra gli altri, l’alternarsi di pezzi classici (Leichte Cavalerie, Radetzky), brani di musica più leggera (Abba Gold, Sono come tu mi vuoi, Innuendo) e grandi colonne sonore (La Strada, The magnificent Seven, Morricone’s Melody).
La serata è stata magistralmente condotta da Simona Fiandino, che ha presentato ogni pezzo narrandone origine e significato e ha sapientemente introdotto il Maestro Maurizio Caldera, la Mondovì Band e la cantante Cinzia Rosa.
 
05/01/2012 18:01
Il calendario degli eventi nel Comprensorio del Mondolè per l'inverno 2012

L’inverno nel Comprensorio MONDOLE’ SKI vi aspetta con un calendario ricco di eventi!

GENNAIO

Presepe vivente. Torce, fiaccole, bracieri, zampogne, riportano il borgo indietro nel tempo per il presepe vivente. Distribuzione di vin brulé, bevande calde, frittelle di mele.
La manifestazione si svolge giovedì 5 gennaio.
Loc. Pianvignale. Info: tel. 0174.244481.

Aspettando la Befana. Mercatino dell’artigianato. Si svolge giovedì 5 gennaio. Loc. Artesina. Info: tel. 0174.242000.

Arriva la Befana. Festa in piazza per grandi e bambini con l’arrivo della simpatica vecchina. Si svolge venerdi 6 gennaio dalle 12. Loc. Artesina.
Info: tel.0174.242000.

Concerto di Capodanno. Presso la Sala Polivalente concerto della “Mondovì Band” alle 21. Si svolge giovedi 5 gennaio. Loc. Frabosa Soprana.
Info: tel.0174.244010.

Presepe vivente. Rappresentazione del presepe presso la chiesa di San Rocco in piazza Municipio aspettando l'arrivo dei Re Magi a cavallo. Si svolge
venerdì 6 gennaio alle 18. Loc. Frabosa Soprana. Info: tel. 0174.244000

Grande sfilata dei Cani Bovari del Bernese. Appuntamento ore 14 a Frabolandia per grandi e piccini, ore 17 sfilata per il centro del paese con
il traino dei tradizionali carrettini. Si svolge venerdì 6 gennaio. Loc.
Frabosa Soprana. Info: tel.0174.244010.

Braulio Vertical tour. Evento organizzato per il terzo anno di fila, il Vertical Tour è una manifestazione che riesce a coniugare spettacolo e divertimento: esibizione di alcuni tra gli atleti più
rilevanti nel panorama del freestyle, disciplina che riscuote sempre più successo tra gli appassionati di sci e snowboard.
Villaggio espositivo in Conca con gadget. La manifestazione si svolge sabato 21 e domenica 22 gennaio. Loc. Prato Nevoso.
Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Artesina Freeride Fest. Accompagnamenti Freeride, gare e dimostrazioni della disciplina sportiva, musica, grigliate, feste in maschera, fiaccolata e tanto altro. La manifestazione si volge da venerdi 20 a lunedi 23 gennaio.
Loc.Artesina. Info: tel. 0174.242000; www.artesina.it

151° Anniversario dell’Unità d’Italia. Evento di comprensorio con fiaccolata e festa in piazza, animazione e prodotti tipici. Si svolge sabato
28 gennaio. Loc. Frabosa Soprana. Info: tel.0174.244010.

Il mercatino sotto i portici. Artigianato, antiquariato, prodotti tipici e biologici, alimentare, opere dell'ingegno.
Si svolge domenica 29 gennaio. Loc. Artesina.
Info: tel. 347.8875206; 0174.242000.

Presepe in grotta. Nella grotta del Caudano, presepe classico con statuine di dimensione variabile tra i 30 e i 45 cm: luci colorate e sottofondo di musica natalizia. Il presepe rimarrà visitabile dall'8 dicembre fino a fine gennaio. Info: tel. 339.5928256.


FEBBRAIO

Week end Telemark. Alla scoperta di una disciplina dello sci di altri tempi. Prove di Telemark, corsi e noleggio gratuiti. Si svolge sabato 4 e
domenica 5 febbraio. Info: tel.0174.244010.

Winter Wheels. Sulle piste di Prato Nevoso si tiene la prima vera e unica competizione in Italia di motocross diretttamente sulla
neve. I migliori atleti e le migliori scuderie italiane e internazionali si
sfidano anche quest’anno con manovre e sorpassi superando le leggi fisiche e la gravità, mettendo in risalto tutta la potenza delle moto da cross e il
coraggio e l’abilità dei loro piloti. Si svolge sabato 11 e domenica 12 febbraio.
Loc. Prato Nevoso. Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Il mercatino sotto i portici. Artigianato, antiquariato, prodotti tipici e biologici, alimentare, opere dell'ingegno. Si svolge domenica 5 e domenica 19 febbraio. Loc. Artesina. Info: tel. 347.8875206

Divertimento in piazza. Festa a animazione in piazza per grandi e piccini by Che Idea. Si svolge domenica 12 febbraio. Loc. Artesina. Info: 0174.242000

Pinky e le mascotte. 7^ edizione del raduno sulla neve delle mascotte provenienti da tutta Italia. Si svolge martedi 21 febbraio. Loc. Artesina.
Info:0174.242000

Test Tavole Nitro Fiat. Sarà possibile provare le tavole da snowboard marchiate Fiat, sponsor ufficiale 2012 dello Snowpark. Si svolge sabato 25 e
domenica 26 febbraio. Loc. Pratonevoso. Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.


MARZO

Cronoscalata in notturna al Monte Moro. Con partenza a piedi dal centro del paese, suggestiva ascesa notturna al Monte Moro per appassionati del genere. Si svolge sabato 3 marzo.
Loc. Frabosa Soprana. Info: tel.0174.244010.

Bimbi in piazza. Villaggio benefico by Che Idea e animazione per bambini. Si svolge domenica 4 marzo. Loc. Artesina. Info: tel. 0174.242000.

Sunset running race. Per tutti coloro a cui piace correre, la 2^ edizione di corsa sulla neve sulla lunghezza di 10 km sulle piste di Prato Nevoso.
Si svolge sabato 10 marzo. Loc. Prato Nevoso.
Info: tel. 0174.334100 – 0174.334133

Sciando con le stelle. 9^ edizione della gara di sci alpinismo in notturna, a tecnica individuale libera e classica.
Si svolge sabato 10 marzo. Loc. Prato Nevoso. Info: tel.338.7549571

Head-am-a-tour. Tradizionale appuntamento per la competizione amatoriale di freestyle di sci e snowboard. Si svolge sabato 10 e domenica 11 marzo.
Loc. Prato Nevoso. Info: tel. 0174.334100; 0174.334133

Divertimento in piazza. Festa a animazione in piazza per grandi e piccini by Che Idea. Si svolge domenica 11 marzo. Loc. Artesina. Info: 0174.242000


Mangiaski. Giornata enogastronomica su sci e snowboard: un modo per abbinare lo sport sulla neve e i piatti ed i vini tipici del territorio.
Si svolge sabato 17 marzo. Loc. tutto il Comprensorio.
Info: tel. 0174.334133 – 0174.244010 – 0174.242000

Il mercatino sotto i portici. Artigianato, antiquariato, prodotti tipici e biologici, alimentare, opere dell'ingegno.
Si svolge domenica 18 marzo. Loc. Artesina. Info: tel. 347.8875206


APRILE
Spring Splash. Festa goliardica di fine stagione dove l’obiettivo non sarà vincere ma… superare incolumi una piscina d'acqua lunga 30 m con il mezzo più stravagante possibile.
Lo scopo è sorprendere la giuria con l'equipaggiamento più pazzo e
divertente possibile in un contesto di musica, allegria, grigliate… e tanta tanta festa. Si svolge lunedi 9 aprile.
Loc. Prato Nevoso. Info: tel.0174.334100 – 0174.334133
 
04/01/2012 15:59
Grande festa per il Capodanno in piazza di Frabosa Soprana

Un altro evento frabosano è brillantemente riuscito grazie alla collaborazione tra il Comune di Frabosa Soprana, la Pro Loco, la Frabosa Ski e il Mondolè Ski. I festeggiamenti hanno preso il via già nel tardo pomeriggio, grazie all’allestimento del Villaggio in piazza Marconi con le casette promozionali della Scuola Sci Frabosa, Frabolandia, Infopoint Mondolè e con la distribuzione di vin brulè, bibite e dolci.
Alle 17,30 un divertente Mago Merlino ha deliziato le famiglie ed in particolare i più piccoli, che hanno avuto la possibilità di farsi scattare foto ricordo in compagnia di Leon, il camaleonte mascotte di Frabolandia. Alle 18 ha avuto inizio la consueta fiaccolata dei maestri di sci e dei dipendenti della Frabosa Ski, che ha illuminato la piazza con un fuoco tricolore con il quale è stato poi acceso il falò beneaugurante per il nuovo anno, bruciando il pupazzo simboleggiante il 2011. Per tutta la durata dei festeggiamenti sono stati distribuiti ai numerosi partecipanti: vin Brulè, panettone, biscotti, pizzette, focaccine e bibite di vario tipo.
Alle 23 sono ripresi i festeggiamenti in piazza Marconi, dopo i cenoni organizzati da tutti i locali di Frabosa Soprana, con musica mixata da un abile dj che ha fatto ballare i moltissimi ospiti fino oltre le 3 di notte.

Frabosa Soprana, 02/01/2012
 
04/01/2012 13:38
Grande successo per il convegno "Slalom tra le difficoltà"

Venerdi 30 dicembre si è svolto con grande affluenza di pubblico presso la sala polivalente di Frabosa Soprana il convegno sulla psicologia applicata allo sci alpino dal titolo "Slalom tra le difficoltà".
L'evento organizzato dallo Sci Club Frabosa con il patrocinio della Federazione Italiana Sport Invernali e dal Comune di Frabosa Soprana, ha visto la presenza di relatori del calibro di Piero "Pierino" Gros, Gianluca Rulfi, Carlo La Magna Zimmermann, Paolo Deflorian, Stefano Viglione.
La serata è stata magistralmente condotta dalla Dott.ssa Francesca Vinai e da un moderatore d'eccezione: Pietro Blengini, grande conoscitore del mondo dello sci agonistico in quanto Vice Presidente del Comitato della Alpi Occidentali F.I.S.I., nonchè Assessore Provinciale al Turismo.

Il congresso ha avuto inizio verso le ore 21 con un'introduzione alla serata di Mauro Liprandi, Presidente dello Sci Club Frabosa, che ha poi ceduto la parola alla Dott.ssa Vinai la quale ha presentato il progetto di "Mental training", unico nel suo genere in queste zone e che sarà portato avanti per i prossimi due anni in collaborazione con lo sci club ospitante. La proposta della dottoressa riguarda in particolar modo gli allenatori e gli atleti ma si sta pensando di allargarla anche ai genitori.

Le spese del progetto saranno sostenute unicamente dallo Sci Club Frabosa (il che evidenzia, soprattutto in questi tempi di crisi, la preparazione a 360° che lo Sci Club intende dare ai suoi ragazzi).
Successivamente Pietro Blengini ha introdotto i relatori ponendo loro domande riguardanti l'argomento di discussione con particolare riferimento alla loro carriera in nazionale (Piero Gros e Stefano Viglione), al compito di allenatori di squadre sportive di alto livello (Paolo Deflorian e Gianluca Rulfi) o al rapporto "ingombrante" che si può creare tra genitori e figli (Paolo Deflorian, Piero Gros, Carlo La Magna Zimmermamm).

Prossimo appuntamento in calendario: giovedi 5 gennaio ore 21
Concerto di Capodanno presso la sala polivalente di Frabosa Soprana.


Frabosa Soprana, 1 gennaio 2012
 
23/12/2011 13:22
"Scatti d'artista" -Mostra itinerante della fotografa Resy Bruno a Frabosa Sottana

COMUNICATO STAMPA

Il Comune di Frabosa Sottana in collaborazione con l’Ufficio Turistico comunica che dal 25 dicembre 2011 all'8 gennaio 2012 presso la Confraternita dei Santi Giovanni e Bonaventura (vicino alla Chiesa Parrocchiale di San Giorgio) è allestita la Mostra Retrospettiva della rinomata fotografa Resy Bruno (1934-2004).

Nata nella borgata Gurai di Pianvignale (frazione di Frabosa Sottana) Resy, da ragazza, raggiunse nel secondo dopoguerra il padre Giuseppe che, per fare fortuna, aveva aperto un piccolo laboratorio fotografico in Frabosa Soprana.
Genitore attento e interessato alle novità del tempo, le svelò tutti i
segreti del mestiere e la indirizzò all’arte vera e propria della fotografia. Resy si rivelò subito un'appassionata indagatrice dell'animo umano e della bellezza presente in ogni cosa che la circondava.
Studiò i volti rugosi, le mani incallite ed i gesti quotidiani delle persone umili e riservate, di quella gente operosa delle alte valli frabosane. Con i suoi scatti immortalò inoltre splendidi scorci paesaggistici, interni di spartane e povere abitazioni, studiando in modo particolareggiato l'incidenza della luce, ottenendo effetti chiaroscurali sorprendenti ed emozionanti, paragonabili agli studi caravaggeschi. Le fotografie in mostra trasmettono a chi le osserva un'emozione ed un ricordo.
E’ possibile ammirare il frutto del lavoro di Resy Bruno grazie soprattutto alla preziosa e paziente conservazione delle sue opere nonchè alla disponibilità alla loro divulgazione concessa dal dottor Roatta.

Orari di apertura della mostra:
festivi 10.00 - 12.00
feriali 15.00- 16.30


possibilità di visita in altri orari previo contatto con l’Ufficio Turistico
Ingresso libero
Per informazioni : Mondolè Infopoint 0174.244481
 
22/12/2011 18:46
Venerdì 30 dicembre ore 20,45 Convegno di psicologia e sci alpino a Frabosa Soprana con la partecipazione tra gli altri di Perino Gros e di Gianluca Rulfi tecnico della Nazionale azzurra di sci alpino

Lo Sci Club Frabosa con il patrocino del Comune di Frabosa Soprana e della F.I.S.I. - Federazione Italiana Sport Invernali
organizza venerdì 30/12/2011 alle ore 20,45 a Frabosa Soprana presso la sala Polivalente un convegno sugli aspetti della psicologia in ambito sportivo, “Mentaltraining e sci Alpino” dal titolo:

"slalom tra le difficoltà; allenarsi per vincere con gambe e testa"

Interverranno durante la serata:

Piero Gros,Gianluca Rulfi,Stefano Dalmasso,Carlo La Magna Zimmermann,
Paolo Deflorian,Stefano Viglione,Chiara Ottone con la collaborazione
della Dott.ssa Francesca Vinai psicologa in ambito sportivo.

Per informazioni:

Infopoint Mondolè di Frabosa Soprana 0174.244010

Sci Club Frabosa 3381754483
 
20/12/2011 10:43
Nel weekend apertura parziale impianti (Pratonevoso venerdi 23/12 - Artesina sabato 24/12)

Pratonevoso ed Artesina sono le prime stazioni sciistiche della provincia granda ad aprire seppur parzialmente i propri impianti nel weekend che precede il Natale 2011. Tutto ciò è stato reso possibile dalle basse temperature di questi ultimi giorni che hanno permesso di mettere in funzione gli impianti di innevamento artificiale. Di seguito il dettaglio delle aperture:

Pratonevoso: apertura impianti sci Venerdì 23 dicembre 2011

(seggiovia blu e campo scuola) dalle ore 8 alle ore 17,00

A partire da Lunedì 26 dicembre 2011: dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 alle 23


Alcune novità per il 2012: per i bambini sono stati realizzati nuovi servizi come lo snowtubing e il bob in "un'area riservata, sicura e dotata di tappeto di risalita. Aree per il tempo libero o il semplice relax in conca, solarium.
E un esclusivo campo scuola dedicato al freestyle e allo snowboard, situato sulla Collina dei Daini, al Borgo Stalle Lunghe, anch'esso dotato di tappeto di risalita.

New entry "un bar direttamente accanto alla zona jump, che sarà anche dotata di un tappeto "big air" di 15x15mt che consentirà a tutti di provare a chiudere i trick più impegnativi in assoluta sicurezza.
E, last but not least, un nuovo anello di fondo (ad ingresso gratuito!!) in zona Caudano, per consentire agli amanti dello sci nordico di vivere la propria passione a Prato Nevoso!
E per chi non scia disponibili "Go Kart da neve ed il noleggio motoslitte".



Artesina: apertura impianti sci sabato 24 dicembre

Sabato 24 Dicembre inizia la stagione sciistica di Artesina - MondoleSki con l'APERTURA DELLA SEGGIOVIA COLLETTO, pista Gaviot, e di un tappeto Campo Scuola.

TARIFFE SKIPASS
Giornaliero Adulti € 15,00
Giornaliero Junior € 10,00
Giornaliero Baby € 7,00

L'impianto di innevamento programmato continua a lavorare ad ottimo regime nell'intento di estendere quanto prima l'area sciabile, per cui non si escludono aggiornamenti entro sabato.

Vi aspettiamo numerosi per dare un calcio 'scarponi ai piedi' alle avversità climatiche di un dicembre quanto mai dispettoso.
 
19/12/2011 19:47
La "Tre Rifugi" nel calendario di Coppa Italia di Scialpinismo

Tante novità per festeggiare lo storico traguardo della 60^ edizione

Si svolgerà domenica 18 marzo 2012 la sessantesima edizione della ‘Tre Rifugi’, gara internazionale di scialpinismo. Il Comitato Organizzatore, presieduto dal Prof. Teresio Sebastiano Sordo, continuerà a impegnarsi nel segno della tradizione, puntando sull’internazionalità di una manifestazione che vanta oltre mezzo secolo di storia: «Ringrazio tutti i collaboratori – afferma il Prof. Sordo – per la fiducia e per il grande impegno profuso nell’organizzazione di un evento che è motivo di orgoglio e vanto della storia valligiana del Monregalese».
Martedì 13 dicembre, nella sede Fisi di Via Piranesi a Milano, lo scialpinismo azzurro si è presentato alla stampa scegliendo di "scendere" dalle valli alla città con l'obiettivo di farsi conoscere da un pubblico più ampio rispetto alla cerchia degli appassionati. Alla presenza del saluzzese Armando Mariotta, presidente della ISMF – la Federazione Internazionale – sono stati presentate le prove italiane di Coppa del Mondo ed il Circuito di Coppa Italia, che comprende tre Campionati Italiani (individuale, a squadre, top class) e sei gare nazionali tra cui la grande classica del Monregalese.
«Per festeggiare nel migliore dei modi questo storico traguardo – dichiara il direttore tecnico Giorgio Colombo – il C.O. ha deciso di organizzare una manifestazione 'ad hoc'. Nella giornata di sabato 17 marzo verrà proposta la 'TRE RIFUGI, ORA COME ALLORA' che vedrà gli atleti impegnati con le attrezzature che negli anni hanno scritto la storia della manifestazione. L'evento principale, che si svolgerà nella giornata di domenica, è inserito nel circuito ufficiale ISMF e verrà proposto per la prima volta come gara individuale. Una scelta che porta a una migliore valorizzazione degli atleti, oltre che una maggiore semplicità organizzativa ed un incremento dei partecipanti soprattutto tra i giovani».

 
19/12/2011 19:46
Braulio Vertical Tour 2012: 11 tappe di adrenalina pura: la seconda tappa a Pratonevoso il 21 e 22 gennaio 2012

COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE BRAULIO VERTICAL TOUR 2012


Parte il 29 dicembre a Cervinia la 5^ edizione, un viaggio lungo tre mesi e mezzo che promette gare e spettacolo ad "alta quota".

L’attesa sta per lasciare il passo allo spettacolo, all’adrenalina pura, al divertimento e alla passione. In tre parole sole, torna il Braulio Vertical Tour 2012 che il 29 e 30 dicembre prossimi vivrà la prima di undici imperdibili tappe a Cervinia. E’ la quinta edizione di un evento creato dall’agenzia torinese Event’s Way ormai radicato nel panorama degli sport invernali italiani per la sua capacità innovativa di riuscire a coinvolgere un pubblico trasversale, dagli appassionati di snowboard e freestyle ai semplici curiosi. E da quest’anno il main sponsor sarà l’Amaro Braulio. “A mio avviso – commenta Flavio Gallarato, organizzatore dell’evento - il ‘Vertical Tour 2012’ non poteva trovare un partner più azzeccato. Braulio è l'amaro alpino per nascita e questa sponsorizzazione conferma la volontà di Braulio di investire sul suo territorio d'origine per eccellenza, ossia la montagna. Grazie alle sue 13 erbe aromatiche e all'invecchiamento in botti di rovere, Braulio è l'amaro ideale per chi ama vivere la natura in modo distintivo e senza compromessi". Da non perdere quindi le ‘Braulio Vertical Nights’, vere serate evento che faranno da ideale contorno al clima di festa generato dalla manifestazione.

Dopo la tappa di Cervinia il Braulio Vertical Tour vivrà altri dieci appuntamenti che toccheranno Prato Nevoso (21-22 gennaio), Monte Bondone (28-29 gennaio), Bormio (4-5 febbraio), Alleghe (11-12 febbraio), Sestriére (18-19 febbraio), Madesimo (25-25 febbraio), Gressoney (10-11 marzo), Zoldo Alto (17-18 marzo), Ovindoli (24-25 marzo) prima del gran finale previsto per il 30 e 31 marzo a Livigno.

La formula del Braulio Vertical Tour non è cambiata, evolvendosi in meglio: ogni tappa sarà caratterizzata da esibizioni e gare di freestyle e snowboard con il denominatore comune dello spettacolo puro. Ad assicurare il tasso elevato di competizione sui jump per le esibizioni sarà una squadra capitanata da Luca Cassine: tra i protagonisti certi gli skiers Stefan Schenk, Raffaele Cusini, Velentino Mori, Denis Battisti, Emanuele Galli, Yuri Silvestri e gli snowboarders Tato Chiala, Matteo Borgardt, Davide Vagheggi, Matteo Ferraris, Filippo Maquignaz, Umberto Biglia, con altri nomi che si aggiungeranno nelle tappe successive. Il format del Braulio Vertical Tour prevede quindi sei tappe di demo con il ‘Freestyle Show’ e cinque di gara con il ‘Braulio Freestyle Contest’ che prevede un montepremi dedicato e il cui regolamento con i moduli d’iscrizione sarà disponibile sul sito www.verticaltour.it.

Accanto al title sponsor Braulio saranno presenti partner prestigiosi come Citröen, Nescafé, Ricola. In particolare Citroën è “Auto Ufficiale” di questo evento che ha, come comune denominatore, la ricerca di prestazioni sempre più spettacolari, attraverso gare ed esibizioni che coinvolgono un pubblico non solo esclusivamente giovane. E in uno stand dedicato si potrà ammirare la vettura ufficiale della manifestazione: CITROËN DS4.
Ricola invece è diventato un tradizionale partner del Vertical Tour e partecipa per la quinta stagione consecutiva al tour itinerante invernale. Il Bràulio Vertical Tour 2012 raggiunge un gran numero di appassionati di freestyle e implementa, con ulteriori 11 tappe, le attività di Ricola per far assaggiare al più grande numero di frequentatori delle più belle località sciistiche la bontà delle sue specialità.
"È un piacere per noi far degustare anche questo anno - dichiara Carlo Oldani, Marketing Manager Nescafé - in occasione della V^ edizione del Vertical Tour i nostri prodotti agli amanti degli sport invernali sulla neve: il freddo, la montagna, lo sport, la volontà di riscaldarsi e ricaricarsi in compagnia rendono Nescafé Mocaccino, Nescafé Ginseng Coffee e Nescafé Caffè Nocciola, i partners ideali per una pausa all'insegna del gusto e dell'energia. Abbiamo voluto, anche quest'anno, dare il nostro contributo a questa interessante manifestazione sportiva, avvicinandoci così a tutti gli appassionati di Sky e Snowboard Freestyle".
Partner tecnici ex novo saranno Camsports e Forcefield, che sono anche al fianco degli atleti targati FISI. Sarà possibile per tutti testare sia le protezioni Forcefield misurandone la comodità e qualità sia le videocamere Camsports riprendendo le proprie performances e acquistare i prodotti a condizioni particolari.
E ancora tra gli sponsor che accompagneranno il Vertical Tour Lumberjack, West Scout, Kästle e Nikon. Media-tv partner ufficiale del Braulio Vertical Tour sarà invece Sky Sport attraverso la trasmissione ‘Icarus’, in onda su Sky Sport 2 e Sky Sport 3. Il Braulio Vertical Tour si avvarrà anche della collaborazione come Media Partner di Point Break, Snowpark.it, Sciare, Skiinfo e tutti gli eventi saranno patrocinati dai Comuni e dalle Atp locali di Cervinia, Gressoney, Sestriére, Prato Nevoso, Bormio, Livigno, Madesimo, Zoldo Alto, Alleghe, Monte Bondone, Ovindoli oltre che dalle società che gestiscono in loco gli impianti sciistici.

Al parterre non mancheranno quindi per tutta la giornata animazione, giochi, intrattenimento, degustazioni, gadgets e appuntamenti espressamente ideati dagli sponsor. Inoltre lo staff del Tour sarà a disposizione del pubblico e dei visitatori per far provare sci e tavole da snowboard.
Il Tour nelle prime quattro edizioni complessivamente ha portato oltre un milione di persone, fra turisti e praticanti, sulle piste delle località che l’hanno ospitato. Inoltre sono stati oltre 400mila gli utenti unici che hanno visitato il sito www.verticaltour.it


Info e immagini www.verticaltour.it

Iscrizioni e regolamento per il Contest del Braulio Vertical Tour www.verticaltour.it

Ufficio stampa Braulio Vertical Tour

Federico Danesi Cell. (+39) 347/8485165 press@verticaltour.it
 
03/12/2011 18:23
L'inverno nel comprensorio Mondolè Ski vi aspetta con un calendario ricco di eventi
DICEMBRE

Ballo con orchestra dal vivo ogni sabato del mese di dicembre. Al Palasagra di Frabosa Sottana tutti i sabato sera si balla con orchestra dal vivo (possibilità di cena alle 20).
Si svolge sabato 3 – 10 – 17 – 24.
Info:349.3424894

Mercatini di Natale. Nello storico Collegino e nella chiesa sconsacrata di San Rocco si potranno acquistare addobbi natalizi, statuine per il presepe, regali e pensieri natalizi, contornati da antichi sapori dolci e salati delle nostre vallate. Sabato 10 dicembre dalle 15 alle 23 e domenica 11 dalle 10 alle 18. Sotto il tendone in piazza sabato alle 20 e domenica alle 12 musica e balli e degustazione di piatti tradizionali piemontesi. Loc. Frabosa Soprana
Info: tel.0174.244010.

Presepe in grotta. Nella grotta del Caudano, presepe classico con statuine di dimensione variabile tra i 30 e i 45cm: luci colorate e sottofondo di musica natalizia. Il presepe rimarrà visitabile dall’8 dicembre fino a fine gennaio. Info: tel.339.5928256.

Railway to heaven. La più importante manifestazione nazionale freestyle di inizio stagione. Una due giorni dove i migliori skier e snowboarder italiani ed internazionali si sfidano fino all’ultimo trick con foto e video shooting, dj-set ed il consueto party finale.
L’evento si svolge sabato 17 e domenica 18 dicembre. Loc. Prato Nevoso.
Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Concerto e Messa della Vigilia. Nella Parrocchiale di San Giorgio in Frabosa Sottana si aspetta la mezzanotte con il concerto di musica classica e canti natalizi alle 21 e a seguire funzione religiosa con accompagnamento di canti a tema eseguiti da un Tenore. Si svolge sabato 24.
Info: tel.0174.244481.

Presepe vivente. Torce, fiaccole, bracieri, antichi mestieri, riportano il borgo indietro nel tempo per il presepe vivente. Distribuzione di vin brulé, bevande calde, frittelle di mele, caldarroste. La
manifestazione si svolge sabato 24 e giovedì 29 dicembre. Loc.Pianvignale.
Info: tel.0174.244481.

Concerto nella grotta. Tradizionale concerto di Natale nella grotta di Bossea (Frabosa Soprana). Si svolge lunedì 26 dicembre. Ore 17. Info: tel. 0174.349240 – 345.1282581

Il mercatino sotto i portici. Artigianato, antiquariato, prodotti tipici e biologici, alimentare, opere dell’ingegno. Si svolge venerdì 30 dicembre. Loc. Artesina.
Info: tel. 347.8875206; 0174.242000

Fiaccolata di fine anno. Tradizionale fiaccolata sulle piste alle 18 con partenza da Monte Moro e arrivo direttamente in Piazza Marconi nel cuore del paese. A seguire falò, distribuzione di panettone, cioccolata e vin brulé e dalle 23 musica dal vivo per salutare il nuovo anno.
Si svolge sabato 31 dicembre. Loc. Frabosa Soprana.
Info: tel. 0174.244010.

Capodanno in conca. Grande festa in conca per festeggiare l’arrivo del nuovo anno, con spettacoli sulla neve, fiaccolate, fuochi d’artificio e musica non stop. Si svolge sabato 31 dicembre.
Loc. Prato Nevoso. Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Fiaccolata sulle piste. Capodanno sci ai piedi per una spettacolare fiaccolata sulle piste alle 18 e festa in piazza aspettando i fuochi d’artificio a mezzanotte. Si svolge sabato 31 dicembre.
Loc. Artesina. Info: tel.0174.242000.

Capodanno al Palasagra. Grande festa con cena, musica, balli e divertimento in attesa del nuovo anno. Si svolge sabato 31 dicembre. Info:349.3424894.


GENNAIO

Presepe vivente. Torce, fiaccole, bracieri, zampogne, riportano il borgo indietro nel
tempo per il presepe vivente. Distribuzione di vin brulé, bevande calde, frittelle di mele.
La manifestazione si svolge giovedì 5 gennaio. Loc. Pianvignale.
Info: tel. 0174.244481.

Aspettando la Befana. Mercatino dell’artigianato. Si svolge giovedì 5 gennaio. Loc. Artesina.
Info: tel. 0174.242000.

Arriva la Befana. Festa in piazza per grandi e bambini con l’arrivo della simpatica
vecchina. Si svolge venerdì 6 gennaio. Loc. Artesina. Info: tel.0174.242000.

Concerto di Capodanno. Presso la Sala Polivalente concerto della “Mondovì Band” alle 21.Si svolge giovedì 5 gennaio. Loc. Frabosa Soprana. Info: tel.0174.244010.

Presepe vivente. Rappresentazione del presepe presso la chiesa di San Rocco in piazza Municipio aspettando l’arrivo dei Re Magi a cavallo. Si svolge venerdì 6 gennaio alle 18. Loc. Frabosa Soprana. Info: tel.0174.244010.

Grande sfilata dei Cani Bovari del Bernese. Appuntamento ore 14 a Frabolandia per grandi e piccini, ore 17 sfilata per il centro del paese con il traino dei tradizionali carrettini. Si svolge venerdì 6 gennaio. Loc. Frabosa Soprana. Info: tel.0174.244010.

Winter Wheels. Sulle piste di Prato Nevoso si tiene la prima vera e unica competizione in Italia di
motocross direttamente sulla neve. I migliori atleti e le migliori scuderie italiane e internazionali si sfidano anche quest’anno con manovre e sorpassi superando le leggi fisiche e la gravità, mettendo in risalto tutta la potenza delle moto da cross e il coraggio e l’abilità dei loro piloti. Si svolge
sabato 14 gennaio. Loc. Prato Nevoso. Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Cronoscalata in notturna al Monte Moro. Con partenza a piedi dal centro del paese, suggestiva ascesa notturna al Monte Moro per appassionati del genere. Si svolge sabato 14 gennaio.
Loc. Frabosa Soprana. Info: tel.0174.244010.

Campionato Regionale di Half Pipe. Presso lo snowpark di Prato Nevoso i campioni di snowboard si sfidano con spettacolari acrobazie. Si svolge sabato 14 e domenica 15 gennaio.
Loc. Prato Nevoso. Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Jägermeister Vertical tour. Evento organizzato per il terzo anno di fila, il Vertical Tour è una manifestazione che riesce a coniugare spettacolo e divertimento: esibizione di alcuni tra gli atleti più rilevanti nel panorama del freestyle, disciplina che riscuote sempre più successo tra gli
appassionati di sci e snowboard. Si svolge sabato 21 e domenica 22 gennaio. Loc. Prato Nevoso.
Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Artesina Freeride Fest. Accompagnamenti Freeride, gare e dimostrazioni della disciplina sportiva, musica, grigliate, feste in maschera, fiaccolata e tanto altro. La manifestazione si svolge da
venerdì 20 a lunedì 23 gennaio. Loc.Artesina.
Info: tel. 0174.242000; www.artesina.it

Il mercatino sotto i portici. Artigianato, antiquariato, prodotti tipici e biologici, alimentare, opere dell’ingegno. Si svolge domenica 29 gennaio. Loc. Artesina.
Info: tel. 347.8875206; 0174.242000.



NON MANCATE!




 
02/12/2011 07:24
L'inverno nel Comprensorio Mondolè Ski vi aspetta con un calendario ricco di eventi

DICEMBRE

Ballo con orchestra dal vivo ogni sabato del mese di dicembre. Al Palasagra di Frabosa Sottana tutti i sabato sera si balla con orchestra dal vivo (possibilità di cena alle 20).
Si svolge sabato 3 – 10 – 17 – 24.
Info:349.3424894

Mercatini di Natale. Nello storico Collegino e nella chiesa sconsacrata di San Rocco si potranno acquistare addobbi natalizi, statuine per il presepe, regali e pensieri natalizi, contornati da antichi sapori dolci e salati delle nostre vallate. Sabato 10 dicembre dalle 15 alle 23 e domenica 11 dalle 10 alle 18. Sotto il tendone in piazza sabato alle 20 e domenica alle 12 musica e balli e degustazione di piatti tradizionali piemontesi. Loc. Frabosa Soprana
Info: tel.0174.244010.

Presepe in grotta. Nella grotta del Caudano, presepe classico con statuine di dimensione variabile tra i 30 e i 45cm: luci colorate e sottofondo di musica natalizia. Il presepe rimarrà visitabile dall’8 dicembre fino a fine gennaio. Info: tel.339.5928256.

Railway to heaven. La più importante manifestazione nazionale freestyle di inizio stagione. Una due giorni dove i migliori skier e snowboarder italiani ed internazionali si sfidano fino all’ultimo trick con foto e video shooting, dj-set ed il consueto party finale.
L’evento si svolge sabato 17 e domenica 18 dicembre. Loc. Prato Nevoso.
Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Concerto e Messa della Vigilia. Nella Parrocchiale di San Giorgio in Frabosa Sottana si aspetta la mezzanotte con il concerto di musica classica e canti natalizi alle 21 e a seguire funzione religiosa con accompagnamento di canti a tema eseguiti da un Tenore. Si svolge sabato 24.
Info: tel.0174.244481.

Presepe vivente. Torce, fiaccole, bracieri, antichi mestieri, riportano il borgo indietro nel tempo per il presepe vivente. Distribuzione di vin brulé, bevande calde, frittelle di mele, caldarroste. La
manifestazione si svolge sabato 24 e giovedì 29 dicembre. Loc.Pianvignale.
Info: tel.0174.244481.

Concerto nella grotta. Tradizionale concerto di Natale nella grotta di Bossea (Frabosa Soprana). Si svolge lunedì 26 dicembre. Ore 17. Info: tel. 0174.349240 – 345.1282581

Il mercatino sotto i portici. Artigianato, antiquariato, prodotti tipici e biologici, alimentare, opere dell’ingegno. Si svolge venerdì 30 dicembre. Loc. Artesina.
Info: tel. 347.8875206; 0174.242000

Fiaccolata di fine anno. Tradizionale fiaccolata sulle piste alle 18 con partenza da Monte Moro e arrivo direttamente in Piazza Marconi nel cuore del paese. A seguire falò, distribuzione di panettone, cioccolata e vin brulé e dalle 23 musica dal vivo per salutare il nuovo anno.
Si svolge sabato 31 dicembre. Loc. Frabosa Soprana.
Info: tel. 0174.244010.

Capodanno in conca. Grande festa in conca per festeggiare l’arrivo del nuovo anno, con spettacoli sulla neve, fiaccolate, fuochi d’artificio e musica non stop. Si svolge sabato 31 dicembre.
Loc. Prato Nevoso. Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Fiaccolata sulle piste. Capodanno sci ai piedi per una spettacolare fiaccolata sulle piste alle 18 e festa in piazza aspettando i fuochi d’artificio a mezzanotte. Si svolge sabato 31 dicembre.
Loc. Artesina. Info: tel.0174.242000.

Capodanno al Palasagra. Grande festa con cena, musica, balli e divertimento in attesa del nuovo anno. Si svolge sabato 31 dicembre. Info:349.3424894.


GENNAIO

Presepe vivente. Torce, fiaccole, bracieri, zampogne, riportano il borgo indietro nel
tempo per il presepe vivente. Distribuzione di vin brulé, bevande calde, frittelle di mele.
La manifestazione si svolge giovedì 5 gennaio. Loc. Pianvignale.
Info: tel. 0174.244481.

Aspettando la Befana. Mercatino dell’artigianato. Si svolge giovedì 5 gennaio. Loc. Artesina.
Info: tel. 0174.242000.

Arriva la Befana. Festa in piazza per grandi e bambini con l’arrivo della simpatica
vecchina. Si svolge venerdì 6 gennaio. Loc. Artesina. Info: tel.0174.242000.

Concerto di Capodanno. Presso la Sala Polivalente concerto della “Mondovì Band” alle 21.Si svolge giovedì 5 gennaio. Loc. Frabosa Soprana. Info: tel.0174.244010.

Presepe vivente. Rappresentazione del presepe presso la chiesa di San Rocco in piazza Municipio aspettando l’arrivo dei Re Magi a cavallo. Si svolge venerdì 6 gennaio alle 18. Loc. Frabosa Soprana. Info: tel.0174.244010.

Grande sfilata dei Cani Bovari del Bernese. Appuntamento ore 14 a Frabolandia per grandi e piccini, ore 17 sfilata per il centro del paese con il traino dei tradizionali carrettini. Si svolge venerdì 6 gennaio. Loc. Frabosa Soprana. Info: tel.0174.244010.

Winter Wheels. Sulle piste di Prato Nevoso si tiene la prima vera e unica competizione in Italia di
motocross direttamente sulla neve. I migliori atleti e le migliori scuderie italiane e internazionali si sfidano anche quest’anno con manovre e sorpassi superando le leggi fisiche e la gravità, mettendo in risalto tutta la potenza delle moto da cross e il coraggio e l’abilità dei loro piloti. Si svolge
sabato 14 gennaio. Loc. Prato Nevoso. Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Cronoscalata in notturna al Monte Moro. Con partenza a piedi dal centro del paese, suggestiva ascesa notturna al Monte Moro per appassionati del genere. Si svolge sabato 14 gennaio.
Loc. Frabosa Soprana. Info: tel.0174.244010.

Campionato Regionale di Half Pipe. Presso lo snowpark di Prato Nevoso i campioni di snowboard si sfidano con spettacolari acrobazie. Si svolge sabato 14 e domenica 15 gennaio.
Loc. Prato Nevoso. Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Jägermeister Vertical tour. Evento organizzato per il terzo anno di fila, il Vertical Tour è una manifestazione che riesce a coniugare spettacolo e divertimento: esibizione di alcuni tra gli atleti più rilevanti nel panorama del freestyle, disciplina che riscuote sempre più successo tra gli
appassionati di sci e snowboard. Si svolge sabato 21 e domenica 22 gennaio. Loc. Prato Nevoso.
Info: tel. 0174.334100; 0174.334133.

Artesina Freeride Fest. Accompagnamenti Freeride, gare e dimostrazioni della disciplina sportiva, musica, grigliate, feste in maschera, fiaccolata e tanto altro. La manifestazione si svolge da
venerdì 20 a lunedì 23 gennaio. Loc.Artesina.
Info: tel. 0174.242000; www.artesina.it

Il mercatino sotto i portici. Artigianato, antiquariato, prodotti tipici e biologici, alimentare, opere dell’ingegno. Si svolge domenica 29 gennaio. Loc. Artesina.
Info: tel. 347.8875206; 0174.242000.



NON MANCATE!




 
19/11/2011 11:27
Presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese venerdi 25 novembre al Palasagra di Frabosa Sottana

Venerdi prossimo 25 novembre, alle ore 18 presso il Palasagra di Frabosa Sottana, si terrà la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2011-2012, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese.
L’evento sarà l’occasione per presentare l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dai diversi impianti e comprensori. La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, 180 km lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, interverranno il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, i responsabili delle stazioni invernali della provincia di Cuneo, sindaci e assessori provinciali di Cuneo.

Al termine dell’incontro con la stampa, i responsabili delle diverse stazioni invernali illustreranno le novità per l’imminente stagione sciistica.
 
23/10/2011 09:50
Miroglio - Sabato 22 ottobre sono stati inaugurati i nuovi percorsi del Parco del Caudano

Sabato 22 ottobre alle ore 11 alla presenza delle autorità locali, con in testa il Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino, si è proceduto all'inaugurazione dei nuovi percorsi del Parco Avventura del Caudano, situato in località Miroglio di Frabosa Sottana. In pratica il parco raddoppia, aggiungendo altre 9 linee alle 10 già esistenti. Il percorso in cima agli alberi è un itinerario fatto di ponti tibetani, di funi di acciaio e tronchi di legno, piattaforme aeree, cavi e carrucole, corde e scale.
L'Adventure Park venne aperto nel 2006 e fino ad oggi era un percorso studiato soprattutto per i bambini ed i ragazzi, molto facile. Tutto con equipaggiamento di sicurezza, con imbragature, corde con moschettoni, guanti e caschetto. Come spiega il responsabile del Parco Paolo Voarino, "da sabato prossimo apriamo una parte tutta nuova, dedicata ad un pubblico adulto. Un percorso di nove linee che salgono anche oltre 15 metri dal suolo, con le stesse garanzie di sicurezza, ma con passaggi più tecnici e quindi più difficili. Si tratta sostanzialmente di un raddoppio; i due percorsi quello esistente ed il nuovo si sovrappongono in alcuni tratti, ma per lo più sono separati". Il Parco sarà aperto fino a fine ottobre tutte le domeniche. Poi si riprenderà in primavera con il mese di aprile (solo su prenotazione minimo 4 persone, fino a fine maggio), in giugno la domenica ed i festivi dalle 14,30 alle 18,00, a luglio sabato domenica e festivi 14,30/18,30; nel mese di agosto apertura tutti i giorni dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18,30. A settembre apertura solo su prenotazione nel pomeriggio dei festivi.

Nella sezione immagini galleria fotografica dell'inaugurazione dell'ampliamento del Parco Avventura del Caudano. Si ringrazia per le foto Floriana dell'Infopoint Mondolè


clicca qui per accedere
 
20/10/2011 09:44
Delegazione di Frabosa Sottana alla Sagra della Castagna di Collobrières comune francese gemellato dal 2010

Una folta delegazione di Frabosa Sottana, guidata dal Sindaco Giovanni Comino, ha preso parte sabato 15 e domenica 16 ottobre alla "Fetes de la Chataigne" di Collobrières, comune gemellato dal 17 ottobre 2010. La delegazione francese aveva partecipato la settimana prima alla Sagra della Castagna di Frabosa Sottana con il Sindaco Madame Cristine Amran ed i componenti l'Association Castanéicole de Collobrières.

Sotto la photogallery della sagra di Collobrières dal titolo "Sagra Castagna Collobrières". Si ringrazia per le immagini la fotografa Madame Evelyne Dufond Cureau.

clicca qui per accedere
 
15/10/2011 09:40
Tutti i prezzi del Mondolè Ski - stagione sciistica 2011/2012

TARIFFE SKIPASS

I prezzi di tutti gli skipass si intendono esclusi del costo della cauzione, pari a € 5, che verrà restituita al momento della consegna della key-card integra, presso le biglietterie ed in tutti gli esercizi convenzionati elenco esercizi c/o le biglietterie). La key-card è ricaricabile e la sua validità è pluriennale.


ASSICURAZIONI OBBLIGATORIE

Obbligatoria sulle piste da sci dei Piemonte L.R. 2/2009. "L'utilizzo delle piste è altresi subordinato alla stipula di un contratto di assicurazione per la responsabilità civile da parte dell'utente per danni o infortuni che questi può causare a terzi, ivi compreso il gestore". L.R. 2/2009 Art 18.
Per gli utenti non in possesso di assicurazione R.C., sono previste sanzioni
amministrative da € 40 a € 250. L.R. 2/2009 Art. 35.


ALTA STAGIONE:

Dall' 8 all' 11 dicembre.
dal 23 dicembre all' 8 gennaio.
dal 6 febbraio al 18 marzo.
dal 6 aprile al 10 aprile.

BASSA STAGIONE:

Da apertura impianti al 22 dicembre (escluso il periodo
dall'8/12 al 11/12).
Dal 9 gennaio al 5 febbraio.
Dal 19 marzo a chiusura impianti (escluso il periodo
pasquale dal 6 al 10 aprile 2012).


ABBONAMENTI STAGIONALI

Adulto € 620
Junior (dal 1998) € 451
Baby (dal 2006) € 150

...E AGGIUNGEDO SOLO € 75 POTRETE SCIARE
TUTTA LA STAGIONE IN NOTTURNA!!


GIORNALIERI

Adulto € 31
Junior (dal 1998) * € 22
Baby (dal 2006) * € 7
Over 60 * € 28

* Rilasciati solo su presentazione di un documento e del bambino per junior e baby.


SKIPASS AD ORE

1 Ora € 1O
2 Ore € 18
3 Ore € 23
4 Ore € 26
20 ore a consumo € 155
30 ore a consumo € 220

NOTTURNO PRATONEVOSO

Adulto € 13
Junior € 9
Baby € 6
Stagionale Solo Notte € 100
Rinnovo Stagionale Solo Notte € 75

Apertura tutti i martedi, giovedi, venerdi e sabato dalle ore 20 alle ore 23.
Tutte le sere nel periodo natalizio dal 26/12 al 7/1/2012 (escluso 24/12 e 31/12).
Impianto aperto Seggiovia quadriposto Blu. Illuminazione su piste 1-2 snowpark.


BIGLIETTO A PUNTI

12 punti € 17
24 punti € 27
36 punti € 37
52 punti € 49

FUNZIONAMENTO BIGLIETTO A PUNTI:
A) E' l'unico biglietto che non è personale, quindi può essere utilizzato da più persone.
B) E' l'unico biglietto che ha scadenza e validità stagionale.
C) E' utilizzabile solo nella stazione di acquisto.

ARTESINA:

1 punto: Tapis Roulant Costabella
3 punti: Pogliola/Cima Durand
4 punti: Colletto
5 punti: Altri impianti


PRATONEVOSO:

1 punto: Traski 1 e 2/Collina dei Daini/Arcobaleno/sciovie
4 punti: Seggiovia Blu/Seggiovia Rossa
5 punti: Seggiovia Verde

FRABOSA SOPRANA:

1 punto: Tappeto Frabolandia/Sciovia Campetto
3 punti: Seggiovia Paskireaux
4 punti. Mongrosso Burrino/Burrino Malanotte
7 punti: Monte Moro


PLURIGIORNALIERI CONSECUTIVI:

ADULTO JUNIOR BABY

2 GIORNI € 58 € 38 € 14
3 GIORNI € 85 € 58 € 21
4 GIORNI € 110 € 78 € 28
5 GIORNI € 127 € 99 € 35
6 GIORNI € 152 € 128 € 42
7 GIORNI € 171 € 148 € 49
8 GIORNI € 191 € 166 € 56
9 GIORNI € 213 € 187 € 63
10 GIORNI € 232 € 205 € 70
11 GIORNI € 251 € 223 € 77
12 GIORNI € 268 € 235 € 84
13 GIORNI € 286 € 255 € 91
14 GIORNI € 300 € 273 € 98

PLURIGIORNALIERI NON CONSECUTIVI:

ADULTO JUNIOR BABY

2 GIORNI € 60 € 42 € 14
3 GIORNI € 88 € 60 € 21
4 GIORNI € 117 € 80 € 28
5 GIORNI € 143 € 100 € 35
6 GIORNI € 170 € 121 € 42
7 GIORNI € 192 € 141 € 49
8 GIORNI € 217 € 160 € 56
9 GIORNI € 242 € 180 € 63
10 GIORNI € 265 € 202 € 70
11 GIORNI € 287 € 222 € 77
12 GIORNI € 305 € 241 € 84
13 GIORNI € 324 € 260 € 91
14 GIORNI € 341 € 282 € 98

FOTO OBBLIGATORIA: a partire da 5 giorni per adulti e junior; a partire da 2 giorni per baby.



 
11/10/2011 09:34
Ti va di essere un privilegiato? Vieni a scoprire i vantaggi della MondolèCard!

Scopri le decine di sconti e convenzioni per lo sci, lo shopping, i servizi....

La Mondolécard è la tessera emessa dall'Associazione Turistica Mondolé che da diritto ad una serie di scontistiche su diverse attività e servizi. La tessera è individuale e nominativa, ha validità annuale - da ottobre a settembre dell'anno successivo - ed è acquistabile presso gli infopoint di Frabosa Sottana, Frabosa Soprana, Artesina e Pratonevoso. Presentando la Mondolécard e, nel caso sia richiesto, un documento di identità, il titolare avrà diritto alle agevolazioni elencate nel pieghevole illustrativo.

Grotte del Caudano e Adventure Park: sconto di 2,00 € /estivo 3€
Museo della Montagna di Miroglio: ingresso gratuito
Grotta di Bossea (Frabosa Soprana): sconto di 1 €
Grotta dei Dossi (Villanova M.vi): sconto di 1 €
Golf Pratonevoso campo pratica: 15% sconto sul green fee
Bob estivo di Artesina: sconto di 1 €
Tubing di Frabosa Soprana e Artesina: sconto di 1 € sul pacchetto da 20 corse
Freebosa Ride estivo a Frabosa Soprana
Seggiovia estiva Frabosa Soprana: sconto di 1 € su corsa A/R
Scuola di mountain bike MOndolé outdoor ASD: sconto di 2 € sulle varie attività
Lurisia bike: sconto di 1 € sul bike pass
Palasagra di FrabosaSottana: sconto di 2 € sulle varie attività

SKI PASS MONDOLE' SKI

Stagionale: 590 € (anzichè 620 €)
Stagionale con notturno: 655 € anzichè 695 €)
Stagionale notturno: 50 € anzichè 100 €)
Stagionale lun/ven dopo il 6 gennaio: 240 €
Stagionale lun/sab dopo il 6 gennaio: 330 €
Giornaliero lun/ven bassa stagione: 23 € (anzichè 31 €)
Giornaliero lun/ven alta stagione: 28 € (ancizhè 31 €)
Giornalierosab/dom e festivi: 28 € (anzichè 31 €)
10 giorni non consucutivi: 225 € (anzichè 265 €)
Notturno: 9 € (anzichè 13 €)

Per avere diritto alle scontistiche sugli impianti presentare la MOndoléCard nominativa, unitamente ad un documento di identità, alle biglietterie del comprensorio, che emetteranno la PrimeCard con fotografia, valida per tutta la stagione invernale.

Alta stagione: 08.12 -11.12, 23.12 - 08.01, 06.02 - 18.03, 06.04 - 10.04


Scontistiche fino al 10% sulle attività commerciali del territorio che espongono la locandina MondoléCard


MONDOVICINO OUTLET VILLAGE

Sconti del 10/20% nei punti convenzionati. Occorre rivolgersi all'infoPoint di Mondovicino Outlet Village per informazioni e dettagli sull'utilizzo della card.

Monumenti di Mondovì: bighietto unico (acquistabile presso gli uffici turistici di Mondovì o direttamente presso le casse dei monumeti) 5 € (anzichè 8 €)
Acquario di Genova, Bigo (ascensore panoramico), Galata Museo del Mare, Città dei bambini e dei ragazzi, Biosfera sconto di 1 € (anche per accompagnatore)

CENTRO MEDICO EUROPEO

15% di sconto sulle visite specialistiche
10% di sconto sugli interventi di Chirurgia ambulatoriale
5% di sconto su Laserterapia estetica, Fisioterapia, Massofisioterapia, Tecar, Onde d'urto, Dermografismo estetico, Podologia e Diagnostica Urologica di I° livello.
Odontoiatria: 1^ visita gratuita (segue, se richesto preventivo)
15% di sconto sulle prestazioni eseguite
L'elenco completo dei servisi offerti su www.centromedico europeo.it
La tessera dà diritto agli sconti ache ai familiari del titolare.
Centro Medico Europeo, Corso IV Novembre 12 Cuneo. Tel. 0171 64416


Terme di Lurisia: 15% di sconto sui trattamenti
Nivolano SPA di Lurisia: 15% di sconto (Percorso Nivolano + Sentiero Benessere)
Hammam Centro Estetico di Villanova Mondovì: fino al 25% di sconto
Palestra Maracuja Gym di Villanova Mondovì: fino al 25% di sconto
Piscina comunale di Mondovì: fino al 10% di sconto sui corsi e riduzioni sul nuoto libero (info sul sito www.eslnuototorino.it)

Presentando la MondoléCard di un genitore, i figli minori di 14 anni avranno diritto alle seguenti scontistiche se non utilizzate dal genitore:
Parco Giochi Pratolandia: socnto di 1 €
Parco Giochi Frabolandia: sconto di 1 €
Parco Giochi Garden di Roccaforte: sconto del 15% o di 3,20 € sul circuito giochi.


Per ulteriori info rivolgersi all'Associazione Turistica Mondolé 12083 Frabosa Sottana (CN) Via IV Novembre 12 - tel +39 0174 244481
E-mail infopoint@mondole.it


 
28/09/2011 08:01
Aspettando la Sagra della Castagna.... Anteprima sabato 1 e domenica 2 ottobre a Mondovicino

Come nell'edizione 2010, anche quest'anno il Comune di Frabosa Sottana in collaborazione con l'Associazione Turistica Mondolè organizza l'anteprima della XXIII Sagra della Castagna nel Parco Commerciale di Mondovicino a Mondovì. L'appuntamento è per sabato 1 e domenica 2 ottobre nell'ambito di Mondovivo. Il programma prevede l'esposizione e la vendita di prodotti tipici del Mondolè dalle ore 10 alle 20 e la distribuzione di caldarroste a partire dalle ore 15.
I visitatori oltre che a degustare le prelibatezze del territorio frabosano, potranno ricevere informazioni ritirando i depliant della grande manifestazione d'autunno in programma a Frabosa Sottana dal 7 al 9 ottobre 2011.
 
25/09/2011 07:48
Sagra della Castagna: prenotazione Cena di Gala e spettacolo di Enrico Bertolino

Si comunica che le prenotazioni (obbligatorie) per la Cena di Gala "Sapori e Profumi delle Alpi del Mare" in programma venerdi 7 ottobre 2011 al Palasagra di Frabosa Sottana, si effettuano presso l'Infopoint Mondolè (piano terra edificio comunale) o telefonando al numero 0174-244481 entro il 4 ottobre.

Sempre all'Infopoint Mondolè è aperta la prevendita dei biglietti per lo show di sabato 8 ottobre ore 21,00 di Enrico Bertolino
 
24/09/2011 07:52
Altri due campioni dello sport saranno premiati con la Castagna d'Oro domenica 9 ottobre a Frabosa Sottana

A pochi giorni dall'inizio della XXIII Sagra della Castagna, il già prestigioso elenco dei campioni dello sport che verranno premiati domenica 9 ottobre sul palco del Palasagra di Frabosa Sottana, si arricchisce di nuovi nomi. Ai già confermati Fiona May, Fabio Scozzoli, Christof Innerfofer, Bre Banca Lannutti Cuneo oltre all'astronauta Paolo Nespoli, si sono aggiunti due sportivi locali, il pilota di formula Gp2 Luca Filippi, vice campione 2011 alle spalle del francese Grosjean, e la pallavolista della nazionale italiana, Floriana Bertone, fresca campionessa del mondo 2011 juniores con la maglia azzurra, titolo conquistato di recente in Perù. Vediamo un breve profilo dei due atleti.


Luca Filippi (pilota automobilistico)

Luca Filippi nasce a Savigliano il 9 Agosto 1985, ma vive e risiede a Mondovì.

Cresciuto con la passione delle macchine ereditata dal papà e dallo zio rallisti, a soli otto anni inizia a correre nei go-kart. Nel 2002 vince alla selezione “Astra e Autosprint cercano piloti” e inizia così la sua carriera nel mondo dei motori col campionato Mazda MX-5 CUP ottenendo una vittoria e due podi.
L’anno successivo passa alle monoposto nel campionato italiano di Formula Renault 2000 e nel 2004 conclude il campionato al terzo posto.
Nel 2005 viene ingaggiato dalla FMS per correre in Csai Formula 3000 e vince il campionato grazie a 4 pole ed altrettante vittorie. A fine anno Luca sale per la prima volta su una monoposto di Formula 1 (Team Minardi) coronando così una stagione memorabile che lo lancia al top dell'automobilismo.
Nel 2006 il passo alla Gp2, la seconda formula più veloce al mondo dopo la formula 1. L'anno successivo Luca conclude una grande stagione al 4° posto in classifica lottando sino all'ultimo per il titolo e meritandosi così la chance di diventare tester Honda F1 team.
Gli viene conferito il prestigioso "Casco d'oro" di Autosprint ed il contratto con la Honda prosegue anche nel 2008 fino al definitivo ritiro della casa nipponica dal circus.
Luca si rimbocca le maniche e conclude 5° nel 2009 e 2° nella Gp2 Asia 2010.

Nella stagione 2011 inizia la sua avventura nel campionato Gp2 sempre con il team Super Nova. Lo scarso feeling però tra Il driver di Mondovì e la scuderia non ha portato a grossi risultati, nella prima parte della stagione. L’approdo al team Coloni ha permesso di in granellare una serie di ottime prove, tre vittorie nelle ultime quattro gare, l’ultima a Monza, (con 45 punti raccolti in 8 manches) che gli ha consentito di laurearsi vice campione alle spalle del francese Grosjean. Il pilota monregalese è il veterano assoluto della GP” con 107 presenze.


Il palmares di Luca Filippi

2011 2° classificato campionato GP2.
2010 2° classificato campionato GP2 Asia series vincendo il GP del Bahrein
2009 1° posto GP2 Portogallo
2009 5° assoluto Campionato GP
2008 Tester ufficiale Honda F1 Team
2007 4° assoluto Campionato GP2
2007 Casco d’Oro Autosprint 2007
2006 “rookie” in GP2
2005 Campione F3000 CSAI Italia
2005 Casco d’Argento Tricolore
2004 Primo pilota italiano (3° assol.) Formula Renault 2000 Italia
2004 Caschetto d’Argento “miglior giovane emergente”


Floriana Bertone (Volley)

La carriera di Floriana Bertone (Cuneo 19-11-1992) ruolo schiacciatrice,comincia in squadre militanti nelle serie regionali piemontesi. Inizia a giocare piuttosto tardi in seconda media all’età di dodici anni. Nel 2004 gioca nel Vicoforte Volley Club. L’anno successivo passa allla LPM Mondovì. Nel 2006-07 si trasferisce al Villanova Mondovì. Nel corso di un raduno con una trentina di ragazze viene notata dall’allora CT della Nazionale Bonitta che le propone di entrare nel Club Italia. Nel 2008-2009 gioca ancora a Vicoforte. Nel 2009 vince con la nazionale pre-juniores il bronzo agli europei. Dal 2010 passa stabilmente al Club Italia dove resta due stagioni vincendo il campionato europeo 2010 e quest’anno in Perù il campionato mondiale. Nella prossima stagione 2011-2012 la forte giocatrice monregalese è stata ingaggiata dal VBC Pallavolo Rosa Casalmaggiore (Cremona) in serie A2.

 
12/09/2011 07:50
Miroglio ha festeggiato solennemente la festa patronale del Nome di Maria

Domenica 11 settembre la Frazione Miroglio di Frabosa Sottana ha celebrato solennemente l’annuale ricorrenza del Nome di Maria, che è festa patronale del piccolo Borgo.
Dopo i festeggiamenti estivi, durante i quali hanno avuto spazio iniziative culturali, sociali e ludiche, con settembre si è giunti al momento conclusivo dei medesimi.
Essendosi tutti svolti all’ombra del campanile di San Biagio, l’incombenza di porre il suggello alla stagione non poteva perciò che essere lasciato alla festa patronale.
La bellissima giornata di sole ha favorito la partecipazione alla festa da parte sia dei residenti che dei numerosissimi turisti e villeggianti in gran parte provenienti dalla vicina liguria, ma non solo, che hanno gremito la chiesa parrocchiale per la Messa solenne celebrata dal parroco Franco Giuli.

Al termine della funzione religiosa si è svolta la tradizionale processione per le vie dell'antico borgo, con la statua lignea della Madonna Ausiliatrice, la Madonna di Don Bosco, portata a spalla lungo le vie del Borgo dai volenterosi paesani fino alla borgata Ponte, con sosta nei pressi dell'edicola completamente restaurata, per poi fare ritorno al piazzale antistante la chiesa.
Quest'anno la cerimonia si è arricchita dalla presenza della Confraternita di San Bartolomeo di Fabbriche (Genova) che ha aperto il corteo religioso con un suo Cristo di grandi dimensioni (oltre quattro metri di altezza del peso di un quintale e mezzo) e di rara bellezza e maestosità, portato da alcuni confratelli che si alternavano lungo il percorso. Ad accompagnare la processione dietro il Cristo, e prima della statua della Madonna, la Banda Filarmonica di Villanova Mondovì. Al termine della cerimonia i componenti la Confraternita hanno allietato davanti alla chiesa il numeroso pubblico con prove di abilità con la croce del Cristo, tenuta in equilibrio anche ballando a tempo di musica, esibizione molto apprezzata con scroscianti applausi.

Nel primo pomeriggio il Museo della Montagna, è rimasto aperto per consentire la visita anche del piano sottostante dove erano esposti i disegni del concorso" per bambini "Vi racconto in un disegno la mia estate", la serie degli spaventapasseri costruiti dai bambini e la mostra de "Le pietre dipinte che sono state realizzate, sempre dai bambini, nel corso dell'estate. Davanti al Museo si è esibita la Banda Filarmonica di Villanova che ha allietato i presenti con brani di musica leggera, mentre sul prato antistante la canonica si svolgevano i giochi in piazza per grandi e piccini, concludendo una bellissima giornata di svago e divertimento.


Nella sezione "immagini" galleria fotografica della manifestazione.

clicca qui per accedere
 
11/09/2011 07:34
Sagra della Castagna - gli sportivi premiati con la Castagna d'Oro

Conosciamo meglio gli sportivi ed i big che verranno premiati con la Castagna d'Oro domenica 9 ottobre sul palco del Palasagra di Frabosa Sottana. Di seguito il palmares di ognuno di loro.


BRE BANCA LANNUTTI CUNEO (Volley)

La società piemontese nasce nell'ottobre del 1958 e nel 1960 si affilia alla FIPAV. Alla metà degli anni '70 arriva ad un passo dalla conquista della Serie A, ma la prematura scomparsa del presidente Attilio Fontana determina la caduta nelle serie inferiori. Nella stagione 1988-89 acquisisce il titolo della Bistefani Torino e gioca il primo campionato di Serie A2. Un anno solo ed arriva la promozione in Serie A1, categoria mantenuta senza pause fino ai giorni nostri. Cuneo ha saputo consolidarsi sempre pià a livello italiano ed europeo con 6 successi continentali, 5 Coppe Italia ed uno scudetto arrivato la scorsa stagione 2010. (nella foto a lato il capitano della Bre Banca Lannutti Wout Wijsmans)

FIONA MAY (Atletica Leggera)

Nata in Gran Bretagna a Slough il 12.12.1969 da genitori giamaicani, divenne cittadina italiana per naturalizzazione dopo il matrimonio con Gianni Iapichino, astista e lunghista toscano, avvenuto nel 1994. L'esordio in maglia azzurra nell'atletica leggera avvenne nello stesso anno agli Europei di Helsinki, dove conquistò la medaglia di bronzo nel salto in lungo.

Seguì una carriera ricca di successi, fra cui un'altra medaglia europea - d'argento - a Budapest nel 1998, 2 medaglie d'oro mondiali Göteborg nel 1995 ed Edmonton nel 2001, un argento Siviglia 1999, un bronzo Atene 1997 e due argenti olimpici (Atlanta 1996 e Sydney 2000). Ad Atene 2004 si classificò però solo 28ª, venendo così eliminata in qualificazione.

Detiene il record italiano del salto in lungo, che ha migliorato 7 volte fino ad arrivare all'ultimo proprio in occasione di una medaglia (Budapest '98), con 7,11 m; ha stabilito due volte anche il record nel salto triplo fino a portarlo a 14,65 m, successivamente superato da Magdelin Martinez

Fiona è stata anche campionessa del mondo indoor nel 1997 e campionessa europea, sempre indoor, nel 1998, ed in quest'ultima occasione ha stabilito il primato italiano di salto in lungo al coperto con la misura di 6,91 metri.

È stata allenata dal marito, da cui ha avuto anche due bambine, Larissa nel 2002 e Anastasia nel 2009.

Abbandonata la carriera sportiva è entrata nel mondo dello spettacolo, partecipando alla terza edizione della trasmissione, in onda su Raiuno, Ballando con le stelle condotto da Milly Carlucci. Fiona è anche protagonista della fiction Butta la luna e ha anche preso parte a una serie di spot per il marchio di una nota industria dolciaria italiana.

Fiona May è laureata in economia all'Università di Leeds e vive da alcuni anni con la famiglia a Calenzano in provincia di Firenze

FABIO SCOZZOLI (Nuoto)

E nato a Lugo (Ravenna) il 3 agosto 1988. Ha iniziato a nuotare all’età di sette anni grazie alla sorella Silvia ed ai suoi genitori che portavano entrambi in piscina. A 11 anni pratica il nuoto a livello agonistico. Dopo il primo titolo italiano giovanile a Roma decide di trasferirsi a Imola alla corte di Thamas Gyertynaffy che ancora oggi è il suo allenatore. Il primo titolo italiano assoluto arriva nel 2007 quando vince i 100 rana a Pesaro. Fabio torna sul podio agli assoluti 2008 vincendo 100 rana e 2 misti. Il debutto nelle competizioni internazionali avviene alle Universiadi di Belgrado dove conquista due argenti nelle sue specialità. A Berlino nella tappa di Wordl Cup ottiene 26’’25 sui 50 rana, nuovo primato italiano; il giorno dopo altro primato sulla doppia distanza.

Durante gli Europei in vasca corta di Istanbul 2009, Scozzoli migliora ulteriormente il record italiano nei 100 rana, portandolo a 57’’01. Questo grande risultato gli ha permesso di strappare a Domenico Fioravanti il titolo assoluto in quella distanza. Nel corso della medesima competizione migliora ulteriormente il suo personale sui 50 rana, fermando il cronometro sul tempo di 26’’23. La grande medaglia che l’ha portato ad essere il migliore ranista europeo è recente, dell’agosto 2010 ai campionati europei di Budapest. Quando sale sul gradino più alto del podio. Oro nei 50 rana con 27’’38. Nella stessa competizione ottiene anche il bronzo sui 100 rana.

Si riconferma ai campionati italiani assoluti nell’agosto 2010 campione sui 50 e 100 rana e anche in staffetta 4x100. Agli europei in corta di Eindhoven conquista l’oro sui 100 rana, l’argento nella 4x50 mista ed il bronzo nei 50 rana; il pass per il mondiale è suo.

A Dubai, durante i mondiali si qualifica tra i migliori ranista a livello internazionale vincendo l’argento sui 100 rana. Il capolavoro arriva però nel luglio scorso ai mondiali di Shanghai in vasca lunga: due argenti sui 50 e 100 rana, in questa distanza Fabio migliora anche il primato italiano portandolo a 59’’42.

CHRISTOF INNERHOFER (Sci alpino)

E’ nato a Brunico (Bolzano) il 17 dicembre 1984. Scia dall’età di tre anni. Ha iniziato a partecipare a gare internazionali nel 1999. Nel 2003 l’esordio in Coppa Europa. Gli ottimi risultati ottenuti nella competizione europea gli vale la convocazione nel 2006 in Coppa del Mondo. I primi piazzamenti nei primi dieci li ottiene nella stagione 2007. Sul finire del 2008 ottiene un 4° posto nel superg di Beaver Creek, prima di vincere la discesa libera di Bormio il 28 dicembre. Ai mondiali 2009 di Val d’Isere giunge quarto nel supergigante a soli cinque centesimi dal terzo gradino del podio. Al termine della stagione ottiene il bronzo nel superg ad Are in Svezia. Ai Giochi Olimpici di Vancouver 2010 si piazza 19° in discesa, 6° in superg ed 8° in supercombinata.

Il 9 febbraio di quest’anno si è laureato campione del mondo di supergigante a Garmisch-Partenkirchen Tre giorni dopo ha conquistato anche il bronzo in discesa libera, superato infine il 14 si è aggiudicato anche la medaglia d'argento in supercombinata davanti all'altro azzurro Peter Fill Con questa tripletta ha eguagliato il primato italiano del maggior numero di medaglie in un'unica rassegna iridata, tre come Zeno Colò ad Aspen nel 1950, anche se allora si trattò di due ori ed un argento.

E' allenato da Gianluca Rulfi, frabosano doc, attuale ct della Nazionale italiana di sci alpino.

PAOLO NESPOLI (Astronauta)

E’ nato a Milano il 6.4.1957. Laureato in ingegneria meccanica.

Nel 1991 viene assunto dall'Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il 23 ottobre 2007 è partito cn lo Space Shuttle Discovery, in qualità di specialista di missione (missione Esperia per l'ESA). Durante la missione si è occupato del coordinamento delle attività extraveicolari ("passeggiate nello spazio") relative all'assemblaggio del Node 2 - nuovo componente multi-funzionale della ISS (International Space Station) che è stato prodotto da industrie italiane. Durante la missione, che è stata svolta con successo nonostante la complessità della stessa e i numerosi imprevisti, l'astronauta Paolo Nespoli ha avuto modo di parlare, oltre che con alcune scuole italiane, anche con il Presidente della Repubblica Italiana Napolitano In totale Paolo Nespoli è rimasto nello spazio per 174 giorni 9 ore e 40 minuti.

Il 15 dicembre 2010 è tornato sulla Stazione Spaziale Internazionale con la Sojuz TMA.20 per la missione MagISStra dell’ESA come ingegnere di volo.. Dopo 157 giorni trascorsi a bordo della Stazione il 23 maggio 2011 è rientrato sulla terra a bordo della Sojuz insieme al russo Dmitri Kondratyev e alla statunitense Catherine Coleman atterrando nelle steppe del Kazakistan.










 
10/09/2011 07:49
Ufficializzato il programma della 23^ Sagra della Castagna di Frabosa Sottana

Ufficializzato il programma della 23^ Sagra della Castagna e della 20^ Castagna d'Oro di Frabosa Sottana. Il ricco programma prevede numerosi appuntamenti spalmati su 3 giorni dal 7 al 9 di ottobre. Di seguito il dettaglio della manifestazione:

Venerdi 7 ottobre

Ore 20.00 Palasagra:

Serata e cena di gala "Sapori e Profumi delle Alpi del Mare"
Presentazione e commento alle portate di Paolo Massobrio. Regia del Dottor Paolo Bongioanni con gli chef Andrea Bertolino e Roberto Ponzo.

Prenotazione obbligatoria entro il 4 ottobre Infopoint Mondolè tel 0174-244481


Sabato 8 ottobre

Ore 15,30: Apertura degli stands commerciali ed esibizione dei "I balarin de Kié"

Ore 16,30: Confraternita dei SS; Giovanni e Bonaventura
Convegno "Il castagno, la montagna, l'uomo".

Ore 21,00: Palasagra

Sandro Fedele presenta "RECITAL" di Enrico Bertolino

Consegna della Castagna d'Oro ai campioni di volley della Bre Banca Lannutti Cuneo - Squadra campione d'Italia nella stagione 2010.


Domenica 9 ottobre

Ore 08,00: Apertura del padiglione fieristico

Ore 14,30: Palasagra

XX Castagna d'Oro - Consegna dell'ambito premio ai prestigiosi ospiti:

Fiona MAY (Atletica leggera) ex campionessa di salto in lungo;

Fabio SCOZZOLI (Nuoto) vice campione mondiale sui 50 e 100 rana nel 2011;

Christof INNERHOFER (Sci alpino) campione del mondo di supergigante nel 2011;

Paolo NESPOLI (Astronauta dell'ESA)

Con la straordinaria partecipazione in veste di presentatore di Pippo Franco

Ore 16,30: Gran Castagnata
 
21/08/2011 21:42
38^ Sagra della Raschera di Frabosa Soprana

Grande successo di pubblico per la 38^ edizione della Sagra della Raschera d'alpeggio e del Bruss di Frabosa Soprana, nonostante il caldo torrido che ha caratterizzato l'intera giornata. La festa ha preso il via con in tradizionale corteo storico per le vie del paese (con in testa i Cavalieri della Raschera guidati dal Presidente Ezio Basso) al quale hanno preso parte i briganti delle due Frabose Miclett e Miclass, Re Vittorio Emanuele II e la Bela Rosin, Autorità con in testa la Presidente della Provincia di Cuneo Gianna Gancia ed i sindaci dei comuni viciniori, il Gruppo Alpini di Frabosa Soprana, la Banda Musicale di Morozzo, le Confraternite delle vallate, il Gruppo Storico "I Terzieri" di Monastero Vasco, Carriaggi e animali, il Gruppo Folkloritstico Manghin e Manghina di Novara.

L'edizione di quest'anno ha riservato una novità, la presenza sulla piazza del Municipio degli stand dei 6 formaggi Dop del Piemonte: Bra, Castelmagno, Murazzano, Robiola, Toma Piemontese e naturalmente Raschera. Il Sindaco di Frabosa Soprana, Pierangelo Giordanengo, aprendo la festa ha sottolineato "Oggi festeggiamo un pezzo di storia locale, una storia che difendiamo per cultura e tradizioni. Ci chiamano quello delle Terre Alte, siamo gente di montagna, persone che lavorano per mantenere il territorio. Questa è la festa di tutti, di tutti quelli che amano la montagna".
Ha poi preso la parola il Dottor Ezio Basso, Presidente della Confraternita della Raschera, leggendo il messaggio inviato nel dicembre scorso dal Ministro dell'Agricoltura Galan, in occasione dell'assegnazione al formaggio Raschera di due Grolle d'oro a Saint Vincent quale miglior formaggio d'alpeggio italiano e miglior formaggio Dop a pasta semidura. Gli organizzatori hanno voluto eseguire la consegna ufficiale delle due Grolle vinte grazie alla presenza del valdostano Gerard Beneyton, Presidente di "Caseus montanus" l'associazione che ogni anno assegna il prestigioso premio ai formaggi italiani.

Si è poi proceduto all'investitura dei nuovi Cavalieri della Raschera, con la partecipazione in veste di madrina di Elena Barolo, ex velina di Striscia, ora attrice ed inviata speciale dello stesso programma di Antonio Ricci. I nuovi cavalieri sono Marina Perotti, segretario comunale di Frabosa Soprana, Roberto Arru, Presidente di Assopiemonte Dop, l'associazione che raggruppa i 8 formaggi dop piemontesi, Elena Barolo, Gianni Cappa Presidente della Banca Alpi Marittime, e Gerard Beneyton Presidente di Caseus Montanus. Il premio simpatia assegnato ogni anno ad uno sportivo è andato al capitano della Bre Banca Lannutti di Cuneo Wout Wijsmans.

Il formaggio Raschera, che prende il suo nome dall'omonima Alpe, presso il Monte Mongioie (2630 metri) è prodotto con latte bovino, cui può essere aggiunto latte caprino oppure ovino per esaltare il gusto piccante, in due forme: quadrata (da 7 a 10 Kg di peso) e rotonda (da 5 a 8 Kg).
La Confraternita che lo tutela si è attivata trent’anni fa per farne riconoscere le due tipologie: quello che si può produrre sull'intera provincia cuneese (Raschera tipico) e quella d'alpeggio, prodotta e stagionata ad altitudini superiori ai 900 metri nei soli comuni di Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Garessio, Magliano Alpi, Montaldo Mondovì, Ormea, Pamparato, Roburent e Roccaforte Mondovì.

Nella sezione "immagini" galleria fotografica della manifestazione.

clicca qui per accedere

 
17/08/2011 11:31
Frabosa Soprana - domenica 21 agosto la 38^ Sagra della Raschera

Anche quest'anno si rinnova il tradizionale appuntamento della Sagra della Raschera d'alpeggio e del Bruss di Frabosa Soprana giunta alla 38^ edizione. La manifestazione in programma domenica 21 agosto è organizzata dal Comune di Frabosa Soprana in collaborazione con il Consorzio Tutela Formaggio Raschera, l'Associazione Turistica Pro Loco, la Confraternita della Raschera e del Bruss, l'ATL del Cuneese, la Provincia di Cuneo, la Camera di Commercio di Cuneo, la Fondazione CRC.

Di seguito il programma della manifestazione:

ORE 10.00 - Località Serra - Raduno dei gruppi per la sfilata.

ORE 10.30 - Sfilata per le vie del centro storico di Frabosa Soprana

ORE 11.00 - Investitura dei nuovi Cavalieri della Raschera e Presentazione dei 6 formaggi D.O.P. Madrina della Sagra Elena Barolo velina di "Striscia la notizia". Premio simpatia a Wout Wijsmans Capitano della Bre Banca Lannutti Cuneo.

ORE 15.00 - Animazione per le strade e le piazze del centro storico.

ORE 21.00 - Serata di Musica e Balli con il gruppo 1970.

DURANTE TUTTA LA GIORNATA

DEGUSTAZIONI GUIDATE DEI 6 FORMAGGI DOP E DEI VINI TIPICI PIEMONTESI.
In Piazza Marconi Asta Benefica maglie Juventus Club.
 
13/08/2011 23:39
Estemporanea di pittura in allegria organizzata dalla Pro Loco di Frabosa Sottana presso il Museo della Montagna di Miroglio

Mercoledi 17 agosto presso il Museo della Montagna di Miroglio Estemporanea di Pittura in allegria. Partecipazione libera sul tema:

LA VALLE MAUDAGNA

Con libera scelta del supporto e della tecnica di pittura.
Timbratura dei supporti dalle ore 8,00 alle 11,00 presso la biglietteria del Parco del caudano. Ore 17 consegna degli elaborati presso il Museo della Montagna di Miroglio e merenda offerta dalla Pro Loco di Frabosa Sottana. Ore 18 premiazione.
Ogni partecipante avrà inoltre la possibilità di esporre altre tre opere all'interno del Museo della Montagna dal 17 al 31 agosto.
 
11/08/2011 06:42
Ferragosto in grande stile per il comprensorio del Mondolè

Sarà davvero un Ferragosto ricco quello che offre il comprensorio del Mondolè con attrazione per tutti, grandi e piccini, ed una varietà di appuntamenti da soddisfare anche i palati più esigenti.

Trekking, passeggiate a cavallo, laboratori per ragazzi, concerti, sagre, mercatini e fiere, appuntamenti enogastronomici, golf, raduni e momenti di incontro per collezionisti, insomma la possibilità per turisti, residenti e per tutti coloro che verranno nelle montagne monregalesi di vivere ad Artesina, Pratonevoso, Frabosa Sottana e Soprana momenti di relax e divertimento.

ARTESINA

13/08/2011 - TRAVERSATA VAL MAUDAGNA / VAL CORSAGLIA
Escursione da Artesina a Bossea attraverso Colletto, Pian dei Gorghi. Casera Vecchia, Viné e Fontane Prenotazione Obbligatoria Dove e Quando: Piazzale Quarti - ore 8.45 - durata 6h
Difficoltà: Media
Dislivello: +500m / -1100m
Rientro in Minibus
Pranzo al sacco: a carico partecipanti
Accompagnatore Naturalistico: Alessandro Barabino Max 25 persone

13/08/2011 - Mercato dell'artigianato (dal mattino)
13/08/2011 - Caccia al Tesoro - ore 11.30
13/08/2011 - Cena dell'Amicizia presso il Ristorante Il Carro - ore 20.00

14/08/2011 - LABORATORIO ECOLOGICO
facile passeggiata nella natura e laboratorio naturalistico sulle erbe Dove e Quando: Piazzale Quarti - ore 9.15 - durata 3h Accompagnatore Naturalistico: Laura Bagnasco Max 15 persone

14/08/2011 - Mercato dei Villeggianti (hobbysti) dal mattino
14/08/2011 - Spettacolo del comico-prestigiatore Luca Regina ore 15.30
14/08/2011 - La Piazza in Festa con Radio Babboleo - ore 21.30

15/08/2011 - WALKING ON THE EARTH
Facili e magiche avventure educative per apprendere a amare e a comprendere la vita sul nostro pianeta.
Dove e Quando: Piazzale Quarti - ore 15.30 - durata 2h Accompagnatore Naturalistico: Laura Bagnasco

15/08/2011 - Pesciolata Al Bidone - ore 12.30
15/08/2011 - Tombolone Serale di Ferragosto - ore 21.00

PRATO NEVOSO

13/08/2011 - Esibizione in volo ed esposizione di Elicotteri Radiocomandati dalle ore 11.00
13/08/2011 - Lezioni di Deltaplano dalle ore 10.00 in Conca
13/08/2011 - A mezzogiorno Grigliata in compagnia!
13/08/2011 - Tornei di calcetto e ping pong dalle 16.00
13/08/2011 - Concerto dei Buio Pesto ore 21,30
14/08/2011 - VESPARADUNO con partenza al mattino dal Palasagra di Frabosa Sottana e arrivo a Prato Nevoso con sfilata delle vespe
14/08/2011 - Gara di Golf in Conca
14/08/2011 - Tornei di Tennis e Calcio Balilla dalle 15.00
15/08/2011 - Mercato dell'artigianato (dal mattino)
15/08/2011 - Attività sportive, animazione e divertimento a Pratolandia

FRABOSA SOPRANA

13/08/2011 - Cover dei Beatles con i Cavern (Piazza Marconi ore 21,00)
14/08/2011 - Concerto di Ferragosto Word Music 35° Festenal con Brendan Power e Tim Edey (Grotte di Bossea / Sala del Tempio ore 21,00)
14/08/2011 - Musica in piazza del Municipio ore 21.00
15/08/2011 - Fiera di Ferragosto 1° giorno con bancarelle, artigianato, prodotti tipici, Battaglia dei cuscini in piazzetta al pomeriggio, Canti popolari (Piazza Marconi ore 21,00)
16/08/2011 - Fiera di Ferragosto 2° giorno Polentata con gli alpini (Piazza Marconi ore19,00) Torneo di Petanque a Frabolandia

FRABOSA SOTTANA

12/08/2011 - Al Palasagra cena e ballo liscio con orchestra Guido Deber (ore 20.00) per info www.palasagra.com
13/08/2011 - Loc. Miroglio: "Dolce e Salato" mostra di prodotti ortofrutticoli locali dalle ore 11.00, a seguire tombolata e giochi in piazza

13/08/2011 - Escursione "I vecchi sentieri del Kié degustando il formaggio Mondolé"
Partenza ore 9,30 da Miroglio (807mt). Durata escursione circa 3,5 ore (facile).


13/08/2011 - Al Palasagra cena, musica e divertimento a partire dalle 19.00
14/08/2011 - Al Palasagra: VESPARADUNO al mattino (con arrivo a Prato Nevoso) e Cena a base di PAELLA ore 20.15 (con prenotazione tel. 3493424894)
15/08/2011 - Mostra d'arte del pittore Giorgio Rocchi presso la Confraternita di Frabosa Sottana
15/08/2011 - Grande abbuffata di Ferragosto al Palasagra (ore 12.30 con prenotazione tel. 3493424894)
15/08/2011 - Loc. Miroglio: giochi in piazza e animazione per bambini

 
10/08/2011 06:31
Pratonevoso domenica 21 agosto giornata Shatsu

Domenica 21 Agosto a Prato Nevoso operatori professionisti saranno a vostra disposizione per offrirvi un trattamento SHIATSU!

Un piccolo assaggio di un nuovo mondo... di una nuova vita... di energia in movimento!

Per conoscere l'efficacia dello SHIATSU bisogna semplicemente... provare a riceverlo!!
E' gradita la prenotazione. Per info telefonare ai numeri: 331-3758259 Nicola o 347-3737907 Tito.
Costo del trattamento 10 €
pranzo convenzionato presso il Ristorante "La Capanna" a 22 € comprensivo del trattamento shatsu.
 
07/08/2011 06:49
Frabosa Sottana - Inaugurata la mostra del grande pittore toscano Giorgio Rocchi alla Confraternita dei SS Giovanni e Bonaventura

Ieri pomeriggio alle 17,30 è stata inaugurata la mostra di pittura del pittore toscano Giorgio Rocchi "Il ritmo della luce nel colore della natura" presso la Confraternita dei Santi Giovanni e Bonaventura, organizzata dal Comune di Frabosa Sottana, dall'ATL del Cuneese e dall'Associazione Turistica Mondolè. Alla cerimonia hanno preso parte Il Sindaco di Frabosa Sottana Dottor Gianni Comino, il Vice Sindaco Adriano Bertolino, l'Assessore al Turismo Guido Baracco, il figlio dell'artista Paolo Rocchi ed il noto critico d'arte milanese Giorgio Falossi che ha brillantemente illustrato all'attento pubblico intervenuto le tecniche pittoriche dell'artista pisano. La mostra sarà aperta fino al 21 agosto.

L'orario al pubblico sarà il seguente: giorni feriali ore 17,00/19,30 21,00/23,00. Sabato, domenica e festivi ore 10,00/12,30 17,00/19,30 21,00/23,00 con ingresso libero.

Informazioni 0174-244481 - infopoint@mondole.it


Nella sezione immagini speciale servizio fotografico con circa 30 immagini dell'inaugurazione della mostra album "MOSTRA GIORGIO ROCCHI"

clicca qui per le immagini

GIORGIO ROCCHI: Il ritmo della luce nel colore della natura

Terricciola , 1939 – Ponsacco 1999. Pittore , scultore ed affreschista si dedicò a diverse tematiche tra cui il paesaggio, la figura, l’arte sacra. Si distinse anche nel ritratto. Ma una delle sue impronte più forti sono i quadri in cui Giorgio Rocchi affronta il tema della vita campestre, gli interni dei casolari sparsi per le campagne, le figure tipiche di una cultura contadina rimasta sino agli anni sessanta.
Pittore professionista, fece della pittura il suo unico scopo che proseguì con dignità ed autorevolezza per tutta la vita.
Nel periodo di studi a Siena, l’artista eseguì, su commissione delle Suore Francescane, un ritratto ad olio di Papa Paolo VI, opera che, in seguito, fu donata allo stesso Pontefice. Nella sua carriera sono da evidenziare inoltre: la mostra itinerante nel 1973 sulla Motonave Michelangelo (come unico pittore italiano) che toccò le principali città del Nord e Sud America, la Biennale di Venezia (1993), il Premio Lanterna d’Argento Regione Liguria (Palazzo Ducale 2001). Ricordiamo le sue mostre personali a Genova (2003 e 2009), a Frabosa Sottana (2006) e una importante mostra retrospettiva tenutasi nel giugno del 2010 al Volkskunde Museum di Treuchtlingen in Germania, vicino Norimberga. Nell’agosto del 2011 a Frabosa Sottana in provincia di Cuneo, a cura dell’Assessorato alla cultura e della Municipalità tutta, abbiamo ancora l’occasione di ammirare in mostra molte di queste opere.
Sono momenti accesi di figure o paesaggi in cui oltre le trasparenze cromatiche si gode della luce che investe in piena solarità oggetti e momenti, sogni e realtà. E’ pittura di poesia dalla antica memoria, di una realtà espressa attraverso la semplice descrizione che riporta a quei morbidi momenti in cui lo spirito sprofonda nella sua essenza, senza avventure, ma nel dono del rispetto e della consacrazione nel tempo.
Il segno corre a racchiudere il verde delle campagne, i singolari rosa che sanno di carne, i rossi improvvisi, in un completo che sembra voler scaricare luminosità sui dolci incanti degli atteggiamenti semplici della vita.
Giorgio Rocchi rimane nella sua pittura come artefice di una visione che si esalta nel suo valore intrinseco, nella atmosfera di un tempo di cui ci ha lasciato visioni di desideri che bruciavano ogni giorno a contatto con la natura per acquietarsi la sera davanti al tepore del fuoco del camino, nel sapere di una festa antica non priva di tenaci passioni.
Marroni e grigi carichi di memoria, quasi un abbandono dell’impressionismo per una realtà più sicura avvolta nella luce della verità e della speranza, fanno di Giorgio Rocchi una dei principali cantori di un periodo ben definito della civiltà occidentale.. (Giorgio Falossi)
 
23/07/2011 14:22
Eventi al Palasagra di Frabosa Sottana

Di seguito gli eventi in programma al Palasagra di Frabosa Sottana (Piazza Sacco) per l'estate 2011. (www.palasagra.com)


ESTATE 2011:
CENA, MUSICA & DIVERTIMENTO
TUTTE LE SERE

• Domenica ore 20.15
GRIGLIATA O PAELLA

• Martedì ore 20.15
CENA & MUSICA LATINOAMERICANA

• Mercoledì ore 20.15
CENA & MUSICA ANNI '60 '70 '80

• Giovedì ore 20.15
CENA & KARAOKE per tutti

• Venerdì ore 20.15
CENA & BALLO LISCIO
CON ORCHESTRA DAL VIVO

• Sabato apertura ore 17.00
PER TUTTI I GIOVANI
DISCO MUSIC, SALA GIOCHI
DIVERTIMENTO & FAST FOOD

MENU:
antipasti, 1 primo, 1 secondo con contorno, dolce omaggio e 1 bibita compresa
15 EURO
E LA PISTA DA BALLO A TUA DISPOSIZIONE

TI ASPETTIAMO. PER INFO E PRENOTAZIONI:
Laura 34934248
Cecilia 3472694611



Calendario:

• Venerdì 22 luglio cena e ballo liscio (orchestra Guido Deber)

• Sabato 23 luglio cena e serata di Tango con esibizione di ballerini professionisti

• domenica 24 luglio GRIGLIATA

• martedì 26 luglio ore 21 spettacolo di Clown e saltimbanchi

• sabato 30 luglio ore 16 GARA CICLISTICA
3o Cicloscalata Frabosa Sottana – Pratonevoso

• sabato 30 luglio ore 21 cena e balli Occitani (esibizione del Gruppo Artusin)

• domenica 31 luglio PAELLA

• venerdì 5 agosto serata con cena + ballo liscio e latino americano con orchestra dal vivo

• domenica 7 agosto GRIGLIATA

• venerdì 12 agosto LUDOBUS dalle 15:00 alle 18:00

• venerdì 12 agosto serata con cena + ballo liscio e latino americano con orchestra dal vivo

• domenica 14 agosto PAELLA

• venerdì 19 agosto serata con cena + ballo liscio e latino americano con orchestra dal vivo

• domenica 21 agosto GRIGLIATA

• venerdì 26 agosto serata con cena + ballo liscio e latino americano con orchestra dal vivo

• domenica 28 agosto PAELLA
 
21/07/2011 14:44
Frabosa Sottana : mostra del pittore Giorgio Rocchi dal 6 al 21 agosto

Dal 6 al 21 agosto 2011 si terrà la mostra del pittore Giorgio Rocchi "Il ritmo della luce nel colore della natura" presso la Confraternita dei Santi Giovanni e Bonaventura a Frabosa Sottana, organizzata dal Comune di Frabosa Sottana, dall'ATL del Cuneese e dall'Associazione Turistica Mondolè. L'orario al pubblico sarà il seguente: giorni feriali ore 17,00/19,30 21,00/23,00. Sabato, domenica e festivi ore 10,00/12,30 17,00/19,30 21,00/23,00 con ingresso libero.
Informazioni 0174-244481 - infopoint@mondole.it


GIORGIO ROCCHI: Il ritmo della luce nel colore della natura

Terricciola , 1939 – Ponsacco 1999. Pittore , scultore ed affreschista si dedicò a diverse tematiche tra cui il paesaggio, la figura, l’arte sacra. Si distinse anche nel ritratto. Ma una delle sue impronte più forti sono i quadri in cui Giorgio Rocchi affronta il tema della vita campestre, gli interni dei casolari sparsi per le campagne, le figure tipiche di una cultura contadina rimasta sino agli anni sessanta.
Pittore professionista, fece della pittura il suo unico scopo che proseguì con dignità ed autorevolezza per tutta la vita.
Nel periodo di studi a Siena, l’artista eseguì, su commissione delle Suore Francescane, un ritratto ad olio di Papa Paolo VI, opera che, in seguito, fu donata allo stesso Pontefice. Nella sua carriera sono da evidenziare inoltre: la mostra itinerante nel 1973 sulla Motonave Michelangelo (come unico pittore italiano) che toccò le principali città del Nord e Sud America, la Biennale di Venezia (1993), il Premio Lanterna d’Argento Regione Liguria (Palazzo Ducale 2001). Ricordiamo le sue mostre personali a Genova (2003 e 2009), a Frabosa Sottana (2006) e una importante mostra retrospettiva tenutasi nel giugno del 2010 al Volkskunde Museum di Treuchtlingen in Germania, vicino Norimberga. Nell’agosto del 2011 a Frabosa Sottana in provincia di Cuneo, a cura dell’Assessorato alla cultura e della Municipalità tutta, abbiamo ancora l’occasione di ammirare in mostra molte di queste opere.
Sono momenti accesi di figure o paesaggi in cui oltre le trasparenze cromatiche si gode della luce che investe in piena solarità oggetti e momenti, sogni e realtà. E’ pittura di poesia dalla antica memoria, di una realtà espressa attraverso la semplice descrizione che riporta a quei morbidi momenti in cui lo spirito sprofonda nella sua essenza, senza avventure, ma nel dono del rispetto e della consacrazione nel tempo.
Il segno corre a racchiudere il verde delle campagne, i singolari rosa che sanno di carne, i rossi improvvisi, in un completo che sembra voler scaricare luminosità sui dolci incanti degli atteggiamenti semplici della vita.
Giorgio Rocchi rimane nella sua pittura come artefice di una visione che si esalta nel suo valore intrinseco, nella atmosfera di un tempo di cui ci ha lasciato visioni di desideri che bruciavano ogni giorno a contatto con la natura per acquietarsi la sera davanti al tepore del fuoco del camino, nel sapere di una festa antica non priva di tenaci passioni.
Marroni e grigi carichi di memoria, quasi un abbandono dell’impressionismo per una realtà più sicura avvolta nella luce della verità e della speranza, fanno di Giorgio Rocchi una dei principali cantori di un periodo ben definito della civiltà occidentale.. (Giorgio Falossi)
 
15/07/2011 22:03
Escursioni Mondolè duemila11 - Frabosa Sottana


7 . 13 . 18 . 27 agosto

I vecchi sentieri del Kié
degustando il formaggio Mondolé


Partenza ore 9,30 da Miroglio (807mt). Durata escursione circa 3,5 ore (facile).
Percorso ad anello da Miroglio, Crevirola, Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Miroglio (dislivello 250 mt circa).
Svolgimento: visita al museo della montagna e della sua gente di Miroglio dove sarà possibile conoscere gli antichi
mestieri della nostra cultura popolare. Procediamo, partendo da Miroglio, imboccando la vecchia strada militare
che tra boschi e prati ci condurrà fino a Crevirola, vecchio borgo di case in pietra. Sosteremo per degustare il
nostro formaggio Mondolé immersi nei suoni e colori della natura; proseguiremo per il sentiero che si dirama su
una vecchia strada forestale arrivando al Case Roccia (974 mt), punto più alto dell’escursione. Discenderemo da
Soprana per poi allacciarci alla vecchia via che ci condurrà a Sottana e chiuderemo l’anello ritornando a Miroglio
passando nel vecchio sentiero del crestone, godendoci uno splendido panorama. (Consigliamo pantalone lungo).
Costo escursione euro 15,00.
Include: accompagnatore naturalistico, ingresso museo, degustazione, assicurazione.


7 . 12 . 19 agosto

Aperitivo in malga passeggiando a Soprana

Partenza ore 16.00 da Frabosa Soprana alta (100 mt dopo i carabinieri).
Facile passeggiata con rientro previsto per le 20.00.
L’itinerario proposto prevede una piacevole passeggiata tra boschi e verdi prati con accompagnatore naturalistico
che vi racconterà dei nostri paesaggi. Arrivo in area d’alpeggio per sosta aperitivo presso una baita, dove degusteremo
formaggi tipici e non solo, nella serena atmosfera di montagna.
Costo escursione euro 20,00.
Include: accompagnatore naturalistico, ricco aperitivo degustativo, assicurazione.


12 . 19 agosto

Passeggiamo da Prato Nevoso a Frabosa Soprana
e degustiamo i nostri prodotti tipici!


Partenza ore 10.00 da Prato Nevoso (mt 1615) dal piazzale del Prel. Durata escursione circa 5 h (facile).
Percorso ad anello Prato Nevoso, Frabosa Soprana, Monte Moro, Prato Nevoso (dislivello 600 mt).
Svolgimento: partiamo dal piazzale del Prel discendendo la strada vecchia che collega con Soprana, tra faggeti e
piante endemiche del territorio, e si arriva ai vecchi Tetti Cilota Burrino (mt 1365), dove visiteremo un’antica borgata.
Sosta relax presso una baita per ricca degustazione di tipici prodotti locali. Proseguiamo inoltrandoci nei
castagneti, importante risorsa delle nostre vallate, riconoscendo le diversità naturalistiche della zona; continuiamo
sullo sterrato sottobosco fino a raggiungere frabosa soprana per prendere la seggiovia Monte Moro che ci porterà
a quota 1678 mt e dove ad attenderci ci sarà un panorama mozzafiato. Rientro panoramico verso il punto di
partenza.
Costo escursione euro 25,00.
Include: accompagnatore naturalistico, degustazione, seggiovia Monte Moro, assicurazione.

E'richiesto un minimo di 6 partecipanti paganti quota intera.
Costo escursione per junior (5/12 anni) 50% della quota adulto.
Escursioni curate dall'InfoPoint Mondolè con direzione tecnica di Terre di Emozioni t.o.
Tutte le escursioni si svolgono in media e alta montagna; è consigliabile un equipaggiamento adeguato.

Altre date possibili su richiesta con minimo 6 partecipanti.

Informazioni e prenotazioni: InfoPoint Mondolé . infopoint@mondole.it
Frabosa Sottana . Tel. 0174 244481 . Frabosa Soprana . Tel. 0174 244010
 
14/07/2011 22:26
Miroglio di Frabosa Sottana: il programma delle manifestazioni dell'Estate 2011
Come ogni anno l'Associazione San Biagio e MV di Miroglio allestisce un ricco programma di manifestazioni per allietare il soggiorno dei villeggianti e dei residenti. Sotto il programma dettagliato degli eventi.

LUGLIO

Domenica 17 – “Miroglio in fiore 2011”
Ore 10.00 Santa Messa; promozione della manifestazione e dell’iniziativa rivolta ai bambini in età scolare chiamati a disegnare e colorare “Vi racconto in un disegno la mia estate”

Domenica 31 - “Domenica del Pane”
Ore 10.00 Santa Messa; distribuzione del Pane che è una benedizione di Dio

AGOSTO

Domenica 7 - ”Inizia la nostra estate”
Ore 10.00 Santa Messa Parrocchiale
Ore 14.00 apertura al pubblico della Cappella di San Marco al Pellone
Ore 20.45 in Parrocchia videoproiezione di immagini

Mercoledì 10 - ”Viaggi in poltrona”
Ore 20.45 in Parrocchia videoproiezione di immagini

Giovedì 11 - ”Vivere l’ambiente”
Ore 20.45 serata “Dagli abissi alle cime - Parco naturale del tempo” incontro sulle Grotte del Caudano con la commissione Tutela Ambiente Montano del CAI Piemonte

Venerdì 12 - ”Serata insieme”
Ore 20.45 premiazione del concorso “Miroglio in fiore 2011” ed altre attività collaterali

Sabato 13 - “Dolce e salato”
Ore 11.00 esposizione dei “Prodotti ortofrutticoli locali”
Ore 20.45 premiazione del concorso “Torte in pista” e dell’iniziativa “Prodotti ortofrutticoli locali”; giochi in piazza - Esposizione dei disegni realizzati dai bambini sul tema “Vi racconto in un disegno la mia estate” per la loro votazione
Ore 20.45 all’Artesina fiaccolata dell’Assunta

Domenica 14 - “Costruiamo spaventapasseri”
Ore 10.00 Santa Messa - al termine bambini e genitori costruiranno “il mio spaventapasseri”
Durante l’intera giornata continueranno ad essere esposti per la votazione i disegni dei bambini
Ore 20.45 a Pratonevoso fiaccolata dell’Assunta

Lunedì 15 - “Assunzione di Maria Vergine”
Ore 10.00 Santa Messa solenne; esposizione dei disegni realizzati dai bambini per la votazione
Ore 14.00 giochi in piazza per i più piccini
Ore 16.00 Santa Messa al campo presso l’edicola della Madonna di Lourdes
Ore 20.45 fiaccolata dell’Assunta per le vie del Paese con partenza ed arrivo alla Chiesa Parrocchiale

Martedì 16 - “Serata insieme”
Ore 20.30 canti e balli in compagnia

Mercoledì 17 - “Festa dei bambini”
Ore 14.30 per i bambini “Coloriamo le pietre” negli spazi adiacenti la Parrocchiale
Ore 15.00 pittura e merenda al “Museo della Montagna e della sua Gente” a cura della Pro Loco di Frabosa Sottana
Ore 20.45 videoproiezione dei disegni realizzati dai bambini sul tema “Vi racconto in un disegno la mia estate” con premiazione dei disegni più votati dal pubblico; premiazione de “Il mio spaventapasseri” e di “Coloriamo le pietre”

Giovedì 18 - “Serata insieme”
Ore 20.45 serata a sorpresa

Venerdì 19 - “Vivere la storia”
Ore 20.45 incontro di carattere culturale e rievocativo sul tema degli antichi mestieri; partecipa e relaziona il Dott. Giovanni Comino; videoproiezione sul tema

Sabato 20 “Commiato”
Ore 20.00 cena con musica a cura della Pro Loco di Frabosa Sottana

SETTEMBRE

Sabato 10 - “Festa del Nome di Maria”
Ore 20.00 adorazione in Chiesa
Ore 20.45 fiaccolata per le vie del Paese;

Domenica 11 - “Festa del Nome di Maria”
Ore 10.00 santa Messa solenne; seguirà la processione con la statua lignea della Madonna portata a spalla; breve orazione dalla Cappella dell’Annunciazione
Ore 14.30 canti e iniziative in piazza; giochi per i più piccini

OTTOBRE

Domenica 2 - “Giornata del Ringraziamento” per i frutti della terra
Ore 10.00 santa Messa solenne
Ore 14.30 giochi in piazza; consegna “Riccio d’Oro” ad una persona che si è particolarmente distinta in opere di carità a favore del prossimo; degustazione di caldarroste locali (distribuzione gratuita negli spazi antistanti la Chiesa)
 
11/07/2011 21:44
Arrivano a luglio e agosto i corsi di Nordic Walking a Frabosa Sottana

Il NORDIC WALKING è l’ultima tendenza in fatto di camminata sportiva!!
Ha origini in Finlandia dove nasce come pratica estiva allenante degli sciatori di fondo, nel volgere di poco tempo contagia milioni di europei (oltre 3 milioni di tedeschi) ed americani!
E' praticabile da chiunque e consiste nel camminare all’aria aperta, nei parchi cittadini, lungo sentieri, sui prati, ecc. muniti di scarpe da ginnastica e appositi bastoncini dall’impugnatura ergonomica.
Nel NORDIC WALKING i bastoncini concorrono all'azione di spinta che rende questa pratica sportiva tra le più complete insieme al nuoto ed allo sci da fondo.
Il Mondolè propone corsi dedicati agli sportivi di tutte le età!

Per maggiori INFO e ISCRIZIONI:
infopoint@mondole.it
Tel. 0174/244481

 
11/07/2011 19:29
Tradizionale Salita agli alpeggi domenica 17 luglio a Frabosa Soprana
Domenica 17 luglio a partire dalla 10,30 un appuntamento da non perdere nel Comprensorio Mondolé. La tradizionale Salita all’alpeggio di Frabosa Soprana giunta quest’anno alla terza edizione. Organizzata dalla Confraternita della Raschera e del Bruss con la collaborazione del Consorzio Tutela Formaggio Raschera D.O.P. e il patrocinio della Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese il suggestivo evento prevede un salita all’Alpeggio Burrino di Frabosa Soprana.

Il programma

Ore 10,30 Partenza da Frabosa Nuova per raggiungere l’alpeggio distante 1 ora di cammino. Disponibile in alternativa la seggiovia

Ore 12,00 Benedizione delle mandrie dal Rifugio in località Burrino

Ore 12,30 Polentata presso il Rifugio

Nel pomeriggio consegna della tradizionale “Cioca” del margaro

Info: Ufficio Turistico di Frabosa Soprana 0174.244010
 
06/07/2011 11:27
Il calendario degli eventi dell'Estate 2011 di Artesina
Si presenta ricco di appuntamenti come sempre, l'estate 2011 ad Artesina. Il calendario propone variegate manifestazioni per tutti i gusti, cercando di soddisfare le esigenze dai bambini agli adulti. Di seguito il programma completo.

6 agosto – Laboratorio di manualità nella natura – per bambini e ragazzi. Piazzale Quarti ore 9,15
6 agosto – Saponi e detergenti: perché non farceli? – Laboratorio per imparare l’utilizzo di ingredienti naturali e non inquinanti – Piazzale Quarti ore 14,30
7 agosto – Riconoscere e utilizzare le buone erbe di montagna – Escursione facile al mattino e laboratorio al pomeriggio – Piazzale Quarti ore 9,15
7 agosto – Il piccolo erbario – Laboratorio ecologico per bambini e ragazzi con facile passeggiata nella natura. Piazzale Quarti ore 9,15
8 agosto – Walking on the earth – Facili e magiche avventure per apprendere ad amare e a comprendere la vita sul nostro pianeta. Piazzale Quarti ore 15,30
9 agosto – Laboratorio di manualità nella natura. Ideale per bambini e ragazzi. Piazzale Quarti ore 9,15
9 agosto – Serata Natura. Introduzione alla geomorfologia e architettura alpina. Piazzale Quarti ore 20,45.
10 agosto – Un sentiero che porta a… Attività di Trail Building per ripristino e pulizia sentieri adatta a tutte le età. Piazzale Quarti ore 14,30
10 agosto – I giochi di una volta con prezzemolo… Animazione con i giochi di tradizione popolare dei bambini di montagna. Piazzale Quarti ore 14,30.
11 agosto – Corso di origami. Impariamo a piegare la carta per creare nuove forme. Piazzale Quarti ore 9,15
11 agosto – Un murales per Artesina. Pitture a tema vario su muro. Piazzale Quarti ore 15,30
12 agosto – Gimkana in bici. Facile circuito per bambini su terreno misto/naturale per apprendere le tecniche di guida in sicurezza. Piazzale Quarti ore 15,00
12 agosto – Racconti al rifugio. Breve passeggiata naturalistica in zona Colletto in prossimità del tramonto con laboratorio di lettura e accompagnamento musicale. Piazzale Quarti ore 19,00. Cena in rifugio su prenotazione c/o La Baita.
13 agosto – Traversata Val Maudagna/Val Corsaglia. Escursione da Artesina a Bossea attraverso Colletto, Pian dei Gorghi, Casera Vecchia, Vinè e Fontane. Prenotazione obbligatoria. Piazzale Quarti ore 8,45. Durata 6 ore. Difficoltà media. Rietro in minibus. Pranzo al sacco.
14 agosto – Laboratorio ecologico. Facile passeggiata nella natura e laboratorio naturalistico sulle erbe. Piazzale Quarti ore 9,15
15 agosto – Walking on the earth – Facili e magiche avventure per apprendere ad amare e a comprendere la vita sul nostro pianeta. Piazzale Quarti ore 15,30
16 agosto – Laboratorio di manualità nella natura. Ideale per bambini e ragazzi. Piazzale Quarti ore 9,15
17 agosto – Un sentiero che porta a.. Attività di Trail Building per ripristino e pulizia sentieri adatta a tutte le età. Piazzale Quarti otr 14,30
17 agosto – I giochi di una volta con prezzemolo… Animazione con i giochi di tradizione popolare dei bambini di montagna. Piazzale Quarti ore 14,30
17 agosto – Racconti al rifugio. Breve passeggiata naturalistica in zona Colletto in prossimità del tramonto con laboratorio di lettura e accompagnamento musicale. Piazzale Quarti ore 19,00. Cena in rifugio su prenotazione c/o La Baita.
18 agosto – Corso di origami. Impariamo a piegare la carta per creare nuove forme. Piazzale Quarti ore 9,15
18 agosto – Corso Cosmetici fai da te! Cera d’api, acque aromatiche, acqua, petali di rosa per preparare creme ed unguenti in casa da utilizzare per la cura del nostro corpo e dei nostri piccoli disturbi. Piazzale Quarti ore 9.15
18 agosto – Un murales per Artesina. Pitture a tema vario su muro. Piazzale Quarti ore 15,30
19 agosto – Gimkana in bici. Facile circuito per bambini su terreno misto/naturale per apprendere le tecniche di guida in sicurezza. Piazzale Quarti ore 15,00
19 agosto – Serata natura. Serata sul tema “il ritorno del Lupo sulle Alpi. Piazzale Quarti ore 20,45.
20 agosto – Gita al centro uomini e lupi di Entracque e al giardino botanico alpino valderia. Prenotazione obbligatoria. In bus da Artesina – Terme di Valdieri – Entracque. Difficoltà media – pranzo al sacco.
21 agosto – Laboratorio ecologico. Facile passeggiata nella natura e laboratorio naturalistico sulle erbe. Piazzale Quarti ore 9,15
22 agosto – Walking on the earth – Facili e magiche avventure per apprendere ad amare e a comprendere la vita sul nostro pianeta. Piazzale Quarti ore 15,30
23 agosto – Laboratorio di manualità nella natura. Ideale per bambini e ragazzi. Piazzale Quarti ore 9,15
24 agosto – Un sentiero che porta a.. Attività di Trail Building per ripristino e pulizia sentieri adatta a tutte le età. Piazzale Quarti otr 14,30
24 agosto – Racconti al rifugio. Breve passeggiata naturalistica in zona Colletto in prossimità del tramonto con laboratorio di lettura e accompagnamento musicale. Piazzale Quarti ore 19,00. Cena in rifugio su prenotazione c/o La Baita.
25 agosto – Laboratorio di manualità nella natura. Ideale per bambini e ragazzi. Piazzale Quarti ore 9,15
25 agosto – Un murales per Artesina. Pitture a tema vario su muro. Piazzale Quarti ore 15,30
26 agosto – Gimkana in bici. Facile circuito per bambini su terreno misto/naturale per apprendere le tecniche di guida in sicurezza. Piazzale Quarti ore 15,00
27 agosto – Picnic sostenibile di fine estate. Chiudiamo l’estate di Artesina condividendo con gli altri il piacere di stare nella natura portando e gustando qualche leccornia. Piazzale Quarti ore 10,00

ALTRI EVENTI

31 luglio – Polentata a pranzo presso Hotel Marguareis
6 agosto – Mercato di Sant’Elmo
6 agosto – Cena dell’Amicizia presso Ristorante Il Carro
6 agosto – Cena a base di Bagna Cauda presso Hotel Marguareis
7 agosto – Polentata a pranzo presso Hotel Marguareis
10 agosto – Serata Karaoke con Dj presso Pizzeria Sporting
11 agosto – Non è la Rai; spettacolo musicale di Corrado Leone e Friends
13 agosto – Mercato di Sant’Elmo
13 agosto – Cena dell’Amicizia presso Ristorante Il Carro
13 agosto – Cena a base di Bollito Misto presso Hotel Marguareis
15 agosto – Tombolone Serale di Ferragosto
16 agosto – Musica alla Tana del Lupo con “Il Gatto e La Volpe”
18 agosto – Pizza Pazza da Aldo (serale)
20 agosto – Mercato di Sant’Elmo
20 agosto – Cena dell’Amicizia presso Ristorante Il Carro
20 agosto – Cena a base di Fritto Misto presso Hotel Marguareis
21 agosto – Serata Karaoke con Dj presso Pizzeria Sporting
 
05/07/2011 11:40
Miroglio ai Giochi Estivi Special Olympics di Atene 2011

Anche il piccolo borgo di Miroglio ha partecipato, seppure indirettamente, al programma internazionale leader nel campo della disabilità intellettiva “Giochi Mondiali Estivi Special Olympics 2011”, in svolgimento ad Atene ed è ancora una volta agli onori della cronaca sportiva nazionale ed internazionale per merito di un suo frequentatore abituale che, da tempo, lo vive con la sua famiglia sia in estate che durante la stagione invernale praticando assiduamente con successo le piste da sci.
Si tratta della presenza, nella squadra azzurra di Pallavolo, del “nostro” Daniele Carlini, già premiato nel 2009 con la Castagna d’Oro di Frabosa Sottana per le sue imprese sportive nello sci ed ospite fisso, con i suoi genitori, del piccolo Borgo.
Martedì 5 luglio Daniele, con è tornato a casa con l’intera squadra nazionale italiana che ha partecipato ai Giochi di Atene 2011, dopo aver conquistato il terzo posto e la medaglia di bronzo nella difficile competizione di Pallavolo.
Della nazionale, con Daniele Carlini, hanno fatto parte i ragazzi dell'ADSO di Savona, Corrado Ivaldo, Alessandro Lerone e Simone Salvo, insieme ai giovani Achille Dell'Ernia, Kristian Kondi e Diego Stasio, dei Cissaca Bulls di Alessandria.
Un meritato plauso anche alla staff tecnica, composta da Massimo Lotta e Serena Taccetti, supportata dai partner Laura Parodi, William Oliveri, Marco Petrozzi, Cinzia Ollari e Gabriella Scarrone, e ad Alfonso Masullo che è stato il referente Special Olympics Italia.
Partiti lo scorso 19 giugno per Roma dove sono stati ricevuti nella sede del CONI al Foro Italico dal suo Presidente e dal Governatore della Regione Lazio, i sette giovani sono volati a Corfù e da lì si sono trasferiti ad Atene dove, nello stadio Olimpico, domenica 25 hanno partecipato alla cerimonia di apertura.
I partecipati alle 22 discipline previste dai Giochi, che uniscono i giovani del mondo attraverso lo sport e permettono di celebrare le capacità ed il talento, creando una nuova visione globale di accettazione, accoglienza ed integrazione, sono stati circa 7500 provenienti da 185 nazioni; la rappresentativa italiana era formata da 139 atleti.
I Giochi sono stati vissuti con intensità e partecipazione da tutta la delegazione e dai genitori e parenti rimasti in Italia e grande è stata la soddisfazione dei giovani per il risultato conseguito che auspicabilmente apre a nuove imprese.
Nella foto in alto Daniele Carlini riceve dal Sindaco di Frabosa Sottana la castagna d'oro 2009.
Alberto Verardo
 
05/07/2011 11:39
Gli eventi estivi di Frabosa Soprana

Il calendario estivo degli eventi di Frabosa Soprana. Come sempre ricco e variegato il programma che prevede numerosi appuntamenti. Gli avvenimenti clou dell'estate saranno il 15 agosto la Fiera enogastronomica frabosana e domenica 21 agosto la 38^ edizione della Sagra della Raschera e del Bruss. Sotto il programma dettagliato delle manifestazioni.

LUGLIO

sabato 02 Gara podistica memorial "Meo Vinai" loc.Fontane
sabato 09 Gara Skiroll campionato italiano Sprint
domenica 10 Gara Skiroll Coppa Italia salita
Festa del Kie' loc. Fontane
domenica 17 Salita agli Alpeggi
sabato 23 Piano Bar (Piazza Municipio ore 21,00) - Gianni Secondo
sabato 30 Summer wheels (cronoscalata Enduro e Quad) 1° giorno
Piano Bar (Piazza Municipio ore 21,00) - Giorgio Delaiti
domenica 31 Summer whells (cronoscalata Enduro e Quad) 2° giorno
Serata in Liscio (Piazza Municipio ore 21,00) con Sale & Pepe

AGOSTO

lunedì 01 Inizio Estate Ragazzi
martedì 02 Torneo Burraco (16.00 - 19.00 sede Proloco) Sponsor: Ristorante Rododendro Cinema (sala polivalente ore 21,00)
mercoledì 03 Karaoke (Piazza Municipio ore 21,00)
giovedì 04 GoaBand (Piazza Municipio ore 21,00)
venerdì 05 Serata in Liscio (Piazza Municipio ore 21,00) con Marco Rocca
sabato 06 Folk Rock , Andrea Vercesi Group (Piazza Marconi ore 21,00) Festa della Birra (Fontane)
domenica 07 Mercatino dell'antiquariato
Aldo Ascolese canta De Andrè (Piazza Municipio ore 21,00)
lunedì 08 Inizio Scuola Calcio Inizio Torneo Calcio Adulti Cinema all'aperto (Piazza Municipio ore 21,00)
martedì 09 Torneo Burraco (16.00 - 19.00 sede Proloco) Sponsor: Occitano Frabolandia Serata Country con Country Fever (Piazza Municipio ore 21,00)
mercoledì 10 Orchestra Bruni (Piazza Marconi ore 21,00) Gara a scala 40 con ricchi premi (Corsaglia)
giovedì 11 Karaoke (Piazza Municipio ore 21,00)
venerdì 12 Stefano D "tributo a Renato Zero"(Piazza Municipio ore 21,00) Torneo Bridge ( sede Proloco 21.00) Sponsor: Il Cantun
sabato 13 Inizio Torneo Calcio Junior Cover Beatles con i Cavern (Piazza Marconi ore 21,00)
domenica 14 Concerto di Ferragosto Word Music 35° Festenal (Grotte di Bossea ore 21 ,00) Cinema all'aperto (Piazza Municipio ore 21,00)
lunedì 15 Fiera Enogastronomica Frabosana 1° giorno
Canti popolari (Piazza Marconi ore 21,00)
martedì 16 Fiera Enogastronomica Frabosana 2° giorno
Polentata con gli alpini (Piazza Marconi ore 18,00) Torneo di Petanque (Frabolandia) Sponsor: La Pelata e Rist. Dho Corsaglia
mercoledì 17 Jazz & Blues, Claudio Bellatore Dino Cerruti(Piazza Municipio ore 21,00) Gara a bocce "Lui & Lei" (Corsaglia)
giovedì 18 Gara a bocce "Lui & Lei"(Corsaglia)
venerdì 19 presentazione libro Fabrizio Poggi (Piazza Municipio ore 16,00)
Chicken Mambo Serata Blues di Fabrizio Poggi (Piazza Municipio ore 21,00) Finale Torneo Calcio Junior Gara a bocce "Lui & Lei" (Corsaglia)
sabato 20 Premiazione Torneo Calcio Junior (Piazza Marconi ) Festa S. Bartolomeo 1° giorno e Fuochi Artificiali (Fontane- fuochi ore 22.00)
domenica 21 38° Sagra della Raschera e del Bruss
Festa S. Bartolomeo 2° giorno (Fontane)
lunedì 22 Piano Bar con Gianni Secondo (Piazza Municipio ore 21,00)
martedì 23 Torneo Burraco (sede proloco 16.00 - 19.00) Sponsor: Emily Burrino Cinema (sala polivalente ore 21,00 ) Finale Torneo Calcio Adulti
mercoledì 24 Premiazione Torneo Calcio Adulti (Campetto) Gara a scala 40 con ricchi premi (Corsaglia)
giovedì 25 Cinema all'aperto (Piazza Municipio ore 21,00)
venerdì 26 agosto Karaoke (Piazza Municipio ore 21,00) Torneo Bridge (sede Proloco 21.00) Sponsor: Hotel Edelweiss
sabato 27 Festa della Birra suonano: The Clips (Piazza Marconi)
domenica 28 Serata in Liscio con Pittavino (Piazza Municipio ore 21,00)
martedì 30 Torneo Burraco (sede Proloco 16.00 - 19.00) Sponsor: Ostu Du Seivan

SETTEMBRE

sabato 03 Aperitivo in Blues (Terrazza MiraMonti 18.30 - 20.30)
sabato 10 Festa Patronale S.S. Addolorata 1° giorno Aperitivo in Blues (Terrazza MiraMonti 18.30 - 20.30)
domenica 11 Festa Patronale S.S. Addolorata 2° giorno
sabato 17 Aperitivo in Blues (Terrazza MiraMonti 18.30 - 20.30)
sabato 24 Aperitivo in Blues (Terrazza MiraMonti 18.30 - 20.30)

OTTOBRE

domenica 02 Festa Patronale Madonna del Rosario (Corsaglia)
sabato 15 Grande Castagnata 1° giorno Fiera del Bestiame 1° giorno
domenica 16 Grande Castagnata 2° giorno V° Fesival degli Artisti di strada Fiera del Bestiame 2° giorno
 
05/07/2011 07:56
Prato Nevoso Una ricca programmazione di eventi e attività

L'estate di Prato Nevoso continua all'insegna dello sport

L’estate di Prato Nevoso entra nel vivo, con i primi grandi eventi sportivi della stagione: sabato 2 luglio si è disputata la prova sprint della Coppa del Mondo di Roller Ski con grande successo. L’evento, organizzato dallo Sci Club Valle Pesio in collaborazione con la Prato Nevoso Ski, si è svolto davanti ad un folto pubblico di tifosi e addetti ai lavori lungo i portici di Via Galassia.

Domenica 3 luglio, l’ormai collaudata squadra organizzativa formata dagli uomini della Prato Nevoso Ski e quelli dell’Italia Triathlon ha permesso lo svolgimento della bellissima maratona “La via dei Lupi”, che assegnava il campionato italiano di Iron Trail, conquistato da Danilo Lantermino. Quest’anno per la prima volta l’impegnativa corsa si è disputata su 76 km divisi in due tappe: Limone Piemonte -Chiusa Pesio e Chiusa Pesio - Prato Nevoso. Sul traguardo di Prato, nella splendida cornice della “Conca” di Prato Nevoso dove per tutta la giornata il pubblico presente, complice anche una bella giornata di sole, si è potuto godere la spettacolarità della competizione in un piacevole contesto di festa.

Ma l’estate di Prato continua tra sport ed eventi, segnaliamo in particolare la Summer Wheels, gara di enduro che riprende la fortunata formula della manifestazione gemella, la Winter wheels, che ormai da 9 anni infiamma gli inverni di Prato.

EVENTI

17 luglio Esibizione elicotteri telecomandati

30-31 luglio Summer Wheels

2 agosto Giro ciclistico delle Valli Cuneesi nelle Alpi del Mare

7 agosto Raduno 500

13 agosto Buio Pesto in concerto

15 agosto Notte delle Lanterne Cinesi

20 agosto Festa della Birra

ATTIVITA'

9 luglio Aperture campo pratica Golf Club Prato Nevoso
e maneggio Collina dei Daini

10-17 luglio Samp Camp

6-7 agosto Torneo Calcio a 5

13-15 agosto Torneo Tennis

15 agosto Torneo Green Volley

16 agosto Gara Golf in notturna

19 agosto Pedalata sotto le stelle fino a La Balma


 
02/07/2011 11:43
Grande successo a Pratonevoso per la gara di Coppa del Mondo di Rollerski

La Coppa del Mondo di Rollerski ha fatto nuovamente tappa a Pratonevoso dopo il successo dello scorso anno quando venne disputata la prova in salita Frabosa Sottana Pratonevoso di 11 km. Nonostante il clima non certo estivo (nebbia e freddo hanno caratterizzato il pomeriggio) il folto pubblico presente ha potuto godere di quasi tre ore di gare avvincenti. La prova odierna era dedicata allo sprint con un percorso in salita di 210 metri di lunghezza con un dislivello di 35 metri I quasi cento atleti iscritti in rappresentanza di 11 nazioni (Francia, Germania, Italia, Lituania, Norvegia, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Slovenia, Svezia, Turchia) suddivisi nelle categorie junior e assoluti maschili e femminili hanno inizialmente disputato le eliminatorie, necessarie per determinare i 16 migliori tempi in campo maschile e gli 8 tra le donne per dar vita agli scontri diretti di ottavi, quarti, semifinali e finali. La squadra azzurra è stata protagonista assieme a Russia e Norvegia, queste nazioni si sono spartite le medaglie in palio (4 per l’Italia, 5 per la Norvegia e 3 per la Russia). Nella gara tra le junior il successo è andato a Lisa Bolzan che ha battuto la norvegese Ine Lovlien, terzo posto per l’altra norvegese Anniken Alnaes che ha sconfitto l’azzurra Anna Bolzan. Tra gli junior maschili primo posto per Francesco Becchis che ha battuto il norvegese Bendik Andersen, bronzo per il russo Alexander Gavrilov. Nelle senior l’oro è andato alla norvegese Guro Solli davanti alle russe Baliuk e Voronina. Nei senior successo per il norvegese Ragnar Andresen davanti agli azzurri Alessio Berlanda e Mirko Ceolan. Quarto posto per Folco Pizzetto.
Perfetta l'organizzazione curata dallo Sci Club Valle Pesio e dai Pattinatori Città di Cuneo.

I PODI DELLE QUATTRO CATEGORIE

SENIOR DONNE

1. Guro Solli (Norvegia)
2. Eugenia Baliuk (Russia)
3. Anastasia Voronina (Russia)

SENIOR UOMINI

1. Ragnar Andresen (Norvegia)
2 .Alessio Berlanda (Italia)
3 . Mirko Ceolan (Italia)

JUNIOR DONNE

1. Lisa Bolzan (Italia)
2. Ine Lovlien (Norvegia)
3. Anniken Alnaes (Norvegia)

JUNIOR UOMINI

1. Francesco Becchis (Italia)
2. Bendik Andersen (Norvegia)
3. Alexander Gavrilov (Russia)

Qui le classifiche complete dello sprint di Pratonevoso

http://www.vallepesiosci.it/SkirollDett.aspx?IDNews=234

Nella sezione immagini speciale servizio fotografico con oltre 80 immagine delle gare di Pratonevoso album "WORLD CUP 2011 SKIROLL PRATO"

clicca qui per le immagini



 
02/07/2011 05:48
Il programma estivo della Pro Loco di Frabosa Sottana

30 luglio ore 20 - Cena ai Gosi

6-7-8 agosto ore 20 - Cena e musica all'Alma

11 agosto ore 18 - Merenda-sinoira al Caudano e visita alle grotte a luci spente

13 agosto ore 20 - Cena e musica a Pianvignale

17 agosto ore 15 - Pittura al Museo della Montagna e merenda

20 agosto ore 20 - Cena e musica a Miroglio

27 agosto ore 20 - Cena di fine estate e musica all'Alma
 
01/07/2011 06:39
Artesina dal primo luglio ritorna il Bob Estivo e la pista di Tubing

Anche questa estate ad Artesina viene riproposto un divertimento unico. Da venerdi 1 luglio (giornata inaugurale gratis) fino a domenica 28 agosto si potrà provare l'ebbrezza di una discesa con il bob su monorotaia.
La pista da Bob Estivo di Artesina si snoda lungo i pendii della pista da sci del Colletto tra curve ampie e strette e cambi di pendenza mozzafiato, garantendo adrenalina e divertimento nella massima sicurezza. Infatti i vagoncini sono provvisti di cintura di sicurezza, leva comando acceleratore/freno e dispositivo autofrenante di sicurezza. La velocità massima raggiunta è di circa 40 km/h. La pista è lunga 1300 metri con 20 curve ed un dislivello di circa 200 metri. La risalita è garantita attraverso la seggiovia Colletto.

L'impianto si trova ad Artesina 1400 ed è servito dalla Seggiovia Colletto.
In quota, a breve distanza dalla partenza della pista, si trova La Baita attrezzata con solarium, terrazza panoramica e area giochi per bambini.
L'orario nei giorni infrasettimanali di luglio e dal 23 al 28 agosto è 10-12 13-18, nei week-end di luglio e dal 1 al 22 agosto orario continuato 10-18

LE TARIFFE

Corsa Adulti € 7,00* € 8,50
Corsa Ragazzi (nati dopo 01/01/95) € 5,00* € 7,00
Corsa Bimbo < 1.20 m di altezza Gratis Gratis
4 corse al portatore € 17,00
3 corse al portatore € 18,00
10 corse al portatore € 40,00* € 50,00

NOVITA' - PASS GIORNALIERO
€ 25,00 - accesso illimitato a Bob, Tubing e Palestra di Roccia - valido dal lunedì al venerdì (escluso periodo 15/19 agosto)***.

(*) Le tariffe contrassegnate con l'asterisco si riferiscono ai giorni infrasettimanali (Lun-Ven) di luglio e dal 22 al 26 agosto. Le tariffe più alte sono applicate nei week-end di luglio (Sab-Dom) e dal 1 agosto al 21 agosto.

Nell'area servita dal tappeto Costabella sarà in funzione la pista di Tubing che ha avuto grande successo negli scorso anni. La pista adatta ai bambini ma divertente anche per i grandi, prevede 100 metri di discesa con due curve paraboliche a bordo di ciambelloni gonfiabili e comoda risalita in tapis roulant, la pista di Tibing si trova in zona I Quarti, accanto all'impianto di Bob Estivo.

Apertura dal 01/07/2010 al 28/08/2010
Orario: 10.00/12.00 - 14.00/18.00

LE TARIFFE DEL TUBING

1 corsa: 1,50 €
10 corse: 12,00 €
20 corse: 15,00 €
 
30/06/2011 20:49
Skiroll Coppa del Mondo ritorna a Pratonevoso dopo il successo dello scorso anno

Ha preso il via ieri a San Giacomo di Roburent la 2^ tappa di Coppa del Mondo di Skiroll 2011 con il prologo in salita, oggi 30 Giugno la prova Handicap Start nel Parco del Valentino a Torino, il 2 Luglio 2011 le gare proseguiranno con la prova Sprint a Prato Nevoso ed il 3 Luglio 2011 la prova spettacolare del circuito cittadino a Mondovì (Corso Statuto – Via Aldo Moro, Viale Vittorio Veneto – Via Einaudi – Corso Statuto).
Si tratta di un ritorno in granda dopo il successo dello scorso anno quando si disputarono tre tappe di Coppa a Frabosa Sottana, Cuneo e Chiusapesio.
Alle quattro tappe italiane prendono parte oltre cento atleti in rappresentanza di 11 nazioni (Francia, Germania, Italia, Lituania, Norvegia, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Slovenia, Svezia e Turchia. L'organizzazione è affidata allo Sci Club Vallepesio ed ai Pattinatori Città di Cuneo.


LE TAPPE ITALIANE DI COPPA DEL MONDO DI SKIROLL

29 Giugno - prologo TC - SAN GIACOMO DI ROBURENT (CN)

30 Giugno - handicap start - TORINO (TO) Parco Valentino

02 Luglio - Sprint - PRATONEVOSO (CN)

03 LUGLIO - Staffetta - MONDOVI' (CN)

QUI LA STARTING LIST DELLA GARA DI PRATONEVOSO

http://www.vallepesiosci.it/admin/Upload/skir/allegati/233_268.PDF

CLICCA QUI SOTTO PER IL PROGRAMMA DETTAGLIATO DELLA MANIFESTAZIONE

http://wwwitaliaskiroll.com/regolamenti/2011/cuneo.pdf


COS'E' LO SKIROLL

Lo skiroll è nato per consentire agli atleti dello sci nordico di allenarsi in assenza di neve, i primi modelli sono stati costruiti intorno agli anni 1930. Lo skiroll si era già molto evoluto nei paesi Scandinavi mentre in Italia veniva usato generalmente dagli atleti della squadra nazionale di sci di fondo. I primi modelli avevano tre ruote pneumatiche per ogni telaio (una davanti e due dietro) con un diametro di 35 centimetri ed i telai erano in ferro e snodate al centro per consentire di piegarsi verso l'alto ed agevolare il passo classico, unica tecnica dell'epoca. Con il passare degli anni lo skiroll è diventato sempre più un attrezzo perfezionato, che non viene più utilizzato solamente per l’allenamento dei fondisti, ma anche per competizioni. Le prime gare al mondo sono state organizzate in Italia, in provincia di Vicenza, nel 1975 e già nel 1979 nasce la Federazione Italiana Skiroll con la quale viene disciplinata la pratica di questo nuovo sport.

A livello internazione, lo skiroll rientra tra le discipline gestite dalla F.I.S. (International Ski Federation) coordinata dal FIS Sub Committee for Rollerski, mentre in Italia dal 1992 rientra nelle discipline della F.I.H.P. (Federazione Italiana di Hockey e Pattinaggio)

Ogni anno in Italia si disputano molte gare federali (Coppa Italia e Campionati Italiani), ed altre promozionali, suddivise in gare in piano, in salita, su percorso misto, gran fondo e sprint, mentre altre gare sono combinate con varie discipline sportive (triathlon e duathlon); la maggior parte delle gare sono individuali, ma ne esistono anche alcune a squadre e a staffetta. A livello internazionale ogni anno si disputano un Campionato Europeo, una Coppa del Mondo su più prove e ogni due anni il Campionato Mondiale. La prima edizione dei mondiali si disputò a Rotterdam (Olanda) nel 2000.

Spesso le gare su circuiti piani fanno registrare medie di otre 33 km/h, con punte di velocità massima negli scatti che a volte superano i 50 km/h. Rispetto agli attuali pattini in linea utilizzati dai pattinatori, gli skiroll risultano più lenti su tracciati piani o in leggera discesa, ma grazie all'uso dei bastoncini e della forza delle braccia, sono nettamente più veloci nei percorsi in salita.
 
30/06/2011 20:25
Infopoint Mondolè a Frabosa Soprana aperto dal primo luglio

Venerdì 1° Luglio apre l’Infopoint Mondolè di Frabosa Soprana nella sede dell’Ufficio Turistico in Piazza del Municipio.

L’Amministrazione Comunale di Frabosa Soprana con delibera n.66 del 17/05/2011 ha affidato all’Associazione Turistica Mondolè la gestione dell’Ufficio Turistico.

L’Infopoint di Frabosa Soprana, in stretto contatto con la sede di Frabosa Sottana, si pone come obiettivo prioritario quello di promuovere in modo più ampio e uniforme le risorse turistiche dell’intero Comprensorio del Mondolè.

Di seguito i riferimenti:
Ufficio Turistico Infopoint Mondolè
Piazza del Municipio, 4
12082 Frabosa Soprana
Tel. 0174.244010




Frabosa Sottana, 28.06.2011
 
27/06/2011 22:18
Le Grotte del Caudano - Contributo di Alberto Verardo nell'ambito del 50° anniversario spedizione 700 ore in grotta

CLUB ALPINO ITALIANO
COMMISSIONE PIEMONTESE VALDOSTANA
TUTELA AMBIENTE MONTANO

50° anniversario spedizione “700 ORE IN GROTTA”
INCONTRO-CONVEGNO FRABOSA SOTTANA 25/26 GIUGNO 2011

Le “GROTTE del CAUDANO”
contributo di Alberto Verardo

Quando mi è stato chiesto di svolgere un intervento nel contesto dell’incontro-convegno di questi giorni, promosso per celebrare il 50° anniversario della spedizione “700 ore in grotta” organizzato dal Comune di Frabosa Sottana e dall’Associazione Turistica Mondolè in collaborazione con la Commissione Tutela Ambiente Montano del Club Alpino Italiano di Torino, non essendo io persona competente in speleologia, in grado di svolgere una trattazione tecnico-scientifica che sarebbe peraltro stata oggetto di interventi di ben più spessore e contenuto il giorno dopo, ho immediatamente pensato di declinare l’invito manifestando questo mio orientamento a chi me lo aveva proposto unitamente, ovviamente, ai ringraziamenti per il lusinghiero invito.
L’insistenza discreta e la gentilezza con cui l’invito è stato ribadito mi ha poi convinto a svolgere un breve intervento in questa occasione che dedica la serata alle Grotte del Caudano oggetto, domani, di visita o rivisitazione da parte di molti di voi e che, nella circostanza, potranno essere percorse anche in alcune parti attualmente ancora escluse dal tradizionale percorso turistico.
È stata una rapida riflessione sul tema della serata che mi ha riportato alla mente l’esperienza “speleologica” vissuta circa trent’anni orsono con un gruppo di persone – prevalentemente villeggianti come ero e sono tuttora anch’io - sotto l’abile guida di esperti speleologi appartenenti (mi scuso in anticipo se così non era) al gruppo speleologico “Alpi Marittime” di Cuneo, che mi ha convinto ad intervenire con questo mio piccolo contributo per raccontare l’esperienza vissuta, miscelata con un poco di storia.
Inizio raccontando un aneddoto che non ha nulla in comune con la tematica delle grotte ma che ritengo ricco di significato per introdurmi, con rispetto e la dovuta attenzione in essa.
L’aneddoto riguarda Alessandro III° Re di Macedonia – regione che occupava la parte settentrionale dell’antica Grecia -, Alessandro il Grande, come lo definiscono i testi tramandatici, fu uno dei più celebri conquistatori e strateghi della storia.
In soli dodici anni egli conquistò l'intero Impero Persiano, dall’Asia Minore all’Egitto fino agli attuali Pakistan, Afghanistan ed India settentrionale.
Le sue vittorie sul campo di battaglia, furono sempre accompagnate da una diffusione universale della cultura greca e dalla sua integrazione con elementi culturali dei popoli conquistati.
Morì a Babilonia nel 323 a.C. e la sua leggenda racconta che, prima di spirare, egli abbia convocato i suoi generali per comunicare – forse sarebbe meglio dire ordinare considerato il suo rango - le sue ultime tre volontà:
La prima – Che la sua bara fosse trasportata sulle spalle dai medici che lo avevano assistito.
La seconda – Che i tesori che aveva conquistato (oro, gioielli, ricchezze, ...) fossero sparsi sulla strada che gli sarebbe stata fatta percorrere verso la tomba.
La terza – Che le sue mani, libere da ogni aggetto, fossero lasciate penzolare fuori dalla bara in modo che, al suo passaggio, tutti avessero modo di vederle.
Uno dei generali, si interrogava su queste insolite ultime volontà e, incuriosito, con la dovuta deferenza chiese al Sovrano quali fossero i motivi, il significato, delle richieste.
Alessandro comprendendo la perplessità del generale ma anche degli altri che non avevano avuto il coraggio di rivolgergli la domanda, rispose:
– Voglio che siano proprio i medici a trasportare la mia bara per dimostrare che davanti alla morte non hanno alcun potere di contrastarla.
– Voglio il suolo ricoperto dai miei tesori per far comprendere a tutti che i beni materiali accumulati durante la vita terrena, restano alla terra ed a coloro che mi sopravvivono.
– Voglio le mie mani, libere da ogni arma e da ogni prezioso monile siano esposte al vento, perché la gente veda che come a mani vuote ciascuno di noi viene nel mondo, a mani vuote dal mondo si allontana.
C’è un solo tesoro, un unico bene prezioso, di cui noi vorremmo in ogni circostanza disporre e poter governare, ma il cui limite però non siamo noi a determinarlo; un bene al quale sempre dobbiamo sottometterci: il tempo.
È infatti il tempo, il dono più prezioso che ogni giorno ciascuno di noi riceve.
Il tempo è vita: la nostra, quella delle cose, quella dell’ambiente naturale che ci circonda o con il quale ci rapportiamo.
Ne consegue allora la necessità di attenzione a non sprecarlo, di renderlo proficuo per conoscere ed apprendere, ma più ancora di rispettarlo nel suo trascorrere e da quanto da ciò ne consegue; quello stesso rispetto che occorre avere quando, confrontandoci con la natura, l’ambiente esterno ed il mondo ipogèo, riconosciamo in tutto ciò il lungo, paziente, stupendo lavoro che il tempo, lentamente, senza clamore, con puntualità, compie.
L’esperienza che mi sono ripromesso di raccontare inizia quando, in un caldo pomeriggio di agosto dei primi anni 80 del secolo scorso, il piccolo gruppo di cui ho parlato in precedenza, a conoscenza della presenza delle grotte che fin dal momento della scoperta erano state oggetto di mistero e curiosità, ha convenuto di sperimentare il mondo sotterraneo, l’esplorazione delle caverne del Caudano che la Val Maudagna custodiva gelosamente dal dicembre del 1898, quando furono scoperte durante la costruzione del serbatoio per l’acquedotto della centrale idroelettrica di Frabosa Sottana.
L’intendimento dell’Ing. Vittorio Trona, incaricato dell’opera, era quella di utilizzare la sorgente che, appena uscita dalla rupe, andava a perdersi nel torrente Maudagna dopo poche decine di metri.
Lo spirito che prevaleva nel gruppo non era certamente quello scientifico ma bensì quello di avventura; l’esplorazione di una grotta non aperta al pubblico ed ancora priva di illuminazione e di percorsi obbligati, ci avrebbe permesso di fare qualche cosa che non tutti, in quel momento, potevano fare e che forse, non tutti avrebbero fatto o potuto fare in seguito.
Per me una occasione imperdibile, un mondo praticamente sconosciuto, che avrei vissuto da “speleologo” in un ambiente per buona parte ancora incontaminato o scarsamente praticato.
L’emozione mista alla curiosità, forse anche velata da una latente paura per l’ignoto che andavo ad affrontare, era in quel momento sicuramente tanta anche se oggi la rivivo, inevitabilmente ed ovviamente, con maggiore freddezza e distacco.
L’avventura scientifica vissuta all’interno della cavità del Caudano da un gruppo di dieci studiosi (ad essi sono da aggiungere un medico ed un tecnico del campo base esterno) nell’estate del 1961 denominata “700 ore sottoterra”, di cui avevo sino a quel momento sentito parlare, poteva essere da me rivissuta – almeno parzialmente, sintetizzata in una camminata impervia di 90 minuti (?) ricca di ostacoli (forse in parte gli stessi) - dopo circa vent’anni.
Attrezzati con scarponi o stivali, indumenti non certo da passeggio, K-way o giacconi impermeabili, macchine fotografiche per immortalare scorci o situazioni interessanti giudicati tali dall’insindacabile valutazione personale, ci siamo presentati all’appuntamento nel punto che ancora oggi consente il passaggio del torrente Maudagna.
Allora il parcheggio per le auto era prevalentemente lungo la strada e la strada di accesso alla grotta meno agevole dell’attuale; il riferimento era il gigantesco ippocastano che faceva bella mostra di se sul lato destro della strada verso il Capoluogo.
La presenza di esperti speleologi rassicurava e tutti facevamo riferimento a loro per chiarirci il comportamento da tenere all’ingresso in grotta, nel percorso, in quant’altro di interrogativo si affacciava alla nostra mente.
Tutti ricevemmo il casco protettivo con lampada a pila e ci avviammo verso l’ingresso che scoprimmo, quando arrivammo in quota, essere un vero e proprio buco sulla parete del monte, occultato opportunamente ed il cui accesso era impedito dalla presenza di un cancelletto in ferro, tenuto chiuso da un lucchetto.
Le preferenze e le simpatie di ciascuno ci avevano fatto scegliere la nostra guida di riferimento ed io mi ero aggregato ad un signore che, più degli altri, ma non saprei dire per quale motivo, mi ispirava maggiormente: forse i baffi che mi ricordavano mio padre.
Il suo aspetto era impeccabile: indossava una tuta cerata integrale di colore verdastro, quasi mimetica e calzava un casco di colore rosso con lampada ad acetilene la cui fiammella mi attirava particolarmente; fu lui a spiegare che era bene che tutti lo seguissimo perché nel caso che durante il percorso avessimo trovato zone nelle quali l’ossigeno fosse venuto meno, la fiammella della sua lampada si sarebbe spenta e lui ci avrebbe comunicato di tornare immediatamente indietro evitando conseguenze.
Prima di entrare, con scarni ed essenziali discorsi, come è tipo degli uomini di montagna e di coloro che sono abituati al silenzio, ci vennero comunicate alcune informazioni e forniti alcuni dati sulla grotta.
La grotta aveva tre ingressi distinti, ma in pratica se ne utilizzava uno soltanto corrispondente alle gallerie del secondo piano; i diversi piani della cavità, in totale quattro sovrapposti tra i quali scorreva un torrente, erano occasionalmente comunicanti e ciò permetteva di passare da un piano all’altro nonostante le interruzioni prodotte da riempimenti e da sifoni; la quota di ingresso era a circa 780 metri sul livello del mare; la grotta nel suo complesso aveva uno sviluppo di circa 3 chilometri ed il tratto che noi avremmo percorso era di diverse centinaia di metri.
La temperatura in grotta era abbastanza stabile intorno ai 12°C e la grotta derivava il suo nome dal termine del dialetto piemontese che significava caldo; il nome era stato dato in conseguenza del fatto che il piccolo torrente presente, che scaturiva dalle viscere della montagna, manteneva sempre una temperatura di alcuni gradi sopra lo zero e che, pertanto, anche nel cuore dell’inverno, non gela mai.
Entrammo ed iniziò la mia esperienza speleologica.

Proiezione delle slide “Grotta del Caudano”

Quando “uscimmo a riveder le stelle”, per dirla con le parole del sommo Poeta Dante, anche se era ancora pomeriggio, la soddisfazione era palpabile in tutta la compagnia al punto da chiedere alla nostra guida di consumare con noi un caffè ristoratore ed avere così modo di ringraziarlo ed anche di approfondire alcuni aspetti della visita.
Durante il tragitto in grotta il tempo era letteralmente volato ed anch’io avevo notato molti particolari interessanti che avrei voluto approfondire sul momento, ma il disagio che soffrivo nel percorrere i camminamenti con attenzione massima per non incorrere in qualche piccolo incidente di percorso, era tale da non consentirmi di porre eccessive domande e svolgere approfondimenti se non occasionali.
Ritornammo alle auto per cambiarci e risalimmo verso Miroglio, la nostra base, con sosta all’American Bar.
La chiacchierata fu lunga ed interessante e quell’esperienza è rimasta impressa non solamente nella mia memoria, ma più ancora nel mio cuore per la sua unicità e la casualità che l’ha permessa; di questa memoria è parte l’ambiente visitato ed il personaggio al quale mi ero affidato in modo totale.
Nei giorni successivi e negli anni che seguirono l’esperienza vissuta in prima persona tornava spesso alla mente.
Rivedevo il percorso arduo, impervio e buio, che avevo compiuto con impegno, desideroso di fotografare tutto (purtroppo con risultati molto limitati per inesperienza fotografica e per doverlo fare più intuitivamente che non vedendo ciò che facevo) perché rimanesse traccia per il futuro; ripercorrevo lo sviluppo della grotta che in certi tratti era necessario percorrere chinati ed in altri quasi strisciando; rivivevo i percorsi attraverso le fratture delle rocce di notevoli dimensioni allargate da acqua in certi punti circolante ed in altri a pelo libero, quasi fosse stagnante.
Rivedevo le sezioni che a me erano apparse ricche di ombre e quindi più caratteristiche, di forma stretta ed alta, i condotti a sezione ellittica ed i canali con la volta semicircolare.
Molto particolari mi erano apparsi i soffitti perfettamente orizzontali presenti in vari punti del tratto di grotta percorso; solo dopo ho scoperto che questa forma non era dovuta al tipo di litologia presente, ma era legata alla costanza del livello idrico ed alla sua portata.
Mi aveva altresì colpito, senza essere in grado di darmi risposta, un’altra particolarità di questi soffitti rappresentata dalla presenza di canali di corrosione incisi dall’acqua e ricolmi di argilla.
Anche in questo caso è stato l’approfondimento che mi ha dato a spiegazione: erano molto presenti ed abbondanti i riempimenti dovuti a concrezioni e così pure quelli argillosi che in epoche precedenti avevano anche provocato la chiusura totale di alcune gallerie.
Tutte le volte che ripenso all’incursione compiuta in quegli anni all’interno delle Grotte del Caudano rivedo prevalentemente alcune immagini che sono diventate per me l’abbinamento immediato dell’esperienza compiuta con l’insegnamento che ne ho ricavato:
l’acqua ha modellato, nel corso dei secoli, numerose rocce e concrezioni facendogli assumere le forme più strane, che con un po’ di fantasia possono essere paragonate a oggetti o addirittura animali come “il lampadario”, “la zampa del dinosauro” o “la testa del rinoceronte”; ma c’è anche una quarta immagine che mi è molto cara ed alla quale sono particolarmente legato,quella della mia guida a cui devo molto perché molto, oggi mi accorgo, mi ha dato: dai comportamenti rispettosi dell’ambiente, all’amore per la montagna, dalla discreta riservatezza nell’esprimersi, alla ponderata valutazione delle parole.
Dopo quella esperienza altre volte sono stato in grotta, in particolare a partire dal 2006 quando ultimato l’impianto di illuminazione, da turista, ho potuto rivedere e ritrovare gli ambienti e parte degli spazi che avevo conosciuto ed apprezzato molti anni prima.
Ambienti grandi e spettacolari, caratterizzati da vaste ed articolate concrezioni, da spettacolari stalattiti e stalagmiti di notevoli dimensioni, da reperti fossili ed incisioni preistoriche.
Le ampie sale oggi denominate (ma forse i nomi erano stati attribuiti già in precedenza) Verne, generale La Marmora e del Presepio … perché n essa è presente il presepe natalizio che annualmente partecipa con successo all’iniziativa “Presepi in casa” promossa dalla Parrocchia e dall’Associazione Onlus San Biagio di Miroglio.

Con questo riferimento avrei concluso la semplice e forse un po’ noiosa narrazione di una esperienza per me unica e particolarmente significativa.
Se sono riuscito ad interessarvi sono contento perché ho conseguito un risultato che mi pareva difficile da ottenere; se invece, come credo possa anche essere stato, non ho corrisposto alle attese avendo fatto prevalere il difetto della presunzione all’umiltà di riconoscere che non ero all’altezza della situazione, mi permetto proporvi questo breve filmato che auspico mi rappacificherà con voi per l’augurio che contiene.

Proiezione delle slide “Le due anfore”
 
27/06/2011 06:05
Grande successo per il convegno "50° anniversario 700 ore in grotta" svoltosi al Palasagra di Frabosa Sottana

Si è svolto sabato e domenica a Frabosa Sottana l’incontro-convegno per celebrare il 50° anniversario della spedizione “700 ore in grotta” organizzato dal Comune di Frabosa Sottana e dall’Associazione Turistica Mondolè in collaborazione con la TAM, Commissione Tutela Ambiente Montano del Club Alpino Italiano di Torino. Domenica pomeriggio presso il Palasagra di Frabosa Sottana di fronte ad un pubblico numeroso ed attento sono intervenuti il Sindaco Dottor Giovanni Comino, il direttivo TAM, alcuni reduci della spedizione del 1961, i rappresentanti dei CAI Uget ed il Prof Bartolomeo Vigna, geologo docente del Politecnico di Torino.

La spedizione “700 ore sottoterra è stato un importante esperimento scientifico organizzato dal CAI UGET di Torino svoltosi nelle Grotte del Caudano in località Miroglio di Frabosa Sottana (Cuneo) nell’estate del 1961. L’operazione fu ideata dal professore Prospero Masoero e dalla professoressa Anna Maria Di Giorgio dell’Istituto di Zootecnia dell’Università di Torino con lo scopo di condurre uno studio completo di carattere biio-ambientale del mondo sotterraneo. L’eccezionale impresa è stata compiuta da 12 giovani studiosi: il professor Silvano Maletto, capo spedizione; il dr. Franco Valfrè, segretario; il dr, Renzo Gozzi ed il dr. Cesare Volante medici; il dr. Paolo Durio e il dr Pierangelo Raviola, farmacisti; il dr. Ettore Ferrio, veterinario; il dr. Giancarlo Masini, chimico; il dr. Alessandro Gallice e il dr. Franco Merletto, agronomi; il dr. Cesare Patrucco e l’ing. Giovanni Massera nel campo esterno assistiti da due alpini.

Fra strumenti scientifici ed attrezzature varie, fornite dai vari enti ed istituti universitari che collaborarono alla spedizione, erano presenti in grotta 17 tonnellate di materiali, per un valore complessivo di oltre mezzo miliardo di lire. Erano tre gli indirizzi scientifici della spedizione: uno di studi chimico-fisici sulle caratteristiche dell’ambiente; uno di ricerche particolari sulla biologia dell’uomo nell’ambiente ipogeo e sulle modificazioni apportate dall’habitat sugli organi e apparati degli esseri viventi; uno che comprendeva ricerche cliniche, psicologiche e neuroendocrine su animali e uomini.
Per le ricerche biologiche e zootecniche, erano stati portati sotto terra numerosi animali: due vitelli, quattro pecore, 26 galline, 49 pulcini; tutti gemelli monocoriali, cioè perfettamente identici ai loro fratelli lasciati all’esterno.

Per l’operazione fu scelta la Grotta del Caudano grazie al suo andamento pressoché orizzontale, per la comodità di accesso e per la possibilità di attrezzarla facilmente.
Partendo dall’ingresso si aveva la seguente dislocazione dei vari impianti: a circa 50 metri una spia di segnalazione veniva accesa per indicare agli speleologi la corvèe esterna che depositava viveri e materiali.
A circa 100 metri era stato allestito lo stabulario: con la pulcinaia, le stie delle galline ed i recinti dei vitelli e delle pecore. Più vanti erano posti i servizi igienici cui seguivano, a debita distanza, i pozzi di presa dell’acqua potabile.
A metà della grotta era installata la cucina, mentre nella parte conclusiva erano dislocati l’infermeria e il campo base interno con le tende per il riposo notturno.
L’esperimento è durato in tutto 756 ore, con l’ingresso in grotta la sera del 6 agosto 1961 a mezzanotte e l’uscita il 7 settembre a mezzogiorno.
La quota calorica media è stata superiore rispetto a quella normale in superficie con un fabbisogno necessario di 6000 calorie giornaliere; questo a causa della grande dispersione termica e per l’elevato dispendio di energie: Cinque membri della spedizione decisero di alimentarsi con razioni militari “K”, ma questa dieta fu ben presto abbandonata per il verificarsi di manifestazioni emorroidali. Il dr Giancarlo Masini ha dovuto abbandonare la grotta dopo appena sette giorni per un banale incidente.
La posta poteva essere soltanto spedita (e non ricevuta) mettendola in un sacchetto di plastica che veniva lasciato su una pietra nella stanza degli animali; gli uomini del campo esterno provvedevano poi, in assenza degli speleologi, a prelevarla e spedirla.
La sveglia era fissata per le sette con l’inizio delle ricerche, ognuno nel proprio campo, non prima di essersi sottoposti al prelievo del sangue, alle prove ortoclinostatiche e all’esame della diuresi.
Passati alcuni giorni dall’inizio dell’esperimento si rese evidente un fatto singolare: al buio assoluto gli speleologi vedevano il visto di chi gli stava di fronte; ancora oggi non è stato possibile chiarire le cause di questo strano fenomeno.
Dopo 720 ore di permanenza in grotta si verificò un fatto mortalmente pericoloso: da tempo, nello studio della composizione dell’aria, era stata notata la fluttuante presenza di una notevole percentuale di ossido di carbonio con punte massime ogni 5-6 giorni e registrabili sempre nelle prime ore della giornata. Ma la penultima notte di permanenza nel laboratorio sotterraneo, l’ossido di carbonio raggiunse percentuali di gran lunga superiori a quelle sopportabili. Solo la prontezza di spirito di tre uomini di guardia, muniti di un apposito apparecchio (pistola di Auer) permise a tutti di mettersi in salvo, impedendo così che la spedizione si tramutasse in una tragedia.
Negli esseri umani si è riscontrato un aumento dei globuli rossi , dei globuli bianchi e delle gamma-globuline nel sangue; quasi il doppio del normale. Vitelli e pecore dopo un mese di vita sotterranea presentavano una maggior calcificazione delle ossa e pelo più scuro. Le galline deponevano uova più pesanti rispetto alla media esterna. Tra i pulcini si verificò una mortalità del 28%; questo per le avverse condizioni ambientali che determinarono una vera e propria selezione naturale.
All’uscita quasi tutti i membri della spedizione non vedevano ben distinti i colori tenui perché i loro occhi erano diventati sensibili ai raggi infrarossi; si acuì inoltre la sensibilità agli odori del mondo esterno perché nelle grotte essi mancano del tutto.
“Siamo entrati amici e siamo usciti fratelli, abbiamo visto il mondo più bello, abbiamo apprezzato la vita, il sole, i colori, tutto: se anche fosse stato solo questo il risultato della spedizione, valeva la pena farlo.”
 
23/06/2011 21:28
Estate a Miroglio - "In estate a Miroglio....tu puoi"


“In estate a Miroglio … tu puoi” è lo slogan con il quale la locale Associazione San Biagio promuove quest’anno le iniziative estive che intendono essere un importante momento di aggregazione dell’intera comunità, residenti e villeggianti.
Le iniziative messe in cantiere sono numerose ed alcune di esse, relative al mese di luglio, sono già state definite nel contenuto e nelle modalità esecutive, mentre non è ancora stato articolato in modo compiuto il dettagliato calendario di agosto che sarà adeguatamente pubblicizzato appena definiti gli ultimi particolari.
Per quanto riguarda luglio, la terza domenica vedrà l’inizio dell’edizione 2011 di “Miroglio in fiore” che riscuote crescenti consensi e contribuisce, anche con la parallela iniziativa del Comune che ha collocato sull’intero territorio di competenza numerose fioriere, a rendere allegro e colorato l’intero borgo attraverso l’abbellimento di finestre, balconi, davanzali ed angoli caratteristici, con piante stagionali, annuali perenni, verdi o fiorite, con la sola esclusione di quelle artificiali e dei fiori recisi freschi, secchi ed artificiali.
Il concorso premierà tutti gli allestimenti, preventivamente visitati da una apposita commissione, in una serata a tema che si svolgerà nel mese di agosto.
Nell’ultima domenica invece la Comunità di Miroglio celebrerà la “Domenica del Pane” dedicandola al rapporto tra uomo e Dio, valorizzando il faticoso rapporto di chi la terra coltiva con quanto essa produce.
Alberto Verardo
 
10/06/2011 21:33
Presentata la Coppa del Mondo di Skiroll che ritorna nel Monregalese dopo il successo del 2010

Mercoledi 8 Maggio, si è tenuta la conferenza stampa della presentazione della 2^ tappa di Coppa del Mondo di Skiroll 2011 che si svolgerà il 29 Giugno 2001 a Roburent con la prova in salita, il 30 Giugno 2011 la prova Handicap Start nel Parco del Valentino a Torino, il 2 Luglio 2011 la prova Sprint a Prato Nevoso ed il 3 Luglio 2011 con la prova spettacolare del circuito cittadino a Mondovì (Corso Statuto – Via Aldo Moro, Viale Vittorio Veneto – Via Einaudi – Corso Statuto).
Si tratta di un ritorno in granda dopo il successo dello scorso anno quando si disputarono tre tappe di Coppa a Frabosa Sottana, Cuneo e Chiusapesio,
Buona l’affluenza di pubblico e rappresentanti della stampa locale.

LE TAPPE ITALIANE DI COPPA DEL MONDO DI SKIROLL

29 Giugno - prologo TC - SAN GIACOMO DI ROBURENT (CN)

30 Giugno - handicap start - TORINO (TO) Parco Valentino

02 Luglio - Sprint - PRATONEVOSO (CN)

03 LUGLIO - Staffetta - MONDOVI' (CN)
 
10/06/2011 21:10
Da sabato 11 giugno apertura estiva delle seggiovie di Frabosa Soprana

Da sabato 11 giugno Frabosa Soprana riapre le seggiovie per la stagione estiva. Fino al 24 luglio tutti i weekend sarà aperta la seggiovia di Monte Moro, dal 16 luglio aprirà anche la seggiovia Mongrosso-Burrino. Sotto in dettaglio le date e i prezzi per il pubblico.

SEGGIOVIA DI MONTE MORO DATE ED ORARI DI APERTURA

Dall’11 giugno al 24 luglio tutti i week end
Dal 30 luglio al 28 agosto tutti i giorni
Apertura ore 9,30 / Ultima corsa ore 17,00

TARIFFE

Giornaliero Bikers 15,00 €
Pomeridiano Bikers (dalle 13,00) 12,00 €
Andata 7,00 €
Andata/ritorno 9,00 €

Salita vietata ai bambini nati dopo il 1/1/2003
(8 anni) e/o che non raggiungano i 125 cm di altezza.
Carico biciclette gratuito.
In caso di cattivo tempo il servizio può essere sospeso.


SEGGIOVIA MONGROSSO-BURRINO DATE ED ORARI DI APERTURA

Sabato 16/domenica 17 luglio
Sabato 23/domenica 24 luglio
Dal 30 luglio al 28 agosto tutti i giorni
Apertura ore 9,30 / Ultima corsa ore 17,00

TARIFFE

Adulti solo andata 5,00 €
Adulti andata/ritorno 7,00 €
Ridotto bambini* solo andata 3,00 €
Ridotto bambini* andata/ritorno 5,00 €
*nati dopo l’1/1/2005
Carico biciclette gratuito.
In caso di cattivo tempo il servizio può essere sospeso.

 
09/06/2011 20:22
Venerdi in .....liscio al Palasagra di Frabosa Sottana

COMUNICATO STAMPA


VENERDI IN......LISCIO A FRABOSA SOTTANA

Si inaugura la nuova pista da ballo del Palasagra di Frabosa Sottana proponendo ogni venerdi

CENA E SERATA DI LISCIO

Si aprono le danze il 17 giugno con l'orchestra LISCIOMANIA.
Non mancate!


COSTO
Ingresso con cena (ore 20) 15 €
Ingresso solo ballo (ore 21,30) 5 €



Per informazioni e prenotazioni:

tel. 349.3424894
http://www.palasagra.com





 
05/06/2011 21:53
E' mancato Mario Ponzo, uno dei pionieri degli albergatori. Gestiva da quasi 50 anni l'Albergo delle Alpi di Miroglio

Con Mario Ponzo se ne va un pezzo della storia turistica della provincia granda. Era il lontano 1964, quando con la moglie Mariuccia inaugurarono uno degli alberghi storici del monregalese, il "delle Alpi" di Miroglio, piccola frazione del comune di Frabosa Sottana. E' mancato sabato scorso alle Molinette di Torino, afflitto dalla Sla, una malattia degenerativa del sistema nervooso. Nei primi anni '60, si era da poco avviata la costruzione degli impianti sciistici di Artesina e Pratonevoso, trasformando l'economia della Val Maudagna da prettamente agricola e pastorale, a turistica con il sorgere di strutture ricettive alberghiere e la costruzione di innumerevoli abitazioni stagionali. Ben presto l'intera valle venne presa d'assalto soprattutto dai turisti della Liguria. Persona gentile con tutti, aveva saputo tradurre in pratica una vocazione che al giorno d'oggi è sempre più rara: il gusto dell'ospitalità. A partire dagli anni 80 nel suo ristorante passarono i nomi più celebri dell'Italia sportiva e dello spettacolo. Nel tempo il delle Alpi andò legandosi a due grandi manifestazioni, il Meeting Internazionale di Nuoto di Mondovì che per un decennio ha portato a Miroglio i più prestigiosi interpreti mondiali del nuoto attraverso la cena di gala con oltre duecento invitati, e l'annuale Sagra della Castagna di Frabosa Sottana con i grandi atleti premiati con la Castagna d'Oro.
Lascia la moglie Mariuccia ed i figli Roberto chef del ristorante e la figlia Gabriella proprietaria del bar pizzeria di Miroglio.

Nella foto in alto Mario Ponzo al centro premiato nel febbraio scorso dal Sindaco Dott. Giovanni Comino e dal Parroco di Miroglio Franco Giuli.

I funerali si svolgeranno martedi 7 giugno a Miroglio nella chiesa Parrocchiale di San Biagio.
Alla famiglia Ponzo, le più sentite condoglianze, da chi come me, ha avuto il privilegio di conoscere un grande uomo come Mario.
Gianni Dulbecco
 
03/06/2011 21:22
Convegno "50° Anniversario 700 ore sottoterra" - domenica 26 giungo Palasagra di Frabosa Sottana

COMUNICATO STAMPA

Il Comune di Frabosa Sottana e l’Associazione Turistica Mondolè in collaborazione con la Commissione TAM Piemonte e Valle d’Aosta hanno organizzato

domenica 26 giugno 2011 alle ore 15.00 il convegno dal titolo:

“50° Anniversario 700 ORE SOTTOTERRA. Il rispetto e la salvaguardia del sottosuolo montano: il cambiamento della Grotta del Caudano dal 1961 ad oggi, rischi ambientali e soluzioni conservative”.

Presso il Palasagra di Frabosa Sottana interverranno: le Autorità locali, il direttivo TAM, i Reduci della spedizione 700 Ore Sottoterra, i rappresentanti del Cai Uget e il Prof. Bartolomeo Vigna, geologo docente del Politecnico di Torino.
Ingresso libero.

Le Grotte del Caudano saranno visitabili la domenica mattina a partire dalle 9.00 con biglietto ridotto.


Per informazioni: Infopoint Mondolè 0174/244481 infopoint@mondole.it


Frabosa Sottana, 01 giugno 2011
 
16/05/2011 21:00
"Sagra della Castagna 2011" di Frabosa Sottana anticipata al 2° weekend di ottobre

COMUNICATO STAMPA


ANTICIPATA LA SAGRA DELLA CASTAGNA 2011

La XXIII edizione della Sagra della Castagna di Frabosa Sottana si terrà nel 2° Weekend anziché nel 4° della scorsa edizione. L’anticipazione della Manifestazione, dal 7 al 9 ottobre 2011, è stato definito dall’Amministrazione Comunale a seguito di un’attenta valutazione di più fattori.

E’ doveroso prendere atto, dall’esperienza delle edizioni precendenti, che alla fine di ottobre le condizioni metereologiche sono alquanto incerte con rischio di prime nevicate. Inoltre, dovendo considerare la Fiera Nazionale del Marrone a Cuneo (16 ottobre) e la Festa della Castagna a Collobrières, paese del Var gemellato con Frabosa Sottana (16 e 23 ottobre), si è ritenuto importante, per motivi organizzativi e di visibilità turistica, non sovrapporre la data della Sagra della Castagna con gli eventi citati.

Infine si stima che le manifestazioni svolte all’inizio di ottobre, cioè in apertura di quello che è considerato in Provincia di Cuneo “Il tempo delle Castagne”, costituiscono un fattore di attrazione turistica più forte rispetto agli eventi tardivi che si svolgono in chiusura del periodo.

L’organizzazione della Sagra della Castagna 2011 è stata affidata all’Associazione Turistica Mondolè, per informazioni e contatti rivolgersi all’Infopoint Mondolé al numero 0174.244481 o all’indirizzo infopoint@mondole.it.

Frabosa Sottana, 13 maggio 2011

 
15/05/2011 21:04
Palio di San Giorgio - Vittoria di Pianvignale davanti all'Alma e a Riosecco

Si è chiuso sabato sera il Palio delle Frazioni 2011, legato alla festa patronale di San Giorgio; ultimo atto la tradizionale cena di chiusura, quest’anno ospitata al Palasagra. La manifestazione ha visto il trionfo di Pianvignale, che ha vinto il Palio nell'ultima gara (il super percorso misto 8 giochi in 1) dopo un testa a testa avvincente con i campioni uscenti dell'Alma che sono rimasti a lungo in testa alla classifica. L'edizione 2011 del Palio è stata molto avvincente, con diverse squadre in grado di lottare per la vittoria finale. Al terzo posto a sorpresa Riosecco che è venuto fuori alla distanza, (dopo la prova culturale era al 5° posto) soffiando l'ultimo gradino del podio ai ragazzi di Frabosa Sottana terminati quinti. Al quarto posto la frazione di Miroglio, che ha patito una partenza di palio non troppo brillante, venuta fuori alla distanza, ma ormai i giochi erano fatti. Al sesto posto San Martino con l'handicap di una squadra non troppo numerosa, ma sempre con un grande spirito sportivo. Al settimo posto Artesina, che ha avuto problemi di organico, spesso aiutata da altre frazioni che hanno permesso alla formazione dell'alta valle di poter concludere alcune gare prestando atleti. Nell’arco delle due settimane in cui si è svolto il Palio, si è registrata una buona affluenza di pubblico che ha potuto seguire le sette frazioni in gara attraverso tredici giochi, fra cui le novità della corsa con i bidoni e della gara con le bocce quadre che sono andate ad aggiungersi ai giochi storici come il taglio del tronco, il pianto del chiodo, il lancio dell’uovo e la corsa nei sacchi. Hanno completato il programma i vari tornei di scala 40, calcio balilla, freccette, ping pong, pallavolo, prova culturale e il percorso misto finale capace di racchiudere ben 8 giochi in uno (corsa ad ostacoli in bici, corsa nei copertoni, corsa ad ostacoli con la carriola, corsa sui mattoni, soffio del piatto, recupero della mela, corsa semplice ad ostacoli e basket tiri liberi). Un programma ricco ed impegnativo organizzato dalla pro loco di Frabosa Sottana dove si sono contraddistinti per la loro abnegazione Federica Baracco, Paolo Voarino e Sergio Peirano. Un doveroso ringraziamento va all’Amministrazione Comunale e ai capitani di tutte le Frazioni per la loro collaborazione fondamentale per la riuscita di questo evento che ha come scopo principale quello di unire i partecipanti in un momento di festa e di sport.

Palio di S. Giorgio 2011 (1-14 maggio) Classifica Finale:

1. PIANVIGNALE
2. ALMA
3. RIOSECCO
4. MIROGLIO
5. FRABOSA SOTTANA
6. SAN MARTINO
7. ARTESINA
 
08/05/2011 21:24
Celebrata oggi la Festa Patronale di San Giorgio
Grande successo della Mostra Zootecnica. Sono proseguite le sfide sportive del "Palio delle Frazioni"

Una splendida giornata di sole con temperatura quasi estiva ha fatto da cornice alla giornata dedicata alla celebrazione della Festa di San Giorgio, Santo Patrono del comune di Frabosa Sottana, quest’anno spostata all’8 maggio per la concomitanza con le celebrazioni pasquali. Alle ore 10 si è celebrata la Santa Messa Solenne al termine della quale è iniziata la processione con la statua del Santo per le vie del paese. Dopo il successo degli anni scorsi è stata riproposta la "Fiera Zootecnica di San Giorgio" con diversi allevatori che hanno portato bovini di varie razze di montagna, ovini e caprini in particolare la pecora autoctona frabosana, cavalli da lavoro, pony, asini e muli; tutti animali della tradizione valligiana che assieme al legno e alle castagne ha rappresentato le risorse del passato. Al termine della Processione, il Sindaco di Frabosa Sottana, accompagnato dal Presidente dell’Associazione Allevatori della provincia di Cuneo, ha provveduto alla consegna degli attestati di riconoscimento, in base ad una classifica stilata da un’apposita giuria. Nel suo discorso di saluto, il Sindaco Giovanni Comino ha annunciato l’intenzione del Comune di organizzare già dal prossimo anno un convegno relativo alla valorizzazione della “Pecora Frabosana –Roaschina”, razza originaria delle Valli del Cuneese.
Intanto proseguono le gare del Palio delle Frazioni. In settimana si è svolto il torneo di pallavolo, sabato pomeriggio si sono svolte le gare del Lancio dell'uovo e della Corsa nei sacchi. Nella prima specialità hanno trionfato i padroni di casa di Frabosa che, con la somma delle distanze delle due coppie, hanno totalizzato 45 metri così come Alma e Miroglio rispettivamente seconda e terza per la differenza delle uova avanzate. Al quarto posto Pianvignale con 40 metri, poi Artesina e Riosecco con 30 metri e ha chiuso San Martino con 15 metri. La prova della corsa nei sacchi era strutturata come la gara con i bidoni; una prima parte dove ogni singola frazione è stata cronometrata nella staffetta 4x25, con il passaggio alle semifinali con scontro diretto dei migliori quattro tempi. Mattatori della prova a tempo sono stati gli arancioni di Miroglio con 49.81, al secondo posto l'Alma con 52.11, al terzo Frabosa con 53.36, e al quarto Pianvignale con 55.19, poi Riosecco 58.50, Artesina 58.57 e San Martino 1.01.77. Gli abbinamenti delle semifinali sono stati Miroglio-Pianvignale e Alma-Frabosa, mentre Riosecco, Artesina e S.Martino si sono affrontate in una gara secca a tre per determinare la classifica dal 5° al 7° posto dove hanno avuto la meglio i verdi sui gialli e viola. Nella prima semifinale Pianvignale ha avuto la meglio su Miroglio e nell'altro scontro l'Alma ha regolato Frabosa. Nella finale per il 3° posto si sono imposti i frabosani sui mirogliesi, mentre nella finalissima hanno trionfato i ragazzi di Pianvignale nell'ennesima sfida diretta con l'Alma.
Domenica pomeriggio gara a bocce cubiche, una novità per il Palio che ha destato curiosità ed interesse tra giocatori e pubblico. Ad imporsi è stata la frazione di Riosecco che in finale ha battuto San Martino 12-10. Terzo posto per Miroglio che si è imposta sull'Alma per 12-4. Quinto posto per Frabosa, che nel minigirone delle perdenti della prima fase ha regolato nell'ordine Artesina e Pianvignale.
Duro colpo per i rossi che nel primo turno hanno perso 12-11 contro l'Alma; finalmente al quarto tentativo gli azzurri sono riusciti a battere i cugini della bassa valle in uno scontro diretto. Ora la classifica generale vede al comando l'Alma con 38 punti, poi Pianvignale con 35, Frabosa 33, Riosecco 27, Miroglio 24, Artesina 21 e San Martino 18.

La conclusione delle sfide tra le frazioni avverrà sabato 14 maggio con il super percorso misto (8 giochi in uno), ma durante la settimana si svolgeranno i tornei di freccette, scala 40, calcio balilla, ping pong e la prova culturale.

Nella sezione "immagini" (nel menù a tendina a sx), galleria fotografica dal titolo "FESTA PATRONALE S.GIORGIO 2011 con oltre 130 scatti relativi alle gare sportive del Palio delle Frazioni, alla Processione di San Giorgio e alla Mostra Zootecnica


 
02/05/2011 22:29
Frabosa Sottana : ha preso il via il Palio delle Frazioni 2011

Domenica primo maggio ha preso il via a il "Palio delle Frazioni 2011" inserito nelle celebrazioni per la Festa Patronale di San Giorgio, organizzato dall'Associazione Pro Loco di Frabosa Sottana. In una splendida giornata di sole primaverile, le sette frazioni partecipanti hanno dato vita a gare sportive e di abilità seguite da un numeroso pubblico. Le prove in programma nella prima giornata prevedevano il taglio del tronco, (prova in due manches due atleti per squadra che dovevano tagliare con la sega il tronco nel minor tempo possibile) il pianto del chiodo (tre componenti per ogni squadra con il compito di piantare dei grossi chiodi nel legno nel minor tempo possibile, con penalità di un minuto per ogni chiodo storto) e la corsa con i bidoni (quattro atleti per squadra, due dentro il bidone, e gli altri a spingere il bidone in un percorso prestabilito). Al termine delle tre prove odierne la classifica vede al primo posto con 17 punti la squadra di Frabosa Sottana. Di seguito la classifica completa.

1. FRABOSA SOTTANA punti 17
2. ALMA punti 16
2. PIANVIGNALE punti 16
4. ARTESINA punti 11
4. RIOSECCO punti 11
6. MIROGLIO punti 8
7. SAN MARTINO punti 5


Il Palio delle Frazioni continuerà con il torneo di pallavolo in programma nelle giornate di martedi 3 maggio, giovedi 5 e finali venerdi, sempre alle ore 21 presso la palestra della scuola di Frabosa. Sotto il programma dettagliato di tutta la manifestazione.


Nella sezione "immagini" (nel menù a tendina a sx), galleria fotografica con oltre 50 scatti dal titolo "FESTA PATRONALE S.GIORGIO 2011
 
26/04/2011 14:31
Solenne celebrazione del XXV aprile alla Cappella di San Marco

In località Scarrone, nella Frazione Miroglio di Frabosa Sottana, lo scorso 25 aprile, si è svolta la tradizionale solenne celebrazione della ricorrenza dell’anniversario della Liberazione dell’Italia dal giogo nazi-fascista.
Il solenne momento rievocativo ricordato in Val Maudagna, si collega alla commemorazione dell’eccidio che ebbe luogo il 14 gennaio 1944 nella Cappella di San Marco, sulla strada per l’Artesina, di un gruppo di 11 partigiani militanti e di un civile.
Luogo disadorno ma ricco di memorie e di sentimenti, incastonata nel verde brillante degli alberi che si addobbano di nuove fioriture, la Cappella si è presentata allo sguardo dei partecipanti all’incontro in tutta la sua essenziale bellezza, con l’altare adornato di freschi fiori di campo che la primavera ha fatto sbocciare nella Valle ed il prospetto del piccolo edificio addobbato con il tricolore nazionale, la bandiera dell’Associazione San Biagio che ha attivamente concorso alla promozione dell’iniziativa e quella dell’Europa, le insegne di diversi Gruppi alpini; significativa la corona di alloro con i fregi nazionale, fatta deporre, a ricordo e quale tributo di riconoscenza, dal Comune di Frabosa Sottana.
Una giornata inizialmente piovosa, poi migliorata ma sempre rimasta con cielo velato, ha accolto i numerosissimi partecipanti alla celebrazione liturgica – il 25 aprile la chiesa ricorda San Marco evangelista cui la Cappella è dedicata – ed alla successiva commemorazione ufficiale con importanti ed applauditi interventi del Sindaco, Dott. Giovanni Comino e del Capo Gruppo Alpini di Frabosa, Eugenio Billò; alle orazioni ufficiali è poi seguita la benezione della lapide che riporta i nominativi dei caduti ed i cui nomi sono echeggiati nella Valle per bocca del Reverendo Parroco di Miroglio, Artesina e Pratonevoso, Don Franco Giuli, che ha officiato la Santa Messa e presieduto all’intera cerimonia.
La liturgia Eucaristica e la celebrazione civile sono state animate con professionalità e grande competenza dalla Corale di Montefallonio che, con musiche e canti appropriati, ha sottolineato tutti i momenti maggiormente significativi dell’evento riuscendo altresì a coinvolgere nel canto ed a far più volte emozionare, i presenti.
L’iniziativa, inserita quest’anno nel contesto delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, è stata onorata anche dal saluto del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, che ha fatto pervenire, tramite il Segretariato Generale della Repubblica, un messaggio nel quale formula i propri ringraziamenti a Miroglio di Frabosa Sottana per le iniziative promosse, con il concorso della locale Associazione San Biagio, per ricordare il 150° dell’Italia unita.
Riguardo della cerimonia di commemorazione dell’eccidio, nel suo messaggio, il Presidente sottolinea che merita apprezzamento tale significativo momento che “… costituisce occasione per rendere onore ai protagonisti di quel processo che, in una continuità ideale con le battaglie del Risorgimento, condusse l’Italia dal crollo dell’8 settembre 1943 all’insurrezione vittoriosa ed alla liberazione del 25 aprile 1945. La Resistenza è stata una straordinaria prova di riscatto civile del popolo e nelle Vostre Valli ha scritto pagine indimenticabili della lotta partigiana, che ha concorso a motivare il conferimento della Medaglia d’Oro al Merito Civile alla Provincia di Cuneo.”.
Per testimoniare la solidarietà della Presidenza della Repubblica all’iniziativa, dalla stessa sono state gentilmente messe a disposizione diverse copie della Costituzione della Repubblica Italiana, dalla medesima editate, che sono state distribuite a tutti gli ex combattenti presenti quali artefici silenti ma sostanziali che hanno concorso alla sua ideale formulazione e ad ogni nucleo famigliare presente all’incontro.
La mattinata ufficiale si è conclusa con la recita, a nome di tutti i presenti, da parte del Capo Gruppo Alpini di Frabosa Sottana, della “Preghiera dell’Alpino” cui è seguito un momento di festa conviviale molto gradito e partecipato anche perché ha permesso, a giovani ed anziani, di conoscere gli uni e ricordare gli altri, momenti certo tragici ma vitali per il Luogo, la Valle, l’Italia.
Alberto Verardo
 
18/04/2011 20:32
Frabosa Sottana: Festa Patronale di San Giorgio, Palio delle Frazioni e Mostra Zootecnica

Anche quest'anno come consuetudine Frabosa Sottana celebrerà la Festa Patronale di San Giorgio con appuntamenti che si protrarranno per quindici giorni. La processione sarà spostata a causa delle festività pasquali a domenica 8 maggio. Nella stessa giornata si terrà la Mostra Zootecnica ed il Mercato di San Giorgio. Di seguito il programma delle manifestazioni civili e religiose.

IL PROGRAMMA DELLA FESTA DI SAN GIORGIO

sabato 23 aprile
ore 20,30 Santa Messa

sabato 30 aprile
ore 15,00 Pomeriggio dedicato ai bambini

domenica 1 maggio
ore 15,00 Palio delle Frazioni: "Taglio del tronco", "Pianto del chiodo", "Corsa con i bidoni"

martedi 3 maggio
ore 21,00 Torneo di Pallavolo

giovedi 5 maggio
ore 21,00 Torneo di Pallavolo

venerdi 6 maggio
ore 21,00 Finali Torneo di Pallavolo

sabato 7 maggio
ore 15,00 "Lancio dell'uovo", "Corsa nei sacchi"

domenica 8 maggio
ore 10,00 Santa Messa Solenne e Processione
ore 15,00 Gara a bocce quadre

domenica 8 maggio
ore 08,30 Mostra Zootecnica
ore 09,00 Mercato di San Giorgio

martedi 10 maggio
ore 21,00 Torneo di freccette e scala 40

giovedi 12 maggio
ore 21,00 Torneo di calcio balilla e ping pong

venerdi 13 maggio
ore 21,00 Prova culturale

sabato 14 maggio
ore 15,00 Super percorso misto (8 giochi in 1)
ore 20,00 Cena di chiusura e assegnazione del Palio
 
17/04/2011 21:23
Miroglio - Commemorazione del XXV aprile alla Cappella di San Marco

Domenica 17 aprile, con il rito della benedizione dell’ulivo che ricorda il trionfale ingresso di Gesù in Gerusalemme, sono iniziate le celebrazioni liturgiche della Settimana Santa che quest’anno avrà la particolarità di concludersi in concomitanza con l’annuale commemorazione della Liberazione dell’Italia dal giogo nazi-fascsta.
Anche la piccola borgata di Miroglio di Frabosa Sottana ha iniziato il percorso della settimana della passione, morte e resurrezione del Cristo, che si concluderà il lunedì di Pasqua, dedicato all’annuncio della resurrezione del Cristo dato dall’angelo al sepolcro, che quest’anno il calendario fissa al 25 aprile.
Come nella tradizione, ogni anno, nella Cappella dedicata a San Marco evangelista posta sulla via dell’Artesina in località Scarrone, il giorno della Liberazione, su iniziativa della locale Associazione San Biagio e M.V., con la disponibilità del Reverendo Parroco di Miroglio, viene celebrata la Santa Messa in suffragio dei partigiani e dei civili uccisi in quel luogo nel gennaio del 1944 nel corso di un rastrellamento.
Dopo la Santa Messa, il cui inizio è previsto per le ore 10, avrà luogo la cerimonia ufficiale di commemorazione al cui termine il celebrante procederà alla benedizione della targa marmorea che ricorda i caduti portandone incisi i nominativi.
Ricorrendo quest’anno il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, è intendimento dell’Associazione San Biagio far assumere alla cerimonia particolare significato attribuendo ad essa, oltre alla solennità ed il rilievo che la stessa sottende, il valore che la circostanza merita; alla cerimonia sono state ufficialmente invitate, anche per questo, le Autorità locali e le rappresentanze combattentistiche e d’arma.
Al termine, a tutti i partecipanti, nel ricordo delle antiche tradizioni risalenti al 1828, verrà offerta una semplice colazione sul piccolo prato antistante la Cappella campestre.
Alberto Verardo
 
05/04/2011 11:33
Spring Splash 2011 - Una splendida giornata primaverile e tanto divertimento decretano il successo della manifestazione a Prato Nevoso

Gli impianti resteranno aperti sino al 25 aprile

Sole, neve e tanto divertimento: non poteva esistere combinazione migliore per una splendida giornata, quella di domenica 3 aprile dedicata ad una festa unica nel suo genere. Tanti i concorrenti e gli spettatori, infatti, che hanno decretato il successo dell’ 8^ Edizione dello Spring Splash, appuntamento immancabile a Prato Nevoso carico di follia, creatività, stile, coraggio, ma soprattutto di tanto tanto Splash.

Nella piscina costruita nel bel mezzo dello Snow Park si sono sfidati, a suon di Splash e di discese mozzafiato con i mezzi più disparati, una trentina di concorrenti sottoposti alla severa votazione di una giuria composta da esperti scherzosamente travestiti da galeotti con tanto di “palla al piede”.

Anche quest’anno la gara è stata ricca di sorprese, fantastici premi offerti dagli sponsor locali, e la presenza in Conca dei dj di Radio 105 che hanno allietato il numerosissimo pubblico con musica,
giochi e gadget per tutti.

L’ottima riuscita della manifestazione è dovuta soprattutto allo staff e all’organizzazione della Prato Nevoso Ski e dello Snow Park Prato Nevoso in collaborazione con il Mondolé Ski ed il Comune di Frabosa Sottana.

clicca qui per la photo-gallery dello Spring Splash 2011

Sci ai piedi fino a Pasqua a Prato Nevoso che va oltre la chiusura della stagione. Fino al 10 aprile (data di fermo impianti) tutti i giorni dalle 8.30 alle 16.30 e poi ..........
per soddisfare la voglia di neve, ancora due week end di strepitoso sci! La stazione infatti terrà aperto anche il 16/17 aprile e il 22-23-24-25 aprile dalle ore 08,00 alle ore 14,00.

 
28/03/2011 09:04
Grande successo per la 59^ Tre Rifugi: si prospetta un futuro mondiale nei prossimi anni

Reichegger, Trento, Martinelli e Pedranzini campioni italiani Top Class. Nella tecnica libera vincono Gerbotto e Enrici



La 59^ edizione della Tre Rifugi aveva promesso un grande spettacolo e così è stato. Nemmeno le previsioni meteo non troppo incoraggianti e la sveglia nel cuore della notte, hanno rovinato la festa dei Campionati Italiani Top Class. Anche il percorso di riserva, preparato a causa del manto nevoso (circa due metri d’altezza) non assestato dai duemila metri e oltre, si è dimostrato all’altezza della situazione. La cresta Serpentera, vera chicca del tracciato, ha entusiasmato le oltre 130 squadre iscritte.

I team che gareggiavano per il Campionato Italiano Top Class avevano in tabella di marcia, 2150 metri di dislivello, tre salite, sedici chilometri di sviluppo, e una cresta tecnica e affilata da percorrere durante la prima salita con gli sci nello zaino. I pretendenti al titolo tricolore sono partiti dalla località Villaggio Ardua, a qualche chilometro da Chiusa Pesio, alle ore 7, e con la complicità del cambio dell’ora, i primi chilometri sono stati affrontati con la luce tenue del sorgere del sole. Circa quindici minuti dopo sono partiti gli appassionati della tecnica libera. Per loro, un percorso leggermente diversificato rispetto a quello dei colleghi del Campionato Italiano Top Class.

I due azzurri, Manfred Reichegger e Denis Trento, in forza al Centro Sportivo Esercito, hanno preso il comando della gara, Daniele Pedrini in coppia con Michele Boscacci hanno continuato a salire del loro passo senza raccogliere la sfida lanciata dai due fuggitivi. Nella prima salita sembra essere più in giornata l’altoatesino, Trento è qualche metro più dietro, ma cerca di tenere altro il ritmo. Quando i ragazzi di Courmayeur oltrepassano circa la metà della cresta, da Punta San Lorenzo, sbucano i valtellinesi Boscacci, Pedrini. Poco dietro il “papà Boscacci“ con Moriondo e Matteo Pedergnana affiancato dal compagno Valerio Pozzi.


In campo femminile le due bormine inseriscono il “cruise control” e affrontano la gara con il loro consueto ritmo che le porta a scollinare nella prima salita in undicesima posizione assoluta. Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini non hanno difficoltà a mantenere la prima posizione. All’ultimo cambio assetto le due battistrada hanno quasi nove minuti di vantaggio sulla coppia formata da Gloriana Pellissier, in grande spolvero, e da Corinne Clos. In terza posizione transitano Katia Tomatis e Alessandra Gianatti.
Le posizioni del podio non cambiano, Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini si mettono al collo la medaglia d’oro con il tempo di 2.49.47, Clos e Pellissier accusano un ritardo di dieci minuti, mentre le terze chiudono con 3.23.53.
Tornando alla gara maschile Reichegger e Trento proseguono la loro corsa verso l’ultima salita di Cima Durand con buon margine e senza avere nessun problema in discesa. I due dell’Esercito tagliano il traguardo a Borrello in 2.20.10, alle loro spalle i valtellinesi Daniele Pedrini e Michele Boscacci. Salgono sul terzo gradino del podio, Matteo Pedergnana e Valerio Pozzi.

Nella tecnica libera vittoria per il duo formato da Giovanni Gerbotto e da Maurizio Enrici (sc Tre Rifugi) con il tempo di 2.43.37. In seconda posizione si sono classificati Massimo Becotto e Tommaso Vigna (sc Valle Pesio). Completano il podio Dario Viale e Fausto Stralla (Alpi Marittime).

Alle premiazioni il Presidente del Comitato Organizzatore, il Prof. Sebastiano Teresio oltre a ringraziare tutti i membri del comitato ha posto l’attenzione sulla presenza di Andrè Dugit in rappresentanza della ISMF, in vista di una probabile candidatura a gara internazionale. La Tre Rifugi quindi si proietta verso un futuro “mondiale”.

“Un futuro, - ha detto il presidente - che prevede anche scelte impegnative e rigorose. Gli impegni che il Comitato Organizzatore ha assunto nei confronti della Federazione Internazionale ce lo impongono. Ringraziamo il direttore Dugit ed attendiamo con buon auspicio l’esito della nostra esaminazione”.

 
17/03/2011 09:02
Miroglio ha ricordato l'Unità d'Italia

Una copiosa nevicata che ha interessato l’intera Valle Maudagna non ha impedito che il piccolo borgo di Miroglio di Frabosa Sottana attuasse, nel trascorso fine settimana, la programmata celebrazione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia che ha anticipato di qualche giorno la data effettiva che ricorre giovedì 17.
La locale Associazione San Biagio e M. V., in stretto rapporto con la Parrocchia, ha dedicato la serata di sabato 12 alla festa della bandiera; un drappo verde, bianco e rosso, di circa ventiquattro metri di superficie è stato deposto sul piazzale della Parrocchiale ed illuminato da torce, con i presenti che hanno potuto assistere ad una breve rivisitazione del percorso storico che ha portato all’adozione del tricolore a simbolo dell’unità nazionale.
La mattinata di domenica 13 è stata invece dedicata all’Inno nazionale; la poesia del giovane patriota genovese Goffredo Mameli che venne musicata dal poeta torinese Michele Novaro, diventando subito l‘Inno degli Italiani e dal 1947 “Fratelli d’Italia”, l’inno dell’Italia repubblicana.
Al termine di una breve ma intensa commemorazione, alle numerose famiglie presenti in Chiesa è stato fatto dono di una pergamena con la riproduzione del testo dell’Inno avvolto in un nastro tricolore a significare l’unità indissolubile dei due simboli del nostro Paese.
In ambedue le circostanze non è mancata l’esposizione della bandiera Nazionale, di quella Europea e dell’Associazione ed il suono dell’inno Nazionale.
Alberto Verardo
 
10/03/2011 19:05
Anche il Mondolè Ski celebra i 150 anni dell'Unità d'Italia con una fiaccolata notturna commemorativa

Mondolè - Da un input lanciato dalle Prefetture ai Comuni d’Italia su iniziative da svolgere nell’ambito delle celebrazioni del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia e colto dalle amministrazioni locali del comprensorio Mondolé Ski si è pensato di sviluppare, partendo dalla matrice di Frabosa Soprana, che già aveva predisposto di attivarsi per realizzare una fiaccolata commemorativa fatta dai maestri di sci locali in sinergia con il Municipio e le Entità del posto, un’iniziativa di ulteriore unione del territorio coinvolgendo le due amministrazioni (Frabosa Soprana e Sottana) e le realtà del mondo neve, Frabosa ski 2000, Artesina spa e Prato Nevoso ski oltre alle scuole sci locali ed agli sci club del territorio.

Ne è uscita fuori una manifestazione comune che prevederà oltre alla fiaccolata numerose attività collaterali. Anch’io…nei 150! È il titolo dell’evento che ha un doppio significato: 150 saranno infatti i partecipanti alla fiaccolata con la certezza che ognuno di loro insieme ad ogni persona del pubblico intervenuta sarà comunque protagonista di questo importante anniversario.

150, non uno di più e non uno di meno, i maestri di sci che si daranno appuntamento alle 20,30 del 17 marzo alla partenza della seggiovia di Monte Moro a Frabosa Soprana per ricevere il pettorale commemorativo della giornata e alle 21,30 partiranno per la suggestiva e singolare fiaccolata.

L’arrivo del serpentone illuminato sarà proprio nella piazza centrale di Frabosa Soprana che si trasformerà nel cuore pulsante della manifestazione con il corteo con banda musicale, i saluti istituzionali delle Autorità, l’apertura buffet per tutti i presenti e la musica dal vivo in piazza.

“Logicamente il senso di Unità che quest’anno spinge a muoversi è particolare – spiegano i responsabili del comprensorio - ma la convinzione è quella che riproporre annualmente il concetto di unione possa far da cassa di risonanza importante a livello locale per tutti i progetti futuri e che negli anni si possa riuscire, con i vari accorgimenti del caso, a dare ulteriormente un senso di unità assoluta”.
“La volontà – concludono - potrebbe essere quella di far diventare questo evento una buona abitudine annuale, itinerante nelle varie stazioni del comprensorio, adeguando di anno in anno i partecipanti alla fiaccolata: 151, 152 e così via” .
 
10/03/2011 06:39
Sabato 12 marzo ritorna la Mangiaski itinerario Eno-Gastronomico lungo le piste del Mondolè

Appuntamento Eno-Gastronomico "sci ai piedi" lungo le piste del Mondoleski.
Le tappe della Scuola Sci Marguareis:

•Colazione: Bar Il Mirtillo - Artesina
•Aperitivo: Bar Seggiovia - Frabosa Soprana
•Pranzo: Baita delle Stelle - Frabosa Soprana
•Merenda: Baita Colletto - Artesina
Prezzo skipass compreso: € 50,00
Prezzo per possessori Stagionale: € 46,00

Per info e prenotazioni contattare:
Scuola Sci Marguareis
tel: 0174 242112
 
09/03/2011 11:20
Domenica 27 marzo 2011 la 59^ edizione della "Tre Rifugi"

Aperte le iscrizioni. Gara 'visitata' dall'ISMF per l'inserimento nel calendario internazionale.

Si sono aperte da qualche giorno le iscrizioni alla cinquantanovesima edizione della Tre Rifugi, gara di scialpinismo a coppie, in programma il 27 marzo, che assegnerà i titoli italiani del Campionato Italiano Top Class (lunghe distanze).
Oltre ad assegnare i titoli tricolori, la gara che scalerà la parete nord del Marguareis sarà tappa di Coppa Italia Ski-Alp e verrà visitata dal direttore tecnico della commissione giudicante dell'ISMF, André Dugit che sarà ospite a Mondovì per supervisionare la gara in vista di un futuro inserimento nel calendario internazionale.
"Il manto nevoso è in ottime condizioni – ha detto Matteo Canova responsabile tecnico del tracciato – abbiamo eseguito numerosi sopralluoghi in quota e abbiamo potuto verificare che non ci sono pericoli oggettivi di valanghe che interessano il percorso di gara. Se le condizioni rimarranno tali, gli atleti saliranno in vetta alla montagna simbolo di questa manifestazione, il Marguareis. Le recenti nevicate ed il rialzo delle temperature nello scorso fine settimana hanno creato condizioni di neve ben consolidata, con alcuni accumuli a sud-est. Mancano ancora venti giorni alla gara: è presto per fare delle previsioni sicure ma siamo molto ottimisti."
Per quanto riguarda il programma di gara, l'ufficio gara si aprirà alle ore 14 sabato 26 marzo presso il palazzetto dello sport di Roccaforte Mondovì per l'accreditamento e per la distribuzione pettorali agli atleti. Alle ore 17.30 è previsto il briefing tecnico di presentazione del tracciato di gara con le ultime indicazioni per i concorrenti presentati da Silvano Gadin.

L’EVENTO TRE RIFUGI 2011 si svolgerà nella parte meridionale della Provincia di Cuneo, interesserà i Comuni di Chiusa di Pesio, Ormea, Roccaforte Mondovì e Frabosa Sottana nelle Valli Pesio, Ellero e Maudagna, con partenza a Pian delle Gorre, nel Parco Naturale Alta Valle Pesio e Tanaro ed Arrivo a Baracco di Roccaforte Mondovì.

Per maggiori info : http://www.trerifugi.com




 
04/03/2011 09:08
Raduno delle Mascotte martedi 8 marzo ad Artesina

Grande entusiasmo sulle nevi di Artesina per il tradizionale "Raduno delle mascotte" di martedì 8 marzo, giunto ormai alla 6° edizione. “Pinky e le mascotte d’Italia” ,evento unico nel suo genere che quest’anno colorerà la località dei mille colori del Carnevale. Pinky, il simpaticissimo beniamino di casa ha invitato le mascotte d'Italia al raduno sulla neve. Numerosissime le adesioni per una giornata che si è rivelata un appuntamento veramente azzeccato, destinato a crescere ulteriormente con il tempo e che certamente consentirà alla località di distinguersi per la grande attenzione riservata ai bambini ed alle famiglie. L'evento vedrà la partecipazione delle mascotte simbolo del territorio del Mondolè ski, da "Pinky" che ha fatto gli onori di casa a "Mondolotto" in rappresentanza di Pratolandia a "Leon" del parco giochi di Frabolandia. Sempre più numerosi gli arrivi da fuori territorio con le presenze di spicco di "Prezzemolo" di Gardaland, "Splaffy" dell'Acquario di Genova, "Grifo" del Genoa Calcio, “Motty” di Mottarone ski, "Alessio" del Comune di Alassio, "Toy" delle Grotte di Toirano, "Pietro" di Pietra Ligure “Bartolo” di San Bartolomeo al Mare, e tantissimi altri ancora a dimostrare che l'evento ha ormai varcato i confini locali diventando una manifestazione dedicata all'infanzia di portata nazionale.
Alle ore 14.00 circa i bambini faranno da prologo all’evento con la tradizionale “gara” in maschera. Alle 15,00 circa lo speaker darà il via alla manifestazione con l’ingresso sulla piazza di Artesina delle mascotte partecipanti. Dopo le tradizionali foto di rito ecco la sfilata fino al tapis-roulant che condurrà alla partenza. A quel punto tutti con il naso all'insù per vedere i simpatici pupazzoni affrontare le porte del tracciato ed accompagnarle con applausi e incitamenti degni di una vera competizione. Al termine delle discese spazio ai più piccini che finalmente potranno toccare ed abbracciare le mascotte per essere immortalati in foto Destinate a finire negli album di famiglia a ricordare una giornata veramente indimenticabile.
 
24/02/2011 20:51
1° Sunset Running Race sabato 5 marzo a Prato Nevoso

Corsa in montagna competitiva sulla distanza di 10 Km.

Il primo Sunset Running Race è organizzato dall A.S.D. CUNEO TRIATHLON in collaborazione con la Prato Nevoso ski s.p.a. E' una gare di corsa in montagna competitiva aperta a tutti i tesserati fidal ed ai non tesserati.
La gara si svolgerà nella serata di sabato 5 marzo 2011 su una distanza di 10 km con un dislivello positivo di 500 metri, la partenza sarà adata alle ore 17.30 nella conca di Prato Nevoso.


IL PROGRAMMA GARA

Ore 16,00: Ritrovo e ritiro pettorali e pacchi gara "in Conca".
Ore 17,15: Briefing
Ore 17,30: Partenza
Ore 18,30: Pasta Party
Ore 19,30: Premiazioni.



REGOLAMENTO
Art.1 – Il primo Sunset Running Race è organizzato dalla A.S.D. CUNEO TRIATHLON in collaborazione con Prato Nevoso Ski è una gara podistica di corsa in montagna competitiva aperta a tutti i tesserati fidal ed ai non tesserati.

Art.2 - La gara si svolgerà nella serata di sabato 5 marzo 2011 su una distanza di km 10 con un dislivello positivo di 500 metri. la partenza sarà data alle ore 17,30 nella conca di Prato Nevoso e percorrerà le salite degli impianti Blu e Rosso per raggiungere il rifugio "La Balma" sede dell'unico rifornimento, quindi con un lungo e panoramico traverso si arriva in cima alla pista n.2 per ridiscendere all'arrivo in conca. Il servizio di cronometraggio sarà a cura della F.C.I.

Art.3 - I concorrenti dovranno essere tesserati fidal oppure potranno iscriversi come liberi pagando una sovratassa di Euro 5,00 ed esibire un certificato medico per attività sportiva agonistica in corso di validità.

Art.4 – Tenuto conto dell’ora, del periodo di svolgimento e del terreno sul quale si svolge la competizione, ai concorrenti è vivamente consigliato l'uso della pila frontale, giacca a vento, pantalone lungo, cappello in pile o lana, guanti e calzare scarpe adeguate anche chiodate.
I bastoncini sono facoltativi. Non potrà essere in nessun modo utilizzato alcun mezzo che permetta lo scivolamento. Per tutto quanto non espressamente citato farà fede il regolamento FIDAL.

ISCRIZIONI
La tassa di iscrizione è fissata in Euro 10,00 (+Euro 5,00 per i non tesserati FIDAL) e dovranno pervenire complete dei dati anagrafici, società sportiva di appartenenza e numero di tessera FIDAL valida per l'anno 2011, entro e non oltre il 28.02.2011 se si desidera il pacco gara, al numero di fax 0171 693380 oppure all'indirizzo di posta elettronica direttore@italiatriathlon.it, in questo caso le iscrizioni saranno accettate solamente con l'attestato di avvenuto pagamento tramite
bonifico bancario intestato a Cuneo Triathlon IBAN: IT72Z0845010200000170111864 presso la Banca Alpi Marittime Agenzia di Cuneo. Oppure direttamente presso gli esercizi: C'è Bassetti, Corso Giolitti 6 Cuneo o Surf Shop di Prato Nevoso.
Dopo tale data ed entro le 17.00 del 5/03/2011 la tassa di iscrizione rimarrà invariata, ma non verrà consegnato il pacco gara.
L’iscrizione da diritto a: ricco pacco gara con abbonamento notturno” per gli impianti di Prato Nevoso, maglietta finisher, assistenza su tutto il percorso di gara, rifornimento, buffet di fine gara.

PREMI
Verranno premiati i primi 5 assoluti delle classifiche generali maschile e femminile ed i primi di ogni categoria FIDAL maschile e femminile, I premi saranno in natura, con materiale tecnico, il valore totale dei montepremi è di € 1.000,00.
€ 1.000,00.
 
10/02/2011 20:47
Gianluca Rulfi: dalle vette del Mondolè al tetto del Mondo

Frabosano doc, è il tecnico del campione del Mondo di Supergigante Cristof Innerhofer. Nel 2007 aveva centrato l'oro mondiale ad Are (Svezia) sempre nel SuperG con lo sciatore Patrick Staudacker

C’è un po’, anzi un bel po’, anche di Frabosa e del Mondolé nella prima medaglia d’oro dello sci italiano nella specialità supergigante nei Campionati Mondiali di Garmisch. Il pezzo, da novanta, si chiama Gianluca Rulfi, nato, cresciuto e residente a Frabosa che è l’allenatore responsabile del gruppo discesa e velocità della nazionale Italiana di sci da ormai 5 anni.

Il campione si chiama Cristof Innerhofer, classe 1984 di Brunico (BZ), che ieri (9 febbraio), sulle Alpi bavaresi, ha portato sul gradino più alto del podio la bandiera italiana vincendo la prova d'apertura per il settore maschile dei Campionati Mondiali di sci alpino in corso di svol