24/06/2016 20:19
Domenica 26 luglio riapre il Mondolè Park di Frabosa Sottana






Domenica 26 giugno riapre il “Mondolè Park” con la gestione diretta dell’Associazione Turistica Mondolè con la collaborazione di un gruppo di ragazzi che già in precedenza collaboravano con il vecchio gestore. Il Parco comprende le Grotte del Caudano, il Parco Avventura e il Museo della Montagna e della sua gente di Miroglio. Sono stati necessari alcuni lavori di miglioramento quali i servizi igienici, il ponte in legno e nuovi sentieri per rendere ai turisti sempre più appetibile questa attrattiva. Le Grotte saranno aperte nei weekend di luglio, tutti i giorni dal 1 al 21 agosto e nei fine settimana dal 22 agosto a fine settembre. Orari di visita: 10,30, 14,30, 16 e 17,30. Il Parco Avventura è aperto da giugno a settembre domeniche e festivi dalle 14,30 alle 18,00. Dal 1° al 21 agosto tutti i giorni con orario 10-12 e 14,30 18,00. Il Museo della Montagna è visitabile su prenotazione. Per info scrivere a infopointmondole@gmail.com  oppure chiamare i numeri: 0174.244481 int.1 oppure 331-8757807.
Clicca sulle foto per ingrandirle.





















 
20/06/2016 19:13
Non solo libri, ma anche convegni, conferenze e mostre alla 3° edizione del Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana




Frabosa Sottana (CN) 20 giugno 2016 - Non solo libri, ma anche convegni, conferenze e mostre: attività destinate ad animare la terza edizione del Salone del Libro di Montagna in programma sabato 23 e domenica 24 luglio presso la sala convegni dell'Albergo Italia a Frabosa Sottana, in provincia di Cuneo.

Molti gli eventi in calendario, tutti a ingresso libero, che avranno come protagonisti nomi di spicco del mondo della cultura, dell'economia, dell'arte e dell'informazione. Ma non solo.

La manifestazione, ideata da Gianni Dulbecco, curata dall'Associazione Culturale Valle Maudagna in collaborazione con l'Associazione San Biagio di Miroglio di Frabosa Sottana ed il sito Frabosasottana.com avrà ospiti alpinisti di primo livello, su tutti il valdostano, originario di Valtournanche, Marco Barmasse guida alpina e componente di una famiglia di alpinisti e scalatori a livello mondiale.

Barmasse parlerà di sé, delle sue imprese e dello straordinario fascino che la montagna ha sempre rappresentato per l'uomo, nell'ambito di un incontro in programma sabato 23 alle ore 21.

All'incontro presenzierà anche un altro noto rocciatore: Stefano Sciandra, imperiese di nascita, ma piemontese di adozione (ha casa a Crissolo alle pendici del Monviso) entrato di diritto nel "Club dei 4.000", dopo aver raggiunto trenta "cime", tappe e luoghi simbolo di chi pratica questa disciplina.

In tema di convegni spicca quello in programma sabato 23, alle ore 10,30 dal tema "La Rinascita dei Borghi Alpini per il futuro delle Valli Cuneesi", incontro promosso dall'Uncem Piemonte che avrà quali relatori Antonio De Rossi, docente del politecnico di Torino, Roberto Colombero, Presidente dell'Unione Montana Valle Maira, Michele Pianetta Vice Presidente ANCI Piemonte, Mauro Bernardi, Presidente dell'ATL Cuneese, Giacomo Lombardo, Sindaco di Ostana, Silvia Rovere del Rifugio La Galaberna di Ostana e vari Sindaci del Monregalese. Moderatore del Convegno sarà Marco Bussone, Vice Presidente dell'Uncem Piemonte.

Altro importante momento di dibattito è rappresentato dal Convegno promosso dallUisp Piemonte, dal tema: "Memorie in movimento ed il territorio montano". L'incontro è in programma domenica 24 alle ore 11 e vi prenderanno parte lo storico e sociologo Marco Revelli ed i professori Riccardo Assom e Marco Sguayzer. Coordinatore del Convegno sarà il presidente dell'Uisp Piemonte Francesco Aceti.

Ricca di personaggi di primo piano anche la rassegna letteraria.

Saranno otto i libri presentati direttamente dagli autori.

Si comincerà sabato 23 luglio, alle ore 15 con "L'uomo che salvava le anatre e inseguiva il big bang" di Laura Scaramozzino. A seguire "La Guerra di Gianni" di Silvia Leoncini. Alle 17 sarà la volta de "L'albero delle ciliegie" di Giancarlo Piubelli e di seguito "Intorno al Monviso", opera di Andrea Parodi.

Domenica 24 luglio il programma prevede alle ore 15 la presentazione di "Villaggi Fantasma" di Paolo De Lorenzi. Alle 16 sarà la volta di "La signora dei Gabbiani" di Sarah Cogni. Due, a seguire, le proposte di Daniela Bernagozzi: "Hans Clemer in Valle Maira e "Maté, vita solitaria e randagia del pittore Matteo Olivero".
Alle 18, Silvia Leoncini curatrice del sito "La Masca in Cucina" coinvolgerà i presenti attraverso una conferenza, tenuta dall'autrice, nota food blogger, sulla Gastronomia del Territorio Montano.

Grande importanza assume anche la Mostra Fotografica dal tema "Luoghi senza Tempo" promossa da Valentina Galvagno e Adolfo Ranise due professionisti che proporranno, nell'ambito della "due giorni" del Salone del Libro di Montagna, una serie di interessanti e sorprendenti lavori.

Come consuetudine sul piazzale antistante l'Albergo Italia saranno attrezzati alcuni stand espositivi destinati alle case editrici che hanno aderito all'iniziativa e ad alcune associazioni locali.

Sabato 23 e domenica 24 dalle 10 alle 19 il Forum Giovanile di Frabosa Sottana proporrà "Libera un Libro", scambio gratuito di libri.

L'inaugurazione ufficiale della terza edizione del Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana avverrà sabato 23 luglio, attorno alle ore 10 alla presenza delle più alte autorità locali.
Il programma completo degli eventi è su www.frabosasottana.com
e su www.salonelibromontagna.blogspot.it

Sarà possibile seguire la terza edizione del Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana collegandosi sulla pagina di Facebook "Salone-Libro-Montagna-Frabosa".

Il Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana gode del Patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Cuneo e del Comune di Frabosa Sottana e del contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, della Banca di Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca de Baldi e di importanti aziende che operano nel Nord-Ovest.





 
19/06/2016 12:43
Retrospettiva del pittore Giorgio Rocchi. Vernissage venerdi 24 giugno all'Albergo Italia di Frabosa Sottana






Venerdi 24 giugno alle ore 17,30 presso la Sala Convegni dell'Albergo Italia di Frabosa Sottana si terrà il vernissage della mostra restrospettiva Giorgio Rocchi 1965 1999.

PROGRAMMA:

Venerdì 24.06.2016
- ore 17.30: inaugurazione Vernissage
con presentazione curata da Alberto Verardo (Associazione San Biagio)
e al tavolo dei relatori:
Paolo Rocchi (figlio del Pittore e referente Associazione Culturale Giorgio Rocchi)
Adriano Bertolino (Sindaco di Frabosa Sottana)
Gianni Dulbecco (Associazione Culturale Valle Maudagna)
Isabella Rondina (responsabile marketing e curatrice catalogo Arte Mondadori)

Sabato 25.06.2016
- apertura dell’esposizione al pubblico con orario 9-12,30 e 14-19 (ingresso libero)
- ore 21.00: proiezione video delle mostre realizzate a Frabosa Sottana nel 2006 e a
Norimberga nel 2010 (ingresso libero)
Domenica 26.06.2016
- apertura dell’esposizione al pubblico con orario 9-12 (ingresso libero)

Giorgio Rocchi è nato a Terricciola (Pisa) nel 1939. Pittore, scultore e affreschista, si dedica a varie tematiche, fra cui il paesaggio, la figura, l’arte sacra, usando diverse tecniche. Si distingue anche nei ritratti e ne ha realizzati diversi di personaggi religiosi e non; nel periodo di studio a Siena negli anni 1965 e 1966 eseguito su commissione delle Suore Francescane un ritratto ad olio di Papa Paolo VI, opera poi donata allo stesso Santo Padre dopo essere stata benedetta da Monsignor Castellano, allora arcivescovo di Siena. Ha esposto in varie città italiane e straniere fra cui Roma, Viareggio, Siena, Pisa, Firenze, Cortina, Biarritz, Parigi, Londra, Melbourne, New York, Ottawa, Miami, Lima, Montevideo, Los Angeles, Buenos Aires, Città del Messico. Hanno scritto di lui i critici E. Carli, Marie Jo, C.P. Fodrio, L. Accorsi, L.Marcucci, S. Fornaro, G. Valori, R. De Martino, A. Maccianti, M. Bani, A. Ghelli, V. Berni ed altri, su giornali, riviste e cataloghi d’arte. Sue opere si trovano in numeroso collezioni, pubbliche e private, in Italia, Francia, Svizzera, Inghilterra, Australia ed in America.


“Giorgio Rocchi è un artista poliedrico, dotato di una rara capacità di tradurre in arte le emozioni che in lui suscita la “lettura” della realtà che tutti i giorni ci circonda. Accanto a paesaggi dalle cromie affascinanti e ben armonizzate tra loro, od a figure dall’eccellente espressività, realizza opere in cui riesce mirabilmente e con grande efficacia a dare l’esatta misura delle peculiarità della vita odierna, compressa tra aberranti contraddizioni e l’arroganza, spesso, del potere economico, che sottrae all’anima del mondo la luce della verità, della speranza e della purezza per una pretestuosa supremazia”

 
11/06/2016 14:11
Frabosa Sottana inaugurata una nuova palestra d'arrampicata









E’ stata inaugurata e aperta al pubblico, la palestra d’arrampicata “Monte Moro”, nel comune di Frabosa Sottana, realizzata in sinergia tra l’amministrazione comunale e il 1° Reggimento Artiglieria da Montagna di Fossano. 39 vie di diversa difficoltà che da oggi saranno a disposizione della collettività, e degli amanti dell’arrampicata. Il progetto si inserisce in un più ampio contesto di valorizzazione di alcune aree del territorio, abbinando le necessità addestrative dei diversi reparti della Brigata Alpina “Taurinense” dislocati in provincia di Cuneo e l’opportunità di dotare il territorio di una nuova area attrezzata per la pratica dell’arrampicata in sicurezza.

Nel corso della breve cerimonia, che ha ufficializzato l’apertura al pubblico, il sindaco di Frabosa Sottana, Adriano Bertolino, ha ricordato il forte legame con le unità dell’esercito che risiedono nel cuneese ed il territorio. Il primo cittadino, ha voluto anche ringraziare tutti gli artiglieri di Fossano che hanno lavorato alla realizzazione dell’opera. "Un’area sottovalutata che grazie all’intervento dell’Esercito ed allo profonda esperienza ha permesso di poter beneficiare di una struttura di primo piano a costi contenuti".

Interesse e apprezzamento per l’iniziativa sono stati espressi dai diversi rappresentanti della regione e della provincia che hanno voluto essere presenti. Parole di stima sono giunte dal Consigliere Regionale Francesco Graglia che ha sottolineato il valore aggiunto dei Reggimenti della Taurinense, da sempre non solo una risorsa per il Paese ma anche per il territorio piemontese. Tra le autorità, anche il Generale Franco Federici, comandante della “Taurinense”, che ha voluto sottolineare come la collaborazione tra chi vive la montagna è e deve essere un valore aggiunto per il territorio. Il Comandante della “Taurinense” ha anche ricordato come l’intero sviluppo della palestra sia stato realizzato senza alcuna interferenza alle numerose attività operative che hanno visto nel corso dell’ultimo anno impegnato il 1° Reggimento, dalle attività addestrative alpine e di artiglieria, all’impiego nell’Operazione Strade Sicure per la sicurezza.



Il progetto
Dopo un’attenta valutazione nelle zone alpine limitrofe che si prestavano a tale realizzazione, la scelta è caduta sull’area insistente la zona del Monte Moro nel comune di Frabosa Sottana. Area frequentata dal 1° Reggimento anche per l’addestramento in attività invernali, servizio di rilevamento meteonivologico (METEOMONT) e assistenza alle piste da sci. Il sito alpinistico individuato ha permesso di concentrare in uno spazio ristretto varie tipologie di addestramento su roccia dal semplice monotiro alla progressione su più lunghezze, dalle calate in corda doppia all’uso di protezioni veloci quali friend e nut.

Come prima attività si è proceduto alla messa in sicurezza dell’area rimuovendo tutto il materiale roccioso in equilibrio precario. Successivamente è stato effettuato lo studio delle pareti per la scelta delle linee di arrampicata con attenzione alla ricerca della difficoltà e varietà dei passaggi per l’addestramento, realizzando gli stessi con punti di rinvio, soste su catena ovvero ad anello in materiale omologato inox. In seguito è stata effettuata la pulizia delle vie per la rimozione della vegetazione e dei frammenti di roccia. A completamento tutti le linee sono state salite valutandone la difficoltà e riportandola secondo la scala francese.

A corredo dell’opera son stati posizionati alla base di ogni settore tramite cartelli esplicativi il numero progressivo, la rappresentazione grafica e la difficoltà di ogni singola linea per i vari settori. E’ presente, inoltre, all’accesso dell’area un tabellone d’insieme.

Per rendere facilmente accessibile le vie è stato tracciato un sentiero di collegamento che dalla strada sterrata raggiunge tutti i settori. Particolare attenzione è stata posta nella realizzazione delle piazzole comode allo stazionamento di chi assicura alla base delle vie tramite muretti a secco e riporto di terreno.



 
30/05/2016 21:43
Festa della Repubblica giovedi 2 giugno 2016 alle ore 15,30 a Frabosa Sottana





L'Associazione San Biagio di Miroglio di Frabosa Sottana organizza per la giornata del 2 giugno 2016 le celebrazioni per il 70° anniversario della Repubblica Italiana.L'evento che ha ricevuto il patrocinio del Comune di Frabosa Sottana e l'adesione del Signor Presidente del Senato della Repubblica, è destinato a ricordare la scelta che il popolo italiano compì il 2 giugno 1946, dopo i tragici eventi bellici e la lotta di liberazione,e si collega alle libere elezioni a suffragio universale quando, con il referendum, venne indicata la forma istituzionale da dare all'Italia post-bellica.

Il programma (ore 15,30)

Esecuzione dell'Inno Nazionale
Momenti di incontro e riflessione
Canti popolari
Intervento del Sindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino
La cittadinanza è invitata a partecipare
 
25/05/2016 21:27
Successo per la giornata ecologica frabosana




I NUMERI DELLA GIORNATA ECOLOGICA FRABOSANA

Alla giornata ecologica frabosana organizzata sabato 21 maggio dall’amministrazione comunale (in collaborazione con le associazioni APVM, Pescatori, Forum Giovanile Comunale, Pro Loco e Protezione Civile) hanno partecipato 30 persone suddivise in sei squadre, che nella mattinata hanno raccolto i rifiuti abbandonati dai Gosi fino a Miroglio, compresi quelli gettati sulle sponde del fiume Maudagna.

UN RINGRAZIAMENTO A CHI HA SPESO DEL PROPRIO TEMPO, HA USATO IL PROPRIO MEZZO A FAVORE DELLA COMUNITÀ E HA PENSATO CHE INSIEME SI POSSA FARE TANTO E MEGLIO!

PESI E MISURE:

Sono stati raccolti circa 4 quintali di rifiuti indifferenziati, 6 quintali di rottami di ferro, 8 sacchi (da 150 litri) di platica e due di carta, 3 copertoni da camion, alcuni specchi, due batterie da automobili, due water, ecc.

Prossimamente saranno programmate giornate ecologiche dedicate all’alta valle e alla risistemazione del patrimonio sentieristico della Val Maudagna!

 
16/05/2016 19:59
Frabosa Sottana: Giornata Ecologica sabato 21 maggio. Rendiamo la nostra vallata ancora più bella!!!




Dopo una primissima iniziativa di risistemazione sentieri svoltasi il 18 luglio dello scorso anno e in previsione di future iniziative dello stesso tipo, l'Amministrazione Comunale di Frabosa Sottana, in collaborazione con le associazioni Attività Produttive Val Maudagna, Pescatori, Forum Giovanile, Pro Loco e Protezione Civile, organizza la prima "Giornata ecologica frabosana" che si svolgerà sabato 21 maggio 2016 dalle ore 8,30 alle 12,00.
L'idea nasce dal bisogno di mantenere puliti gli spazi pubblici e di sensibilizzare le persone a provare orgoglio per quello che costituisce un bene di tutti, col fine anche di disincentivare e porre rimedio allo scarico abusivo di rifiuti.
La giornata avrà inizio di fronte al monumento dei caduti (Via Piave) del capoluogo alle ore 8,30; i partecipanti, suddivisi in squadre, si muoveranno per raggiungere le zone individuate e raccogliere i rifiuti abbandonati.
Le aree interessate coinvolgeranno sia le frazioni che il capoluogo.
L'iniziativa si concluderà alle ore 12,00 con un piatto di pasta offerto a tutti i partecipanti. Tutti sono invitati a partecipare muniti di un paio di guanti e possibilmente di un giubbino catarifrangente oltre, naturalmente, alla voglia di trascorrere insieme alcune ore all'aria aperta. In caso di maltempo, l'iniziativa verrà rinviata ad altra data.
Per informazioni e adesioni, è possibile rivolgersi agli uffici comunali (0174.244481) oppure al numero di telefono 340-3133945 340-3133945.


 
10/05/2016 18:17
Riapre il Gala Palace a Frabosa Sottana. Inaugurazione sabato 14 maggio




Dopo la pausa invernale, riapre finalmente il Gala Palace a Frabosa Sottana. L’inaugurazione si terrà sabato 14 maggio a partire dalle ore 17,00 con musica e rinfresco per tutti e il divertimento proseguirà fino alle 24,00. I nuovo gestori Fabio e Ilaria hanno previsto per tutta l’estate un ricco calendario di eventi musicali, di ballo e non solo.

Nei mesi di maggio e giugno la struttura sarà aperta nei week end, mentre a luglio e agosto sarà aperta tutti i giorni. Per informazioni 324.7453351 oppure consultare la pagina face book: GALA Palace Frabosa Sottana.

 
26/04/2016 21:23
Alla cappella di San Marco in località Pellone a Miroglio celebrato solennemente il 25 aprile





L’anniversario della Liberazione rappresenta per la Val Maudagna un momento particolarmente importante: l’occasione per fare memoria dell’eccidio nazi-fascista perpetrato nel gennaio del 1944 presso la Cappella dedicata a San Marco Evangelista (la cui solennità liturgica coincide con il 25 aprile), situata in Località Pellone, presso il borgo di Miroglio, nel Comune di Frabosa Sottana.


Il tragico evento è stato ricordato su iniziativa dell’Associazione “San Biagio” e ha avviato le celebrazioni nel Comune di Frabosa Sottana del 70° della Repubblica, che culmineranno il 2 giugno con un’iniziativa nel capoluogo.



























 
20/04/2016 20:51
Solenne celebrazione del 25 aprile alla Cappella di San Marco a Miroglio






Sulla strada provinciale che dal Capoluogo conduce alle località di Artesina e Pratonevoso, nella Frazione di Miroglio di Frabosa Sottana, è presente la cappella di San Marco dove, lunedi 25 aprile, su iniziativa della locale Associazione San Biagio, si rinnoverà la memoria dell'anniversario della Liberazione dell'Italia dal giogo nazi-fascista.

La consueta celebrazione della ricorrenza si collega alla solennità liturgica che in quel giorno la chiesa cattolica dedica all'Evangelista ma, ancorpiù, alla commemorazione dell'eccidio che ebbe luogo il 14 gennaio 1944, in quello stesso luogo, di un gruppo di 11 partigiani militanti e di un civile, che operavano in alta montagna sul Pian della Tura dove le forze alleate erano solite paracadutare i rifornimenti per le bande partigiane operanti nella zona.

La Cappella, di anguste dimensioni, è un luogo disadorno ancorchè, la volta interna, sia completamente affrescata con immagini a carattere religioso, forse tracciate da un pittore locale che, certamente ispirato dalla propria fede, terminò il lavoro il 17 giugno 1899, come indicato dalla scritta sopra il portale.







Disadorna di arredi, ma ricca di memorie e di sentimenti, incastonata nel verde oramai brillante degli alberi che con l'avanzare della primavera si addobbano di nuove fioriture, la Cappella si presenterà allo sguardo dei partecipanti all'incontro commemorativo nella sua austera semplicità. Il piccolo edificio, per un giorno, sarà il cuore pulsante della Valle e si abbellirà ulteriormente con l'addobbo del tricolore nazionale, della bandiera dell'Associazione San Biagio che concorre attivamente alla promozione dell'iniziativa e quella dell'Europa, non mancheranno neppure le insegne partigiane e del Gruppo alpini di Frabosa Sottana e, parimenti significativa, sarà la corona di alloro con i fregi nazionali, fatta deporre, a ricordo e quale tributo di riconoscenza, dal Comune di Frabosa Sottana, sempre presente con le sue Autorità.

E' occasione dei Valligiani per ricordare i caduti, ma anche per ritrovarsi uniti a coloro che hanno dovuto trasferirsi in altri luoghi e che, per la circostanza, puntualmente ritornano.

Per tutti l'appuntamento è fissato per le ore 10 di lunedi 25 aprile quando verrà celebrata la santa Messa, cui seguirà la benedizione della stele marmorea che, elenca i nomi e il monito al ricordo "Santificarono questa Valle, uccisi per odio dai fratelli, qui rimangono custodi dell'ideale di libertà"; seguirà la commemorazione ufficiale.

Al termine della cerimonia i partecipanti sono si da ora inviati a trasferirsi a Miroglio dove, sul prato antistante il "Museo della Montagna e della sua Gente", sarà offerto dagli organizzatori, un piccolo rinfresco.

Ricorrendo quest'anno il 70° anniversario della Repubblica Italiana nata dal suffregio universale del popolo conquistato con la Liberazione, la celebrazione sarà anche il punto di inizio delle iniziative che verranno promosse per ricordarlo e avrà il suo culmine il prossimo 2 giugno.

       Alberto Verardo
 
18/04/2016 20:44
Saggio di chitarra domenica 24 aprile nella Chiesa Parrocchiale di Frabosa Sottana







Nell'ambito del 40° concorso nazionale di chitarra Ansaldi & C, premio Presidente della Repubblica, Frabosa Sottana ospiterà il saggio a cura dell'Associazione Culturale Mondaj rientrante nell'iniziativa "Percorsi musicali in Valle Maudagna". Il concerto si svolgerà nella Chiesa Parrocchiale di Frabosa Sottana alle ore 21 di domenica 24 aprile.

 
13/04/2016 20:43
Libera un libro, domenica 24 aprile a Frabosa Sottana durante la Fiera di San Giorgio







Il Forum Giovanile di Frabosa Sottana nell'ambito della Fiera di San Giorgio organizza domenica con "LIBERA UN LIBRO" una giornata in cui sarà possibile donare un vostro libro e prenderne uno che vi piace! 


I libri che resteranno senza lettore verranno dati alla biblioteca di Frabosa Sottana!!!!! Cosa aspettate? Ci trovate in piazza e FIDATEVI CI FAREMO NOTARE!


Per info: forumgiovanilefrab15libero.it

 
13/04/2016 20:39
2^ Esposizione Numismatica "da Giulio Cesare all'Euro" presso la Confraternita di Frabosa Sottana






L'Associazione Culturale I Mondaj nell'ambito della Fiera di San Giorgio organizza la II Esposizione Numismatica "da Giulio Cesare all'Euro" presso i locali della Confraternita di Frabosa Sottana.

Gli orari della mostra:

Sabato 23 aprile: dalle 14,30 alle 18,00

Domenica 24 aprile: dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18

Lunedi 25 aprile: dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17 

Ingresso libero

 
12/04/2016 20:59
Frabosa Sottana, Palio di San Giorgio 2016 il calendario delle gare






Il Palio di San Giorgio 2016 organizzato dal Forum Giovanile Comunale di Frabosa Sottana, quest'anno sarà concentrato in tre giornate mercoledì, giovedì e sabato. Di seguito il Calendario dei giochi


Mercoledì 20/04 dalle ore 20.30 alle 23.00
presso la palestra delle Scuole Elementari di Frabosa Sottana:

DODGEBALL

PERCORSO MISTO

Giovedì 21/04 dalle ore 20.30 alle 23.00
presso il Gala Palace a Frabosa Sottana:

QUIZ AVANTI UN ALTRO

SCALA 40

Sabato 23/04 dalle ore 15.00 alle ore 18.30
presso il Gala Palace di Frabosa Sottana:

GIOCO PER I BAMBINI dalle ore 15.00 alle 16.00;

BOCCE TIRO AL PUNTO ore 15.30

SCI DI GRUPPO ore 16.00

MONTA LE CATENE LEI E LUI ore 17.00

17.30  PREMIAZIONE DEL VINCITORE E MERENDA OFFERTA PER TUTTI.

 
08/04/2016 21:44
Frabosa Sottana: La Fiera di San Giorgio 2016 - Fera 'd San Giors



Di seguito il programma completo della Fiera di San Giorgio

Venerdi 22 aprile 2016

Ore 19,00 Conferenza di presentazione del progetto “Il Monregalese a Tavola: condividere eccellenze” presso la sala consiliare del Municipio

Ore 20,00 Presso il Gala Palace la cena “Il Monregalese a Tavola” con menù a base di prodotti con riconoscimento DE.CO. Nel corso della serata consegna ufficiale degli attestati ai produttori. Partecipazione alla cena 30,00 € con prenotazione obbligatoria.
Info e prenotazioni: infopoint Mondolè 0174-244481 mail: infopointmondole@gmail.com
Sig. Rino Penazzo 338.1166228 [Confraria dla Tripa e dla Rustia]




Sabato 23 aprile 2016

Ore 14,30 Inaugurazione della Mostra “Da Giulio Cesare alll’euro” 2° esposizone numismatica presso la Confraternita ss Giovanni e Bonaventura. Ingresso libero.
Orari di apertura al pubblico: sabato dalle 14,30 alle 18,00; domenica dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 18,00; lunedi dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 17,00.
Dalle 15,00 Giochi del Palio delle Frazioni e giochi per i bambini a cura dei Ragazzi del Forum Giovanile di Frabosa Sottana. Al termine Consegna del Palio e merenda finale per tutti.

Domenica 24 aprile

Dalle ore 8,00 Apertura della “10° Rassegna Zootecnica Fera ‘d San Giors” con esposizione di vacche, cavalli, pecore e capre. A seguire premiazione dei capi migliori.
Presso la Biblioteca Comunale (via Piave 1) “I nostri amici animali” Mostra dei disegni dei bambini della Scuola d’infanzia [orario 9,00/12,00 e 14,00/18,00]
Ore 10,00 Santa Messa e Processione in onore del Santo Patrono
Ore 12,30 Presso il Gala Palace “Pranzo degli allevatori” partecipazione aperta a tutti.
Nel pomeriggio – Esibizione del Gruppo Arcieri.
Per tutta la giornata – Iniziativa “Libera un Libro” scambio gratuito di libri in piazza a cura del Forum Giovanile.
Mercato di prodotti tipici e artigianato per le vie del paese.

Il Forum Giovanile di Frabosa Sottana organizza i giochi del Palio delle Frazioni con il seguente calendario:

mercoledi 20 aprile dalle 20,30 alle 23,00
giovedi 21 aprile dalle 20,30 alle 23,00
sabati 23 aprile dalle 15,00



 
31/03/2016 09:17
San Giorgio: Libera un libro e Palio delle Frazioni: riunione di presentazione venerdi 1 aprile ore 21.30




In occasione della Fiera di S.Giorgio, il Forum Giovanile di Frabosa Sottana non solo organizza l’iniziativa Libera un Libro, in collaborazione con la Biblioteca comunale (Ass. I Mondaj), ma anche il Palio delle Frazioni!

Quest’anno la formula del Palio sarà rinnovata: i giochi saranno diversi, le tempistiche anche ( non più di tre appuntamenti: uno anche per i più piccoli!). Vi chiediamo di provarci, di darci una mano, se potete, o di partecipare al Palio perché con poco vogliamo strapparvi un sorriso. Avete 364 motivi per dire “no grazie”, ne avete 2 per dirci di si: lo facciamo per ridere, lo facciamo perché la festa patronale è l’unico modo per trovarci tutte le frazioni nello stesso posto. (due motivazioni che ne valgono mille!)

Questo venerdi ore 21,30 presso la sede della protezione civile (ingresso dal retro dell’edificio comunale) riunione con i capi frazione e con tutti coloro che sono curiosi, volenterosi e, perché no, critici nel voler partecipare! Fatevi sentire.

Libera un libro vuole essere uno scambio di libri proprio durante la giornata internazionale del libro che coincide con San Giorgio patrono di Frabosa Sottana. Nella seguente giornata sarà infatti possibile donare un libro, ovviamente già letto, e prenderne uno che verrà lasciato con le medesime modalità. Il punto di raccolta sarà proprio presso questo libro gigante in cui verrà raccontata la storia di San Giorgio. I libri che non troveranno casa saranno donati alla biblioteca comunale di Frabosa Sottana.


Questa iniziativa è molto in voga e apprezzata nella città di Monza, la speranza è quella di associare ad una giornata dedicata agli animali anche un piccolo ritrovo alla lettura, bucolico.

 
25/03/2016 18:50
Lunedi di Pasquetta ritorna lo Spring Splash a Prato Nevoso










Siamo lieti di annunciarvi la data ufficiale della UNDICESIMA EDIZIONE dello SPRING SPLASH di Prato Nevoso!!!
LUNEDì 28 MARZO 2016 (pasquetta)

Come sempre l'obiettivo è uno solo, attraversare la piscina d'acqua senza fare SPLASHHHH!!! ;)
Dopo il successo dell'anno scorso non mancherà certamente il BEACH PARTY a seguire in Conca! (Y)

Aperte da oggi le pre-iscrizioni obbligatorie per gli equipaggi (2-6 persone) che dovranno essere presentate alla nostra mail con un progetto di massima del carretto/coreografia della discesa, entro e non oltre il 21 marzo 2016 pratonevososkispa@gmail.com

Quota di iscrizione di 30 € a persona, 20 € a coloro in possesso di Stagionale, il giorno 28 Marzo (a partire dalle 8.30 del m...attino) c/o il punto Cassa/Iscrizioni situato nella Conca del Paese.
In ogni caso l’iscrizione verrà confermata il giorno suddetto

- Chiusura preiscrizioni online Domenica 20 marzo ore 17
- Chiusura ISCRIZIONI Lunedi 28 marzo ore 10

- Numero massimo di Iscritti: 30 Singoli e 25 equipaggi (massimo n.5 persone)
Farà fede la data di iscrizione nell’eventualità che il numero di iscritti superi il numero massimo prefissato.

- Presentazione mezzi da sottoporre alla giuria per approvazione Lunedì 28 Marzo (entro le 10) sempre c/o Pista n.2 (Blu) lungo tornante
– strada del Verde in Via Corona Boreale.

PS: Il peso massimo consentito per i mezzi è di 50 kg.;
PS 1: La lunghezza massima consentita per i mezzi è di 5 mt.
PS 2: La larghezza massima consentita per i mezzi è di 3,5 mt.
PS 3: Il mezzo non deve avere spigoli vivi
RiPS: Il mezzo deve essere governabile dall’equipaggio;
Ririps: L’accesso alla piscina per gli Equipaggi che scenderanno con sci e snowboards, per una questione di sicurezza, avverrà singolarmente.

SI CONSIGLIA USO DI MATERIALI LEGGERI e NON PERICOLOSI!!!

NB: Il comitato organizzatore rimanda l’accettazione del mezzo all’ispezione prevista nei giorni suddetti (si consiglia, per la Vs incolumità, l’utilizzo o la creazione di mezzi in materiale leggero)

- La Giuria Popolare è composta da 6 persone scelte dal pubblico la mattinata
stessa, in modo da garantire la massima trasparenza al momento del voto

- I parametri utilizzati dalla giuria per poter esprimere il voto e decretare i vincitori sono un insieme dei seguenti elementi: originalità, creatività, estro, comicità, splash + grosso, coraggio.. tenendo sempre presente che lo scopo dell’evento è quello di attraversare la piscina, o almeno provarci, e non di
arenarsi lungo la discesa!!!

- prezzo 30 € a persona (quindi 30 € per il singolo e 30 € per ciascun partecipante per gli equipaggi). Per chi già in possesso di Skipass Stagionale il costo
dell’Iscrizione sarà di 20 €.

- l'iscrizione comprende skipass giornaliero, iscrizione all'evento, la speciale maglietta dello spring splash e gadgets

- orario di inizio: entro le 9.00 ispezione mezzi per gli equipaggi..
Per info/iscrizioni pratonevososkispa@gmail.com

 
25/03/2016 18:43
Artesina pronta per una Pasqua ricca di eventi ed entusiasmo

 





Tutti i collegamenti aperti, neve perfetta ed appuntamenti all'insegna del divertimento. Sarà festeggiata così la Pasqua ad Artesina con il comprensorio pronto ad accogliere tutti coloro che desiderano sciare e, allo stesso tempo, immergersi in un ambiente caratterizzato da tanto entusiasmo.  Sarà, infatti, ancora una volta Winter Party con animazione e divertimento sulla Piazza di Artesina ed i bambini potranno entrare a contatto con Pinky e la baby dance. E soprattutto l'intero comprensorio a disposizione degli sciatori sarà totalmente aperto con tutti i collegamenti funzionanti con Prato Nevoso e Frabosa. Tutto questo grazie al grande lavoro svolto dai tecnici per garantire la massima sicurezza. Ancora promotional season che consentirà di sciare a tariffe agevolate con ski pass giornaliero a 24 euro, anziché 33 dal lunedì a venerdì su tutto il comprensorio e ski pass settimanale di sei giorni consecutivi a soli 81 euro.


Si avvicina l'appuntamento enogastronomico, sci e gusto già capaci di attirare tanta gente nel 2015, domenica 3 aprile con "Eat Artesina", preceduto sabato 2 dalla "GiganTurra", gara di slalom gigante con partenza in parallelo e arrivo in baita. Le iscrizioni potranno esser formalizzate telefonicamente (0174.242112) o via mail (giganturra@gmail.com presso lo Sci Club Artesina e si chiuderanno venerdì 1 aprile


Colonna sonora di Artesina come sempre Radio Genova City con Carlo Trapani alla consolle e collegamenti in diretta ogni giorno dalla Terrazza del Marguareis Palace. Aggiornamenti e novità online su http://www.artesina.it e sulla pagina ufficiale Facebook Artesina Official Page

 
22/03/2016 21:31
Nella sezione immagini oltre 300 foto delle finali di Coppa del Mondo di Sci Alpinismo



Pubblicata nella sezione immagini la photogallery delle finali di WORLD CUP SKI ALP 2016 svoltesi nel comprensorio del Mondolè. Cliccare sotto al link per accedere:

CLIK QUI
 
20/03/2016 09:45
Nella gara sprint di Coppa del Mondo di sci alpinismo successi di Robert Antonioli e della transalpina Laetitia Roux




La seconda edizione della Mondolè Ski Alp si è chiusa, nella giornata odierna, con le note dell'inno di Mameli che hanno animato la gremita Conca di Prato Nevoso: una vera e propria festa tricolore che ha visto protagonista Robert Antonioli, campione non solo nella gara Sprint disputata sui pendii monregalesi ma anche Campione del Mondo del circuito ISMF World Cup.

All'interno dello spettacolare tracciato della Sprint Race, disegnato dal trio “Mottini-Basolo-Invernizzi”, si sono sfidati tutti i migliori atleti al Mondo della specialità, applauditi dal pubblico delle grandi occasioni, richiamato nella Conca non solo dal blasone della gara ma anche da condizioni meteo ottimali. Nella categoria Senior, come detto, il titolo è andato al valtellinese Robert Antognoli al termine di un appassionante duello con il tedesco Anton Palzer.

Taglia il traguardo in terza posizione il francese Blanc, poi squalificato dalla Giuria in favore dello svizzero Iwan Arnold. Nella gara in rosa, braccia al cielo per la 'regina dello scialpinismo' Laetitia Roux, giunta al traguardo con ampio margine sulla coppia spagnola formata da Claudia Galicia Cotrina e Marta Garcia Farres.
Visto il piazzamento assoluto, Anton Palzer ha vinto anche la classifica Espoir sullo spagnolo Oriol Cardona Col e l’italiano Nadir Maguet. Al femminile vince la svizzera Marianne Fatton sull’italiana Alba De Silvestro e l’altra crociata Déborah Chiarello.

Nella categoria Junior maschile successo per lo svizzero Thomas Corthay, seguito dallo spagnolo Iñigo Martínez De Albornoz Marqués e dal transalpino Simon Bellabouvier. In ambito femminile doppietta francese con Adèle Milloz e Lena Bonnel che regolano l'austriaca Ina Forchthammer.


«Un evento perfettamente riuscito - commenta il presidente del Comitato Organizzatore, Giorgio Colombo – che, per il secondo anno consecutivo, ha puntato i riflettori mondiali sul nostro meravglioso comprensorio del Mondolè Ski. Una manifestazione impeccabile, realizzata solo grazie alla presenza, alla disponibilità ed alla professionalità numerosi volontari ed appassionati. Grazie in parti- colare alle guide alpine Matteo Canova e Sergio “Bubu” Rossi che hanno brillantemente coordinato il personale del Soccorso Alpino, del CAI Mondovì, della scuola di scialpinismo “Franco Cavarero” ed i volontari lungo i vari percorsi di gara, le Forze dell'Ordine (Guardia di Finanza, Polizia, Carabinieri e Truppe Alpine dell'Esercito Italiano), le scuole di sci di Prato Nevoso ed i bambini che nella giornata di ieri sono stati protagonisti dell'emozionante sfilata con le bandiere delle Nazioni. Determinante, infine, il contributo delle stazioni sciistiche del Mondolè Ski che credono nello scialpinismo e che ci hanno supportato con mezzi tecnici e, soprattutto, con personale disponibile e qualificato. Tutti segnali positivi che ci consentono di guardare con rinnovato ottimismo alla prossima edizione: arrivederci al 2017 con la Mondolè Ski Alp».
La Mondolè Ski Alp è stata organizzata grazie alla preziosa collaborazione con le stazioni sciistiche del Mondolè Ski (Prato Nevoso, Frabosa Soprana e Artesina); con il patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Cuneo e dei Comuni di Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Pamparato, Mondovì e Villanova Mondovì e con il determinante contributo di: Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, ATL del Cuneese, Camera di Commercio di Cuneo, UBI Banca Regionale Europea, Ellero Jeep, Ferri- no, Barel, Aski Blue Air, Torino Airport, Maes, Reale Mutua, C.T.I., Informatica System e Cônitours.


Ecco nel dettaglio le classifiche della terza giornata di gare della Mondolè Ski Alp:

ISMF WORLD CUP SPRINT RACE

SENIOR MEN
1. ANTONIOLI Robert - ITA  
2. PALZER Anton - GER
3. ARNOLD Iwan - SUI

SENIOR WOMEN
1. ROUX Laetitia - FRA
2. GALICIA COTRINA Claudia - ESP  
3. GARCIA FARRES Marta - ESP

ESPOIR MEN
1. PALZER Anton - GER  
2. CARDONA Oriol - ESP
3. MAGUET Nadir - ITA

ESPOIR WOMEN
1. FATTON Marianne - SUI
2. DE SILVESTRO Alba - ITA  
3. CHIARELLO Déborah - SUI

JUNIOR MEN
1. CORTHAY THOMAS - SUI
2. MARTÍNEZ DE ALBORNOZ MARQUÉS IÑIGO - SPA
3. BELLABOUVIER SIMON - FRA

JUNIOR WOMEN
1. MILLOZ Adèle - FRA
2. BONNEL Lena - FRA
3. FORCHTHAMMER Ina - AUT



CLASSIFICA FINALE DI WORLD CUP 2016

INDIVIDUAL RACE JUNIOR MEN

1. MAGNINI Davide ITA p. 460
2. EQUY Samuel FRA p. 420
3. CANCLINI Nicolò ITA p. 268

INDIVIDUAL RACE JUNIOR WOMEN

1. COMPAGNONI Giulia ITA p. 380
2. BONNEL Lena FRA p. 340
3. MURADA Giulia ITA p. 340

INDIVIDUAL ESPOIR MEN

1. PALZER Anton GER p. 500
2. MAGUET Nadir SUI p. 345
3. CARDONA COLL Oriol SPA p. 240

INDIVIDUAL ESPOIR WOMEN

1. DE SILVESTRO Alba ITA p. 500
2. FATTON Marianne FRA p. 320
3. BELLES NAUDI Inka AND p. 276

INDIVIDUAL SENIOR MAN

1. JORNET BURGADA Kilian SPA p. 480
2. BOSCACCI Michele ITA p. 352
3. PALZER Anton GER p. 320

INDIVIDUAL SENIOR WOMAN

1. ROUX Laetitia FRA p. 385
2. FIECHTER Jennifer SUI p. 370
3. GALICIA COTRINA Claudia SPA p. 276

VERTICAL JUNIOR MAN

1. MAGNINI Davide ITA p. 200
2. EQUY Samuel FRA p. 140
3. GASSER Arnaud SUI p. 109

VERTICAL JUNIOR WOMAN

1. MURADA Giulia ITA p. 180
2. COMPAGNONI Giulia ITA p. 136
3. . FORCHTHAMMER Ina AUT p. 120

VERTICAL ESPOIR MAN

1. PALZER Anton GER p. 180
2. BONNET Remi SUI p. 180
3. CARDONA COLL Oriol SPA p. 95

VERTICAL ESPOIR WOMAN

1. DE SILVESTRO Alba ITA p. 200
2. FATTON Marianne SUI p. 140
3. TORNAY Eugenie SUI p. 100

VERTICAL SENIOR MAN

1. JORNET BURDAGA Kilian SPA p. 300
2. BONNET Remi SUI p. 220
3. PALZER Anton GER p. 185

VERTICAL SENIOR WOMAN

1. KREUZER Victoria SUI p. 210
2. ROUX Laetitia FRA p. 200
3. ORGUE VILA Laura SPA p. 180

SPRINT JUNIOR MAN

1. CORTHAY Thomas SUI p. 380
2. CANCLINI Nicolò ITA p. 270
3. MAGNINI Davide ITA p. 232

SPRINT JUNIOR WOMAN

1. MILLOZ Adele FRA p. 400
2. BONNEL Lena FRA p. 301
3. FORCHTHAMMER Ina p. 230

SPRINT ESPOIR MAN

1. PALZER Anton GER p. 400
2. CARDONA COLL Oriol SPA p. 285
3. MAGUET Nadir ITA p. 260

SPRINT ESPOIR WOMAN

1. FATTON Marianne SUI p. 380
2. DE SILVESTRO Alba ITA p. 266
3. CHIARELLO Deborah ITA p. 250

SPRINT SENIOR MAN
1. ANTONIOLI Robert ITA p. 380
2. PALZER Anton ITA p. 300
3. ARNOLD Jwan SUI p. 245

SPRINT SENIOR WOMAN

1. ROUX Laetitiza FRA p. 381
2. GARCIA FARRES Marta SPA p. 280
3. GALICIA COTRINA Claudia p. 219

OVERALL JUNIOR MAN

1. MAGNINI Davide p. 892
2. EQUY Samuel p. 700
3. CORTHAY Thomas p. 623

OVERALL JUNIOR WOMAN

1. MILLOZ Adele FRA p. 815
2. COMPAGNONI Giulia ITA p. 736
3. BONNEL Lena FRA p. 730

OVERALL ESPOIR MAN

1. PALZER Anton GER p. 1080
2. MAGUET Nadir ITA p. 694
3. CARDONA COLL Oriol SPA p. 620

OVERALL ESPOIR WOMAN

1. DE SILVESTRO Alba ITA p. 966
2. FATTON Marianne SUI p. 840
3. BELLES NAUDI Inka AND p. 559


OVERALL SENIOR MAN

1. BOSCACCI Michele ITA p. 849
2. ANTONIOLI Robert ITA p. 838
3. PALZER Anton GER p. 805

OVERALL SENIOR WOMAN

1. ROUX Laetitia FRA p. 1265
2. GALICIA COTRINA Claudia p. 772
3. GARCIA FARRES Marta SPA p. 669

 
20/03/2016 06:03
Coppa del mondo di sci alpinismo nella gara individual successi dello spagnolo Burgada e dell'elvetica Fiechter


Lo spagnolo Kilian Jornet Burgada e l’elvetica Jennifer Fiechter si aggiudicano la finale della gara individual del circuito di World Cup. La francese Laetitia Roux era giunta prima ma la giuria le ha inflitto una penalizzazione di 15 minuti per un problema di materiali.
La gara prevedeva per i maschi senior una lunghezza di 20 km su di un anello di 10 da ripetere due volte con 8 salite, 8 discese e venti cambi. Per le donne e gli junior 18 km e 1550 metri di salita sulla distanza di 18 km, per le junior donne 1180 metri di salita.
Nella gra maschile Kilian Jornet vince con il tempo di 2h10’48” precedendo il tedesco Anton Palzer con 2h11'25" e l’azzurro Matteo Eydallin con 2h13'42". Manfred Reichegger e Martin Anthamatter subito dopo.
Nella gara senior donne successo per la svizzera Jennifer Fiechter prima con il crono di 2h28'50". Seconda piazza per la transalpina Axelle Mollaret, con 2h31'10" e terza l’azzurra di casa Katia Tomatis con 2h32'02". Quarta piazza per la speranza Alba De Silvestro, quinta Lorna Bonnel. Dopo la penalità di 15 minuti Laetitia Roux finisce al sesto posto.
Nelle speranze uomini successo di Anton Palzer che precede l’azzurro Nadir Meguet e lo spagnolo Oriol Coll Cardona.
Nelle donne successo dell’azzurra Alba De Silvestro che precede nell’ordina l’atleta di Andorra Naudi Belles e l’elvetica Eugenie Tornay.
Nelle junior donne vittoria della francese Adele Milloz che precede Giulia Compagnoni e l’austriaca Ina Forchthammer,
Tra gli uomini Samuel Equy sul primo gradino del podio precede gli azzurri Davide Magnini e Peter Canalini.
Oggi ultimo giorno di gare con in programma la gara sprint con inizio alle ore 9 sempre nella conca di Prato Nevoso.

 
19/03/2016 20:55
Coppa del Mondo di sci alpinismo, nella gara vertical successi dello spagnolo Burgada e della francese Roux



La prima delle tre giornate di gare della ISMF World Cup final circuit, al Mondolè Ski ha facilitato gli atleti grazie ad una splendida giornata di sole in un contesto naturale di incredibile bellezza. Nella gara vertical al via i migliori specialisti, molti di loro hanno preso parte a Pierra Menta prima tappa del circuito. Il primo a completare la prova lungo i 10mila metri del percorso è stato il catalano Kilian Jornet Burgada che si è aggiudicato la coppa di specialità. Lo spagnolo ha vinto con il tempo di 28.05 davanti al tedesco Anton Palzer 28.26 e all’elvetico Remi Bonnet (28.54). Completano la top ten Martin Werner, Manfred Reichegger, Pietro Lanfranchi, Didier Blanc, Nejc Kuhar, Michele Boscacci e William Bon Mardion.
Nella gara femminile senior vince senza sorprese la transalpina Laetitia Roux con il cono di 23.52, seconda piazza per la compagna di squadra Axelle Mollaret con 24.16, terza l’atleta di casa l’azzurra Katia Tomatis con 24.33. Completano la top ten Victoria Kreuzer, Jennifer Fiechter, Alba De Silvestro, Claudia Galicia Cotrina, Ida Nilsson, Marta Riba e Heidi Bersteiner.
Nelle speranze vittoria di Anton Palzer e Alba De Silvestro. Sul podio con il tedesco Palzer e lo svizzero Remi Bonnet l’Italiano Nadir Maguet. Nella gara femminile Marianne Fatton e Eugenie Tornay arrived dopo l’italiana.
Nella gara junior doppio successo per l’Italia con Davide Magnini e Giulia Murada davabtu a Samuel Equy, Simon Bellabouvier, Ina Forchthammer e Laura Corazza.
Oggi di scena la gara individual, comani conclusione con la sprint.

 
13/03/2016 08:10
Frabosa Sottana - Bando di gara per l'affidamento del Parco del Caudano





L’Associazione Turistica Mondolè, in forza della convenzione in essere con il Comune di Frabosa Sottana, intende affidare la gestione del complesso turistico/sportivo denominato “Parco del Caudano”, ubicato in Via Maudagna a Frabosa Sottana, per il periodo dal 17.04.2016 al 17.04.2018, mediante bando pubblico. Il bando è disponibile sul sito dell’Ufficio Turistico Infopoint Mondolè (www.infopointmondole.it), sul sito del Comune di Frabosa Sottana (www.comune.frabosa-sottana.cn.it) oppure presso la sede dell’Ufficio Turistico in via IV Novembre n.12 a Frabosa Sottana. Per info tel: 0174.244481 – mail: infopointmondole@gmail.com

CLICK QUI SOTTO PER IL BANDO DI GARA
 http://www.frabosasottanaonline.blogspot.it/2016/03/bando-di-gara.html

 
10/03/2016 10:11
Per il secondo anno consecutivo Prato Nevoso, Artesina e Frabosa ospitano le finali di Coppa del Mondo di sci alpinismo



Photo Riccardo Selvatico






COMUNICATO STAMPA



Prato Nevoso - Crescono l’attesa e l’attenzione per le finali di Coppa del mondo di sci alpinismo “Mondolè Ski Alp” che per il secondo anno consecutivo si disputeranno nelle stazioni sciistiche di Prato Nevoso, Frabosa e Artesina. La ‘tre giorni” di Coppa del Mondo inizierà inizio venerdì 18 marzo con la gara Vertical a Frabosa, proseguirà sabato 19 con la gara individual (partenza e arrivo da Prato Nevoso e passaggi sul Monte Mondolè e nei fuoripista di Artesina) per finire domenica 20 con la gara Sprint nella Conca di Prato Nevoso.

Sabato 19 marzo, sullo stesso percorso dell’individual di Coppa del Mondo, è in programma la 64ª Tre Rifugi aperta ai tesserati Fisi o di altra federazione estera, che consentirà a tutti gli scialpinisti di tutte le categorie, di confrontarsi con i migliori atleti provenienti da tutto il mondo.

“Le iscrizioni alle gare sono aperte - dichiara Giorgio Colombo, presidente del comitato organizzatore - e le forti precipitazioni del fine settimana ci consentono di avere la certezza di percorsi di gara perfettamente innevati”

Oltre alla già annunciata partecipazione della Nazionale cinese, altre partecipazioni internazionali stanno trovando conferma proprio in queste ore. Un vero e proprio “parterre de roi”, l'èlite dello scialpinismo mondiale si darà appuntamento sui pendii del Mondolè, offrendo la possibilità agli spettatori assiepati lungo i percorsi di apprezzare una disciplina alla ricerca della consacrazione olimpica.

“La grande partecipazione di pubblico della scorsa edizione - continua Colombo - ci stimola a rinnovare l'invito a tutti gli appassionati a partecipare all'evento. Vi aspettiamo al Mondolè Village, allestito nella Conca di Prato Nevoso a partire da sabato 12 marzo, giorno della “Sunset Running Race”, dove troveranno spazio gli stand dei nostri sostenitori e si svolgeranno attività di intrattenimento alle quali parteciperanno anche gli atleti protagonisti delle gare di Coppa del Mondo. Nei giorni delle competizioni (18, 19 e 20 marzo) sarà offerto un simpatico gadget, utilizzabile sin da subito ai bordi delle piste di gara”.
Per informazioni e iscrizioni visitare il sito www.mondoleskialp.it.





Photo Riccardo Selvatico











LA CLASSIFICA PRIMA DELLA TAPPA FINALE DELLA MONDOLE' SKI ALP

La Coppa del Mondo di Sci Alpinismo 2016 ha finora disputato 4 tappe per complessive 9 gare:


16-17 gennaio - Font Blanca - (ANDORRA)  - Individual + Vertical
30-31 gennaio - Albosaggia - (ITALIA) - Individual + Sprint
5-6-7 febbraio - Salvan - (SVIZZERA) - Individual + Vertical + Sprint
19-20 febbraio - Alpago - (ITALIA) - Individual + Sprint

Nella gara individual maschile senior al primo posto lo spagnolo Kilian Burgada con 380 punti, seguito dall'azzurro Michele Boscacci con 320, terzo il tedesco Anton Palzer con 240.

Nella individual femminile senior al comando la francese Laetitia Roux con 345 punti, seguita dall'elvetica Fiechter Jennifer con 270, terza la spagnola Claudia Galicia Cotrina con 240, prima delle azzurre l'atleta di casa Katia Tomatis 6^ con 159 punti.

Nella Vertical maschile senior conduce l'iberico Kilian Burgada con 200 punti, seguito dall'elvetico Remy Bonnet 160, terzo il tedesco Anton Palzer con 105. Primo azzurro in classifica Michele Boscacci al 4° posto con 100 punti.

Nella Vertical femminile senior prima la spagnola Laura Orglè Vila con 180 punti, seguita dalla svizzera Vcitoria Kreuzer 160 terza la francese Laetitia Roux 100. Prima delle azzurre Katia Tomatis con 72 punti.

Nella Sprint maschile senior prima posizione per l'azzurro Robert Antonioli con 280 punti, secondo il tedesco Anton Palzer 220, terzo l'elvetico Iwan Arnold 185.

Nella Sprint femminile senior conduce la transalpina Laetitia Roux con 281 punti, seguita dalla spagnola Marta Garcia Farres con 220 terzo gradino per l'elvetica Marianne Fatton con 140. Prima delle azzurre Alba De Silvestro 7^ con 91 punti.

Nella classifica generale che tiene conto di tutte le gare disputate tra le donne al comando Laetitia Roux (Francia) punti 875, davanti alle iberiche Marta Garcia Farris con 537 e Claudia Galicia Cotrina con 504. Prima delle italiane Katia Tomatis 5° posto con 388 punti.

Tra i maschi al comando gli azzurri Michele Boscacci 632 e Robert Antonioli 588, terzo l'iberico Kilian Burgada con 580. (non prende parte alle gare sprint).



Lo spagnolo Kilian Burgada al comando nella classifica
della individual e della vertical in Coppa del Mondo
qui ripreso a Prato Nevoso lo scorso anno


 
08/03/2016 21:18
8 Donne, 8 Strade, 8 Marzo: iniziativa dei Comuni dell'Unione Mondolè e del Forum Giovanile Comunale di Frabosa Sottana






Il progetto è nato su iniziativa del Comune di Frabosa Sottana nel novembre dello scorso
anno ed ha coinvolto tutti i Comuni aderenti all’Unione montana Mondolè, con la partecipazione altresì del Forum Giovanile Comunale di Frabosa Sottana.
Si ispira alle iniziative dell’Associazione Toponomastica Femminile, alla cui Presidente Maria Pia Ercolini è stato  illustrato  di  recente  al  fine  di  poter  essere  inserito  nelle  buone  pratiche  raccolte  sul  sito dell’Associazione stessa.Il progetto riguarda la memoria femminile (innanzitutto locale e nazionale, ma anche europea ed extraeuropea) per contribuire al riequilibrio di una toponomastica al momento troppo sbilanciata in senso maschile e i suoi obiettivi sono:

1. censire le vie intitolate a donne;     
2. commentare i risultati e rilevare le assenze;                                                                        3. indirizzare, in base ai risultati ottenuti, il futuro toponomastico delle nostre realtà secondo scelta di parità.

I nomi di strade, piazze, monumenti, giardini, scuole e altri luoghi pubblici incidono sui significati che diamo alla nostra esistenza e contribuiscono a creare la cultura di un popolo, definendone le figure storiche degne di memoria. Ma se tali figure sono quasi sempre maschili, quali sono le conseguenze? Bambine  e  ragazze,  oggi,  diversamente  dai  loro  coetanei  maschi,  difficilmente possono identificarsi con donne di spessore storico, politico, artistico e culturale nei loro percorsi quotidiani, dove incontrano quasi esclusivamente riferimenti maschili.La scarsa presenza delle donne nella toponomastica urbana è un dato di fatto. Nonostante la presenza di donne nelle arti, nelle scienze, nel lavoro, nell’impegno civile e politico, le tracce delle donne si sono perse e continuano a perdersi. Il bassissimo numero delle intitolazioni femminili degli spazi pubblici (fanno eccezione le madonne, le sante e le benefattrici) rappresenta un dato dal forte valore simbolico a testimonianza di una persistente emarginazione, nonostante la parità formale raggiunta. Dedicare luoghi pubblici e impegnarsi a dedicare le prossime strade a donne, concorre a modificare l’immaginario collettivo, lavorando sui simboli e restituendo visibilità culturale all’elemento femminile, troppo spesso occultato da una storiografia quasi sempre coniugata al maschile.

Il progetto sarà presentato pubblicamente venerdì 11 marzo 2016 alle ore 21 nella sala consiliare del Comune di Frabosa Sottana dalla Sindaca Jole Caramello e dal Vicesindaco Aldo Peirano per Frabosa Soprana, dall’Assessora Elisabetta Baracco per Frabosa Sottana, dalla Consigliera Alessia Stralla per Pianfei, dall’Assessora Rosalba Dho per Roccaforte, dall’Assessora Tamara Rosso e dalla Consigliera Silvia Moro per Villanova.La presentazione multimediale dell’iniziativa è curata dal Forum Giovanile Comunale di Frabosa Sottana, e in particolare dalla Presidente Erica Basso, dalla Vicepresidente Silvia Perria e dal Segretario Fabio Giudice. Tale presentazione illustrerà le attuali 8 intitolazioni al femminile di spazi pubblici presenti sul territorio dell’Unione Montana Mondolè, anche in un’ottica di recupero della memoria storica partendo proprio dall’ultima intitolazione di una nuova via, la variante dei Gosi, a una donna con la deliberazione della Giunta Comunale di Frabosa Sottana n. 19 del 24 febbraio 2016. Si tratta della Maestra Margherita Maddalena Vincenzina Bruno, caduta sul lavoro, nata ai Gosi di Pianvignale nel 1919 e uccisa da un colpo d’arma da fuoco partito accidentalmente nel 1945 ad Entracque mentre stava insegnando. Sono  state  invitate  a  partecipare  sia  la  referente  regionale  dell’Associazione  Toponomastica Femminile Loretta Junck, sia Alessandra DeMichelis dell’Istituto Storico della Resistenza  di Cuneo, nonché il Sindaco di Entracque Gian Pietro Pepino.

 
18/02/2016 20:08
Per il frabosano Giovanni Mulassano esordio nel weekend a Igls (Austria) ai Mondiali di bob a quattro con la nazionale azzurra








Il frabosano Giovanni Mulassano, 30 anni è a Igls (Tirolo austriaco) per partecipare ai Campionati Mondiali di bob a 4 con la Nazionale azzurra. Una bella sorpresa per Mulassano, che, dopo anni di skeleton è approdato al bob, una disciplina nella quale si sta distinguendo per impegno e sacrificio. L’atleta monregalese è stato chiamato come frenatore. Potrebbe gareggiare già al debutto.

Gli allenamenti delle varie squadre proseguiranno fino a venerdì 19 febbraio. Sabato 20 e domenica 21 le «manche» che potranno essere seguite in diretta sul canale Youtube della Federazione internazionale di bob. Mulassano commenta: “La stagione di Coppa Europa è conclusa e mi ritengo abbastanza soddisfatto. Purtroppo le discese non sono state molte, siamo riusciti a fare un buon lavoro. Questa convocazione mi riempie di gioia”. Giovanni Mulassano sarà il frenatore del bob a 4 azzurro. “I convocati dal direttore tecnico Omar Sacco erano Simone Bertazzo, Francesco Costa, Simone Fontana, Federico Comel e Costantino Ughi, Costa si è infortunato e così tocca a me. Abbiamo già fatto le prime due discese di allenamento; è un conoscersi un minimo per apprendere gli automatismi di spinta e di salita sul bob”. 

Nel bob a 4 - che chiude il programma dei Mondiali - si gareggerà sabato 20 con le prime due manche dalle 15,30; le altre due domenica 21 dalle 15.  



Giovanni Mulassano  è nato  a Cuneo il 7 luglio 1985. Per parecchi anni ha praticato atletica a buoni livelli correndo soprattutto i 400 metri. Su questa distanza ha preso parte a molte finali dei Campionati Italiani di categoria e sui 200 metri ha gareggiato in una finale dei Campionati Italiani.

Per la prima volta nell'inverno 2006 prova lo skeleton sulla pista olimpica di Cesana Pariol dove, grazie ad un corso organizzato dalla Federazione Italiana Sport Invernali, si diverte nel provare ed imparare una nuova disciplina sportiva.  A gennaio del 2007 partecipa ai suoi primi Campionati Italiani di skeleton e proprio dalla stagione  2007/2008 partecipa alle prime gare internazionali nel circuito di Coppa Europa chiudendo al 26° posto.
Dalla stagione seguente, 2008/2009 entra a far parte del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre e continua a fare piazzamenti in Coppa Europa arrivando 15° nella gara svolta in casa a sulla pista di Cesana Pariol, suo trampolino di lancio solo 2 anni prima. In otto stagioni ha preso parte a 4 Coppe del Mondo, 3 Europei e 2 mondiali. Al termine della passata stagione ha deciso insieme al GS Fiamme Azzurre di passare al bob che offre più visibilità e risultati; determinante è stato il riscontro avuto con la guida del bob al corso piloti tenuto sulla pista austriaca di Igls.







 
17/02/2016 20:16
Weekend unico ad Artesina!






COMUNICATO STAMPA



Apertura totale, Snow Party e 52° compleanno: week end davvero unico ad Artesina!


Il prossimo fine settimana per Artesina sarà, ancora una volta, speciale e ricco di sorprese, anche e soprattutto alla luce della recentissima provvidenziale nevicata. Da venerdì, saranno completamente a disposizione le piste del Pian della Turra e del Canalone e in questi giorni, infatti, i gatti delle nevi, assieme ai mezzi battipista, sono al lavoro per garantire così l'apertura totale e da sabato saranno attivi tutti i collegamenti MondoleSki.

I giovanissimi, sabato e domenica scorsi, sono stati i protagonisti della prima parte dello “Snow party Artesina", complice anche la presenza delle mascotte datesi appuntamento, come ogni anno, sulle nevi di Artesina. Su invito del testimonial locale Pinky, ennesimo successo per la divertente e colorata discesa sugli sci a chiusura dei festeggiamenti del carnevale.

Nel prossimo week end, lo “Snow party Artesina”, dedicato soprattutto alle famiglie, avrà valore doppio. Sono in programma, infatti, anche i festeggiamenti per i primi 52 anni di vita della stazione di Artesina. Sabato 20 e domenica 21 febbraio, al via  lo  “Snow party Artesina Family”. Divertimento assicurato per tutti con la “Pinky dance”, sul palco centrale ogni giorno alle 12, e la tradizionale fiaccolata dei maestri di sci programmata sabato alle 20:30. A seguire musica per i turisti, anch'essi protagonisti  della festa di compleanno di Artesina. Brindisi per tutti in piazza dove spiccheranno 52 candeline.  Giochi e musica, sempre nella piazza di Artesina, anche domenica, giorno dedicato al tradizionale mercatino. In più, sarà nuovamente possibile partecipare ad “Artesina è…spinning!” pedalando con istruttori qualificati sia il sabato sia la domenica. Infoline: 0174.242252

Approfondimenti e aggiornamenti sul programma degli eventi sono come sempre online sul sito www.artesina.it e sulla pagina www.facebook.com/Artesina
 
05/02/2016 19:03
Kabir Bedi "Sandokan" sul set del film The Broken Key nelle Grotte del Caudano a Frabosa Sottana




Titolo: "The Broken Key". Attore: Kabir Bedi. Ambientazione: Grotte del Caudano e di Bossea:  il 70enne attore indiano, divenuto celebre in Italia per aver interpretato Sandokan sul grande schermo, sta girando in Piemonte il film del regista torinese Luis Nero ambientato nel futuro, concepito sulla linea orizzontale delle Sette Arti Liberali: dall’Antico Egitto, sino ad una misteriosa Torino del ….futuro.


Un cast internazionale con Rutger Hauer, Michael Madsen, Christopher Lambert, Geraldine Chaplin, Franco Nero, Andrea Cocco, Kabir Bedi, Maria de Medeiros.

Insieme a lui la sua quarta moglie Parveen, con cui è recentemente convolato a nozze dopo un decennio d'amore: la "tigre di Mompracem" è il protagonista principale di questo film che lo ha visto nei giorni scorsi a Saliceto in Val Bormida per i primi ciak della pellicola del regista Nero, che ha individuato nel sistema carsico monregalese la location ideale per alcune riprese.. Da ieri giovedi 4 febbraio l’intero cast e la troupe sono a Frabosa Sottana dove per l’intera giornata hanno girato nelle Grotte del Caudano.






Kabir Bedi con la moglie Parveen e Paolo Voarino
responsabile delle Grotte del Caudano



 Il responsabile delle Grotte , Paolo Voarino, ha commentato con grande soddisfazione questa piacevole novità: "Per noi è un onore immenso aver ospitato  il set di un film - ha dichiarato -; indubbiamente, "ci ha fatto gioco" il fatto che le nostre grotte abbiano mantenuto negli anni un aspetto "rustico", senza essere invase da troppe passerelle e colate di cemento. Inoltre, le dimensioni ridotte che la rendono più simile ad una caverna hanno dato una grossa mano nella scelta, in quanto l'idea del regista è quella di girare in una grotta che sembri disabitata e quindi non turistica".

"Kabir Bedi è un personaggio fantastico” – ha proseguito Voarino -  “emana un carisma fortissimo ed è sempre disponibile e gentile: un vero signore. Si è presentato sorridente e in splendida forma, malgrado il giorno prima avesse terminato di recitare a notte fonda".








Quest'oggi, venerdì 5 febbraio, saranno invece le grotte di Bossea (Frabosa Soprana) a ospitare Kabir Bedi e gli altri attori: la fascia oraria prevista per le riprese va dalle 13-13.30 sino alle 19-19.30. Sabato i protagonisti del film che hanno alloggiato all’Hotel Miramonti di Frabosa Sottana si trasferiranno a Torino per proseguire le riprese del film.
 
31/01/2016 13:59
In arrivo a Miroglio la festa di San Biagio, domenica 7 febbraio





L’ultima settimana del mese di gennaio è stata utilizzata per lanciare i festeggiamenti per la festa di San Biagio vescovo (di Sebaste – città della Samaria palestinese nel cui terriotorio si trova la tomba di Giovanni Battista), titolare della Parrocchiale e Patrono di Miroglio.


La Comunità lo festeggerà domenica 7 febbraio anche se la festa liturgica è fissata dal calendario della Chiesa Cattolica al 3 febbraio; ciò consentirà di assicurare le condizioni affinchè tutta la popolazione residente, e quella parte di persone che tradizionalmente sono in rapporto con Miroglio per altre tipologie di legame, possa partecipare – libera da impegni lavorativi o di altra natura – a questo importante momento di vita Comunitaria.

Il programma della festa prevede la celebrazione della santa Messa che quest’anno sarà officiata dal Reverendo Canonico Beppe Bongiovanni, Parroco di San Donato, Cattedrale di Mondovì, e la successiva benedizione della gola, nel nome di san Biagio.

Il rito viene impartito dal sacerdote con due candele appositamente benedette unite da un nastro, poste sulla gola dei fedeli perché sia preservata dalle malattie per intercessione del santo taumaturgo che, mentre andava al supplizio, guarì un bambino che stava per soffocare a causa di una lisca di pesce conficcata nella gola.

Al termine delle celebrazioni liturgiche, sul piazzale della Chiesa, verrà offerta cioccolata calda a tutti i presenti, cui seguirà, alle ore 12.00, il consueto pranzo sociale (a prezzo convenzionato; è gradita la prenotazione allo 0174-244066) al Ristorante delle Alpi ove sarà consumato il menù della tradizione di San Biagio (a parte può essere letto il menù).


L’incontro conviviale sarà anche l’occasione per la formale consegna del “Sanbiagino d’oro 2016” che la locale Associazione San Biagio ha predisposto per l’occasione e che verranno attribuite a persone che si sono distinte nel campo della carità cristiana o si sono prodigate per la cura e la manutenzione della chiesa e delle edicole religiose presenti sul territorio.



Pranzo sociale al Ristorante delle Alpi – Miroglio

Menù San Biagio 2016


Antipasti

Insalata Russa

Flan di peperoni con bagna caòda

Cotechino con San crau

Primo piatto

Risotto al curry con salsiccia e castagne

Secondo piatto

Lonza lardata alla prugne

con carote burro e prezzemolo

Dessert


Dolce al cucchiaio

Bugie di carnevale

Vini

Cortese Alto Monferrato

Dolcetto di Dogliani




Costo a prezzo convenzionato € 15.00 (prenotazioni allo 0174.244066)
 
28/01/2016 20:31
Week end di sci, spinning e divertimento ad Artesina






Sci, divertimento ed un capitolo di eventi sempre più ricco ad Artesina. Domani e sabato (dalle 17), domenica (dalle 15), andrà in scena "Spinning in White". Sulla Piazza di Artesina, vicono al palco degli eventi, gli istruttori Ale, Cinzia, Fox e Luca  aiuteranno gli appassionati a trarre benefici da un'attività importata poco più di vent'anni fa dagli Stati Uniti. Attenzione, quindi, a pacchetti agevolati per lezioni, soggiorno e ski pass telefonando allo 0174242252 oppure scrivendo a info@hotelmarguareis.it. Partecipando a "Spinning in White", costo di partecipazione individuale pari a 15 euro, si sostiene "Sport for charity onlus".


Procede, quindi, l'importante intrattenimento per tutti gli ospiti della località con il ricco calendario di eventi tradizionali, enogastronomici, di animazione e musica per grandi e piccini. Tra l'altro, dopo la visita sul palco delle feste da parte del Moro e della sua Bèla Monregaleisa che hanno portato ad Artesina il Carlevè 2016, sabato 6 Febbraio toccherà alle immancabili mascotte invitate da Pinky regalare un coloratissimo pomeriggio carnevalesco a tutti i bambini di Artesina.


Anche il prossimo fine settimana  sarà possibile unire la passione per lo sci e la montagna al grande divertimento. La stagione invernale, infatti, è al secondo mese di ininterrotta attività. La pista Mirafiori, caratterizzata da 9 passate di battipista e aperta in tutta la sua massima larghezza, è a prova di "super-conduzioni" e consente anche di sperimentare tecniche difficili. E', inoltre, perfettamente collegata a monte e a valle, sci ai piedi, alle piste Primavera, Gaviot e Colletto. Tecnica e facile, la Colletto, a misura di principiante e di chi vuole curare maggiormente la propria tecnica. Anche Primavera e Gaviot sono completamente a disposizione degli sciatori e delle famiglie che avranno ancora la possibilità di rivolgersi ai campi scuola Costabella e Pinky. Oltre ai "pacchetti stagionali" per l'insegnamento di sci e snowboard, vengono proposte lezioni collettive ed individuali per tutti i livelli con numerosissime visite da gruppi, sci-club e scuole che intendono trascorrere una giornata di sport sulla neve di Artesina. La recente ed intensa attività di innevamento programmato consente al Campo Scuola Costabella di esser tracciato in tutta la sua larghezza per garantire un apprendimento "no stress" agli sciatori meno esperti. Per i più piccini che vogliono muovere i primi passi sullo sci è in funzione anche il tappeto di risalita del Pinky Park. In definitiva, la preparazione delle piste soddisfa pienamente gli appassionati: addirittura, in alcune situazioni, condizioni migliori di neve naturale come dimostrano testimonianze e consensi espressi negli ultimi giorni.


Approfondimenti e aggiornamenti sul programma degli eventi sono come sempre online sul sito www.artesina.it e sulla pagina www.facebook.com/Artesina





 
27/01/2016 20:28
Bike to hell 1° Edition - sabato 30 gennaio 2016 a Prato Nevoso





"Ma perchè non prendiamo delle biciclette e ci lanciamo giù da una pista da sci???"
E' cosi che nasce l'evento che tutti stavate aspettando!
BIKE TO HELL, alla sua prima edizione vuole essere un evento per tutti gli appasionati di bicicletta, dal professionista, al ciclista amatore con poco sale in zucca! ;)
Un raduno di riders che avranno la possibilità di sfidarsi in una
competizione agonistica per i "professionisti" ed una goliardica aperta a tutti :)


Categorie
RACING - per bike ENDURO-FREERIDE-DH...
FAT - per FAT BIKE
CRAZY - per qualsiasi mezzo a due ruote e pedali (non motorizzato)

Modalità Gara
Discesa libera con cambi di direzione sulla Pista 1 (Parteza zona ski grill e arrivo in conca)
Batterie di 20 partecipanti per categoria, con qualifica al turno
successivo dei primi 10 della batteria.

Modalità e costi di iscrizione:
I prezzi comprendono iscrizione alla gara e pacco gara skipass per risalite e Assicurazione
Pre-iscrizione via mail a pratonevososkispa@gmail.com entro il 28 Gennaio 2016 - 25 euro (a persona)
Nella Mail indicare Nome - Cognome - Categoria di partecipazione
Iscrizione in loco il 30 Gennaio - 30 euro (a persona)

Orari
ore 15.00 - 16.30 Ritrovo in Conca (iscrizioni e ritiro pacco gara)
ore 16.30 - 19.30 - Prove Libere / ricognizione
ore 19.30 - Inizio Competizioni
a seguire - Finali e premiazioni

Utili ed Info varie
- Possono partecipare SOLO atleti MAGGIORENNI
- Numero massimo di partecipani 150. Al raggiungimento di questa quota le iscrizioni saranno chiuse.
- è fatto obbligo per la partecipazione di essere dotati di casco
integrale + protezioni gomiti e ginocchia + paraschiena + guanti
protettivi
- NON è possibile partecipare con gomme chiodate




 
15/01/2016 21:31
"Sci e benessere nel Weekend" ad Artesina






Sabato e Domenica spazio anche al “Winter Party”
e procede l’innevamento programmato sulla Pista Mirafiori




Proseguono iniziative ed eventi ad Artesina, così come continuano a sparare i cannoni in vista della imminente apertura della Pista Mirafiori. Si scia su Colletto e Gaviot così come sul Campo Scuola Costabella, servito dal nuovissimo tapis roulant con copertura. Prosegue a gran ritmo il lavoro di innevamento attivo per l’apertura della Pista Mirafiori e collegamento parte bassa che è in arrivo.

E' partita ufficialmente la stagione delle gite scolastiche sulla neve con studenti che invadono Artesina durante la settimana così come sono in arrivo i gruppi organizzati provenienti dall'Italia e dall'estero con arrivi per questa settimana dalla Toscana, dalla Polonia e dall'Irlanda.

Il week end del 16 e 17 gennaio sarà dedicato al tema “Sci e Benessere". Dopo le discese sulla neve, un ricco programma sarà strutturato con preparazione affidata a una istruttrice prima e con defaticamento dopo. E ancora rilassamento guidato, massaggio olistico e sportivo e bagno turco. Il tutto curato da “Il Benessere Globale” con Paola e Lucia (info 0174242252). Al divertimento penserà Carlo Trapani con FNNetwork che propone il "Winter Party" con musica e divertimento il sabato sera e la domenica. Immancabile la “Baby Dance” nel week-end per i più piccini con le animazioni di Pinky sul palco centrale della piazza pedonale.

E per il week end del 29-30-31 gennaio Artesina prepara il primo “Spinning in White”, appuntamento speciale per chi ama lo Spinning e vuole viverlo in alta quota, in abbinata a una bella sciata. Ale, Cinzia, Fox e Luca, gli istruttori, guideranno gli appassionati venerdì e sabato alle ore 17 e domenica alle ore 14 sulla Piazza di Artesina vicono al palco degli eventi. Pacchetti agevolati per lezioni, soggiorno e ski pass. Info allo 0174242252 o via mail info@hotelmarguareis.it


Approfondimenti e aggiornamenti sul programma degli eventi sono come sempre online sul sito www.artesina.it e sulla pagina www.facebook.com/Artesina




 
14/01/2016 21:36
Presentato a Frabosa Sottana il libro "Migranti, i Bencivegna"



Nella foto in primo piano al centro l'autore Michele Battista




Periodo natalizio all’insegna della cultura a Frabosa Sottana; infatti dopo la mostra “Un viaggio affascinante tra pittura e scultura”, proposta dall’artista Willy Scarfò – pittrice originaria di Crotone e residente a Cogoleto – lo scorso lunedi, i locali dell’Albergo Italia, hanno ospitato la presentazione, in anteprima assoluta, dell’ultima fatica di Michele Battista, “Migranti – i Bencivegna”  pubblicato a Roma dalle Edizioni Divino Amore.

Temporalmente collocato ad inizio secolo scorso, attraverso le vicissitudini dei due interpreti principali, Paolo e Lucia, traccia un nitido spaccato della società pugliese del tempo, comunque trasferibile in qualsiasi altra località del nostro Paese, proiettandola nei tempi più recenti attraverso il loro percorso di vita nella terra d’origine e, per Paolo, per un importante periodo di vita, anche nel nuovo mondo come migrante.

L’Autore, che con Frabosa Sottana ha un particolare legame affettivo avendovi trascorso in passato lunghi periodi quale villeggiante (per questo motivo ha voluto il vernissage a Frabosa), offre al lettore una delicata rappresentazione pittorica a colori tenui espressa con delicatezza e dovizia di particolari, ai quali, improvvisamente ma non inaspettatamente, fanno contrasto, contrapponendosi, colori forti, anche marcati e il quadro che ne scaturisce si evolve in continuazione con passaggi repentini, descrizione di luoghi, paesi, territori e del personaggi che, con le loro vicende personali, lo attraversano. Una narrazione scorrevole e invitante che stimola nel lettore il costante desiderio di conoscere ciò che accadrà nella pagina successiva e che trasmette costantemente e con nitidezza, il sentimento di moralità e di impegno sociale che gli interpreti possiedono, ispirati a loro volta dai medesimi sentimenti dell’Autore.
 
30/12/2015 19:06
Prato Nevoso torna la grande festa di Capodanno in Conca






Come ogni anno torna la grande festa di Capodanno in CONCA a Prato Nevoso!!!
Fiaccolata, animazione, dj set e gli immancabili FUOCHI D'ARTIFICIO vi scalderanno per l'arrivo dell'anno nuovo!!!

...e dopo il successo dello scorso anno, anche quest'anno si potrà SCIARE SULLE PISTE ILLUMINATE del nostro resort!!!
Potrete essere tra gli unici in EUROPA a godervi l'ultima sciata dell'anno e festeggiare insieme a noi l'arrivo del 2016!









Ecco il programma della serata:



Ore 20/23:45
Sci notturno

Ore 18 > Fiaccolata maestri di sci
Ore 20 > Happy music e animazione...
Ore 22 > Disco- countdown to 2016 Movin’On by Andrea Caponnetto con special guest Fabio De Vivo (m2o)
Ore 24 > Countdown to 2016
spettacolo pirotecnico “light on snow”
(disco in Conca tutta la notte)
 
30/12/2015 18:59
Ad Artesina il "Capodanno di tutti" con fiaccolata "baby" lanterne luminose, musica e dj set








Il 2016 si aprirà con lo show “Zelig on the Snow” e il Mercatino tradizionale, domenica 3 gennaio






Il conto alla rovescia è iniziato. Artesina prepara il "Capodanno di tutti", contenitore ideato per la famiglia con la fiaccolata baby che farà da prologo alla tradizionale "passerella" dei maestri programmata per le ore 18,00. Poi dalle ore 22,30 musica “live” sul palco con numerose attrazioni sulla piazza pedonale. Allo scoccare della mezzanotte ecco lo spettacolo "Lights in the Sky" con il rilascio verso il cielo delle Lanterne luminose quindi musica e dj set fino a notte inoltrata.


Il 2016, poi, si aprirà con una domenica eccezionale. Grande attesa per “Zelig on the Snow” con Daniele Raco e “I Beoni” in arrivo dai palcoscenici di Zelig. Una domenica che proporrà anche il tradizionale Mercatino.

Intanto ad Artesina si continua a sciare. Grazie ad un impianto di innevamento artificiale che ha consentito di aprire la stagione invernale 2015-2016 già a fine novembre, Artesina è riuscita, vera eccezione, a garantire piste aperte per gli appassionati. E le code agli impianti di risalita, in questi giorni, non sono mancate.

Anche se la neve ritarda ad arrivare, si lavora per sfruttare ogni finestra di freddo al fine di produrre neve programmata e per permettere l’apertura di nuovi tracciati. Aspettando l’imbiancata "naturale", che a detta delle previsioni meteo dovrebbe farsi attendere ancora per poco, le piste fruibili in questo momento si presentano in ottime condizioni, per la gioia degli appassionati dello sci e dello snowboard.

La stazione sciistica di Artesina che fin dai primi giorni di apertura  ha proposto il campo scuola Costabella regolarmente funzionante, servito dal nuovissimo tapis-roulant dotato di copertura, ha garantito i due tracciati del Colletto e del Gaviot, serviti dalla seggiovia, mentre si sta costantemente lavorando all’innevamento della pista del Mirafiori per consentirne l’utilizzo ai turisti.

Una Artesina che, sempre più località “Family friendly”, propone un ricco calendario di eventi e manifestazioni al servizio della famiglia anche per questo periodo di festività. Il “Capodanno di tutti” proporrà occasioni di svago per grandi e piccini, poi il divertimento assicurato con la comicità degli artisti di Zelig fino ai mercatini della tradizione. Intanto grande successo riscuote la nuovissima “Temporary Wellness Area”, allestita sulla terrazza affacciata all’area pedonale, cuore pulsante della località. Qui si possono assaporare momenti di assoluto relax con una vista mozzafiato sulle montagne.

Approfondimenti e aggiornamenti sul programma degli eventi sono come sempre online sul sito www.artesina.it e sulla pagina www.facebook.com/Artesina







 
24/12/2015 18:52
Ordinanza Comune di Frabosa Sottana: divieto di accensione fuochi, petardi, fuochi pirotecnici od assimilati






Il Sindaco di Frabosa Sottana ordina con decorrenza immediata e fino a revoca, è vietato accendere fuochi nei boschi nei campi/prati/giardini al fine di bruciare stoppie e in una fascia ad essi limitrofa pari ad una larghezza di cento metri:


Inoltre nella predetta fascia, interessante gli elencati siti, è VIETATO:


1. usare apparecchi a fiamma libera od elettrici che provocano scintille;

2. disperdere mozziconi di sigaretta accesi;

3. fare uso di petardi, fuochi pirotecnici od assimilati, se non previa autorizzazione di P.S.;

4. compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo di incendio


 
21/12/2015 20:51
Prato Nevoso, servizio navetta interno in funzione da sabato 26 dicembre 2015







SERVIZIO NAVETTA INTERNA PRATO NEVOSO


DAL 26/12/2015 AL 6/01/2016

Tratta di competenza: dal supermercato Crai (Borgo Stalle Lunghe) al condominio Grand Soleil. Le fermate sono indicate dalle paline poste a lato strada.



ORARIO CORSE



Ore 9.30 partenza dal Condominio Grand Soleil arrivo al Crai

Ore 10.30 partenza  Crai arrivo al Grand Soleil


Ore 11.30 partenza  Crai arrivo al Grand Soleil


Ore 12.30 partenza  Crai arrivo al Grand Soleil


Ore 14.30 partenza  Crai arrivo al Grand Soleil


Ore 15.30 partenza  Crai arrivo al Grand Soleil


Ore 16.30 partenza  Crai arrivo al Grand Soleil


Ore 17.30 partenza  Crai arrivo al Grand Soleil


Ore 18.00 partenza  Crai arrivo al Grand Soleil


Ore 18.30 partenza  Crai arrivo al Grand Soleil



Costi: 1,00 euro a corsa a persona (andata e ritorno 2,00 euro a persona)


I titolari e possessori della Mondolè Card non pagano la corsa; tenendo presente che la tessera è personale, essa dà diritto alla gratuità solamente alla persona intestataria della tessera (non è da considerarsi pertanto valida per unità familiare; se un genitore possiede la tessera solamente lui potrà viaggiare gratis). Per qualsiasi problema rivolgersi direttamente all'Infopoint. 



Per avere maggiori informazioni sui vantaggi e le agevolazioni della Mondolè Card rivolgersi all'Infopoint

 (9.00 - 12.00/15.30 – 18.30 tutti i giorni tranne il mercoledì)

 
21/12/2015 20:44
Artesina si prepara per il Natale. Si scia su Colletto e Gaviot e sul campo scuola Costabella







Sulla Piazza pedonale arriva la "Temporary Wellness Area" e domenica 27 ecco il tradizionale “Zelig on The Snow”



Continuano a ritmo serrato le attività sulle nevi di Artesina. Dopo l'apertura anticipata della stagione, la stazione del Mondolé continua ad essere aperta tutti i giorni. In funzione il campo scuola Costabella servito dal nuovissimo tapis-roulant coperto e la seggiovia Colletto che serve l'omonima pista e quella del Gaviot.


Fervono, intanto, i preparativi per le vacanze Natalizie all'insegna del divertimento e del relax. Confermati tutti gli appuntamenti per le vacanze con Daniele Raco ed i Beoni per la giornata "Zelig on the snow" fissata per domenica 27 dicembre nel primo pomeriggio. Spazio poi ai mercatini della tradizione e alla grande festa dell'ultimo dell'anno in piazza con musica live, dj set e tanto divertimento.


Durante il periodo natalizio e fino alla Befana sarà in funzione sulla terrazza dell'Hotel Marguareis, affacciata alla piazza pedonale e con il panorama della montagna, la nuovissima "Artesina Temporary Wellness Area", creata in collaborazione con Jacuzzi ed Helianthus che consentirà di immergersi nel benessere per un momento di relax post sci (ulteriori info, sconti e promozioni sul sito  www.hotelmarguareis.it).


“E’ un’altra iniziativa – spiega Sergio Ferrando, responsabile eventi e promozione di Artesina Spa – volta a coccolare chi viene ad Artesina. A sciare, certo, ma anche a rilassarsi e a passare qualche giorno di riposo e di coccole durante le Feste. Con questa Temporary Wellness Area abbiamo aggiunto un altro piccolo tassello affinché Artesina sia sempre più family friendly”.


Approfondimenti e aggiornamenti sul programma degli eventi sono come sempre online sul sito www.artesina.it e sulla pagina www.facebook.com/Artesina


 
21/12/2015 20:42
Dal 26 dicembre 2015 in funzione il bus-navetta Frabosa Sottana-Artesina/PratoNevoso








Ritorna nel periodo natalizio il Bus Navetta Frabosa Sottana-Artesina-Prato Nevoso. Il servizio sarà attivo dal giorno 26 dicembre 2015 fino al 6 gennaio 2016. Sono previste due corse una al mattino con partenza da Frabosa Sottana alle 9,45  e ritorno da Prato Nevoso alle 10,45; una il pomeriggio 15.15 da Frabosa Sottana e ritorno da Prato alle ore 16.05. Di seguito l'orario completo.








 
13/12/2015 20:04
Frabosa Sottana sabato 19 dicembre alle 17,00 inaugurazione della mostra di pittura e scultura di Willy Scarfò











“UN VIAGGIO AFFASCINANTE TRA PITTURA E SCULTURA” MOSTRA DELL’ARTISTA GENOVESE WILLY SCARFO’ A FRABOSA SOTTANA

Organizzata da Paolo Rocchi, critico d’arte e figlio del grande pittore del ‘900 Giorgio Rocchi in collaborazione con l’Associazione Culturale Valle Maudagna di Frabosa Sottana, verrà inaugurata sabato 19 dicembre 2015 alle ore 17 nella sala convegni dell’Albergo Italia via Principe Umberto 15 Frabosa Sottana la mostra dell’artista genovese Willy Scarfò dal titolo “Un viaggio affascinante tra pittura e scultura”.

Interverranno l'artista Willy Scarfò, il Sindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino, l'Assessore delegato alla Cultura Piero Bonelli, il Consigliere Riccardo Griseri, il Presidente dell’Associazione Culturale Valle Maudagna Gianni Dulbecco e il critico d'arte Paolo Rocchi.

La mostra che comprende opere selezionate dell’artista, sarà aperta al pubblico con ingresso libero con i seguenti orari: tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 fino al 30 dicembre 2015.









La presentazione critica di Paolo Rocchi


Si può notare anche in questa occasione come l’artista Willy Scarfò si sia instaurata nell’arte poliedrica a 360°.

Oggi infatti a Frabosa Sottana viene inaugurata la mostra dal titolo “Un viaggio affascinante tra Pittura e Scultura”.

L’artista svolge principalmente il ruolo di scultrice e al tempo stesso oggi ci presenta le sue ultime opere pittoriche dove il binomio pittura-scultura all’apparenza sembra distante e distaccato mentre invece,presenta un comune denominatore che li collega tra loro, ovvero: la capacità artistica del creare e del rendere sua un’opera d’arte, che sia un quadro o una scultura.

Entrando, inoltre, nel merito della scultura, si può notare che questa viene quasi sempre realizzata con materiali riciclabili e che l’artista dona sempre il meglio di sé nello studiarle e nel darle vita.

Ciò nonostante, anche nella pittura, Willy sperimenta nuove tecniche, come la creazione di opere realizzate con l’uso del caffè. Si deve inoltre evidenziare, come per l’artista, la creazione sia imprescindibile e come faccia totalmente parte di lei. Questa caratteristica è nota in molti grandi artisti: la continua ricerca dello studio della creazione è infatti sempre presente.

In questa mostra il pubblico potrà apprezzare tutto questo con indubbio interesse verso una vera artista, che ci concede ancora tante emozioni nel vedere le sue vere opere d’arte.









 
12/12/2015 19:47
La nazionale femminile di sci alpino da lunedi 14 in allenamento sulle piste di Prato Nevoso



La nazionale femminile di sci alpino ha scelto Prato Nevoso  per prepararsi la prossima settimana ai prossimi due impegni di Coppa del mondo, in alta Savoia, in Val d’Isere e a Courchevel.

Tre giorni di allenamenti sulle piste della Conca sotto gli occhi del neo allenatore delle azzurre, il frabosano Gianluca Rulfi. Le prime ad arrivare saranno le discesiste, attese per lunedì. Poi giovedì  sarà la volta delle slalomiste, reduci dalla Svezia, dove Federica Brignone è salita sul terzo gradino del podio nel gigante di Are e Marta Bassino ha concluso al 9° posto.




FEDERICA BRIGNONE




L'ATLETA DI CASA, L'AZZURRA MARTA BASSINO


Federica Brignone, dominatrice assoluta dell’inizio di stagione, con una vittoria e due terzi posti, figlia d’arte (sua mamma è Maria Rosa Quario, una delle stelle azzurre degli anni ’80) sarà  la sciatrice più attesa proprio per gli eccezionali risultati ottenuti finora; ma ci sarà molta curiosità anche per l’atleta di casa Marta Bassino di Borgo San Dalmazzo, la diciannovenne che ha esordito con buoni risultati la scorsa stagione in Coppa del Mondo. Completano la valanga rosa  Nadia Fanchini, Manuela Moelgg, le sorelle Irene e Elena Curtoni e Francesca Marsaglia. 
 
12/12/2015 19:30
Frabosa Sottana: fervono i preparativi per il presepe vivente di Pianvignale





La tradizionale rappresentazione avrà luogo nelle serate di giovedì 24 e martedì 29 dicembre e martedì 5 gennaio

Con l'approssimarsi delle festività natalizie, Pianvignale, frazione del Comune di Frabosa Sottana, si appresta ad ospitare il tradizionale e caratteristico presepe vivente, che si svolgerà nelle serate di giovedì 24 e martedì 29 dicembre e di martedì 5 gennaio, con l'arrivo dei Magi annunciato da uno squillo di tromba. L'evento, reinserito nel palinsesto invernale dal 2002 dopo qualche anno di assenza, è organizzato dall'Associazione turistica Pro Loco di Frabosa Sottana con il prezioso ausilio di abili artigiani e volontari del posto, al lavoro da inizio novembre con l'intento di predisporre e rifinire accuratamente le ambientazioni di quel periodo, inclusa la celeberrima reggia del re Erode, e coinvolge circa 180 figuranti in costume, che interagiscono con il pubblico disseminato fra le oltre 45 postazioni. Nella fiabesca cornice naturale dell'antico borgo, alla luce delle torce e riscaldati dai bracieri ardenti, i visitatori potranno respirare l'atmosfera dell'antica Palestina, imbattendosi in molteplici costruzioni del tempo, fra cui antiche fonderie, mulini, botteghe di fabbri, falegnami, orafi, ciabattini, vinai e panettieri. Spazio anche ad alcune scene di vita bucolica grazie alla presenza dei pastori, mentre non mancheranno ricamatrici, maghi e pastaie. I più piccoli potranno ammirare esemplari ovini ed equestri (oltre ad altre specie animali), incontrare i legionari romani e raggiungere la capanna della Natività guidati dalla stella cometa. Come di consueto, non mancheranno animazioni e momenti di spettacolo e verranno distribuiti vin brulé, caldarroste, polenta, miele, caffè, cioccolata calda, pane appena sfornato con una delicata marmellata fatta in casa, formaggio e frittelle di mele. In tutte e tre le serate, inoltre il parcheggio e il servizio navetta saranno gratuiti (per altre informazioni: 0174/244481).





Il presepe vivente di Pianvignale rappresenta il punto di incontro tra il turismo della neve e la popolazione locale. Sono circa 3500 in media i visitatori nelle tre serate: un'occasione importante per far conoscere ai turisti la bassa valle Maudagna con i prodotti tipici della sua agricoltura. La riproposizione dei mestieri di un tempo ha  lo scopo di ricercare e mantenere in vita occupazioni e abilità oggi dimenticate, ma che in passato sono state parte fondamentale del nostro percorso storico. Riproporre il modo di vivere della gente di montagna dove ogni cosa era frutto di fatica e di ingegno, dove l'arte si tramandava di padre in figlio, avvicina lo spettatore alla semplicità e al mistero della grotta di Betlemme.











 
06/12/2015 20:54
Percorsi musicali in Valle Maudagna domenica 13 dicembre a Frabosa Sottana





L'associazione culturale I Mundaj con il patrocinio del comune di Frabosa Sottana e la collaborazione della Pro Loco di Frabosa Sottana presenta il concerto per arpa e organo "Dedicato a Nunzio" con la partecipazione di Valentina Meinero (arpa) e Manuela Neyeret (organo). Musiche di Grandjany, Debussy, Soler, Blanco, Clementi, Bach. La serata avrà luogo domenica 13 dicembre 2015 alle ore 20,30 presso la Chiesa Parrocchiale di San Giorgio di Frabosa Sottana. Ingresso libero. Seguirà rinfresco presso la sede dell'Associazione I Mundaj. Durante la serata saranno raccolte offerte a favore dell'FPRC Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro onlus.






Valentina Meinero nel 2009 consegue il diploma specialistico di secondo livello ad indirizzo concertistico con il massimo dei voti presso il Conservatorio "F. A. Bonporti" di Trento.

Durante il corso di studi ha vinto numerosi premi in Concorsi Nazionali ed Internazionali e ha seguito master classes tenute da J. Liber e K. Inoue. Nel giugno 2009 ha conseguito l'Abilitazione per l'insegnamento del Metodo Suzuki relativo all'arpa.

E' presidente dell'Associazione Culturale e Musicale "Life for Art", che ha particolarmente a cuore tre progetti: "La musica dove non arriva", ossia portare spettacoli e concerti di qualità in ospedali, case di riposo, case dell'infanzia; "dalle donne alle donne", ossia spettacoli interamente realizzati da artiste col fine di portare l'arte al femminile anche nei paesi dove i diritti delle donne sono violati e per dare voce ad artiste provenienti da quei luoghi; "sounds from", ossia divulgare arte e musica composta da connazionali in Italia e all'estero.









Manuela Neyret sotto la  guida del M° Massimo Nosetti si è diplomata in Organo e Composizione organistica al Conservatorio Ghedini di Cuneo. In seguito, ha frequentato ad Aosta il corso di interpretazione organistica tenuto da Monserrat Torrent e si è perfezionata in musica barocca francese con Renè Saorgin a Montecarlo.


Dal 1995 svolge attività concertistica come solista e in collaborazione con gruppi vocali e strumentali. Ha partecipato alle rassegne musicali ''Corrado Moretti'' e " Giovanni Ansaldi " di Mondovì, le ''Ore dell'organo'' di Roma, i ''Venerdì a Stella Maris" a Milano Marittima, al XIII Festival Organistico Internazionale di Centallo e al XXII Festival Organistico Internazionale di Torino - Santuario di Santa Rita. Collabora come docente di organo con l'Istituto Diocesano di Musica Sacra di Mondovì.
 
04/12/2015 19:03
Artesina, oggi party inaugurale sulla neve




Artesina come Hollywood. Oggi il Party inaugurale sulla neve. E domani "Buon Appetito...Artesina": pranzo gratuito per chi acquisto lo Skipass

In una Artesina presa d'assalto in settimana da moltissimi Sci Club del Piemonte e della Liguria che hanno scelto la località del Mondolé  quale meta per i loro allenamenti settimanali trovando ottime condizioni di innevamento., ecco arrivare il grande momento del Party inaugurale. Oggi alle ore 17,45 appuntamento ad Artesina 1300 per l'accensione dell'insegna "Artesina" con la partecipazione di operatori locali, maestri di sci, atleti sci club e turisti. Una novità che ricorda la mitica scritta Hollywood sulla collina di Los Angeles.
Un nuovo punto di riferimento per chi entra in Paese. Una Artesina che ogni anno lavora per migliorare servizi e proposte riservate ai turisti. Una attività che, superati i 50 anni di continuità, sarà premiata il prossimo 8 dicembre dalla CCIAA di Cuneo con il prestigioso "Sigillo d'Oro 2015".

Un venerdì speciale, quello di oggi, con Dj Set e Musica per tutti Al Bidone, subito dopo l'inaugurazione. In programma un  bel brindisi per la stagione invernale che è già iniziata in anticipo rispetto alle previsioni. E domani la prima "coccola" per gli sciatori, quelli storici e quelli che vorranno provare Artesina per la prima volta. Grazie alla promozione "Buon Appetito ... Artesina", tutti coloro che acquisteranno lo Skipass riceveranno un coupon per il ritiro del pranzo dello sciatore presso i locali di Artesina. Tutti i dettagli su www.artesina.it

Tante le novità nella stagione invernale appena iniziata. Dalla nuova area del campo scuola con tappeto di risalita dotato di copertura, all'ampliamento dell'impianto di neve artificiale per il collegamento con Artesina quota 1300.
L'area sciabile è più allargata e fruibile in prossimità della pista Turra-Ellero e anche la zona pedonale presenta un importante restyling con l'area “Fun” sempre più curata. La neve è in perfette condizioni, "pettinata" al top come evidenziano le foto allegate. Non resta che provarla, magari dopo il brindisi per la nuova stagione. Cheers.

 
28/11/2015 20:12
Presentata a Limone Piemonte la stagione sciistica 2015/2016 del cuneese








Presentata ieri, 27 novembre,  a Limone Piemonte la stagione sciistica 2015/16 del cuneese ormai ai nastri di partenza.  Sul palco del Teatro della Confraternita il direttore dell’Atl del Cuneese Paolo Bongioanni, il vicepresidente Sandro Rulfi e la consigliera Gabriella Giordano hanno proposto al pubblico la straordinaria campagna promozionale messa in atto per questa stagione, la più significativa nella storia dell’azienda turistica. Una campagna con un occhio di riguardo alla comunicazione che ha visto il coinvolgimento di blogger e canali web mirati alla promozione dei 32 comprensori: una rinnovata pagina Facebook per l’Atl, ma anche un profilo Instagram, Twitter e un canale Youtube per dare spazio alle attività invernali delle nostre montagne con il lancio dei due hashtag #visitGranda, #skiingGranda.










A sostegno della nuova stagione presenti ieri numerose istituzioni della politica e delle associazioni di categoria oltre alle rappresentanze di numerosi Sci Club. Sul palco il sindaco di Limone Piemonte Angelo Fruttero a fare gli onori di casa, oltre al viceministro Enrico Costa, al presidente di Unioncamere Piemonte e Camera di Commercio di Cuneo Ferruccio Dardanello, Paolo Milanesio in rappresentanza della Regione e Rocco Pulitanò consigliere provinciale.
















Ma la vera sorpresa della serata è stato lo special guest Armin Zöggeler pluricampione olimpico di slittino, premiato con sei medaglie in sei diverse Olimpiadi. 











Sciare con gusto in provincia di Cuneo


Tra natura, impianti all’avanguardia e gastronomia d’eccellenza





I comprensori, le stazioni, i centri fondo della Granda:


tutte le novità per la prossima stagione 2015/16





La stagione sciistica 2015/16 è ormai alle porte e le stazioni sciistiche del Cuneese si sono preparate per un avvio di stagione “con i fiocchi”, in previsione dell’apertura ufficiale del primo fine settimana di dicembre, in concomitanza con il Ponte dell’Immacolata (4-8 dicembre). Ecco le grandi novità per la stagione 2015/16.



La Riserva Bianca conta 18 impianti di risalita che servono un comprensorio sciistico di ben 80 km, da Limone Paese a Quota 1400 e Limonetto: cabinovia, seggiovie e tapis roulant garantiscono il divertimento in sicurezza per tutti, grandi e piccini. Per chi non scia, oltre alle mille occasioni di divertimento, Limone offre una pista di pattinaggio e propone escursioni su racchette da neve, snow walking e sci di fondo (in loc. Panice). Per i più piccini che si avvicinano allo sci, sono presenti due kinder park con giochi gonfiabili, percorsi divertenti e 4 tapis roulant, di cui uno nella zona di Limone Sole.

Tra gli eventi che animeranno l’inverno limonese: i Mercatini di Natale dal 5 all’8 dicembre, la Fiaccolata di fine anno sulle piste il 30 dicembre con la festa in piazza il 31,  il Gigantissimo in programma ad aprile. Novità 2015/16: lo skipass è acquistabile online su www.riservabianca.it e dà diritto anche all’utilizzo degli impianti del Maneggio.

Il Mondolé Ski, con le stazioni sciistiche di Artesina, Frabosa Soprana e Prato Nevoso, offre  un’area sciabile con oltre 100 km di piste e 31 impianti di risalita tra seggiovie, skilift e tapis roulant. Il Comprensorio vanta ristoranti, locali tipici, bar, discoteche, baite e rifugi, 2 musei dedicati alle tradizioni locali, le grotte del Caudano e di Bossea con le loro suggestive ambientazioni sotterranee, servizi e attività commerciali che rendono il comprensorio vivo per tutta la stagione invernale.

Novità 2015/16: un nuovo Snowpark nella zona Burrino a Frabosa Soprana, un nuovo tapis roulant coperto presso il Campo Scuola ad Artesina, mentre a Prato Nevoso è stata completamente rimodellata la Pista del Rosso e migliorato l’impianto di innevamento programmato.

Ricco e variegato il calendario eventi che animerà il Comprensorio Mondolé da dicembre ad aprile. La festa di inizio stagione, l’Open Season, è in programma per venerdì 4 dicembre. Durante le vacanze natalizie sono in programma le Fiaccolate di fine anno ad Artesina ed a Frabosa Soprana, la Festa in Conca per il Capodanno a Prato Nevoso e molti altri appuntamenti, tra il Sacro ed il profano. A concludere la stagione, il goliardico e consueto appuntamento con lo “Spring Splash” nel mese di aprile. Ogni domenica, per l’intera stagione invernale, animazione nelle tre stazioni. Il calendario completo delle manifestazioni è disponibile sul portale mondole.it.

Il Nordik Center di Prato Nevoso propone panoramiche piste per lo sci nordico ed organizza anche per la stagione 2015/16 giornate bianche a prezzo convenzionato (15€/ragazzo).

Le stazioni sciistiche del Monregalese, adagiate sulle Alpi Liguri, permettono uno sci “a misura di famiglia”. Sangiacomo di Roburent, con 35 km di piste, è una stazione adatta a tutti e propone un campo scuola in paese illuminato in notturna ed un campo scuola in quota, al Monte Alpet con vicina area gioco bimbi e tapis roulant. Nell’accogliente paese di San Giacomo sono presenti tutti i servizi utili agli sciatori.

Nuova gestione per gli impianti St. Grée di Viola che promette per la prossima stagione tanto divertimento sugli 8 km di piste, molto tecniche, e sullo Snowpark. La stazione sarà dotata anche di un bar aperto, direttamente sulle piste. 

Garessio, in Valle Tanaro, aprirà per il 2015/16 la parte bassa della stazione garantendo il servizio degli skilift e del tapis roulant a valle.

Luogo ideale per la pratica dello sci di fondo e del biathlon è Chiusa di Pesio, in Valle Pesio, con il Centro Fondo Marguareis, ai piedi della Certosa. Il Centro Fondo è rinomato a livello nazionale ed i suoi tracciati sono aperti anche agli amici delle ciaspole. Novità 2015/16: Grand Prix del Marguareis dedicato agli amanti del fondo e delle ciaspole.

In Valle Vermenagna il fondo è praticabile a Vernante ed a Limone Panice. Vernante, conosciuta per i murales dedicati a Pinocchio, ha un centro fondo accessibile dal paese e propone per il 2015/16 un’interessante novità: l’apertura in notturna dell’anello da 2km.

Entracque, in Valle Gesso, offre sia piste di discesa, sia anelli per il fondo. Il Centro Fondo Gelas, vero paradiso naturale nel cuore delle Marittime, conta un totale di 35 km di piste e si propone al pubblico con un biglietto a prezzo accessibile. Le Sciovie del Viver, a soli 20 min. da Cuneo, sono un ottimo campo scuola per i principianti. Novità 2015: ai due impianti attivi per la discesa si aggiunge l’impianto S. Lucia che serve piste di media difficoltà. Prezzo skipass invariato rispetto alle passate stagioni. Il Centro Fondo Gelas ha un nuovo campo scuola.

La Valle Stura vanta molti centri per il fondo: Festiona ed Aisone formano un anello servito anche da mini-bus per coloro che vogliono usufruire di un comodo mezzo per il rientro. Festiona si

conferma un ottimo campo scuola per la pratica del fondo a parte di studenti e diversamente abili,  ai quali è dedicata la tradizionale settimana bianca per disabili in programma a fine febbraio 2016.

Bagni di Vinadio e Pietraporzio, più in quota, garantiscono panorami mozzafiato, mentre Argentera, con 11 impianti e 20 km di piste, è meta ideale per gli amanti dello sci alpino e del free ride.

A Castelmagno è prevista la riapertura per tutti i fine settimana delle piste da fondo che saranno accessibili con ingresso gratuito. Per tutto l’inverno sarà possibile effettuare escursioni accompagnati da guide naturalistiche.

La Valle Maira conta gli anelli Canosio (dove esiste anche un impianto di risalita), Marmora, Prazzo, Elva ed Acceglio, per più di 40 km di lunghezza di piste.

La Valle Varaita offre sia impianti di risalita che anelli per il fondo: Bellino, Casteldelfino, Chianale e Valmala sono centri specializzati per lo sci nordico con anelli praticabili sia da esperti che da principianti.

Sampeyre si ripropone al pubblico con il prezzo dello skipass invariato rispetto alla passata stagione. Gli impianti che portano fino a quota 1800 m garantiranno il divertimento per grandi e piccini. Novità 2015/16: un grande lavoro ha portato ad un significativo potenziamento del sistema di innevamento artificiale.

Le piste di Pontechianale si sviluppano tra distese di pinete e di abeti, al cospetto del Monviso. Novità 2015/16: apertura del bar all’arrivo della seggiovia. Da gennaio 2016, fino a fine stagione, è prevista l’apertura dello skilift Pineta Nord per dare la possibilità agli Sci Club ed alle squadre agonistiche di potersi allenare.

Novità assoluta per la stagione 2015/16 è la riapertura degli impianti nella stazione sciistica di Pian Muné a Paesana (Valle Po): con 1 seggiovia, 1 skilift e 2 tapis roulant, la stazione riaprirà a pieno regime offrendo agli amanti della neve la possibilità di praticare lo sci alpino (con 16 km di piste al cospetto del Monviso), ma anche lo snowboard, lo sci alpinismo, il fuori pista, le escursioni

con racchette da neve, le discese in fat bike ed il bob. Due sono i rifugi a disposizione per merende golose, una calda polenta od una più romantica cena in baita con trasporto su gatto delle nevi: Baita Pian Croesio, aperta anche la sera, ed il Nuovo Rifugio sul piazzale a valle. Il nuovo Rifugio a quota 1500 m verrà inaugurato domenica 6 dicembre.

La Valle Po conta, oltre a Pian Muné di Paesana, un centro fondo ad Oncino ed altre due stazioni per lo sci alpino: Rucaski a Bagnolo Piemonte, con 6 km di piste, è una stazione adatta alle famiglie e propone agli utenti skipass a prezzo contenuto e gratuità fino ai 6 anni di età.  Crissolo – Pian Regina, tra le stazioni a quota più elevata della provincia, conta 10 km di piste. Novità 2015/16: un tapis roulant sul versante di Pian della Regina.




AGNELLOTREFFEN

Torna in alta Valle Varaita  il motoraduno invernale per eccellenza, l’Agnellotreffen, in programma il 15, 16 e 17 gennaio 2016. Appuntamento imperdibile per i centauri che vogliono vivere la moto anche d’inverno, in tutta sicurezza.

Tutte le informazioni su www.motorraidexperience.com/agnellotreffen

GLOBALMOUNTAIN

Global Mountain è una società costituita da 10 Guide Alpine che opera come scuola di alpinismo, scialpinismo e arrampicata, avvicinando i neofiti alla pratica di queste discipline in modo consapevole e diffondendo la cultura delle sicurezza in montagna. Le Guide Global Mountain lavorano in tutte le valli del Cuneese accompagnando gli appassionati di outdoor alla scoperta delle più belle esperienze di sport nella natura di alta quota. La stagione invernale di Global Mountain ha tre parole d'ordine: Scialpinismo, Freeride e Cascate di Ghiaccio.
Tutte le proposte su www.globalmountain.it.



CENE IN BAITA: proposte per calde serate d’inverno nelle montagne della provincia di Cuneo

E per concludere la giornata con una piacevole serata in compagnia, cosa c’è di meglio di una salita in quota al chiaror di luna con la motoslitta il gatto delle nevi per una cena in baita a base di prodotti tipici? In un paesaggio innevato unico, al calore di un caminetto acceso, stuzzicanti tavole imbandite vi attenderanno per coccolarvi e viziarvi.

Scoprite le proposte dei Rifugi per l’inverno 2015/16 sul sito www.cuneoholiday.com (sezione “Gastronomia”, prodotto “Cene in baita”).



BOLLETTINO NEVE




Anche per la stagione 2015/16, l’A.T.L. del Cuneese garantirà il servizio di Bollettino Neve delle stazioni sciistiche del Cuneese. Ogni martedì ed ogni venerdì mattina verranno pubblicati sul portale www.cuneoholiday.com e diffusi sui principali canali di informazione locale e nazionale i dati neve comunicati dalle stazioni. Il servizio è gratuito, previa iscrizione sul sito www.cuneoholiday.com.


Cuneo, 27 novembre 2015 
 
27/11/2015 18:11
MondolèSki: Tutti gli eventi della stagione invernale 2016 giorno per giorno



Click sulla locandina per ingrandirla




Click sulla locandina per ingrandirla
 
24/11/2015 20:26
Sabato 28 novembre apertura anticipata delle piste ad Artesina e Prato Nevoso



Sabato 28 novembre apertura anticipata degli impianti di Prato Nevoso e Artesina dopo le nevicate di lunedì e le basse temperature notturne che hanno consentito in questi giorni l'intenso lavoro di preparazione del fondo. A Prato Nevoso saranno in funzione gli impianti della Conca e lo snow park, tra i più grandi in Italia. Per lo sci in notturna bisognerà invece attendere il 5 dicembre, giorno della tradizionale festa dell’Open Season, che da sempre richiama migliaia di giovani in Conca.

Piste aperte anche ad Artesina con chiusura degli impianti in alta quota. Anche i collegamenti tra le due stazioni al momento non entrano in funzione.

 
23/11/2015 20:11
Presentazione Stagione sciistica cuneese 2015/16 venerdi 27 novembre a Limone Piemonte






Venerdì 27 novembre alle ore 17,30 presso il Teatro alla Confraternita di Limone Piemonte, si terrà la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2015/2016, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese e di Cuneo Neve. L’evento sarà l’occasione per presentare l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dalle diverse realtà.








La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, "180 km" lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, interverranno il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, oltre alle autorità civili e militari nonchè  i responsabili delle stazioni invernali della provincia granda.
 
10/11/2015 16:52
Italia centenaria, esposizione rievocativa della prima guerra mondiale 14-15 novembre 2015 a Frabosa Sottana



Conclusa ufficialmente lo scorso 2 giugno l’esposizione rievocativa dell’inizio delle azioni militari della prima guerra mondiale, la “Grande guerra” come convenzionalmente viene ancora oggi denominata, allestita nella sala incontri del Comune di Frabosa Sottana, il ciclo della memoria dedicato a quell’evento avrà una appendice domenica 15 novembre – sempre a Frabosa Sottana – nella sala incontri dell’Albergo Italia.

L’iniziativa, promossa congiuntamente dalle Associazioni “Valle Maudagna”, di recentissima costituzione con sede nel medesimo albergo, e “San Biagio” che opera da numerosi anni nella frazione di Miroglio ed è stata la promotrice dell’iniziativa primaverile, intende riaffermare la sensibilità, sempre viva e radicata nel sentimento popolare, nei riguardi di quell’evento bellico – particolarmente sanguinoso e tragico per molte famiglie – che di fatto costrinse i giovani ad abbandonare l’attività quotidiana di coltivazione dei campi o la cura degli animali e ridimensionando un’intera generazione e innescando un processo che, nel tempo, ha certamente concorso a originare il progressivo spopolamento della montagna nell’intero Paese; di questi effetti è stata vittima anche la Val Maudagna.




Visione di particolare dell'esposizione primaverile


Infatti l’evento bellico, per gli oltre tre anni nei quali con alterne vicende si è protratto, causò tra la popolazione, in particolare quella giovanile, un numero di vittime compreso tra i 15 e i 17 milioni di cui circa 12 milioni furono militari.

Il conflitto, pur essendosi sviluppato lungo gli allora confini nord-orientali del Paese, intendendo dare limiti territoriali stabili e sicuri alla Nazione unendo all’Italia le “terre irredente” di Fiume, delle Venezie Giulia e Tridentina e della Dalmazia, rappresentando così per l’Italia la “Quarta guerra di indipendenza Nazionale”, coinvolse – in modo indifferenziato – tutta la popolazione del Regno e molte truppe della fanteria alpina, compreso il Battaglione Mondovì che aveva in forza i giovani provenienti dalla Val Maudagna e da altre zone alpine liguri-piemontesi, pagò un rilevante tributo in termini di vite umane sacrificate.

La mostra verrà aperta nel pomeriggio di sabato 14 novembre e sarà visitabile anche per l’intera giornata di domenica 15, giorno nel quale presso l’Albergo Italia si riuniranno, per l’annuale incontro, le leve degli anni 1944-45-46.




Corale che si è esibita al termine dell'esposizione primaverile





L’occasione potrà quindi essere un omaggio alla memoria dei nonni, dei padri, dei fratelli, dei parenti e dei conoscenti di coloro che interverranno all’incontro e che, in un giorno di festa, avranno l’opportunità di rivolgere un pensiero di ricordo e di omaggio per coloro che hanno permesso all’Italia, con il proprio sacrificio, di essere sempre più nazione di popolo.

L’auspicio che viene formulato è che anche questa esposizione, come è stata quella primaverile, possa offrire a tutti una ulteriore occasione per fare memoria e onorare i caduti e far sì che il loro sacrificio continui a testimoniare dell’inutilità della guerra, di qualsiasi guerra, per qualunque fine essa sia stata promossa.

Alberto Verardo

 
08/11/2015 19:38
"Ricordando Nunzio": Torneo di volley benefico a Frabosa Sottana





Si disputerà sabato 14 novembre alle 21 presso il palazzetto dello sport. Ingresso a offerta libera: il ricavato sarà devoluto alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro


FRABOSA SOTTANA - Per una volta la tenzone sportiva passerà in secondo piano. Per una volta la competizione sarà annientata dal ricordo. Nunzio Carletto se n’è andato a fine agosto all’età di 71 anni, dopo aver combattuto tenacemente contro una malattia che ha segnato il suo ultimo quinquennio di vita. L’ex presidente dell’Associazione turistica Pro Loco di Frabosa Sottana, anima del tradizionale presepe vivente di Pianvignale, è stato commemorato dall’amministrazione frabosana durante l’ultima edizione del Galà della Castagna d’Oro, in occasione della quale la moglie Ivana e la figlia Emanuela sono state omaggiate di una targa celebrativa in memoria di un uomo molto stimato in tutto il territorio comunale. Sabato 14 novembre andrà in scena una nuova iniziativa in suo onore: alle 21, presso il palazzetto dello sport di Frabosa Sottana, le rappresentative della Pro Loco, del Parco del Caudano e del Forum Giovanile scenderanno in campo per dare vita alla prima edizione di “Ricordando Nunzio”, torneo di pallavolo a carattere benefico. Sarà un vero e proprio triangolare, la cui formula prevede che le partite si disputino al meglio dei 3 set, ciascuno dei quali si concluderà al raggiungimento del quindicesimo punto da parte di una delle due squadre (in caso di 14-14, la disputa verrà risolta ai vantaggi: vincerà la compagine che per prima distanzierà di due lunghezze quella avversaria). In base a quanto stabilito in sede di sorteggio, il primo match vedrà di fronte Forum Giovanile e Parco del Caudano: la perdente di questa sfida affronterà subito la Pro Loco, con quest’ultima che nel terzo incontro duellerà con la vincente della gara d’esordio. Al di là del mero risultato sportivo, l’obiettivo della serata è un altro: l’ingresso sarà a offerta libera e l’intero ricavato sarà devoluto alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro. 




Nunzio Carletto in una edizione del Presepe Vivente di Pianvignale




 
02/11/2015 19:52
Ritorna ad ABCD il Progetto "Montagna Amica" di Artesina





Comunicato stampa


Ritorna dal 3 al 5 novembre alla Fiera di Genova ABCD, il Salone Italiano dell’Educazione, e Artesina sarà ancora una volta presente con il progetto “La Montagna Amica”. Presso lo Stand B32 bis i responsabili della Stazione Sciistica del Mondolé Ski incontreranno gli insegnanti per illustrare il progetto educativo alle discipline motorie ed alla cultura della montagna. Abcd sarà aperta Martedi 3 e Giovedi 5 novembre dalle 9 alle 18,30 e Mercoledi 4 novembre dalle  9 alle 22.

“Con i nostri Maestri di sci, Guide alpine ed educatori saremo presenti per illustrare il contenitore multifunzionale studiato appositamente per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado”, spiega Sergio Ferrando, coordinatore del progetto. “Saremo a disposizione di insegnanti e studenti per spiegare come intendiamo accogliere gli studenti della Liguria sulle nostre piste e nelle nostre stazioni con proposte innovative. Promuoviamo un idoneo contatto con il mondo della montagna e degli sport invernali”.

Neve pulita, sicura, educativa e solidale. Artesina emerge nel panorama delle località sciistiche italiane per aver dato il via ad una serie di attività oltre lo sci ponendosi all’attenzione generale con progetti particolarmente apprezzati.

“Neve pulita – spiega Ferrando – perché abbiamo avviato dalla passata stagione una campagna di sensibilizzazione per fumatori e possessori di animali. Sicura, grazie alle attività che abbiamo promosso sul comportamento da tenere in pista durante la pratica dello sci, sul soccorso in caso di valanga e sulla nivologia. Solidale, grazie alle collaborazioni con associazioni, onlus ed enti per soggiorni montani per case famiglia ed organizzazione di eventi a carattere sociale e benefico. E soprattutto “neve educativa” proprio grazie al progetto “Montagna Amica” riservato alle scuole di ogni ordine e grado”.

A poche settimane dall’inizio della nuova stagione invernale, Artesina rilancia al Salone dell’Educazione i temi su cui ha lavorato e investito negli ultimi anni. Località a "metri 0" con partenza impianti, scuola sci, noleggio, biglietteria, punti ristoro ed hotel sulla piazza pedonale al centro della località dove è stata creata una “oasi bianca pedonale” che consente agli studenti di scendere dal pullman e di non dover mai attraversare la strada. Sono stati attrezzati due campi scuola serviti da tapis-roulant per i principianti posizionati di fronte alla piazza pedonale ben visibili dalla terrazza panoramica e creato un parco giochi ai piedi della piazza pedonale per le attività alternative quali bob, slittini ed intrattenimento.

Per chi non scia sono numerose le attività alternative, dalla ciaspolata allo sci di fondo fino alla possibilità di salire in quota senza sci. Da anni sono stati varati anche percorsi educativi seguiti da personale qualificato di contatto con la neve per soggetti disabili mentre per tutti, sia di giorno che di sera, c’è intrattenimento ed animazione curati dallo staff della località.



 
30/10/2015 19:54
Prato Nevoso tutti gli eventi in programma nella imminente stagione invernale



LET'S GO PRATO NEVOSO!!!

il ricco calendario eventi della stagione!!!
Il primo appuntamento, resta come sempre l'imperdibile OPEN SEASON al quale invitiamo tutti, sabato 5 dicembre, per una serata indimenticabile di festa e SCI NOTTURNO GRATUITO nella nostra Conca!

...ed eccovi tutti gli altri eventi da non perdere a pratonevoso!



Dicembre:


SABATO 5 > OPEN SEASON

VEN-SAB-DOM 11-12-13 > INTERNATIONAL SKI GAMES
VEN 18 > 80's NIGHT
SAB-DOM 19-20 > RAILWAY TO HEAVEN 11° edizione (Snowpark)
GIOVEDÌ 31 > CAPODANNO

Gennaio:

SAB-DOM 16-17 > FREESKI DAYS by Snow Academy (gara internazionale slopestyle under 18)
SAB-DOM 23 > BIG AIR (notturno) - SLOPESTYLE (snowpark)
SABATO 30 > BIKE TO HELL (Discesa freeride in bicicletta sulle piste) NEW

Febbraio:


DOMENICA 7 > COMPLEANNO DI ASSO (Prato Nevoso VIllage)
SAB-DOM 20-21 > HEAD PARK TOURING WE NEW

Marzo:


DOMENICA 6 > HEAD GAMES (Snowpark)
SABATO 12 > SUNSET RUNNING RACE
VEN-SAB-DOM 18-19-20 > MONDIALI SCI ALPINISMO
SABATO 19 > ARTE VINO e MUSICA (Borgo Stalle Lunghe)
SAB-DOM-LUN 26-27-28 > SNOW VOLLEY
SABATO 26 > VINTAGE SNOWBOARD PARTY NEW
DOMENICA 27 > GOLF WINTER CHALLENGE
LUNEDÌ 28 > SPRING SPLASH 11° edizione (A seguire BEACH PARTY)
29 - 2 aprile > SPRING BREAK

Aprile:

DOMENICA 3 > MANGIASKI
LUN 4-DOM 10 > FUORI TUTTO 
DOM 10 > CLOSING PARTY

Una stagione da non perdere a Prato Nevoso!!! 

 
29/10/2015 19:24
Artesina gli eventi della stagione invernale 2015/2016




Venerdi 4 Dicembre “ARTESINA come...HOLLYWOOD” Party inaugurale sulla neve
Sabato 5 Dicembre “Buon Appetito......Artesina” I locali di Artesina ti offrono il pranzo*
inaugurazione Pinky Park - Bosco delle Fate - Area Fun
Sabato 12 Dicembre Artesina 4WD Experience” - Winter Game ( 2 giorni)
Sabato 19 Dicembre “Artesina Christmas Team” - Shooting fotografico a cura di Special Team
Domenica 27 Dicembre Il Mercatino Tradizionale di Natale
“Zena Zelig on...the Snow” Ridere a scopo benefico
Giovedi 31 Dicembre “Capodanno in...Piazza!” Fiaccolata, “Live Music” e DJ Set
Domenica 3 Gennaio Il Mercatino Tradizionale
“La Piazza in...Festa” Animazione e divertimento...
Venerdi 5 Gennaio “Artesina FREE Ride Fest” Qualificazione al Mondiale di Free Ride (3 giorni)
Sabato 30 Gennaio “Spinning in...White” Istruttori Spinning sulla neve (2 giorni)
Sabato 3 Febbraio “La Festa delle Mascotte” 11° raduno Nazionale delle Mascotte con Pinky
Domenica 7 febbraio Il Mercatino Tradizionale
Sabato 13 febbraio “Artesina Snow Party” Buon Compleanno Artesina!
Domenica 14 febbraio Il Mercatino Tradizionale
“Zena Zelig on...the Snow” Ridere a scopo benefico
Domenica 21 Febbraio Il Mercatino Tradizionale
“Artesina on...Air!” Intrattenimento, giochi e musica...
Venerdi 26 Febbraio “Gran Prix delle Regioni” Finali Regionali Pulcini (2 giorni)
Domenica 28 Febbraio “La Piazza in...Festa” Animazione e divertimento...
Domenica 6 Marzo “Artesina on...Air!” Intrattenimento, giochi e musica...
Giovedi 10 marzo Gare Internazionali FIS (2 giorni)
Domenica 13 Marzo “La Piazza in...Festa” Animazione e divertimento...
Domenica 20 marzo “Artesina on...Air!” Intrattenimento, giochi e musica...
Domenica 27 marzo “La Piazza in...Festa” Animazione e divertimento...
Sabato 2 Aprile “GiganTurra” Gigantissimo Vintage Sul Pian della Turra...
Domenica 3 Aprile “EAT...Artesina” Stand gastronomici, musica e divertimento in...Piazza!


Tutte le domeniche alle ore 12.00 “Baby Dance” con Pinky sul Palco Centrale della Piazza Pedonale
* Pranzo dello Sciatore (Un piatto + Una Bevuta) GRATUITO a tutti coloro che sabato 5 dicembre acquisteranno lo Ski-pass ad Artesina

www.artesina.it


 
23/10/2015 21:31
Domenica 25 ottobre un centinaio di valdostani visiteranno il Museo della Montagna di Miroglio



IL MUSEO DELLA MONTAGNA E DELLA SUA GENTE A MIROGLIO




Domenica prossima, 25 ottobre giungeranno a Miroglio due pullman con circa cento persone provenienti dalla Valle d'Aosta aderenti al Syndicat SAVT (Sindacato Autonomo Valdostano dei Lavoratori). Il Sindacato SAVT è nato nel lontano 1952, erede dei Sindacati dei Lavoratori Valdostani presenti nelle diverse realtà lavorative formatisi alla fine della seconda guerra mondiale. Tra i suoi obiettivi vi è tuttora la lotta allo spopolamenti della montagna, che viene perseguito anche attraverso annuali occasioni di incontro con le diverse realtà territoriali analoghe, anche in regioni diverse dalla Valle d'Aosta. Quest'anno è stata scelta la Valle Maudagna ed in particolare Miroglio. Alle ore 9,30 giungeranno in valle. Verrà effettuata la visita al Museo della Montagna e della sua gente da parte di un gruppo, mentre l'altro si recherà a Villanova Mondovì per vedere la restaurata chiesa di Santa Caterina. Tutti gli ospiti si ritroveranno poi nella parrocchiale di Miroglio per la celebrazione della Messa, animata dalle musiche e dai canti della comitiva. Chiuderà la celebrazione liturgica un canto della tradizione valdostana eseguito con accompagnamento della famosa chitarra di Alberto Faccini.

Seguiranno a gruppi invertiti le visite guidate alle due realtà culturali. Alle ore 13,30 appuntamento per il pranzo sociale tipico piemontese al Ristorante delle Alpi di Miroglio. E' auspicabile la presenza al pranzo anche dei valligiani per stringere un sempre più solido legame con realtà simili. Al termime pomeriggio in allegria con le fantastiche musiche delle fisarmoniche di Mile Danna, Mariolino di Cogne, Leonardo Rous, Eligio Gontier e la chitarra di Alberto Faccini, unitamente ai balli e ai canti di tutti gli intervenuti. 
 
20/10/2015 21:00
E' disponibile la nuova MondolèCard 2015/2016

La mondolècard è la tessera emessa dall'Associazione Turistica Mondolè che dà diritto ad una serie di scontistiche su diverse attività e servizi. La tessera è nominativa ed individuale, ha validità annuale da ottobre a settembre dell'anno successivo ed è acquistabile presso gli Infopoint Mondolè.
Per ulteriori info:
Infopoint Mondolè via IV Novembre 12 Frabosa Sottana
tel 0174.244481 int.1 infopointmondole@gmail.com




clicca sulle immagini per ingrandirle





clicca sulle immagini per ingrandirle

 
31/07/2015 20:47
Presso l'Infopoint Mondolè fino al 31 agosto disponibili biglietti scontati per la visita della Cupola del Santuario di Vicoforte



L'Infopoint Mondolè  ha stipulato una convenzione con l’Associazione Kalatà.  In vendita fino al 31 agosto i biglietti scontati per la salita alla Cupola del Santuario di Vicoforte: il prezzo è di 10 euro/ticket anziché 15 euro.

I biglietti sono disponibili presso l’Infopoint di Frabosa Sottana e l’Infopoint di Prato Nevoso.


Orari di visita
Percorso di salita alla cupola (durata 2 ore circa)
dal martedì al sabato, turni di visita alle ore: 9.00 – 9.30 – 11.00 – 11.30 – 14.00 – 14.30 – 16.00 – 16.30
domenica e giorni festivi, turni di visita alle ore: 11.30 – 12.00 – 13.30 – 14.00
venerdì, turni di visita serali alle ore: 19.00 – 21.00
Percorso breve (durata 45 minuti circa)
dal martedì al sabato, turni di visita alle ore: 10.00 – 12.00 – 15.00 – 17.00
>domenica e giorni festivi, turni di visita alle ore: 12.30 – 14.30
Lunedì chiuso. È prevista l’attivazione di aperture straordinarie che verranno comunicate nella sezione “News”.
Biglietti
Percorso di salita alla cupola
Biglietto intero: euro 15
Biglietto ridotto: euro 10.  Il biglietto ridotto è riservato a: visitatori individuali di età inferiore ai 18 anni, possessori Abbonamento Musei Torino Piemonte, possessori +eventicard, scolaresche. Per altre opportunità di riduzione consulta la sezione “Promo”.
Biglietto gratuito riservato a disabili con accompagnatore, giornalisti e guide turistiche abilitate per la Provincia di Cuneo. Per la prenotazione dei biglietti gratuiti chiamare il call center al numero 0173 363480

Percorso breve
Biglietto unico: euro 8
Biglietto gratuito riservato a minori di 6 anni, disabili con accompagnatore, giornalisti e guide turistiche abilitate per la Provincia di Cuneo. Per la prenotazione dei biglietti gratuiti chiamare il call center al numero 0173 363480
I biglietti d’ingresso includono la visita guidata (in lingua italiana) e l’accompagnamento da parte di personale addetto alla sicurezza Percorso di salita alla cupola)
 
31/07/2015 20:28
Ritorna il concorso Miroglio in fiore








(a.v.)Il Consiglio dell’Associazione San Biagio e Maria Vergine di Miroglio di Frabosa Sottana, ha programmato, anche quest’anno, una serie di eventi a favore della popolazione locale e dei borghi limitrofi nonché dei numerosi villeggianti che nell’estate, tradizionalmente, popolano la vallata.

Tutte le iniziative saranno sviluppate all’interno della manifestazione denominata “Miroglio in fiore”, un concorso indetto per la decorazione floreale di finestre, balconi, davanzali ed angoli caratteristici del borgo, che è stato promosso nell’ultima domenica del mese di luglio,in concomitanza con la dedicazione della stessa al pane che rappresenta il segno, semplice ma tangibile, dello spirito di fraternità e condivisione di tutta la popolazione del borgo.

Miroglio in fiore si svilupperà per l’intero mese di agosto e, formalmente, verrà conclusa con la celebrazione della festa patronale del Nome di Maria.

Nella medesima domenica è stata lanciata l’iniziativa, dedicata principalmente – ma non esclusivamente – ai più piccini, “Disegna l’estate”: nei mesi di luglio e agosto tutti i bambini, residenti, ospiti, villeggianti e del circondario, sono invitati a realizzare, con tecnica libera su normali fogli, il loro elaborato a tema fisso “In un disegno, vi racconto la mia estate”; nel periodo di ferragosto tutti i disegni verranno esposti e, nella serata dedicata alle premiazioni di tutti gli artisti, proiettati per il pubblico.


Il dettaglio degli eventi principali è inserito nel programma dell’estate editato dall’Associazione e anche nel “Programma delle Manifestazioni dell’Estate 2015” predisposto dalla Pro Loco comunale.
 
30/07/2015 20:24
Apertura di San Marco al Pellone







(av) Un pane, componente semplice e genuina della nostra alimentazione e cibo spirituale simbolo di condivisione e partecipazione per il cristiano, gentilmente offerto dalla Panetteria Ponzo di Pratonevoso, è stato donato a ciascuno dei numerosi partecipanti alla cerimonia svoltasi domenica 26 luglio a Miroglio che ha dato inizio alle iniziative estive del piccolo borgo, che continuano con un evento culturale che si ripete de diverso tempo: l’apertura ai visitatori della Cappella dedicata a San Marco Evangelista in località Pellone, sulla strada provinciale che conduce al Mondolè.


L’antica Cappella è stata luogo di culto per lungo tempo in passato e, ancora oggi, è luogo di celebrazione liturgica in particolari occasioni.


Dipinta nel 1899 con figure e modalità semplici ma genuine da qualche pittore locale, è stata oggetto di una ripresa pittorica nel 1988 ad opera del pittore Cattò, in occasione dell’attribuzione del titolo di “luogo della memoria partigiana”.


La Cappella infatti, nel gennaio del 1944, fu teatro di un eccidio nazi-fascista che in quel luogo trucidarono un drappello di partigiani.


La storia della Cappella e del tragico evento partigiano sono raccontati in due pieghevoli a disposizione dei visitatori, predisposti a cura dell’Associazione San Biagio di Miroglio che assicurerà l’apertura del luogo domenica 2 agosto dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17.

 
30/07/2015 12:06
Gli appuntamenti dell'Estate 2015 promossi dall'Associazione San Biagio di Miroglio



Domenica 26 – “Domenica del Pane”
Ore 10.00 Celebrazione Eucaristica a Miroglio; distribuzione del pane nel segno della condivisione e della fraternità
Promozione dell’iniziativa rivolta ai bambini in età scolare chiamati a disegnare e colorare “Vi racconto in un disegno la mia estate”
Promozione della manifestazione “Miroglio in fiore”

Lunedì 27 – “Incontro di preghiera”
Ore 16.30 Chiesa di San Biagio, Miroglio - Recita del S. Rosario; Adorazione Eucaristica e Santa Messa

AGOSTO

Domenica 2 – “Inizia la nostra estate”
Ore 10.00 Apertura al pubblico della Cappella di San Marco al Pellone (orari 10.00-12.00/15.00-17.00)

Venerdì 14 – “Sono un artista”
Ore 15.00 Bambini, Genitori e nonni giocano e lavorano insieme per … “… di che cibo sono?”
Inizia l’esposizione dei disegni dei bambini

Sabato 15 – “Assunzione di Maria Vergine”
Ore 18.00 Santa Messa solenne – al termine Benedizione presso l’edicola della Madonna di Lourdes
Durante l’intera giornata continueranno ad essere esposti i disegni dei bambini
Estrazione premi lotto ruote di Torino e Genova

Domenica 16 – “La Pro Loco invita …”
Ore 20.30 Polentata, con musica e ballo
Durante l’intera giornata continueranno ad essere esposti i disegni dei bambini

Martedì 18 – “Torte in pista”
Ore 15.00/19.00 Consegna delle torte (presso la casa Canonica)
Ore 20.30 Valutazione delle torte pervenute, Asta per le prime tre e Premiazione delle medesime, Degustazione delle torte casalinghe; Premiazione di “Miroglio in fiore”; la serata sarà allietata da musica e balli

Mercoledì 19 – “Piccoli e grandi in gita”
Ore 14.30 Camminata in Crivirola a piedi per i bambini (con invito a Genitori e Nonni) con merenda al sacco

Venerdì 21 – “Divertiamoci insieme prima del commiato”
Ore 15.00 – Realizziamo il nostro murale (insieme a genitori e nonni)
Ore 20.45 – Videoproiezione dei disegni realizzati dai bambini sul tema “Vi racconto in un disegno la mia estate” con premiazione dei disegni stessi; premiazione di tutti i giochi

Sabato 22 – “Arrivederci estate”
Ore 20.45 – Salutiamoci con la grande grigliata “in famiglia”

SETTEMBRE

Sabato 12 – “Festa Patronale del Borgo – Nome di Maria”
Ore 20.45 Adorazione al SS. Sacramento in Chiesa

Domenica 13 – “Festa Patronale del Borgo – Nome di Maria”
Ore 10.00 Santa Messa solenne; seguirà la processione con la statua lignea della Madonna portata a spalla; breve orazione alla Cappella dell’Annunciazione; benedizione del Paese
Ore 14.30 Canti e iniziative in piazza; giochi per i più piccini

OTTOBRE

Domenica 4 – “Giornata del Ringraziamento” per i frutti della terra
Ore 10.00 Celebrazione Santa Messa
Ore 14.30 Giochi per tutti in piazza; consegna “Riccio d’Oro 2015” a persona che si è
particolarmente distinta in opere di carità a favore del prossimo; degustazione di caldarroste locali (distribuzione gratuita negli spazi antistanti la Chiesa)
Parteciperanno “Gli amici di Daniele”

Iniziative del periodo a favore della Parrocchia:
1 - Estrazione lotto di Ferragosto (estrazione di lunedì 17 agosto 2015); saranno premiati i cinque numeri estratti sulla ruota di Torino (per il primo tabellone, e i cinque numeri sulla ruota di Genova per il secondo tabellone)
2 – Nella Canonica è aperta una “Fiera di beneficienza” – 200 estrazioni tutte premiate

L’Associazione San Biagio di Miroglio di Frabosa Sottana, invita tutti i bambini – residenti e villeggianti, ma anche residenti altrove senza vincoli di territorio – a partecipare all’iniziativa "IN UN DISEGNO, VI RACCONTO LA MIA ESTATE".
Nei mesi di luglio e sino al 10 agosto, tutti i bambini che lo desiderano o hanno piacere di partecipare, sono invitati a realizzare, con tecnica e modalità realizzative libere, su fogli di formato A4 (dimensione standard 210x297 millimetri), disegni sul tema indicato.
Nel periodo di ferragosto tutti i disegni pervenuti verranno esposti e, nella serata dedicata alle premiazioni, proiettati per il pubblico; tutti saranno premiati.
I disegni, la cui consegna può già essere fatta a partire dal mese di luglio, devono portare indicato sul retro: nome e cognome dell'artista, data di nascita e recapito telefonico (per informazioni e consegna disegni rivolgersi al numero 347 4890343).
 
29/07/2015 20:53
Alpi dell'Arte 2015 Frabosa Sottana - Rassegna nazionale dell'arte delle Alpi - orari apertura mostra






Di seguito gli orari di apertura della mostra allestita presso la Confraternita dei Santi Giovanni e Bonaventura di Frabosa Sottana (accanto alla chiesa parrocchiale di San Giorgio) dal 25 luglio al 13 settembre 2015


nei fine settimana di seguito specificati:


25-26 luglio

22-23 agosto

29-30 agosto

5-6 settembre

12-13 settembre

con orario sabato dalle 15,30 alle 18,30/ domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 18,30

dall'1 al 16 agosto apertura tutti i giorni come sotto indicato:

dal lunedi al sabato con orario dalle 15,30 alle 18,30
domenica con orario dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 18,30

ingresso gratuito. In orari diversi è possibile visitare la mostra su prenotazione rivolgendosi all'Ufficio Turistico Infopoint Mondolè 0174.244481 (int.1)
 
29/07/2015 20:22
Estate 2015 Frabosa Sottana - Escursioni Mondolè




L’ANELLO DEL KIÉ DEGUSTANDO IL
NOSTRO FORMAGGIO DE.CO

Partenza ore 9,30 da Frabosa Sottana.
Durata escursione circa 3 ore (facile).
Percorso ad anello da Frabosa Sottana, Miroglio, Crevirola, Miroglio, Frabosa Sottana.
Svolgimento: ritrovo davanti all’infopoint mondolè e partenza per escursione,
addentrandoci nel cuore dei nostri freschi boschi, camminando sul crestone che ci
sorprenderà con splendidi panorami, per arrivare fino a Miroglio, seguiremo
imboccando la vecchia strada militare che ci condurrà fino a Crevirola, vecchio borgo
di case in pietra, dove sosteremo per degustare il nostro squisito formaggio De.Co
immersi nei suoni e colori della natura; rientro per Frabosa Sottana costeggiando il
torrente maudagna. (Consigliamo pantalone lungo).
Costo escursione euro 15,00.
Include: accompagnatore naturalistico, degustazione.

IL MUSEO E LE CAVE DI MIROGLIO

Partenza ore 15,00 da Miroglio.
Durata escursione circa 3 ore (facile).
Svolgimento: ritrovo davanti al museo della montagna, visita guidata del museo per
conoscere gli antichi mestieri della nostra cultura popolare; proseguimento per le cave
del pregiato marmo grigio e nero, che raggiungeremo con una bella passeggiata tra i
boschi e panorami rigeneranti.
Al rientro della passeggiata faremo merenda con torta di susine De.Co buonissima!
Costo escursione euro 10,00.
Include: accompagnatore naturalistico, ingresso museo, degustazione.

... sabato 1 - 8 - 22 - 29 agosto

Note: è richiesto un minimo di 6 partecipanti paganti quota intera. Costo escursione per junior (5/12 anni) 50% della quota adulto. Escursioni curate dall'Infopoint Mondolè.
Tutte le escursioni si svolgono in media e alta montagna; è consigliabile un equipaggiamento adeguato: Altre date possibili con minimo 6 partecipanti.

Informazioni e prenotazioni: InfoPoint Mondolé
Frabosa Sottana . Tel. 0174 244481
Prato Nevoso . Tel. 0174 334133 . infopoint@mondole.it

 
16/07/2015 15:34
Alpi dell'Arte, rassegna nazionale dell'arte delle Alpi a Frabosa Sottana inaugurazione sabato 25 luglio





FRABOSA SOTTANA
dal 25 luglio al 13 settembre 2015

presso la Confraternita Santi Giovanni e Bonaventura


Artisti: Regazzoni, Ferretti, Ouvrier (scultura),
Bertola (intaglio), Bottan (pietra ollare), Roberto De Siena (pittura)


Inaugurazione sabato 25 luglio ore 15,30
con mercato De.Co di Frabosa e prodotti delle Alpi



Sarà il Comune di Frabosa Sottana, dopo le esposizioni di Manta e Marmora, a chìudere la terza edizione della rassegna espositiva "Alpi dell'Arte 2015", una mostra senza precedenti che nasce dalla collaborazione fra i Comuni che hanno ottenuto il sostegno e l'aiuto sincero della Regione Autonoma della Valle d'Aosta (in particolare della Presidenza della Giunta Regionale) e anche il supporto economico della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e Cassa di Risparmio di Torino.

Si tratta evento espositivo di rilievo nazionale, che ha interessato questi piccoli Comuni, cerniere tra la terra cisalpina, l'Europa e il bacino Mediterraneo: Manta, Marmora, e adesso Frabosa Sottana, dunque sono stati per sei mesi crocevia di incontri e confronti delle Alpi e delle loro civiltà. Via di scambio e di comunicazione tra i popoli, la montagna alpina ha saputo assumere importanti momenti di vita democratica e creare alte espressioni di valore artistico, che hanno raggiunto l'Europa e le terre oltreoceano.

Negli ultimi decenni tanto Manta quanto Marmora e Frabosa Sottana hanno sempre avuto un forte legame con la civiltà delle Alpi. Oggi questa voglia di unione trasversale di tutte le genti delle Alpi occidentali (dalla Valle d'Aosta alla Contea di Nizza) è espressa nella rassegna "Alpi dell'Arte 2015", che intende verificare lo "stato dell'arte" delle Alpi, raccontando le straordinarie esperienze di sei artisti:

Luciano Regazzoni, Fenis (Ao) - scultore: i soggetti che l'artista predilige sono i personaggi fantastici, gnomi e folletti, che lui realizza attraverso la lavorazione di vecchie radici raccolte nei boschi valdostani;


Silvano Ferretti, Chatillon (Ao) - scultore: nella sua opera traspare la "valdostanità" espressa non solamente in scene di vita scaturite da ambienti montani della valle, ma anche in raffigurazioni che evocano popolari manifestazioni della regione quali le tradizionali "batailles de Reines" e la conosciuta Fiera di Sant'Orso;


Dorino Ouvrier, Cogne (Ao) - scultore: artista che trae dal legno incredibili storie di fatica e di lavoro, di leggende e di feste contadine, di momenti di vita quotidiana nel segno di quella tradizione radicata e profondamente vissuta, che dà vita e sostanza all'esistenza;


Daniella Bertola, Courmayeur (Ao) - intagliatrice: per lei è un ritorno alle origini, in quanto parizialmente originaria proprio della terra Frabosana. Intagliatrice di eccezionale bravura, espone tutte insieme le sue opere più importanti: i fiori di legno, gli oggetti in cuoio intagliato, gli oggetti in legno intagliato (specchi, cornici, bastoni, posate, scodelle, piatti, scatole, lumi ecc..) e alcune sculture;


Cesare Bottan , Bard (Ao) - pietra ollare : nelle sue opere l'autore riesce a modellare e a rendere poesia la nuda pietra, trasmettendoci con le sue opere grandi emozioni e sensazioni;


Roberto De Siena (Cn) - pittura: artista poliedrico (restauratore di vetrate, incisore di vetro, musicista e pittore), colpisce per i vivaci colori e il forte tratto. Strane sagome sembrano lottare e prendere vita; le sue opere sono da gustare con gli occhi immaginando altre realtà.

Al Comune di Frabosa Sottana, insomma, l'onere e l'onore di accogliere i sei artisti in mostra, che attraverso la loro sincera sensibilità trasmettono i valori e l'ancestralità più autentica ed intima delle terre del mito: le Alpi.

A testimonianza di come queste ultime possano ancora oggi esprimere potenzialità e vitalità, proprio in occasione dell'inaugurazione della mostra,verrà infine presentato ufficialmente il nuovo portale telematico "Terre d'Alpe", espressione concreta della rete "Paesi e Paesaggi - Bel Andè/Bel Anar" (di cui Frabosa Sottana è capofila) e innovativo elemento di promozione e valorizzazione dei prodotti montani. Un punto di riferimento dinamico e moderno per la cultura, l'arte, il turismo, l'enogastronomia, l'artigianato e le attività produttive delle terre alpine cuneesi e dell'Alta Langa, sorto anche grazie al sostegno dei popoli fratelli di lingua della Valle d'Aosta e per questo simbolo di unione, amicizia e presa di coscienza dell'identità del popolo alpino.

Frabosa Sottana, 10.07.2015

 
09/07/2015 17:07
Concorso Balcone Fiorito a Frabosa Sottana

 
09/07/2015 12:56
Artesina Estate 2015 programma manifestazioni


VEN 10 - SAB 11 - DOM 12/07/2015
Apertura Artesina Summer Park - Bob, Bike, Tubing

VEN 17 - SAB 18 - DOM 19/07/2015
Apertura Artesina Summer Park - Bob, Bike, Tubing

DOM 19/07/2015
Vespa Raduno - 3a Edizione - Organizzazione Partecipanti tel. 346 7027420

VEN 24 - SAB 25 - DOM 26/07/2015
Apertura Artesina Summer Park - Bob, Bike, Tubing

VEN 31/07/2015
Apertura Giornaliera Artesina Summer Park - fino al 23 Agosto

SAB 01/08/2015
Opening BlackBoard Disco Club - ore 21.00

DOM 02/08/2015
Mercato Artigianale
Polentata in Piazza a cura Hotel Marguareis - Ore 12.00

MER 05/08/2015
Tramonto in Baita con Luca Organetto - ore 19.00

GIO 06/08/2015
Serata Ballo Liscio c/o BlackBoard- ore 21.00

VEN 07/08/2015
Ginnastica - ore 10.00
Lavorare il Feltro (per bambini e adulti) - ore 16.00/18.00
Disco Dance BlackBoard - ore 21:00

SAB 08/08/2015
Ginnastica - ore 10.00
BabyZoo - ore 16.00
Lavorare a Maglia con Simona - ore 17.30
Cena dell'Amicizia c/o Ristorante Il Carro - ore 20.00

DOM 09/08/2015
Trecking Balma Cima Mondolè - ore 08.30
Mercato Artigianale
Polenta in Piazza a cura dell'Hotel Marguareis - ore 12.00
Street Artesina - ore 15.00/18.00
Disco Dance BlackBoard - ore 21.00

LUN 10/08/2015
Ginnastica - ore 10.00
Torneo di Pallavolo - ore 12.00
Luca Organetto, musica e balli occitani - ore 16.00/18.00
Disco Dance BlackBoard - ore 21.00

MAR 11/08/2015
Natural Lab (corso Bambini) - ore 10.00
Baby Zoo - ore 16.00
Topolino Show - ore 18.00
Disco Dance BlackBoard - ore 21.00

MER 12/08/2015
Ginnastica - ore 10.00
Festa di Nonna Papera, Gara di Torte - ore 16.00
Corso Mountain Bike - ore 16.00/18.00
Disco Dance BlackBoard - ore 21.00

GIO 13/08/2015
Il Mondo delle Api (adulti) - ore 10.00
Torneo Scala 40 e Torneo Yu-Gi-Oh - ore 15.30
Baby Zoo - ore 16.00
Serata Ballo Liscio c/o BlackBoard - ore 21.00

VEN 14/08/2015
Ginnastica - ore 10.00
Torneo Calcetto - ore 15.30
Il Burattinaio - ore 16.00/18.00
Braciolata in Piazza - ore 18.00
Swing and Soda Band in concerto - ore 21.00

SAB 15/08/2015
Briciole di Solidarietà
Tombolone di Ferragosto - ore 16.00
Braciolata in Piazza - ore 18.00
Disco Dance BlackBoard - ore 21.00

DOM 16/08/2015
Trekking Fonte del Bontempo - ore 10.00
Mercato Artigianale
Polenta in Piazza a cura dell'Hotel Marguareis - ore 12.00
Torneo di Basket
Corso di Mountain Bike - ore 15.30
Braciolata in Piazza - ore 18.00
Disco Dance BlackBoard - ore 21.00

LUN 17/08/2015
Trekking Forte del Bontempo - ore 10.00
Caccia al Tesore per Bambini e Ragazzi - ore 16.00
Lavorare il Feltro - ore 17.00/19.00
Disco Dance BlackBoard - ore 21:00

MAR 18/08/2015
Ginnastica - ore 10.00
Corso di Bigiotteria per adulti - ore 16.00
Baby Zoo e Tata Folk - ore 16.00

MER 19/08/2015
Ginnastica - ore 10.00
Baby Circus - ore 16.00
Tramonto in Baita con Luca Organetto - ore 19.00

GIO 20/08/2015
Trekking Cima Durand - ore 10.00
Cotto e Mangiato di Simo - ore 17.30

VEN 21/08/2015
Ginnastica - ore 10.00
Baby Circus - ore 16.00

SAB 22/08/2015
Ginnastica - ore 10.00
Baby Circus - ore 16.00
Cena dell'Amicizia c/o Ristorante Il Carro - ore 20.00

DOM 23/08/2015
Ginnastica - ore 10.00
Mercato Artigianale
Polenta in Piazza a cura dell'Hotel Marguareis - ore 12.00


 
07/07/2015 21:15
Conclusa con grande successo la seconda edizione del Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana




L'OMAGGIO A NADINE GORDIMER, L'ALIMENTAZIONE E GLI INSEDIAMENTI RURALI PASTORALI IN ALTA QUOTA AL CENTRO DELLA SECONDA EDIZIONE DEL SALONE DEL LIBRO DI MONTAGNA DI FRABOSA SOTTANA. l'EVENTO PROMOSSO DALL'ASSOCIAZIONE CULTURALE VALLE MAUDAGNA



Frabosa Sottana (CN) 7 luglio 2015 – Si è conclusa domenica luglio con l’omaggio a Nadine Gordimer, premio Nobel 1991 per la letteratura ad un anno dalla sua scomparsa avvenuta il 14 luglio dello scorso anno a Johannesburg la seconda edizione del “Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana”.

Un pubblico numeroso ha seguito l’interessantissima conferenza ravvivata dalla presenza della figlia della grande scrittrice sudafricana, Oriane Gawronsky, della vice presidente dell’Associazione Culturale Gli Spigolatori, Giuliana Bagnasco e di Yvonne Fracassetti, curatrice della critica al breve racconto L.U.C.I.E. ambientato a Pianvignale frazione di Frabosa Sottana.

Oriane Gawronsky, molto disponibile, ha raccontato aneddoti della vita della madre Nadine, del grande rapporto di amicizia con Nelson Mandela e dell’amore che aveva per l’Italia ed in particolare del monregalese dove sovente, in estate, amava soggiornare con la figlia.



Il Salone del Libro di Montagna ideato da Gianni Dulbecco del sito web www.frabosasottana.com, organizzato dall’Associazione Culturale Valle Maudagna in collaborazione con l’Associazione San Biagio di Miroglio, si è svolto presso l’Albergo Italia in via Principe Umberto 15 a Frabosa Sottana, in provincia di Cuneo.

Rispetto a quella che lo scorso anno segnò il debutto dell’evento, la seconda edizione del Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana, ha inteso diversificare ed ampliare l’offerta puntando sulla valorizzazione del territorio attraverso l’enogastronomia e la valorizzazione delle De.Co. puntando sulle potenzialità offerte, dal punto di vista turistico, dalle scoperte archeologiche del Progetto Ethwal promosso da Francesco Carrer docente del Dipartimento di Archeologia dell’Università inglese di York. Il progetto finanziato dalla Comunità Europea ha permesso di condurre ricerche e scavi su di un’area molto vasta in alta Valle Maudagna.

In un’affollata sala Convegni dell’albergo Italia, l’archeologo ha reso noti i risultati degli scavi effettuati sul “Gias della Brignola”, un insediamento rurale pastorale che, attraverso le indagini con il “carbonio 14”, ha consentito di far risalire la struttura ai primi decenni del 1500. Il professor Carrer, facendo una interessante analogia, ha messo volutamente nella prima slide la foto del Santuario di Vicoforte e quella del “Casot della Brignola” facendo osservare che entrambi, seppur con scopi diversi:  uno religioso l’altro legato alla pastorizia, erano nati nello stesso periodo. La ricaduta di questo lavoro, da un punto di vista turistico, può indiscutibilmente costituire un ottimo volano per l'economia di tutto il comprensorio.






La seconda edizione del Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana ha preso il via sabato mattina alle ore 10 con il tradizionale taglio del nastro, avvenuto alla presenza di alcuni Sindaci dei comuni limitrofi, di buona parte degli amministratori del Comune di Frabosa Sottana e del Vice Presidente dell’UNCEM Piemonte, Marco Bussone che ha portato i saluti del Presidente Libo Riba che per motivi di salute non ha potuto presenziare. Bussone ha sottolineato l’impegno, la grandissima passione per il territorio, la comunità, le iniziative. “Il salone del libro di Frabosa - ha detto - dimostra che le potenzialità di queste vallate sono uniche e inesauribili, tesoro importante per i turisti e le comunità, valorizzando le tradizioni e i prodotti del territorio”.

Il Sindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino ha esordito dimostrando grande gratitudine agli organizzatori per questa iniziativa alla quale il Comune ha concesso il patrocinio. “Il Salone del Libro di Montagna – ha detto - è una grande occasione per la nostra comunità, un momento di riflessione sulla bellezza e sulle opportunità di sviluppo e valorizzazione del nostro territorio montano. Voglio ringraziare sin d’ora gli scrittori, i giornalisti e le case editrici che hanno dato lustro, con la loro partecipazione, a questa seconda edizione del Salone”.




CIBO E IDENTITA’ LOCALE



Non è mancato il legame con il cibo, argomento al centro dell’attenzione dell’EXPO di Milano. “Cibo e identità locale–sistemi agroalimentari e rigenerazione di comunità” è stato il tema del convegno e titolo del libro edito dal Centro Studi Valle Imagna, che il professor Michele Corti, autore dell’opera con Sergio De la Pierre e Stella Agostini ha sviluppato presso la sala convegni dell’Albergo Italia.

Uno studio approfondito e articolato per segnalare i processi virtuosi innescati in sei distretti lombardi grazie alla riscoperta dei prodotti tipici dell’enogastronomia.  Corti & soci hanno ricostruito alcuni “modelli” esemplari di sviluppo locale in cui la difesa e la valorizzazione del patrimonio legato ai sistemi agroalimentari locali tradizionali ha innescato processi virtuosi di rigenerazione comunitaria, all’insegna di proposte autosostenibili.

“Cibo e identità locale” mette in relazione l’esperienza di Gandino con il Mais spinato con altri cinque sistemi agroalimentari lombardi di eccellenza: il grano saraceno di Teglio, il vitigno urbano Pusterla di Brescia, l’asparago di Mezzago, lo stracchino all’antica di Corna Imagna e il bitto della Val Gerola.


IL SALONE DEL LIBRO DI MONTAGNA HA PROMOSSO  LE DE.CO DELLA VALLE MAUDAGNA


Gli organizzatori del Salone del libro di Montagna hanno voluto portare i riflettori anche sulla specificità di alcuni tra i più apprezzati prodotti alimentari della zona. Lo hanno fatto  promuovendo i prodotti a marchio De.Co (Denominazione Comunale di Origine) contrassegno che certifica la provenienza di un determinato prodotto del comparto enogastronomico o artigianale.

Si tratta di uno strumento atto a valorizzare un preciso territorio che si presta a molteplici opportunità di marketing territoriale. E’ frutto di un serio lavoro di analisi e censimento atto ad individuare quelli che sono i prodotti che rappresentano il territorio stesso: ne precisa le metodologie di elaborazione e ne valorizza il metodo tradizionale al fine di accrescere il senso di appartenenza di una comunità.

Recentemente il Comune di Frabosa Sottana ha riconosciuto tre De.Co: il Formaggio Moscon; i Ravioli Frabosani di castagne e la Torta di Ramassin.





GLI “INCONTRI CON GLI AUTORI”


L’appuntamento cardine del Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana è stato quello legato agli incontri con gli autori. Il programma ha visto alternarsi nell’ambito della “due giorni”, di fronte ad una interessata platea una decina di stimati apprezzati scrittori che illustreranno le loro opere.

Qui di seguito i nomi degli Autori che si sono alternati nelle prsentazioni librarie presso la Sala Convegni Albergo Italia:

Gabriele Gallo “Le Alpi Marittime” (Daniela Piazza Editore); Bruno Vallepiano “Oscuri Percorsi” (Araba Fenice Edizioni); Giorgio Ferraris “Racconti del treno” (Araba Fenice Edizioni); Michele Corti “Cibo e identità locale” (Centro Studi Valle Imagna); Francesco Carrer “Il Progetto Ethwal, gli insediamenti rurali pastorali in alta quota della Valle Maudagna” (University of York); Paola Scola “Eroi nel fango” (Araba Fenice Edizioni); Christian Roccati “Sette nero” (Il Geko Edizioni) e “Sentieri di neve” (Edizioni del Capricorno); Gianni Ferrero e Paolo Pavarino “Timballo di pere martine” omaggio a Vittorio Bertolino (Araba Fenice Edizioni); Alessandro Beltrame “Jel Tegermen il mulino a vento”.

ESPOSIZIONE CASE EDITRICI E PRODOTTI LOCALI


Nella “due giorni” del Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana il piazzale interno dell’albergo Italia ha ospitato alcuni stand presso i quali alcune tra le più note case editrici hanno esposto le migliori produzioni librarie aventi come tema la montagna a 360 gradi.

Il Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana si è svolto ad ingresso libero. 




 
04/07/2015 15:25
Programma manifestazioni Estate 2015 Comune di Frabosa Sottana




Di seguito il programma delle manifestazioni Estive organizzate dalla Pro Loco Frabosa Sottana, dall'Associazione San Biagio di Miroglio e dal Forum Giovanile Comunale


LUGLIO


Sabato 4/07 e Domenica 5/07 FRABOSA SOTTANA (Albergo Italia) 2° SALONE DEL LIBRO DI MONTAGNAa cura dell’Associazione Culturale Valle Maudagna.

Sabato 11/07 Frazione ALMA – ore 20,30 Cena BENEFICA PRO ANIMALI in collaborazione con l’Associazione UNA ZAMPA PER LA VITA

Sabato 18/07 Frazione ALMA – ore 20,30 CENA AL CONTRARIO Dal digestivo all’antipasto…

Sabato 25/07 FRABOSA SOTTANA – Confraternita ore 15,30 INAUGURAZIONE RASSEGNA NAZIONALE DELL’ARTE DELLE ALPI in collaborazione con la Regione Autonoma Valle d’Aosta in allestimento fino al 13-09

Sabato 25/07 Frazione GOSI – FESTIVITA’ DI S.ANNA ore 18,30 Santa Messa -20,30 SERATA GASTRONOMICA

Sabato 25/07 * FRABOSA SOTTANA – BALCONE FIORITO una gara in tutta Frabosa Sottana per il balcone con i fiori più belli e meglio allestito. Per partecipare chiamare il numero 340.3133945 entro il 22 luglio

Domenica 26/07 Frazione MIROGLIO – DOMENICA DEL PANE Ore 10,00 Celebrazione Eucaristica a Miroglio; distribuzione del pane nel segno della condivisione e della fraternità.

Sabato 1/08 Frazione ALMA – Festività MADONNA DELLA NEVE Ore 20,30 serata GASTRONOMICA E MUSICA

Domenica 2/08 Frazione MIROGLIO – INIZIA LA NOSTRA ESTATE ore 10,00 Apertura al pubblico della Cappella di San Marco al Pellone

Domenica 2/08 Frazione ALMA – Festività MADONNA DELLA NEVE ore 11,00 Santa Messa – ore 20,30 serata GASTRONOMIA E MUSICA

Lunedi 3/08 Frazione ALMA – Festività MADONNA DELLA NEVE ore 20,30 GRAN POLENTATA E MUSICA

Giovedi 6/08 Frazione ALMA – ore 20,30 GRAN GRIGLIATA E BIRRA

Venerdi 7/08 FRABOSA SOTTANA – Piazza dei Caduti TOPOLINO NEL SELVAGGIO FAR WEST Spettacolo dal vivo per grandi e piccini a cura di Miletto Production.

Sabato 8/08 PARCO DELCAUDANO – INAUGURAZIONE MOSTRA CONCORSO FOTOGRAFICOtutti i pomeriggi dalle 14,30 alle 17,30 fino al 23/08

Sabato 8/08 Frazione PIANVIGNALE SEGUI LA STELLA… Ore 17,00 Santa Messa ore 20,30 serata GASTRONOMIA E MUSICA

Domenica 9/08 PARCO DEL CAUDANO – Ore 10,30 MELODIE NEL BOSCO concerto di arpa a cura della Maestra Valentina Meinero. Ingresso libero.

Domenica 9/08 Frazione PIANVIGNALE …ASPETTANDO IL PRESEPE VIVENTE Ore 20,30 GRAN POLENTATA E MUSICA

Lunedi 10/08STAR TREKKING in occasione della Notte di San Lorenzo il Forum Giovanile Comunale Vi accompagna in una camminata notturna sotto le stelle a Prato Nevoso.

Martedi 11/08 FRABOSA SOTTANA – Piazza dei Caduti ore 15,00 POMERIGGIO DEI BAMBINI Gonfiabili e Nutella Party.

Mercoledi 12/08 FRABOSA SOTTANA –Piazza dei Caduti ore 20,30 GRAN POLENTATA E MUSICA

Giovedi 13/08 PARCO DEL CAUDANO V CONCORSO DI PITTURA libera scelta del supporto e della tecnica pittorica sul tema “il Bosco”. Ore 9,30 – 18,30 Timbratura delle tele. Consegna entro le ore 18,00 di Venerdi 14/08. Le opere verranno esposte presso la biglietteria del Parco del Caudano fino al 23/08.

Venerdi 14/08 Frazione MIROGLIO SONO UN ARTISTA Ore 14,30 Bambini, Genitori e nonni lavorano per …”di che cibo sei?”

Venerdi 14/08 FRABOSA SOTTANA – Ore 20,00 APERITIVO DOLCE con musica, cocktail, birre e dolci a volontà. A cura del Forum Giovanile Comunale

Domenica 16/08 Frazione MIROGLIO – ore 20,30 GRAN POLENTATA E MUSICA

Lunedi 17/08 FRABOSA SOTTANA – Piazza dei Caduti – ore 21,00 SCATTI D’AUTORE Videoproiezione degli scatti del noto fotografo naturalistico Marco Gaiotti.

Martedi 18/08 FRABOSA SOTTANA – Piazza dei Caduti ore 15,00 POMERIGGIO DEI BAMBINI rottura delle Pignatte, merenda e Festa dei Palloncini

Mercoledi 19/08Frazione MIROGLIO ANDIAMO IN CRIVIROLA ore 14,30 Camminata a piedi per i bambini (con invito a Genitori e Nonni) con merenda al sacco

Mercoledi 19/08 FRABOSA SOTTANA – Piazza dei Caduti – ore 19,00 APERITIVO MAGICO Degustazione di vini piemontesi e friulani accompagnati da prodotti tipici del territorio. Special guest Mago Ticket

Venerdi 21/08 frazione MIROGLIO – DIVERTIAMOCI INSIEME ore 14,30 Divertimenti per i bambini ore 20,45 Videoproiezione dei disegni realizzati dai bambini sul tema “vi racconto in un disegno la mia estate” con premiazione dei disegni stessi; premiazione di tutti i giochi.

Sabato 22/08 PARCO DEL CAUDANO – FESTIVITA’ DI SAN BERNARDO ore 18,30 Merenda Sinoira (prenotazione obbligatoria 339.5928256): degustazione di prodotti tipici con a seguire possibilità di visitare le grotte in notturna.

Domenica 23/08 PARCO DEL CAUDANO – Ore 18,00 PREMIAZIONE CONCORSO DI FOTOGRAFIA E CONCORSO DI PITTURA con Aperitivo Dolce.

SETTEMBRE

Sabato 12/09 frazione MIROGLIO FESTA PATRONALE DEL BORGO –NOME DI MARIA ore 10,45 Adorazione al SS. Sacramento

Domenica 13/09 frazione MIROGLIO – FESTA PATRONALE DEL BORGO – NOME DI MARIA ore 10,00 Santa Messa solenne; seguirà la processione con la statua lignea della Madonna portata a spalla; breve orazione alla Cappella dell’Annunciazione; benedizione del Paese. Ore 14,30 Canti e iniziative in piazza; giochi per i più piccini.

Sabato 19/09 FRABOSA SOTTANA 3° ENDURANCE QUAD "170 KM" di adrenalina pura in notturna. Dalle 12,00 birra, panini e musica non stop fino alla sera. Ore 19,30 CENA DEI PILOTI (aperta a tutti); ore 21,30 PARTENZA dei quad.

 
03/07/2015 15:18
Estate 2015 Calendario eventi del Mondolè



PROGRAMMA ESTATE 2015


MERCOLEDÌ 15 LUGLIO
Serata con orchestra di Nanni Bruno con ballo liscio e animazione di gruppo.Gala Palace di Frabosa Sottana

DAL 16 LUGLIO TUTTI I GIOVEDÌ
Musica revival anni 60/70/80/90 con Erre Digei.Gala Palace di Frabosa Sottana

SABATO 18 LUGLIO
Inaugurazione dei primi sentieri del BIKEPARK nella zona Conca di Prato Nevoso.Dalle ore 10,00 alle ore 18,00 si potrà utilizzare la seggiovia per correre sulle 3 piste preparate per il Bike Park
Dalle ore 18,00 fino a notte fonda Festa alla Baita White House di Prato Nevoso con grigliata e musica con DJ Reghezza
ore 20.00 Grigliata con selezioni birre artigianali presso Osteria Le Stalle a Prato Nevoso

VENERDÌ 24 LUGLIO
Serata di musica latina cubana con ospite dal vivo la bella Belen Lopez .Gala Palace di Frabosa Sottana.

SABATO 25 LUGLIO
ore 18.30 Apericena con paella e sangria presso Baita Ski Grill a Prato Nevoso
DAL 25 LUGLIO AL 13 SETTEMBRE “Alpi e Arte” a Frabosa Sottana presso la Chiesa della Confraternita.Evento espositivo di rilievo nazionale in cui le Alpi e la loro millenaria civiltà incontrano l'arte.

TUTTI I SABATI DI AGOSTO
Serata country con Lucy Country Dance dove potrete imparare il ballo country e gustare birre artigianali con hamburger indimenticabili!!!Gala Palace di Frabosa Sottana

SABATO 1 AGOSTO
Ore 9,30 Partenza da Frabosa Sottana di fronte all'Infopoint Mondolè per l'escursione “L'anello del Kiè degustando il nostro formaggio de.co” che ci condurrà all'interno dei nostri boschi,fino al vecchio borgo di case in pietra di Crevirola dove degusteremo il nostro squisito formaggio.Costo dell'escursione € 15,00 sono inclusi accompagnatore naturalistico e degustazione.E' gradita la prenotazione presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.244481 Frabosa Sottana
Ore 15,00 Partenza dal Museo della Montagna con visita guidata all'interno del Museo,proseguiremo con una bella passeggiata tra i boschi che ci porterà fino alle cave del pregiato marmo grigio e nero.Al rientro della passeggiata merenda con la buonissima torta di susine de.co.Costo dell'escursione € 10,00 sono inclusi accompagnatore,ingresso museo e merenda.E' gradita la prenotazione presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.244481 Frabosa Sottana

DOMENICA 2 AGOSTO
2° Trofeo Mondolè gare cross country a Frabosa Sottana..Per informazioni:Infopoint Mondolè 0174,244481

SABATO 1 AGOSTO
Cena Saracena presso Osteria Le Stalle a Prato Nevoso

DOMENICA 2 AGOSTO
Festa Rifugio Balma a Prato Nevoso

Mercoledì 5 agosto
Gribaudo Orchestra .Gala Palace di Frabosa Sottana

SABATO 8 AGOSTO
ore 10.30 /12.00 “ASCOLTIAMOCI IN NATURA “ Lezioni di yoga eseguite da un’insegnate qualificata,che vi accompagnerà in un’esperienza unica e coinvolgente a contatto con la natura circondati da uno splendido panorama.Le lezioni gratuite si svolgeranno nella zona Conca a Prato Nevoso
ore 14,30 GIOCHI A QUATTRO ZAMPE” In collaborazione con l'Associazione “Baulandia”,associazione che si prodiga per trovare una casa a tanti randagi infelici,nella convinzione che ogni cane meriti una vita dignitosa e l'amore di una famiglia,Sabato 8 agosto alle ore 14,30 vi aspettiamo per una giornata speciale dedicata ai nostri amici quadrupedi.Vi invitiamo a trascorrere un pomeriggio di giochi a quattro zampe,in cui i bambini e le loro famiglie apprenderanno divertendosi come vivere al meglio la relazione con i propri fedeli amici,sperimentando in prima persona il rapporto con la natura e gli animali attraverso attività ludiche. Non potete assolutamente mancare all'appuntamento con i vostri pelosi compagni a quattro zampe.All'evento parteciperà anche l'Associazione “Una zampa per la vita”,associazione no-profit che si occupa e promuove l'adozione per i gatti abbandonati.La giornata è gratuita e aperta a tutti vi aspettiamo alle 14,30 in zona Conca a Prato Nevoso.
Ore 9,30 Partenza da Frabosa Sottana di fronte all'Infopoint Mondolè per l'escursione “L'anello del Kiè degustando il nostro formaggio de.co” che ci condurrà all'interno dei nostri boschi,fino al vecchio borgo di case in pietra di Crevirola dove degusteremo il nostro squisito formaggio.Costo dell'escursione € 15,00 sono inclusi accompagnatore naturalistico e degustazione.E' gradita la prenotazione presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.244481 Frabosa Sottana
Ore 15,00 Partenza dal Museo della Montagna con visita guidata all'interno del Museo,proseguiremo con una bella passeggiata tra i boschi che ci porterà fino alle cave del pregiato marmo grigio e nero.Al rientro della passeggiata merenda con la buonissima torta di susine de.co.Costo dell'escursione € 10,00 sono inclusi accompagnatore,ingresso museo e merenda.E' gradita la prenotazione presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.244481 Frabosa Sottana
ore 20.00 Cena piemontese presso Baita Ski Grill a Prato Nevoso
ore 21.00 Musica dal vivo con il divertentissimo gruppo VANILE 45 Borgo Stalle Lunghe Prato Nevoso
Gara notturna di golf 9 buche a Prato Nevoso

DOMENICA 9 AGOSTO
ore 9.00 Escursione nei sentieri intorno a Prato Nevoso con degustazione in malga dei formaggi tipici .“UNA GIORNATA IN MALGA” .Le nostre Malghe aprono le porte alle famiglie con l’obiettivo di offrire un’occasione di apprendimento attraverso un contatto reale con l’ambiente e gli animali..Seguiremo da vicino la trasformazione dal latte in prelibati formaggi, la magia della ricotta e del burro di malga. La giornata è gratuita e aperta a tutti.E' gradita la prenotazione presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.334133.
ore 10.30/12.00 Lezione di Yoga nella zona Conca a Prato Nevoso
ore 12.00 Gruppo I Coitoni alla Baita del Verde a Prato Nevoso
ore 14.00 Trofeo gara MTB in Conca a Prato Nevoso
ore 17.00/21.00 Spettacolo per bambini “Topolino dal Vivo” nel piazzale dei Mirtilli a Prato Nevoso

LUNEDI 10 AGOSTO
ore 10.30/12.00 Lezione di Yoga nella zona Conca a Prato Nevoso
ore 18.30 ARTE VINO e MUSICA Borgo Stalle Lunghe (inaugurazione panchina Gigante di Chris Bangle) a Prato Nevoso

MARTEDÌ 11 AGOSTO
ore 10.30/12.00 Lezione di Yoga nella zona Conca a Prato Nevoso
ore 21.00 Musica dal vivo con il gruppo Groovjet Borgo Stalle Lunghe a Prato Nevoso

MERCOLEDI 12 AGOSTO
ore 10.30/12.00 Lezione di Yoga nella zona Conca Prato Nevoso

GIOVEDI 13 AGOSTO
ore 10.30/12.00 Lezione di Yoga nella zona Conca Prato Nevoso
ore 21.00 Musica dal vivo con il gruppo Suxba Borgo Stalle Lunghe a Prato Nevoso

VENERDI 14 AGOSTO
ore 10.30/12.00 Lezione di Yoga nella zona Conca a Prato Nevoso
ore 14.30 CIRCOBUS :IL CIRCOBUS MACRAMÈ...un vero e proprio laboratorio di arte circense aperto a tutti per sperimentare insieme gli attrezzi del circo. Il CIRCOBUS MACRAME' prevede l’allestimento di uno spazio Gioco-Circo con diverse postazioni (laboratori aperti) in cui i bambini presenti, ma anche gli adulti, potranno sperimentare attività e attrezzature legate alle arti circensi (trampoli francesi, plancia d'equilibrio con filo, laboratori di clownerie, piatti cinesi, flowerstick, clave, palline, diaboli, monocicli). Sarà possibile creare uno spazio dedicato all'Acrobatica Aerea, dove si potranno utilizzare tessuti aerei, cerchio e trapezio. L'appuntamento è gratuito.ZonaConca a Prato Nevoso
ore 21.00 Fatti travolgere dal “RITMO DE LA NOCHE” di Prato Nevoso .Gli insegnanti Lino e Graziella ci accompagneranno in un fantastico viaggio caraibico dalle coinvolgenti sonorità latino americane.La serata avrà inizio alle ore 21,00 con una pratica guidata dai maestri,per scaldarsi un po',a seguire una emozionante esibizione eseguita da ballerini professionisti...e finalmente ci potremo scatenare, fino a notte fonda,al ritmo della musica suonata dal dj Lino.La serata è gratuita e aperta a tutti.Zona Conca a Prato Nevoso

SABATO 15 AGOSTO
ore 10.30/12.00 Lezione di Yoga nella zona Conca a Prato Nevoso
ore 21.00 Dj set al Borgo Stalle Lunghe Prato Nevoso
Gara notturna di golf 9 buche di Ferragosto con grigliata a Prato Nevoso

DOMENICA 16 AGOSTO
ore 9.00 Escursione nei sentieri intorno a Prato Nevoso con degustazione in malga dei formaggi tipici .“UNA GIORNATA IN MALGA” Le nostre Malghe aprono le porte alle famiglie con l’obiettivo di offrire un’occasione di apprendimento attraverso un contatto reale con l’ambiente e gli animali. .Seguiremo da vicino la trasformazione dal latte in prelibati formaggi, la magia della ricotta e del burro di malga. La giornata è gratuita e aperta a tutti.E' gradita la prenotazione presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.334133.

ore 10.30/12.00 Lezione di Yoga nella zona Conca a Prato Nevoso

ore 12.00 Gruppo I Coitoni alla Baita del Verde a Prato Nevoso

SABATO 22 AGOSTO
Ore 9,30 Partenza da Frabosa Sottana di fronte all'Infopoint Mondolè per l'escursione “L'anello del Kiè degustando il nostro formaggio de.co” che ci condurrà all'interno dei nostri boschi,fino al vecchio borgo di case in pietra di Crevirola dove degusteremo il nostro squisito formaggio.Costo dell'escursione € 15,00 sono inclusi accompagnatore naturalistico e degustazione.E' gradita la prenotazione presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.244481 Frabosa Sottana
Ore 15,00 Partenza dal Museo della Montagna con visita guidata all'interno del Museo,proseguiremo con una bella passeggiata tra i boschi che ci porterà fino alle cave del pregiato marmo grigio e nero.Al rientro della passeggiata merenda con la buonissima torta di susine de.co.Costo dell'escursione € 10,00 sono inclusi accompagnatore,ingresso museo e merenda.E' gradita la prenotazione presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.244481 Frabosa Sottana

ore 20.00 Cena solo bollito presso Baita Ski Grill a Prato Nevoso

DOMENICA 23 AGOSTO
ore 9.00 Escursione nei sentieri intorno a Prato Nevoso con degustazione in malga dei formaggi tipici. UNA GIORNATA IN MALGA” Le nostre Malghe aprono le porte alle famiglie con l’obiettivo di offrire un’occasione di apprendimento attraverso un contatto reale con l’ambiente e gli animali. Seguiremo da vicino la trasformazione dal latte in prelibati formaggi, la magia della ricotta e del burro di malga. La giornata è gratuita e aperta a tutti.E' gradita la prenotazione presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.334133.
ore 12.00 Gruppo I Coitoni alla Baita del Verde a Prato Nevoso

MERCOLEDÌ 26 AGOSTO
Serata con orchestra di Nanni Bruno con ballo liscio e animazione di gruppo presso il Gala Palace di Frabosa Sottana

SABATO 29 AGOSTO
Ore 9,30 Partenza da Frabosa Sottana di fronte all'Infopoint Mondolè per l'escursione “L'anello del Kiè degustando il nostro formaggio de.co” che ci condurrà all'interno dei nostri boschi,fino al vecchio borgo di case in pietra di Crevirola dove degusteremo il nostro squisito formaggio.Costo dell'escursione € 15,00 sono inclusi accompagnatore naturalistico e degustazione.E' gradita la prenotazione presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.244481 Frabosa Sottana
Ore 15,00 Partenza dal Museo della Montagna con visita guidata all'interno del Museo,proseguiremo con una bella passeggiata tra i boschi che ci porterà fino alle cave del pregiato marmo grigio e nero.Al rientro della passeggiata merenda con la buonissima torta di susine de.co.Costo dell'escursione € 10,00 sono inclusi accompagnatore,ingresso museo e merenda.E' gradita la prenotazione presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.244481 Frabosa Sottana
ore 20.00 Cena di fine estate presso Baita Ski Grill a Prato Nevoso

SABATO 5 SETTEMBRE
ore 20.00 Cena di montagna con ricette della tradizione presso Osteria Le Stalle a Prato Nevoso
 
13/04/2015 20:56
La Fiera di San Giorgio - Frabosa Sottana 23/26 aprile 2015

 
08/04/2015 19:52
Ritorna il Salone del Libro di Montagna a Frabosa Sottana il 4-5 luglio 2015






Il "Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana"  ideato da Gianni Dulbecco curatore del sito frabosasottana.com, è organizzato dall'Associazione Culturale Valle Maudagna in collaborazione con l'Associazione San Biagio di Miroglio, l'albergo Italia ed il patrocinio del Comune di Frabosa Sottana. 

La partecipazione alla seconda edizione del "Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana" è gratuita. La manifestazione avrà inizio sabato 4 luglio alle ore 10 con la cerimonia dell'inaugurazione ufficiale. Gli orari del salone saranno i seguenti: sabato dalle 10,30 alle 13,00 e dalle 14,30 alle 19,00. Domenica dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 19,00.


Le case editrici che desiderano partecipare con le proprie pubblicazioni devono comunicare l'adesione entro il 30 aprile 2015 ai seguenti indirizzi mail:


salonelibromontagna@gmail.com oppure info@frabosasottana.com

Le pubblicazioni, accolte per la nostra dovranno trattare i vari aspetti della montagna e dell'esplorazione approfondendo e promuovendo la conoscenza di territori e culture.

Possono essere iscritte/i

• Guide turistiche, escursionistiche, alpinistiche, di arrampicata, ciclistiche, di mountain-bike, spleoeologiche, ecc;
• Studi e saggi: flora, fauna, geografia, politica, geologia, ambiente, archeologia, storia, guera, arte, architettura, artigianato, filosofia, religione, etnografia, folklore, gastronomia, ecc;
• Libri fotografici,
• Opere letterarie: romanzi e poesie ambientati in terre di montagna;
• Reportages di viaggi e spedizioni;
• Volumi sulla storia alpinistica,
• biografie ed autobiografie di alpinisti.

La manifestazione avrà luogo presso l'Albergo Italia di Frabosa Sottana via Principe Umberto 15.

Verrà messo a disposizione degli espositori il piazzale interno dell'albergo dove troveranno spazio i gazebo e le bancarelle. Per le presentazioni dei libri e l'incontro con gli scrittori, sarà utilizzata la sala convegni a piano terra.













Sopra alcune immagini del 1° Salone del Libro di Montagna del 2014

La manifestazione avrà luogo presso l'Albergo Italia di Frabosa Sottana via Principe Umberto 15.
Verrà messo a disposizione degli espositori il piazzale interno dell'albergo dove troveranno spazio i gazebo e le bancarelle. Per le presentazioni dei libri e l'incontro con gli scrittori, sarà utilizzata la sala convegni a piano terra.

 
07/04/2015 18:07
L'Associazione Turistica Pro Loco di Frabosa Sottana elegge il suo direttivo per i prossimi tre anni




Assemblea straordinaria martedì 14 aprile presso i locali sotterranei del “Gala Palace”. Saranno nominati anche i membri del consiglio dei revisori dei conti


FRABOSA SOTTANA - Un appuntamento fondamentale, una data da contrassegnare con il circolino rosso sul calendario. Martedì 14 aprile i cittadini del comune di Frabosa Sottana sono convocati in assemblea straordinaria (prima convocazione ore 18,45, seconda convocazione ore 20,45) per intavolare una discussione sui punti all’ordine del giorno, che prevede l’elezione del consiglio direttivo dell’Associazione Turistica Pro Loco per i prossimi tre anni unitamente alla nomina dei componenti del collegio dei revisori dei conti. La riunione avrà luogo presso la sede della Pro Loco stessa, situata nei locali sotterranei del “Gala Palace” di Frabosa Sottana e, come conferma l’attuale presidente Paolo Voarino, «sarà validamente costituita secondo le norme statutarie. Auspico una nutrita partecipazione e confesso che sarei felice se entrassero in Pro Loco non solo abitanti del capoluogo, ma anche delle frazioni. Essere volontari e organizzare attività non dev’essere visto come un dovere, quando lo si fa per il proprio comune: a luglio saranno quindici anni che opero nel turismo frabosano, dunque penso proprio di aver imparato qualcosa». Voarino, inoltre, pone l’accento sulla situazione in essere dell’associazione: «In questo momento i fondi a nostra disposizione sono esigui, al pari degli elementi attivi, ma, nonostante ciò, negli ultimi dieci mesi abbiamo ideato innumerevoli manifestazioni e un presepe vivente di alto livello. Ci vuole impegno, ma alla fine si prova grande soddisfazione e ci si diverte»
 
02/04/2015 10:18
A Frabosa Sottana è nata l'Associazione Culturale Valle Maudagna






COMUNICATO STAMPA



Frabosa Sottana (CN) 31 marzo 2015 – E’ stata costituita nei giorni scorsi l’Associazione Culturale Valle Maudagna. Tra le principali finalità della neo nata associazione, che ha istituito la propria sede a Frabosa Sottana (CN), quella di svolgere attività in campo culturale finalizzata alla promozione dell’intero territorio della Valle Maudagna valorizzando gli aspetti storici, archeologici e le antiche tradizioni. In calendario l’organizzazione di conferenze e convegni a carattere culturale,  presentazioni e promozioni librarie, happening e mostre.


Il logo dell’associazione richiama tre elementi cardine del territorio di Frabosa Sottana: il monte Mondolè la vetta simbolo della Valle Maudagna, il torrente Maudagna che dà il nome alla Valle, e la ruota del vecchio mulino uno dei simboli di Frabosa Sottana, che per alcuni secoli assunse la denominazione di “Frabosa dei mulini” visto che in zona si erano diffuse le macine mosse ad acqua sfruttando la forza del torrente Maudagna.


«Abbiamo tante idee e progetti da sviluppare – dichiara il presidente Gianni Dulbecco – stiamo lavorando all’allestimento della seconda edizione del “Salone del Libro di Montagna” che organizzeremo in collaborazione con l’Associazione San Biagio di Miroglio e che si svolgerà il 4 e 5 luglio a Frabosa Sottana: un evento che lo scorso anno, al suo debutto, ha riscosso un notevole successo di partecipazione. Entro il 2015 intendiamo portare a compimento altre iniziative, tutte mirate a tenere accesi i riflettori su questo vitale e dinamico spicchio di Piemonte».

Per contatti e informazioni:  ass.culturalevallemaudagna@gmail.com
 
01/04/2015 21:01
Divertimento e solidarietà nella Pasqua di Artesina, aspettando la grande chiusura con "Eat Artesina" e "GiganTurra"






Comunicato Stampa




Sarà un week end di Pasqua speciale ad Artesina, e non solo. Sulla Piazza della località del Mondolé fervono i preparativi per le speciali giornate di festa, da vivere sulla neve con tanto divertimento ma anche solidarietà. Domenica 5 aprile sarà allestito sulla piazza pedonale di Artesina un "Villaggio benefico" con una serie di postazioni per il divertimento di bambini e famiglie. Insomma sarà più che mai "La Piazza in... festa" con animazione e musica per giovani e famiglie e l'immancabile Pinky Dance con l'eroe tutto rosa, idolo dei bambini.
Ponte lungo, quello di Pasqua, con atterraggio sull'ultimo strepitoso week end, quello dell'11 e 12 aprile. Un finale straorinario con tanti eventi ed iniziative per chiudere la stagione invernale al meglio. Sabato 11 aprile i ragazzi di "Special Team" saranno ospiti ad Artesina per uno shooting fotografico sulle piste. Alle ore 17,00 appuntamento con la lezione di portamento e alle ore 21,00 spazio all'Elezione di Miss e Mr Artesina presso il Black Board. Ma la vera novità si chiama "Giganturra", la gara di slalom gigante in quota aperta a tutte le categorie che si aprirà sabato alle ore 10. Musica, divertimento e buffet per tutti nel paradiso della Turra. Partenza in parallelo e arrivo in baita, aperto a tutti: Superbaby, Baby, Cuccioli, Ragazzi, Allievi, Giovani, Master, Over 50 sia nello sci che nello snowboard. Saranno premiati i primi 3 classificati di ogni categoria e riconoscimento speciale per il concorrente con l’abbigliamento più “Vintage”. Tra tutti i partecipanti a sorteggio anche uno Stagionale 2015/16, Week-end in hotel o appartamento, Paio di sci e Tavola snowboard (info e iscrizioni giganturra@gmail.com, Sci club Artesina 0174 334112 - 3356748020).
E domenica 12 aprile, a partire dalle 12:30, sarà tempo di Eat Artesina. La gastronomia scenderà in piazza grazie all'impegno dei ristoratori di Artesina che allestiranno un villaggio con stand gastronomici e presenteranno le specialità della cucina locale. Tavoli e panche saranno allestiti sulla piazza pedonale di Artesina dando così al pubblico la possibilità di consumare i pasti. Eat Artesina si svolge anche grazie alla collaborazione di Al Bidone, Artemisia, Baita ai Barmas, Baita del Colletto, Baita della Turra, Hotel Marguareis, La Greppia, La Terrazza e Pinky. Ogni singola attività proporrà i piatti più gettonati della stagione, capaci di registrare il maggior consenso del pubblico.
"Eat Artesina è un contenitore legato al “food”, realizzato grazie alla collaborazione della ristorazione locale, che speriamo possa diventare un’attrazione turistica  - afferma il responsabile Eventi Sergio Ferrando - Siamo convinti della possibilità di catturare le attenzione dei turisti e visitatori per la sua peculiarità di convivialità ed aggregazione legata al cibo". La cucina locale in piazza, quindi, con l'obiettivo di realizzare di trasformare Eat Artesina, in futuro, in una tappa fissa del calendario con la creazione di ambienti tematici dedicati alle peculiarità gastronomica di Artesina.  A far contorno a quest'appuntamento, come è tradizione in questa località sciistica, musica e intrattenimento per bambini e famiglie.

La colonna sonora dell'ultimo week end invernale di Artesina sarà ancora una volta quella di Radio 19, la Radio del Secolo XIX che anche quest'anno è stata protagonista sulla neve del Mondolè con tanti eventi e musica. Con i propri deejay e i comici di ZenaZelig19. Una grande chiusura per salutare l'inverno in allegria a ritmo di musica su una neve ancora stupenda.
 
01/04/2015 18:14
Sabato 11 aprile ritorna Mangiaski, percorso enogastronomico tra piste da sci e baite

 
01/04/2015 10:19
Golf Winter Challenge sabato 4 aprile a Prato Nevoso








Sabato 4 aprile ..a Prato Nevoso finalmente si va in buca! ;)
Pronti per la seconda edizione del GOLF WINTER CHALLENGE



PROGRAMMA
17.30 Registrazione partecipanti
18.00 Inizio contest

Ogni giocatore ha a disposizione 10 colpi verso 3 bersagli a scelta.
Ogni bersaglio ha valore in punti corrispondente alla distanza.
Vince chi avrà la somma punti maggiore....

Al termine premiazione.

DURANTE TUTTA LA MANIFESTAZIONE IL MAESTRO NICOLA BOTTARO
SARÀ A DISPOSIZIONE DI CHIUNQUE VOLESSE PROVARE IL GOLF.

La gara si volgerà presso il Campo pratica Prato Nevoso Golf e P&P

 
28/03/2015 20:58
Lunedi 6 aprile nella Conca di Prato Nevoso ritorna lo Spring Splash, l'evento più pazzo e divertente dell'anno













Arrivato ormai alla DECIMA edizione, torna il celeberrimo SPRING SPLASH!!!

Una gara colorita all'insegna del divertimento e dei travestimenti!

Lo scopo è sempre lo stesso... attraversare la piscina d'acqua in fondo alla discesa cercando di non fare troppo SPLASH!!!

Quest'anno il tema dell'evento saranno i COLORI, con party, cocktail e allestimento a tema! Stay tuned


Di seguito tutte le informazioni di questa edizione:


- Iscrizioni a snowpark@pratonevoso.com

La prenotazione per l’evento ed implica l’obbligo di versare la quota di iscrizione di 30 € a persona,20 € a coloro in possesso di Stagionale, il giorno 6 aprile (a partire dalle 8,30 del mattino) c/o il punto Cassa/Iscrizioni situato nella Conca. In ogni caso l’iscrizione verrà confermata il giorno suddetto.

- Chiusura pre-iscrizioni on line domenica 5 aprile ore 17
- Chiusura ISCRIZIONI lunedì 6 aprile ore 10


- Numero massimo di Iscritti: 30 Singoli e 25 Equipaggi (massimo n.5 persone)

Farà fede la data di iscrizione nell’eventualità che il numero di iscritti superi il numero massimo prefissato.

- Presentazione mezzi da sottoporre alla giuria per approvazione da sabato 5 aprile dalle ore 17 [c/o Pista n.2 (Blu) lungo tornante – strada del Verde in Via Corona Boreale] a domenica 6 aprile (entro le 9) sempre c/o Pista n.2 (Blu) lungo tornante – strada del Verde in Via Corona Boreale. 

PS: Il peso massimo consentito per i mezzi è di 50 kg
PS 1: La lunghezza massima consentita per i mezzi è di 5 mt.
PS 2: La larghezza massima consentita per i mezzi è di 3,5 mt.
PS 3: Il mezzo non deve avere spigoli vivi
PS: Il mezzo deve essere governabile dall’equipaggio;

L’accesso alla piscina per gli Equipaggi che scenderanno con sci e snowboards, per una questione di sicurezza, avverrà singolarmente.


SI CONSIGLIA USO DI MATERIALI LEGGERI e NON PERICOLOSI!!!
NB: Il comitato organizzatore rimanda l’accettazione del mezzo all’ispezione prevista nei giorni suddetti (si consiglia, per la Vs incolumità, l’utilizzo o la creazione di mezzi in materiale leggero).


- La Giuria Popolare è composta da 5 persone scelte dal pubblico la mattinata stessa, in modo da garantire la massima trasparenza al momento del voto.

- I parametri utilizzati dalla giuria per poter esprimere il voto e decretare i vincitori sono un insieme dei seguenti elementi: originalità, creatività, estro, comicità, splash + grosso, coraggio.. tenendo sempre presente che lo scopo dell’evento è quello di attraversare la piscina, o almeno provarci, e non di arenarsi lungo la discesa!!


- prezzo 30 € a persona (quindi 30 € per il singolo e 30 € per ciascun partecipante per gli equipaggi). Per chi già in possesso di Skipass Stagionale in costo dell’iscrizione sarà di 20 €


- l'iscrizione comprende skipass giornaliero, iscrizione all'evento, la speciale maglietta dello spring splash, gadgets e...

- orario di inizio: entro le 9.00 ispezione mezzi per gli equipaggi..


- X Info 0174 334.100
 
27/03/2015 20:34
Grande festa per gli Alpini a Frabosa Sottana



E’ terminata con la deposizione della corona di alloro al monumento ai caduti e la classica foto di rito, la cerimonia che annualmente il Gruppo Alpini di Frabosa Sottana promuove per festeggiare se stesso e ricordare i commilitoni che, come è d’uso affermare “sono andati avanti” per cause cruente o per il compimento naturale della loro vita. Presenti numerosissimi gruppo provenienti dal circondario e non solo, il corteo ha raggiunto la parrocchiale dedicata a San Giorgio, dove il can. Mario Rizzo ha presieduto la celebrazione della messa che si è conclusa con la benedizione della corona di alloro. Per evitare il disagio della pioggia, anche gli interventi commemorativi ufficiali del sindaco Adriano Bertolino, del presidente della sezione di Mondovì Gianpiero Gazzano e di Eugenio Billò, già presidente del Gruppo, si sono tenuti in chiesa. Impegno, dedizione, disponibilità, sacrificio e condivisione sono stati i termini maggiormente utilizzati nei diversi interventi, compreso quello del celebrante, a sottolineare l’unitarietà di intenti che informa i comportamenti degli aderenti al corpo. Preceduto dal gonfalone del Comune di Frabosa Sottana, il corteo ha rapidamente raggiunto il cippo commemorativo dove sono echeggiate le note del “silenzio” fuori ordinanza e, svolti gli adempimenti dovuti, in libertà si è poi trasferito al ristorante del vicino Albergo Italia dove si è svolto il pranzo sociale.

 
19/03/2015 20:35
Fiori di primavera a Miroglio sabato 21 marzo organizzato dall'Associazione San Biagio





Il piccolo borgo di Miroglio di Frabosa Sottana, su iniziativa della locale Associazione San Biagio, promuove, nel prossimo fine settimana, la prima “Festa dei fiori di primavera”.


Al termine della celebrazione della Santa Messa di sabato 21 marzo ore 17 , in occasione dell’inizio della stagione primaverile, convenzionalmente datata in coincidenza con l’equinozio di primavera (20-21 marzo) e in previsione della tradizionale manifestazione estiva di “Miroglio in fiore”, alla Comunità locale verrà offerto un vaso fiorito: simbolo gioioso di vitalità e speranza.

Questo semplice ma spontaneo dono, intende anche essere un messaggio di fiducia e solidarietà che, a volte, può essere o anche solo apparire difficile da esprimere a parole.

Con questa iniziativa l’Associazione San Biagio persegue un progetto ambizioso ma nello stesso tempo possibile e fors’anche banale ma ricco di significato, che auspica possa concretarsi a beneficio dell’intera vallata: cercare di far diventare il territorio, un prezioso scrigno colorato nel quale il desiderio di passeggiare all’aria aperta tra fiori e piante di varia e suggestiva tipologia, sia l’ingrediente di questa stagione che progressivamente dismette, lungo le pendici dei monti, l’abito bianco della neve per lasciare spazio al verde brillante dell’erba.

Un ambiente che, reso allegro e attraente dalla varietà di colori e forme, invita ad avvicinarsi nuovamente alla natura attraverso la riscoperta del piacere del contatto con essa.


La “Festa dei fiori di primavera”, sarà quest’anno il preludio alle iniziative della principale festività del cristianesimo: la Pasqua di Resurrezione, che sarà preceduta dalle celebrazioni della Domenica delle Palme, il 29 marzo alle ore 10.

Alberto Verardo
 
17/03/2015 20:28
Alpi dell'Arte - Rassegna nazionale dell'arte delle Alpi - Manta - Marmora - Frabosa Sottana





ALPI DELL'ARTE





Manta | Marmora | Frabosa Sottana


Chiesa di Santa Maria del Monastero – Manta

21/03/2015 – 28/06/2015
Borgata Reineri, Casa Mosè - Marmora
23/05/2015 – 23/07/2015
Chiesa della Confraternita – Frabosa Sottana
25/07/2015 – 13/09/2015



Rassegna nazionale dell’arte delle Alpi


Guido Diemoz, mostra personale


Daniella Bertola, Cesare Bottan, Silvano Ferretti, Dorino Ouvrier, Luciano Regazzoni, Roberto De Siena, mostra collettiva

Inaugurazione

Guido Diemoz, mostra personale


Sabato 21 marzo 2015 ore 16.30

Chiesa di Santa Maria del Monastero

Grazie alla preziosa e continuativa collaborazione con la Regione Autonoma Vallée d’Aoste, per la terza volta, le Alpi e la loro millenaria civiltà si incontrano nel segno della creatività di sette artisti.

Un evento espositivo di rilievo nazionale, in tre luoghi cerniere tra la terra cisalpina, l’Europa e il bacino Mediterraneo. Manta, Marmora, Frabosa Sottana, dunque, diventano per sei mesi crocevia di incontri e confronti delle Alpi e della loro civiltà. Via di scambio e di comunicazione tra i popoli, la montagna alpina ha saputo assumere importanti momenti di vita democratica e creare alte espressioni di valore artistico, che hanno raggiunto l’Europa e le terre oltreoceano.

Esempi significativi sono l’illuminato periodo rinascimentale del Marchesato di Saluzzo con Ludovico II e Margherita di Foix, quando tutta la montagna cuneese e saluzzese e, in particolare, la città di Manta e la valle Maira con il Comune di Marmora, si sono arricchite di opere d’arte di straordinario valore e bellezza, intrise di una visione dell’arte non solo locale ma europea. Il Comune di Frabosa Sottana può vantare l’eccellenza della produzione di marmi che furono usati da cantieri locali per creare opere di notevole prestigio ed imponenza: in particolare, il "Verzino di Frabosa" è presente nelle Chiese torinesi della Gran Madre, della Crocetta, nella Cappella della Sindone, nei Castelli del Valentino e di Racconigi, nel Teatro Regio di Torino, nei palazzi Madama e Lascaris e utilizzato anche per banche, municipi, ospedali, cimiteri ecc.

In tempi più recenti sono da citare la magnifica realizzazione di mobili di grande pregio in perfetto

e superbo barocco piemontese e l’opera pittorica di Matteo Olivero in tutta l’area saluzzese, la splendida rinascita della Valle Maira con il recupero di alcune borgate alpine e la riproposta in chiave moderna delle proprie tradizioni e della propria lingua provenzale grazie ad un turismo d’élite amante della natura e della storia e tradizione delle Alpi, lo sviluppo nell’area monregalese delle stazioni di sport invernali grazie alla capacità di catalizzare per decenni un notevole flusso turistico senza dimenticare le proprie radici ed in particolare la propria storia con la nascita del Museo della Montagna di Miroglio e con la conservazione della lingua provenzaleggiante del Kyè.







Negli ultimi decenni sia Manta che Marmora e Frabosa Sottana hanno sempre avuto un forte legame con la civiltà delle Alpi. Oggi, questa continuità è espressa nella rassegna “Alpi dell’arte”, che intende verificare lo “stato dell’arte” delle Alpi ed accoglie e racconta le straordinarie esperienze di sei artisti: Diemoz – mostra personale a Manta, Bertola, Bottan, Ferretti, Ouvrier, Regazzoni, De Siena – mostra collettiva a Marmora e a Frabosa Sottana.

Al centro del percorso ci sono il legno e la pietra, il segno. Espressività artistiche che usano materie povere, che permettono intuitività primitive, capaci di riportare alle origini, all’essenza percettiva più intima e vera, dove le masse grezze vengono modellate da animi semplici, schietti e lontani dai salotti di tendenza e mode passeggere. Si tratta di confrontarsi ed andare alla scoperta di espressioni di marginalità e sensibilità schive, tenaci e gravide di una carica emotiva diretta e di un messaggio artistico distrattamente dimenticato da tante avanguardie d’arte che cercano nell’esotico e nello stravagante mete artistiche difficilmente identificabili.

La città di Manta nella Chiesa di Santa Maria del Monastero, il Comune di Marmora a Borgata Reineri e il Comune di Frabosa Sottana nella chiesa della Confraternita e all’interno del borgo accoglieranno i sette artisti in mostra. I complessi monumentali di Manta, Marmora e Frabosa Sottana oggi si presentano quali luoghi di straordinaria bellezza e ben si fondono con le schiette espressioni creative di uomini che attraverso la loro sincera sensibilità trasmettono i valori e l’ancestralità più autentica ed intima delle terre del mito: le Alpi.






GUIDO DIEMOZ "I BATTITORI DI GRANO"






GUIDO DIEMOZ "IL RINGRAZIAMENTO"






GUIDO DIEMOZ "LA BENEDIZIONE"










Dal 20 marzo 2015 al 10 settembre 2015

“I giovani incontrano gli artisti”

La preziosa e inconsueta presenza degli artisti in occasione delle aperture delle rassegne “Alpi dell’arte”, darà modo di proporre, per tutto il periodo, momenti di “Incontri con l’artista”.

La mostra è a ingresso gratuito

Orari


Domenica e festivi: 14,30 - 18,30

Dal lunedì al sabato su prenotazione.

Per informazioni


Comune di Manta – Ufficio Turismo e Cultura, tel. 0175.85205 – int. 1

email: ufficioturistico@comunemanta.it


sito: www.comunemanta.it
 
17/03/2015 19:55
Le Valli Monregalesi protagoniste a Manta









In occasione delle Giornate FAI di Primavera del 21-22 marzo prossimi, il Castello della Manta si appresta ad accogliere come ogni anno centinaia di visitatori, affiancando però alla sua già ricca offerta storico-culturale, una variegata serie di eventi collaterali, facenti capo alla cosiddetta “Manta da Scoprire”. Accanto a rassegne fotografiche e concerti (da segnalare in tal senso le due esibizioni di André Gabriel, maestro provenzale di galoubet – tambourin dal 1977, ndr), la mostra “Alpi dell’Arte” (rassegna nazionale dell’arte alpina che toccherà nei prossimi mesi anche Marmora e, soprattutto, Frabosa Sottana tra il 25 luglio e il 13 settembre) e il mercato delle eccellenze delle Alpi e dell’Alta Langa, curato ed organizzato dal circuito di Paesi e Paesaggi. Nato nel 2013 e attualmente sostenuto da oltre quaranta comuni, dall’ATL di Cuneo, dall’ATL Langhe e Roero, dalla provincia di Cuneo e dalla Regione Autonoma della Valle d’Aosta, quest’ultimo intende valorizzare in maniera condivisa i produttori e le peculiarità di maggior rilievo del territorio alpino cuneese. Per l’occasione allora (accanto ad uno spazio istituzionale riservato ai comuni aderenti, tra cui Bagnasco, Caprauna, Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Nucetto, Ormea e Roccaforte Mondovì), vi saranno altresì alcuni dei produttori che finora hanno deciso di sostenere il progetto, molti operanti proprio nelle vallate monregalesi: dai ravioli di castagne De. Co. dell’Hotel delle Alpi di Miroglio alle eccellenze della Valle Tanaro; dalle opere poliedriche di Mauro Bonicco di Frabosa Sottana ai vini di Giuseppe Roagna di Priocca d’Alba; dall’Aglio di Caraglio ai biscotti di Sanfront e alle erbe di Valgrana. A fare da sottosfondo scenografico, infine, le rievocazioni degli antichi mestieri proposte dai figuranti del Presepe Vivente di Pianvignale. Un innovativo coagulo di sapori e saperi, insomma, per una giornata all’insegna della cultura alpina declinata in ogni sua forma.
 
08/03/2015 09:05
Finali Coppa del Mondo di Scialpinismo dal 27 al 29 marzo 2015 a Pratonevoso






L'ultimo weekend di marzo le piste del Mondolè ospiteranno le finali della Coppa del Mondo di scialpinismo. La manifestazione organizzata dalla Mondolè SkiAlp, è in programma da venerdi 27  a domenica 29 marzo e vedrà la partecipazione di oltre quindici squadre in rappresentanza di nazioni quali Germania, Francia, Svizzera, Canada, Russia e Stati Uniti con oltre 150 atleti in gara. Le gare di Coppa del Mondo (Vertical, Individual e Sprint) costituiscono la fase finale della competizione internazionale con l'assegnazione delle coppe di ogni singola specialità. La kermesse sarà seguita dagli osservatori del C.I.O. il Comitato Olimpico Internazionale ai fini dell'imminente inserimento di questa disciplina tra gli sport olimpici invernali. 


Per ulteriori informazioni riguardo il programma della manifestazione si rimanda al sito ufficiale:

 
08/03/2015 09:03
Prato Nevoso ospiterà il 1° Torneo italiano di Snow Volley il 28 e 29 marzo 2015







...Finalmente è arrivato il 1° Torneo Italiano di Snow Volley!!!!

Circondati dalla splendida atmosfera di Pratonevoso Ski, sulle Alpi Marittime, con oltre 130km di piste offerte dal comprensorio del Mondolè Ski e uno dei migliori Snow Park d'Italia... il divertimento è assicurato!!
Inoltre alla sera un party come solo i veri Beachers sanno fare!

Dalla calda sabbia di Bibione e del Campionato Italiano, alla magica neve di Prato Nevoso, la voce ufficiale del torneo... FABRIZIO "BITTO" DI PAOLO!!

Campione su tutte le superfici, ha giocato in tutto il mondo, gli manca solo la neve... Special Guest... FABIO GALLI!!

....Chi saranno i primi campioni??

Ecco un'anteprima del programma del weekend:...

Venerdì 27 Marzo:

Ore 18.00-23.00: Beachers Welcome

Sabato 28 Marzo:

Ore 9.00–12.00: Registrazione Atleti e Ritiro Pacchi Gara
Ore 9.30: Inizio Attività e Fase a Gironi.
Ore 16.30: Spritz (Brizz) Party e DJ Set. Sorteggi dei tabelloni per la giornata di domenica.
Ore 20.00-23.00: Sci Notturno... E la festa continua!

Domenica 29 Marzo:

Ore 9.30: Inizio Tabelloni
Ore 14.00: Fasi Finali
16.00: Finali e Premiazioni

Il torneo sarà organizzato in modo da permettere a tutti i partecipanti di poter sciare e divertirsi sulla neve durante tutto il weekend.

Costo d'Iscrizione e Pacco Gara:

2x2 M&F: 25€ per persona
4x4 Misto (almeno due ragazze per squadra in campo): 15€ a persona
Iscrizione a entrambi i tornei: 35€ a persona
Iscrizione non atleti: 10€

Il Pacco gara include: Assicurazione, Maglietta Ufficiale del Torneo, Gadget degli Sponsor, accesso al villaggio e convenzioni speciali.

A breve ulteriori informazioni sui pacchetti promozionali All-Inclusive per vitto, alloggio e Ski-Pass.


Informazioni: info@snowvolley.it
+39 349 9042097+39 349 9042097 - Matteo

Iscrizioni: iscrizioni@snowvolley.it
 
26/02/2015 20:59
"Snow Party Artesina" Le Mascotte e Zelig on the snow protagonisti nel prossimo weekend





COMUNICATO STAMPA



Artesina spegne 51 candeline. Il prossimo week end sarà ancora festa per la stazione sciistica del Mondolé. Un altro week end firmato "Snow party Artesina" con il Raduno delle Mascotte più amate d'Italia, lo show di Daniele Raco e Antonio Ornano e tanta musica e allegria per tutti coloro che scieranno sulla neve di Artesina e si divertiranno sulla Piazza tra tante occasioni di svago, giochi e relax. Si parte sabato con l'animazione musicale (ore 11) e la “Pinky dance” (ore 12). Dopo pranzo (ore 14) lo spettacolo per bambini di Shezan, il genio impossibile, e poi alle ore 14,30 il via ufficiale all'attesissimo "Raduno nazionale sulla neve della Mascotte", giunto alla 10a edizione. Saranno Pinky e i suoi amici, alcune delle mascotte più amate d'Italia, a portare tanta allegria ai bimbi che affolleranno la piazza di Artesina. Nel tardo pomeriggio spazio alla Fiaccolata e quindi i Gatti luminosi (ore 20,30) fino all'accensione della torta in piazza con le fiaccole dei maestri di sci (ore 21). Il modo migliore per dire "Buon compleanno Artesina" e lasciare poi spazio all'intrattenimento musicale con d.j. set e “Zelig on the snow”, ovvero il cabaret più divertente e conosciuto con protagonisti di "Zelig on the Snow", Daniele Raco e Antonio Ornano.








E domenica spazio come sempre alla musica e l'intrattenimento sulla Piazza di artesina con i dj di Radio 19, la Radio del Secolo XIX. Quarto appuntamento della stagione con "Artesina on air". Sarà MarioTaf a intrattenere nel pomeriggio i tanti sciatori (e non) che vivranno la giornata sulla neve, divertendosi con le tante attività proposte sulla piazza pedonale nella nuovissima "Area Fun" con pattinaggio sul ghiaccio, pista per mini quad elettrici per bambini, jumping ed area gonfiabili. "Una sforzo ulteriore da parte della stazione sciistica - spiega Sergio Ferrando, responsabile eventi - per offrire alle famiglie il massimo dei servizi e dell’accoglienza a 360 gradi".  Già in mattinata spazio all'animazione musicale (ore 11) e la “Pinky dance” (ore 12) poi il pomeriggio con lo show di Daniele Raco e Antonio Ornano, due dei comici della scuola genovese più apprezzati sul palco di Zelig a livello nazionale.

Artesina si prepara a festeggiare il 51° compleanno con piste perfettamente innevate e tutti i collegamenti aperti. Gironate ideali per sciare, anche in settimana. E con l'arrivo di tanta neve è tornata anche "the Face", un'opera d'arte della natura che in particolari condizioni di innevamento rivela i lineamenti di un volto a metà tra il serioso guardiano e il rilassato riposo. Fu grazie alla segnalazione di un affezionato cliente che qualche anno fa Artesina scoprì questa particolarità. "Ben si sposa con il noto connubio Artesina e Arte, ma questa volta non si tratta dell'estro creativo contemporaneo dei Gelitin o delle melodie cantate di Susan Philipsz. L'autore è un artista di tutti i tempi, il Generale Inverno che anche quest'anno dopo un inizio poco ispirato ha ritrovato la sua musa per scolpire le nostre montagne", racconta Paolo Palmieri. Che sia il suo autoritratto? L'invito è quello di venuire ad Artesina, anche per scoprire "the Face".

Ecco il programma completo di "Snow Party Artesina" per il week-end del 28 febbraio e 1 marzo
SABATO 28 FEBBRAIO 2015
Ore 11,00 Intrattenimento musicale
Ore 12,00 “Pinky dance”
Ore 14,00 Raduno nazionale delle mascotte sulla neve – 10° edizione
Ospite d'eccezione Shezan, il genio impossibile
Ore 20,30 Fiaccolata e coreografia dei gatti delle nevi
Ore 21,00 BUON COMPLEANNO ARTESINA - La Società Artesina s.p.a. festeggia 51 anni di attività.
Cinquanta candeline più una sulla piazza di Artesina
A seguire Anteprima di "Zelig On the Snow"


DOMENICA 1 MARZO 2015
Ore 11,00 Intrattenimento musicale
Ore 12,00 “Pinky dance”
Ore 14,00 “ Zelig on the snow!” – musica e cabaret con “Daniele Raco e Antonio Ornano”



 
30/01/2015 17:58
Il Carnevale di Mondovì ad Artesina. Weekend con tanta neve e divertimento per giovani e famiglie








Il Carnevale di Mondovì, Carlevè 'd Mondvì in dialetto piemontese, si trasferisce ad Artesina. Grande appuntamento, domenica prossima, con l'arrivo del Moro, della Bela e della Corte. I simboli del Carnevale Monregalese  sfileranno sulle piste da sci e incontreranno Pinky, la mascotte di Artesina, sul palco della piazza pedonale di Artesina per la gioia dei bambini e delle loro famiglie. L'appuntamento è fissato per le ore 15 sul palco centrale dell' area Fun.  E' questo uno dei molteplici appuntamenti del week end di Artesina, metà delle gare FIS della Liguria e del Piemonte e di centinaia di ragazzi arrivati in settimana per un soggiorno sulla neve nell'ambito del progetto educational "La montagna amica". Domenica Radio 19 allieterà i turisti con musica ed animazione. Dalle 10 saranno attivi il pattinaggio su ghiaccio, i mini-quad elettrici ed il jumping assieme al Pinky Park, l'area per i più giovani che avranno la possibilità di diversi con bob e slittini seguiti dai locali animatori. Alle 12, in attesa di incontrare il Moro, la Bela e la sua Corte (circa 20 menestrelli), Pinky si cimenterà nella sua "dance" con i più piccoli. Per gli amanti dello sci, apertura totale del comprensorio per un week end  entusiasmante con condizioni neve veramente fantastiche in attesa dell'adrenalina allo stato puro dell'Artesina Freeride Fest in arrivo sabato 7 e domenica 8 febbraio. Per rimanere costantemente aggiornati, sono disponibili il sito www.artesina.it e la pagina Facebook "Artesina official page"



IL CARNEVALE DI MONDOVI

Il Carnevale di Mondovì - Carlevè 'd Mondvì in dialetto piemontese - ha origini antiche, risalenti al XVI secolo e ritorna ogni anno ad allietare gli abitanti del basso Piemonte e non solo coinvolgendo tutta la città per almeno dieci giorni. La figura del Moro che raduna il popolo per i festeggiamenti del carnevale trae spunto da un automa in ferro realizzato nella seconda metà del diciottesimo secolo da un artigiano locale, Matteo Mondino. L'automa, con un martello in mano per battere le ore su una campana, è stato collocato sotto un baldacchino posto sopra la facciata della chiesa di San Pietro, nel centro di Mondovì dove sta ancora adesso. Il Moro diventa quindi uno dei simboli di Mondovì, insieme a quello più antico della Torre del Belvedere e diventa maschera ufficiale nel 1950, con la prima interpretazione da parte di Bastianin Vinai.
 
30/01/2015 17:51
Domenica 8 febbraio tradizionale festa patronale di San Biagio a Miroglio





Domenica 8 febbraio la Comunità di Miroglio di Frabosa Sottana celebrerà con la consueta solennità la festa patronale di San Biagio, titolare della locale parrocchiale.

La giornata, alla quale tutta la popolazione, ed auspicabilmente anche gli ospiti che tradizionalmente frequentano il Borgo, sono invitati a partecipare, prevede la celebrazione della Santa Messa alle ore 10,00 cui seguirà la tradizionale benedizione della gola.

Alle ore 12,00, presso il Ristorante "delle Alpi", si terrà il consueto pranzo sociale al quale i Residenti e gli ospiti sono invitati a partecipare (chi intende farlo, è invitato a confermare telefonicamente la presenza direttamente al Ristorante, al numero telefonico 0174.244066).

Il Menù che verrà proposto dallo chef Roberto Ponzo, sarà quello della tradizione locale con il ricorso anche al piatto dei ravioli frabosani che hanno recentemente ricevuto la De.Co (Denominazione di Origine Comunale).

In concomitanza con i festeggiamenti sarà anche attribuito, come negli anni precedenti, a persona che si è sempre distinta nel campo della carità cristiana e adoperata per la cura e la conservazione della chiesa o la valorizzazione delle attività liturgiche, il "Sanbiagino d'oro"; la circostanza offrirà altresì l'occasione per la consegna del "Riccio d'oro 2014" che, attribuito ufficialmente lo scorso ottobre nel corso della "Giornata del Ringraziamento", non venne consegnato per motivi tecnici.


     Alberto Verardo





Menù di San Biagio


Antipasti

Insalata Regina

Flan di zucca e funghi

Cotechino con fonduta di raschera

Primo piatto


Ravioli nella tradizione di San Biagio

Secondo piatto

arrosto di tacchino con mele confit


Dessert

Dolce al cucchiaio

Bugie di carnevale



Acqua naturale e gassta


Vini


Cortese di Acqui e Dolcetto di Dogliani


Costo a prezzo convenzionato: € 15
 
29/01/2015 17:34
Miroglio ha ricordato i caduti di Russia sabato 24 gennaio




Presente il Sindaco Adriano Bertolino ed una importante delegazione del locale Gruppo Alpini con le proprie insegne, sabato 24 gennaio, nella parrocchiale di Miroglio di Frabosa Sottana è stata celebrata la Santa Messa in suffragio dei caduti di tutte le guerre in particolare per i caduti e i dispersi in Russia nel ricordo del 72° anniversario della battaglia di Nowo Postojalowka - datata 17 gennaio 1943 - nella quale 13.500 alpini non tornarono più alle proprie abitazioni.

Provenienti dai territori della granda e liguri, partirono in 15.000 nel luglio del 1942 dalla stazione "Gesso" di Cuneo, assegnati alla mitica, gloriosa e martire divisione cuneense.

Al termine della celebrazione liturgica, dopo la recita della preghiera dell'alpino e brevi parole di saluto pronunciate da Eugenio Billò, già Presidente del gruppo, il Parroco , Can. Giovanni Catalano, ha proceduto alla benedizione della corona di alloro, che l'Associazione San Biagio ha offerto per la commemorazione, è poi stata deposta sotto la lapide che ricorda nominalmente tutti i mirogliesi partiti e non tornati.




E' seguito un breve intervento commemorativo da parte del Sindaco che ha anche fatto memoria della Shoah.


    Alberto Verardo
 
25/01/2015 18:56
Frabosa Sottana: Food, Drink & Sound Winter's Party sabato 14 febbraio 2015 al GalaPalace





Appuntamento sabato 14 febbraio 2015 ore 20,00 al GalaPalace di Frabosa Sottana per "Food, Drink & Sound" Winter's Party con la partecipazione straordinaria di un grande jazzista come Mike Lazzarini e la sua Band, si mangia con un menù di classe preparato dallo chef Andrea Bertolino e si beve con i vini della cantina Batasiolo. Il tutto al prezzo di 25 € all inclusive.


La prenotazione è obbligatoria entro il 10 febbraio 2015 telefonando all'Infopoint Mondolè 0174.244481 int.1 mail: infopointmondole@gmail.com
 
25/01/2015 18:49
Prato Nevoso sabato 31 gennaio è in programma l'Open Season



SABATO 31 GENNAIO a PRATONEVOSO è in programma l'OPEN SEASON.
Come promesso eccovi l'evento a cui non volevamo rinunciare la PIU' GRANDE FESTA DELL'ANNO.
Musica, spettacoli comici, animazioni suggestive e SCI NOTTURNO GRATUITO saranno gli ingredienti base di una serata da non perdere!
I TWO FINGERZ saranno i grandi ospiti di questa edizione!!!
Musica Hip Hop e Dj set sino a tarda notte renderanno la conca una vera e propria discoteca a cielo aperto...il tutto completamente GRATUITO.

Ecco il PROGRAMMA ufficiale:

19,00/23,00 | SCI NOTTURNO GRATUITO

21.30 | Direttamente da ZELIG: FRANCESCO DAMIANO

22.30 | TWO FINGERZ

23.30 | TOP DJ SET
 
23/01/2015 10:21
50 cm di neve fresca ad Artesina. Aperti tutti i collegamenti, Mondolè Ski a pieni giri






E’ arrivata la neve e Artesina (50 cm e più), che in queste settimane ha comunque sempre garantito agli sciatori piste all’altezza grazie a un grande lavoro, può finalmente aprire il collegamento con Prato Nevoso e il comprensorio del Mondolé Ski ritorna così a pieni giri. Grazie alla recente nevicata e all'esito positivo delle ultime ricognizioni, Artesina comunica che a partire da Sabato 24 gennaio entreranno in funzione gli impianti Rocche Giardina e Mirafiori. Per il week end si annuncia quindi l'apertura dei Collegamenti MondoleSki da/per Prato Nevoso.

Ottocento metri di dislivello e divertimento ad Alta Quota. Sarà un week end davvero speciale, anche grazie alla presenza di Radio 19 nella Piazza di artesina che come sempre accompagnerà sciatori e turisti con musica e intrattenimento. Appuntamento come sempre con la Baby Dance per i più piccoli mentre in settimana sulla neve di Artesina si sono “divertiti” anche giovani sciatori di qualità che hanno preso parte alle gare ufficiali della Fisi.

Grande successo ha riscosso in questo inizio stagione l’ampliamento della piazza pedonale che diventa la sede della nuovissima "Area Fun" con pattinaggio sul ghiaccio, pista per mini quad elettrici per bambini, jumping ed area gonfiabili. Una sforzo ulteriore da parte della stazione sciistica per offrire alle famiglie il massimo dei servizi e dell’accoglienza a 360 gradi.

Rimangono invariati i costi per gli skipass: 32 euro per il giornaliero, scontato a 28 euro per gli “Over 60” e a 22 euro per gli Junior. Confermata anche la “Promotional Season”: fino al 7 febbraio e dal 9 marzo a chiusura della stagione, dal lunedì al venerdì, lo skipass giornaliero costa 23 euro anziché 32 e per sei giorni consecutivi il costo è di euro 76.

E con l’arrivo della neve è iniziato il conto alla rovescia per il Free Ride Fest che sarà in scena ad Artesina SABATO 7 febbraio.


TRADIZIONE E NOVITA’


Artesina si è conquistata negli anni fama indiscussa per i servizi destinati agli sci club diventando   un vero e proprio punto di riferimento dello sci organizzato specializzandosi sempre più in manifestazioni sportive ed agonistiche di livello nazionale ed internazionale.

E’ inoltre stata riconosciuta la metà ideale per il turismo scolastico sulla neve con prodotti specifici per le scuole di ogni ordine e grado risultando per i docenti il luogo perfetto dove trascorrere soggiorni sulla neve.


Artesina è località a "metri 0" con partenza impianti, scuola sci, noleggio, biglietteria, punti ristoro ed hotel sulla piazza pedonale dove è stata creata una “oasi bianca pedonale”. Sono stati attrezzati due campi scuola serviti da tapis-roulant per i principianti posizionati di fronte alla piazza pedonale ben visibili dalla terrazza panoramica e creato un parco giochi ai piedi della piazza pedonale per le attività alternative quali bob, slittini ed intrattenimento. La novità 2014 è senza dubbio il “pattinaggio su ghiaccio” posizionato nell’area pedonale. Per chi non scia sono numerose le attività alternative, dalla ciaspolata allo sci di fondo fino alla possibilità di salire in quota senza sci. Da anni sono stati varati anche percorsi educativi seguiti da personale qualificato di contatto con la neve per soggetti disabili mentre per tutti, sia di giorno che di sera, c’è intrattenimento ed animazione curati dallo staff della località.

ARTESINA MONTAGNA AMICA


“La Montagna Amica” è il nuovo contenitore multifunzionale studiato appositamente dalla località di Artesina per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado che consente agli studenti un idoneo contatto con il mondo della montagna e degli sport invernali. Neve pulita, sicura, educativa e solidale. Artesina emerge nel panorama delle località sciistiche italiane per aver dato il via ad una serie di attività oltre lo sci ponendosi all’attenzione generale con quattro progetti particolarmente apprezzati.

“Neve pulita – spiega Ferrando – perché abbiamo avviato dalla passata stagione una campagna di sensibilizzazione per fumatori e possessori di animali. Sicura, grazie alle attività che abbiamo promosso sul comportamento da tenere in pista durante la pratica dello sci, sul soccorso in caso di valanga e sulla nivologia. Solidale, grazie alle collaborazioni con associazioni, onlus ed enti per soggiorni montani per case famiglia ed organizzazione di eventi a carattere sociale e benefico. E soprattutto “neve educativa” proprio grazie al progetto riservato alle scuole di ogni ordine e grado. Il percorso è articolato – spiega Ferrando - dal primo contatto con la neve (scuole infanzia) attraverso una serie di attività ludico-motorie seguite da personale qualificato a vivere la neve come disciplina sportiva (istituti primari e secondari) con la pratica di sci, snowboard, sci da fondo e racchette da neve seguiti da maestri nazionali e guide alpine fino ad approfondimenti teorico-pratici su varie tematiche del mondo della montagna e della cultura occitana”.
 
12/01/2015 19:33
Artesina: rinviato il Free Ride Fest a sabato 7 febbraio, Intanto Artesina pensa anche al futuro dei giovani



COMUNICATO STAMPA



Temperature troppo alte per il prossimo week end. Per ragioni di sicurezza, gli organizzatori decidono così di rinviare l'Artesina Freeride Fest, grande appuntamento per gli amanti del "fuoripista", a sabato 7 febbraio. Sulle pendici del monte Mondolè, si confermerà, per il quarto anno consecutivo, una delle 40 tappe del circuito internazionale Freeride World Qualifier garantendo preziosi punti per il Mondiale. Tutti gli iscritti avranno la possibilità di mantenere l'iscrizione per la nuova data oppure, nel caso di indisponibilità, di farsi rimborsare.  Le aspettative ruotano sempre attorno al numero di 100 atleti internazionali, pronti a invadere Artesina non soltanto per gareggiare ma anche per partecipare a una fitta serie di iniziative collaterali. Intanto la  località del Cuneese resta in prima linea grazie a una iniziativa che mette in relazione i giovani con il mondo del lavoro. Nasce infatti la prima settimana bianca lavorativa. L'interessante novità scaturisce dalla collaborazione tra le attività commerciali locali, in questo caso l'hotel Marguareis con l'IPSIA Gaslini- Meucci, istituto professionale di Genova che da anni frequenta la località per i soggiorni sulla neve degli allievi, e rientra nel Decreto del Ministero del Lavoro e previdenza sociale. Notoriamente sono gli studenti delle scuole alberghiere e degli istituti turistici a varcare la soglia della classe per avvicinarsi al mondo del lavoro attraverso stage formativi in azienda.  "In questo caso saranno i futuri idraulici, elettricisti e manutentori ad avere la possibilità di sperimentare gli studi fatti sotto la supervisione di un tutor aziendale e accompagnati dagli insegnanti di riferimento in quella che potrà essere la prima settimana bianca lavorativa del panorama nazionale" afferma il responsabile comunicazione Artesina Sergio Ferrando. Infatti, svolte le mansioni negli orari programmati, gli studenti potranno beneficiare di momenti di sport sulle piste da sci per completare il percorso formativo. Questo è un ulteriore esempio di come l'affettività per una località, inizialmente vissuta come meta turistica, possa produrre sinergie produttive. Anche in questo caso Artesina si pone come "La Montagna amica", il contenitore multifunzionale che sempre più sta catturando le attenzioni, per la poliedricità degli argomenti che riesce ad affrontare, facendosi capofila di una serie di attività che vanno oltre lo sci.
 
12/01/2015 19:29
Prato Nevoso: installato defibrillatore con il progetto "Il potere di salvare una vita"









COMUNICATO STAMPA



A Prato Nevoso, all’inizio delle vacanze natalizie, è stato installato all’esterno della casetta Infopoint Mondolé (in piazza Dodero) un defibrillatore semiautomatico bifasico con teca riscaldata, ad uso pubblico.

L’acquisto del DAE, con apposita teca per località di montagna, è stato possibile grazie al progetto “Il potere di salvare una Vita” diretto e curato dall’Associazione Turistica Mondolé e a cui hanno aderito, sottoscrivendo la quota, diverse attività commerciali ed artigiane di Prato Nevoso.

«E’ rassicurante avere un defibrillatore accessibile a tutti 24 ore su 24, in caso di emergenza» hanno dichiarato i commercianti aderenti « ed è motivo di orgoglio il fatto che sia stato installato con il contributo di coloro che a Prato Nevoso ci lavorano tutti i giorni».

Un sincero grazie a: Amministrazione Rulfi Liliana, Baby Lunch Pizzeria, Baita Malanotte, Bar Ristorante La Capanna, Biasotti Immobiliare, Ercolino Manutenzioni, Farmacia Denina, Galassia n.5 Noleggio sci, Immobiliare Prato Nevoso, Infopoint Mondolé, Rifugio La Balma, Scalise Salvatore Manutenzioni, Scuola sci Prato Nevoso, Scuola sci Ski Leader, Sport La Conca, Surf Shop Noleggio sci, Yaro Prato Nevoso Impresa Edile.
 
03/01/2015 13:43
Arrivano i Re Magi: oro, incenso e mirra al Presepe vivente di Pianvignale lunedi 5 gennaio






Gran finale per l’evento organizzato dall’Associazione turistica Pro Loco di Frabosa Sottana


Due mesi di lavori incessanti, 180 figuranti in costume e oltre cinquanta postazioni sapientemente ricostruite: questi sono solo alcuni dei numeri del presepe vivente di Pianvignale, organizzato dall’Associazione turistica Pro Loco di Frabosa Sottana.


Dopo il successo delle prime due serate, la rappresentazione vivrà il suo epilogo a partire dalle 20.30 di lunedì 5 gennaio, quando i Re Magi, guidati dalla scia luminosa della stella cometa, raggiungeranno a cavallo la capanna della Natività per omaggiare la nascita del Salvatore con oro, incenso e mirra. Il loro arrivo, avvolto dal chiarore soffuso delle torce e dei bracieri ardenti, sarà preannunciato da uno squillo di tromba, che contribuirà a ricreare le calde atmosfere della Palestina di oltre duemila anni fa. Sarà una notte di prodigio, accompagnata da momenti di spettacolo e melodie armoniose. Come di consueto, verranno distribuiti gratuitamente vin brulé, caldarroste, polenta, miele, caffè, cioccolata calda, pane appena sfornato con una delicata marmellata fatta in casa, formaggio e frittelle di mele.

A rivestire i panni della Sacra Famiglia saranno Francesca e Aurelio Roberi, con il piccolo Tommaso nel ruolo di Gesù Bambino, mentre il fratello Gabriele sarà un angioletto.

In tutte e tre le serate, inoltre il parcheggio e il servizio navetta saranno gratuiti (per altre informazioni: 0174/244481).











 
30/12/2014 19:34
A Frabosa Sottana masche e rievocazioni storiche per la conclusione del progetto Alp Campus Giovani, sviluppatosi in provincia di Cuneo







Si è svolta sabato 27 dicembre al Gala Palace di Frabosa Sottana la serata di congedo del progetto Alp Campus Giovani con lo spettacolo “La vjà, un’antica Veglia di Natale” tra rievocazioni storiche e danze popolari in costume, messa in scena dagli attori del gruppo folcroristico Artusin di Roccaforte: in tempi lontani, per sopravvivere ai rigori dell’inverno in montagna, le persone si radunavano accanto ai focolari. Nelle stalle scaldate dagli animali socializzavano, raccontavano storie: in quell’atmosfera, tra la paglia e la musica di antichi strumenti, la storia della masca di Miroglio, raccontata da Giovanni Comino, esperto di storia locale, ha affascinato il pubblico. Lina Turco ha introdotto la serata ed è stata la voce narrante delle scene teatrali e Adriano Bertolino, sindaco di Frabosa Sottana ha ringraziato tutti i partecipanti alla serata e tutti coloro che hanno lavorato per organizzarla. “Siamo soddisfatti della collaborazione al progetto Alp Campus Giovani, per il quale abbiamo lavorato con entusiasmo, sia in termini di organizzazione e risorse che in termini di energie spese.







Presenti alla serata anche Mauro Arneodo, Presidente dell’Associazione Escolo di Sancto Lucio di Comboscuro , seduto tra il pubblico, Gabriele, il vincitore di Alp premiato nella serata cuneese del 28 novembre in Provincia.

“Il nostro impegno in Alp Campus Giovani termina ufficialmente questa sera . Siamo orgogliosi del lavoro svolto insieme alla Provincia di Cuneo ed ai Comuni di Sanfront Entracque e Frabosa. Voglio ringraziare i sindaci dei Comuni, le amministrazioni comunali, gli insegnanti che in questi mesi hanno tenuto le lezioni e tutte le molte persone che con impegno ed entusiasmo hanno permesso di realizzare questo progetto formativo rivolto ai giovani.



A conclusione dello spettacolo al pubblico è stata servito un buon piatto di polenta condita con i formaggi locali.








 
29/12/2014 18:38
Grande festa ad Artesina per l'arrivo del defibrillatore donato dalla Onlus Cuneo nel Cuore





COMUNICATO STAMPA



Affollatissimo il parterre ad Artesina per la consegna ufficiale del defibrillatore dalle mani di James, testimonial dell'associazione onlus Cuneo nel cuore, a quelle di Pinky, vero mattatore della mattinata, il simpatico coniglietto rosa, mascotte della località sciistica.

Dopo aver fatto ballare l'intera piazza Pinky ha stretto James, sotto gli occhi dei tantissimi bambini presenti, in un lungo abbraccio che altro non è stato che il ringraziamento per l'ospite d'eccezione proveniente da Cuneo che ha recapitato un graditissimo regalo di Natale per tutta Artesina. Ed è proprio grazie a loro che da oggi Artesina, prima località nel panorama, sarà dotata di uno strumento che potrà salvare la vita. Interessante inoltre che gli operatori locali, dai maestri di sci, agli impiantisti, ai commercianti locali fino ai turisti si sono iscritti al corso di formazione per l'uso dell'apparecchiatura mettendosi a disposizione quali soggetti di riferimento per eventuali emergenze diurne e notturne. Il defibrillatore sarà posizionato sulla piazza pedonale, cuore pulsante della stazione, e sarà a disposizione di tutti.

Molto soddisfatto Sergio Ferrando, promoter dell'iniziativa, responsabile della promozione della Artesina spa: " Un consenso unanime da parte di tutti per qualcosa di veramente speciale che rientra tra le tante iniziative del nostro progetto "La Montagna amica" che sempre più sta ponendo la località come punto di riferimento per attività educative e sociali di pubblica utilità. Colgo l'occasione per ringraziare gli amici dell'associazione Cuneo nel cuore che ci hanno donato la strumentazione e faccio i miei complimenti a quanti si sono dati disponibili a frequentare il corso formativo mettendosi così al servizio degli altri in caso di necessità".

Dopo le foto ed i video di rito anche James è stato coinvolto nelle danze e ha ballato sul palco con Pinky e tutti i bambini tra gli applausi di tutti i presenti.


"Cerchiamo di renderci utili attraverso operazioni importanti perché si sente forte il bisogno di un ritorno al senso della comunità - spiega uno dei fondatori di "Cuneo nel Cuore" Fabio Di Stefano - Artesina è una località molto frequentata ed amata dagli sciatori, c'è necessità di cardio-proteggere chi la frequenta per divertirsi e, quindi,  ben si sposa con il nostro desiderio di mettere il defibrillatore a disposizione di luoghi con un'importante presenza turistica". Dopo Cuneo e Vinadio, ecco Artesina con un simbolico e bellissimo abbraccio tra le due mascotte: il leprotto James e il coniglietto Pinky. Tra le altre iniziative di "Cuneo nel Cuore", anche una vasca fisioterapica. "Abbiamo investito trentamila euro, soprattutto per metterla a disposizione dei soggetti disabili per i quali il desiderio è anche di creare un centro di mantenimento e benessere. Purtroppo a Cuneo abbiamo trovato un po' di chiusura, speriamo che presto quest'atteggiamento cambi".


Nella foto in alto la consegna tra le mascotte James e Pinky sul palco di Artesina
 
23/12/2014 18:18
Ritorna la magia del presepe alle grotte del Caudano






Allestito in collaborazione con l’Associazione turistica Pro Loco di Frabosa Sottana. Sarà possibile ammirarlo dal 26 dicembre al 6 gennaio

Come accade ogni anno, le grotte del Caudano tornano ad ospitare il tradizionale presepe, che contribuisce a diffondere la magia della Natività in un ambiente misterioso, ricco di fascino e storia. Dal 26 dicembre al 6 gennaio i visitatori potranno soffermarsi ad ammirare le statuette alte 35 centimetri, distribuite sull’intera superficie dello scenario allestito in una delle sale più suggestive dell’intera cavità monregalese. Ad impreziosire l’iniziativa, ideata e attuata con la collaborazione dell’Associazione turistica Pro Loco di Frabosa Sottana, un contorno di luci colorate e un delicato sottofondo di soavi melodie natalizie.

L’accesso al pubblico, come detto, è garantito tutti i giorni con visite guidate della durata di circa settanta minuti, con ingressi alle ore 11.00, 15.00 e 16.30. Per ulteriori informazioni e prenotazioni, rivolgersi al 339/5928256 o visitare il sito www.parcodelcaudano.it.
 
23/12/2014 18:11
Mercoledì 24 dicembre alle 21.30, aspettando la Santa Messa di Natale concerto dei trio NaMaRò nella Chiesa Parrocchiale di San Giorgio




Il Trio NaMaRò, (giovanissima formazione di musicisti classici diciassettenni), presenterà nella Chiesa Parrocchiale di San Giorgio a Frabosa Sottana il concerto “Sogno di Natale”.

Oltre alle classiche e apprezzate musiche natalizie, il programma  prevede l’esecuzione di un arrangiamento della suite “Lo Schiaccianoci” di Tchaikovsky, una cantata di J.S. Bach e il secondo movimento dell’ “Inverno” di A. Vivaldi.

Il Trio NaMaRò è formato da Michele Mauro al violino, Alberto Navarra al flauto traverso e Lorenzo Romano al pianoforte e organo. Nonostante la loro giovanissima età, questi talentuosi musicisti, studenti del Liceo musicale “Ego Bianchi” e del Conservatorio G.F. Ghedini di Cuneo, possono vantare già un curriculum artistico di eccellenza, sia a livello individuale, sia in formazione con il “Quartetto Cisalpino”, avendo eseguito con grande successo di pubblico e di critica numerosi concerti non solo in Piemonte, ma anche Oltralpe.

La serata sarà anche la prima occasione per il prestigioso organo Vittino del 1838, recentemente restaurato e accordato, di diffondere le sue note durante il concerto natalizio. Seguirà la Santa Messa del Santo Natale alle 23.00 e, all’uscita, distribuzione di cioccolata e vin brulè.
 
22/12/2014 22:21
La Vijà, un'antica Veglia di Natale sabato 27 dicembre ore 20 al GalaPalace di Frabosa Sottana





Il 27 dicembre 2014 alle ore 20, al Gala Palace di Frabosa Sottana, torna la Vjà, un’antica Veglia di Natale, per vivere il clima natalizio senza tralasciare la memoria e il legame con le nostre radici più semplici e vere!

Tornano la capacità di ritrovarsi insieme grandi e piccoli, giovani e vecchi, per stare vicini, guardarsi negli occhi, raccontare ed ascoltare storie vere mescolate a leggende, concentrarsi su piccole vicende intime di persone semplici, ma anche riflettere sui grandi eventi che cambiano i destini del mondo.

In un ambiente in cui l’alternarsi di buio fitto e luce, monologo e chiacchiericcio corale, rutilanti bagliori colorati e nebbie fumose, narrazione, musica e canti crea un’atmosfera magica e coinvolgente dove trovano posto le storie del brigante di Frabosa e gli amori contrastati dei giovani paesani, i racconti dei Vangeli Apocrifi e il Santo Bambino di Betlemme,  i pettegolezzi di paese e gli inni alla pace e alla concordia.

Ma non mancano neanche i mondi incantati e le presenze inquietanti e misteriose di fantasmi, “masche” e “sërvant”, leggendarie creature notturne, dalle sembianze insieme umane e bestiali, impegnate a scorrazzare per le campagne nel buio facendosi accompagnare da lugubri nenie e cattivi presagi. Qui sono presenti nelle abbaglianti forme, e nei toni cromatici accesi da rilucenti bagliori metallici, delle opere del poliedrico artista villanovese Duccio e, nonostante le loro sembianze malefiche, con i grandi occhi fissi e sinistri, gli sguardi atterriti, le voluminose orecchie caprine e le bocche spalancate in un lamento stridente, sono imprigionati nelle foglie di vite, uniche in grado di vincerne le forze malefiche per renderli benevoli e gioiosi strumenti bene auguranti.

Ma non dimentichiamo la voglia di stare in allegria, divertirsi in leggerezza, e onorare un momento di festa in modo conviviale, condividendo semplici e appetitose leccornie tra gli antichi attrezzi del Museo della Montagna di Miroglio che ricordano la vita dura dei nostri  antenati, e gli evocativi profumi di polenta e vin brulè


Vi aspettiamo numerosi per un’esperienza unica!


Associazione Turistica Mondolè
Associazione Culturale San Sebastiano
Associazione Culturale e Ricreativa I Mondaj
Associazione Culturale Artüsìn
Associazione Onlus San Biagio e Maria Vergine Miroglio di Frabosa Sottana

Con il Patrocinio del Comune di Frabosa Sottana






La manifestazione fa parte degli eventi di chiusura del Progetto Alp Campus Giovani, progetto cofinanziato dall'Unione Province Italiane a valere sul bando AzioneProvinceGiovani 2013, proposto dalla Provincia di Cuneo - Settore Cultura, in qualità di capofila. in partenariato con l'Associazione Culturale Escolo de Sancto Lucio de Coumboscuro e i comuni di Entracque, Frabosa Sottana e Sanfront.che ha visto l'adesione dei Comuni di Frabosa Sottana, Sanfront ed Entraque.


DAL 22/12/2014 AL 06/01/2015 MOSTRA FOTOGRAFICA ITINERANTE presso i locali della Confraternita San Giovanni Bonaventura – P.zza Canonico Bologna- Frabosa Sottana. La mostra rispetterà il seguente orario di apertura al pubblico: 15,30-17,30 nei giorni festivi; 15,00-18,00 il 27/12/2014. Per visite su prenotazione: 09,00-12,00 e 15,00-18,00 escluse le festività (Le prenotazioni sono da effettuarsi presso l’Infopoint Mondolè (+39 0174-244481+39 0174-244481)

 
17/12/2014 21:02
Artesina a Natalidea di Genova




COMUNICATO STAMPA

ARTESINA A NATALIDEA CON PINKY



Tappa a NatalIdea per Pinky, il popolare coniglietto rosa molto amato dai bambini. A Genova festa grande, nella giornata di ieri, per la mascotte di Artesina all'interno del padiglione Blu, trasformato per l’occasione in villaggio innevato sotto il cielo argenteo dei soffitti disegnati da Jean Nouvel. Pinky, già testimonial l'anno scorso della campagna "Neve Pulita", posa con i bambini per numerose fotografie e si diverte assieme a loro trasmettendogli l'amore per la neve e le discipline sportive invernali. Dopo aver lanciato il progetto "Montagna Amica" al Salone dell'Educazione ABCD, agli occhi di tantissimi studenti, si torna così alla Fiera di Genova per presentare ufficialmente la stagione 2014/2015 di Artesina con Paolo Palmieri e Sergio Ferrando, rispettivamente amministratore e responsabile comunicazione di Artesina Spa, e dei maestri di sci della Scuola sci Marguareis.  La stazione sciistica del monregalese, una delle più amate da liguri e genovesi, registra, tra le novità, il “pattinaggio su ghiaccio” posizionato nell’area pedonale.   In questo momento, è attiva tutta la parte alta (Turra e Cima Durand) di Artesina mentre l'abbassamento delle temperature consentirebbe l'accensione dell'innevamento programmato per la conseguente apertura di altri impianti. Per rimanere aggiornati in tempo reale, visitare il portale www.artesina.it
 
14/12/2014 18:43
Presentazione mostra antologica della pittrice Sibilla Iacopini sabato 20 dicembre presso l'Albergo Italia di Frabosa Sottana





Sabato 20 dicembre 2014 alle ore 16 avrà luogo la presentazione della mostra antologica della pittrice Sibilla Iacopini presso la Sala Espositiva dell'Albergo Italia via IV novembre 21 a Frabosa Sottana. Interverranno il Sindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino, il Critico d'arte Paolo Rocchi, l'Artista Sibilla Iacopini ed il giornalista Gianni Dulbecco. 


La mostra che comprende opere selezionate dell'artista sarà aperta al pubblico con ingresso libero con i seguenti orari: nei giorni feriali dalle 16 alle 20; nei festivi 10-12/16-20.
 
14/12/2014 18:26
Ritorna la magia del Presepe Vivente di Pianvignale il 24, 29 dicembre e 5 gennaio



IL PRESEPE VIVENTE DI PIANVIGNALE


E' in una delle frazioni del comune di Frabosa Sottana, Pianvignale, che si svolge una delle manifestazioni più importanti dell'inverno frabosano: il presepe vivente. Esso rappresenta infatti il punto di incontro tra il turismo della neve e la popolazione locale. Sono circa tremilacinquecento in media i visitatori nelle tre serate ed è una importantissima occasione per far conoscere ed apprezzare ai turisti la bassa valle con i prodotti tipici della sua agricoltura: le mele e le castagne, il formaggio, il pane, il burro ed il miele, la polenta. La riproposizione dei mestieri di un tempo ha lo scopo di ricercare e mantenere in vita mestieri e abilità dimenticate che sono state parte fondamentale del nostro percorso storico e quindi del nostro essere di oggi. Riproporre il modo di vivere della gente di montagna dove ogni cosa era frutto di fatica e di ingegno, dove l'arte si tramandava da padre a figlio, in un mondo più povero ma più solidale dove il necessario bastava, ci porta molto vicino alla semplicità ed al mistero della grotta di Betlemme.
E' una storia lunga quella del presepe vivente di Pianvignale; comincia infatti nei primi anni 80 quando su iniziativa di Suor Ivana, animatrice instancabile dell'asilo e della vita parrocchiale, i pianvignalesi dettero vita alla prima edizione. Gli anni passano ed il presepe, dopo una interruzione di alcuni anni viene ripreso nel 2003, questa volta con lo stimolo della Pro loco e dell’allora presidente Paolo Bruno, pur rimanendo, come da sempre, frutto della collaborazione e soprattutto del lavoro della gente di Pianvignale.



Grande lo sforzo organizzativo che impegna la Pro loco di Frabosa Sottana e gli abitanti di Pianvignale per un paio di mesi nell'imminenza del Natale. Vengono allestite infatti più di quarantacinque postazioni dove vengono rappresentati una cinquantina di mestieri antichi, dallo scalpellino al fonditore, dal panettiere alla ricamatrice al maniscalco e poi il mulino, il caldarrostaio, il formaggiaio….. la reggia di Erode, la capanna del Bambin Gesù. I figuranti sono circa centosettanta e ognuno di essi veste da antico abitante di Betlemme. Sono vere e proprie creazioni di alta sartoria i costumi di Erode, dei Magi e dei soldati romani.
Sono una trentina gli animali tra pecore, capre, asini, mucche e cavalli che vengono ogni volta trasportati sulla scena del presepe per la gioia e la curiosità dei bambini sempre numerosissimi ed interessati.
Ecco una breve descrizione degli antichi mestieri rappresentati nel presepe vivente: cominciamo con il cestaio che utilizzando strumenti molto antichi e un forno per scaldare il legno, spiana rami di castagno selvatico, li piega e li intreccia con maestria creando ceste e cestini. Nel presepe si è ricreata una fonderia, nella quale un abile artigiano fonde scarti di metallo nel forno a carbone e li cola in stampi di terra mostrando i visitatori tutto il procedimento. I cordai, utilizzando curiosi marchingegni intrecciano la canapa fino ad ottenere robuste corde di considerevole lunghezza. Il fabbricante di rastrelli fa vedere come d'inverno, in un passato nemmeno troppo remoto, i contadini si fabbricassero gli attrezzi di uso comune, utilizzando le cose che avevano a disposizione ossia il legno e qualche attrezzo da taglio. Nel presepe vivente sono rappresentati anche mestieri tipicamente femminili quali la ricamatrice, la merlettaia, la tessitrice che crea utilizzando un telaio ricostruito, tessuti di rara bellezza, la creatrice di candele artistiche. Una abile ceramista, artigiana di fama, fa vedere come si creano piatti e oggetti partendo dalla creta, i battitori di rame, partendo da una lastra grezza del prezioso metallo, modellano a colpi di martello e di bulino candelieri, piatti e vasi. Il falegname utilizzando attrezzi antichi e la sua abilità mostra come si costruivano tavoli e sedie un tempo, mentre il materassaio carda la lana e ricuce i materassi come si faceva tanto tempo fa. Grande attrattiva per grandi e piccini è la bottega del maniscalco dove l'abile artigiano produce il ferro da cavallo sulla forgia e fa vedere, senza peraltro applicare il ferro sullo zoccolo per non offendere l'animale, come venivano curati e ferrati gli zoccoli dei cavalli. Accanto alla bottega del maniscalco troviamo altri due caratteristici mestieri di una volta: l’impagliatore di sedie ed il moleta che si occupava di affilare coltelli e attrezzi agricoli: erano mestieri ambulanti, a volte esercitati in cambio di ospitalità e di cibo. Ecco si sentono i colpi secchi dell'accetta dei boscaioli che segano tronchi e preparano la legna per l'inverno. Gli abili battitori ricavano dalle castagne essiccate le cosiddette castagne bianche, per secoli cibo quotidiano nella stagione invernale nelle nostre valli. Vicino ai battitori i caldarrostai che preparano saporite caldarroste per i visitatori. Il negozio delle sementi espone una notevole varietà di specie che i nostri contadini utilizzavano nei campi. Proseguendo nel nostro viaggio tra gli antichi mestieri incontriamo l’intrecciatore di vimini che produce cestini e oggetti d’arte partendo da semplici rami, il formaggiaio che ci fa vedere come si cagliava il latte , come si preparavano le forme di formaggio e i pani di burro. Poco più su ecco gli spannocchiatori, il ciclo della meliga: dalla pannocchia alla sgranatura fatta con una macchina a mano vecchia di cent'anni. Dalla pannocchia di mais alla polenta il passo è breve ed ecco il “caudrot” ossia il pentolone dove cuoce la polenta, che per anni è stata uno degli alimenti base della dieta contadina. Oggi la polenta è cibo di qualità ed è un assaggio molto gradito dai visitatori del presepe vivente. Proseguendo nel nostro cammino incontriamo l'incisore, colui che con un ferro rovente scrive e disegna sul legno, il fabbro che nella sua bottega, con l'incudine e il martello, prepara i chiodi di una volta. In un'altra capanna utilizzando canapa e cera liquida si preparano le torce che illuminano il presepe mentre nella vecchia canonica si fila la lana col fuso e la conocchia e con una macchina a pedale chiamata “ruet” e si lavora a maglia mentre nella stanza vicina il norcino prepara salami e salsicce accanto a una coppia di abili pastai. Vicino alla fontana ecco la lavandaia che ha preparato la liscivia nell’apposito mastello dove ha messo strati di lenzuola e di cenere alternati e facendo colare da sopra acqua calda ha fatto il bucato che poi batte e risciacqua sul bordo della fontana. Nei pressi della reggia di Erode troviamo l'artigiano dei mosaici e la bambolaia che crea le bambole di un tempo utilizzando stracci e foglie di meliga mentre lì vicino un mestiere ormai desueto: quello dello scrivano che in tempo di analfabetismo diffuso aiutava a redigere atti, scrivere lettere.












Ecco una capanna di autentici artisti: gli scultori del legno, una vera e propria bottega di una volta con maestri e allievi che ricavano autentiche opere d'arte davanti gli sguardi stupiti dei visitatori. Più in là il panettiere con il forno a legna appositamente ricostruito per il presepe: farina acqua e lievito madre, il fuoco della legna ed ecco il profumo del pane appena sfornato si spande per tutto Pianvignale. Accanto agli antichi mestieri è rappresentata anche la tradizione gastronomica del luogo, abbiamo parlato prima della polenta, delle castagne, ma nel presepe vivente possiamo assaggiare anche le frittelle fatte con le mele prodotte in loco, possiamo gustare le marmellate che un abile massaia produce, possiamo passare all'osteria per un vin brulé un caffè e una cioccolata. Abbiamo poi tradizionali personaggi del presepe: il re Erode assiso sul suo trono nella splendida reggia e circondato di odalische, le guardie romane, i pastori, i Magi la vigilia dell'Epifania, altri personaggi ancora come la maga, il mendicante, i giocolieri, e i musici ambulanti.
Tre sono gli appuntamenti con il presepe vivente, sempre dalle 20,30: la vigilia di Natale, il 29 dicembre ed il 5 gennaio con l'arrivo del corteo dei Magi alla capanna.
Ma adesso si spengono le luci sulla collina di Pianvignale, i bus navetta cominciano il loro andirivieni dal parcheggio situato ai bordi della strada provinciale alla collina di Pianvignale, intorno alla Chiesa, nell'antico borgo al chiarore delle fiaccole e dei bracieri, prendono vita le figure del presepe vivente. Ecco la cometa che guida i pastori alla capanna dove il bue e l'asinello riscaldano il Bambin Gesù e sulla strada verso la capanna cento e più personaggi ci incuriosiscono facendoci vedere come un tempo si intrecciavano le ceste, come si macinava la farina e si cuoceva il pane, come si fondeva e si batteva il ferro, come si faceva il bucato.......incontriamo Erode e la sua corte di giocolieri e ancelle, i centurioni romani, artisti e mendicanti, pastori e boscaioli.....e la magia del Natale si rinnova ogni volta.
 
10/12/2014 21:09
Prato Nevoso da venerdi mattina apertura degli impianti





Prato Nevoso. Martedì mattina dopo le nevicate avvenute negli ultimi due giorni in Conca c’erano circa 50 centimetri di neve farinosa. Il calo brusco delle temperature ha favorito condizioni ideali per l’innevamento artificiale, che sta proseguendo a ritmo serrato. Le piste saranno aperte da venerdì, anche in notturno. Già in funzione, dunque, il nuovo maxi lago. Già dal 12 dicembre, inoltre, sarà attiva la nuova promozione: il venerdì sera (fatta eccezione per le vacanze natalizie), le donne scieranno gratuitamente. Ancora nulla di certo, invece per quanto riguarda l’open season: (la manifestazione prevista per il 6 dicembe rinviata per la mancanza di neve) si sta ora lavorando per cercare una data alternativa con gli artisti confermati.




 
10/12/2014 18:30
Tradizione e novità. Apre venerdi 12 dicembre la stagione invernale di Artesina





COMUNICATO  STAMPA







Apre ufficialmente venerdì prossimo 12 dicembre la 51° stagione invernale di Artesina, cuore pulsante del comprensorio sciistico del Mondolè ski che con i suoi 130 km di piste si presenta come il più grande bacino sciabile della provincia di Cuneo.


Tante conferme e alcune importanti novità caratterizzano l’offerta 2014-2015 di Artesina, da oltre mezzo secolo punto di riferimento per sciatori provenienti dalla Liguria e dal Basso Piemonte ma che negli anni ha sempre più incontrato i favori di turisti provenienti da tutta Italia e da comitive straniere in particolare provenienti dal Regno Unito.


La novità più importante è sicuramente l’ampliamento della piazza pedonale che diventa la sede della nuovissima "Area Fun" con pattinaggio sul ghiaccio, pista per mini quad elettrici per bambini, jumping ed area gonfiabili. Una sforzo ulteriore da parte della stazione sciistica per offrire alle famiglie il massimo dei servizi e dell’accoglienza a 360 gradi.


Rimangono invariati i costi per gli skipass: 32 euro per il giornaliero, scontato a 28 euro per gli “Over 60” e a 22 euro per gli Junior. Confermata anche la “Promotional Season” dal 7 gennaio al 7 febbraio e dal 9 marzo a chiusura della stagione. In quel periodo, dal lunedì al venerdì, lo skipass giornaliero costerà 23 euro anziché 32 e per sei giorni consecutivi il costo sarà di euro 76 (con l’aggiunta del notturno il costo sarà di euro 89).

TRADIZIONE E NOVITA’

Artesina si è conquistata negli anni fama indiscussa per i servizi destinati agli sci club diventando   un vero e proprio punto di riferimento dello sci organizzato specializzandosi sempre più in manifestazioni sportive ed agonistiche di livello nazionale ed internazionale.


E’ inoltre stata riconosciuta la metà ideale per il turismo scolastico sulla neve con prodotti specifici per le scuole di ogni ordine e grado risultando per i docenti il luogo perfetto dove trascorrere soggiorni sulla neve.





Artesina è località a "metri 0" con partenza impianti, scuola sci, noleggio, biglietteria, punti ristoro ed hotel sulla piazza pedonale dove è stata creata una “oasi bianca pedonale”. Sono stati attrezzati due campi scuola serviti da tapis-roulant per i principianti posizionati di fronte alla piazza pedonale ben visibili dalla terrazza panoramica e creato un parco giochi ai piedi della piazza pedonale per le attività alternative quali bob, slittini ed intrattenimento. La novità 2014 è senza dubbio il “pattinaggio su ghiaccio” posizionato nell’area pedonale. Per chi non scia sono numerose le attività alternative, dalla ciaspolata allo sci di fondo fino alla possibilità di salire in quota senza sci. Da anni sono stati varati anche percorsi educativi seguiti da personale qualificato di contatto con la neve per soggetti disabili mentre per tutti, sia di giorno che di sera, c’è intrattenimento ed animazione curati dallo staff della località.




ARTESINA MONTAGNA AMICA

“La Montagna Amica” è il nuovo contenitore multifunzionale studiato appositamente dalla località di Artesina per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado che consente agli studenti un idoneo contatto con il mondo della montagna e degli sport invernali. Neve pulita, sicura, educativa e solidale. Artesina emerge nel panorama delle località sciistiche italiane per aver dato il via ad una serie di attività oltre lo sci ponendosi all’attenzione generale con quattro progetti particolarmente apprezzati.


“Neve pulita – spiega Ferrando – perché abbiamo avviato dalla passata stagione una campagna di sensibilizzazione per fumatori e possessori di animali. Sicura, grazie alle attività che abbiamo promosso sul comportamento da tenere in pista durante la pratica dello sci, sul soccorso in caso di valanga e sulla nivologia. Solidale, grazie alle collaborazioni con associazioni, onlus ed enti per soggiorni montani per case famiglia ed organizzazione di eventi a carattere sociale e benefico. E soprattutto “neve educativa” proprio grazie al progetto riservato alle scuole di ogni ordine e grado. Il percorso è articolato – spiega Ferrando - dal primo contatto con la neve (scuole infanzia) attraverso una serie di attività ludico-motorie seguite da personale qualificato a vivere la neve come disciplina sportiva (istituti primari e secondari) con la pratica di sci, snowboard, sci da fondo e racchette da neve seguiti da maestri nazionali e guide alpine fino ad approfondimenti teorico-pratici su varie tematiche del mondo della montagna e della cultura occitana”.





L’INIZIATIVA “ARTESINA NEL CUORE”



Artesina, nell'ambito del progetto multifunzionale "La Montagna Amica", stringe un importante accordo di collaborazione con l'associazione "Cuneo nel cuore", onlus che opera sul territorio della provincia di Cuneo che si propone tra le varie attività collaborazioni specifiche al fine di promuovere concrete iniziative sul territorio miranti alla solidarietà. Il leprotto James, testimonial dell'associazione, salirà sulla nevi di Artesina per consegnare direttamente nelle mani di Pinky, il simpaticissimo coniglietto rosa tanto amato dai bambini, un defibrillatore che sarà posizionato sulla piazza centrale della località ed utilizzato in caso di emergenze. L'iniziativa ha destato un grande interesse in stazione e diversi operatori locali, tra cui maestri di sci, commercianti ed addetti alla neve, stanno acquisendo i requisiti sanitari necessari per poter essere a disposizione in ogni momento per far funzionare l'apparecchiatura in caso di bisogno. L'iniziativa, denominata "Artesina nel cuore" rientra nelle molteplici attività del progetto "La Montagna amica" che sempre più sta contraddistinguendo la località per i suoi interessanti spunti rivolti al sociale.
Il leprotto James sarà inoltre tra gli ospiti d'eccezione del "10° Raduno della Mascotte" che si svolgerà ad Artesina il 14 febbraio p.v. per la gioia di tutti i più piccoli in un evento che è ormai diventato un importante riferimento per tutti i bambini e le loro famiglie. Inoltre nell'ormai tradizionale "Villaggio benefico" che si svolgerà l'8 marzo p.v. sulla piazza pedonale della località verrà effettuata una raccolta fondi a favore dell'Associazione Cuneo nel cuore che sarà presente con i suoi rappresentanti alle attività per meglio illustrare programmi ed obiettivi.






CALENDARIO EVENTI
Dal 13 dicembre nei week-end: “ Le bancarelle di Artusin” – Artigianato e tipicità nei tradizionali mercatini di montagna.
Ogni domenica sul palco centrale “Pinky show” con musica e baby dance per i più piccini.
31 dicembre: “Capodanno in… Piazza!” Musica live, d.j. set, fiaccolata, lanterne luminose  ed intrattenimento.
17/18 gennaio: “Freeride Fest” – World tour 2014
17/18 gennaio Gare FIS Internazionali
14 febbraio: “La festa della Mascotte” – Raduno nazionale sulla neve
14/15 febbraio: “Snow party tour” – Villaggio intrattenimento con musica, giochi e divertimento in diretta radiofonica
1-8-15 marzo: “La Piazza in festa!” - Animazione, musica e divertimento per grandi e piccini
21 marzo: Tour eno-gastronomico sulle piste




 
08/12/2014 09:51
Ritorna per le feste natalizie il Bus Navetta Frabosa Sottana-Artesina-Prato Nevoso





Ritorna nel periodo natalizio il Bus Navetta Frabosa Sottana-Artesina-Prato Nevoso. Il servizio sarà attivo dal giorno 26 dicembre 2014 fino al 6 gennaio 2015. Sono previste due corse una al mattino con partenza da Frabosa Sottana alle 9,45  e ritorno da Prato Nevoso alle 10,45; una il pomeriggio 15.15 da Frabosa Sottana e ritorno da Prato alle ore 16.05. Di seguito l'orario completo.






 
06/12/2014 19:37
Presentata ieri sera a Palazzo Righini di Fossano la stagione sciistica della Granda 2014-2015. Guest star della manifestazione l'azzurra di slalom gigante Marta Bassino




Fossano La presentazione avvenuta a Palazzo Righini


Le stazioni sciistiche del Cuneese
Impianti all’avanguardia, prezzi convenienti e strutture accoglienti.
I comprensori, le stazioni, i centri fondo della Granda: le grandi novità per la prossima stagione 2014/15


La stagione sciistica cuneese 2014/15 è alle porte, la stazione di Argentera, in Valle Stura, ha già aperto i battenti a metà novembre, ma l’apertura della maggior parte dei comprensori è prevista per sabato 6 dicembre in occasione del Ponte dell’Immacolata.


La provincia di Cuneo è una terra dalla forte tradizione e vocazione turistica. Immancabili sono i suoi appuntamenti, anche nella stagione invernale: da quelli più folkloristici come i numerosi presepi viventi che si organizzano nel periodo Natalizio, alle spettacolari fiaccolate sulla neve con gli sci ai piedi che inaugurano il nuovo anno (ricordiamo quella del 30 dicembre per le vie di Limone Piemonte e quella di Frabosa Soprana, il 31 dicembre,  con partenza dalla cima del Monte Moro e arrivo nel centro del paese con le strade appositamente innevate). Da non perdere inoltre le feste di Capodanno in piazza a Limone Piemonte, Prato Nevoso ed Artesina, gli International Ski Games a Prato Nevoso dal 12 al 14 dicembre, il Raduno del Club Italiano Amatori Bovari Svizzeri il 5 gennaio a Frabosa Soprana, la ciaspolata con gli amici a 4 zampe a Pian Muné l’11 gennaio,  la 5^ Ciaspolata della Valle Stura il 17 gennaio a Festiona,  la 36^ edizione della Promenado della Valle Stura (granfondo di sci nordico F.I.S.I.) in programma  sempre a Festiona il 18 gennaio, il Telemark Event con cronoscalata in notturna al Monte Moro a Frabosa Soprana il 7 febbraio, il Raduno delle Mascotte ad Artesina il 14 febbraio, il Sunset Running Race il 21 marzo a Prato Nevoso, lo Spring Splash di Prato Nevoso il 6 aprile e, ancora a Prato, il Mangia Ski Tour il 12 aprile e molto, molto altro ancora.


Per non parlare dell’enogastronomia. La provincia di Cuneo è una delle capitali italiane della “buona tavola”. È sufficiente citare solo alcuni dei suoi prodotti tipici per risvegliare l’appetito: i formaggi (la Toma, i Tomini di Melle, il Raschera, il Castelmagno); i vini tra cui il Dolcetto delle Langhe Monregalesi o i Vini delle Colline Saluzzesi; oppure i dolci come il bönét, i Cuneesi al Rhum, già apprezzati nel 1954 dallo scrittore americano Ernest Hemingway ed i marron glacé.






Da non dimenticare il ricco patrimonio storico-artistico del territorio. A cominciare dall’elegante capoluogo Cuneo con il Museo Diocesano ed il Complesso Museale di San Francesco recentemente realizzati o restaurati, per arrivare a perle come Saluzzo, capitale dell’omonimo Marchesato coi suoi gioielli gotici, Mondovì con gli affreschi di Andrea Pozzo e il Museo della Ceramica, Fossano con il Castello degli Acaja e la Chiesa della SS. Trinità. Come non citare la Residenza Sabauda di Racconigi ed il Santuario di Vicoforte con la cupola ellittica in muratura più grande del mondo, che si prepara ad ospitare il grande evento Magnificat nel 2015.


Gianni Vercellotti, presidente dell’A.T.L. del Cuneese, aggiunge: «Con l’arrivo dell’inverno dobbiamo confidare in nevicate copiose. Abbiamo una prospettiva invernale buona e stiamo combattendo per salvare lo sci tradizionale. Visti i cambiamenti climatici dobbiamo però anche innovarci e già lo stiamo facendo. Per l’ospitalità vogliamo puntare su più animazione ed iniziative nelle stazioni tradizionali e sport nuovi e diversi legati al ghiaccio. I flussi turistici sono in ascesa in maniera incredibile: dalla Francia, dal Belgio, dall’Olanda e dalla Germania e speriamo di incentivarli ulteriormente».



La stagione sciistica 2014/15 è stata inoltre anticipata da una importantissima partnership tra l’atleta di Borgo San Dalmazzo Marta Bassino, che quest’anno gareggia in Coppa del Mondo di Slalom Gigante, e l’ATL del Cuneese. “Abbiamo deciso di investire nelle capacità della giovane atleta azzurra – afferma Paolo Bongioanni, Direttore dell’A.T.L. – facendo dell’ambizione di Marta la nostra ambizione: salire sul podio insieme a lei sarà per il turismo cuneese un’importante vittoria e darà alle nostre stazioni sciistiche e a tutto il nostro territorio un’enorme visibilità a livello mediatico”. La continua escalation di ottimi risultati fa di Marta Bassino un sicuro veicolo di promozione di Cuneo e della sua terra che si offre al visitatore come destinazione turistica di eccellenza per le attività outdoor.








L'azzurra di Coppa del Mondo di sci alpino Marta
Bassino testimonial del turismo cuneese attraverso
la partnership con l'ATL di Cuneo






Mondolè Ski – Artesina, Frabosa Soprana e Prato Nevoso


Davvero impressionanti i numeri del Mondolè: 4 porte di accesso, 130 chilometri di piste e 31 impianti di risalita. Abbiamo Artesina (1400 metri), ribattezzata “skitotal”, in grado di soddisfare anche lo sciatore più esigente. Il bacino sciistico di Frabosa Soprana (884 metri), storica stazione della provincia di Cuneo, con le sue piste omologate F.I.S.I. e parchi giochi sulla neve. Da non perdere poi le affascinanti Grotte di Bossea. Infine Prato Nevoso (1500 metri) con la sua ormai celebre Conca e svariate attrazioni: sci in notturna,  rails, jumps, pista boarder cross, pista per il fondo presso il Nordik Center.  Novità 2014/15: Le principali novità della stagione riguardano Frabosa Soprana che offrirà a partire da quest’anno una nuova SPA con vista sulle piste presso l’Albergo Miramonti, un nuovo snowpark alla confluenza delle seggiovie Mongrosso/Burrino e Burrino/Malanotte adatto a principianti ed esperti, l’ampliamento della Baita Burrino, un nuovo locale per l’après-ski (Gatsby) alla partenza delle piste, una nuova pista dedicata agli sci club per i loro allenamenti lungo la seggiovia Mongrosso/Burrino.

 
04/12/2014 21:30
Le "Alpi di Cuneo" vincono all'Alp Campus Giovani tra applausi e musica






Comunicato Stampa


Si è svolta Venerdì 28, alle 21,00 presso la “Sala B” del Centro Incontri della Provincia di Cuneo, la serata conclusiva cuneese del Progetto Alp Campus, con l’assegnazione del premio ai primi tre progetti selezionati. E’ il progetto intitolato “Alpi di Cuneo” realizzato da Gabriele Gallo e Davide Arcangeli ad essere stato scelto dalla giuria selezionatrice quale più meritevole, sia dal punto di vista del contenuto e dell’idea, sia  per la realizzazione del buon business plan dal quale si evince l’effettiva sostenibilità dal punto di vista economico.
Gabriele e Davide hanno ricevuto un assegno di 3.000,00 euro ed il titolo di primi classificati. Il secondo progetto classificato “Local-mente” è stato realizzato dalle psicologhe, Monica Rossi e Lucia Tasselli, mentre il terzo è quello di Mara Cirolli e Fabio Piccobotta e si intitola "Azienda Agricola la Chesta”.

Al secondo e al terzo progetto è stato assegnato un premio di 1.000,00 euro ciascuno.

A premiare i ragazzi e leggere la motivazione, sono stati rispettivamente Jacopo Denina, Vicesindaco di Frabosa Sottana, Emidio Meirone, Sindaco di Sanfront e Massimiliano Fantino, Vicesindaco di Entracque. Tutti i ragazzi premiati hanno presenziato alla cerimonia presentando, attraverso delle slides appositamente preparate, il frutto del loro lavoro.
A fine cerimonia, l’atteso concerto dell’Orchestra Fiati “Antiche Contrade” diretta da Elisa Bellezza, ha rapito il pubblico con quasi due ore di musica di alto livello e tanta emozione, sfociata negli applausi fragorosi del pubblico e nella richiesta del “bis”, generosamente concesso.


Assente alla cerimonia è stato Andrè Gabriel, fermato dal maltempo che gli ha impedito di raggiungere Cuneo.
Un po’ di dispiacere, ma la mancanza del grande artista è stata attenuata dalla musica tradizionale provenzale suonata da Laurent Chiardola di Barcelonette che, insieme alla moglie, era vestito con il costume tradizionale "arlatenc" ossia di Arles, capitale della Provenza, costume che è stato raffigurato da Vincent van Gogh in numerosissimi quadri.

ALP Campus chiude quindi la serata cuneese tra applausi e musica, con un messaggio di fiducia e di apertura ai giovani, ai territori e al mondo. I prossimi appuntamenti, che chiuderanno il progetto nei singoli comuni, saranno ad Entracque, il 7 dicembre e a Frabosa Sottana il 27 dicembre.



Il Vicesindaco di Frabosa Sottana Jacopo Denina (a sinistra)
assieme ad uno dei vincitori




Allegate motivazioni premi

1° premio - GABRIELE GALLO – DAVIDE ARCANGELI
Il progetto “Alpi di Cuneo” possiamo definirlo di apertura europea. Infatti, la pretesa in senso buono di diffondere le nostre eccellenze a livello europeo e perchè no, mondiale, è certamente non solo una bella idea ma un’esigenza vera del territorio della Granda. Mai come in questo momento è importante comunicare i valori culturali economici e sociali di una Provincia in modo che ci siano ricadute positive per tutti. Con l’auspicio che il progetto si possa realizzare si sottolinea l’importanza di un attento calcolo sulle grandi necessità finanziarie e di cooperazione che necessita un progetto del genere.

2° premio - MONICA ROSSI – LUCIA TASSELLI
Il progetto “Local-mente” evidenzia uno stretto legame con il territorio montano e una piena coscienza delle difficoltà causa mancanza di servizi con relativo rischio di spopolamento. Monica Rossi montanara autentica della Val Varaita ha avuto un’intuizione di rara sensibilità nel stendere un progetto di simile ampiezza culturale-sociale. L’attuale crisi e spesso le difficoltà logistiche sul territorio sono forse ancora da valutare attentamente.

3° premio - MARA CIROLLI – FABIO PICCOBOTTA
Il progetto “Azienda Agricola la Chesta” esprime un forte legame con il territorio unito alla passione per la natura e l’agricoltura di montagna. Il coraggio dei due giovani d’intraprendere oggi un’impresa agricola di tale portata è certamente da elogiare e può diventare presidio sociale ed umano sul territorio. Auguriamo ai due giovani la realizzazione del progetto pur consci che purtroppo difficoltà economiche e logistiche devono essere ancora attentamente valutate.

 
03/12/2014 20:15
Presentazione Stagione Sciistica Cuneese 2014/15 - Venerdi 5 dicembre 2014 a Fossano




Venerdì 5 dicembre alle ore 18 presso il Centro Congressi Sant'Agostino di Palazzo Righini a Fossano, si terrà la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2014/15, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese e di Cuneo Neve. L’evento sarà l’occasione per presentare alla stampa l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dai diversi impianti e comprensori. 









La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, 180 km lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, interverranno il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, i responsabili delle stazioni invernali della provincia di Cuneo, sindaci e assessori provinciali di Cuneo.
Al termine dell’incontro con la stampa, i responsabili delle diverse stazioni invernali illustreranno le novità per l’imminente stagione sciistica.
 
03/12/2014 19:46
Tutti gli eventi giorno per giorno del comprensorio Mondolè stagione 2014/2015







 
23/11/2014 20:41
Grande successo per la prima De.Co. del Comune di Frabosa Sottana, i ravioli di castagne proposti dallo chef Roberto Ponzo nell'ambito della manifestazione BEE a Villanova Mondovì



Nell'ambito della seconda edizione della rassegna BEE, pensieri, parole e formaggi svoltasi a Villanova Mondovì il 22 e 23 novembre con una vetrina sulla zootecnica locale, degustazioni e Librintavola, ha fatto il suo esordio sul territorio la prima De.Co del Comune di Frabosa Sottana, i "ravioli di castagne di Frabosa Sottana" proposti dallo chef Roberto Ponzo dell'Albergo Ristorante delle Alpi di Miroglio (Frabosa Sottana). Il piatto è stato molto apprezzato dai numerosissimi visitatori che hanno preso d'assalto lo stand dove era ospitato anche un'altro prodotto del territorio monregalese le trippe di Villanova Mondovì anch'esse con il marchio De.Co. Sono stati cucinato oltre quaranta chili di ravioli. Nella foto sopra, in una sorta di ideale gemellaggio tra i due prodotti (gemellaggio che per volontà di entrambi i Comuni verrà ufficializzato nei prossimi mesi) da sinistra  i componenti della Confraternita della Trippa assieme al Sindaco di Villanova Michelangelo Turco, all'Europarlamentare On.le Alberto Cirio, lo chef Roberto Ponzo, il Consigliere Regionale Francesco Graglia, il Direttore dell'APT di Cuneo Paolo Bongiovanni ed il Sindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino. 

COS'E' LA DE.CO. (DENOMINAZIONE COMUNALE DI ORIGINE)
Il fenomeno delle De.Co. nasce a seguito della legge dell’8 giugno 1990 n. 142 che consente ai Comuni la facoltà di disciplinare, nell’ambito dei principi sul decentramento amministrativo, in materia di valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali che risultano presenti nelle diverse realtà territoriali. Ambasciatore e convinto sostenitore della De.Co è stato negli anni ’90 il noto giornalista enogastronomico Luigi Veronelli.In seguito ed in forza di questa podestà concessa ai Comuni, l’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, nel 2000 redige una proposta di legge di iniziativa popolare recante: “Istituzione delle denominazioni comunali di origine per la tutela e la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali locali”.
Le De.Co. denominazioni comunali non sono marchi non rappresentano tutele, e men che meno delle vie brevi rispetto alle denominazioni europee riconosciute. Le De.Co. sono delibere di un’amministrazione comunale che registra un dato di fatto: un prodotto, un piatto, un sapere, con i quali una Comunità si identifica. Sono dunque un atto, che fissa un valore, una carta di identità che il sindaco rilascia dopo aver censito un passato, un presente e ipotizzato uno sviluppo futuro. Il valore di una De.Co è quello di fissare in un dato momento storico ciò che identifica quel Comune. A memoria futura, oppure come occasione del presente per cogliere un’opportunità di marketing territoriale.
La De.Co è un marchio di qualità. E’ regolamentato dalla legislazione che norma i marchi collettivi. Non è incompatibile con le Denominazioni Europee (DOP, IGP ecc). E’ un ottimo strumento per valorizzare un determinato territorio: si presta a molteplici opportunità di marketing territoriale; è un serio lavoro di analisi e censimento per individuare quali sono i prodotti che rappresentano il territorio stesso; può precisare come un prodotto viene elaborato e può valorizzare metodi tradizionale al fine di accrescere il senso di appartenenza di una comunità; gli attori che devono essere coinvolti dall’Amministrazione Comunale sono gli allevatori, i produttori, i ristoratori (autentici ambasciatori del territorio) attraverso lo sviluppo di una sinergia volta alla valorizzazione del territorio. La De.Co è il marchio Comunale, che certifica la provenienza di un determinato prodotto (del comparto enogastronomico o artigianale) di un determinato territorio.
 
18/11/2014 20:39
Le lingue d’oc: la libertà di esprimersi a “ nosto modo “ nella pubblica amministrazione - Il Comune di Frabosa Sottana tra i promotori dell'iniziativa









E’ difficile per noi immaginare di poter tranquillamente parlare la propria lingua madre ad uno sportello pubblico o con un funzionario della pubblica amministrazione. Oggi forse un po’ meno, ma quante volte anche in Comuni di una certa importanza mi è capitato di esprimermi tranquillamente in piemontese e quante volte ancora oggi mi capita, e non vi nego con soddisfazione,  colloquiare tranquillamente a “nosto modo “ con gli impiegati e i funzionari dei tanti Comuni delle nostre valli. Quante volte mi è capitato anche negli uffici del Comune di Cuneo o in quelli dell’Amministrazione Provinciale parlare con piacere in lingua piemontese o in lingua d’oc . Ti senti quasi a casa tua quando al telefono con i sindaci delle nostre valli magari involontariamente ti esprimi inizialmente in italiano mentre dall’altra parte ti dicono “ Nousiàuti parlen a nosto modo “ . Potersi esprimere nella nostra lingua nei pubblici uffici oltre che essere una soddisfazione grande, ti permette spesso di superare quel distacco o quella diffidenza tra il pubblico ed il privato e sicuramente ti aiuta a creare maggior collaborazione e voglia di risolvere i problemi insieme.


Si tratta di cinque lezioni – conferenze di cui quattro si svolgeranno presso la sede della Provincia in via XX settembre 48 a Cuneo mentre la lezione del 29 novembre, proprio per la singolarità dell’argomento,  si terrà in Sancto Lucio nella sede storica dell’Escolo de Sancto Lucio de Coumboscuro dove più di 60 anni or sono è nata la prima scintilla di riscoperta della lingua d’oc


Tutte le lezioni – conferenza sono imperniate sull’uso della lingua madre nella pubblica amministrazione ma in collaborazione e concertazione con l’Amministrazione Comunale e i sette Comuni patner si è voluto dedicare una lezione – conferenza a due grandi poeti provenzali Frederì Mistral , premio Nobel per la letteratura con il poema Mireio e Sergio Arneodo, fondatore di Coumboscuro che coraggiosamente più di 60 anni or sono un giorno disse ai suoi allievi “ Encuéi coumensé a escrive decò enté la lengo que vous a moustrà vosto maire” Da quella semplice frase partì la rinascita e la presa d’identità di tutto il mondo alpino, da quella semplice frase il popolo delle Alpi prese coscienza che il “ dialetto “ che parlavano comunemente in casa invece era una grande lingua che poteva vantarsi nientemeno di aver ottenuto un premio Nobel.


Il 29 novembre 2014 circa un anno dopo la morte di Sergio Arneodo vogliamo trovarci proprio nella sua scuola, dove è iniziata questa straordinaria avventura, dove per la prima volta i “ fiét de Coumboscuro “ hanno iniziato a scrivere “ a nosto modo “.


Ci saranno gli alunni dell’Escolo che oggi arrivano non solo da Coumboscuro ma da più parti della Provincia di Cuneo ci saremo tutti noi amici e appassionati della nostra lingua e saranno proprio amici anche di lingua piemontese coloro che relazioneranno e leggeranno le poesie di Sergio Arneodo e di Frederì Mistral.


 La prima lezione – conferenza si terrà quindi giovedì 27 novembre a Cuneo presso la sede della Provincia in via xx settembre 48 dalle ore 16,30 alle ore 18,30 e sarà tenuta dalla professoressa Valentina Porcellana dell’Università di Torino.





Il corso Le lingue d’oc: la libertà di esprimersi a “ nosto modo “ nella pubblica amministrazione  è organizzato dall’Escolo de Sancto Lucio de Coumboscuro su incarico della Provincia di Cuneo e dei sette comuni partner nel progetto ossia Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Roccaforte Mondovì, Entracque, Marmora, Casteldelfino, Sanfront con la collaborazione e supervisione della Regione Piemonte e grazie al finanziamento concesso dalla legge 482/99 Presidenza del Consiglio dei Ministri





 
04/11/2014 11:29
Frabosa Sottana - Istituita la Commissione per la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali (De.Co)



La prima richiesta di iscrizione al registro riguarda i "Ravioli Frabosani di Castagne"

La Giunta Comunale del Comune di Frabosa Sottana, in data 14 ottobre 2014 richiamata la delibera del C.C. nr 34 del 7 giugno 2014 con la quale è stato approvato il Regolamento Comunale per la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionale (De.Co), ha provveduto ad istituire la Commissione prevista al fine della verifica e pronuncia sulla ammissibilità alla iscrizione nel registro nella seguente composizione:



Dr. Jacopo Denina – Vicesindaco – Presidente


Giampiero Vinai – Componente


Andrea Bertolino – Componente


Geom. Aldo Ferrero – Responsabile procedimento – segretario



In data 7 ottobre 2014 è pervenuta la prima richiesta di iscrizione nel registro della De.Co concernente i “Ravioli Frabosani di Castagne” prodotti dall’Hotel Ristorante delle Alpi con sede nella frazione Miroglio. La commissione avvierà il procedimento per la verifica e la pronuncia sulla ammissibilità di iscrizione. Altre attività produttive del comune di Frabosa Sottana sono già pronte per richiedere la Denominazione Comunale.





COS'E' LA DE.CO. (DENOMINAZIONE COMUNALE DI ORIGINE)


Il fenomeno delle De.Co. nasce a seguito della legge dell’8 giugno 1990 n. 142 che consente ai Comuni la facoltà di disciplinare, nell’ambito dei principi sul decentramento amministrativo, in materia di valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali che risultano presenti nelle diverse realtà territoriali. Ambasciatore e convinto sostenitore della De.Co è stato negli anni ’90 il noto giornalista enogastronomico Luigi Veronelli.


In seguito ed in forza di questa podestà concessa ai Comuni, l’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, nel 2000 redige una proposta di legge di iniziativa popolare recante: “Istituzione delle denominazioni comunali di origine per la tutela e la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali locali”.


Le De.Co. denominazioni comunali non sono marchi non rappresentano tutele, e men che meno delle vie brevi rispetto alle denominazioni europee riconosciute. Le De.Co. sono delibere di un’amministrazione comunale che registra un dato di fatto: un prodotto, un piatto, un sapere, con i quali una Comunità si identifica. Sono dunque un atto, che fissa un valore, una carta di identità che il sindaco rilascia dopo aver censito un passato, un presente e ipotizzato uno sviluppo futuro. Il valore di una De.Co è quello di fissare in un dato momento storico ciò che identifica quel Comune. A memoria futura, oppure come occasione del presente per cogliere un’opportunità di marketing territoriale.


La De.Co è un marchio di qualità. E’ regolamentato dalla legislazione che norma i marchi collettivi. Non è incompatibile con le Denominazioni Europee (DOP, IGP ecc). E’ un ottimo strumento per valorizzare un determinato territorio: si presta a molteplici opportunità di marketing territoriale; è un serio lavoro di analisi e censimento per individuare quali sono i prodotti che rappresentano il territorio stesso; può precisare come un prodotto viene elaborato e può valorizzare metodi tradizionale al fine di accrescere il senso di appartenenza di una comunità; gli attori che devono essere coinvolti dall’Amministrazione Comunale sono gli allevatori, i produttori, i ristoratori (autentici ambasciatori del territorio) attraverso lo sviluppo di una sinergia volta alla valorizzazione del territorio. La De.Co è il marchio Comunale, che certifica la provenienza di un determinato prodotto (del comparto enogastronomico o artigianale) di un determinato territorio.



 
02/11/2014 18:29
Mondolè Ski - Le tariffe degli impianti per l'inverno 2014-2015




Sono disponibili le tariffe del comprensorio Mondolè Ski per la stagione invernale 2014-2015. Sono state mantenuti i prezzi dello scorso anno. Clicca sotto per visualizzare le tariffe

http://frabosasottanaonline.blogspot.it/2014/11/tariffe-impianti-mondole-inverno-2014.html
 
31/10/2014 21:02
Progetto ALP CAMPUS GIOVANI - Cerimonia di premiazione delle migliori idee progettuali





Cerimonia di Premiazione delle migliori idee progettuali CUNEO Venerdì 28 novembre 2014 ore 21.00 Sala “B” del Centro Incontri della Provincia
Suoni e musiche delle Alpi: Orchestra Antiche Contrade
André Gabriél “il principe del galoubet”
Mostra Fotografica presso la “Sala Meinero” dalle ore 17.00 alle 23.00

GLI EVENTI CONCLUSIVI NEI COMUNI CHE HANNO ADERITO AL PROGETTO ALP CAMPUS

SANFRONT 09/11/2014 Nell'ambito della Festa delle Associazioni del Volontariato.

ore 9.30 Inaugurazione Mostra Fotografica presso l’Ex Cinema Comunale
ore 10.30 – 18.00 Castagnata con la partecipazione di gruppi e danza tradizionale “Balerin del Bal Veij”, “Amis del Cher”, “Amis di Bric” e “Dansaires de Coumboscuro”

DAL 08 al 17/11/2014 MOSTRA FOTOGRAFICA ITINERANTE presso la Sala del Consiglio del Comune di Sanfront con apertura al pubblico nei seguenti orari: domenica 9 novembre dalle ore 15 alle 18; durante la settimana aperta negli orari di apertura del Comune.

07/12/2014 - “Festa ‘dla Madonna das cuiette” - dalle 10.00 alle 23.00 - nelle strade di Entracque comprende una degustazione itinerante a base di prodotti tipici locali (con una particolare attenzione per le “cujette”, i tradizionali gnocchi di patate) accompagnata da esibizioni di artisti di strada, dall’allestimento di piccoli spettacoli/attrazioni per i bambini e da un concerto finale

DAL 30/11/2014 AL 14/12/2014 MOSTRA FOTOGRAFICA ITINERANTE presso il Salone Parrocchiale sito in vicolo Caire con orario di apertura 15,00 -18,00

27/12/2014 - "LA VIA’, UN'ANTICA VEGLIA DI NATALE" ore 20,00 GalaPalace – Frabosa Sottana
A cura dell’Associazione Turistica Mondolè di Frabosa Sottana in collaborazione con Associazione culturale San Sebastiano, Associazione culturale I Mondaj, Associazione culturale San Biagio di Miroglio, Associazione culturale Artusin, con il patrocinio e coordinamento del Comune di Frabosa Sottana.

DAL 22/12/2014 AL 06/01/2015 MOSTRA FOTOGRAFICA ITINERANTE presso i locali della Confraternita San Giovanni Bonaventura – P.zza Canonico Bologna- Frabosa Sottana. La mostra rispetterà il seguente orario di apertura al pubblico: 15,30-17,30 nei giorni festivi; 15,00-18,00 il 27/12/2014. Per visite su prenotazione: 09,00-12,00 e 15,00-18,00 escluse le festività (Le prenotazioni sono da effettuarsi presso l’Infopoint Mondolè (+39 0174-244481)
 
02/10/2014 06:34
Domenica 5 ottobre nel castello di Manta, Frabosa Sottana protagonista della manifestazione "C'era una volta...un mondo così" con lo Chef Roberto Ponzo e la Pro Loco



Il castello di Manta


Vite d’Alpe: lou minjar a nosto modo - el mangé a nosta manera.
Le eccellenze delle Alpi e dell'Alta Langa si presentano
MANTA Castello marchionale 5 ottobre 2014
RETE PAESI E PAESAGGI - BEL ANDE', BEL ANAR


Sono fermamente convinto che dalle piccole realtà possono nascere grandi progetti mentre è molto difficile l'incontrario.  Il 5 ottobre presso il Castello Marchionale della Manta , nell'ambito della manifestazione “C’era una volta… un mondo così!”, dalle ore 10,00 alle ore 17,00 verranno presentate ufficialmente la prima selezione di prodotti di eccellenza degli oltre quaranta Comuni ed Associazioni delle Valli alpine cuneesi e dell' Alta Langa  che hanno aderito al progetto denominato  Paesi e Paesaggi - Bel Andé, Bel Anar insieme alle due ATL di Cuneo ed Alba e con capofila istituzionale la Provincia di Cuneo . Non verranno presentati prodotti conosciuti ma le vere e autentiche realtà di eccellenza e di nicchia dei piccoli produttori.  In questo primo appuntamento verranno presentati dallo Chef Ponzo Roberto titolare dell'Hotel delle Alpi di Miroglio - comune di Frabosa Sottana - le raviole frabosane con farina di castagne e con ripieno ottenuto solo con materie prime del luogo dalla ricotta alle verdure ecc... Oltre a questo piatto speciale i visitatori potranno gustare i formaggi di Ormea, della Val Maudagna, il Quistamanh-Toumo duro ossia il formaggio storico che si produceva con un procedimento antichissimo in tutta l'alta Valle Grana e Maira, i prodotti a base d'aglio di Caraglio e Valle Grana, le deliziose terrine, cacciatorini , ragù e altre specialità  ottenute da carne di  pecora frabosana  e prodotti grazie alla collaborazione dell'Istituto Caseario di Moretta e per finire le famose " Batiaie " di Sanfront, pasta di meliga, cotte a forno a legna . Non mancherà un ottimo vino del territorio.



Lo chef Roberto Ponzo titolare
Alberto delle Alpi di Miroglio


Non si tratta però solo di prodotti culinari di eccellenza, si tratta invece di parte della storia delle nostre popolazioni e della nostra terra. Finalmente il popolo delle Alpi e dell'Alta Langa vuole unirsi per proporre e far conoscere le proprie ricchezze culturali, storiche, artistiche partendo dai prodotti del proprio territorio, prodotti poveri, di base, ma ricchi di storia e di sapori unici. Tutte questi Enti, Provincia, Comuni, Atl, Associazioni si sono uniti ed hanno dato vita alla Rete Paesi e Paesaggi Bel Andé, Bel Anar , la cui azione promozionale è stata finanziata per tre annualità dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
In territori che vivono condizioni di marginalità e crescente abbandono, spopolamento e invecchiamento della popolazione, la valorizzazione delle risorse e tipicità locali rappresenta un importante veicolo non solo di preservazione e valorizzazione di cultura e tradizioni, che rischierebberodi andare perdute, ma anche di rivitalizzazione economico – sociale più ampia del territorio e digenerazione di nuove opportunità occupazionali e sviluppo di nuove attività.
Il nome della rete, in lingua ancestrale piemontese e provenzale, sintetizza l’identità culturale comune dei territori coinvolti nell’itinerario e sta ad indicare la volontà di creare un percorso di scoperta della tradizione storico- architettonica e culturale che caratterizza un’ampia fascia del territorio provinciale.



Il Presepe vivente di Pianvignale (Frabosa Sottana)


All'interno del cortile del Castello e sul piazzale antistante verranno presentati alcuni degli antichi   mestieri del Presepe vivente di Pianvignale, a cura della Pro Loco del Comune di Frabosa Sottana. I visitatori potranno riscoprire modi di vivere e abilità spesso dimenticate, arti tramandate di padre in figlio e mestieri quali il falegname, il costruttore di carriole e gli scultori del legno, i robivecchi e il cordaio, il ceramista e l’impagliatore di sedie, il cestaio, il filatore di lana con il ruet e il moleta che affilava coltelli e attrezzi agricoli. A partire dalle ore 13.00 verrà ricreata, all’interno della cantina del castello, l’atmosfera di un’antica osteria con le tipiche canson da ostu, canzoni popolari piemontesi e provenzali, a cura dei Dansaires de Coumboscuro. Le animazioni sono parte integrante del progetto Vite d’Alpe: lou minjar a nosto modo - el mangé a nosta manera"

 
28/09/2014 21:06
L'Albergo delle Alpi di Miroglio, ha spento 50 candeline. Fu inaugurato nel settembre del 1964



L'Albergo Ristorante delle Alpi di Miroglio (Frabosa Sottana)

L'albergo delle Alpi di Miroglio ha tagliato il traguardo dei 50 anni. Era il lontano settembre 1964, quando Mario Ponzo con la moglie Mariuccia inaugurarono uno degli alberghi storici del monregalese nella  piccola frazione del comune di Frabosa Sottana. Nei primi anni '60, si era da poco avviata la costruzione degli impianti sciistici di Artesina e Pratonevoso, trasformando l'economia della Val Maudagna da prettamente agricola e pastorale, a turistica con il sorgere di strutture ricettive alberghiere e la costruzione di innumerevoli abitazioni stagionali. Ben presto l'intera valle venne presa d'assalto soprattutto dai turisti della vicina Liguria. Mario Ponzo persona gentile con tutti, aveva saputo tradurre in pratica una vocazione che al giorno d'oggi è sempre più rara: il gusto dell'ospitalità. A partire dagli anni 80 nel suo ristorante passarono i nomi più celebri dell'Italia sportiva e dello spettacolo. Nel tempo l'albergo delle Alpi andò legandosi a due grandi manifestazioni, il Meeting Internazionale di Nuoto di Mondovì che per un decennio ha portato a Miroglio i più prestigiosi interpreti mondiali del nuoto attraverso la cena di gala con oltre duecento invitati, e l'annuale Sagra della Castagna di Frabosa Sottana con i grandi campioni dello sport a pranzo assieme ai numerosi tifosi ed appassionati nella giornata di domenica, prima della consegna del premio Castagna d'Oro. E' ancora vivo il ricordo di Mario Ponzo, scomparso nel giugno del 2011, tra le migliaia di persone che hanno avuto modo negli anni di apprezzare la sua professionalità e la sua affabilità, tra coloro anche il sottoscritto. L'albergo delle Alpi, porta avanti attraverso la moglie Mariuccia e il figlio Roberto, chef di comprovata abilità, una tradizione familiare di ospitalità e buona cucina che valorizza i prodotti tipici del territorio della granda, perfetto mix di successo.



L'antico borgo di Miroglio in una cartolina del 1958






Mario Ponzo a dx assieme al Sindaco Gianni Comino




Ottobre 2011 Ferruccio Dardanello, Presidente Nazionale
Unioncamere e C.C.I.A.A. di Cuneo, consegna a Roberto
Ponzo e alla Signora Mariuccia una targa a ricordo di
Mario Ponzo

 
28/08/2014 20:31
```.```






Organizzato dall'Associazione Turistica Pro Loco di Frabosa Sottana sabato 30 agosto 2014 presso il campo della Confraternita, avrà luogo l'esibizione del gruppo "Arcieri della Savoia antica" a partire dalle ore 10,30. Il programma prevede l'interpretazione della vita delle compagnie di arcieri medievali, con particolare riferimento al XIII secolo, riproponendo le esercitazioni belliche, la ricostruzione delle armi e dell'abbigliamento. Storia dell'arco nel corso dei secoli, il suo uso nelle battaglie e nella caccia, i legni usati, la tecnica del tiro istintivo; tiro da battaglia in vari tipi di schieramento; prove di velocità e di precisione di tiro fra gli arcieri; sessioni di scuola di tiro con l'arco. Seguirà alle ore 18,30 la Merenda Sinoira con degustazione di ricette Medievali.





Il gruppo Arcieri della Savoia Antica ha sede e nasce a Torino nel 1997.
I membri fondatori hanno partecipato nel corso di questi anni a numerose manifestazioni in tutta Italia acquisendo una vasta esperienza nell’ambito delle rievocazioni storiche tanto da fondare la Corporazione Arcieri Storici Medievali, una federazione composta da alcune centinaia di iscritti che ha riunito, sotto un unico stendardo, vari gruppi di arcieri storici sparsi lungo tutto lo stivale allo scopo di promuovere, creando sinergie, l’arcieria medievale in tutti i suoi aspetti. 

per info:  http://www.corporazione.it/asa

 
20/08/2014 08:31
Grande successo di pubblico per l'interessante conferenza sul Progetto Ethwal tenuta alla Confraternita di Frabosa Sottana dal Prof. Carrer




Si è svolta sabato 16 agosto nei locali della Confraternita di Frabosa Sottana la Conferenza sul Progetto EthWAL tenuta dal Professor Francesco Carrer del dipartimento di archeologia della University of York (Regno Unito) organizzata da Gianni Dulbecco (frabosasottana.com) in collaborazione con il Comune di Frabosa Sottana. Il progetto finanziato dalla Comunità Europea, riguarda lo studio delle strutture pastorali di alta quota di due aree campione delle Alpi Occidentali, la Valle Maudagna e la Valle de Freissinieres (Hautes-Alpes, Francia). Le ricerche si sono concentrate su tre tipi di evidenze: le capanne pastorali tradizionali (i casot) in pietra a secco ancora in parte utilizzate, le aree di pascolo selezionate dai pastori per stabulare gli animali (i gias), le strutture semiinterrate in muratura utilizzate per conservare e stagionare i formaggi (le selle). Il metoto utlizzato è sia antropologico che archeologico, da una parte infatti vengono intervistati i pastori locali per comprendere le strategie di uso delle alte quote, dall'altra invece vengono studiate in maniera approfondita le strutture, la loro architettura ed i loro spazi interni. La conferenza, seguita da un pubblico numeroso ed attento, ha visto la partecipazione del Vice Sindaco di Frabosa Sottana Dr. Jacopo Denina e da altri componenti il Consiglio Comunale. Al termine della illustrazione del Prof. Carrer,  sono state poste numerose ed interessanti domande alle quali il relatore ha risposto con termini di facile comprensione per tutti. Al termine della serata, dopo la consegna di una pergamena ricordo a Francesco Carrer, c'è stato l'impegno di tenere la prossima estate una seconda conferenza che illustrerà i risultati degli scavi effettuati quest'anno che verranno elaborati nei laboratori dell'Università di York nei prossimi mesi. Di seguito un riassunto delle slide della presentazione della conferenza.

Etnoarcheologia dei paesaggi di alta quota delle Alpi occidentali.

L'etno-archeologia è lo studio etnografico legato all'archeologia. In cosa consiste l’etnografia? L’etnografia dal greco etnos (popolo) e grapho (scrivo) letteralmente “descrizione del popolo”  è il metodo con cui operano le ricerche sul campo delle scienze etno-antropologiche. Fare etnografia significa recarsi tra coloro che si vuole studiare per un certo periodo di tempo, ed utilizzare alcune tecniche di ricerca (come l’osservazione e l’intervista) allo scopo di collezionare un insieme di dati che poi vanno interpretati.





La Val Maudagna presa in esame per il Progetto EthWAL






Nel caso dei paesaggi di alta quota ci si avvale di due strumenti di lavoro: le interviste ai malgari e la ricerca in archivi, biblioteche, comuni di documenti storici che aiutano l’archeologo nella successiva fase di scavo. Nel luglio del 2013 il Prof. Francesco Carrer del dipartimento di archeologia della University of York (Regno Unito) ha iniziato la ricognizione della zona presa in esame, (la Val Maudagna) avvalendosi di quattro strumenti fondamentali per l’investigazione: la bussola, il gps, il registratore e la macchina fotografica. La bussola ovviamente serve per l’orientamento, il GPS è un sistema di posizionamento e navigazione satellitare che attraverso una rete satellitare fornisce ad un terminale mobile o ricevitore GPS informazioni sulle sue coordinate geografiche ed orario in ogni condizione meteo. La localizzazione avviene tramite la trasmissione di un segnale radio da parte di ciascun satellite e l’elaborazione dei segnali ricevuti da parte del ricevitore. Il registratore è utile quando individuato un insediamento, se ne devono descrivere nell’immediato le caratteristiche quali la lunghezza, larghezza, dimensione in altezza ed altre notizie utili che assieme agli scatti fotografici consentiranno in un secondo tempo di studiare meglio il sito in questione. La fase successiva archeologica riguarda lo scavo vero e proprio dell’insediamento. Il Progetto Ethwal, finanziato dalla Comunità europea e portato avanti dall’Università di York, indaga su due aree distinte delle Alpi Occidentali, la Val Maudagna nel territorio di Frabosa Sottana, ma non solo, e la Vallèe de Freissinieres nel dipartimento francese delle Hautes Alpes nei pressi di Briancon.



Le due valli prese in esame dal Progetto EthWAL





Due immagini di casot: il alto casot ancora ben conservati, in basso
ruderi in pietra a secco. Sono stati censiti dal Prof. Carrer in Valle
Maudagna circa ottanta insediamenti




Cosa studia questo progetto? Il progetto studia i casot dei pastori in alta quota, che venivano e vengono ancora oggi utilizzati durante il periodo estivo (giugno-fine settembre). Perché proprio in Val Maudagna si è concentrata la ricerca? Tutto nasce da un opuscolo realizzato dal Dottor Giovanni Comino ex Sindaco di Frabosa Sottana, quando a  capo del servizio veterinario dell’asl di Cuneo realizzò il libretto dal titolo “Caseificare in alpeggio: si può? Una tradizione tra passato, presente e futuro”. Il volume venne mostrato al Prof. Carrer il quale vedendo alcune immagini dei casot, rimase stupito di come alcuni di loro si erano conservati in maniera ottimale rispetto ad altre zone alpine, e nel 2012 presentò appunto un progetto di ricerca che venne autorizzato. Cos’è un casot? Molte persone andando in alta montagna  li avranno visti, ma sicuramente la gran parte non conosce l’utilizzo passato, presente e futuro di tali insediamenti. Nell’estate del 2013 il Prof. Carrer nel corso di due campagne in luglio e agosto, riuscì nella zona della Balma a censire circa ottanta casot, alcuni ancora utilizzati o abbandonati da pochi anni, altri solamente ruderi di pietra. Lo scavo dell’estate 2014 si è concentrato per oltre una settimana su di un casot situato al di sotto del lago della Brignola, posto vicino ad una fontana, in una posizione ottima.





A questo punto sorge spontanea da parte di molti la domanda: perché studiare i casot?


Per diversi motivi:


-          per ricostruire la storia


-          per capire meglio la storia (antica e moderna) della pastorizia


-          per capire perché sono stati costruiti e utilizzati


-          per capire meglio la storia (antica e moderna) dei paesaggi alpini


-    il quinto motivo, perché sono un patrimonio da preservare, che può essere uno strumento di valorizzazione turistica del territorio.




Come si studiano i casot?


Si inzia con il lavoro di censimento e catalogazione perlustrando l’intera zona in questo caso l’intera Val Maudagna. Facendo ricerche su documenti e libri in archivi e biblioteche. Realizzando interviste con coloro che utilizzano o hanno in passato utilizzato tali strutture, i pastori e i malgari, partendo dai giovani per arrivare agli anziani che hanno una memoria storica ovviamente più lunga che può arrivare attraverso le testimonianze dei loro padri anche ad oltre cento anni indietro.

La fase successiva è quella dei rilievi topografici che viene effettuata con strumenti familiari ai geometri come la stazione totale. In seguito si passa aiI campionamenti e per finire lo scavo archeologico. Tutti i dati raccolti in estate vengono rielaborati nella stagione invernale in università, compiendo analisi statistiche e analisi di laboratorio. I primi risultati di questa ricerca hanno consentito di censire oltre 80 insediamenti nella zona circostante il Rifugio Balma, ma sicuramente i casot erano un tempo molti di più.

I casot sono sopravvissuti fino ai nostri giorni (alcuni insediamenti sono risalenti ad oltre tre secoli fa), sono elementi caratteristici del paesaggio montano locale, si collocano al confine tra archeologia, storia e etnografia, sono di grande interesse per la ricerca scientifica, un patrimonio da proteggere e valorizzare e di potenziale interesse turistico.






Nelle due foto l'interno di un casot perfettamente conservato



Quali sono le ricadute sul territorio? Conferenze come quella tenuta il 16 agosto 2014 a Frabosa Sottana, con la presentazione  del progetto e dei primi risultati, articoli su internet, sulla stampa, su riviste scientifiche, ma la novità consiste nella ricaduta turistica  con la valorizzazione attraverso volantini informativi ed opuscoli. Il turista ha già a disposizione i numerosi sentieri che passano attraverso i casot, quindi non resta che sfruttare questa potenzialità per il futuro.







La consegna della pergamena ricordo da dx Gianni Dulbecco
(frabosasottana.com) organizzatore della conferenza, al centro
il Prof. Francesco Carrer e a sx il Vice Sindaco Jacopo Denina


 
13/08/2014 19:25
Emergono nuovi talenti al Palasagra di Frabosa Sottna






Martedi 12 agosto, mentre le stelle invisibili sfrecciavano in un cielo nuvoloso, nelle notti di San Lorenzo, altre "Stelle" mostravano il loro talento ad un pubblico entusiasta nel Palasagra di Frabosa Sottana. Venti presentazioni di appassionati (a partire dalla piccola Grace di soli 6 anni) per una trentina di "artisti" in divenire che hanno calcato il palco con canto, danza, musiche e performance atletiche. Organizzato dai nuovi gestori del Palasagra, Angela Regis e Fabrizio Bertolino, la prima edizione del Frabosa's Got Talent ha riempito la sala come non si era mai visto! Si è avverata dunque la profezia di Andy Warhol, l'eclettico artista americano, che, ancor prima di internet, aveva previsto che in futuro ognuno sarà famoso per quindici minuti! Così è stato per i trenta performer che si sono sottoposti volentieri al giudizio del pubblico e di una simpatica giuria presieduta da Iole Caramello, Sindaco di Frabosa Soprana, coadiuvata dal giornalista Paolo Somà e dall'esperto radiofonico Marco Bodrone di Frabosa. Premi simbolici e gustosi, a chilometri zero, delle aziende frabosane Merlatti e Lanza, consegnati dal Sindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino, hanno affiancato il "vero" premio: esserci sul palco, con l'applauso del pubblico, anche ammassato fuori porta! Molto omogeneo il punteggio dei tre vincitori della categoria Senior (dai 14 anni in su), tutti bravissimi. Fra i commoventi Junior, Greta e Agnese Biancheri di Frabosa hanno strappato il primo premio decretato dal pubblico. Ora gli organizzatori, tra cui il Nordovest4x4 di Mondovì, che sta sviluppando iniziative di promozione del territorio Monregalese, stanno già cercando la prossima location, rigorosamente nelle Valli, dove si annidano talenti ancora nascosti! Il talento non finiscemai, ed è dappertutto!


Nella foto sotto i premiati: da sx Mattia e Stefania Tagliatore, Vice Sindaco di Torre Mondovì, con il primo premio per la loro danza in salsa cubana; Alessia Todaro di Mondovì, seconda classificata e la giovane Laura Fenoglio, terza, con le loro splendide voci che hanno entusiasmato i 200 fan del Palasagra di Frabosa Sottana.











 
05/08/2014 21:53
`Conferenza sul Progetto europeo di ricerca EthWAL - Frabosa Sottana 16 agosto ore 20,30 locali della Confraternita



La locandina della Conferenza sul Progetto di ricerca
EthWAL in programma a Frabosa Sottana il 16 agosto




Dall’estate  del 2013 le alte  quote della Valle  Maudagna e di  alcune  zone limitrofe vengono investigate dal Prof. Francesco Carrer del Dipartimento di Archeologia della York University (Inghilterra) nell’ambito del progetto di ricerca EthWAL finanziato dalla Comunità Europea. Tale progetto ha come oggetto  le strutture  pastorali di alta quota di  due  aree campione  delle Alpi occidentali:  la succitata  Val Maudagna  (provincia di Cuneo)  e la Vallèe de Freissinieres  (Dept. des Hautes-Alpes, Francia). Per quanto riguarda la prima, le ricerche si concentrano soprattutto su tre tipi di evidenze:  le capanne pastorali tradizionali (in pietra a secco), ancora in parte utilizzate nel territorio in questione; le aree di pascolo selezionate dai pastori per stabulare gli animali (i cosiddetti “gias”); le strutture semi interrate in muratura utilizzate per conservare e stagionare i formaggi (le “selle”). Il metodo utilizzato è sia antropologico che archeologico, da una parte infatti vengono intervistati i pastori locali per comprendere le strategie di uso delle alte quote; dall’altra, invece, vengono studiate in maniera approfondita le strutture, la loro architettura e i loro spazi interni. L’obiettivo di questa ricerca è, a sua volta, duplice: creare un modello analogico che consenta di interpretare le strutture pastorali antiche che vengono scavate dagli archeologi in alcune aree delle Alpi (soprattutto quelle occidentali) ed altresì consentire di comprendere modalità e finalità con cui i pastori hanno dati forma ai paesaggi alpini sino a pochi decenni fa (ed in parte ancora oggi).







Un insediamento pastorale in pietra a secco ancora utilizzato




Una "sella" struttura seminterrata in muratura utilizzata per la
conservazione e la stagionatura dei formaggi






Un rudere di capanna pastorale tradizionale abbandonata




Il Prof.  Francesco Carrer nei pressi di un rudere in pietra a secco
di una capanna pastorale tradizionale ormai abbandonata




Il ricevimento in Comune a Frabosa Sottana con a sx il
Sindaco Giovanni Comino, Gianni Dulbecco curatore del
sito frabosasottana.com e il Prof. Francesco Carrer
del dipartimento di Archeologia della University of York
(luglio 2013)

 
05/08/2014 20:52
Convegno di due serate organizzato dalla Pro Loco di Frabosa Sottana


Interverranno il Dr. Luigi Mori e la Dr.ssa Maria Rosa Conte










Frabosa Sottana si appresta a vivere due serate all'insegna della cultura e dell'arte: alle ore 21 di giovedi 7 e venerdi 8 agosto, infatti, presso i locali della Confraternita, si terrà un convegno avente come tematiche principali la grafologia e la psicologia nell'arte e la rivoluzione artistica fra il diciannovesimo e il ventesimo secolo. Protagonisti  dell'appuntamento saranno il Dottor Luigi Mori e la Dott.ssa Maria Rosa Conte, che vantano un curriculum vitae di tutto rispetto: il primo, oltre a essere un esperto e un conferenziere in tema di arte genovese, è anche conservatore del patrimonio artistico dell'Albergo dei Poveri di Genova, tesoriere e segretario dell'Istituto per le materie e le forme inconsapevoli, fondato da Claudio Costa, e curatore di mostre d'arte e di bibliografie artistiche. La Dr.ssa Conte, invece, è una stimata grafologa forense iscritta all'albo dei consulenti e dei periti del tribunale di Genova e all'Associazione Nazionale dei Grafologi Professionisti. Fra i suoi vari interventi si evidenziano due anni di sperimentazione, ricerca e studio al Centro Disturbi Alimentari dell'ASL 3 genovese, con presa in carico di casi di anoressia e bulimia valutati in equipe, e sei anni di lavoro ad un progetto intitolato "Sportello grafologico" con le scuole del circolo didattico del centro-est del capoluogo ligure, con un occhio di riguardo alla formazione delle insegnanti. Attualmente è impegnata nel progetto "il doposcuola per i bambini affetti da DSA" presso la scuola Barrili di Genova e promuove corsi di pre-scrittura rivolti ai giovanissimi studenti dell'ultimo anno della scuola dell'infanzia con particolare riferimento al mancinismo, alla disgrafia e alla dislessia. L'evento, organizzato dall'Associazione turistica Pro Loco di Frabosa Sottana, prevede un'analisi profonda degli argomenti trattati in tutte le loro sfaccettature, andando anche a scomodare personaggi che godono di fama e prestigio, come Sigmund Freud, Vincenti Van Gogh, Salvador Dalì e Pablo Picasso

 
01/08/2014 20:46
Escursioni Mondolè Estate 2014



CLICCA SULLA LOCANDINA PER INGRANDIRLA



 
30/07/2014 21:58
Bus Navetta Frabosa Sottana-Miroglio-Artesina-Pratonevoso dal 1 agosto 2014






LINEA ESTIVA


FRABOSA SOTTANA- ARTESINA/PRATO NEVOSO





MATTINO:


FRABOSA SOTTANA           9.45


MIROGLIO                             9.50    


SCARRONE                           9.55


ARTESINA                           10.05


PRATO NEVOSO                10.20





PRATO NEVOSO                10.45


ARTESINA                           11.00


SCARRONE                         11.10


MIROGLIO                           11.15


FRABOSA SOTTANA         11.20





POMERIGGIO:


FRABOSA SOTTANA         15.15


MIROGLIO                          15.20    


SCARRONE                         15.25


ARTESINA                           15.35


PRATO NEVOSO                15.50





PRATO NEVOSO                16.05


ARTESINA                           16.20


SCARRONE                         16.30


MIROGLIO                           16.35


FRABOSA SOTTANA         16.40


IL SERVIZIO E’ ATTIVO DALL’1 AL 24 AGOSTO
 
25/07/2014 20:07
Frabosa Sottana, tutto pronto per la presentazione di una tela settecentesca in località Alma

 


La tela settecentesca raffigurante Stefano Ignazio Lanza 


Giovedì 31 luglio, alle ore 20.30, l’amena località di Alma (Frabosa Sottana) diverrà il teatro della presentazione ufficiale della tela settecentesca raffigurante Stefano Ignazio Lanza, colui che donò il sito dell’odierna Parrocchia della Madonna della Neve. L’opera, recentemente sottoposta a un intervento di restauro conservativo eseguito dalla ditta Luisa Torrero di Vicoforte Mondovì, sarà mostrata al pubblico per la prima volta dopo ventiquattro mesi: infatti, il progetto fu illustrato alla popolazione già nell’agosto 2012, in occasione dei festeggiamenti patronali dell’Alma, ma sono stati necessari addirittura due anni per poter perseguire tale obiettivo, raggiunto soltanto dopo il lasciapassare da parte della Sovrintendenza ai Beni Artistici del Piemonte e l’individuazione di finanziamenti, in parte concessi dalla Fondazione del Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca de’ Baldi e in parte giunti da donazioni volontarie. Il soggetto ritratto è, come asserito in precedenza, Stefano Ignazio Lanza, un uomo che visse a cavallo fra la prima e la seconda metà del Settecento; nell’archivio della Parrocchia dell’Alma, due documenti piuttosto antichi, datati 1744 e 1748, sono incentrati su di lui e sui passaggi di proprietà di quest’ultima, originariamente utilizzata come cappella di famiglia con diritto di prelazione alla nomina di cappellano per eventuali sacerdoti discendenti e poi, probabilmente “per cessione” (ma, eccezion fatta per la didascalia presente sul dipinto, non è stata rinvenuta alcuna tipologia di documentazione archivistica in grado di sostenere questa tesi), divenuta cappella della Madonna della Neve. Questo cambio di denominazione ha segnato una svolta cruciale nella sua storia: in data 15 maggio 1880 l'antica cappella divenne Succursale e il 14 maggio 1918, con decreto vescovile approvato dal regio Assenso del 6 aprile 1919, monsignor Ressia la erigeva in Parrocchia autonoma. Un percorso indubbiamente coinvolgente e affascinante, di cui saranno ripercorse le tappe più significative per rendere il giusto tributo a Stefano Ignazio Lanza, una figura altamente carismatica, che, attraverso il suo nobile gesto, ha contribuito a dare vita a un’intera comunità. La serata, che godrà di un armonioso sottofondo musicale, culminerà in un rinfresco offerto dall’Associazione turistica Pro Loco di Frabosa Sottana.
 
23/07/2014 20:23
Gli appuntamenti di Artesinatura Estate 2014



ARTESINATURA ESTATE 2014


VEN 08/08/2014

Total Body Musicale - ore 10.00
Lavorare il Feltro (corso per bambini e adulti) - ore 16.00
Tramonto in Baita - ore 19.00


SAB 09/08/2014

Ginnastica Dolce - ore 10.00
Il Burattinaio - ore 16.00/18.00
Cena dell'Amicizia - c/o Ristorante il Carro


DOM 10/08/2014

Action Sports - Aperitivo Adulti - ore 10.30
Street Artesina - ore 15.00/18.00


LUN 11/08/2014

Corso Erbe Alpine, esecuzione raccolta e a seguire laboratorio - ore 09.30
Laboratorio Musicale - ore 16.00/18.00


MAR 12/08/2014

Ginnastica Dolce - ore 10.00
Torneo Scala40 e Yu Gi Oh - ore 15.30
Baby Dance - ore 16.00
Impariamo a Lavorare a Maglia - ore 18.00/20.00


MER 13/08/2014

Total Body Musicale - ore 10.00
Torneo Pallavolo - ore 15.30
Baby Dance - ore 16.00
Corso Mountain Biki - ore 16.00/18.00


GIO 14/08/2014

Action Sports - Aperitivo Adulti - ore 10.30
Torneo Pallacanestro - ore 15.30
Baby Dance - ore 16.30
Corso Bigiotteria per Bambine - ore 17.00


VEN 15/08/2014

Tombolone di Ferragosto - ore 16.00


SAB 16/08/2014

Ginnastica Dolce - ore 10.00
Festa di Nonna Papera - Torte in Gara - ore 15.30
Laboratorio Creativo per Bambini - ore 16.00
Cena dell'Amicizia c/o Ristorante Il Carro


DOM 17/08/2014

Total Body Musicale - ore 10.00
Torneo Calcetto - ore 15.30
Baby Dance - ore 16.00


LUN 18/08/2014

Trekking Adulti - Cima Mondolè - ore 09.30
Caccia al Tesoro per Bambini - ore 16.00
Cotto e Mangiato di Simona - Tagliatelle alle Castagne - ore 17.00/19.00


MAR 19/08/2014

Trekking Piano del Velasco - partenza ore 07.30


MER 20/08/2014

Total Body Musicale - ore 10.00
Balli Occitani - ore 16.00/18.00


GIO 21/08/2014

Action Sports - Aperitivo per Adulti - ore 10.00
Street Artesina - ore 15.00/18.00
Tramonto in Baita - ore 19.0


VEN 22/08/2014

Ginnastica Dolce - ore 10.00
Corso Mountain Bike - ore 15.00/17.00
Ginnastica dolce per adulti - ore 10.00
Lavorare il Feltro - Corso per Adulti e Bambini - ore 17.00/19.00


SAB 23/08/2014

Total Body Musicale - ore 10.00
Corso Bigiotteria per Bambine - ore 16.00/18.00
Cena dell'Amicizia c/o Ristorante Il Carro


DOM 24/08/2014

Corso Erbe Alpine - Esecuzione, Raccolta e a seguire Laboratorio - ore 09.30
Merendando Insieme - Merenda di chiusura stagione - ore 16.00

 
20/07/2014 14:11
C'è anche un pizzico di Villanova Mondovi e Frabosa Sottana nel successo mondiale della Germania. L'eroe del Maracanà Mario Gotze si mise in evidenza al Torneo Piccole Grandi Squadre






Mario Gotze nel 2006 premiato come miglior calciatore  al
Torneo Piccole Grandi Squadre di Villanova Mondovì




L'eroe del successo della Germania contro l'Argentina ai recenti Mondiali di Calcio in Brasile, Mario Gotze otto anni fa nel 2006 fu protagonista al "Torneo Internazionale Piccole Grandi Squadre" di Villanova Mondovì organizzato per venti anni consecutivi da Marco Murgia dell'USD Tre Valli. Mario Gotze è cresciuto nelle giovanili del Borussia Dortmund, squadra che prese parte per cinque anni consecutivi al torneo monregalese. Nel 2006 il Borussia giocò la finalissima del torneo contro i ragazzi del Genoa di Michele Sbravati che schieravano tra gli altri El Shaaraawy perdendo per 3-0 nonostante una bella gara disputata. Mario Gotze fu premiato al termine della manifestazione come miglior giocatore del torneo. Il giovane calcatore tedesco da ragazzino giocava mediano, non attaccante come viene impiegato attualmente, ma si vedeva che sarebbe arrivato lontano, visto il tocco di palla e la visione di gioco non comune per ragazzi di 14 anni. Anche a Frabosa Sottana molti ricordano la squadra del Borussia Dortmund che aveva soggiornato ed eletto suo quartier generale l'Albergo Italia per diversi anni, apprezzando la Valle Maudagna e le specialità eno-gastronomiche del territorio sapientemente preparate dagli chef Paolo e Massimo Viglietti.




Il centro sportivo di Branzola a Villanova Mondovì dove Mario Gotze
giocò la finale della XIII edizione del Torneo contro il Genoa




L'albergo Italia di Frabosa Sottana che ospitò il Borussia Dortmund
per cinque anni e nel 2006 l'attuale campione del mondo Mario Gotze
                       



 
17/07/2014 07:12
Gli appuntamenti dell'estate 2014 organizzati dalla Pro Loco di Frabosa Sottana e dall'Associazione San Biagio di Miroglio

Numerosi gli appuntamenti organizzati dalla Pro Loco di Frabosa Sottana e dall'Associazione San Biagio di Miroglio per l'Estate 2014. Eventi di ogni genere, per soddisfare le esigenze di tutti. Di seguito il programma completo delle manifestazioni in calendario nei mesi di luglio, agosto e settembre.


Luglio

Giovedì 24/07 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - SERATA LATINO AMERICANO con CARLA
e HANOI

Sabato 26/07 Frazione GOSI "Festività di S. ANNA"
Ore 18.30 Santa Messa - 20.30 "SERATA GASTRONOMICA"

Domenica 27/07 Frazione MIROGLIO "DOMENICA DEL PANE"
ore 10.00 Santa Messa e condivisione del pane nel segno della
condivisione e della fraternità. A cura dell'Assiciazione San
Biagio e M.V.

Mercoledì 30/07 FRABOSA SOTTANA "LEZIONE di JEET KUNE DO"
La disciplina praticata da Bruce Lee insegnata da Claudio Basso.

Giovedì 31/07 Frazione ALMA ore 21
Presentazione della Tela settecentesca raffigurante Stefano
Lanza, donatore del sito da cui trae origine l'attuale
parrocchia. A seguire rinfresco offerto dalla Pro Loco.



Agosto

Venerdì 1/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - Ore 20 Cena con Prodotti tipici
Ore 21.30 "RACCONTARE LO SPORT: COME NASCE LA TELECRONACA DI
UN GRANDE EVENTO" con il noto giornalista e telecronista Enrico
ZAMBRUNO.

Sabato 2/08 Frazione ALMA Festività "MADONNA della NEVE"
ore 14.30 Giochi Popolari - ore 20.30 serata "GASTRONOMIA e
MUSICA.

Domenica 3/08 Frazione MIROGLIO "INIZIA LA NOSTRA ESTATE"
ore 10.00 apertura al pubblico della Cappella di San Marco al
Pellone. A cura dell'Associazione San Biagio e M.V.

Domenica 3/08 Frazione ALMA Festività "MADONNA della NEVE"
ore 11.00 Santa Messa - ore 14.30 Giochi Popolari
ore 20.30 serata "GASTRONOMIA e MUSICA "

Lunedì 4/08 Frazione ALMA Festività "MADONNA della NEVE"
ore 20.30 "GRAN POLENTATA e MUSICA"

Mercoledì 6/08 Frazione ALMA "SERATA PEPPA PIG doppiata in Piemontese".
Ore 20.30 Cena a base di Porchetta e Prodotti Suini. Ore 22.00
Videoproiezione dei filmati di Peppa Pig doppiati in Piemontese
con un episodio inedito.

Giovedì 7/08 FRABOSA SOTTANA - Confraternita - ore 21.00
"ARTE – GRAFOLOGIA e PSICOLOGIA"
Arte e Scienza a confronto con la Dr.ssa Maria Rosa Conte

Venerdì 8/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - ore 16.00 "DECOUPIAMO INSIEME"
Approccio alla tecnica del découpage in poche e semplici mosse
Iscrizioni presso "il Salotto di Daniela" via IV novembre 15
Frabosa Sottana. Tel 0174.244034

Venerdì 8/08 FRABOSA SOTTANA - Confraternita - ore 21.00
"LA RIVOLUZIONE ARTISTICA TRA 800 e 900"
Nuove Tecniche e Psicoanalisi in Pittura con la Dr.ssa Maria
Rosa Conte.

Sabato 9/08 PARCO del CAUDANO "IV CONCORSO di PITTURA ESTEMPORNEA"
Libera scelta del supporto e della tecnica pittorica sul tema
"La valle Maudagna".
ore 9.30-12.30 Timbratura delle tele, ore 18.30 consegna degli
elaborati che verranno esposti presso la biglietteria del Parco
del Caudano fino al 24/8. Aperto a tutti.

Sabato 9/08 Frazione PIANVIGNALE "SEGUI LA STELLA…"
ore 17.00 Santa Messa
ore 20.30 serata "GASTRONOMIA e MUSICA"

Domenica 10/08 PARCO del CAUDANO ore 15.00 Inaugurazione Mostra Fotografica
a cura di Stefano Odepemko che resterà in allestimento fino al
24/08. Ingresso libero.

Domenica 10/08 Frazione PIANVIGNALE "…ASPETTANDO IL PRESEPE VIVENTE"
ore 20.30 "GRAN POLENTATA e MUSICA"

Lunedì 11/08 FRABOSA SOTTANA - MERCATINO dell’ARTIGIANATO e ANTIQUARIATO.

Martedì 12/08 FRABOSA SOTTANA - Via Piave ore 18.30 "APERITIVO IN PIAZZA".
Degustazione di vini piemontesi accompagnati da prodotti tipici
del territorio.

Martedì 12/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - ore 21.00 "FRABOSA'S GOT TALENT"
Dilettanti allo Sbaraglio. Aperto a tutti.

Mercoledì 13/08 FRABOSA SOTTANA - Via Piave -
ore 15.00 "POMERIGGIO DEI BAMBINI"
Giochi Popolari e Gonfiabili con Nutella Party.

Mercoledì 13/08 FRABOSA SOTTANA – Palasagra - TOMBOLONE

Giovedì 14/08 Frazione Miroglio "OGGI LAVORO IO"
ore 14.30 Genitori, nonni e bambini "insieme giochiamo e
costruiamo..." a cura dell'Associazione San Biagio di Miroglio.

Giovedì 14/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - KARAOKE Aperto a tutti.

Venerdì 15/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - ore 20.30 "BRACIOLATA e MUSICA"

Sabato 16/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - ore 20.30 "CENA MAGICA"
Trucchi e illusioni con il Mago Ticket.

Domenica 17/08 Frazione MIROGLIO ore 20.30 "GRAN POLENTATA e MUSICA"

Lunedì 18/08 FRABOSA SOTTANA - MERCATINO dell’ARTIGIANATO e ANTIQUARIATO.

Lunedì 18/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra ore 16.00 "DÉCOUPIAMO INSIEME"
Nuovo appuntamento con l'universo del découpage. Iscrizioni
"Il Salotto di Daniela" via IV Novembre 15, Frabosa Sottana.
tel. 0174 244034

Martedì 19/08 FRABOSA SOTTANA - Via Piave "APERITIVO IN PIAZZA"
ore 18.30 Degustazione di vini del nord-est accompagnati da
prodotti tipici del territorio.

Mercoledì 20/08 Frazione Miroglio "FESTA DEI BAMBINI"
ore 14.30 "Camminando per i boschi" gita a piedi per i bambini
(invitati Genitori e Nonni) con merenda al sacco. A cura
dell’Associazione San Biagio di Miroglio.


Mercoledì 20/08 PARCO del CAUDANO "FESTIVITA' di S. BERNARDO"
ore 18.30 Merenda Sinoira: degustazione di prodotti tipici con
a seguire possibilità di visitare le grotte in notturna.

Venerdì 22/08 Frazione Miroglio "FESTA DEI BAMBINI"
ore 14.30 Giochi nell’aia per i bambini.
ore 20.45 Videoproiezione e premiazione dei disegni realizzati
dai bambini sul tema: "Vi racconti in un disegno la mia estate"
Premiazione di tutti i giochi estivi.
A cura dell’Associazione San Biagio e Maria Vergine.

Sabato 23/08 PARCO del CAUDANO "IL BOSCO INCANTATO"
ore 10.30 Concerto per arpa a cura della M.a Valentina
Meinero. Ingresso libero.

Sabato 23/08 FRABOSA SOTTANA - Palasagra - "FESTA DELLA BIRRA"
dalle ore 19.30 Birra e Grigliata con Musica dal vivo.

Domenica 24/08 Frazione ALMA "FESTA di FINE ESTATE"
ore 11.00 Santa Messa.
ore 13.00 "Pranzo dell’Amicizia"

Domenica 24/08 PARCO del CAUDANO ore 18.00 Premiazione del CONCORSO DI PITTURA
ESTEMPORANEA + APERITIVO offerto dalla Pro Loco.

Martedì 26/08 FRABOSA SOTTANA (Confraternita) ore 21.00
"SCATTI D’AUTORE dalla A alla Z" con il noto Fotografo
Naturalistico MARCO GAIOTTI
Videoproiezione dedicata agli scatti più significativi che
raccontano i viaggi del giovane artista dall’Alaska allo
Zimbabwe. Ingresso libero

Sabato 30/08 FRABOSA SOTTANA – Campetto Confraternita "IL MEDIOEVO"
ore 15.00 Dimostrazione ARCIERI DELLA SAVOIA ANTICA
ore 18.30 Merenda Sinoira: degustazione di antiche ricette
medievali

Domenica 31/08 FRABOSA SOTTANA "MOTOMANGIANDO"
Moto-Incontro aperto a tutti con tappe eno-gastronomiche per
la Val Maudagna,con degustazione di prodotti tipici locali.


Settembre

Sabato 13/09 Frazione MIROGLIO "Festa Patronale del Borgo - Nome di Maria"
ore 20.45 Fiaccolata per le vie del paese.

Domenica 14/09 Frazione MIROGLIO "Festa Patronale del Borgo - Nome di Maria"
ore 10.00 Santa Messa solenne con processione
ore 14.30 Canti e iniziative in piazza; giochi per i più
piccini. A cura dell'Associazione San Biagio

Domenica 21/09 FRABOSA SOTTANA – Palasagra
ore 11.00 TAPPA DEL RADUNO 2014 Vespa Club Mondovì

ESCURSIONI GUIDATE SUL NOSTRO TERRITORIO:
Prenotale direttamente presso gli
Info Point Mondolè tel. 0174 244481 / 0174 334133

Info Eventi Parco del Caudano 339 5928256
Info Eventi Palasagra 349 7519492

 
16/07/2014 16:46
Gli appuntamenti di luglio al Palasagra di Frabosa Sottana





Frabosa Sottana: a luglio Caraibi e Liscio

Sono numerosi gli appuntamenti e gli intrattenimenti che si stanno organizzando, nel corso dei mesi estivi, presso il Palasagra di Frabosa Sottana dopo la riapertura della nuova gestione. A luglio ne segnaliamo due in particolare: una serata di balli caraibici ed un concerto di Liscio.

Il primo appuntamento è previsto per giovedì 24 luglio: si tratta di musiche caraibiche e quindi danze sotto la guida di Carla ed Hanoì. Dalle 20 sarà possibile degustare un apericena succulenta (euro 6), quindi una "pastata" (5 euro); seguirà un Mohijto party.

Il 26 luglio sarà la volta della serata dedicata al Liscio con la nuova orchestra "Dolce e la sua band", serata nel corso della quale sarà possibile partecipare ad una cena su prenotazione (al numero 3497519492). Questo il menù: tortino di polenta con crema di funghi, peperoni in bagna cauda, tagliatelle con crema di porri, roastbeef, mousse di fragola, acqua e vino inclusi.
 
10/07/2014 21:31
Frabosa Sottana ospiterà il 12-13 luglio il corso di formazione 2014 per operatori sezionali ONC e TAM del Club Alpino Italiano



Il 12 e 13 luglio si terrà a Frabosa Sottana presso l'Albergo Italia via Principe Umberto 15 il corso di formazione per operatori sezionali ONC (operatore naturalistico e culturale) e per operatori TAM (tutela ambiente montano).

IL PROGRAMMA


Sabato 12 luglio 2014

ore 9,30 - Cenni sugli aspetti geologici delle Alpi Occidentali - Storia geologica delle Alpi - Riconoscere le rocce (Ignee, sedimentarie, metamorfiche) Docente Michele Pregliasco

ore 11,30 - Comunicazione e didattica - Comunicare la natura: "Scomporre, analizzare e valutare una lezione" Docente Michele Pregliasco

ore 11,45 - Cenni sugli aspetti vegetazionali delle Alpi Occidentali - Vegetazione (identificazione, morfologia, famiglie, endemismi) Docente: Marzia Serralutzu

ore 14,15 - Cenni sugli aspetti faunistici delle Alpi Occidentali - Fauna delle Alpi (identificazione, famiglie, endemismi, comportamenti) Docente: Patrizia Gavagnin

ore 15,30 - Vegetazione montana utilizzata per costruzione, cibo e cura Docente: Giuseppe Gavazza

ore 16,00 - Cenni sugli aspetti storici e antropici delle Alpi Occidentali Docente: Mauro Oria

ore 17,00 - Visita al Museo della Montagna di Miroglio

Domenica 13 luglio 2014

ore 08,00 - Ecologia. Docente: Ivan Borroni

ore 09,00 - Carsismo - Lezione propedeutica all'escursione Docente: B. Vigna

ore 10,00 - Escursione geologica/naturalistica - Uscita dedicata alla valutazione degli aspetti naturalistici/geologici del territorio e al carsismo.


 
07/07/2014 22:05
Grande successo del 1° Salone del libro di montagna



L'inaugurazione del 1° Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana


Si è concluso con un bilancio positivo la prima edizione del Salone del libro di montagna, ideato da Gianni Dulbecco curatore del sito frabosasottana.com, in collaborazione con l'Associazione San Biagio di Miroglio, l'albergo Italia ed il patrocinio del Comune di Frabosa Sottana. Le ottime condizioni meteo hanno favorito i visitatori che hanno avuto la possibilità di aggirarsi tra centinaia di libri esposti negli stand di oltre 30 editori editori sul piazzale dell'albergo. La particolarità di questo Salone è quella di essere dedicato esclusivamente a testi che raccontano la montagna a 360 gradi, da opere letterarie come romanzi e poesie ambientati in terre di montagna, reportages di viaggi e spedizioni, storia alpinistica, biografie ed autobiografie di alpinisti, guide turistiche, escursionistiche, sentieri, di arrampicata, speleologiche, enogastronomia, storia, flora, fauna, geologia, ambiente, archeologia, storia, guerra, arte, architettura di montagna, artigianato, etnografia, folklore ecc.
Il Salone ha preso il via sabato mattina con l'inaugurazione ufficiale alla presenza di autorità e sindaci del Monregalese. Il Sindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino ha proceduto al classico taglio del nastro, seguito da un rinfresco per gli ospiti gentilmente offerto da Anna Viglietti titolare dell'albergo Italia.
Subito dopo sono iniziati gli "incontri con gli autori", il vero punto di forza del Salone del libro. Si è iniziati con un romanzo storico di Alberto Podestà "Il mistero della tavola bronzea", seguito da una interessante guida su di un prodotto tipico della montagna la castagna, "C'era una volta....la castagna" curato da Michele Rivara. Nel pomeriggio è stata la volta di Sarah Cogni con "Il sentiero di Emma, un racconto ambientato nelle valli frabosane, seguito da un noir "Non senza dolore" di Bruno Vallepiano, si è passati quindi alla storia delle arrampicate nel finalese con il libro di Alessandro Grillo "Racconti in verticale" per concludere con una guida di Gian Vittorio Avondo "Piemonte contadino" inerente la vita contadina in regione tra pianura e montagna.
Domenica mattina è stata la volta di un libro di ricette di Ariel e Michela Chiarelli "la cucina delle fate", seguita da un libro di fiabe per bambini di Lodovico Marchisio e Maria Teresa Vivino "Il risveglio". Nel pomeriggio il libro "Dante" di Christian Roccati che racconta la vita tra le montagne valdostane di un suo zio, partigiano, seguito da una racconta di poesie in dialetto garessino di Sergio Aschero "shchigalo". Si è passati ad un libro storico sulla seconda guerra mondiale "in prima linea a Nowo Postojalowka" che racconta la ritirata della divisione cuneense degli alpini dal Don, di Giorgio Ferraris. Ha concluso la due giorni la guida escursionistica di Stefano Delfino "i sentieri della storia, 36 escursioni nelle valli cuneesi.


Clicca qui per la photogallery del Salone del Libro di Montagna

Ulteriori notizie sul sito ufficiale della manifestazione www.salonelibromontagna.blogspot.it

clicca qui accedere al sito
 
01/07/2014 22:07
Pratonevoso il calendario Estate 2014 delle manifestazioni




CALENDARIO EVENTI / Summer 2014







 AGOSTO

SABATO 2
9.00 | ESCURSIONE CAI “LA MONTAGNA... A PICCOLI PASSI”
21.30 | CONCERTO dei DEA (Pop-dance) BAR VOLPE


DOMENICA 3
FESTA DELLA BALMA
12.30 | CONCERTO dei “COITONI” (Anni 70, 80, 90) BAITA DEL VERDE


VENERDÌ 8
21.30 | CONCERTO dei TREATLES (Acoustic-folk) BAR PIZZERIA COMETA


SABATO 9
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
14.30 | GIORNATA CINOFILA in CONCA
14.30 | ANIMAZIONE POMERIDIANA AL PRATONEVOSO VILLAGE
21.30 | CONCERTO dei “BUIO PESTO” BORGO STALLE LUNGHE
22.30 | “DJ CAPONETTO” BAITA DEL VERDE


DOMENICA 10
10.00 | MALGA DIDATTICA
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
12.00 | CONCERTO dei “COITONI” (Anni 70, 80, 90) BAITA DEL VERDE
14.30 | ANIMAZIONE POMERIDIANA AL PRATONEVOSO VILLAGE
21.30 | CONCERTO dei “LAB” (Rock) RISTORANTE LA CAPANNA


LUNEDÌ 11
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”


MARTEDÌ 11
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
21.00 | SERATA LATINA “RITMO DE LA NOCHE” IN CONCA CON “DJ LINO”


MERCOLEDÌ 13
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
14.30 | ANIMAZIONE POMERIDIANA AL PRATONEVOSO VILLAGE
21.30 | SERATA REGGAE dei “BYE BABYLON” ALLO SPORTING


GIOVEDÌ 14
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
14.30 | ANIMAZIONE POMERIDIANA AL PRATONEVOSO VILLAGE
21.30 | CONCERTO dei “SOUNDRISE” AL BORGO STALLE LUNGHE


VENERDÌ 15
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
14.30 | ANIMAZIONE POMERIDIANA AL PRATONEVOSO VILLAGE
21.30 | CONCERTO AL BORGO STALLE LUNGHE
SABATO 16
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
14.30 | CIRCOBUS MACRAMÈ PER BAMBINI IN CONCA
21.30 | CONCERTO dei “THE CLIPS” (Rok’n’roll anni ‘60) IN CONCA
23.00 | BAITA DEL VERDE FLUO PARTY


DOMENICA 17
10.00 | MALGA DIDATTICA
10.30/12.00 | YOGA “ASCOLTIAMOCI IN NATURA”
12.00 | CONCERTO dei “COITONI” (Anni 70, 80, 90) BAITA DEL VERDE


VENERDÌ 22
21.30 | CONCERTO dei SHORT FRAME (Folk-Pop) - Baby Lunch


SABATO 23
9.00 | ESCURSIONE CAI “LA MONTAGNA... A PICCOLI PASSI”
21.30 | CONCERTO dei “MAL INTENTO” ( lounge-acid jazz) RISTORANTE LE STALLE
22.30 | SERATA DI FINE STAGIONE CON “DJ CAPONETTO” BAITA DEL VERDE

Tutti gli ingredienti per il tuo divertimento... ;)

PER LE ESCURSIONI ORGANIZZATE IN COLLABORAZIONE CON IL CAI , per le GIORNATE IN MALGA e per le lezioni di YOGA SIETE PREGATI DI PRENOTARE presso l'INFOPOINT MONDOLE' al numero 0174.334133
IN CASO DI PIOGGIA GLI EVENTI SARANNO ANNULLATI

Inoltre TORNEI SPORTIVI di Calcio, Tennis, Golf, Mountainbike si svolgeranno per tutto il periodo estivo!!!

PRATO NEVOSO vi aspetta... dal 28 giugno!!! 

 
27/06/2014 10:35
1° Salone del libro di montagna - Frabosa Sottana 5-6 luglio 2014 il programma






Ideato da Gianni Dulbecco del sito web frabosasottana.com, organizzato in collaborazione con l’Associazione onlus San Biagio di Miroglio, l’Albergo Italia di Frabosa Sottana ed il patrocinio del Comune di Frabosa Sottana, si svolgerà nei giorni 5 e 6 luglio 2014 il 1° Salone del libro di Montagna, presso l’Albergo Italia in via principe Umberto 15. La manifestazione prevede la partecipazione sul piazzale interno dell’albergo di una trentina di case editrici che esporranno sulle bancarelle e negli stand le migliori produzioni librarie aventi come tema la montagna a 360°.
Programma: Apertura salone sabato e domenica dalle 10 alle 20.
Inaugurazione ufficiale sabato 5 luglio alle ore 10.30. Nelle due giornate si terranno nella Sala Convegni gli “Incontri con gli Autori” che presenteranno i loro libri. (sul retro il programma dettagliato) Ingresso libero.

Editori presenti: Alberto Fantone (Paesana), Alzani Editore (Torino), Andrea Parodi Editore (Genova), Antares Edizioni (Alba), Araba Fenice (Boves), Associazione valorizzazione Castelmagno (Castelmagno), Biblioteca dell’Immagine (Pordenone), Blu Edizioni (Torino), Confabula Libreria (Vicoforte), Coumboscuro Centro Provenzale (Monterosso Grana), Einaudi Editore (Torino), Elekta Kids (Milano), Ellin Selae (Murazzano), Fenoglio Editore (Mondovì), Fondazione Nuto Revelli (Cuneo), Fraternali Editore (Torino), Fusta Editore (Saluzzo), I Libri della Bussola (Dronero), Istituto Storico della Resistenza (Cuneo), La Lettera Scarlatta (Frabosa Sottana), Lareditore (Perosa Argentina), Libreria La Montagna (Torino), Lindau (Torino), OAK Editions (Torino), Piemme Geronimo Stilton (Milano),Più Eventi (Cuneo), Primalpe (Cuneo), Priuli e Verlucca (Scarmagno), Vallot Guillaume (Grenoble-Francia), Vivalda Editore (Torino).





IL PROGRAMMA DEGLI INCONTRI CON GLI AUTORI



sabato 5 luglio 2014

• Ore 10.45 Alberto Podestà “Il mistero della tavola bronzea” La Lettera Scarlatta

• Ore 11,45 Michele Rivara “C’era una volta….La castagna” La Lettera Scarlatta

• Ore 15,00 Sarah Cogni “Il sentiero di Emma” Araba Fenice

• Ore 16,00 Bruno Vallepiano “Non senza dolore” Araba Fenice

• Ore 17,00 Alessandro Grillo “Racconti in verticale” Le mani Editore

• Ore 18,00 Gian Vittorio Avondo “Piemonte Contadino” Edizioni del Capricorno





Domenica 6 luglio 2014

• Ore 10,45 Ariel e Michela Chiarelli “La cucina delle fate” OAK Editions

• Ore 11,45 Lodovico Marchisio e M. Teresa Vivino “Il risveglio” OAK Editions

• Ore 15,00 Christian Roccati “Dante” Le mani Editore

• Ore 16,00 Sergio Aschero “Shchigalo” (bollicine)

• Ore 17,00 Giorgio Ferraris “In prima linea a Nowo Postojalowka” Araba Fenice

• Ore 18,00 Stefano Delfino “I sentieri della storia” Blu Edizioni


www.salonelibromontagna.blogspot.it



 
23/06/2014 09:32
Festa per i 60 anni di ordinazione sacerdotale del parroco di Frabosa Sottana don Mario Rizzo



In occasione dei 60 anni di ordinazione sacerdotale e 40 anni tra noi del parroco di Frabosa Sottana don Mario Rizzo, avrà luogo una due giorni di festa a lui dedicata.

Sabato 28 giugno alle ore 21 presso la Confraternita dei Santi Giovanni e Bonaventura ci sarà la proiezione di "Un cammino lungo 60 anni". Domenica 29 alle ore 10,30 Santa Messa solenne presso la Parrocchiale di San Giorgio. A seguire alle 12,30 presso l'Albergo Italia Pranzo. Prenotazione obbligatoria entro il 25 giugno, ristorante 0174.244000 o Ufficio Turistico 0174.244481
 
19/06/2014 20:04
Rinnovato il consiglio direttivo della Pro Loco Frabosa Sottana: Paolo Voarino eletto nuovo Presidente



Foto ufficiale della Pro Loco Frabosa Sottana assieme al Sindaco
Adriano Bertolino e al Presidente uscente Riccardo Griseri. Una
squadra giovane, con molta grinta e tanta voglia di fare.


A seguito delle dimissioni presentate da Riccardo Griseri dalla carica di Presidente della Pro Loco di Frabosa Sottana a causa dell'incompatibilità delle cariche, essendo stato eletto alle elezioni amministrative del maggio scorso Consigliere Comunale, si è proceduto nei giorni scorsi al rinnovo del consiglio. Paolo Voarino, da parecchi anni alla Pro Loco in qualità di Vice Presidente, è stato eletto al timone dell'associazione. Di seguito il nuovo direttivo:

Presidente (come già detto): Paolo Voarino
Vice-Presidenti: Sergio Peirano e Matteo Catalano
Segretario e responsabile ufficio stampa: Alessandro Nidi
Tesoriere: Federica Baracco

La Pro Loco si avvarrà di una sinergia con l'Amministrazione Comunale e con il nuovo sindaco, Adriano Bertolino, senza dimenticare le collaborazioni con l'Infopoint Mondolé, con il Palasagra e con le innumerevoli associazioni che operano sul nostro territorio. A tutti i componenti la Pro Loco di Frabosa Sottana, i migliori auguri di buon lavoro.
 
18/06/2014 06:43
Si va di balli caraibici al Palasagra di Frabosa Sottana. Appuntamento per giovedi 19 giugno



Il Palasagra di Frabosa Sottana



Dopo la scoppiettante riapertura del 12 giugno, al Palasagra di Frabosa Sottana sono previsti due nuovi appuntamenti organizzati dal Comune. Giovedì 19 giugno, dopo l'apericena delle 19,30 si terrà una serata di balli caraibici con l'intervento dell'insegnante di danza di Mondovì Carla Peirone (foto).

La serata Latina, in linea con i mondiali in Brasile, sarà seguita il giorno successivo (venerdì 20), dalla visione sul maxischermo del Palasagra (ore 18) della partita Italia - Costarica (ingresso libero). A seguire, dopo l'incontro, sarà possibile partecipare ad una cena, organizzata dai gestori Bicio ed Angela.

Per informazioni o prenotazioni alla cena delle 20,30, telefonare al numero 3497519492 oppure via mail a: angy_regis@libero.it



 
09/06/2014 20:46
Frabosa Sottana - Riapre il Palasagra. Inaugurazione giovedi 12 giugno ore 18,30




Frabosa Sottana: nuovi gestione e nuove iniziative al "Palasagra"

Riapre i battenti per l'estate, rinnovato nello spirito e nelle iniziative, il Palasagra di Frabosa Sottana, la cui conduzione è stata affidata dal Comune ad un nuovo ed energico gruppo di gestori, tutti frabosani "doc".
L'inaugurazione è prevista per giovedì 12 giugno alle 18,30, in concomitanza con la partita di esordio dei mondiali di Calcio del Brasile (ore 22: Brasile - Croazia). Infatti, una delle novità del Palasagra di Frabosa Sottana - fortemente voluta e caldeggiata dal Comune - è stata proprio l'installazione di un maxischermo sul quale verranno trasmessi buona parte degli incontri del Mundial.

Fornito di bar interno in grado di soddisfare manifestazioni di ogni genere (è il punto focale dell'annuale rinomata "Sagra della Castagna"), il Palasagra è uno dei fiori all'occhiello del Comune monregalese che, nelle intenzioni del Sindaco Adriano Bertolino e dei nuovi gestori, deve ritornare ad essere il fulcro di un rinnovato spirito turistico di Sottana, nonché centro di incontro e socializzazione per giovani e meno giovani, con appuntamenti mirati per ogni fascia d'età.

La seconda manifestazione in calendario il 19 giugno è una serata di musica e danze latinoamericane, cui seguiranno, nel corso dei mesi estivi, altre occasioni per gli amanti del ballo. La calendarizzazione degli eventi non è stata ancora definita del tutto proprio perché la nuova gestione è divenuta operativa da pochissimo, tuttavia i programmi, una volta definiti, saranno di volta, in volta pubblicati sui social media, sulle testate cartacee ed on line della provincia di Cuneo e della Liguria.

Tra le anticipazioni, ancora con data da definire (persumibilmente verso la metà di agosto), una rappresentazione teatrale curata dalla compagnia "Govi" di Genova, nonché la presenza del camp calcistico della Sampdoria e dei suoi calciatori in erba dal 22 al 26 giugno.

Per ulteriori informazioni e news sulle manifestazioni è possibile contattare la nuova gestione al numero 3663744655 oppure via mail a: angy_regis@libero.it

 
26/05/2014 06:35
Adriano Bertolino è il nuovo Sindaco di Frabosa Sottana. Battuto Pietro Blengini, già primo cittadino in passato per due legislature




Adriano Bertolino è il nuovo Sindaco di Frabosa Sottana. Già Vice Sindaco nella passata amministrazione guidata da Giovanni Comino, ha ottenuto con la Lista civica Tra voi per Frabosa Sottana 511 voti pari al 54,24% battendo di quasi 90 voti l'altro candidato Pietro Blengini (414 voti pari al 44,75%) della lista Un paese e la sua gente. I votanti sono stati 949 pari al 75,50 % degli aventi diritto. Il nuovo consiglio comunale sarà così composto: Sindaco: Adriano Bertolino. Consiglieri di maggioranza: Baracco Elisabetta, Bonelli Pietro, Bruno Fabio, Denina Jacopo, Griseri Giacomo, Griseri Riccardo, Lanza Katia; consiglieri di minoranza: Pietro Blengini, Dragone Giovanni, Romero Oscar Cesare. Al neo sindaco e a tutti i consiglieri eletti, i migliori auguri di buon lavoro nell'interesse della crescita e dello sviluppo di Frabosa Sottana.
 
23/05/2014 11:53
Rassegna "Festival della Montagna di Cuneo" a Frabosa Sottana dal 29 maggio al 2 giugno 2014



Rassegna “Festival della Montagna di Cuneo”
Il Festival nelle Valli Cuneesi …..
Dal 29 maggio al 2 giugno 2014


Il Festival della Montagna 2014 dal titolo “Segnali di Fumo” offre al pubblico un corposo programma, dal 29 maggio al 2 giugno, che ha come fulcro la Città di Cuneo e, parallelamente, prosegue l’intento delle scorse edizioni: “restituire” le storie della montagna alle Genti delle Vallate.
Così, con il coordinamento degli organizzatori del Festival, Frabosa Sottana propone presso la Confraternita dei Santi Giovanni e Bonaventura la stessa rassegna di film che viene offerta in Città.

Ecco il programma delle proiezioni:

Giovedì 29 maggio, ore 20.45 : “Montagne vicine”
Proiezione di :”E ci si trova dall’altra parte” e “La luna in fondo ai baciàs”
Venerdì 30 maggio, ore 20.45: proiezione di “L’ultimo pastore” – “24 buckets, 7 mice, 18 years” - “Vigia”
Sabato 31 maggio, ore 20.45: “Montagne di saggezza”
Proiezione di :”Verso dove” – “Pur Forever, Carl Jenal, il più anziano contadino della Svizzera” – “Kurt und der sessellift”
Domenica 1 giugno, ore 20.45: “Montagne di rivalsa”
Proiezione di: “Der Imker” e “A nosto modo”
Lunedì 2 giugno, ore 15,00: “ Montagne clandestine”
Proiezione di: “The land between” – “Saluti da Sar Planina” – “Welcome to Bavaria”

Ingresso libero tutti i giorni. Il pubblico in sala potrà votare il film che ha preferito.

Programma completo e argomenti dei film su: www.festivaldellamontagna.it

Informazioni: Ufficio Turistico di Frabosa Sottana 0174.244481
 
28/04/2014 19:27
Grandi celebrazioni alla cappella di S. Marco al Pellone per il 70° anniversario della strage del 1944. Il vicesindaco di Frabosa Sottana ricevuto a Roma al Quirinale dal presidente Napolitano



Grande e commossa partecipazione il 25 aprile da parte dei cittadini di Frabosa Sottana per le tradizionali celebrazioni dell'anniversario della Liberazione, che quest'anno sono coincise con il 70° anniversario degli eccidi che le truppe di occupazione compirono in molte valli del cuneese, in particolare con la strage del 14 gennaio 1944 quando in prossimità della chiesetta di San Marco a Miroglio vennero uccise 11 persone tra civili e partigiani in gran parte della frazione del comune  di Frabosa Sottana. Come ogni anno le celebrazioni sono state organizzate dall'Associazione San Biagio di Miroglio. La Santa Messa è stata celebrata da don Catalano parroco della parrocchiale di San Biagio di Miroglio all'interno della cappella di San Marco Evangelista. Dopo la funzione religiosa, i presenti hanno reso omaggio al cippo dei caduti con alcuni discorsi tenuti dal Prof. Alberto Verardo presidente dell'Associazione San Biagio, e da Ernesto Billò in rappresentanza assieme ad altri degli alpini. Dopo la lettura della Preghiera dell'Alpino, Don Catalano ha provveduto alla benedizione del cippo che ricorda i caduti del 1944. Quest'anno la celebrazione solenne si è avvalsa dell'invio del messaggio inviato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ad Alberto Verardo, che nel mese di marzo si era permesso di inviargli una lettera per ricordare che tutte le stragi hanno diritto al loro 25 aprile perchè non esistono figli di una storia minore. Il messaggio è stato letto da Alberto Verardo durante la solenne cerimonia. Il Presidente Napolitano oltre al messaggio ha invitato al Quirinale per le celebrazioni del 25 aprile il Sindaco di Frabosa Sottana. Ad incontrare la massima carica dello Stato il vicesindaco Adriano Bertolino assieme a 14 primi cittadini di comuni che hanno avuto durante la seconda guerra mondiale stragi nazifasciste. Il vicesindaco ha portato all'attenzione del Capo dello Stato lo spirito di abnegazione e di sacrificio alla Patria che hanno sempre connotato la valle e la gente di Frabosa.



Successivamente gli intervenuti si sono recati a Miroglio presso il Museo della Montagna e della sua gente, nella sezione del Museo dedicata al ricordo dei caduti di tutte le guerre e delle vicende belliche che hanno caratterizzato il secolo trascorso, per la donazione effettuata dall'Associazione San Biagio di tre pannelli fotografici che fanno memoria del primo Sacrario militare di Redipuglia, realizzato sul Colle di Sant’Elia, che fu sede del cimitero dei Trentamila Invitti della Terza Armata comandata dal Duca di Aosta, inaugurato il 24 maggio 1923 e che è, ancora oggi, caro al ricordo di quanti lo videro nella sua primitiva caratteristica struttura.










[7font]
 
23/04/2014 19:29
Frabosa Sottana, San Giorgio 2014 il programma completo




Clicca sulla locandina per ingrandire





 
24/03/2014 18:22
Ritorna lo Spring Splash, la gara più pazza e divertente dell'anno, domenica 6 aprile a Pratonevoso









Arrivato ormai alla nona edizione, torna il celeberrimo SPRING SPLASH!!!
Una gara colorita all'insegna del divertimento e dei travestimenti!


Lo scopo è sempre lo stesso... attraversare la piscina d'acqua in fondo alla discesa cercando di non fare troppo SPLASH!!! ;...
)

Quest'anno il tema dell'evento sarà il FLOWER POWER...potere ai fiori, peace & love, 68, occhialoni... spensieratezza!

Di seguito tutte le informazioni di questa edizione:

- Data evento: Domenica 6 aprile 2014

- Iscrizioni a pratonevososkispa@gmail.com

La prenotazione per l’evento ed implica l’obbligo di versare la quota di iscrizione
di 30 € a persona, 20 € a coloro in possesso di Stagionale, il giorno 1 aprile (a
partire dalle 8.30 del mattino) c/o il punto Cassa/Iscrizioni situato nella Conca
del Paese.
In ogni caso l’iscrizione verrà confermata il giorno suddetto

- Chiusura iscrizioni venerdì 29 marzo ore 17

- Numero massimo di Iscritti: 30 Singoli e 25 Equipaggi (massimo n.5 persone)
Farà fede la data di iscrizione nell’eventualità che il numero di iscritti superi il numero massimo prefissato.

- Presentazione mezzi da sottoporre alla giuria per approvazione da sabato 5 aprile dalle ore 17 [c/o Pista n.2 (Blu) lungo tornante – strada del Verde in Via Corona Boreale] a domenica 6 aprile (entro le 9) sempre c/o Pista n.2 (Blu) lungo tornante
– strada del Verde in Via Corona Boreale.

PS: Il peso massimo consentito per i mezzi è di 50 kg.;
PS 1: La lunghezza massima consentita per i mezzi è di 5 mt.
PS 2: La larghezza massima consentita per i mezzi è di 3,5 mt.
PS 3: Il mezzo non deve avere spigoli vivi
RiPS: Il mezzo deve essere governabile dall’equipaggio;
Ririps: L’accesso alla piscina per gli Equipaggi che scenderanno con sci e snowboards, per una questione di sicurezza, avverrà singolarmente.

SI CONSIGLIA USO DI MATERIALI LEGGERI e NON PERICOLOSI!!!

NB: Il comitato organizzatore rimanda l’accettazione del mezzo all’ispezione
prevista nei giorni suddetti (si consiglia, per la Vs incolumità, l’utilizzo o la
creazione di mezzi in materiale leggero)

- La Giuria Popolare è composta da 5 persone scelte dal pubblico la mattinata
stessa, in modo da garantire la massima trasparenza al momento del voto

- I parametri utilizzati dalla giuria per poter esprimere il voto e decretare
i vincitori sono un insieme dei seguenti elementi: originalità, creatività,
estro, comicità, splash + grosso, coraggio.. tenendo sempre presente che lo scopo dell’evento è quello di attraversare la piscina, o almeno provarci, e non di
arenarsi lungo la discesa!!!

- prezzo 30 € a persona (quindi 30 € per il singolo e 30 € per ciascun partecipante
per gli equipaggi). Per chi già in possesso di Skipass Stagionale il costo
dell’Iscrizione sarà di 20 €.

- l'iscrizione comprende skipass giornaliero, iscrizione all'evento, la speciale maglietta dello spring splash, gadgets e...

- orario di inizio: entro le 9.00 ispezione mezzi per gli equipaggi..

 
17/03/2014 11:17
Prato Nevoso ospita dal 23 marzo i Campionati Italiani Disabili di Sci



Per la prima volta in Italia, i Campionati Italiani Disabili FISIP di snowboard, sci alpino, sci nordico e biathlon, si svolgeranno tutti nella stessa stazione sciistica: a Pratonevoso, nel comune di Frabosa Sottana, in provincia di Cuneo (Piemonte). Impegno notevole, che mai prima d’ora era stato concentrato in uno stesso luogo e a distanza di pochi giorni tra una gara nazionale all’altra.
I campionati italiani si svolgeranno il 23 marzo e a dare il via alla competizione saranno le gare di snowboard, mentre il 29 e 30 marzo si terranno le gare di tutte le altre discipline.
Ad organizzare l’evento sportivo – sotto il motto: “passione sportiva senza barriere” – è l’associazione Discesaliberi, in collaborazione con la stazione sciistica di PratoNevoso e sotto l’egida della FISIP (Federazione Italiana Sport Italiani Paralimpici).
”L‘emozione che solo lo sport sa offrire – spiega il presidente di Discesaliberi Lorenzo Repetto -  è un valore che deve poter essere condiviso da tutti. Senza ostacoli, senza confini, senza barriere. La nostra è un‘associazione che crede nello sport, nelle persone e nei valori autentici, una realtà che nasce grazie all‘incontro fra l‘esperienza di un tecnico specializzato nell‘insegnamento dello sci alle persone con disabilità, il responsabile Simona Bonavita e il sottoscritto”.
Per ulteriori informazioni potete visitare il sito www.discesaliberi.it

 
17/03/2014 11:09
Liberi di danzare, spettacolo realizzato a sostegno dell'Associazione "DiscesaLiberi" organizzatrice dei Campionati Italiani Disabili di Sci e Snowboard in programma a Prato Nevoso



L'associazione DANZICHE' vi invita allo spettacolo Liberi di danzare che avrà luogo giovedi 20 marzo 2014 ore 21 al Teatro Baretti di Mondovì. con la presenza straordinaria di Luciana Savignano. 

Partecipano: 

Cravero Dance School, 
D'Anzichè,
Eko Dance Project,
Liceo Coreutico del Teatro Nuoto di Torino,
Tango Indipendente.

L'evento è realizzato con il patrocinio della Città di Mondovì a sostegno dell'Associazione DiscesaLiberi organizzatrice dei Campionati Italiani Disabili di Sci in programma a Pratonevoso.
 
14/03/2014 09:16
Mostra Fotografica Naturalistica del fotografo Marco Gaiotti al Parco del Caudano da sabato 19 aprile




Sabato 19 aprile alle ore 10 verrà inaugurata presso la biglietteria del Parco del Caudano, una Mostra Fotografica Naturalistica dove verranno esposti gli scatti di Marco Gaiotti effettuati nelle Isole Svalbard nel Mar Glaciale Artico (Norvegia) che hanno consentito al giovane fotografo di affermarsi ad altissimi livelli nel campo della fotografia naturalistica internazionale. La mostra sarà visitabile gratuitamente il 19, 20, 21 25 e 26 aprile dalle ore 10 alle ore 17,30.


Per info: 339 5928256










Marco Gaiotti nasce a Genova il 21 maggio 1983. Dopo essersi laureato a pieni voti in Ingegneria Navale presso l'Università degli Studi di Genova, nel 2007 scopre gli ambienti selvaggi dell'Africa Australe, e con essi la passione verso la fotografia naturalistica, che lo spinge ogni anno a percorrere gli itinerari incontaminati del nostro pianeta. Il 2013 è l'anno della sua consacrazione a livello internazionale dove ottiene importanti riconoscimenti nell'Oasis Photo Contest e nel Global Arctic Awards. 
Le sue opere vengono pubblicate su prestigiose testate giornalistiche quali: 
Daily Mail, Repubblica, The Guardian, Daily Mirror e altri importanti quotidiani in Sudamerica e Asia. Attualmente lavora come ricercatore all'Università di Genova, inoltre è maestro di sci e allenatore di sci alpino. Da alcuni mesi collabora con agenzie internazionali quali Caters News, HotSpotMedia e ClickAlps.




 
13/03/2014 20:51
Prato Nevoso - Sabato 15 marzo "Arte Vino e Musica sulla Neve" al Borgo Stalle Lunghe







ARTE VINO E MUSICA SULLA NEVE
Prima edizione Happening dal vivo a Prato Nevoso Ski

Sabato 15 Marzo - BORGO STALLE LUNGHE
dalle 18.00 alle 20.00 (ingresso libero)


Gli "ingredienti" dell'apertitivo saranno i seguenti:
-GIAN CARLO FERRARIS realizzerà un'opera in tempo reale
(mostra sulla neve delle sue opere)

-RICCARDO ZEGNA al pianoforte
Viaggio musicale dagli albori del JAZZ ai giorni nostri

-MICHELE CHIARLO propone:
ROSSI e BOLLICINE

 
13/03/2014 20:43
```Frabosa Sottana ospiterà a luglio il corso di formazione 2014 per operatori sezionali ONC e TAM del Club Alpino Italiano
Il 12 e 13 luglio si terrà a Frabosa Sottana presso l'Albergo Italia via Principe Umberto 15 il corso di formazione per operatori sezionali ONC (operatore naturalistico e culturale) e per operatori TAM (tutela ambiente montano). Sotto in dettaglio le date.

Sono aperte le iscrizioni al corso di formazione 2014 per operatori sezionali ONC e TAM del Club Alpino Italiano, per l’area Liguria, Piemonte e Val d’Aosta con indirizzo:
- “Operatore Tutela Ambiente Montano - Liguria” (disponibili 10 posti) 
- "Operatore Tutela Ambiente Montano - Piemonte, Val d'Aosta" (corso in parallelo con TAM PV
- "Operatore Naturalistico e Culturale - Liguria, Piemonte,Val d'Aosta” (disponibili 20 posti)




TAM




Il corso è organizzato dalla Commissione TAM Liguria e dal Comitato Scientifico LPV, in collaborazione con la TAM PV( che si affiancherà con il corso TAM per l’area piemontese e valdostana ) e avrà inizio il 25 Maggio. Per informazioni e iscrizioni contattare TAM Liguria Valentina Vercelli (presidente CRTAM Liguria) vervale@katamail.com cell. 349.5672066 o CN LPV Michele Pregliasco (presidente CSLPV) info@digilands.it cell. 340.2816112.

Corso parallelo operatore TAM sezionale per il Piemonte e la Val d’Aosta

per informazioni, date e programmi contattare la TAM PV sul sito www.caipiemonte-tam.it
Lodovico Marchisio (presidente CITAM PV) lodovico.marchisio@tin.it tel. 338/6883557




wolfChe cosa fa un ONC?



“L’Operatore Naturalistico e culturale è un socio maggiorenne del CAI, volontario, qualificato e aggiornato da appositi corsi locali, che si impegna con il proprio operato, normalmente a livello locale, a promuovere e diffondere le conoscenze naturalistiche (con attenzione alle componenti sia naturali che antropiche del paesaggio montano) all’interno del Sodalizio. E’ competente ad operare nell’organizzazione e conduzione di corsi, seminari, escursioni ed attività di ricerca prevalentemente in ambito sezionale, intersezionale e regionale. L’Operatore Naturalistico può operare anche nell’ambito di attività a livello nazionale”.




Informazioni e modulo di iscrizione sul sito di divulgazione scientifica del CS LPV: www.digilands.it

Programma corso unico sezionali ONC LPV e TAM Liguria 2014

Il corso prevede 4 giornate di base culturale comune alle quali si aggiunge un weekend specialistico per ONC e operatore TAM con esame finale. In base all'esito favorevole dell'esame si potrà accedere alla qualifica di ONC sez. e/o di Operatore  TAM sez.

25 Maggio – ONC e TAM   Finale Ligure (SV)

Chi è il sezionale.
La cultura del CAI e la nostra storia
Cultura della responsabilità
Gestione di una escursione
Escursione:” sentiero del Purchin”

15 Giugno – ONC e TAM Chiavari (GE)

Rischi e pericoli medici della montagna
Sicurezza minima e di gruppo
attivazione del soccorso organizzato
Meteorologia, neve e valanghe
Escursione: lago di Bargone.

12-13 Luglio – ONC e TAM Frabosa Sottana (CN)

(sessione condivisa con la TAM PV)
Cenni sugli aspetti geologici
Cenni sugli aspetti vegetazionali
Cenni sugli aspetti faunistici
Animali uomo e ambiente
Cenni sugli aspetti storici e antropici
Ecologia
Carsismo
Escursione carsologica

13-14 Settembre – solo ONC Rifugio Migliorero (CN)

Rocce e strutture, geomorfologia
Regno vegetale: strutture e funzioni
Regno animale: strutture e funzioni
Lettura del paesaggio
Test finale ONC
Prove pratiche in ambiente.

11-12 Ottobre – solo TAM Parco del Beigua (GE)

Politiche ambientali del CAI
Normative di autoregolamentazione
Ruoli e compiti della TAM
Emergenze ambientali e loro impatto
Convenzione delle Alpi
Aree protette, parchi,riserve ecc.
Aree sic-Zps- rete natura 2000
Test finale TAM
Escursione: Alta via.

 
25/02/2014 21:01
La Nazionale italiana disabili si prepara alle Paraolimpiadi sulle nevi di Prato Nevoso. Una troupe di "Lucignolo" per riprendere gli atleti



Sono gli azzurri della Nazionale in partenza per le Paraolimpiadi di Sochi, in programma dal 7 marzo. E in questi giorni si stanno allenando sulle nevi di Prato Nevoso. Cinque atleti che parteciperanno ai Giochi per disabili in una specialità che per la prima volta si affaccia alle Olimpiadi invernali dedicate ai disabili: lo snowboard.
“La scelta di Prato Nevoso come trampolino di lancio delle Paraolimpiadi è motivo di immenso orgoglio per noi–commenta l’amministratore della Prato Nevoso Ski, Gianluca Oliva-. E’ un risultato straordinario che la nostra stazione raggiunge dopo anni di attenta programmazione a favore dell’universo disabilità”. Sul campo da due anni c’è anche un’associazione ad hoc, “Discesa Libera”. E che si prefigge di far sciare i disabili nella Conca di Prato Nevoso, fornendo a tutti gli strumenti necessari per la discesa in piena sicurezza.
Lorenzo Repetto ne è il presidente: “Mettiamo a disposizione di chi ne fa richiesta -e del tutto gratuitamente- il “guscio”, ovvero una sedia speciale capace di “contenere” la persona, disponibile sia per gli adulti che per i più piccoli. Gli ipovedenti invece possono disporre di un accompagnatore selezionato tra i maestri di sci della Snow Accademy”. Tra i maestri, infatti, alcuni hanno specifiche competenze in materia di disabilità. “Il che rende Prato Nevoso –aggiunge Repetto- una stazione certamente all’avanguardia nell’universo degli sport invernali per disabili”.
Non a caso proprio Prato Nevoso è stata selezionata per i campionati nazionali invernali disabili che si terranno qui dal 23 al 30 marzo con specialità che spazieranno dallo Sci alpino a quello nordico e allo snowbord. Ma l’arrivo della Nazionale azzurra della tavola a Prato Nevoso è stato filmato anche dalle telecamere della trasmissione di Italia 1, Lucignolo, che domenica manderà in onda un servizio dedicato alla preparazione degli atleti. “Ragazzi dalla carica umana straordinaria –conclude Oliva- capaci di trasmettere un amore autentico per lo sport che va ben oltre la loro disabilità”. A riprendere i ragazzi della Nazionale c’era Mimmo Lombezzi di Lucignolo: “Ho raccolto storie bellissime e piene di amore per la vita. Molti di loro mi hanno spiegato che lo sport è stato un modo per non sentirsi doppiamente "paralizzato", magari dopo un incidente o una malattia terribile, dalla propria famiglia che in situazioni come queste tende, comprensibilmente, a fare quadrato intorno ai propri cari. Conoscere dal di dentro la loro disabilità è stata un'esperienza umana fortissima".
 
13/02/2014 19:37
Mostra fotografica "Cogli l'attimo" da sabato 15 febbraio presso la Biblioteca Comunale di Frabosa Sottana





MOSTRA FOTOGRAFICA “COGLI L’ATTIMO”


Presso la sede della Biblioteca Comunale (Via Piave n.1) a partire da sabato 15 febbraio sono esposte istantanee scattate in giro per il mondo:

Pakistan, Tibet, Nepal.

Ad arricchire la mostra anche un’esposizione di oggetti artistici orientali.
Foto di Giovanni Comino e Corrado Bruno.

Orario di apertura:
dalle 14.30 alle 17.30 nei giorni: sabato, domenica, martedì e venerdì

 
13/02/2014 19:24
Celebrata a Miroglio la festa patronale di San Biagio



Da sx Don Antonio Danna, la signora Giusy Ponzo premiata
con il Sanbiagino d'Oro, Don Mario Rizzo e il vicesindaco di
Frabosa Sottana Adriano Bertolino


Domenica 9 febbraio un sole splendente quasi primaverile, mitigato da un venticello ancora fresco, ha accolto i numerosi ospiti che, a Miroglio di Frabosa Sottana, hanno partecipato ai festeggiamenti esterni patronali dedicati a San Biagio, vescovo e martire, titolare della locale parrocchiale. Il pranzo, partecipato anche'esso da un folto gruppo di persone e realizzato con maestria dallo chef del Ristorante "Delle Alpi", ha costituito un importante momento di vita "di famiglia" che ha avuto il culmine nella consegna del "Sanbiagino d'Oro 2014". Quest'anno i destinatari sono state due persone che hanno svolto e svolgono un meritevole servizio a favore della chiesa e della parrocchiale. I riconoscimenti sono stati assegnati dall'intera comunità, rappresentata dal Consiglio pastorale e dal Consiglio dell'Associazione San Biagio. Uno dei due è stato attribuito "in pectore", mentre l'altro è stato consegnato alla signora Giusy Ponzo con la motivazione "per la preziosa opera svolta con impegno e dedizione per la conservazione dei beni e degli arredi della chiesa e per il servizio alle iniziative parrocchiali"; hanno provveduto all'atto formale i canonici Mario Rizzo e Antonio Danna e il vicesindaco di Frabosa Sottana Adriano Bertolino
 
12/02/2014 20:35
Grandi festeggiamenti lo scorso weekend per i 50 anni di Artesina



COMUNICATO STAMPA

ARTESINA FESTEGGIA 50 ANNI DI NEVE
WEEK END CON MASCOTTE E DJ SET DI RADIO 105, DIVERTIMENTO E FUOCHI D’ARTIFICIO


Un weekend di grande festa per Artesina. In copertina, i primi cinquant’anni di neve con due importanti eventi: la festa delle Mascotte, arrivate da tutta Italia, ed un sabato sera speciale con la colonna sonora di Radio 105 e lo show dell’ospite speciale “Clementino“.
Fuochi d’artificio e cinquanta candeline arrivate sulla piazza, grazie ad altrettanti maestri di sci di Artesina. Spettacolo, poi, per la fiaccolata con protagonisti ancora i maestri e gli impiantisti, seguiti dai gatti delle nevi. Nonostante il freddo e la neve iniziata a scendere intorno alle 22, non è mancata la partecipazione di tante famiglie vicine ad Artesina in questa speciale ricorrenza. A quel punto si è accesa la piazza con i fuochi di artificio. L’illuminazione del palco, sotto una festa di stelle filanti, ha rappresentato il preludio per le emozioni vissute da Paolo e Fiorenza Palmieri ed Adriano Conti. “Grazie alle famiglie che hanno sempre scelto Artesina per le loro vacanze, continueremo con tutti i nostri sforzi a lavorare per assicurare sempre una stazione bella e ricca di eventi per passare insieme giornate speciali come accaduto in questi 50 anni”.
Sono state le famiglie Conti e Palmieri ad avviare, mezzo secolo fa, il sogno di una stazione invernale. Oggi più che mai, nel solco della tradizione, la loro attività rappresenta un importante valore per il Piemonte ed un punto di riferimento per tutti gli appassionati liguri della montagna. Per questo ai gestori di Artesina Spa è stato assegnato il premio “Eccellenza Turismo” istituito dal Comune di Frabosa Sottana, che è stato consegnato dall’assessore regionale al turismo Alberto Cirio. Nelle sue parole, è stato posto l’accento sullo straordinario contributo fornito da Artesina S.p.A. al turismo in Piemonte. Sul palco anche Ferruccio Dardanello presidente della Camera di Commercio di Cuneo e numero uno di Unioncamere in Italia. Al suo fianco tutti i sindaci del Mondolé: Riccardo Somà (Roccaforte), Iole Caramello (Frabosa Soprana), Adriano Bertolino (vice di Frabosa Sottana), Michele Pianetta (Villa nova). Regia perfetta curata come sempre dal direttore di Artesina spa, Pietro Blengini. A testimoniare la vicinanza della Regione Liguria, è intervenuto il consigliere Marco Melgrati.
Una grande festa lunga tutto il weekend con il villaggio di radio 105 ad animare la piazza di Artesina con giochi musica e tanto divertimento. E un sabato sera davvero speciale con centinaia di persone a ballare e divertirsi fino a notte inoltrata prima con Clementino e il suo rap in rima e poi con il dj set di Radio 105, potendo anche gustare i prodotti tipici del cuneese negli stand allestiti sulla piazza davanti all’Hotel Marguareis.

FOTO DISPONIBILI AL SEGUENTE LINK
http://www.liguriasport.com/2014/02/10/granfe-festa-ad-artesina-per-50-anni-di-neve/

VIDEO DISPONIBILI AL SEGUENTE LINK
http://www.youtube.com/watch?v=GdbvH5Y9NII&list=PLPWXW5P-yS1ucb_brfgA-XWJtFiPjEToR

Ufficio Stampa 0103626961 – 3929591172
www.Artesina.it
https://www.facebook.com/Artesina


 
05/02/2014 20:49
Miroglio grande festa di San Biagio domenica 9 febbraio


Dipinto San Biagio – timpano portale chiesa


Domenica 9 febbraio, Miroglio di Frabosa Sottana la cui parrocchiale è dedicata a Biagio, vescovo e martire, ricorderà solennemente la festa del santo titolare, che la chiesa festeggia liturgicamente il 3 febbraio. Residenti, loro parenti, nativi oggi residenti in località limitrofe, conoscenti e amici ed anche molti dei tradizionali ospiti invernali ed estivi amanti della montagna, del verde e della tranquillità, sono invitati a rinnovare il legame con questa piccola ma vivace porzione di territorio ed a partecipare come ogni anno alla santa Messa che verrà celebrata alle ore 10.00, per poi condividere gli ulteriori momenti di gioia conviviale e divertimento, in un simpatico e spontaneo abbraccio di fraternità. La liturgia, presieduta dal Can. Antonio Danna, sarà animata dalla locale cantoria che prepara sempre con impegno e dedizione questo importante momento della vita del Borgo; ad essa seguirà il rito della benedizione della gola, quindi, a tutti gli intervenuti, sarà offerta cioccolata calda per un piccolo, e si auspica gradito, ristoro.L’appuntamento successivo è per le ore 12.00 al Ristorante “delle Alpi” per il pranzo sociale che prevede il tradizionale menù di San Biagio, predisposto dallo chef Roberto Ponzo, servito con la tradizionale cortesia, a costo convenzionato. Per una migliore organizzazione del servizio di cucina e di tavolo, viene chiesto di comunicare per tempo la propria adesione direttamente al Ristorante al numero telefonico 0174 244066 oppure 0174 244043.
Prima della conclusione del  momento conviviale, come è oramai tradizione, verrà consegnato, a persona particolarmente meritevole per il servizio svolto nel tempo a favore della Chiesa, il “Sanbiagino d’oro”; riconoscimento simbolico che però assume sempre più importanza e rilevo.
Alberto Verardo




Lo chef Roberto Ponzo
Ristorante delle Alpi - Miroglio



 MENÙ DI SAN BIAGIO



Antipasti
Lardo – salame – torta di patate
Capunet di verza
Cotechino con fonduta di maschera

Primo piatto
Ravioli di riso e cavoli nella tradizione di San Biagio

Secondo piatto
Lonza con castagne e semolino dolce

Dessert
Dolce al cucchiaio
Bugie di carnevale

Acqua: naturale e gassata

Vini: Cortese di Acqui e Dolcetto di Dogliani

 
05/02/2014 17:48
Snow Week End Tour con Radio 105 ad Artesina sabato 8 e domenica 9 febbraio



Radio 105 rinnova la sua presenza ad Artesina per festeggiare i 50 anni di Artesina SpA.
Lo Snow Week End Tour di Radio 105 Network inizierà alle 10.00 di sabato 8 febbraio, con l'apertura del Village e durerà per tutto il week end con dirette radio dalle piste, musica, animazione, oper bar e il concerto live di Clementino a partire dalle ore 21.00 di sabato, per proseguire con DJ Set fino a tarda notte.
Nell'ambito della manifestazione, con inizio alle 14.00 di Sabato 8 febbraio, andrà in scena l'ormai tradizionale appuntamento con il Raduno delle Mascotte che, guidate dal nostro Pinky, sfileranno sci ai piedi per la gioia dei nostri piccoli ospiti.
Vi aspettiamo perchè solo Artesina è...divertimento ad alta quota!!!
 
28/01/2014 06:15
Da Prato Nevoso a Sochi per difendere i colori dell'Albania



Vive a Prato Nevoso e sarà la prima donna nella storia dell'Albania a partecipare ai giochi olimpici invernali.


E’ la prima donna nella storia dell’Albania a partecipare alle Olimpiadi invernali. Ma Suela Mehilli vanta anche un altro primato: quello di essere l’unica atleta nella disciplina dello sci alpino che partirà dal Piemonte per i giochi olimpici di Sochi, ai nastri di partenza il 7 febbraio.

Vent’anni, talento da vendere, Suela Mehilli vive sulle montagne monregalesi fin da piccolina, da quando, a 3 anni, arrivò con la famiglia dall’Albania in cerca di una nuova vita. L’incontro con lo sci, fin da piccolissima, è stato un amore a prima vista. E nulla da allora ha fermato l’escalation di questa enfant prodige dello sci. Neanche i due incidenti sulle piste, in fase di allenamento, che l’hanno costretta a uno stop forzato per due anni.

Da altrettanti, ormai, Suela Mehilli si sta allenando con un solo obiettivo: partecipare e fare risultato ai prossimi giochi invernali di Russia. Le premesse ci sono tutte. E da 7 anni nel team del Mondolé, Suela è a tutti gli effetti una promessa del Circo Bianco internazionale. Ne è convinto il suo preparatore atletico, Danilo Rubini, della palestra Planet Fitness di Mondovì, e chi nel tempo l’ha vista crescere e oggi scommette su di lei.
Gianluca Oliva, maestro di sci e amministratore delegato della Prato Nevoso Ski: “A vederla sciare si capisce che cos’è la passione per lo sci e la classe innata di un’atleta. Suela è cresciuta sulle piste da sci di Prato Nevoso ed è a tutti gli effetti la punta di diamante con cui la nostra stazione si presenta ai giochi olimpici invernali, anche se lei correrà per i colori dell’Albania. Puntando a scalare la classifica e magari anche a una medaglia”. Non solo: “Il nostro ski team –conclude Oliva- è un vero e proprio vivaio di atleti dalle grandi potenzialità. Mi auguro che Suela sia solo la prima di una lunga serie di atleti in odore di nazionale a portare nel mondo l’esperienza maturata sulle piste di una stazione come Prato Nevoso, che ha i giovani nel suo dna”.

Suela Mehilli correrà nello slalom e nel gigante, specialità quest’ultima che fu di una grande stella italiana dello sci, Deborah Compagnoni. Un’atleta a cui la giovane Suela si ispira, sia a livello sportivo che personale. “Come lei Suela è una campionessa di umiltà –spiega il suo preparatore atletico, Danilo Rubini. Crediamo molto in lei. E il 7 febbraio lei, un’atleta albanese cresciuta sulle piste di Prato Nevoso rappresenterà non solo l’Albania ma tutti noi. Una grande responsabilità. Non solo: anche una storia di eccezionale impatto umano. E di integrazione vera”.

 
23/01/2014 20:57
Ciaspolate nel Mondolè mese di febbraio 2014




Occasioni uniche....all'insegna del benessere, di un panorama mozzafiato e dell'opportunità di osservare gli animali nel loro habitat naturale

Ritroviamo noi stessi....per una beatitudine senza confine!


Escursioni diurne: venerdi 7, 14 e 21 febbraio 2014
Partenza alle ore 10,00 presso Seggiovia del Rosso, muniti di ciaspole, bastoncini e abbigliamento sportivo invernale, pranzo al sacco; rientro previsto per le ore 16,00.

Escursioni serali: sabato 8, 15 e 22 febbraio 2014
Partenza alle ore 15,30 presso Seggiovia del Rosso, muniti di ciaspole, bastoncini e abbigliamento sportivo invernale, cena al sacco; rientro con torce previsto alle ore 21,00.

Euro 14 (ciaspole escluse) + biglietto seggiovia € 6. Minimo 10 partecipanti

Per info e prenotazioni: infopoint Mondolè Prato Nevoso Piazzale Dodero 10 tel. 0174 334133 infopoint.pratonevoso@mondole.it
 
31/12/2013 19:24
Bus Navetta Frabosa Sottana-Artesina/Prato Nevoso dal 1 gennaio 2014 - Linea invernale




Da domani 1 gennaio 2014 ritorna il Bus Navetta da Frabosa Sottana per Artesina e Prato Nevoso. La linea è attualmente confermata per i seguenti periodi:

GENNAIO: nei giorni dall'1 al 6, weekend 11-12, e dal 18 al 31

FEBBRAIO: nei giorni dall'1 al 28

MARZO: nei weekend 1-2, 8-9, 15-16, 22-23, 29-30

Sotto gli orari delle corse nel corso della giornata





 
22/12/2013 18:17
Terre d'Alpe. Incontri di uomini, bestie e gias a Frabosa Sottana il 28 dicembre 2013 ore 20,30 al Palasagra

 





Terre d'Alpe. Incontri di uomini, bestie e gias

Cuneo e provincia dal 28 dicembre 2013 al 19 febbraio 2014

I temi affrontati in questi Incontri di Cuneo e delle località della montagna cuneese rappresentano nel loro insieme un percorso attraverso le nuove problematiche del mondo dei pastori e dei margari della provincia di Cuneo e Piemonte ma anche di altre regioni alpine. Sullo sfondo vi sono i nuovi stimoli ma anche le persistenti difficoltà che contraddistinguono il vivere nelle Terre Alte.

Il ventaglio di temi e di autori proposto intende favorire la circolazione del pubblico tra la città e le località delle valli oltre che consentire alle comunità di montagna di venire a contatto di nuove narrazioni che hanno per oggetto i problemi che esse stesse vivono. Con l'auspicio di contribuire ad una maggiore consapevolezza delle nuove implicazioni che i problemi delle Terre Alte assumono in una più ampia dimensione sociale.

Presentazione

Negli ultimi anni le attività tradizionali dell'uomo sull'alpe - pur in presenza di nuovi e vecchi motivi di crisi - sono divenute quantomeno oggetto di discussione pubblica per le implicazioni sociali e politiche. Al centro di scelte su come concepire la gestione del territorio dei prossimi decenni con riguardo a modelli tra loro a volte conflittuali di relazione tra turismo da una parte, attività di protezione della wilderness e attività produttive. Su questo sfondo anche la visione di chi documenta la realtà della montagna attraverso il mezzo audiovisivo è cambiata. Non solo sono stati prodotti molti video, documentari, lungometraggi (tra cui alcuni entrati nel circuito delle sale) che parlano di pastori, di alpeggi, di formaggi di montagna, di ritorno degli orsi e dei lupi, ma è radicalmente cambiato l'approccio. Non più un mondo visto con un filtro di nostalgia romantica che vela consistenza reale dei problemi e dei drammi umani e sociali ma una presa d'atto dei lati meno bucolici, delle contraddizioni, dei conflitti in atto. La montagna, le terre d'alpe in qualche modo sono rientrate in una dimensione civica, sociale, dentro il tempo della contemporaneità.

Questo il background di Terre d'alpe, una rassegna di produzioni filmiche ma, in primo luogo, un'occasione di dibattito nell’attualità con i soggetti protagonisti di questo mondo e con coloro che hanno voluto raccontarlo, con esiti diversi ma pur sempre degni di interesse.

Il programma

Il ciclo di proiezioni in programma a Cuneo nei giorni 30, 31 gennaio e 1 febbraio 2014 sarà anticipato e seguito da una serie di serate in alcune località della provincia: Frabosa Sottana, Valdieri, Argentera, Mombarcaro (a dicembre 2013 e gennaio, febbraio 2014).


Frabosa Sottana - 28 dicembre 2013 - Palasagra ore 20,30

I Marghè di Sandro Gastinelli

“Marghè Marghìer” di Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino. It., 2005 (69').



Viaggio tra i margari del sud del Piemonte attraverso un ampio lavoro di riprese e interviste nei luoghi emblematici dei margari nella loro identita' seminomade: D'inverno in pianura i margari sono marghè, d'estate in alpeggio diventano marghìer. Un'esistenza in movimento, da nomadi, in simbiosi con le inseparabili mandrie di vacche bianche piemontesi. Il ciclo completo delle stagioni svela quotidianità e ritualità: traslochi, contrattazioni, mungiture, campanacci, feste e formaggi.

La proiezione sarà preceduta e seguita dall’esecuzione di brani di musica antica della tradizione pastorale provenzale dell’Ensemble “Henno de Rose”
segue dibattito.

clicca qui per il programma completo
 
21/12/2013 20:54
Ritorna il Presepe in Grotta dal 26 dicembre al 6 gennaio 2014 nelle Grotte del Caudano di Miroglio

 
20/12/2013 09:51
Ciaspolando.....Ciaspolate nel Mondolè durante le feste natalizie



 


Per concludere degnamente le feste natalizie e per cominciare un 2014 strepitoso... all'insegna del  benessere, di un panorama mozzafiato e dell'opportunità di osservare gli animali nel loro habitat naturale.

Ritroviamo noi stessi....per una beatitudine senza confine!

Escursioni diurne: 27 dicembre e 3 gennaio
Partenza alle ore 10,00 presso Seggiovia del Rosso, muniti di ciaspole, bastoncini e abbigliamento sportivo invernale, pranzo al sacco; rientro previsto per le ore 16,00.

Escursioni serali: 28 dicembre e 4 gennaio
Partenza alle ore 15,30 presso Seggiovia del Rosso, muniti di ciaspole, bastoncini e abbigliamento sportivo invernale, cena al sacco; rientro con torce previsto alle ore 21,00.

Euro 14 (ciaspole escluse) + biglietto seggiovia € 6. Minimo 10 partecipanti

Per info e prenotazioni: infopoint Mondolè Prato Nevoso Piazzale Dodero 10 tel. 0174 334133 infopoint.pratonevoso@mondole.it


 
18/12/2013 22:01
Concerto di Natale - Laudate Dominum - 24 dicembre 2013 Parrocchia di San Giorgio Frabosa Sottana




 


PROGRAMMA


ANONIMO (XV sec.) - Gaudete

MONTEVERDI (1567-1643) - Venite, venite

VERDI (1813-1901) - Ave Maria

SATIE (1866-1925) - Les Anges

BACH (1685-1750) - dal Magnificat: Et exultavit - Deposuit - Et Misericordia

VIVALDI (1678-1741) - Dal Gloria: Laudamus Te

MOZART (1756-1791) - Dalle Geistliche Arien: Sub tuum praesidium; dalla Messa in do minore: Laudamus Te

ROSSINI (1792-1868) - dalla Petite Messe solennelle: Domine Deus - O salutaris Hostia

SCHUBERT (1797-1828) - Mille cherubini in coro

ADAM (1803-1856) - Cantique de Noel


 



Sveva MARTIN, soprano, diplomata in flauto traverso nel 2000 presso il conservatorio G. Cantelli di Novara sotto la guida del M° Enrico Ferretti, successivamente ha intrapreso la pratica degli strumenti antichi (Flauto diritto e traversiere settecentesco) frequentando il corso di "Flauto Traverso Storico", tenuto da Francesca Odling, presso il Conservatorio "G. Verdi" di Torino e conseguendo la laurea di primo livello nel 2006. Dal 1999 si dedica allo studio del canto frequentando seminari di vocalità, prevalentemente antica e barocca con Giuseppe Maletto, Laura Fabris, Monica Piccinini, Claudio Cavina e Masterclasses presso i conservatori di Vicenza e l'Aquila con Gloria Banditelli e Sandro Naglia. Dal 2004 collabora stabilmente con il coro Filarmonico "R. Maghini" di Torino diretto dal M° Claudio Chiavazza alle produzioni delle stagioni sinfoniche della Rai e dell'accademia Montis Regalis. Ha collaborato, in qualità di solista, corista e strumentista, con numerose ensembles quali "Cantica Symphonia" diretto da Giuseppe Maletto, "Affetti Musicali" diretto da Claudio Chiavazza, "Vox Libera" diretto da Dario Tabbia, "Collegio Musicale Italiano" diretto da Adriano Gaglianello, "Il Falcone" diretto da Fabrizio Cipriani, il "Concento Ecclesiastico" diretto da Lucafranco Ferrari; partecipando a varie rassegne tra Italia, Francia e Svizzera tra cui "MITO Settembre in musica", Cantar di Pietre (Canton Ticino), Festival di musica Antica di Hyeres, Les BaroQuiales di Sospel. Con l'ensemble Cantica Symphonia ha partecipiato alle esecuzioni e incisioni di musica antica che spaziano dalla polifonia franco-fiamminga di G. Dufay, al repertorio sacro di C. Monteverdi, F. Cavalli, H. Schutz e J.S. Bach e di mottetti di C. Festa, per le etichette Stradivarius e Glossa. Dal 2002 affianca all'attività concertistica, l'insegnamento nelle scuole e la direzione di coro.



Michele RAVERA, tenore, si è diplomato al Conservatorio N. Paganini di Genova sotto la guida del soprano Carmen Vilalta. Ha partecipato a corsi di perfezionamento con i maestri: Massimo de Bernardt, Aldo Faldi, Ottavio Garaventa ed i registi Stefano Vizioli e Massimo Scaglione. Ha collaborato con il gruppo da camera "Gli affetti musicali" diretto dal M° Claudio Chiavazza incidendo anche due compact disc di musica barocca. Collabora con il coro Ruggero Maghini in produzione RAI di Torino in qualità di artista del coro e, saltuariamente, di solista. Nell'ambito operistico ha debuttato in parecchi ruoli quali: Don Basilio e Notaio ("Le nozze di Figaro" di Mozart), il Conte D'Almaviva ("Il barbiere di Siviglia" di Rossini), Nemorino ("L'elisir d'amore" di Donizetti) ed Emesto ("Don Pasquale" di Donizetti); Borsa e il Duca di Mantova ("Rigoletto" di Verdi), Gherardo e Rinuccio ("Gianni Schicchi" di Puccini) ecc. Ha un'intensa attività concertistica lirica, sacra e da camera.


 Alessandra ROSSO, pianista, allieva di Maria Golia, ha studiato poi con Leonardo Bartelloni e si è diplomata come privatista, presso il conservatorio "A. Boito" di Parma, sotto la guida del M° Roberto Cappello, di cui ha seguito i corsi di perfezionamento. Dal 2004 continua a Napoli l'approfondimento del repertorio solistico con la pianista Laura De Fusco, allieva del grande didatta Vincenzo Vitale. Relativamente alla musica da camera, ha frequentato un biennio di perfezionamento con il Trio Debussy, primo gruppo residente dell'Unione Musicale di Torino. Ha ottenuto il primo Premio Assoluto al Concorso Nazionale di Bobbio (PC) edizione '96 ed il primo Premio al Concorso Internazionale di Casarza Ligure (GE) edizione '99. Ha inoltre conseguito buone classificazioni in altri concorsi fra cui il Torneo Internazionale di Musica ('96 - '98), il Concorso Nazionale Pianistico di Albenga ('96), il Concorso "Trofeo Kawai" di Tortona ('97). Dal 2002 al 2007 ha collaborato come docente di Pianoforte Principale presso il Civico Istituto Musicale di Saluzzo gestito dal Consorzio "Scuola di Alto Perfezionamento Musicale" e dal 2003 insegna presso l'Istituto Diocesano di Musica Sacra di Cuneo. Attualmente è docente di Pianoforte, Teoria e Solfeggio presso l'Istituo "G. Mosca" di Boves (CN). Svolge intensa attività cameristica: diversi concerti liederistici (voce e pianoforte); suona in formazione stabile con il violoncellista Stefano Pellegrino e il clarinettista Paolo Montagna. Si esibisce per rassegne e manifestazioni in Liguria e in Piemonte, all'interno del circuito "Piemonte in Musica" e "Castelli in Scena"; diversi i concerti per "Società Corale Città di Cuneo", "Amici dela Musica di Bra", "Amici della Musica di Busca", "Accademia Filarmonica di Saluzzo", "Verbania Musica", "Associazione Culturale Rassegna Musica Torino", "Opera Munifica Istruzione di Torino". Esegue periodicamente concerti come solista e camerista a favore dell'orfanotrofio "La Crèche" a Betlemme e del Centro S. Francis Children (Kenya), nato per garantire sostentamento e istruzione ai bambini di strada o di famiglie poverissime. Inoltre ha offerto la sua collaborazione per sostenere la diffusione dell'Opera "Dalle tenebre alla Luce" in Romania, Ucraina ed Africa.


 
18/12/2013 21:55
Presentazione del libro "Scelto tra gli uomini" di Don Mario Rizzo, domenica 22 dicembre all'Albergo Italia di Frabosa Sottana



Domenica 22 dicembre alle ore 17,00 presso la Sala conferenze dell'Albergo Italia via Principe Umberto 15 Frabosa Sottana si terrà la presentazione del libro "Scelto tra gli uomini" di Don Mario Rizzo Parroco di Frabosa Sottana edito da La Lettera Scarlatta.
La storia di un bambino, di un ragazzo, di un uomo.....E di un prete. Il racconto di un uomo semplice, come testimonianza di una vita dedicata alla sua Parrocchia e alla sua gente.Ingresso libero. Seguirà un buffet e gli auguri natalizi. La popolazione è cordialmente invitata.
 
15/12/2013 21:32
L'Associazione San Biagio di Miroglio e "La Cantina del Sole"



Miroglio - Una vecchia foto d'epoca con la Cantina del Sole


A Miroglio di Frabosa Sottana è ancora oggi presente, sebbene inattivo per il susseguirsi di eventi che alcuni anni orsono ne hanno compromesso l’operatività, il Ristorante del Sole.
È una struttura relativamente recente, erede di una presenza storica per la località, l’antica Cantina del Sole, ultima tappa prima dell’erta finale che, attraverso i fitti boschi che rivestivano i dorsali delle montagne, conducevano per sentieri impervi ai pascoli montani dell’alta Valle Maudagna, sulla quale troneggia da sempre, maestoso, il Mondolè.
La Cantina del Sole è, ancora oggi, nonostante il trascorrere del tempo e gli inevitabili mutamenti che lo stesso porta con sé, nei cuori di tutti i paesani e negli occhi di coloro che hanno potuto vederla, ma ancor più viverla.

Oggi, dell’antica Cantina, resta la struttura muraria, ammodernata e resa accogliente, testimonianza di un passato che, sebbene non potrà mai più tornare, vive ancora nello spirito dei mirogliesi, alimentandone le radici culturali e quelle della tradizione.
In occasione di un recente concorso di poesia tenutosi nelle terre del kyè, il ricordo dell’Osteria del Sole è stato protagonista, vincendolo.
L’Associazione San Biagio di Miroglio – che ha, tra l’altro, nel suo statuto il recupero della cultura e della tradizione locale - intende partecipare a tutti il ricordo di quella meta tanto ambita in passato, che ha segnato per molti una sola, semplice, umile tappa, del lungo cammino della vita.



La Cantina del Sole



Si snoda la strada sterrata
dal fondovalle verso l’alta cima lontana.
In vetta, il profilo confuso e sfumato
di una piccola malga di pietra: la meta.
Il giorno che scorre veloce
schiarisce il lento oscillare del vecchio carretto
che stenta a salire.
È dolce il suono dei campanelli
che battono il petto del mulo ormai stanco.
Coraggio fratello,
tra poco sarà tempo di sosta e ristoro.
Nell’aria sempre più calda
il carrettiere, come ultimo invito, ondeggia la frusta
che lieve ricade nell’aria schioccando.
Un mezzo tornante,
ed ecco l’ambita ed attesa Cantina del Sole.
La sosta per vincere l’ultimo strappo:
un lungo respiro, del fieno, un bicchiere di vino.

 
15/12/2013 21:24
Miroglio: il programma delle prossime festività natalizie



L’Associazione San Biagio di Miroglio di Frabosa Sottana promuove, per il periodo dell’Avvento e del Natale le seguenti iniziative locali aperte a tutti.
Durante il Tempo di Avvento, nel corso della celebrazione della santa Messa alle ore 17 del sabato, verrà progressivamente allestito l’abete natalizio delle “buone intenzioni” con addobbi colorati prodotti artigianalmente da genitori e bimbi, contenenti appunto le buone intenzioni che, grandi e piccini, sgorgano dal cuore di ognuno.
Tutte le intenzioni saranno poi anonimamente trascritte in un documento che sarà custodito agli atti dell’Associazione mentre, i singoli foglietti originali, saranno bruciati in occasione della giornata di chiusura dei festeggiamenti natalizi nel corso di una specifica circostanza che si svolgerà il giorno dell’Epifania.
Nel corso della celebrazione della Santa Messa festiva della Terza settimana di Avvento, il Sacerdote celebrante, in analogia con quanto avviene in Vaticano da parte di Sua Santità Papa Francesco, procederà alla benedizione dei Bambinelli che, come ogni anno, saranno parte dei “Presepi di casa nostra”.

Durante l’intero periodo natalizio sarà aperta, nella Chiesa Parrocchiale di Miroglio, una mostra fotografica sui “Presepi di casa nostra” realizzati negli anni dalle famiglie del Borgo; sarà realizzata attorno ad un gruppo presepiale (realizzato dalla scuola artistica francese) messo gentilmente a disposizione per la circostanza dalla Signora Anna Viglietti di Frabosa Sottana.

Sabato 28 dicembre alle ore 15.30, prima della celebrazione Eucaristica, si terrà la “Camminata dei pastori” con partenza dalla Cappella dell’Annunciazione in località Ponte e arrivo alla Chiesa Parrocchiale: il gruppo dei partecipanti porterà in dono pane, uova, frutti e dolciumi, poi offerti in dono ai bambini partecipanti.

Sabato 4 gennaio 2014, il pomeriggio sarà dedicato allo spettacolo: “Tutti al cinema”; a partire dalle ore 15.30 proiezioni per grandi e piccini nel salone della Canonica (g.c.).

Lunedì 6 gennaio, giorno della manifestazione del Signore al mondo, verrà festeggiata l’infanzia con giochi vari al coperto a partire dalle ore 10.30; seguirà l’accensione del falò nel quale verranno bruciati i foglietti contenenti le buone intenzioni che hanno addobbato l’abete natalizio e l’omaggio degli ultimi dolcetti.

Completa il calendario delle feste natalizie … allungate, la programmazione di una delle due feste patronali del Borgo di Miroglio.

Lunedì 3 febbraio la chiesa celebra la liturgia in onore di San Biagio vescovo titolare della Parrocchiale; i festeggiamenti relativi, con la consegna del Sanbiagino d’oro, si terranno la seguente domenica 9.
 
08/12/2013 21:38
Frabosa Sottana: anche quest'anno ritorna la magia del Presepe Vivente di Pianvignale il 24 e 29 dicembre 2013 e 5 gennaio 2014



IL PRESEPE VIVENTE DI PIANVIGNALE


E' in una delle frazioni del comune di Frabosa Sottana, Pianvignale, che si svolge una delle manifestazioni più importanti  dell'inverno frabosano: il presepe vivente. Esso rappresenta infatti il punto di incontro tra il turismo della neve e la popolazione locale. Sono circa tremilacinquecento in media i visitatori nelle tre serate ed  è una importantissima occasione per far conoscere ed apprezzare ai turisti la bassa valle con i prodotti tipici della sua agricoltura:  le mele e le castagne,  il formaggio, il pane, il burro ed il miele, la polenta. La riproposizione dei mestieri di un tempo ha  lo scopo di ricercare e mantenere in vita mestieri e abilità dimenticate che sono state parte fondamentale del nostro percorso storico e quindi del nostro essere di oggi.  Riproporre  il modo di vivere della gente di montagna dove ogni cosa era frutto di fatica e di ingegno, dove l'arte si tramandava da padre a figlio, in un mondo più povero ma più solidale dove il necessario bastava, ci porta molto vicino alla semplicità ed al mistero della grotta di Betlemme.
E' una storia lunga quella del presepe vivente di Pianvignale; comincia infatti nei primi anni 80 quando su iniziativa di Suor Ivana, animatrice instancabile dell'asilo e della  vita parrocchiale, i pianvignalesi dettero vita alla prima edizione. Gli anni passano ed il presepe, dopo una interruzione di alcuni anni viene ripreso nel 2003, questa volta con lo stimolo della Pro loco e dell’allora presidente Paolo Bruno, pur rimanendo, come da sempre, frutto della collaborazione e soprattutto del lavoro della gente di Pianvignale.


 


Grande lo sforzo organizzativo che impegna la Pro loco di Frabosa Sottana e gli abitanti di Pianvignale  per un paio di mesi nell'imminenza del Natale. Vengono allestite infatti più di quarantacinque postazioni dove vengono rappresentati  una cinquantina di mestieri antichi, dallo scalpellino al fonditore, dal panettiere alla ricamatrice al maniscalco e poi il mulino, il caldarrostaio, il formaggiaio….. la reggia di Erode, la capanna del Bambin Gesù. I figuranti sono circa centosettanta e  ognuno di essi veste  da antico abitante di Betlemme. Sono vere e proprie creazioni di alta sartoria i costumi di Erode, dei Magi e dei soldati romani.

Sono una trentina gli animali tra pecore, capre, asini, mucche e cavalli che vengono ogni volta trasportati sulla scena del presepe per la gioia e la curiosità dei bambini sempre numerosissimi ed interessati.
Ecco una breve descrizione degli antichi mestieri rappresentati nel presepe vivente: cominciamo con il cestaio che utilizzando strumenti molto antichi e un forno per scaldare il legno, spiana rami di castagno selvatico, li piega e li intreccia con maestria creando ceste e cestini. Nel presepe si è ricreata una fonderia, nella quale un abile artigiano fonde scarti di metallo nel forno a carbone e li cola in stampi di terra mostrando i visitatori tutto il procedimento. I cordai, utilizzando curiosi marchingegni intrecciano la canapa fino ad ottenere robuste corde di considerevole lunghezza. Il fabbricante di rastrelli fa vedere come d'inverno, in un passato nemmeno troppo remoto, i contadini si fabbricassero gli attrezzi di uso comune, utilizzando le cose che avevano a disposizione ossia il legno e qualche attrezzo da taglio. Nel presepe vivente sono rappresentati anche mestieri tipicamente femminili quali la ricamatrice, la merlettaia, la tessitrice che crea utilizzando un telaio ricostruito, tessuti di rara bellezza, la creatrice di candele artistiche. Una abile ceramista, artigiana di fama, fa vedere come si creano piatti e oggetti partendo dalla creta, i battitori di rame, partendo da una lastra grezza del prezioso metallo, modellano a colpi di martello e di bulino candelieri, piatti e vasi. Il falegname utilizzando attrezzi antichi e la sua abilità mostra come si costruivano tavoli e sedie un tempo, mentre il materassaio carda la lana e ricuce i materassi come si faceva tanto tempo fa. Grande attrattiva per grandi e piccini è la bottega del maniscalco dove l'abile artigiano produce il ferro da cavallo sulla forgia e fa vedere, senza peraltro applicare il ferro sullo zoccolo per non offendere l'animale, come venivano curati e ferrati gli zoccoli dei cavalli. Accanto alla bottega del maniscalco troviamo altri due caratteristici mestieri di una volta: l’impagliatore di sedie ed il moleta che si occupava di affilare coltelli e attrezzi agricoli: erano mestieri ambulanti, a volte esercitati in cambio di ospitalità e di cibo. Ecco si sentono i colpi secchi dell'accetta dei boscaioli che segano tronchi e preparano la legna per l'inverno. Gli abili battitori ricavano dalle castagne essiccate le cosiddette castagne bianche, per secoli cibo quotidiano nella stagione invernale nelle nostre valli. Vicino ai battitori i caldarrostai che preparano saporite caldarroste per i visitatori. Il negozio delle sementi espone una notevole varietà di specie che i nostri contadini utilizzavano nei campi. Proseguendo nel nostro viaggio tra gli antichi mestieri incontriamo l’intrecciatore di vimini che produce cestini e oggetti d’arte partendo da semplici rami,  il formaggiaio che ci fa vedere come si cagliava il latte , come si preparavano le forme di formaggio e i pani di burro. Poco più su ecco gli spannocchiatori, il ciclo della meliga: dalla pannocchia alla sgranatura fatta con una macchina a mano vecchia di cent'anni. Dalla pannocchia di mais alla polenta il passo è breve ed ecco il “caudrot” ossia il pentolone dove cuoce la polenta, che per anni è stata uno degli alimenti base della dieta contadina. Oggi la polenta è cibo di qualità ed è un assaggio molto gradito dai visitatori del presepe vivente. Proseguendo nel nostro cammino incontriamo l'incisore, colui che con un ferro rovente scrive e disegna sul legno, il fabbro che nella sua bottega, con l'incudine e il martello, prepara i chiodi di una volta. In un'altra capanna utilizzando canapa e cera liquida si preparano le torce che illuminano il presepe mentre nella vecchia canonica si fila la lana col fuso e la conocchia e con una macchina a pedale chiamata “ruet” e si lavora a maglia mentre nella stanza vicina il norcino prepara salami e salsicce accanto a una coppia di abili pastai. Vicino alla fontana ecco la lavandaia che ha preparato la liscivia nell’apposito mastello dove ha messo strati di lenzuola e di cenere alternati e facendo colare da sopra acqua calda ha fatto il bucato che poi batte e risciacqua sul bordo della fontana. Nei pressi della reggia di Erode troviamo l'artigiano dei mosaici e la bambolaia che crea le bambole di un tempo utilizzando stracci e foglie di meliga mentre lì vicino un mestiere ormai desueto: quello dello scrivano che in tempo di analfabetismo diffuso aiutava a redigere atti, scrivere lettere.











 

Ecco una capanna di autentici artisti: gli scultori del legno, una vera e propria bottega di una volta con maestri e allievi che ricavano autentiche opere d'arte davanti gli sguardi stupiti dei visitatori. Più in là il panettiere con il forno a legna appositamente ricostruito per il presepe: farina acqua e lievito madre, il fuoco della legna ed ecco il profumo del pane appena sfornato si spande per tutto Pianvignale. Accanto agli antichi mestieri è rappresentata anche la tradizione gastronomica del luogo, abbiamo parlato prima della polenta, delle castagne, ma nel presepe vivente possiamo assaggiare anche le frittelle fatte con le mele prodotte in loco, possiamo gustare le marmellate che un abile massaia produce, possiamo passare all'osteria per un vin brulé un caffè e una cioccolata. Abbiamo poi tradizionali personaggi del presepe: il re Erode assiso sul suo trono nella splendida reggia e circondato di odalische, le guardie romane, i pastori, i Magi la vigilia dell'Epifania, altri personaggi ancora come la maga, il mendicante, i giocolieri, e i musici ambulanti.
Tre sono gli appuntamenti con il presepe vivente, sempre dalle 20,30: la vigilia di Natale, il 29 dicembre ed il 5 gennaio con l'arrivo del corteo dei  Magi alla capanna.
Ma adesso si spengono le luci  sulla collina di Pianvignale, i bus navetta cominciano il loro andirivieni dal parcheggio situato ai bordi della strada provinciale alla collina di Pianvignale,  intorno alla Chiesa, nell'antico borgo al chiarore delle fiaccole e dei bracieri, prendono vita le figure del presepe vivente. Ecco la cometa che guida i pastori alla capanna dove il bue e l'asinello riscaldano il Bambin Gesù e sulla strada verso la capanna cento e più personaggi ci incuriosiscono facendoci vedere come un tempo si intrecciavano le ceste, come si macinava la farina e si cuoceva il pane, come si fondeva e si batteva il ferro, come si faceva il bucato.......incontriamo Erode e la sua corte di giocolieri e ancelle, i centurioni romani, artisti e mendicanti, pastori e boscaioli.....e la magia del Natale si rinnova ogni volta.
 
27/11/2013 18:01
Tutti gli eventi del comprensorio Mondolè inverno 2013/2014

Nelle locandine sotto gli eventi giorno per giorno del Mondolè per la stagione invernale 2013-2014. Click sulle immagini per ingrandirle







 
 
27/11/2013 17:49
Artesina apre gli impianti sabato 30 novembre


La stagione di Artesina è ai nastri di partenza e, grazie alle recenti nevicate, è confermata l'apertura anticipata per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre.
Sarà già sciabile l'intero dislivello della stazione con l'apertura del Pian della Turra, le piste di Cima Durand, Canalone, Quarti Alta e Quarti Bassa per l'accesso ad Artesina 1400/Colletto e Artesina 1300 fino all'imbarco della seggiovia Castellino.
Entreranno in funzione gli impianti Costabella, Colletto, Mirafiori, Castellino e Turra con Skipass Giornaliero Adulti a 22,00 euro.
Da venerdì 6 dicembre è in programma l'apertura definitiva e quotidiana, compresi i collegamenti MondoleSki da/per Prato Nevoso e dal 20 dicembre entreranno in funzione le seggiovie Rastello-Borrello-Turra.
Le novità tecniche per la stagione 2013/2014 sono rappresentate dal rifacimento della pista Quarti Alta, linea essenziale di collegamento tra la zona Pogliola Mirafiori e Artesina 1400, dotata ora di innevamento programmato automatizzato a lance, e dal contestuale potenziamento dell'impianto di innevamento della pista Colletto con nuovi cannoni su torre fissa. Sulla piazza pedonale di Artesina, vera oasi bianca di fronte alle montagne, ci sono tutti i servizi essenziali per il visitatore. Dal parcheggio coperto gratuito, situato sotto la piazza, alla scuola sci, al noleggio delle attrezzature, alla biglietteria, all’hotel, ai ristoranti, bar e pub.
Si presenta ricco di eventi il calendario per l'inverno ormai alle porte, con la terza edizione del Freeride Fest (1-2 febbraio 2014) in evidenza che diventa addirittura tappa delle Qualificazioni Freeride World Tour e il rinnovato appuntamento radiofonico nazionale con Radio 105 e il suo Winter Village (8-9 febbraio 2014), senza dimenticarsi del Capodanno all'insegna del 50° compleanno di Artesina, i Mercatini di Natale e i diversi Dj sets per i più giovani.

Questi gli appuntamenti da non perdere:
I mercatini di Natale - 29 dicembre e 5 gennaio; 500 lanterne - la Piazza in Festa 31 dicembre 2013: dalle ore 18 fiaccolata concerto e djset - con lancio a mezzanotte di 500 lanterne;
La Discoteca in Piazza - dj sets nei giorni 28 dicembre, 4 gennaio, 1 febbraio, 8 febbraio, 15 febbraio, 22 febbraio, 1 marzo; Freeride fest - Freeride World Tour Qualifier - 1/2 febbraio 2014;
Snow Week End Tour con radio 105 - 8/9 febbraio 2014; Pinky e la nona edizione del raduno nazionale delle Mascotte sulla neve - 8 febbraio Festa di compleanno Artesina compie 50 anni concerto e dj set - 8 febbraio alle ore 21.00
 
22/11/2013 18:19
Prato Nevoso apre gli impianti sabato 23 novembre. Il 7 dicembre l'Open Season con il concerto di Fabri Fibra


Prato Nevoso inaugura la stagione dello sci in Piemonte

Prato Nevoso - Per il secondo anno di fila sarà la stazione di Prato Nevoso ad inaugurare l'avvio del "Circo bianco" piemontese. Con un'apertura anticipata, rispetto al tradizionale taglio del nastro del Ponte dell'Immacolata, già a partire da sabato 23 novembre.

 

Nel weekend  infatti la Conca di Prato Nevoso sarà aperta per i primi sciatori della stagione. Gli impianti, la seggiovia quadriposto e i due tapis roulant per i principianti, saranno in funzione fin dalle prime ore del sabato e a disposizione degli amanti della neve per tutto il weekend. Le abbondanti precipitazioni degli ultimi giorni hanno infatti consentito un ottimo accumulo di neve fresca in quota. Di qui la scelta della società di gestione degli impianti, la Prato Nevoso Ski, di anticipare l'apertura delle piste. Prato Nevoso sarà dunque la prima stazione sciistica aperta in Piemonte: "Una scelta che vuole consolidare Prato Nevoso come stazione di riferimento per i tanti appassionati di sci - spiegano dalla società - in attesa della grande inaugurazione ufficiale della stagione". Ovvero l'Open Season: in programma quest'anno il 7 dicembre con impianti gratuiti per il notturno e tradizionale concerto in Conca di una star del panorama musicale internazionale. Quest'anno a dare il via alla stagione della neve a Prato Nevoso sarà il cantante rapper Fabri Fibra.
 
19/11/2013 19:27
Sciare con Gusto in provincia di Cuneo 2013/14 presentazione venerdi 29 novembre 2013 presso la Sala Convegni Chiesa di S. Chiara - Cuneo



 

Venerdì 29 novembre alle ore 18 presso la sala convegni della Chiesa di Santa Chiara a Cuneo, si terrà la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2013/14, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese e di Cuneo Neve. L’evento sarà l’occasione per presentare l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dai diversi impianti e comprensori. Nel corso della serata sarà presentato ufficialmente il progetto Alcotra Nuovo Territorio Digitale che vede l'Agence de Développement Touristique di Digne-Les-Bains come capofila e l'ATL del Cuneese come partner.
Clicca sotto per la pagina del progetto Alcotra


http://www.interreg-alcotra.org/2007-2013/?pg=progetto&id=243

La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, 180 km lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, interverranno il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, i responsabili delle stazioni invernali della provincia di Cuneo, sindaci e assessori provinciali di Cuneo.

Al termine dell’incontro con la stampa, i responsabili delle diverse stazioni invernali illustreranno le novità per l’imminente stagione sciistica.
 
13/11/2013 19:26
Tariffe impianti Mondolè Ski stagione 2013/14

 





TARIFFE SKIPASS INVERNO 2013/14

I prezzi di tutti gli skipass si intendono esclusi del costo della cauzione, pari a € 5, che verrà restituita al momento della consegna della key-card integra, presso le biglietterie ed in tutti gli esercizi convenzionati elenco esercizi c/o le biglietterie). La key-card è ricaricabile e la sua validità è pluriennale.


ASSICURAZIONI OBBLIGATORIE

Obbligatoria sulle piste da sci dei Piemonte L.R. 2/2009. "L'utilizzo delle piste è altresi subordinato alla stipula di un contratto di assicurazione per la responsabilità civile da parte dell'utente per danni o infortuni che questi può causare a terzi, ivi compreso il gestore". L.R. 2/2009 Art 18.
Per gli utenti non in possesso di assicurazione R.C., sono previste sanzioni
amministrative da € 40 a € 250. L.R. 2/2009 Art. 35.


ABBONAMENTI STAGIONALI

Adulto € 640
Junior (dal 2000) € 451
Baby (dal 2007) € 150
3° acquisto € 600
4° acquisto o over 60 € 540
Rinnovo speciale fedelissimi
dalla stagione precedente € 550



GIORNALIERI

Adulto € 32
Junior (dal 2000) * € 22
Baby (dal 2007) * € 7
Over 60 * (nati prima del 1954) € 28

* Rilasciati solo su presentazione di un documento e del bambino per junior e baby.


SKIPASS AD ORE

1 Ora € 10
2 Ore € 18
3 Ore € 24
4 Ore € 27
20 ore a consumo € 160
30 ore a consumo € 225

NOTTURNO PRATONEVOSO

Adulto € 13
Junior € 9
Baby € 6
Stagionale Solo Notte € 100
Rinnovo Stagionale Solo Notte € 75

Apertura tutti i martedi, giovedi, venerdi e sabato dalle ore 20 alle ore 23 fino a sabato 8 marzo 2014, escluso martedì 24.12.2013. Dal 11.3.2014 tutti i martedì e sabato dalle ore 20 alle ore 23.
Tutte le sere nel periodo natalizio da giovedi 26/12 a sabato 4/1/2014 (escluso martedì 31/12).
Impianto aperto Seggiovia quadriposto Blu. Illuminazione su piste 1-2 snowpark.


BIGLIETTO A PUNTI

12 punti € 17
24 punti € 27
36 punti € 37
52 punti € 49

FUNZIONAMENTO BIGLIETTO A PUNTI:
A) E' l'unico biglietto che non è personale, quindi può essere utilizzato da più persone.
B) E' l'unico biglietto che ha scadenza e validità stagionale.
C) E' utilizzabile solo nella stazione di acquisto.

ARTESINA:

1 punto: Tapis Roulant Costabella
3 punti: Pogliola/Cima Durand
4 punti: Colletto
5 punti: Altri impianti
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Castellino € 8
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Rastello-Turra € 12
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Rastello-Borrello € 6


PRATONEVOSO:

1 punto: Traski 1 e 2/Collina dei Daini/Arcobaleno/Sciovie
4 punti: Seggiovia Blu/Seggiovia Rossa
5 punti: Seggiovia Verde
1 Corsa Pedoni A/R su Seggiovia Rossa € 8

FRABOSA SOPRANA:

1 punto: Tappeto Frabolandia/Sciovia Campetto
3 punti: Seggiovia Paskireaux
4 punti. Mongrosso Burrino/Burrino Malanotte
7 punti: Monte Moro
1 Corsa Pedoni A/R su Mongrosso-Burrino € 7
1 Corsa Pedoni A/R su Burrino-Malanotte € 7
1 Corsa Pedoni A/R su Mongrosso-Malanotte € 11
1 Corsa Pedoni A/R su Monte Moro € 9


PLURIGIORNALIERI CONSECUTIVI:

ADULTO JUNIOR BABY


2 GIORNI € 60 € 38 € 14
3 GIORNI € 88 € 58 € 21
4 GIORNI € 114 € 78 € 28
5 GIORNI € 131 € 99 € 35
6 GIORNI € 157 € 128 € 42
7 GIORNI € 176 € 148 € 49
8 GIORNI € 197 € 166 € 56
9 GIORNI € 220 € 187 € 63
10 GIORNI € 239 € 205 € 70
11 GIORNI € 259 € 223 € 77
12 GIORNI € 277 € 235 € 84
13 GIORNI € 295 € 255 € 91
14 GIORNI € 309 € 273 € 98

A partire dai 6 giorni consecutivi, per gli adulti e per gli junior, è compreso lo sci notturno (escluso il periodo natalizio dal 26.12 al 6.1.2014).

PLURIGIORNALIERI NON CONSECUTIVI:

ADULTO JUNIOR BABY


2 GIORNI € 62 € 42 € 14
3 GIORNI € 91 € 60 € 21
4 GIORNI € 121 € 80 € 28
5 GIORNI € 147 € 100 € 35
6 GIORNI € 175 € 121 € 42
7 GIORNI € 198 € 141 € 49
8 GIORNI € 224 € 160 € 56
9 GIORNI € 250 € 180 € 63
10 GIORNI € 274 € 202 € 70
11 GIORNI € 296 € 222 € 77
12 GIORNI € 315 € 241 € 84
13 GIORNI € 334 € 260 € 91
14 GIORNI € 352 € 282 € 98

FOTO OBBLIGATORIA: a partire da 5 giorni per adulti e junior; a partire da 2 giorni per baby. Le fotografie verranno scattate direttamente alla cassa.

PROMOZIONI

6 giorni consecutivi € 76 (senza notturno)
6 giorni consecutivi € 89 (compreso notturno)
*Noleggio attrezzatura Scuola sci 50% di sconto - Skipass 6 giorni consecutivi obbligatorio. Fino esaurimento materiale e maestri.

SPECIALE FAMIGLIA (sull'acquisto stagionali) - valido per tutto il periodo di apertura degli impianti.
- 3 stagionali 10% di sconto sulla spesa totale
- 4 stagionali 15% di sconto sulla spesa totale
- 5 stagionali 20% di sconto sulla spesa totale

GIORNALIERO A € 23 ANZICHE' € 32 dal lunedi al venerdì


Da apertura impianti al 20 dicembre
Dal 7 gennaio al 7 febbraio.
Dal 17 marzo a chiusura impianti
 
31/10/2013 11:45
Sergio Arneodo ci ha lasciati. La bellezza del suo pensiero e della sua poesia supera il nostro dolore, rimarranno per sempre con noi

E' mancato a Coumboscuro Sergio Arneodo, maestro, poeta, scrittore della cultura provenzale. Grande promotore delle lingue ancestrali, e fautore di numerose iniziative in campo letterario, musicale, e di teatro, vogliamo ricordarlo nella sua ultima fatica, l'organizzazione insieme al figlio Mauro di "Parliamo la nostra lingua del cuore", svoltasi nella sua prima edizione nel maggio 2012 a Frabosa Sottana con la partecipazione di oltre 900 ragazzi delle scuole primarie della provincia Granda e del torinese, aderenti al progetto di valorizzazione delle antiche lingue, promossa in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione. Sotto il link diretto sulla meravigliosa giornata di festa al Palasagra di Frabosa Sottana del maggio 2012.

http://www.frabosasottanaonline.blogspot.it/2012/05/grande-successo-frabosa-sottana-per-la.html










 


Sergio Arneodo è del 1927, orfano a 8 anni di padre e di madre. Viene allevato dalla zia. Sposato con Maria Comba, sei figli, abita a Sancto Lucio de Coumboscuro, nei monti ad occidente di Cuneo.
Insegnante elementare, a diciotto anni, è maestro nella frazione a Chesta di Rittana (valle Stura), l’anno successivo in quella alpina di Sancto Lucio, nella valle natia di Coumboscuro, dove trasforma la pluriclasse in un laboratorio didattico, di eco europea, che concilia l’educazione tradizionale con sperimentazioni d’avanguardia dedicate alla riscoperta ed allo studio delle civiltà locali. Molti i parallelismi con la “Scuola di Barbiana” del più noto Don Milani.

Ottiene, poi, la laurea di lettere ed insegna nella scuola media e superiore. Votato d'istinto alla poesia ed alla narrativa, scopre nella sua montagna - le Alpi tra Piemonte e Provenza - un mondo inesplorato, aderente alla sua sensibilità.
Nel 1951 con l’antolgogia "Vento di Montagna" (racconti in lingua italiana fra verismo e surrealismo) a Milano vince il premio “Gastaldi”. Nel 1956 crea "Coumboscuro", gruppo spontaneo d'avanguardia per l'identificazione della civiltà alpina d'influenza provenzale; per il gruppo dà vita al giornale "Coumboscuro", periodico della minoranza provenzale in Italia.
Nel 1961 è fra i fondatori della "Escolo dòu Po", libera associazione di cultura provenzale alpina. Dal 1976 sarà responsabile del "Movimento Coumboscuro di Autonomia e Civiltà Provenzale Alpina", oggi noto come "Coumboscuro Centre Prouvençal".


Ha inoltre pubblicato: "Valquiauso", dramma provenzale per teatro (Lovanio, Belgio, 1967); "Col Béliero", dramma provenzale per teatro (Lovanio, Belgio, 1970); "I provenzali della montagna" saggio, (l'Arciere, Cuneo, 1978); "Le valli provenzali, libera terra dell'uomo d'oc" (Coumboscuro, 1980);
Prima raccolta di poesie - di prevalente ispirazione natalizia - nel volume trilingue (provenzale, italiano, francese) "Danço di sesoun" (Ed Coumboscuro / Priuli e Verlucca, 1997). Il libro ha ottenuto in Francia il prestigioso premio settennale (Grand Prix des Jeux Floreaux,1997/2004).
Seconda raccolta di poesie di varia ispirazione "Rousari de Passioun" (ed. Coumboscuro - 2001) in stesura quadrilingue (provenzale, italiano, francese, piemontese). La pubblicazione ha ottenuto il premio "salutme el Moro" edizione 2000. Nel 2004 è “Gran Laureato” del Prestigioso Premio letterario “Grand Prix de Littéraire de Provence. E’ autore dei testi poetici delle cartelle d’arte “Prouvenço valades d’oc” (incisioni di Nino Baudino”), “Deineàl” (incisioni di Nino Baudino), “A la fenestro qu’es” (incisioni di Tino Aime).


Sergio Arneodo, inoltre, è autore di molti lavori teatrali in lingua provenzale, non ancora pubblicati: 20 drammi, 17 spettacoli di teatro e musica, 16 pièces comiche; 12 testi teatrali per ragazzi. Dirige le collane editoriali “Edicioun Coumboscuro”. E’ autore dei testi delle canzoni del gruppo musicale di world music “Marlevar”, testimonial UNICEF/Haudrey Hepburn Children Fund’s nel mondo.

 
14/10/2013 22:18
E' arrivata la MondolèCard 2013/14 sci, sconti, shopping, convenzioni, tempo libero, offerte

E' arrivata la MondolèCard 2013/2014. Anche quest'anno la card offre numerose convenzioni, sconti, offerte imperdibili al prezzo di 25 €uro. Sconto di 5 euro per i condomini del comprensorio Mondolè. Per info rivolgersi all'Infopoint di Frabosa Sottana (piano terra edificio comunale) tel. 0174.244481 int.1 mail: infopoint@mondole.it




clicca sulle immagini per ingrandire





 
30/09/2013 10:57
Sabato 12 ottobre presentazione del libro Pascoli e Vigneti alle ore 17,30 presso l'Albergo Italia di Frabosa Sottana





Sabato 12 ottobre 2013 alle ore 17,30 presso la Sala Conferenze dell'Albergo Italia di Frabosa Sottana, organizzato dall'Albergo Italia e dal sito frabosasottana.com avrà luogo la presentazione del libro "Pascoli e vigneti", presidi caseari e enologici nelle zone alpine e prealpine del Piemonte, con la presenza di Serena Maccari e Gian Vittorio Avondo  autori del volume edito da Priuli e Verlucca editori. La presentazione sarà seguita dalla merenda-sinoira presso lo stesso Ristorante.

"Pascoli e Vigneti" - Presidi caseari e enologici nelle zone alpine e prealpine del Piemonte

Il territorio piemontese, così diversificato per orografia, ambienti, climi e tradizioni presenta, più che altre aree regionali del nostro paese una gamma assai variegata di prodotti tipici che contribuiscono a dargli lustro non solo sotto il profilo storico, artistico e paesaggistico, ma anche e soprattutto dal punto di vista enogastronomico. Tra le varie tipicità che la regione annovera - tipicità che vanno dai prodotti agricoli a quelli da forno, dalle carni insaccate o conservate a particolari razze ovine o bovine - meritano però una collocazione di rilievo le produzioni casearie e quelle vinicole. Tanti i vini e i formaggi apprezzati e conosciuti nella regione, tutti con uno o più elementi che li tipicizzano e li rendono unici. Tra tutti questi - se possibile sviluppare una ulteriore distinzione - si presentano come particolarmente caratteristici i vini e i formaggi di montagna apprezzati e viepiù nobilitati perché  ricavati da uve maturate al calore della roccia o da latte ricco di aromi.
Poi si rivelano particolarmente pregiati anche per un altro motivo, perché più che non gli analoghi di pianura sono frutto di antiche tradizioni, di consuetudini rimaste immutate nel tempo e soprattutto perché frutto di un lavoro arcaico, faticoso per le difficoltà imposte dall'asperità del terreno, che poco spazio lascia all'asetticità delle innovazioni tecnologiche.
Andare alla ricerca di questi prodotti significa quindi penetrare più profondamente i misteri del mondo alpino, riportando alla luce consuetudini altrove sepolte da tempo...

Serena Maccari, nata nel 1977, è laureata in Scienze Naturali ed insegnante di matematica/scienze nella Scuola Secondaria di Primo Grado. Nel tempo libero svolge attività come Guida Ambientale Escursionistica presso l'Associazione Naturalistica e Culturale "Diomedea", che ha sede a Pinasca. E' Operatrice Naturalistica e Culturale del CAI dal 2002 e attuale componente del Comitato Scientifico Ligure-Piemontese-Valdostano. Ha al suo attivo i precedenti volumi riguardanti l'utilizzo del legno in Val Chisone (Il bosco e il legno, LAReditrice, Perosa Argentina, 2008), seguito da Andar per Sentieri in Val Chisone (Arti Gratiche San Rocco, Grugliasco) nel 2009 e A piedi in Alta Val Chisone (Fraternali Editore, Ciriè) nel 2010, in collaborazione con S. Camanni, pubblicazione legata ai sentieri del Plaisentif. Dopo alcune esperienze di lavoro come guida turistica alle Isole Tremiti, nel 2011 ha pubblicato il volume Tremiti, perle dell'Adriatico, Guida alla flora e alla fauna delle Isole (Neos Edizioni, Rivoli).
L'anno seguente inizia la collaborazione con G.V. Avondo e C. Rolando, che porta alla pubblicazione di Sulle strade di soldati e pellegrini (Arti Grafiche San Rocco, Grugliasco).
Recentemente è entrata a far parte del GISM (Gruppo Italiano scrittori di Montagna) e dell'AASAA (Autori Associati della Savoia e dell'Arco Alpino).


Gian Vittorio Avondo, insegnante presso il Liceo Scientifico Tecnologico “Ignazio Porro” di Pinerolo, laureato in Storia Contemporanea, ha al suo attivo svariati articoli, apparsi su riviste a diffusione locale e nazionale e numerose pubblicazioni di carattere storico, etnografico e turistico/escursionistico. Tra le prime – Il segno che cambia – 135 anni di storia politica Pinerolese attraverso le cronache della stampa locale (con Valter Bruno), ed. Alzani; Pinerolo tra fascismo e resistenza, ed. Alzani; – Pragelato, il Beth e le sue miniere ad un secolo dalla grande valanga (con Daniele Castellino e Domenico Rosselli), ed. Alzani. Tra le seconde e le terze, invece: Sui sentieri dei partigiani (con W.F. Cavoretto, V. Faure, E. Sesia), ed C.D.A.; Escursionismo tra arte e storia dalla Val Sangone all’Ubaye (con Valter Faure), ed. C.D.A.; Il Bourcet: storia di un abbandono.
Del medesimo autore, poi vanno ricordate la collaborazione con l’opera a fascicoli Cucina e tradizioni del Piemonte, ed. Bonechi – Firenze; e il coordinamento dell’opera Cultura contadina in Piemonte, ed. Bonechi (Firenze). Nei Quaderni di cultura alpina di Priuli & Verlucca Gian Vittorio Avondo ha pubblicato, con altri autori, i volumi: Civiltà alpina e presenza protestante nelle valli pinerolesi (1991), Malattia e salute (1995) e Grazia ricevuta (2010). L’autore ha anche al suo attivo la realizzazione di numerose opere multimediali di carattere storico ed è stato relatore in convegni di argomento storico ed etnografico.





L'Albergo  Italia  di  Frabosa  Sottana



 
13/08/2013 23:11
"150 anni insieme", Frabosa Sottana ha celebrato il 10 agosto la nascita del CAI avvenuta nel 1863



Il resoconto delle celebrazioni organizzate dalla Sezione piemontese del CAI per i 150 anni di fondazione del Club alpino italiano

Sabato 10 agosto vi è stato a Frabosa Sottana in Val Maudagna, a soli 15 Km da Mondovì, un altro importante incontro per festeggiare i 150 anni del CAI.
L’evento è stato magistralmente organizzato da Gianni Dulbecco e Lodovico Marchisio con la collaborazione del Comune di Frabosa Sottana e dell’albergo Italia della famiglia Viglietti e con il contributo della Fondazione del Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca De’ Baldi.

Già il giorno prima, per l’importanza dell’evento, Roberta Cucchiaro del CAI UGET Torino con Lodovico Marchisio, presidente della sottosezione GEB del CAI sezione di Torino, hanno salito per allenarsi la via classica e alcuni “monotiri” della Parete Beppino Avagnina sita dopo l’abitato di Miroglio, a destra della strada (sinistra idrografica) che conduce a Prato Nevoso da una parte e all’Artesina dall’altra perché Roberta doveva prepararsi il giorno dopo a compiere con Walter la prima ripetizione della via dedicata ai 150 anni CAI.
Ma procediamo con ordine.

Alle ore 9 di sabato 10 agosto vi è stato il saluto del Sindaco di Frabosa Sottana Gianni Comino e degli enti d’accoglienza, nella sala conferenze del Ristorante Albergo Italia. In rappresentanza del Club Alpino Italiano è seguito un saluto particolare di Oscar Casanova, rappresentante di prestigio della Commissione Centrale del CAI TAM per l’area del Nord Ovest che ha colto aspetti importantissimi che sono inscindibili tra l’amore per la montagna e il rispetto che si deve portare al suo territorio per preservarlo anche alle future generazioni.




L'intervento del Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino



Il saluto di Oscar Casanova rappresentante della Commissione
 Centrale del CAI TAM

Ha fatto gli onori di casa con un breve intervento Gianni Dulbecco, anima e guida instancabile dell’intera giornata insieme a Lodovico Marchisio che ha poi invitato i convenuti a trasferirsi a Miroglio dove parte il Sentiero Francesco Musso.

Il giorno dell’inaugurazione vi è stata la prima ripetizione della nuova via di roccia sulla parete ovest della Rocca Davì per i 150 anni del CAI che quest’evento festeggia. Walter Marchisio del CAI Sezione di Torino sottosezione GEB e Roberta Cucchiaro del CAI UGET di Torino hanno infatti ripetuto la via nuova valutata “D+” aperta il 6 luglio 2013 da Walter e dal padre Lodovico, dedicata alla memoria di Francesco Musso e intitolata “150 anni CAI”, che è stata ufficialmente inaugurata davanti agli occhi degli astanti, con il taglio del nastro da parte del sindaco di Frabosa Sottana Giovani Comino insieme alla bimba Agnese Anghilante.



La piccola Agnese taglia il nastro dell'inaugurazione della nuova via
ovest su Rocca Davì intitolata 150 anni CAI assieme a Lodovico
Marchisio a sx e al Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino




Walter Marchisio e Roberta Cucchiaro si apprestano a scalare la
 parete ovest di Rocca Davì dopo l'inaugurazione ufficiale
 




Walter Marchisio sulla vetta di Rocca Davì


Dopodiché tale via è stata ripetuta per la sua ufficializzazione dai su citati alpinisti Walter e Roberta, mentre Lodovico non si è unito alla cordata per poter accompagnare in vetta gli intervenuti ed incontrare sulla cima i due bravi scalatori. Sono saliti infatti in cordata con lui dalla via normale (II grado esposto) a fasi alterne: Laura Casanova, Corrado Martinelli, Roberto Cirio, Paola Tirone e Daniela Bertoglio mentre il folto del gruppo attendeva accanto alla targa Musso.

Il Comune con la protezione civile ha attrezzato per l’occasione con corde fisse anche il sentiero che scende sul lato opposto ove Il gruppo ha poi proseguito a piedi dopo l’esibizione dirigendosi direttamente all’Albergo Italia di Frabosa Sottana ove è stato servito un “primo” con frutta e dolce.

Nel primo pomeriggio vi è stata la presentazione del libro “Minimal” con un dialogo tra Lodovico Marchisio (scrittore e giornalista) e l’autore Mauro Carlesso, del CAI di Gallarate, abitante sul Lago Maggiore in una splendida località a misura d’uomo di nome Calogna di Lesa. Quest’autore ha subito entusiasmato il pubblico per la sua dialettica e la capacità di trasportare il pubblico nella vicenda, citando altri autori con i quali si è identificato. A rendere ancora più incisiva tale presentazione la moglie del sindaco Milena Basso si è offerta di leggere alcuni brani tratti dal libro, ove in maniera veramente subliminale, vien fuori la personalità dell’autore, sottolineata anche dal suo interlocutore.




Lo scrittore Mauro Carlesso a destra, assieme a Lodovico Marchisio 
durante la presentazione del suo libro di brevi racconti MINIMAL
 




Lo scrittore Mauro Carlesso premiato con una pergamena da Gianni
Dulbecco organizzatore dell'evento assieme a Lodovico Marchisio

È seguita la conferenza su Giuseppe Verdi con proiezioni e ascolti a cura di Francis Buffille, presidente dell’AASAA (Autori Associati della Savoia e dell'Arco Alpino) con la collaborazione del segretario Pierre Allio. Per un’ora e mezza il pubblico è rimasto incollato alla sedia tanto è stato coinvolgente l’esposizione di Francis Buffille che ha saputo riepilogare la vita di Giuseppe Verdi in una maniera non solo completa ed esaustiva, ma anche con dettagli sconosciuti ai più.

Gli spettatori hanno apprezzato il fatto che con grande capacità, l’oratore ha saputo con le immagini di supporto visivo far ascoltare anche alcuni brani musicali vocalizzati dai più grandi cantanti di lirica esistenti o tratti dalle prime ove tali opere sono state eseguite. Alla fine della conferenza vi è stato un vero tripudio di applausi e ovazioni.




Lo  scrittore francese Francis Buffile a destra, assieme a Pierre  Allio,
rispettivamente Presidente e Segretario dell'AASAA Auteurs Associes
de la Savoie et de l'Arc Alpin durante la conferenza sulla vita e le opere
di Giuseppe Verdi con proiezioni e ascolti




Lo scrittore Francis Buffille riceve da Gianni Dulbecco la pergamena a
ricordo della manifestazione di Frabosa Sottana




Lo scrittore francese Pierre Allio segretario dell'AASAA ed autore della
presentazione della conferenza su Giuseppe Verdi assieme a Francis
Buffille, riceve la pergamena ricordo da Gianni Dulbecco

Prima della cena l’instancabile e onnipresente Gianni Dulbecco ha consegnato a tutti un attestato di presenza, anche se sarebbe stato lui il primo a dover essere premiato per il suo inesauribile lavoro. Una cena di gala con prodotti tipici piemontesi con i bravi cuochi del ristorante Italia, ha posto la parola “fine” ad una giornata densa di eventi e difficile da dimenticare.

Adriana Bergagna





Roberta Cucchiaro, alpinista ha inaugurato la parete ovest su Rocca
Davì assieme a Walter Marchisio; riceve la pergamena ricordo da Gianni
Dulbecco organizzatore dell'evento




La Signora Anna Viglietti dell'Albergo Italia riceve la pergamena ricordo
per aver fattivamente contribuito alla riuscita di questa giornata




Oscar Casanova, prestigioso rappresentante di prestigio
della Commissione Centrale CAI TAM riceve la pergamena

ricordo della manifestazione da Gianni Dulbecco




Massimo Viglietti riceve la pergamena ricordo della manifestazione per
aver contribuito assieme a Walter e Lodovico Marchisio alla riscoperta
di Rocca Davì


 
30/07/2013 21:10
Gli eventi in programma a Pratonevoso durante l'Estate 2013



EVENTI STAGIONE ESTIVA 2013


LUGLIO

sabato 27 "BBQ Party" Grigliata con musica (al verde)



AGOSTO

ven-sab-dom 2-3-4 MUSIC FESTIVAL Contest musicale djs e gruppi

venerdì 9 Serata danzante (Liscio) a seguire dj set e animazione al borgo

sabato 10 BUIO PESTO in concerto

Mercoledì 14 SOUND RISE in concerto + dj set a seguire

Giovedì 15 Serata con la partecipazione di BALBOTIN e CECCON + Dj set a seguire

Sabato 17 Miss volto Prato Nevoso + siflata + Notte Bianca

sab-dom 24-25 WEEK END GASTRONOMICO


Tornei sportivi avverranno per tutto il periodo estivo

 
29/07/2013 21:07
Programma Estate 2013 Artesina



Domenica 28 Luglio - Raduno delle "Vespe" con pranzo sociale al Carro

Sabato 3 Agosto - Mercato del Circolo di Sant'Elmo - Cena dell'amicizia presso il ristorante "Il Carro"

Martedì 6 Agosto - Ore 15,30 corso di bigiotteria per bambine

Giovedì 8 Agosto - Ore 15,30 corso di bigiotteria per bambine

Venerdì 9 Agosto - Ore 10 Risveglio Muscolare per adulti

ore 14,30 "un sentiero che porta a..." - Trail Building per chi vuole lasciare una "TRACCIA AD ARTESINA". Ore 15,30 giochi e sport per bambini e ragazzi. Ore 19,00 Tramonto al rifugio - letture e cena sul colletto (prenotazione obbligatoria).

Sabato 10 Agosto - Mercato Circolo di Sant'Elmo. Ore 9,15 corso giornaliero di cosmetici fai da te, al mattino escursione e al pomeriggio laboratorio. Ore 10,00 Ginnastica dolce per adulti. Ore 15,30 Giochi e sport per bambini e ragazzi. Ore 20,30 cena dell'amicizia presso il Ristorante Il Carro.

Domenica 11 Agosto - Ore 10,00 Total Body Musicale - ginnastica per adulti. Ore 10,30 "walking on the earth" esperienza di conoscenza della natura. Ore 15,00 "il piccolo erbario" per bambini e ragazzi. Ore 15,30 giochi e sport per bambini e ragazzi. Staffette varie. Ore 16,00 torneo di basket e pallavolo.

Lunedi 12 Agosto - Al mattino mercatino dei Villeggianti. Ore 10,00 Ginnastica dolce per adulti. Ore 10,30 Laboratorio di manualità nella natura. Ore 15,30 Giochi di squadra per bambini e ragazzi. Ore 15,30 laboratorio di giocoleria. Ore 16,00 "le torte di Nonna Papera" presso il Bar Pinky. Ore 16,00 Torneo di basket e pallavolo.

Martedì 13 Agosto - Mercato del Circolo di Sant'Elmo. Ore 9,15 corso per riconoscere e utilizzare le buone erbe di montagna - al mattino escursione al pomeriggio laboratorio. Ore 10,00 Total Body Musicale - ginnastica per adulti. Ore 15,30 un murales per Artesina e giochi e sport in piazza. Ore 16,00 torneo di Ping pong e Calcetto. Ore 19,00 tramonto al rifugio - letture e cena sul colletto (Prenotazione obbligatoria). Ore 20,00 cena "raclette" alla Tana del Lupo con musica dal vivo a seguire con "Il Gatto e la Volpe".

Mercoledì 14 Agosto - Ore 9,15 corso di origami. Ore 9,15 "Un sentiero che porta a..."Trail Building per chi vuole lasciare una traccia ad Artesina. Ore 10,00 Stretching per adulti. Ore 15,30 Un murales per Artesina e corso di bigiotteria per bambine. Ore 21,00 musica in piazza con i The Clips.

Giovedì 15 Agosto - Ore 16,00 Tombolone di Ferragosto

Venerdì 16 Agosto - Ore 10,00 Ginnastica dolce per adulti. Ore 14,30 "un sentiero che porta a..." Trail Building per chi vuole lasciare una traccia ad Artesina. Ore 15,30 Giochi popolari con acqua. Ore 19,00 Tramonto al rifugio - letture e cena con prenotazione obbligatoria

Sabato 17 Agosto - Mercato del Circolo Sant'Elmo. Ore 8,45 Gita al lago delle Scalette. Prenotazione obbligatoria. Pranzo al sacco a carico dei partecipanti. Ore 10,00 Total Body Musicale ginnastica per adulti. Ore 15,30 Giochi di squadra per bambini e ragazzi. Cena dell'amicizia presso il Ristorante il Carro.

Domenica 18 Agosto - Al mattino mercatino dei Villeggianti. Ore 10,00 Ginnastica dolce per adulti. Ore 10,30 "Walking on the earth". Ore 15,00 il piccolo erbario laboratorio ecologico per bambini e ragazzi. Ore 15,30 Caccia al Tesoro per bambini e ragazzi.

Lunedi 19 Agosto - Ore 10,00 Total Body Musicale per adulti. Ore 10,00 Laboratorio di manualità nella natura. Ore 15,30 Laboratorio di giocoleria. Ore 15,30 percorsi di equilibrio e di agilità per bambini e ragazzi.

Martedì 20 Agosto - Ore 9,15 corso di origami. Ore 9,30 "un sentiero che porta a..." Trail Building per chi vuole lasciare una traccia ad Artesina. Ore 10,00 Ginnastica dolce per adulti. Ore 15,30 un murales per Artesina. Ore 15,30 Lotta e Giochi di Lotta per bambini e ragazzi.

Sabato 24 Agosto - Cena dell'amicizia presso il Ristorante il Carro
 
29/07/2013 21:04
Escursioni Estate 2013 Mondolè



[3 . 10 . 17 . 24 agosto]

I vecchi sentieri del Kié degustando il formaggio Mondolè


Partenza ore 9,30 da Miroglio (807mt). Durata escursione circa 5 ore (facile).

Percorso ad anello da Miroglio, Crevirola, Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Miroglio (dislivello 250 mt circa).
Svolgimento: visita al museo della montagna e della sua gente di Miroglio dove sarà possibile conoscere gli antichi mestieri della nostra cultura popolare.
Procediamo, partendo da Miroglio, imboccando la vecchia strada militare che tra
boschi e prati ci condurrà fino a Crevirola, vecchio borgo di case in pietra. Sosteremo per degustare il nostro formaggio Mondolè immersi nei suoni e colori della natura; proseguiremo per il sentiero che si dirama su una vecchia strada forestale arrivando al Case Roccia (974 mt), punto più alto dell'escursione. Discenderemo da Soprana per poi allacciarci alla vecchia via che ci condurrà a Frabosa Sottana e chiuderemo l’anello ritornando a Miroglio passando nel vecchio sentiero del crestone, godendoci uno splendido panorama.
(Consigliamo pantalone lungo).

Costo escursione euro 15,00.
Include: accompagnatore naturalistico, ingresso museo, degustazione, assicurazione.



[3 . 10 . 17 . 24 agosto]

Aperitivo in malga passeggiando a Soprana


Partenza ore 16.00 da Frabosa Soprana alta (100 mt dopo i carabinieri).

Facile passeggiata con rientro previsto per le 20.00.
L’itinerario proposto prevede una piacevole passeggiata tra boschi e verdi prati con accompagnatore naturalistico che vi racconterà dei nostri paesaggi. Arrivo in area d'alpeggio per sosta aperitivo presso una baita, dove degusteremo formaggi tipici e non solo, nella serena atmosfera di montagna.

Costo escursione euro 20,00.
Include: accompagnatore naturalistico, ricco aperitivo degustativo, assicurazione.



[4 . 11 . 18 . 25 agosto]

Passeggiamo da Prato Nevoso a Frabosa Soprana e degustiamo i nostri prodotti tipici!


Partenza ore 10.00 da Prato Nevoso (mt 1615) dal piazzale del Prel. Durata escursione circa 5 h (facile).
Percorso ad anello Prato Nevoso, Frabosa Soprana, Monte Moro, Prato Nevoso (dislivello 600 mt).
Svolgimento: partiamo dal piazzale del Prel discendendo la strada vecchia che collega con Soprana, tra faggeti e piante endemiche del territorio, e si arriva ai vecchi Tetti Cilota Burrino (mt 1365), dove visiteremo un'antica borgata.

Sosta relax presso una baita per ricca degustazione di tipici prodotti locali. Proseguiamo inoltrandoci nei castagneti, importante risorsa delle nostre vallate, riconoscendo le diversità naturalistiche della zona; continuiamo sullo sterrato sottobosco fino a raggiungere Frabosa Soprana per prendere la seggiovia Monte Moro che ci porterà a quota 1678 mt e dove ad attenderci ci sarà un panorama mozzafiato.

Rientro panoramico verso il punto di partenza.

Costo escursione euro 25,00.
Include: accompagnatore naturalistico, degustazione, seggiovia Monte Moro, assicurazione.

Note: è richiesto un minimo di 6 parteccipanti paganti quota intera. Costo escursione per junior (5/12 anni) 50% della quota adulto. Escursioni curate dall'Infopoint Mondolè in collaborazione con l'associazione sportiva Easydoor.

Tutte le escursioni si svolgono in media e alta montagna; è consigliabile un equipaggiamento adeguato: Altre date possibili con minimo 6 partecipanti.


Prenotazioni presso Infopoint Mondolè (piano terra edificio comunale) aperto tutti i giorni mattino 9-12 pomeriggio 15-18. Tel 0174-244481


 
28/07/2013 21:00
Il programma Estivo della Pro Loco di Frabosa Sottana



27 luglio Fraz. GOSI - Festività di S. ANNA - ore 20.30 serata gastronomica

3 - 4 - 5 agosto Fraz. ALMA - Festività “MADONNA della NEVE” - ore 20,30 serate “Gastronomia e musica”

7 agosto ore 21.00 - CONFRATERN ITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA conferenza di Franco Actis “L’UOMO PREISTORICO IN OCCITANIA” (prima parte) con proiezione ed esposizione di reperti archeologici e utensili in copia

9 agosto ore 18.30 PARCO del CAUDANO “Merenda sinoira” con successiva visita speleo nella Grotta del Caudano

10-11-13-16 agosto ore 20.30 Torneo di Pallavolo a cura dell’Associazione Turistica Mondolé con iscrizioni presso ufficio turistico
(Premiazione venerdì sera con spaghettata e musica)

10 agosto PARCO del CAUDANO concorso di pittura estemporanea “La Val Maudagna”.
Timbratura delle tele presso la biglietteria del Parco del Caudano dalle 9.30 alle 12,30.
Consegna degli elaborati entro le 18.30. Le opere verranno poi esposte fino al 24/08.

10 agosto ore 20.30 PIANVIGNALE - “FESTA di MEZZESTATE” serata gastronomica e musica

11 agosto ore 11 PARCO del CAUDANO - “ARMONIE NEL BOSCO” concerto per arpa M.a VALENTINA MEINERO

11 agosto Fraz. MIROGLIO - “OGGI LAVORO IO” - ore 10.00 Santa Messa - ore 14.00 bambini, genitori e nonni giocano insieme per “FARFALLIAMO” - ore 20.45 Videoproiezioni. Dalla mattina inizierà l’esposizione dei disegni dei bambini.
A cura dell’Associazione San Biagio di Miroglio.

11 agosto ore 18.30 PARCO del CAUDANO inaugurazione mostra fotografica “Natural Mente” con scatti naturalistici visti dalla mente del giovane artista DiVo. (La mostra resterà in allestimento presso la biglietteria del Parco del Caudano fino al 25/08)

12 agosto ore 21.00 PALASAGRA spettacolo “SANREMO ERA SANREMO” a cura di: Terra Amata Giovani e Associazione Turistica Mondolé

13 agosto Fraz. MIROGLIO “DOLCI, DOLCI … E UN POCO D’ORTO” - ore 14.30 esposizione dei “Prodotti degli orti locali”

- ore 16.00 inizio concorso “TORTE IN PISTA” - ore 20.45 premiazione del concorso “Torte in pista” e dell’iniziativa “Prodotti degli orti locali” con la partecipazione del gruppo “Balarin de Kyè”. A cura dell’Associazione San Biagio di Miroglio

13 agosto ore 16,00 PALASAGRA - “AVVICINARSI AL DÉCOUPAGE”
Personalizzare un vecchio oggetto in poche e semplici mosse”. Per iscrizioni rivolgersi al “Salotto di Daniela”

13 agosto ore 21.00 CONFRATERN ITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA conferenza di FRANCO ACTIS “L’UOMO PREISTORICO IN OCCITANIA” (seconda parte) con proiezione ed esposizione di reperti archeologici e utensili in copia

14 agosto PALASAGRA “SERATA DEL VILLEGGIANTE” con cena e musica live del Mo Tony Rocca. A cura dell’Associazione Turistica Mondolé

15 agosto ore 21.00 CONFRATERN ITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA “IMMAGINI, PAROLE E SUONI”, immagini di NUNZIO CARLETTO, parole di PAOLO AMBROGIO, musica di SIMONE AMBROGIO

16 agosto Fraz. MIROGLIO “FESTA DEI BAMBINI” - ore 14.30 “CAMMINANDO PER I BOSCHI” gita a piedi per i bambini con genitori e nonni e merenda al sacco. A cura dell’Associazione San Biagio di Miroglio

17 agosto ore 20.30 MIROGLIO “GRAN POLENTATA” musica M.o Ambrogio

17 agosto ore 18.00 CONFRATERNITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA presentazione del libro “IL CASELLO NASCOSTO TRA GLI ALBERI” di GIUSEPPE VISCARDI. A cura dell’Associazione Turistica Mondolé

18 agosto ore 21.00 CONFRATERNITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA
conversazione con l’autore del libro “IL GIARDINO DELLE ORTENSIE AZZURRE”. Intervengono gli scrittori ANTONELLA GRISERI e MARCO CATTARULLA, moderatore PAOLO AMBROGIO.

20 agosto ore 21.00 CONFRATERNITA SANTI GIOVANNI E BONAVENTURA conversazione con l’autore RENZO DIRIENZI sul suo libro “LE STANZE SEGRETE DELLE MONTAGNE”

23 agosto ore 18.30 PARCO del CAUDANO “Merenda sinoira” con successivo parco avventura in notturna

24 agosto ore 18.30 PARCO del CAUDANO premiazione concorso pittura estemporanea con merenda-aperitivo



 
27/07/2013 14:45
Frabosa Sottana - Progetto di ricerca EthWAl relativo agli insediamenti pastorali di alta quota della Valle Maudagna

Dall'estate del 2013 le alte quote della Val Maudagna e di alcune aree limitrofe vengono investigate da Francesco Carrer dell'Università di York (Inghilterra) nell'ambito del progetto di ricerca EthWAL, finanziato dalla Comunità Europea.  Tale progetto ha come oggetto le strutture pastorali di alta quota di due aree campione delle Alpi occidentali: la succitata Val Maudagna (provincia di Cuneo) e la Vallée de Freissiniéres (Dept. des Hautes-Alpes, Francia). Per quanto riguarda la prima, le ricerche si concentrano soprattutto su tre tipi di evidenze: le capanne pastorali tradizionali (in pietra a secco), ancora in parte utilizzate nel territorio in questione; le aree di pascolo selezionate dai pastori per stabulare gli animali (i cosiddetti "gias"); le strutture seminterrate in muratura utilizzate per conservare e stagionare i formaggi (le "selle"). Il metodo utilizzato è sia "antropologico" che "archeologico"; da una parte infatti vengono intervistati i pastori locali per comprendere le strategie di uso delle alte quote; dall'altra, invece, vengono studiate in maniera approfondita le strutture, la loro architettura e i loro spazi interni. L'obiettivo di questa ricerca è, a sua volta, duplice: creare un modello analogico che consenta di interpretare le strutture pastorali antiche che vengono scavate dagli archeologi in alcune aree delle Alpi (soprattutto quelle occidentali) ed altresì consentire di comprendere modalità e finalità con cui i pastori hanno dato forma ai paesaggi alpini sino a pochi decenni fa (ed in parte ancora oggi).



Una "sella" struttura seminterrata in muratura utilizzata per la
conservazione e la stagionatura dei formaggi




Un rudere di capanna pastorale tradizionale abbandonata


  




Il Dr Francesco Carrer nei pressi di un rudere in pietra a secco
di una capanna pastorale tradizionale ormai abbandonata




Un insediamento pastorale in pietra a secco ancora utilizzato




Il ricevimento in Comune a Frabosa Sottana con a sx il
Sindaco Giovanni Comino, Gianni Dulbecco curatore del
sito frabosasottana.com e il Dottor Francesco Carrer
del dipartimento di Archeologia della York University




 
10/07/2013 07:31
Miroglio - Aperta il 6 luglio 2013 da Walter e Lodovico Marchisio la Via dei 150 anni CAI sulla parete ovest di Rocca Davì. La notizia pubblicata sulla rivista on-line del CAI Lo Scarpone



Via dei 150 anni CAI In memoria di Francesco Musso
Parete Ovest - Sviluppo 75 m - Difficoltà V+ poi III/IV

Aperta il 6 luglio 2013 da Walter Marchisio e Lodovico Marchisio
(CAI Sez. Torino Sottosezione GEB)

Sarà inaugurata il 10 Agosto 2013 (Via di Falesia su Torre Monolitica)


Località: Frabosa Sottana (Miroglio) Val Maudagna
Nome cima: Rocca Davì
Quota: 832 m
Gruppo montuoso: Alpi Occidentali e nella fattispecie Alpi Liguri
Punto di partenza: Miroglio (762 m)
Dislivello: 60 m (compreso l’avvicinamento) – Sviluppo della via più di 75 m
Ore: 2 h
Difficoltà: D+
Periodo: Tutto l’anno vista la bassa quota, esclusi soltanto i periodi di nevicate eccezionali

Accesso: Autostrada Torino, Savona, uscita a Mondovì, proseguimento per Villanova, deviare quindi a sinistra ove vi è il cartello per Frabosa Soprana, Stazioni sciistiche. La frazione che fa da spartiacque è Frabosa Sottana. Da qui si prosegue a destra in direzione di Artesina e Prato Nevoso. Attraversare su un ponte che s’incontra prima del paese di Miroglio il torrente (strada che valica il Maudagna e si dirige al Camposanto della frazione in oggetto), parcheggiando subito oltre il ponte (destra idrografica), in concomitanza del primo cartello ambivalente che indica il sentiero Francesco Musso.

Avvicinamento: Dal parcheggio si segue il sentiero dell’acquedotto fino ad una prima chiusa. Transitare a destra sino a portarsi sull’acquedotto vero e proprio. Percorrerlo per circa 1 km. Caratteristico è un primo rientro con mancorrente. Dopo altri 500 metri s’incontra la galleria di cui l’ENEL ha la manutenzione che resta chiusa al pubblico. Si attacca la via sulla sinistra (verso di salita) di fronte alla galleria.

Via dei 150 anni CAI (Parete Ovest) – In memoria di Francesco Musso (Walter Marchisio - Lodovico Marchisio). L’attacco è presso un albero accanto al sentiero dell’acquedotto (a sinistra – lato di arrivo da Miroglio). La fiancata Ovest avrebbe inizio 15 m sotto, non scalabile causa vegetazione incolta che ricopre il costone roccioso. Si attacca la placca iniziale (10 m) 1 chiodo* (V+), se ci si appoggia alla pianta (da evitare) il passo si riduce a un IV. Superato il primo ostacolo seguire una cengia con andamento da destra verso sinistra (II) che conduce in prossimità di un diedro (1 chiodo). Salire su una piccola cengia (4 m – IV). Traversare a destra (IV-) per 3 m (1 chiodo) su un secondo terrazzino. Si risalgono quindi per l’appigliata ma verticale parete (1 chiodo - III) i restanti 30 m sino in cima. Raggiunto il pianoro sommitale, ove ci si ricongiunge alla via normale, portarsi alla base del torrione sommitale (libro di vetta) ove con 8 metri (esposti) di facile scalata (II) si sale sul punto culminante della Cima Nord (corona di alloro e nome della guglia salita) che si affaccia a monte sul breve salto della paretina Nord che la divide dal sentiero Musso (valico sopra la galleria).

Discesa: Dal punto culminante scendere per lo stesso itinerario al pianoro ove esce ora la nuova via di scalata (unica di questo settore), assicurando con la corda i più inesperti che volessero invece accedere alla vetta per la via normale dal sentiero F. Musso che si raggiunge scavalcando alcune roccette (I) per scendere poi facilmente all’intaglio ove vi è la targa in ricordo di Francesco Musso. Da qui scendere a sinistra (lato di discesa) per un ripido bosco servito da gradini in legno fino a tornare alla base della via salita (all’imbocco della galleria dell’ENEL) da cui poi si fa ritorno al parcheggio per lo stesso itinerario d’accesso. Dalla vetta: ore 1.

Materiale usato: 6 chiodi compresi i 2 della sosta per la calata in corda doppia uniti ad un cordino con un “Maillon Rapide”. Un altro chiodo con “Maillon Rapide” per la calata è stato lasciato in vetta al Monolito centrale salito anch’esso (si presume) per la prima volta in quanto manca ogni tipo di documentazione di salita dei primi salitori.

Altre Notizie: La corda doppia all’uscita della nuova via, di circa 40 m attrezzata dal pianoro è un po’ delicata perché non è possibile lanciare la corda e farla scendere sino alla base (troppi spuntoni e piante di alto fusto con i rami che sporgono sulla parte bassa della parete). Dal pianoro sotto la cuspide finale il 6 luglio è stato anche salito da Walter e Lodovico Marchisio il monolito centrale che si raggiunge con una breve discesa verso il versante Nord-Est sino al punto di cresta che lo divide dalla sommità. Da qui con un breve ed esposto traverso (III delicato in quanto la base del monolito è 30 m più in basso), si raggiunge la spalla Sud, da cui per un’esposta ma facile ed appigliata cresta (II) si raggiunge l’area cuspide. Discesa per la stessa via o con breve calata (chiodo e “Maillon Rapide”) lasciati per l’occorrenza. Sulla “Guida ai Monti d’Italia - Alpi Liguri” di E. Montagna e L. Montaldo anno 1981 edita da TCI/CAI, a cui L. Marchisio aveva collaborato, era stata allora segnalata l’esistenza di altre due vie: la prima sulla parete Sud (quella rivolta alla strada), chiamata “Via delle Placche” con circa 90 m di sviluppo (III – IV con un tratto A1) vecchia valutazione. Detta via non è mai stata liberata in arrampicata libera. Più a destra vi è una variante di questa stessa via che risale un secondo diedro-fessura con 20 m di A1 – A2 (valutazione degli anni 80). Sul versante Nord-Est si snoda la seconda via vera e propria chiamata “Via dello spigolo Nord-Est” che segue tale spigolo girando poi a sinistra sul versante Est (IV – III) 85 m di sviluppo. Tali vie non sono ancora state ancora riattrezzate. Invece per la festa del 10 agosto è stata riattrezzata con chiodi normali e sosta per la calata obbligata di 25 m con cordino e “Maillon Rapide” la via normale (parete Est) da Massimo Viglietti, Walter e Lodovico Marchisio, che conduce in vetta alla Cima Sud. Detta via la si raggiunge dopo aver divallato per il sentiero Musso ed essere scesi dalla parte opposta della galleria dell’Enel, con un traverso su cenge erbose che conducono all’evidente diedro alto 25 m con passaggi di II e III massimo. Per finire le due cime più orientali (Cima Sud, ove esistevano le vecchie vie e Cima Nord con la via ora aperta sulla sua parete Ovest e la sua via normalissima sul versante Nord, unica quasi escursionistica del settore, per accedere ad una cima del contrafforte roccioso di Rocca Davì) sono unite da una serie di tre spettacolari monoliti sporgenti sul vuoto. Sarebbe spettacolare (visto che le vecchie vie sono ancora in disuso) concepire l’idea di una “Via Ferrata” che partirebbe dal punto più basso della parete Sud (lato accanto alla strada, dopo aver attraversato il torrente Maudagna) superando detta parete a lato della “Via storica”, senza minimamente intaccarla, con scalini e cavo sino alla Cima Sud, toccandone l’apice, dalla quale poi con due ponti tibetani si potrebbero scavalcare i vari monoliti per accedere alla sommità a monte più orientale (Cima Nord) da cui facilmente si potrebbe fare ritorno a valle per il sentiero Francesco Musso, rivalutando un settore di roccia cristallina, non meno bella, anche se con minor estensione, della vicina Parete dei Distretti dedicata a Beppino Avagnina ove il CAI di Mondovì ha messo in sicurezza più di 90 vie.






N.B. (*) Tutti i chiodi sono stati lasciati in parete per attestare la via salita. È stato omesso nei gradi di difficoltà il simbolo (°) in quanto non viene usato nelle guide alpinistiche classiche. La sigla senza punto (m) significa metri e viene usata abitualmente. Volutamente i versanti Nord, Est, Sud ed Ovest anche se non necessitano della maiuscola., essa è stata usata per evidenziare i vari versanti di scalata trattati.

Relazione e testo di Roberta Segato







Anche la prestigiosa rivista on-line del Club Alpino Nazionale "Lo Scarpone" ha dedicato ampio spazio all'apertura della nuova via su Rocca Davì , la via dei 150 anni del CAI. Sotto il link 

clicca qui
 
21/06/2013 20:26
Artesina Estate 2013 - Apertura anticipata Bob estivo, Tubing e Bike sabato 22 giugno




Il 22 giugno inizia l'estate di Artesina con l'apertura di Bob, Bike, Tubing e le altre strutture sportive.
Gli impianti saranno aperti Sabato e Domenica nei 2 week end di Giugno, con l'aggiunta del Venerdì nei primi 2 week end di Luglio. Il 19 di Luglio avrà il via l'apertura quotidiana di tutte le strutture fino al 25 Agosto.

Il Bike si arricchisce di un nuovo percorso, sempre servito dalla Seggiovia Colletto, che verrà realizzato nella zona tra la Pista Gaviot e l'impianto di risalita, mentre il percorso già esistente verrà impreziosito con nuovi salti.

L'Estate 2013 per Artesina vuol dire soprattutto 50 anni di attività e per tale ricorrenza è previsto uno speciale coupon "2x1"
scaricabile  dalla pagina ufficiale di Facebook.
Diventa fan dell'
Artesina Official Page stampa il coupon e presentalo alle casse nei giorni indicati dalla promozione.

l'Hotel Marguareis parteciperà alla speciale ricorrenza offrendo il 50% di sconto sui pernottamenti estivi in camera doppia per 2 persone, con trattamento in mezza pensione e fino ad esaurimento disponibilità.

Il 14 agosto il 50mo Compleanno di Artesina verrà celebrato con la grande festa in Piazza e il DjSet serale.

Solo Artesina è...Divertimento ad Alta Quota!!!






 
03/06/2013 20:22
150 anni INSIEME - Omaggio a Giuseppe Verdi, una scalata per i 150 anni del CAI e presentazione del libro "Minimal" - sabato 10 agosto 2013 Frabosa Sottana





PROGRAMMA



ore 09,00: Saluto del Sindaco di Frabosa Sottana Dr. Giovanni Comino e degli Enti d'accoglienza - Via Principe Umberto - Frabosa Sottana, davanti al Ristorante Albergo Italia.

ore 9,15 In rappresentanza del CLUB ALPINO ITALIANO un saluto particolare di Oscar Casanova, rappresentante di prestigio della Commissione Centrale del CAI TAM per il Nord Ovest.





dalle ore 9,30 - 13: Trasferimento a piedi per il Sentiero Francesco Musso alla Rocca Davì. Taglio del nastro della via storica riportata in luce da Massimo Viglietti, Lodovico e Walter Marchisio, per i 150 anni del CAI che quest'evento festeggia. Lodovico e Walter Marchisio saliranno anche una via nuova intitolata "150 anni CAI", sotto gli occhi dei convenuti. Chi desiderasse può essere invece accompagnato in vetta per la via normale. Possibilità di scendere a piedi dopo l'esibizione direttamente all'Albergo Italia di Frabosa Sottana.



LODOVICO MARCHISIO



WALTER MARCHISIO



MASSIMO VIGLIETTI



ROCCA DAVI'



ore 13,30: Pranzo - Ristorante Italia della Famiglia Viglietti (piatto unico  lasagne + vino + gelato + caffè €10)

Ore 14,45-15,30: Mauro Carlesso (scrittore ed appassionato di montagna) presenta il suo primo libro pubblicato MINIMAL Edizioni Neos Rivoli in colloquio con Lodovico Marchisio (scrittore). A fine conferenza è possibile acquistarlo dialogando direttamente con l'autore che ve lo autograferà. 




MINIMAL di Mauro Carlesso

Nove racconti brevi, momenti di vite diverse che potrebbero anche essere frammenti di una stessa esistenza: un innocuo incidente stradale o la decisione di cambiare arredamento, un incontro in metropolitana o un’escursione in montagna. L'autore narra con una tecnica che pare presa in prestito dagli impressionisti: accenni di situazioni, di pensieri, di sentimenti che uno accanto all'altro suggeriscono più che una storia un contesto esistenziale, dove l'emozione prevale sull'azione coinvolgendoci intimamente con i protagonisti. Sono le emozioni infatti che giocano un ruolo incontrastato in questi racconti; sentimenti apparentemente semplici, minimi ma che hanno una forza travolgente, che porta sempre alla speranza, anche di fronte all'ineluttabile. Brano:....ormai fuori dai pericoli ci sleghiamo. Percorriamo il grande ghiacciaio distanti l'uno dall'altro. Siamo soli. Ancora. Come sempre. Ora il mio compagno è un puntino netto e scuro laggiù sulla neve bianchissima. Mi fermo. Ficco la piccozza nella neve arrendevole del pomeriggio. Mi appoggio con entrambe le mani alla becca d'acciaio caldo. Spazio con lo sguardo. Cerco qualcosa, qualcuno. Ma in quel posto non vedo niente e nessuno. Anche Gero è scomparso alla mia vista dietro una gobba di neve. Provo una sensazione contrastata. Dovrei essere abituato. Ma non è così. Ogni volta ciò che provo sulle montagne mi stupisce. Ogni volta quegli spazi silenziosi e inospitali mi affascinano, mi incantano. Ogni volta quei luoghi così lontani dalle abitudini mi spaventano ma ogni volta, passo, in quegli spazi ci torno...

Mauro Carlesso è nato nel 1959. Insieme alla moglie risiede in un piccolissimo borgo sulle colline piemontesi del lago Maggiore, un posto lontano dalla folla, un luogo anacronistico. Lavora come impiegato a Milano. Grande camminatore ha percorso in lungo e in largo le valli e le montagne della zona prediligendo le cime e i luoghi meno frequentati. Vegetariano convinto da oltre vent’anni, nella sua dimora ha allestito un orto nel quale, nel tempo libero, si diletta a coltivare ortaggi e verdure con metodo biologico. Socio ordinario GISM (Gruppo Italiano Scrittori di Montagna) dal 2004, nel 2007 ha partecipato al concorso di narrativa di montagna Carlo Mauri con un racconto alpinistico piazzandosi al quinto posto. La raccolta di racconti Minimal è la sua prima pubblicazione.


ore 15,40-17,10 Conferenza su Giuseppe Verdi con proiezioni e ascolti a cura di Francis Buffille Presidente Scrittori di Montagna AASAA  (Autori Associati della Savoia e dell'Arco Alpino)  con la gradita partecipazione del segretario AASAA Pierre Allio.

2013 - ANNO VERDIANO
(1813-2013)
200° Anniversario della nascita di GIUSEPPE VERDI




Conferenza di Francis BUFFILLE

"Giuseppe Verdi, la sua vita, le sue opere"

Compositore italiano, nato a Roncole di Busseto (Parma), è l'autore di numerose opere. Talento appassionato, musicista profondamente drammatico, occupa oggi un posto fondamentale nel repertorio lirico. Ma chi era questo grande musicista che ha lasciato nella nostra mente alcuni brani celebri che canticchiamo senza sapere anche chi li ha scritti:

Nabucco...Macbeth.....Rigoletto....La traviata......Simon Boccanegra....Don Carlos.....Aida.....Otello....


ore 17,10-18,00 "Voci Monregalesi per Verdi" a cura di Bruno Baudissone, musicologo.



Bruno BAUDISSONE, laureato in musicologia, ha una lunga esperienza in campo verdiano. Presenta tre figure di storici cantanti verdiani nati a Mondovì: il soprano TERESA DE GIULI (1817-1877), il mezzosoprano ANNETTA CASALONI (1826-1915) e il baritono DOMENICO VIGLIONE BORGHESE (1877-1957). E' ideatore e responsabile del Premio "Opera -Città di Mondovì", giunto alla XXIV edizione.

dalle 18,00-19,00 Saluti finali e aperitivo (incontro con i conferenzieri e salotto letterario con esposizione di libri degli autori presenti e di diverse case editrici ospiti)..

ore 19 CENA DI GALA TIPICA PIEMONTESE presso il Ristorante Italia (€ 20)


NB: in alternativa: Menu vegetariano a richiesta anche per il piatto unico delle 13,30



Albergo Ristorante Italia, patrocinatore dell'evento ove si
svolgerà il raduno del 10 agosto 2013



Il materiale alpinistico per l'impresa è stato fornito dal Negozio Finale Climb, Via Cavasola 4 Finalborgo (Finale Ligure) tel. 019.675295 - email: info@finaleclimb.it , grazie alla consulenza della direttrice Stella Marchisio (campionessa italiana di Free Climbing e socia del CAI sezione di Torino Sottosezione GEB).





Organizzazione e locandina a cura di Gianni Dulbecco e Lodovico Marchisio





 
15/05/2013 18:34
``Frabosa Sottana ha ospitato l'aggiornamento ORTAM Piemonte e Valle d'Aosta. Il nuovo sentiero Francesco Musso che collega Miroglio a Frabosa Sottana, sistemato e reso fruibile dai volontari del CAI

Nei giorni 11 e 12 maggio si è svolto a Frabosa Sottana, ospitati nella sala riunioni dell'Albergo Italia il corso di aggiornamento ORTAM Piemonte Valle d'Aosta promosso dalla Commissione TAM interregionale (Tutela Ambiente Montano).
Il sabato è stato dedicato al corso teorico con vari interventi, la domenica si è proceduto ad esaminare il territorio con l'escursione su due sentieri che vanno a congiungersi: partenza dalla frazione Serro di Frabosa Sottana, salita alle Rocce Costabella, arrivo a Crevirola per giungere a Miroglio. Da qui parte il nuovo sentiero Francesco Musso, inaugurato nell'ottore 2012, dedicato alla memoria dell'ex presidente della CITAM, che in questi mesi i volontari del CAI hanno provveduto a sistemare per renderlo nuovamente percorribile dopo anni di abbandono.

La descrizione tecnica del sentiero in oggetto


Nome: Sentiero Francesco Musso, Rocca Davì

Gruppo montuoso: Alpi Occidentali e nella fattispecie Alpi Liguri.
Punto di partenza: Miroglio (762 m, quota vetta: Rocca Davì (832m)
Punto di arrivo: Frabosa Sottana (641m). Lunghezza km 3,300. Dislivello 250 mt.Durata percorso 3 h.

Difficoltà: Escursionistica (salvo la digressione non obbligata alla vetta PD-)Periodo: Tutto l’anno vista la bassa quota, esclusi soltanto i periodi di nevicate eccezionali

Accesso: Autostrada Torino, Savona, uscita a Mondovì, proseguimento per Villanova, deviare quindi a sinistra ove vi è il cartello per Frabosa Soprana, Stazioni sciistiche. La frazione che fa da spartiacque è Frabosa Sottana. Da qui si prosegue a destra in direzione di Artesina e Prato Nevoso. Attraversare su un ponte che s’incontra prima del paese di Miroglio il torrente (strada che valica il Maudagna e si dirige al Camposanto della frazione in oggetto), parcheggiando subito oltre il ponte (destra idrografica), in concomitanza del primo cartello ambivalente che indica il sentiero Francesco Musso.



Il cartello che indica l'inizio del Sentiero Francesco Musso a Miroglio


Dal parcheggio si segue il sentiero dell’acquedotto fino ad una prima chiusa. Transitare a destra sino a portarsi sull’acquedotto vero e proprio. Percorrerlo per circa 1 km. Caratteristico è un primo rientro con mancorrente. Dopo altri 500 metri s’incontra la galleria di cui l’ENEL ha la manutenzione che resta per gran parte dell’anno chiusa al pubblico. Qui il sentiero s’interrompeva. Grazie al lavoro compiuto dai volontari Beppe Borione, Franco Stuardi, Massimo Viglietti, Daria Fava, Remigio Guardiano, Paola Tirone e Lodovico Marchisio, si scavalca ora, in attesa che venga completamente allestito, sul lato a monte, la galleria riaprendo definitivamente il vecchio percorso pedonale che collegava un tempo Miroglio con Frabosa e che a causa di quest’interruzione si era perso nella memoria dei tempi.



La prima chiusa che si incontra sul torrente Maudagna


Sul colletto antistante, prima di scendere dal lato opposto e tornare sul sentiero dell’acquedotto, si trova la targa del sentiero dedicato alla memoria di Francesco Musso. Solo per chi non soffre di vertigini è da qui possibile una digressione alla vetta della Rocca Davì (dal sentiero pianeggiante alla vetta meno di 60 m di dislivello in totale, 15 m per ascendere il cocuzzolo finale). Dalla targa su menzionata quindi girare a sinistra (passo di I°) per salire il torrione alla base dell’ampio spiazzo erboso. Il torrione più alto che si stacca dal prato di 15 m si sale a sinistra di chi sale per una facile crestina esposta di II°. In vetta vi è il nome della guglia salita (versante nord).



Il bosco iniziale




La targa del sentiero dedicato alla memoria di Francesco Musso




La vetta di Rocca Davì 832 mt






Tornati all’intaglio o colletto scendere ripidamente per tornare sul sentiero dell’acquedotto oltre la galleria. Da qui continuare fino ad un arco naturale molto basso che si può evitare sulla sinistra o compierlo a carponi.



Arco naturale molto basso che si può evitare sulla sinistra o comperlo a carponi

Poco oltre s’incontra un secondo sbarramento consistente in un ponte dell’ENEL vietato ai passanti. Occorre scendere sulla destra a lato del ponte stesso (verso di marcia) per una breve traccia che sarà presto rifatta durante l’allestimento del sentiero in maniera ben più distinguibile, sino a scorgere una casetta in legno usata dai gestori della grotta del Caudano che si invita a visitare (digressione di un’ora telefonando a Paolo Voarino, responsabile delle visite) tel.339/5928256. oltre la visita della grotta, possono anche sostare nei pressi dell’antro turistico un’altra oretta visitando il “parco avventura” ove si potranno compiere passaggi acrobatici in totale sicurezza con l’attrezzatura fornita dai gestori delle grotte e sotto la loro attenta vigilanza.




Il ponte dell'Enel all'altezza del Parco del Caudano




Il sentiero all'altezza del Parco Avventura del Caudano


Il sentiero, oltrepassato il "Parco Avventura" prosegue in piano sin sopra l'abitato di Frabosa Sottana. A sinistra di un tubo di contenimento dell'acqua il sentiero scende a zig-zag infilandosi nel sottostante bosco di castani sino a sbucare cento metri sopra Frabosa Sottana, sulla strada che da Sottana porta alla frazione Serro di Soprana. Si consiglia di lasciare un'auto all'arrivo e una alla partenza per poter tornare a riprendere il vostro mezzo.



Il tratto finale che conduce al bosco sopra Frabosa Sottana





Il tratto finale di bosco prima di arrivare sulla strada provinciale a Frabosa Sottana


_________________________________________________________


Il resoconto di Lodovico Marchisio Presidente della Commissione TAM Piemonte Valle d'Aosta sul notiziario on-line del CAI "Lo Scarpone" www.loscarpone.cai.it

Il territorio in "esame", per "esaminare" gli operatori. L'11 e 12 maggio si è svolto l'aggiornamento ORTAM per i titolati di Piemonte e Valle D'Aosta.




I partecipanti al corso alla partenza del sentiero Francesco Musso


L’aggiornamento ORTAM (Operatori Regionali Tutela Ambiente Montano) che si è tenuto a Frabosa Sottana presso l’accogliente struttura dell’Albergo Italia l’11-12 maggio 2013 per tutti i titolati operanti in Piemonte e Valle d’Aosta, ha avuto un vero successo sia per le tematiche trattate, sia per la collaborazione di tutti gli enti operanti sul territorio in esame.

Quest’incontro è stato preceduto da un lavoro veramente notevole da parte di Giuseppe Borione e Daria Fava nella giornata di giovedì 9 maggio per definire e realizzare il sentiero che domenica 12 maggio ha poi  visto confluire un gran numero di sezioni CAI, esaminati, esaminatori, autorità locali e collaboratori esterni grazie finalmente ad una giornata di sole.

Il tema dell’aggiornamento è stato “La frequentazione motorizzata di sentieri e relativo impatto ambientale” e l’incontro ha avuto luogo con inizio alle ore 10,00 di sabato 11 maggio a Frabosa Sottana presso l’Albergo Italia. Dopo i saluti del sottoscritto quale presidente della CITAM(*) e l’apertura dei lavori, portando i saluti del Presidente della Commissione Centrale TAM Miranda Bacchiani, è seguito il saluto del Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino, che si è dimostrato soddisfatto e molto partecipativo grazie al fatto che è stata scelta la sua località e ci legge pertanto un suo toccante brano sulle stelle alpine scritto 50 anni fa, donando inoltre alla commissione una copia ormai rarissima del testo “Frabosa Vecchia” (Storia di gente venuta dal monte che sul monte ha vissuto, sofferto e sperato) di Aldo Mainardi.

E' intervenuto quindi Gianni Dulbecco, prezioso collaboratore e “mentore” che ha fatto un po’ da tramite con tutti (Museo di Miroglio, Albergo Italia, Gestori delle Grotte del Caudano e autorità di Frabosa Sottana), che offre una significativa pergamena a ricordo di questo riuscito convegno alla nostra commissione CITAM e ad Anna Viglietti, titolare dell’albergo che ci ospita.

Non poteva di certo mancare il Presidente del CAI di Mondovì Giorgio Aimo, attivissima sezione locale che si è unito con parole di viva soddisfazione in compartecipazione a quest’incontro. Per l’importanza dell’evento, ci ha onorato della sua presenza anche Michele Colonna, massima autorità del CAI in ambito piemontese, presidente infatti del gruppo regionale della nostra regione, che tiene una brillante conferenza in sostituzione al presidente del CAI di Cuneo sulla “Mozione Alpi del Sole e sull’eliski” facendo ben presente quanto i mezzi motorizzati, di terra (fuoristrada e moto) di neve (motoslitte) e di aria (elicotteri), siano dannosi alla conservazione dell’ambiente e degli animali.

L’eliski in particolare che porta sciatori ad alta quota crea uno “stress” incredibile agli animali che con penuria di cibo e senza riserve di grassi durante la stagione invernale e primaverile ancor ricca di neve, rischiano, fuggendo impauriti, anche la morte. In maniera molto esaustiva Michele Colonna fa notare che anche lo sciatore alpinista che sale in quota senza mezzi meccanici, deve comunque prestare un occhio di riguardo al fine di non spaventare eventuali animali che può incontrare durante la gita.

Tornando ai mezzi meccanici quindi il nostro presidente CAI Regionale ribadisce che i medesimi devono essere consentiti solo in caso di soccorso, per portare materiali necessari alla manutenzione dei rifugi che non si possono condurre a spalla e per le eccezioni verso chi gestisce gli alpeggi e casi similari.

I successivi interventi dei tre operatori TAM facenti anche parte del direttivo della nuova CITAM, entrando nei particolari di questo delicato argomento che è la principale ragione di questo incontro, hanno disspato quasi tutti i dubbi inerenti il non facile problema trattato. Inizia Massimo Andreis Allamandola che tiene un’interessante discorso sulla “Frequentazione motorizzata dei sentieri” analizzando i possibili sviluppi ed i relativi impatti di un “nuovo” turismo motorizzato in montagna. Segue Ivo Reano che istruisce l’interessato pubblico sull’importanza di conoscere meglio e più approfonditamente “la Legge che regola le normative sui sentieri della Regione Piemonte” a cui si aggancia il segretario della CITAM Andrea Sappino che estende il discorso alla “legge che regola i sentieri della Regione Valle d’Aosta e al regolamento valdostano sull’eliski”.

A tale proposito Andrea fa notare che mentre la Val d’Aosta è una Regione esemplare per far rispettare le leggi giustamente restrittive su tutte le strade non adibite al normale traffico automobilistico, sull’Eliski purtroppo non ha saputo sinora frenare questo pericoloso fenomeno in espansione. Dopodiché vi è la pausa pranzo nella struttura ospitante.

Al pomeriggio proseguono i lavori e tutto l‘interesse è rivolto su Oscar Casanova, referente per l’area piemontese ligure e valdostana in Commissione Centrale, che ha tenuto un interessantissimo discorso sul tema: “La frequentazione motorizzata della montagna e i conseguenti impatti ambientali”.

Alle 16 il gruppo è stato ricevuto nel Museo della Montagna e delle sue genti a Miroglio dal Sindaco Giovanni Comino che ci ha illustrato personalmente tutto quanto contenuto in esso, compresi i due nuovi locali. Un patrimonio ineguagliabile, un passato che è ancora vivo, con reperti di ogni genere che fanno la storia di come si viveva qui in montagna neppure un secolo fa.

In seguito mentre un gruppo visita le Grotte del Caudano accompagnati da Paolo Voarino, presidente dell’Associazione Parco del Caudano, l’instancabile sindaco accompagna Oscar Casanova e il sottoscitto a visitare le tre miniere della zona (due di marmo nero) da tempo dimesse. Dopo una cena veramente prelibata, Marilena (moglie del compianto ex presidente CITAM Francesco Musso) ne ricorda l’attività svolta con delle immagini molto suggestive. A seguire viene presentato il sentiero aperto in sua memoria.

La domenica si apre con un briefing a cui fa seguito la vidimazione dei libretti per gli operatori TAM. Alla 10 si parte per l’escursione al sentiero “Francesco Musso” con la gradita partecipazione di iscritti al CAI di Peveragno, ove Francesco era socio, fra cui il presidente Giorgio Toselli. Il sentiero Musso ora è molto ampliato perché si unisce con il sentiero, che parte da Frabosa Serro, via del Biale, salendo in cima alle Rocce di Costabella, ove è stata rimessa la croce ripristinata dopo trent’anni di permanenza sulla cima.

Si scende quindi a Miroglio con un percorso a mezza costa toccando il suggestivo villaggio di Crevirola. Da qui si prosegue sul sentiero Musso vero e proprio che transita su un antico acquedotto tuttora funzionante sino al punto nevralgico risolto con uno scavalcamento della galleria di cui l’ENEL ha la manutenzione, valicando la quale si riapre definitivamente il vecchio percorso pedonale che collegava un tempo Miroglio con Frabosa e che a causa di quest’interruzione si era perso nella memoria dei tempi.

Sul colletto divisorio è stata posta la targa in ricordo di F. Musso e da qui con una breve digressione si può accedere alla cima della Rocca Davì con un passaggio finale alpinistico (II°). L’unione di questi due sentieri unisce e rivalorizza anche due palestre di arrampicata. Ora si spera che insieme alla totale valorizzazione di questo nuovo sentiero, si pensi altresì a riattrezzare le vie di roccia storiche esistenti sia sulle Rocce di Costabella che sulla Rocca Davì.

Il sentiero transita poi a lato delle Grotte del Caudano e ha termine a Frabosa Sottana dove con i saluti finali si chiude il corso di aggiornamento a questo ben riuscito raduno. Resta solo per noi del direttivo la riunione per verbalizzare tutti i punti più importanti dell’incontro e già lavorare ai futuri progetti, raggiunti dalla vicepresidente Elena Casanova, ieri in assemblea al CAI centrale di Milano con tutti i presidenti delle varie commissioni a rappresentarci. Una frase ha concluso degnamente anche la nostra assemblea interna: “Siamo ora più che mai consapevoli che nel direttivo della CITAM oggi siamo in “sei” e non in cinque, perché Francesco sarà per sempre dentro ognuno di noi”.

Lodovico Marchisio

 
03/05/2013 10:15
I 150 anni del CAI e l'aggiornamento degli operatori naturalistici a Frabosa Sottana 11-12 maggio 2013

 




Frabosa Sottana sarà teatro nei giorni 11 e 12 maggio 2013 di un convegno organizzato dal CAI di Torino e dal direttivo della Commissione interregionale della tutela ambiente montano (T.A.M.) fungente anche da aggiornamento per i nuovi operatori regionali naturalistici, nell'ambito delle celebrazioni per i 150 anni di fondazione del Club Alpino Italiano.

La manifestazione prevede al sabato il raduno dei partecipanti all'Albergo Italia alle ore 10,00, seguiranno i saluti di Lodovico Marchisio, del Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino, di Michele Colonna, del presidente CAI di Mondovì. A seguire le relazioni di Massimo Andreis Allamandola, Ivo Reano, Andrea Sappino. Dopo il pranzo alle 15,00 relazioni del presidente CAI di Cuneo e di Oscar Casanova. A seguire le visite al Museo della Montagna di Miroglio con la partecipazione del Sindaco Giovanni Comino e di Gianni Dulbecco che illustreranno ai nuovi operatori naturalistici le sale del Museo che ha sede nelle ex scuole elementari della borgata e al Parco del Caudano, dove Paolo Voarino e l'associazione Parco del Caudano, spiegheranno ai convenuti il delicato equilibrio naturale delle grotte del Caudano che con i loro 3200 metri di lunghezza, sono turisticamente tra le più estese d'Italia e le più ricche di statattiti e stalagmiti. Dopo cena si terrà la serata in memoria di Francesco Musso, e la presentazione dell'escursione di domenica mattina sul sentiero Musso. Domenica sarà interamente dedicata a far conoscere ai nuovi operatori regionali il raccordo del sentiero Francesco Musso che va da Miroglio a Frabosa Sottana, con il sentiero delle Rocce di Costabella in frazione Serro. L'unione ideale di questi due sentieri sarà dedicato ai 150 anni del CAI. l'escursione sull'anello sentiero F. Musso e sentiero 150 CAI da Miroglio a Frabosa Sottana. Sotto il programma dettagliato dell'evento.


IL PROGRAMMA



SABATO 11 MAGGIO:

ore 10,00 - Ritrovo all'Albergo Italia di Frabosa Sottana.






L'Albergo Italia di Frabosa Sottana sede della manifestazione



ore 10,30 - Saluto di Lodovico Marchisio che introduce gli ospiti;

ore 10,30 - Saluto del Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino;

ore 10,45 - Saluto di Michele Colonna;

ore 11,00 - Saluto del presidente CAI Mondovì

ore 11,15 - Massimo Andreis Allamandola, "Frequentazione motorizzata di sentieri. Stato dell'arte";

ore 11,45 - Ivo Reano, "Legge sui sentieri della Regione Piemonte;

ore 12,15 - Andrea Sappino, "Legge sui sentieri della Regione Valle d'Aosta. Legge valdostana sull'eliski;

ore 12,45 - Pranzo all'Albergo Italia.

ore 15,00 - Presidente CAI Cuneo, "Mozione Alpi del Sole su eliski";

ore 15,30 - Oscar Casanova, "Adattamenti della flora e fauna e impatto".

ore 16,00 - Un'alternativa non motorizzata di frequentazione. Escursione alle Grotte del Caudano e al Museo della Montagna e della sua gente di Miroglio.




Il Museo della Montagna e della sua gente di Miroglio




Le Grotte del Caudano



ore 18,30 - Rientro in albergo.

ore 19,30 - Cena presso Albergo Italia

ore 21,30 - Serata in memoria di Francesco Musso e presentazione del Sentiero Musso.

ore 23,00 - Pernottamento nella struttura




Rocce Costabella - Il Sentiero Francesco Musso



DOMENICA 12 MAGGIO:

ore 10,00 - Partenza per l'escursione al sentiero "Francesco Musso". Difficoltà escursione : T, dislivello: 250 m; tempo di percorrenza: 4h30. Durante il percorso pranzo al sacco.

ore 16,00 - Arrivo a Frabosa Sottana. Saluti e congedo.





La paletta indicante il sentiero Rocce Costabella





Preparazione del Sentiero con l'apposizione delle

targhette indicanti il percorso












Un nuovo sentiero collega Miroglio a Frabosa Sottana

a cura di Paola Tirone e Lodovico Marchisio


Un nuovo sentiero intitolato alla memoria di Francesco Musso (presidente della commissione Tutela Ambiente Montano del CAI Piemonte) è nato in Val Maudagna (Alpi Liguri) tra Miroglio e Frabosa Sottana e percorribile dal 7 ottobre 2012, data dell’inaugurazione. Questo sentiero costruito dagli amici della GEB, sottosezione del CAI sezione di Torino verrà presto ripristinato totalmente dalle Alpi del Sole con la collaborazione del comune di Frabosa Sottana e del Club Alpino Italiano che con Lega Ambiente hanno abbracciato l’idea e lo hanno già inserito nei propri programmi di allestimento sentieri.

La valenza di questo tracciato è molteplice. In primo luogo accanto al posto di partenza vi è il Museo della Montagna di Miroglio che merita visitare. Esso ha sede nelle ex scuole elementari della borgata Miroglio, ed è stato istituito nel 2005 a cura di un gruppo di persone del paese, con lo scopo di conservare e non far dimenticare il patrimonio culturale della montagna con i suoi usi e costumi. In esso vi sono circa 800 oggetti catalogati, provenienti dal paese e zone limitrofe, dell’inizio del ‘900, donati dalla popolazione.

È costituito di 5 locali di diversa grandezza. Il primo è dedicato interamente al lavoro nei boschi e nei campi, vi sono gli attrezzi utilizzati per il taglio degli alberi, il trasporto e la lavorazione della legna, e per la raccolta della frutta. Il secondo locale è dedicato agli animali, al loro allevamento, alle produzioni ed al lavoro, vi sono gli attrezzi per la cura degli animali, per la mungitura e caseificazione, per il trasporto di oggetti e fieno. Nel terzo locale vi sono oggetti da lavoro e della vita quotidiana, come per esempio racchette da neve e sci, lampade, trappole per roditori; la quarta stanza è la ricostruzione della cucina con utensili come stoviglie e pentolame; nella quinta stanza vi sono le attrezzature della camera da letto, abbigliamento, banchi scolastici e utensili della cantina. Da poco è stata inaugurata una sala al piano interrato dedicata all’esposizione di preziosi ricordi del passato frabosano: cimeli di alpini, carabinieri, partigiani e della missione 700 ore sottoterra della grotta del Caudano. Orario di apertura del museo: dalle 15 alle 18 tutto l'anno il sabato e la domenica, in altri periodi su prenotazione telefonando all'Infopoint Mondolé (ufficio turistico) 0174/244481. Ingresso: intero 3 euro, gruppi di 15 persone su prenotazione: 2 euro, ridotto bambini fino a 10 anni: 1,50 euro.

Prima della relazione tecnica del sentiero ecco un po’ di storia di questa località. Frabosa Sottana è un comune della provincia di Cuneo, di circa 1600 abitanti residenti, posto alla confluenza di due piccoli corsi d’acqua (il Serro e lo Straluzzo) con il torrente Maudagna, che dà il nome alla valle, ha un territorio di circa 37 km2; la quota altimetrica va dei 490 m del punto più a valle ai 2280 m della cima del Mondolè. Il comune di Frabosa è composto da 7 frazioni (Gosi di Pianvignale, Pianvignale, Alma Ressia, Miroglio, Riosecco San Giacomo, Artesina, Prato Nevoso). La prima che si incontra, e quindi a bassa quota, è Gosi di Pianvignale, proseguendo dopo alcune centinaia di metri troviamo Pianvignale, circondata da boschi e vigneti, da cui il nome; nel periodo natalizio ha luogo il presepe vivente per le vie della frazione; poi segue Alma Ressia, anch’essa immersa in boschi di castagno, e dalla quale partono molti sentieri; poi Riosecco San Giacomo dove nel 1800 esisteva una fabbrica per la produzione di bottiglie in vetro e una per l’estrazione del tannino.

Frabosa capoluogo si trova a 650 m s.l.m., è sede del comune; vi è la Chiesa Parrocchiale di S. Giorgio, costruita nell'anno 1650, in stile neoclassico a tre navate con pianta a croce latina; sorge al posto di un'antica cappella; al suo interno vi è un organo meccanico di grande valore del 1838, restaurato e opere del pittore locale Andrea Vinaj. In paese in ottobre si svolge la sagra della castagna, ormai giunta alla 24a edizione, in aprile la festa patronale di San Giorgio, e alla fine di giugno la sfilata dei carri trainati da animali per festeggiare i margari che salgono agli alpeggi per la stagione estiva.

Segue la borgata Miroglio - famosa per le grotte del Caudano e le cave di marmo - e poi si incontra un bivio, da un lato si arriva a Frabosa Soprana (comune a se’ stante) e dall’altro ad Artesina (il nome deriva dalla massiccia presenza di rododendri, artezìn nel dialetto locale), a 1300 m s.l.m., e a Prato Nevoso, nella Conca del Prel, a 1500 m. Queste due frazioni sono nate negli anni ’60 ad opera di imprenditori liguri, con la costruzione di impianti sciistici e successivamente si sono notevolmente sviluppate con la costruzione in tempi brevi di grandi palazzi adibiti a residence, alberghi e attività commerciali, anche se talvolta in maniera un po’ indiscriminata. Questo ha fatto sì che il comune si sia trasformato in pochi anni da un paese dedito prevalentemente all’agricoltura, al pascolo e all’estrazione del marmo, in un paese con prevalente sviluppo turistico. Il numero delle seconde case, utilizzate per lo più in inverno, è di circa 6500!

Anticamente Frabosa Sottana si chiamava Ferraria e per i molti boschi che si trovavano sul territorio fu chiamata “Ferraria ad Boschos” , denominazione che venne poi abbreviata in Frabosa; il nome Frabosa potrebbe derivare dal ferro e dalla legna, due elementi di cui il territorio era ricco. Frabosa Sottana venne fondata ufficialmente dai Romani nei primi secoli dopo Cristo, che la chiamarono “Rocha Ferraria”, dalla montagna rocciosa sopra al paese, ricca appunto di ferro. Il nome di Frabosa si è formato tra il 1000 ed il 1100, quando Frabosa Sottana si unì a Frabosa Soprana. Frabosa assunse dal 1200 per alcuni secoli la denominazione di “Frabosa dei mulini”, per la presenza in zona di molte macine mosse dall’acqua del Maudagna. La separazione tra le due Frabosa avvenne nel 1596, a causa probabilmente delle diverse radici etniche e linguistiche, a Soprana la popolazione aveva radici montanare ed una parlata Kié (occitana), a Sottana era multietnica. I Liguri furono i primi abitanti storici di Frabosa Sottana, (dal VI al II secolo Avanti Cristo) che si stanziarono lungo il corso del Maudagna, poi si succedettero prima dell’arrivo dei Romani popolazioni di origine celtica. I Romani cominciarono ad aprire a Frabosa Sottana delle cave per l’estrazione del marmo bianco e a sfruttare i giacimenti ferrosi, e iniziarono la coltivazione dei terreni con la produzione di grano, segale e uva. Intorno al 900 iniziarono le invasioni dei Saraceni, e vi sono tuttora ampie testimonianze sia nella toponomastica, che nel lessico, che nei cognomi.




Lodovico Marchisio, alpinista e scrittore, autore assieme a Paola Tirone dell'articolo "Un nuovo sentiero si fa largo fra la storia" per la rivista Panorami delle vallate alpine


Ed eccoci alla descrizione tecnica del sentiero in oggetto

Nome: Rocca Davì
Quota: 832 m
Gruppo montuoso: Alpi Occidentali e nella fattispecie Alpi Liguri
Punto di partenza: Miroglio (762 m)
Dislivello: 60 m
Ore: 3 h
Difficoltà: Escursionistica (salvo la digressione non obbligata alla vetta PD-)
Periodo: Tutto l’anno vista la bassa quota, esclusi soltanto i periodi di nevicate eccezionali
Accesso: Autostrada Torino, Savona, uscita a Mondovì, proseguimento per Villanova, deviare quindi a sinistra ove vi è il cartello per Frabosa Soprana, Stazioni sciistiche. La frazione che fa da spartiacque è Frabosa Sottana. Da qui si prosegue a destra in direzione di Artesina e Prato Nevoso. Attraversare su un ponte che s’incontra prima del paese di Miroglio il torrente (strada che valica il Maudagna e si dirige al Camposanto della frazione in oggetto), parcheggiando subito oltre il ponte (destra idrografica), in concomitanza del primo cartello ambivalente che indica il sentiero Francesco Musso.

Itinerario: Dal parcheggio si segue il sentiero dell’acquedotto fino ad una prima chiusa. Transitare a destra sino a portarsi sull’acquedotto vero e proprio. Percorrerlo per circa 1 km. Caratteristico è un primo rientro con mancorrente. Dopo altri 500 metri s’incontra la galleria di cui l’ENEL ha la manutenzione che resta per gran parte dell’anno chiusa al pubblico. Qui il sentiero s’interrompeva. Grazie al lavoro compiuto dai volontari Beppe Borione, Franco Stuardi, Massimo Viglietti, Daria Fava, Remigio Guardiano e da noi medesimi (Paola e Lodovico) che abbiamo stilato quest’itinerario, si scavalca ora, in attesa che venga completamente allestito, sul lato a monte, la galleria riaprendo definitivamente il vecchio percorso pedonale che collegava un tempo Miroglio con Frabosa e che a causa di quest’interruzione si era perso nella memoria dei tempi.

Sul colletto antistante, prima di scendere dal lato opposto e tornare sul sentiero dell’acquedotto, si trova la targa del sentiero dedicato alla memoria di Francesco Musso. Solo per chi non soffre di vertigini è da qui possibile una digressione alla vetta della Rocca Davì (dal sentiero pianeggiante alla vetta meno di 60 m di dislivello in totale, 15 m per ascendere il cocuzzolo finale). Dalla targa su menzionata quindi girare a sinistra (passo di I°) per salire il torrione alla base dell’ampio spiazzo erboso. Il torrione più alto che si stacca dal prato di 15 m si sale a sinistra di chi sale per una facile crestina esposta di II°. In vetta vi è il nome della guglia salita (versante nord).

Tornati all’intaglio o colletto scendere ripidamente per tornare sul sentiero dell’acquedotto oltre la galleria. Da qui continuare fino ad un arco naturale molto basso che si può evitare sulla sinistra o compierlo a carponi. Poco oltre s’incontra un secondo sbarramento consistente in un ponte dell’ENEL vietato ai passanti. Occorre scendere sulla destra a lato del ponte stesso (verso di marcia) per una breve traccia che sarà presto rifatta durante l’allestimento del sentiero in maniera ben più distinguibile, sino a scorgere una casetta in legno usata dai gestori della grotta del Caudano che si invita a visitare (digressione di un’ora telefonando a Paolo Voarino, responsabile delle visite) tel.339/5928256. Volendo i lettori di “Panorami” regalarsi un’intera giornata, oltre la visita della grotta, possono anche sostare nei pressi dell’antro turistico un’altra oretta visitando il “parco avventura” ove si potranno compiere passaggi acrobatici in totale sicurezza con l’attrezzatura fornita dai gestori delle grotte e sotto la loro attenta vigilanza.

Vi diamo ora alcune informazioni utili sulla visita delle Grotte del Caudano. Esse si trovano nella frazione di Miroglio a circa 2 km da Frabosa Sottana, furono scoperte nel dicembre 1898 durante la costruzione del serbatoio per l'acquedotto della centrale idroelettrica del paese, che doveva fornire energia alla città di Mondovì. Si pensava di utilizzare la sorgente che appena uscita dalla rupe sfociava nel torrente Maudagna dopo poche decine di metri, ci si accorse però che la fenditura da cui scaturiva l'acqua era abbastanza profonda e ampia; venne ben presto fatta un’esplorazione, si risalì il corso d’acqua sotterraneo e si scoprì così un'ampia cavità ricchissima di concrezioni calcaree, alla quale seguivano altri numerosi antri comunicanti fra loro. Le grotte del Caudano sono lunghe 3200 m, sono le più estese d'Italia e le più ricche di stalattiti e stalagmiti, l’ingresso è posto a quota 750 m s.l.m. Il termine "Caudano" deriva dal termine “caud” in dialetto piemontese, che significa “caldo” e va attribuito al fatto che il piccolo torrente che scaturisce dalle viscere della montagna ha per tutto l’anno una temperatura costante di circa 10 °C quindi in inverno non gela mai; ha una portata abbastanza costante anche a seguito di forti precipitazioni, ma il livello dell'acqua può variare in relazione all'apertura o chiusura della vasca esterna di raccolta che alimenta la centrale idroelettrica. Le grotte sono originate dall'azione di due torrenti ipogei confluenti e sono costituite da un complesso di gallerie per lo più orizzontali sviluppate su quattro piani, in certi punti sono comunicanti, a causa di crolli occasionali. In inverno si possono osservare meravigliose stalattiti e colonne di ghiaccio che creano spettacolari giochi di colori e riflessi; queste concrezioni si formano grazie all'aria fredda proveniente dall'esterno e quindi si trovano esclusivamente nei primi metri della grotta dove la temperatura è più bassa.

Nelle grotte sono state rinvenute ossa, la maggior parte delle quali si attribuiscono all’”ursus spelaeus”, l'antico orso delle caverne vissuto tra gli 80 mila e i 12 mila anni fa nel sud dell'Europa.
Tra le curiosità più interessanti, nel 1961 vi fu una importante spedizione a cura del CAI Uget di Torino, denominata “700 ore sotto terra”, durante la quale 10-12 speleologi, con alcuni animali domestici – galline, capre, conigli – sono stati un mese nella grotta per studiare l’effetto della vita sotterranea; questa impresa, svolta per la prima volta al mondo, venne documentata dalla Rai da Emilio Fede. Il carsismo è molto diffuso in tutta la zona, è uno dei più caratteristici in Italia; in Valle Corsaglia vi è la grotta di Bossea, frazione di Frabosa Soprana e in Valle Ellero la grotta dei Dossi a Villanova Mondovì.

Nel 1992 nelle grotte del Caudano sono stati fatti interventi per la valorizzazione turistica (luci, scale, passerelle), successivamente vennero date in gestione al Comune di Frabosa e poi alla Proloco, e dal 2006 all’associazione Mondolè. Le grotte sono visitabili durante tutto l'anno il sabato la domenica ed i giorni festivi (durante il mese di agosto e nelle vacanze Natalizie e Pasquali apertura tutti i giorni), negli altri giorni solo su prenotazione. La durata della visita è di circa 60-70 minuti. Per ulteriori informazioni si possono consultare i siti: www.parcodelcaudano.it, www.frabosasottana.com, www.mondole.it

Il sentiero, oltrepassato il “Parco Avventura” prosegue in piano sin sopra l’abitato di Frabosa Sottana. A sinistra di un tubo di contenimento dell’acqua il sentiero scende a zig – zag infilandosi nel sottostante bosco di castani sino a sbucare 100 metri sopra Frabosa Sottana, sulla strada che dalla frazione di Sottana porta alla frazione Serro di Soprana. Si consiglia di lasciare un’auto all’arrivo e una alla partenza per poter tornare a riprendere il vostro mezzo.

Posto tappa consigliato è l’albergo Italia di Frabosa Sottana (tel. 338/3939148 – 0174/4244000) che vi farà riscoprire antichi sapori con prodotti tipici a un prezzo conveniente, in quanto anche la titolare Anna Viglietti col marito e l’intera famiglia stanno contribuendo a quest’iniziativa.
La moglie di Francesco ved. Marilena Musso desidera a conclusione di quest’itinerario regalare anche a tutti i lettori di “Panorami” le parole che ha consegnato, impresse su un ricordino, ai convenuti all’inaugurazione di questo sentiero: “Mi ritroverete in tutto quello che amavo... Sarò nel fruscio delle foglie, nel profumo dei boschi e per sempre nel vostro cuore.”

 
01/05/2013 21:52
.
.
 
01/05/2013 21:51
S. Giorgio 2013 le immagini di tutti gli eventi

Nella sezione "immagini" ampia photogallery dal titolo "San Giorgio 2013" su tutte le manifestazioni svolte a Frabosa Sottana (20-30 aprile) per i festeggiamenti del Santo Patrono.
clicca qui per accedere
 
30/04/2013 21:42
.
.
 
30/04/2013 21:41
Frabosa Sottana si aggiudica i giochi del Palio di S. Giorgio 2013

Frabosa Sottana si aggiudica il Palio 2013 di San Giorgio dopo una settimana di gare che hanno visto le sei frazioni cimentarsi in 13 giochi. La classifica finale:

1. FRABOSA SOTTANA Punti 55
2. RIOSECCO/SAN MARTINO 51
3. ALMA 50
4. MIROGLIO 49
5. ARTESINA 45
6. PIANVIGNALE 44

GIOCHI DEL PALIO DEL 28/04
TAGLIO DEL TRONCO: 1)MIROGLIO, 2)ALMA, 3)RIOSECCO/SAN MARTINO, 4)PIANVIGNALE, 5)FRABOSA, 6)ARTESINA.

PIANTO DEL CHIODO: 1)ALMA, 2)MIROGLIO, 3)PIANVIGNALE, 4)FRABOSA, 5)RIOSECCO/SAN MARTINO, 6)ARTESINA.


GIOCHI DEL PALIO DEL 27/04
RIGORI: 1)ALMA, 2)PIANVIGNALE, 3)ARTESINA, 4)RIOSECCO/SAN MARTINO, 5)FRABOSA, 6)MIROGLIO.

PERCORSO CON CUCCHIAIO+PALLINA: 1)MIROGLIO, 2)ARTESINA, 3)RIOSECCO/SAN MARTINO, 4)FRABOSA, 5)ALMA, 6)PIANVIGNALE.

CLASSIFICA GENERALE: 50 FRABOSA, 45 RIOSECCO/SAN MARTINO, 43 ARTESINA, 39 ALMA, 38 MIROGLIO, 37 PIANVIGNALE.

IN SEGUITO AI CONTROLLI EFFETTUATI SU ALCUNI CASI "DUBBI" RELATIVI ALLA PALLAVOLO ECCO LA NUOVA CLASSIFICA DEL GIOCO: 1)ALMA, 2)FRABOSA, 3)ARTESINA, 4)RIOSECCO/SAN MARTINO, 5)MIROGLIO, 6)PIANVIGNALE.

LA CLASSIFICA GENERALE ORA E'LA SEGUENTE: 45 FRABOSA, 38 RIOSECCO/SAN MARTINO, 34 ARTESINA, 31 MIROGLIO, 31 ALMA, 31 PIANVIGNALE

GIOCHI DEL PALIO DI GIOVEDI 25/04
LANCIO DELL'UOVO: 1)MIROGLIO, 2)FRABOSA), 3)RIOSECCO/SAN MARTINO, 4)PIANVIGNALE, 5)ARTESINA, 6)ALMA.

PERCORSO MISTO: 1)ARTESINA, 2)FRABOSA, 3)RIOSECCO/SAN MARTINO, 4)PIANVIGNALE, 5)ALMA, 6)MIROGLIO.

PALLAVOLO: 1)RIOSECCO/SAN MARTINO, 2)ALMA, 3)FRABOSA, 4)ARTESINA, 5)MIROGLIO, 6)PIANVIGNALE.

CLASSIFICA GENERALE: 44 FRABOSA, 41 RIOSECCO/SAN MARTINO, 33 ARTESINA, 31 MIROGLIO, 31 PIANVIGNALE, 30 ALMA.


GIOCHI DEL PALIO DI MERCOLEDI 24/04
PROVA CULTURALE, ECCO I RISULTATI: 1) MIROGLIO 950 punti, 2) FRABOSA 800 punti, 3)ARTESINA 770 punti, 4)PIANVIGNALE 700 punti, 5)RIOSECCO/SAN MARTINO 400 punti, 6) ALMA 100 punti.

ORA LA CLASSIFICA GENERALE E' LA SEGUENTE: 25 FRABOSA, 23 RIOSECCO/SAN MARTINO, 21 MIROGLIO, 21 PIANVIGNALE, 20 ALMA, 16 ARTESINA.

GIOCHI DEL PALIO DOMENICA 21-04
CALCETTO: 1)ALMA, 2)RIOSECCO/SAN MARTINO, 3)FRABOSA, 4)PIANVIGNALE, 5)ARTESINA, 6)MIROGLIO.

PING PONG: 1)FRABOSA, 2)ALMA, 3)ARTESINA, 4)PIANVIGNALE, 5)RIOSECCO/SAN MARTINO, 6)MIROGLIO.

CLASSIFICA GENERALE: 21 RIOSECCO/SAN MARTINO; 20 FRABOSA; 19 ALMA; 18 PIANVIGNALE; 15 MIROGLIO; 12 ARTESINA.



GIOCHI DEL PALIO SABATO 20/04
FRECCETTE: 1)MIROGLIO, 2)PIANVIGNALE, 3)ALMA, 4)FRABOSA, 5)RIOSECCO/SAN MARTINO, 6)ARTESINA.

BOCCE QUADRE: 1)RIOSECCO/SAN MARTINO, 2)PIANVIGNALE, 3)ARTESINA, 4)MIROGLIO, 5)FRABOSA, 6)ALMA.

SCALA 40: 1)RIOSECCO/SAN MARTINO, 2)FRABOSA, 3)MIROGLIO, 4)ALMA, 5)PIANVIGNALE, 6)ARTESINA.

LA CLASSIFICA DOPO 3 GIOCHI E' LA SEGUENTE: 14 RIOSECCO/SAN MARTINO, 13 MIROGLIO, 12 PIANVIGNALE, 10 FRABOSA, 8 ALMA, 6 ARTESINA.
 
25/04/2013 21:34
"Duemila anni di arte e storia attraverso la monetizzazione italiana Frabosa Sottana 27-28 aprile 2013
COMUNICATO STAMPA





L’Associazione Culturale "I Mondaj", in occasione dei festeggiamenti patronali di San Giorgio, invita tutti alla Mostra Numismatica “Duemila anni di arte e storia attraverso la monetizzazione italiana” allestita all’interno della Confraternita dei Santi Giovanni e Bonaventura a Frabosa Sottana (vicino alla Chiesa Parrocchiale) nei giorni sabato 27 e domenica 28 aprile 2013.

Un’importante e dettagliata esposizione di monete antiche e recenti, dagli antichi Romani ai giorni nostri, e anche di documenti storici e filatelici che permetteranno ai visitatori di comprendere l’evoluzione storica ed artistica delle civiltà durante le varie epoche, dal 100 a.C. ad oggi.

Orari di apertura della mostra:
sabato 10.00 - 12.00 e 14.30 – 17.30
domenica 10.00 – 18.00
Ingresso libero
Per informazioni : Mondolè Infopoint 0174.244481

 
24/04/2013 21:31
Concerto dell'Orchestra "Antiche Contrade" sabato 27 aprile al Palasagra



L’Orchestra Fiati “Antiche Contrade” nasce a Cuneo nel Settembre 2011 dall'entusiasmo di un gruppo di giovani musicisti, con l'intenzione di dar vita ad una formazione di fiati dove si coniughi l'alta professionalità al desiderio di avvicinare tutti alla musica.
L’obiettivo principale è la riscoperta, lo studio e la divulgazione della tradizione bandistica e dell'orchestra di fiati di qualità, unendo il repertorio classico a quello moderno, per soddisfare i gusti più diversi e proponendo brani di raro ascolto.
I componenti sono giovani musicisti, la maggior parte diplomati al conservatorio di Cuneo ed altri istituti, molti dei quali hanno già collaborato con orchestre e formazioni da camera di livello professionale.
Ha al suo attivo numerose apparizioni nel territorio provinciale, in luoghi come Cuneo, Vignolo, Caraglio, Faule, Limone, Madonna dell’Olmo, in occasioni di grande visibilità quali la rievocazione storica della battaglia di Madonna dell’Olmo, i festeggiamenti per i 150 anni dell’ Unità d’Italia a Cuneo, il gemellaggio tra i Comuni di Faule e Humberto I, la XV edizione del concerto sul Lago Terrasole e molto altro, riscontrando sempre apprezzamenti a livello di pubblico.
L’Orchestra Fiati “Antiche Contrade” ripropone, come l’anno scorso, un programma eclettico e variegato, toccando svariati generi: il viaggio musicale proposto passa dalla musica classica, sia lirica che sinfonica (brani de La Traviata, Bohéme e Aida), al repertorio sinfonico per orchestra fiati (musiche di Jacob de Haan, Franz von Suppé), dalla musica latino-americana (musiche di Carlos Santana, Arturo Màrquez e Astor Piazzolla) fino al pop-swing di Michael Bublè, accontentando i desideri musicali più diversi in un unico concerto.
Sono queste le basi per ripartire , per riuscire a vincere una crisi che purtroppo non è solo economica ma è soprattutto una crisi di pensiero, di ideali, e di voglia di ricostruire.
“Terra amata giovani” serve anche a questo . E’ forse una piccola goccia ma forse è proprio dalle piccole cose , minute , insignificanti , e in questo la storia ci insegna, sono nati i grandi cambiamenti generazionali.




 
16/04/2013 08:40
Giovanni Battista Rulfi: "San Giorgio Itinerario di un restauro" - presentazione del libro domenica 21 aprile ore 20,30 Chiesa Parrocchiale S.Giorgio Frabosa Sottana



Una chiesa col suo santo protettore, un paese, un affresco di colori: la Val Maudagna ha il fascino delle leggiadre primavere animate dalla “fera ‘d San Giors”, le calde tonalità degli autunni rallegrati dalle atmosfere gioiose della “Sagra della Castagna” e le morbide coltri delle piste innevate nel paradiso degli sport invernali di Prato Nevoso e Artesina. In questi anni, Frabosa Sottana ha conosciuto l’approdo turistico, il boom edilizio e il vigore dello sviluppo economico. Ha saputo voltare pagina rispetto ad un passato circoscritto ad orizzonti di campanile e guardare al futuro con prospettive di ampio respiro. E’ riuscita a fare coesistere i valori della sua cultura, profondamente legata alla montagna, con le iniziative imprenditoriali e caratterizzanti delle “Alpi del Mare”, che possono contribuire a rendere questa vallata un angolo di mondo di assoluta eccellenza, un gioiello di delicate fragranze da assaporare con entusiasmo. Continuità fra passato e presente di una comunità proiettata nel futuro. In quest’ottica si colloca il recupero di San Giorgio. Una chiesa con i suoi dipinti, le sue decorazioni, il suo innegabile patrimonio architettonico, artistico e storico che, a dispetto del tempo inesorabilmente trascorso, resta saldamente ancorata nel cuore del paese e nel cuore della gente. Una chiesa recentemente restaurata con competenza e passione da Francesca Bruno e raccontata nella sua storia secolare dalla “penna” di Giovanni Battista Rulfi in un volume che verrà presentato domenica alle 20,30 nella chiesa parrocchiale di San Giorgio. Una serata dedicata all’arte, alla cultura e alla musica con l’illustrazione del ciclo di restauri e il concerto per organo e corno tenuto dai maestri Manuela Neyret e Marco Tosello. Il volume dedicato alla parrocchiale è un susseguirsi di scoperte e un intrigante viaggio nel passato della nostra chiesa e della nostra gente, che si dipana attraverso pagine di piacevole lettura. L’appuntamento di domenica sera si inquadra nel contesto delle manifestazioni organizzate dal Comune, dall’Ufficio Turistico Mondolè, dalla Pro-loco e dall’associazione culturale “I Mondaj” per il grande avvenimento primaverile della Festa di San Giorgio.
 
15/04/2013 20:47
Concerto di corno e organo dei Maestri Tosello e Neyret e presentazione del libro di GB Rulfi domenica 21 aprile ore 20,30 Chiesa Parrocchiale S.Giorgio Frabosa Sottana




COMUNICATO STAMPA

Frabosa Sottana, domenica 21 aprile
“Concerto di corno e organo dei Maestri Tosello e Neyret e
presentazione del libro di Giovanni Battista Rulfi”


Domenica 21 aprile alle ore 20.30 presso la Chiesa Parrocchiale di San Giorgio in Frabosa Sottana, si terrà un duplice appuntamento culturale:

Concerto di corno e organo (modello Carlo Vittino 1848) a cura dei Maestri Marco Tosello e Manuela Neyret, che eseguiranno brani di: Mozart, Schubert, Lanzi, Pescetti, Moretti, Guami, Provesi;





Presentazione del libro di Giovanni Battista Rulfi dal titolo "San Giorgio,
itinerario di un restauro – Storia della Parrocchiale di Frabosa Sottana
dalle origini ad oggi".


 
15/04/2013 11:48
Comunicato Stampa concerto dei Trelilu sabato 20 aprile ore 21 al Palasagra di Frabosa Sottana



AVANTI SAVOIA!

di e con i TRELILU

Roberto Beccaria – voce
Roberto Bella – voce e chitarra
Piero Ponzo – clarinetto, voce e qualunquòfoni
Francesco Bertone – contrabbasso, voce e casualofòni



Così i cantori della Terra di Langa invitano il pubblico al loro nuovo esilarante concerto-spettacolo:

“A conclusione del 20° anno di vitalitudine i Trelilu si cementano in una nuova impresa: alluopo durarne altri venti. Ad una bella mira, se qualcuno ne ha a basta, viene a taglio”-Il Maestru Spiegazza”, detto Beca, o anche mac maestru, blagor, picabale e pistin, ma generoso donatore di organo e maestro di cappella. Esso dirige oggigiorno vieppiù corali ed affini, e ha accettato con prontanea e subalpina sollecitudine la ciamata, trattandosi che doveva cantare.

I mitici Lilu vi aspettano al Palasagra di Frabosa Sottana sabato 20 aprile 2013 alle 21!

I Trelilu nascono per scherzo nella primavera del 1992 in terra di Langa, fra Carrù e Piozzo.
Voce, chitarra, clarinetto e contrabbasso più un vasto assortimento di ciarafi, di cianfrusaglie.
Melodie originali, di vario genere popolare, testi alla cui comicità non si può resistere, spontaneità dei personaggi proposti (Lilu, semplici, per l’appunto), fascino del grezzo, voglia di ridersi addosso: questi, e l’uso della lingua piemontese e di italianismi maccheronici sono gli elementi che caratterizzano i Trelilu, sempre a cavallo tra musica e cabaret, in un misto di divertimento tragicomico e surreale.

Reduci da centinaia di spettacoli in teatri, locali e piazze di tutto il Piemonte, richiamano un pubblico sempre più numeroso ed entusiasta.

Ingresso: 10 euro

Prevendita a partire da martedì 9 aprile presso
l’Infopoint Mondolè a Frabosa Sottana 0174/244481- infopoint@mondole.it

 
11/04/2013 22:26
San Giorgio 2013 Frabosa Sottana dieci giorni di eventi dal 20 al 30 aprile per la festa patronale






Programma San Giorgio 2013



Funzioni religiose

Martedi 23 aprile ore 20,30 Santa Messa e funzione in onore del Santo

Domenica 28 aprile ore 10,00 Santa Messa Solenne e processione


Sabato 20 aprile
ore 14,30 Palasagra
Inaugurazione del Palio e inizio giochi
ore 21,00 Palasagra Avanti Savoia! Concerto spettacolo dei Trelilu [ingresso 10 € prevendita Infopoint]

Domenica 21 aprile
ore 14,30 Campetto Confraternita e Palasagra Giochi del Palio

ore 20,30 Parrocchiale di San Giorgio

Concerto di corno e organo a cura dei Maestri Marco Tosello e Manuela Neyret

Presentazione del libro "San Giorgio itinerario di un restauro" a cura di G.B. Rulfi storia della Parrocchiale di Frabosa Sottana dalle origini ai giorni nostri


Lunedi 22 aprile e Mercoledi 24 aprile
ore 20,30 Palestra e Palasagra Giochi del Palio


Giovedi 25 aprile
ore 14,30 e ore 20,30 Campetto Confraternita, Palasagra e Palestra

Giochi del Palio


Venerdi 26 aprile
ore 14,30 Palasagra

Giochi del Palio per i bambini

Ore 20,00 Palasagra
Cena La tradizione a Frabosa: il bollito
...in cucina lo chef Andrea Bertolino

(Vini inclusi 25,00 €, è necessaria la prenotazione entro il 23 aprile all'Infopoint Mondolè 0174 244481)


Sabato 27 aprile
ore 10,00 Confraternita - Apertura della Mostra Numismatica
2000 anni di arte e storia attraverso la nometizzazione italiana (orario 10,00/12,00 e 14,30/17,30)

ore 14,30 Campetto Confraternita Giochi del Palio

ore 21,00 Palasagra

Terra Amata Giovani presenta Antiche Contrade in concerto


Domenica 28 aprile dalle ore 8,00
Mercato dei prodotti tipici /
7^ rassegna zootecnica Fera 'd San Giors
con premiazione dei capi migliori Mostra Numismatica in Confraternita (10,00-18,00)

ore 12,30 Pranzo al Palasagra


ore 14,30 Esibizione degli Sbandieratori del Borgo S.Barbara Alba

Giochi di chiusura del Palio al Palasagra


Martedi 30 aprile
ore 20,00 Palasagra

Cena di fine Palio e premiazioni
 
06/04/2013 22:33
Frabosa Sottana - San Giorgio 2013 - Venerdi 26 aprile ore 20,00 Palasagra: Cena "la tradizione a Frabosa: il Bollito"




Nell'ambito dei festeggiamenti per la festa patronale di San Giorgio, venerdi 26 aprile 2013 ore 20,00 al Palasagra, grande cena dal tema "La tradizione a Frabosa: il Bollito". In cucina lo chef Andrea Bertolino.


Prenotazioni entro il 23 aprile presso l'Infopoint Mondolè 0174.244481 mail: infopoint@mondole.it



Il menù



Aperitivo rustico con Franciacorta Docg

Insalatina primaverile S. Giorgio
Sformato di asparagi con fonduta di Raschera

Tortellini in brodo

Gran bollito misto

(stinco, bianco costato, coda, lingua, cotechino, gallina, testina)

con le sue verdure (patate, carote, zucchini)

e i suoi bagnetti


Bavarese di fragole su passata di pesche gialle



Vini

Lambrusco concerto cantina Medici Ermete di Gaida di Reggio Emilia
Dolcetto Papà Celso 2011 cantina Marziano Abbona di Dogliani
Moscato Cascina Castlet doc

 
05/04/2013 21:11
Prato Nevoso impianti aperti fino al 28 aprile, Artesina fino al 1 maggio



A Prato Nevoso impianti aperti fino al 28 aprile!
Considerate le eccezionali condizioni di innevamento presenti su tutte le piste l’apertura totale degli impianti è confermata fino a domenica 28 aprile,
mentre il notturno rimarrà aperto tutti i martedi e i sabato fino al 27.


CALENDARIO EVENTI:

DOMENICA 7 APRILE : “Apres Ski” nelle baite

DOMENICA 14 APRILE : “Mangiaski Tour” percorso enogastronomico tra le piste e le baite della nostra località sciistica. Prodotti tipici vi seguiranno per una piacevole giornata in compagnia.

DOMENICA 21 APRILE : campionato nazionale maestri di sci e snowboard, specialità trinka-race

SABATO 27 APRILE : “Fan Facebook Day” con big party alla White House.

DOMENICA 28 APRILE : appuntamento con lo "Spring Splash"

info: 0174.334100



A Artesina si scia fino al primo maggio!

Anche quest’anno ad Artesina si scia fino al primo maggio…

Fino al 7 aprile apertura tutti i giorni anche con accesso da Rastello,
poi apertura i weekend 13/14 aprile e 20/21 aprile ski pass a 20 euro (chiuso da Rastello)

(domenica 21 aprile festa dello sci club Artesina con pranzo in piazza aperto a tutti euro 15.00 adulti euro 10.00 bambini con antipasto primo – secondo – dolce e vino e DJ set)

apertura weekend lungo 25 - 26 - 27 - 28 aprile
Ultimo giorno di apertura il primo maggio con polentata gratuita e DJ set alla Turra.

info 0174.242000
 
03/04/2013 11:31
Ritorna domenica 14 aprile come ogni anno il Mangiaski 2013



 


DOMENICA 14 APRILE TORNA COME OGNI ANNO IL MANGIASKI 2013!!!

Percorso eno-gastronomico tra le piste e le baite della nostra località sciistica.
Consigliato a tutti gli amanti della montagna e dello sci che non rinunciano alla buona cucina tradizionale.

Prodotti tipici di qualità vi seguiranno in una piacevole giornata in compagnia.


PROGRAMMA DELLA GIORNATA

-ore 9.00 : Ritrovo e ISCRIZIONI in CONCA
-ore 9.30 : Colazione con prodotti tipici in Conca
-ore 11.00 : “SPUNTONE” con affettati e formaggi tradizionali presso il ristorante RIO 2 e il ristorante SkiGrill
-ore 13.00 : Grigliatona presso le baite del ROSSO e del VERDE
-ore 14.30 : “Cake & Sound” per terminare la giornata presso la baita della White House.

Dolci e musica ci accompagneranno sino al calar del sole

ISCRIZIONE + SKIPASS + GRAMBIULE > 29 EURO

Si prega di confermare la partecipazione per motivi logistici ed organizzativi entro e non oltre le ore 12 di sabato 13 aprile all'indirizzo e-mail:

pratonevosodati@gmail.com

o direttamente sull'evento facebook!

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!

 
28/03/2013 11:25
Comunicato Stampa Laboratorio "Trasmissione della Memoria: riscoprire la nostra cultura per una nuova rinascita della nostra Terra"



Comunicato Stampa

FRABOSA SOTTANA, 26 marzo 2013 Museo della Montagna


Laboratorio "Trasmissione della Memoria: riscoprire la nostra cultura per una nuova rinascita della nostra Terra"



Nell’ambito del progetto Terra Amata Giovani, il Comune di Frabosa Sottana in collaborazione con l'Ufficio Turistico ha organizzato un laboratorio di interscambio generazionale. L'incontro con i giovani si è svolto martedi 26 marzo presso il Museo della Montagna, in frazione Miroglio e poi successivamente nella sala consigliare del Municipio. Ai tanti ragazzi presenti è stato proposto un viaggio immaginario nel passato alla scoperta delle abitudini quotidiane e degli attrezzi di lavoro della civiltà ancestrale della Valle Maudagna. In seguito hanno potuto ascoltare alcune interessanti interviste/testimonianze degli anziani autoctoni espresse in lingua Kyé.

L’iniziativa ha pienamente raggiunto l'obiettivo prefissato, cioè trasmettere ai giovani la memoria orale e i saperi della civiltà ancestrale del Kyé, grazie all'aiuto degli anziani del posto. Tutto ciò nell'intento di recuperare e dare nuova vita all'antica cultura montana ed alle tradizioni della Vallata.

Sotto la photogallery dell'intera manifestazione

clicca qui




 
27/03/2013 21:50
Posticipata l'ottava edizione dello Spring Splash di Prato Nevoso a domenica 28 aprile



L'EVENTO PIU' PAZZO E DIVERTENTE DELL'ANNO RITORNA IL 28 APRILE!!!

Arrivato ormai all'ottava edizione, torna il celeberrimo SPRING SPLASH!!!
Una gara colorita all'insegna del divertimento e dei travestimenti!


Lo scopo è sempre lo stesso... attraversare la piscina d'acqua in fondo alla discesa cercando di non fare troppo SPLASH!!! ;)

Anche quest'anno il tema dell'evento sarà l'atmosfera tropicale, hawaiana... Palme, costumi e drink esotici la faranno da padrona!

 
17/03/2013 18:21
Fabio Cavallo e Raffaella Miravalle vincono la 1^ edizione della Vertical Mondolè




Sotto una fitta nevicata a Rastello si è disputata la gara che ha chiuso il weekend della Tre Rifugi.

«Decisione più saggia non si poteva prendere». Queste le prime parole di Giorgio Colombo coordinatore della Tre Rifugi, dette qualche minuto prima della partenza della Vertical Mondolè. «Ieri abbiamo avuto una giornata di sole bellissima, oggi, come avevano annunciato le previsioni meteo, nevica su tutto il monregalese. Per fortuna che abbiamo invertito le due gare, oggi non abbiamo avuto nessun problema a far correre i partecipanti lungo un tracciato di sola salita, ma far disputare la Tre Rifugi in un percorso alternativo non avrebbe avuto molto significato».
La partenza è stata data alle ore 11 da Rastello a pochi metri della seggiovia. Gli atleti hanno corso sino alla Baita Tura o meglio conosciuta "da Mario" per un dislivello totale di 900 metri, mentre i ragazzi delle categorie Junior e Cadetti si sono fermati alla Baita Barmas, comprendo un dislivello di 600 metri.
Nella categoria Cadetti, il giovane campione del Comitato Fisi Piemonte, Erik Pettavino, ha vinto con il tempo di 34.18 davanti a Raffaele Odasso e a Mattia Dalmasso. Tra gli junior a dominare è stato l'atleta dello sci club Garessio, Filippo Canavese, che ha tagliato il traguardo in 34.39. Sulle sue code Marco Testino e Andrea Fenoglio.
Nella categoria Senior, Fabio Cavallo ha chiuso la propria gara con il tempo di 48.03, alle sue spalle Andrea Basolo con 48.38. Silvio Gastaldi è terzo fermando il cronometro a 53.55.
Nella gara al femminile, la guardaparco e skyrunner Raffaella Miravalle ha vinto con il tempo di 1.00.47 davanti a Sonia Balbis.
Per quanto riguarda le categorie Master, tra le donne ha vinto Silvana Bonaiti mentre Elio Griseri dello sci club Tre Rifugi ha vinto a pari merito (56.24 il tempo) con Sandro Michelis. Michelis sabato mattina aveva tagliato il traguardo della sua 47^ Tre Rifugi. A completare il podio Pierbiagio Rivoira.
Con l'esposizione ufficiale della classifica del Vertical Mondolè va in archivio questa 61^ edizione della Tre Rifugi, il comitato organizzatore ha confermato la volontà di replicare la formula dei due giorni e l'intenzione di programmare una tappa di Coppa del Mondo.
 
16/03/2013 20:51
Assegnati i titoli tricolore Top Class alla 61^ Tre Rifugi





Assegnati i titoli tricolore alla 61^ Tre Rifugi valida anche come prova di Coppa Italia - Trofeo Scarpa. Matteo Eydallin e Damiano Lenzi sono i nuovi Campioni Italiani nella specialità Top Class. In campo femminile c'è la conferma della coppia composta da Gloriana Pellissier ed Elena Nicolini.

La squadra del Centro Sportivo Esercito ha chiuso in 2.24.57, alle loro spalle Michele Boscacci e Davide Galizzi con un ritardo di 1'22''. Completano il podio Filippo Beccari e Pietro Lanfranchi.
Nella classifica femminile la coppia Pellissier-Nicolini, argento iridato ai Mondiali di Pelvoux, ha tagliato il traguardo di Rastello con il tempo di 3.02.07, salgono sul secondo gradino del podio l'atleta di casa e portacolori dello sci club Tre Rifugi, Katia Tomatis e Giulia Botti. Conquistano le terza piazza Raffaella Miravalle e Debora Cardone.
La 61^ edizione della Tre Rifugi ancora una volta ha dato spettacolo, il tracciato di questa storica gara, quando le condizioni in quota lo permettono, è uno dei più belli e tecnici dell'intero arco alpino. Matteo Canova e Sergio Rossi, guide alpine e responsabili del percorso, insieme ai numerosi volontari hanno allestito un tracciato di oltre ventuno chilometri di lunghezza con 2.265 metri di dislivello positivo, diluito in tre salite. Gli atleti partiti alle ore 8 dal Villaggio Ardua a Certosa di Pesio, al termine della prima salita hanno affrontato la spettacolare cresta di San Lorenzo, una lama al confine con il cielo con uno sfondo eccezionale, il Monviso e il Marguareis.
Il quartetto formato da Matteo Eydallin, Damiano Lenzi, Michele Boscacci e Davide Galizzi ha praticamente corso la gara controllandosi a vista, durante la seconda salita Eydallin ha provato ad aumentare il ritmo, ma solamente nell'ultima salita i due alpini hanno preso le redini della competizione e hanno iniziato ad aumentare la frequenza del passo guadagnando subito un vantaggio rassicurante. All'ultimo cambio d'assetto a Cima Durand i futuri Campioni Italiani avevano un margine su Boscacci e Galizzi di poco meno di un minuto.
In campo femminile la gara di Pellissier e Nicolini è stata più tranquilla basata su un ritmo elevato e costante, ma senza avere la preoccupazione di tenere a giusta distanza le inseguitrici più dirette. Le battistrada hanno tagliato il traguardo con il tempo di 3.02.07, mentre la medaglia d'argento è andata alla squadra formata dal Katia Tomatis e Giulia Botti. Sul terzo gradino del podio salgono Raffaella Miravalle e Debora Cardone con il tempo di 3.29.26.
Per quanto riguarda la classifica del Campionato Italiano Master Franco Nicolini e Omar Oprandi vincono il tricolore davanti a Giancarlo Lira e Fulvio Giovannini. In terza posizione giungono Sergio Maritan e Pierbiagio Rivoira.
Ora il Comitato Organizzatore presieduto dal Prof. Sebastiano Teresio Sordo dopo aver ricevuto l'omologazione da parte della ISMF pensa seriamente a chiedere la candidatura per poter portare nel monregalese una tappa di Coppa del Mondo.
 
14/03/2013 11:52
Anticipata a sabato 16 marzo la Tre Rifugi
Anticipata a sabato la Tre Rifugi, domenica la Vertical Mondolè.
Previsioni meteorologiche avverse per la giornata di domenica hanno obbligato la scelta.






Il Comitato Organizzatore, viste le previsioni meteorologiche negative per la giornata di domenica 17 marzo, ha deciso di anticipare alla giornata di sabato 16 marzo la 61^ edizione della "Tre Rifugi", gara internazionale di scialpinismo (ISMF certified race), gara che assegnerà i titoli di Campionato Italiano Top Class e sarà tappa della Coppa Italia SkiAlp - Trofeo Scarpa.

«Per la prima volta – spiega il direttore tecnico Giorgio Colombo - abbiamo struturato un evento basato su una due giorni di gare.
L'idea era scaturita non solo per avvicinare sempre più giovani grazie alla gara 'vertical', ma anche per poter avere la possibilità di invertire le date. Ebbene, tale scelta è da ritenersi ad oggi positiva, visto che numerosi partecipanti avevano già programmato due giorni di permanenza nelle nostre vallate, rendendo possibile l'anticipo al sabato della Tre Rifugi.

Nella giornata di giovedì, dopo numerosi sopralluoghi, verrà definito il tracciato di gara che, con le attuali ottime condizioni di innevamento potrebbero riservare anche qualche 'sfiziosa' novità:

«Per la giornata di domenica – prosegue Colombo – sono previste abbondanti nevicate. La nostra decisione è da ritenersi obbligata, ma l'attuale situazione del manto nevoso potrà offrire agli atleti presenti uno spettacolo unico nel suo genere, con un giusto mix tra tecnica e fisicità.

Nella giornata di domenica si svolgerà la "1a Vertical Mondolè": una manifestazione ideata in maniera tale da renderne possibile l'organizzazione ed il regolare svolgimento anche in condizioni meteorologiche meno positive. I tracciati di gara, infatti, non saranno distanti dalle piste del comprensorio sciistico di Artesina, consentendo non solo agli addetti ai lavori una maggiore agilità nell'attrezzare i percorsi ma anche una maggiore affluenza di pubblico lungo i tracciati di gara grazie alla presenza ravvicinata degli impianti di risalita.

L’evento sarà trasmesso in diretta con modalità streaming sul sito www.trerifugi.com dove si potranno seguire le fasi più importanti con video, commenti e interviste.

Le iscrizioni alle gare monregalesi sono aperte e si chiuderanno venerdì 15 marzo, ore 12.

Novità nel percorso: ecco la salita al Monte Grosso. Confermata l'ascesa sulla spettacolare Cresta di San Lorenzo.

Al termine di una giornata di intenso lavoro in quota, il percorso della 61^ eidizione della Tre Rifugi, gara internazionale di scialpinismo, è stato tracciato ed attrezzato. La neve è l'elemento più interessante dell'edizione 2013, con circa cinquanta centimetri di neve battuta anche nelle zone di partenza (Certosa di Pesio) ed arrivo (Rastello) ad appena 800 metri di altitudine.

Domani la Tre Rifugi, valida come prova di Coppa Italia - Trofeo Scarpa assegnerà i titoli tricolore Top Class.

«Sin dalla partenza dalla Certosa di Pesio – dichiara con soddisfazione Giorgio Colombo, direttore tecnico - gli atleti potranno calpestare un manto nevoso ottimale.
La cresta di San Lorenzo è stata attrezzata dalle nostre squadre ed è pronta ad accogliere i numerosi passaggi in quota. Superata questa prima ascesa, si scenderà in Valle Ellero per tornare a salire verso il Monte Grosso, novità assoluta di questa edizione. La terza vetta di giornata sarà rappresentata dalla Cima Durand, toccata prima della lunga discesa verso l'arrivo di Rastello (Roccaforte Mondovì). Con un dislivello complessivo di 2266 metri ed oltre venti chilometri di lunghezza, la Tre Rifugi saprà regalare emozioni ai contendenti del Titolo Italiano Top Class.

Sotto la guida di Matteo Canova e Sergio Rossi, guide alpine e responsabili del percorso, numerosi volontari del soccorso alpino hanno effettuato le operazioni di tracciatura ed attrezzo dei passaggi più tecnici. Un'esperienza che non viene vissuta come assistenza ma come vera e propria esercitazione dalle circa 50 persone impegnate, oltre ad una decina di tecnici, tre unità cinofile e cinque medici.


Per il link al video
clicca qui.


Ecco nel dettaglio il programma definitivo dell'Evento Tre Rifugi:


61ª TRE RIFUGI – Gara a squadre (di due persone)

Certificata ISMF – Campionato Italiano Top Class – Gara di Coppa Italia

VENERDI 15 marzo 2013

Roccaforte Mondovì - Palazzetto dello Sport
ore 15,00 apertura ufficio gara
ore 18,00 - riunione informativa

SABATO 16 marzo 2013
Certosa di Pesio - Villaggio Ardua
ore 8,00 partenza Rastello di Roccaforte
dalle 11,30 - arrivo Roccaforte Mondovì - Palazzetto dello Sport

ore 15.00 - premiazione

1a VERTICAL MONDOLE' – Gara individuale FISI

DOMENICA 17 marzo 2013- Artesina 1300
ore 10,30 - riunione informativa
ore 11,00 - partenza categoria senior e master
ore 11,10 - partenza categoria junior
ore 11.30 - partenza categoria cadetti Roccaforte Mondovì – Palazzetto dello Sport
ore 14,30 - premiazione


 
11/03/2013 21:11
"Terra Amata Giovani" , appuntamento a Frabosa Sottana il 26 marzo al Museo della Montagna di Miroglio


Nell'ambito del Progetto "Terra Amata Giovani appuntamento martedi 26 marzo 2013 alle ore 14,15 presso il Museo della Montagna di Miroglio (Frabosa Sottana) con il laboratorio di interscambio generazionale per riavvicinare i ragazzi al Kyè dal titolo "Trasmissione della Memoria: riscoprire la nostra cultura per una nuova rinascita della nostra Terra"

Per informazioni: Ufficio Turistico di Frabosa Sottana via IV Novembre (Palazzo Comunale)tel 0174.244481 mail: infopoint@mondole.it

 
10/03/2013 21:11
La pagina dedicata al Progetto "Terra Amata Giovani"



La Provincia di Cuneo, in collaborazione con il Comune di Frabosa Sottana, il Comune di Sanfront e l'Associazione Escolo de Sancto Lucio de Coumboscuro, vuole lanciare con il progetto "Terra Amata: giovani ieri, oggi e domani", una scommessa culturale ed artistica che parte dalle radici ancestrali per sviluppare e far conoscere il mondo giovanile, approfondendo le idee e le aspirazioni delle giovani generazioni.
clicca qui per accedere alla pagina dedicata
 
03/03/2013 13:06
61^ Tre Rifugi 16-17 marzo "innovare nel rispetto della tradizione, incentivando i giovani"



"Innovare nel rispetto della tradizione, incentivando i giovani". Due giorni di gare per avvicinare nuovi appassionati allo scialpinismo.


Si svolgerà nel fine settimana di sabato 16 e domenica 17 marzo 2013 l'Evento Tre Rifugi: una due giorni di gare di scialpinismo sulle vette del Monregalese. La sessantunesima edizione della 'Tre Rifugi', gara internazionale di scialpinismo (ISMF certified race), quest'anno assegnerà i titoli del Campionato Italiano Top Class o lunghe distanze e sarà tappa della Coppa Italia SkiAlp - Trofeo Scarpa. Per la 'Vertical Mondolè', invece, si tratta di un esordio assoluto: il C.O. ha deciso di proporla agli appassionati per poter avvicinare soprattutto i giovani alla disciplina ma, al contempo, lasciando aperta la possibilità di invertire le date delle due manifestazioni.
«La 'Vertical Mondolè' è in calendario nella giornata di sabato – spiega il direttore tecnico Giorgio Colombo – ma potrà slittare alla domenica se le condizioni meteorologiche saranno avverse. Potremo così decidere se anticipare l'evento principale (la 'Tre Rifugi', ndr) visto che la sua realizzazione risulta logisticamente più impegnativa rispetto alla vertical.»
La vertical individuale, infatti, prevede uno sviluppo interamente nella stazione sciistica di Artesina, consentendo una logistica più agevole ed un facile accesso agli spettatori. La gara rispetterà i minimi parametri federali (400 m Cadetti, 500 m Junior e 700 Senior), garantendo la spettacolarità con passaggi tecnici importanti.
«Le guide alpine Matteo Canova e Sergio Rossi – continua Colombo - controllano costantemente la situazione del manto nevoso che, ad oggi, garantisce il regolare svolgimento delle gare. Nelle prossime settimane potremo dare informazioni più dettagliate e precise in merito. Ci auguriamo dunque che Mondovì e le sue vallate possano ospitare per due giorni il maggior numero possibile di atleti, grazie all'inserimento in un circuito di assoluto rilievo nazionale ed internazionale ed alla presenza di campioni che innalzeranno il tasso tecnico e spettacolare della manifestazione.»
Proseguono le iscrizioni alle gare monregalesi (chiusura il 15 marzo alle ore 12): le prime 150 coppie che si registreranno sul sito www.trerifugi.com potranno gareggiare nella grande classica. Il costo distinto dei due eventi sarà di 80 €/coppia (fino alle ore 24 di mercoledì 13 marzo, poi la quota aumenta a 100 €/coppia) per la Tre Rifugi (ISMF certified race), 15 €/individuali per la vertical. Per le squadre che decidessero di iscriversi ad entrambe le competizioni la quota complessiva sarà di 100 € (120 € dopo il 13 marzo).


 
18/02/2013 10:11
10° Edizione "Sciando con le Stelle" sabato 23 febbraio, gara di sci alpinismo in notturna a Pratonevoso



Rinvio gara in notturna “SCIANDO CON LE STELLE”

COMUNICATO
Viste le previsioni meteo sfavorevoli per il fine settimana, si è deciso di posticipare la data della gara di ski alp in notturna “”Sciando con le stelle”” in programma per sabato 23 febbraio a sabato 2 marzo 2013, con gli stessi orari. Ci scusiamo dell’’inconveniente e confidiamo nella vostra comprensione.
Lo staff organizzativo

La gara di sci alpinismo in notturna denominata “Sciando con le Stelle” nata nel 2004 da una felice intuizione dello Sci Club Tre Rifugi anche quest'anno si svolgerà sul percorso che toccherà il Rifugio della Balma. La partenza e l'arrivo saranno nella conca della stazione sciistica di Prato Nevoso nel comprensorio del Mondolèski. Gli atleti non si affronteranno solo sulle due salite e le due discese della pista illuminata come nelle passate edizioni, ma dovranno vedersela con un percorso di 14 km e con un dislivello positivo di 980 mt. Dovranno inoltre affrontare, oltre le salite e le discese su pista, un tratto a piedi di cresta con gli sci fissati allo zaino. Data la caratteristica tecnica della gara, la partecipazione è riservata a squadre composte da due atleti con provata esperienza in questa disciplina. Parallelamente a questa gara in tecnica classica si svolgerà quella in tecnica libera con un percorso esclusivamente sulla pista illuminata.

Per Regolamento – Iscrizioni – Percorso consultare il sito organizzatore
www.trerifugi.it




 
17/02/2013 11:02
Sabato 16 e domenica 17 marzo la 61^ edizione della Tre Rifugi




'61a Tre Rifugi' e '1a Vertical Mondolè': una due giorni di emozioni.
Si aprono le iscrizioni: le prime 150 coppie senior si sfideranno al cospetto del Marguareis e del Mondolé, nuovo appuntamento per i Giovani.


Si svolgerà domenica 17 marzo 2013 la sessantunesima edizione della 'Tre Rifugi', gara internazionale di scialpinismo (ISMF certified race), che non solo assegnerà i titoli del Campionato Italiano Top Class o lunghe distanze ma sarà tappa della Coppa Italia SkiAlp - Trofeo Scarpa. Mondovi rientra dunque anche in un circuito di assoluto rilievo nazionale, richiamando nelle vallate numerosi campioni che innalzeranno il tasso tecnico e lo spettacolo della manifestazione.
Il Comitato Organizzatore, presieduto dal Prof. Sebastiano Teresio Sordo, continua l'opera di rinnovamento della manifestazione che, dopo aver tagliato lo storico traguardo delle sessanta edizioni, guarda al futuro con un forte spirito di incentivazione alla disciplina soprattutto rivolto ai giovani. In questa direzione si legga l'inserimento di un'assoluta novità nel programma della due giorni monregalese.
«L'idea di proporre la 'Vertical Mondolè' il giorno prima dell'evento principale (sabato 16 marzo 2013) – dichiara il direttore tecnico Giorgio Colombo – nasce dalla volontà di accogliere sui nostri favolosi pendii anche i più giovani . Visto che alla Top Class potranno prendere il via 'solo' i nati nel '92 (anche se non avranno ancora compiuto i ventun anni, ndr), è nata l'idea di una gara in grado di ospitare anche atleti delle giovanili (Cadetti e Junior, ndr).
Giovani accanto a senior e master per potersi confrontare con sano spirito agonistico, alla ricerca di esperienze sportive in grado di arricchire il proprio cammino sportivo.
Le iscrizioni alle gare monregalesi apriranno nella giornata di venerdì 15 febbraio (per chiudersi il 15 marzo alle ore 12): le prime 150 coppie che si registreranno sul sito www.trerifugi.com potranno sfidare i pendii del Marguareis nel classico percorso della grande classica. Il costo distinto dei due eventi sarà di 80 €/coppia (fino alle ore 24 di mercoledi 13 marzo, poi la quota aumenta a 100 €/coppia) per la Tre Rifugi (ISMF certified race), 15 €/individuali per la vertical. Per chi decidesse di iscriversi ad entrambe le competizioni la quota individuale complessiva sarà di 50 €/persona € (60 €/persona dopo il 13 marzo).
«L'idea di avere due gare ravvicinate – spiega il Prof. Sordo – nasce dal desiderio di sfruttare al meglio le previsioni meteorologiche. Abbiamo infatti deciso di organizzarci al fine di poter eventualmente anticipare la 'Tre Rifugi' (in calendario nella giornata di domenica, ndr) al sabato slittando alla domenica la Vertical. Ogni decisione in merito verrà presa entro e non oltre mercoledi 13 marzo.»
La 1ª Vertical Mondolè si svolgerà infatti nei pressi della stazione sciistica di Artesina, rendendola logisticamente possibile anche in caso di condizioni meteo avverse.


 
17/02/2013 09:56
Le immagini dell'ottavo Raduno delle Mascotte ad Artesina

Una bellissima giornata di sole ha accolto le numerose Mascotte provenienti da tutta Italia per l'ottava edizione del raduno di Carnevale sulle nevi di Artesina. Il pomeriggio è iniziato con la tradizionale discesa dei bambini mascherati in compagnia dei Maestri di Sci, con premiazione finale alle maschere più belle e caratteristiche. Un numerosissimo pubblico con tanti bambini assiepati ai bordi delle piste per seguirepoi lo slalom delle Mascotte, con grande festa finale sul piazzale Quarti nel Villaggio allestito da Radio Montecarlo e Radio 105.

Sotto le più belle immagini del Raduno
clicca qui


 
17/02/2013 09:50
Le foto del concerto live di Luca Carboni ad Artesina



Sotto le immagini del concerto di Luca Carboni di sabato 16 febbraio ad Artesina

click qui


Radio 105 Network e Radio Montecarlo presentano ad Artesina la 4^ tappa del Music and Sport - Winter Tour 2013 sabato 16 e domenica 17 febbraio.
Attività e manifestazioni sportive, collegamenti radio in diretta dalle nostre piste e musica dal vivo si alterneranno per tutto il week end in compagnia di uno dei network radiofonici nazionali più seguiti da sempre che trasferirà il suo IGLOO VILLAGE sulla neve di Piazzale Quarti!

16/17 febbraio Artesina (CN)

Villaggio sportivo Piazzale Quarti
Attività di animazione a gare sportive a partire dalle 9,30 fino a chiusura impianti
Sito web: www.artesina.it



Dirette Radio
Alle 10.45 e alle 12.10 Dario Desi in diretta con Radio Montecarlo
Dalle 13.00 alle 15.00 Daniele Battaglia e Fabiola in diretta con Radio 105

Radio Montecarlo Live Show
Sabato 16 a partire dalle 15.00: Beatles Tribute - Chantal Saroldi - Luca Carboni
Tra un gruppo e l'altro flash di moda Parah Relax




LUCA CARBONI live ad Artesina sabato 16 febbraio

 
12/02/2013 20:42
Luca Carboni live sabato 16 febbraio ad Artesina nell'ambito di "Music and Sport 2013" organizzato da Radio 105 Network e Radio Montecarlo



Radio 105 Network e Radio Montecarlo presentano ad Artesina la 4^ tappa del Music and Sport - Winter Tour 2013 sabato 16 e domenica 17 febbraio.
Attività e manifestazioni sportive, collegamenti radio in diretta dalle nostre piste e musica dal vivo si alterneranno per tutto il week end in compagnia di uno dei network radiofonici nazionali più seguiti da sempre che trasferirà il suo IGLOO VILLAGE sulla neve di Piazzale Quarti!

16/17 febbraio Artesina (CN)

Villaggio sportivo Piazzale Quarti
Attività di animazione a gare sportive a partire dalle 9,30 fino a chiusura impianti
Sito web: www.artesina.it



Dirette Radio
Alle 10.45 e alle 12.10 Dario Desi in diretta con Radio Montecarlo
Dalle 13.00 alle 15.00 Daniele Battaglia e Fabiola in diretta con Radio 105

Radio Montecarlo Live Show
Sabato 16 a partire dalle 15.00: Beatles Tribute - Chantal Saroldi - Luca Carboni
Tra un gruppo e l'altro flash di moda Parah Relax




LUCA CARBONI live ad Artesina sabato 16 febbraio

 
11/02/2013 21:17
Raduno delle Mascotte ad Artesina rinviato causa neve a sabato 16 febbraio




 

Ciao Bambini, anche quest'anno vi aspetto a Carnevale per il Raduno delle Mascotte. Mi raccomando mascheratevi tutti e fatevi trovare alle 14.00 di sabato 16 febbraio a Piazzale Quarti di Artesina 1400 per la tradizionale discesa in compagnia dei Maestri di Sci e per festeggiare tutti insieme.
Le nostre amiche mascotte,provenienti da tutta Italia, si esibiranno nel tradizionale slalom di Carnevale a partire dalle 15.00...e poi festa, coriandoli e stelle filanti!!!
Ci vediamo ad Artesina!!!
Baciotti rosa dal vostro Pinky

 
10/02/2013 18:28
L'appetito vien...Ciaspolando - Sul sentiero del Monte Moro sabato 16 febbraio 2013



Per salutare il nuovo anno immersi nella natura incontaminata SABATO 16 FEBBRAIO ALLE ORE 16,30 PIAZZALE DEL PREL (PRATONEVOSO)
Venite con noi sul sentiero del Monte Moro. Sarete accompagnati da esperte guide naturalistiche che vi mostreranno le bellezze del paesaggio. L'escursione prevede: cena presso la Baita delle Stelle.
Presentazione su: biologia ed ecologia del lupo da parte del Biologo Mattia Colombo esperto in grandi carnivori.
Rientro in notturna con torce.
Consigliato abbbigliamento sportivo invernale.
Adulti € 35.00 (ciaspole escluse) Bimbi € 25.00
Informazioni e prenotazioni entro 15 febbraio presso l'Infopoint Mondolè Prato Nevoso Piazzale Dodero 10, Frabosa Sottana(CN)infopoint.pratonevoso@mondole.it tel. 0174.334133







 
04/02/2013 21:02
Miroglio celebrata solennemente domenica 3 febbraio la festa patronale di San Biagio

Una splendida giornata di sole, nonostante la temperatura rigida e la neve ancora copiosa che imbianca tutta la Valle Maudagna, ha accolto i numerosi residenti e gli ospiti di Miroglio domenica 3 febbraio per l'annuale festa dedicata a San Biagio, titolare della Parrocchiale del borgo.
Addobbata a festa la Parrocchiale, facevano bella mostra di loro anche le foto partecipanti all’iniziativa dei “Presepi in casa 2012” (iniziativa portata avanti da parecchi anni dall'Associazione San Biagio)  realizzati dalle famiglie nel periodo natalizio, inserite in appositi pannelli sistemati davanti alle balaustre dell’altare.
La Santa Messa, animata in modo esemplare dalla Cantoria di Peveragno, è stata officiata dal Reverendo Parroco, Don Franco Giuli, che, come ogni anno, con parole semplici ma molto efficaci e dense di significato, dopo aver commentato le letture Sacre, ha ricordato le motivazioni ed il fine di questa particolare celebrazione, giunta al suo undicesimo anno consecutivo.
A seguire è stato effettuato il rito della benedizione della gola che ha visto la partecipazione di tutti i presenti ed ai quali è stata data l’opportunità di ritirare la oramai consueta immagine ricordo.

Subito dopo la Santa Messa è stata offerta a tutti i presenti sul sagrato della chiesa cioccolata calda e doni della ditta Ferrero.

Il “Ristorante delle Alpi” ha quindi subito “l’assalto” dei numerosi presenti che, fraternamente ed in allegria, hanno consumato il pranzo, complimentandosi tutti per l’apprezzato menù, predisposto con la tradizionale attenzione, dallo chef Roberto Ponzo.


Nel corso del pasto,  sono stati attribuiti il "Sanbiagino d'oro"  e il "Riccio d'oro".
il primo, che viene assegnato come ogni anno a persona che si è sempre distinta nel campo della carità cristiana e adoperata per la cura della chiesa, è andato a Salvina Ponzo, mirogliese doc, titolare per molti anni dell'Albergo del Sole; il secondo che solitamente viene consegnato in ottobre nel corso della "Giornata del Ringraziamento" (rinviato per motivi tecnici) è stato conferito al Canonico Mario Rizzo, titolare della Parrocchia di San Giorgio a Frabosa Sottana.











 
28/01/2013 08:49
Miroglio domenica 3 febbraio i festeggiamenti per il patrono San Biagio



Domenica 3 febbraio, la Comunità di Miroglio ricorderà Biagio, il santo titolare della sua Parrocchiale.
Lo farà con la celebrazione della santa Messa solenne delle ore 10, officiata dal Reverendo Parroco, nel corso della quale la locale cantoria animerà la liturgia ed al cui termine seguirà la tradizionale benedizione della gola contro ogni male della stessa, impartita utilizzando le candele benedette nel giorno della festa della Presentazione del Signore, detta anche candelora, simbolo di Cristo luce del mondo.
Dopo la santa Messa, alle ore 11 davanti alla chiesa vi sarà la distribuzione gratuita della cioccolata calda, e a seguire l'omaggio a tutti i presenti di prodotti dolciari della ditta Ferrero.
Come di consueto le balaustre dell’altare ospiteranno i pannelli con le immagini fotografiche raffiguranti i numerosi “Presepi in casa 2012” che, nel periodo natalizio, allestiti da residenti e villeggianti invernali, hanno aderito all’invito dell’Associazione San Biagio che, dal momento della sua nascita, nel 2007, ne promuove lo svolgimento.




Alle ore 12 gli intervenuti si ritroveranno tutti insieme al ristorante “Albergo delle Alpi” dove verrà consumato il pranzo sociale (prenotazioni al numero 0174 244066).
Al termine del pranzo seguiranno due momenti celebrativi molto attesi: la consegna del "Riccio d'oro al Parroco della Chiesa di San Giorgio di Frabosa Sottana Don Mario Rizzo e del “Sanbiagino d’oro” a persona che nell’anno appena concluso si è particolarmente distinta per il bene della Comunità e dell’intera Valle.


IL MENU' DEL PRANZO DI SAN BIAGIO (€uro 15,00)





"Ristorante delle Alpi" Miroglio
(prenotazione 0174.244066 / 244043)



Lardo salame e torta di patate
Capu net di verza
Cotechino con fonduta di raschera

Ravioli di riso e cavoli nella tradizione di San Biagio

Lonza con castagne e semolino dolce

Dolce al cucchiaio
Bugie di carnevale

Vini: cortese di Acqui e Dolcetto di Dogliani

 
27/01/2013 09:32
Inaugurata la nuova Biblioteca comunale di Frabosa Sottana




E' stata inaugurata sabato 26 gennaio la Biblioteca comunale di Frabosa Sottana. Alla cerimonia che ha visto la presenza di un numeroso pubblico, (non sono mancati i ragazzi della scuola primaria) ha preso parte il Sindaco Giovanni Comino, assieme al Parroco di Frabosa Sottana Don Rizzo che ha impartito la benedizione dei locali. Dopo un breve discorso all'esterno dell'edificio, il Sindaco ha provveduto allo scoprimento della targa ed al taglio del nastro. Un servizio che finora mancava al paese della Valle Maudagna, istituito grazie all'Associazione Culturale "I Mondaj" e al Comune di Frabosa Sottana. La Biblioteca ha trovato posto nei locali dell'ex Asilo infantile, in via Piave 1, ingresso sul retro del palazzo Comunale.
Come ha sottolineato il Presidente dell'Associazione "I Mondaj" Corrado Bruno, i volontari lavorano da oltre un anno al progetto di realizzazione della biblioteca, dapprima per la sistemazione dei locali, poi grazie anche al contributo di alcune banche e alle donazioni di frabosani, sono cominciati ad arrivare i libri che attualmente sono più di mille (si conta a pieno regime di avere a disposizione oltre duemila volumi).
La Biblioteca rimarrà aperta due giorni alla settimana (ancora da definire i giorni e gli orari). Presumibilmente l'apertura avverrà a fine febbraio, dopo il lavoro di catalogazione dei libri, già ora sono suddivisi per temi all'interno degli scaffali. Vi sarà una sinergia con la Biblioteca di Mondovì, per consentire l'arrivo di libri che non sono presenti in forma di prestito. I locali della nuova Biblioteca saranno utilizzati anche per incontri culturali, presentazione di libri, sfruttando anche i locali della vicina Confraternita.


Nella sezione immagini fotogallery dell'inaugurazione della Biblioteca comunale dal titolo "Inaugurazione biblioteca"

CLICCA QUI
















 
17/01/2013 21:16
"Bràulio Vertical Tour 2013" - a Prato Nevoso (26-27 gennaio) tempo di rivincite



COMUNICATO STAMPA


Bràulio Vertical Tour "2013’, a Prato Nevoso tempo di rivincite

Il primo Contest stagionale del "Bràulio Vertical Tour 2013" , unico circuito di snowboard e freestyle sul territorio italiano, ha incoronato il bolzanino Andreas Bacher tra i freeskiers e il valtellinese Nicola Dioli tra le tavole. Ma domenica prossima sulle nevi cuneesi di Prato Nevoso, una delle prime culle della disciplina in Piemonte, sarà già tempo di rivincite importanti ancora con un Contest di Slopestyle in uno degli Snowpark più belli ed attrezzati di tutto il NordOvest, quello guidato da Gianluca Gherry Garberoglio.

E se da una parte non mancheranno i fenomeni dello snowboard e freestyle, alcuni dei quali ormai in pianta stabile inseriti nella squadra azzurra di Freeski che punta sui prossimi Mondiali e sulle Olimpiadi di Sochi 2014, ma anche gli atleti di casa del Team Hostile dall’altra sarà una vera festa per gli appassionati e il pubblico grazie a tutto quello che il Bràulio Vertical Tour, giunto alla sua sesta edizione, sa dare. Il circuito creato dalla torinese Event’s Way, ha avuto il merito di essere precursore in questo genere di manifestazioni e oggi vuol andare oltre, come recita il suo nuovo slogan, ‘Above the Limits’.

Prima e anche successivamente ci saranno diverse occasioni per divertirsi e far festa. Anzitutto per merito dei numerosi partner che accompagnano l’avventura del ‘Bràulio Vertical Tour’ a cominciare dall’Amaro Bràulio che oltre ad essere title sponsor è presente praticamente dappertutto. Lo sarà nel parterre con il suo enorme stand nel Villaggio in Zona Conca, proprio all’ingresso di Prato Nevoso, che lo farà provare sia in versione punch, ossia caldo e con una scorzetta di arancia, che ghiacciato; lo sarà anche nei rifugi, portato in giro per degustazioni doc dalle ‘bràuline’, le hostess ormai riconoscibilissime per il loro look e la loro simpatia. E così anche per la ‘Bràulio Vertical Night’, serata tra buona musica e ottime degustazioni che per l’occasione sarà ospitata sabato 16 allo SnowFever di Prato Nevoso (Località Stalle Lunghe) a partire dalle 23.00.

Accanto all’Amaro Bràulio troveremo vecchi e nuovi amici del Tour. Come due new entry che già nella prima tappa sono state apprezzatissime, ossia Latte Candia ed Entremont, prodotti ormai entrati a fare parte dell’immaginario collettivo del pubblico. Da una parte la possibilità di un buon latte caldo, dall’altra nelle ore che solitamente sono quelle del pranzo l’occasione di una deliziosa ‘raclette’, per molti una piacevole novità, accompagnata dai classici salumi Beretta e dai croccanti prodotti Panmonviso.




Tra i prtner perché sarà presente anche Nesquik che ne approfitterà per proporre la nuova linea di bevande Ready to Drink, ma non mancheranno gusti diversi come quelli della Birra del Vertical Tour e dei gustosi snack Grok. E ancora sarà presente Rìcola che insieme alla possibilità di assaggiare le sue tisane alle erbe rilassanti e dissetanti offrirà l’occasione di una foto insolita nel cartonato che raffigura i mitici testimonial della ‘sauna finlandese’. E così sarà anche per Nikon che per lanciare le sue avveniristiche fotocamere Coolpix S3, dedicate espressamente ad un pubblico giovanile, permetterà a tutti i bambini di tornare a casa con un un’immagine particolare e unica.

Inoltre gli appassionati di sport invernali potranno dedicarsi a prove tecniche gratuite con le tavole Hostile e gli sci Scott, due marchi che ormai sono radicatissimi in Italia. A Prato Nevoso ci saranno anche Citroën, auto ufficiale del Tour con C4 Aircross, e si potranno vedere ‘sul campo’ i prodotti West Scout e Lumberjack, aziende che vestono anche tutto lo staff del ‘Bràulio Vertical Tour . Ricordiamo inoltre che media partner ufficiale per tutta l’edizione sarà il quotidiano Tuttosport e da quest’anno al fianco degli organizzatori c’è anche Neveitalia http://www.neveitalia.it, il portale preferito da tutti gli amanti della montagna.

LE DATE DEL TOUR

26-27 Gennaio 2013 Prato Nevoso (Cn) Contest
02-03 Febbraio 2013 Ovindoli (Aq) Demo Rail
09-10 Febbraio 2013 Sestrière (To) Contest Slopestyle
16-17 Febbraio 2013 Madesimo (So) Demo Jump
23-24 Febbraio 2013 Alleghe (Bl) Demo Jump
02-03 Marzo 2013 S. Martino di Castrozza (Tn) Demo
09-10 Marzo 2013 Bormio (So) Contest Jump
13-14 Marzo 2013 Livigno (So) Contest Finale
16-17 Marzo 2013 Passo del Tonale (Tn)


Ufficio Stampa "BRÀULIO VERTICAL TOUR 2013"
Federico Danesi
 
16/01/2013 06:10
Frabosa Sottana - Sabato 26 gennaio alle ore 11 inaugurazione nuova Biblioteca Comunale







Il Comune di Frabosa Sottana in collaborazione con l’Associazione Culturale “I Mondaj” inaugura sabato 26 gennaio 2013 alle ore 11,00 la nuova Biblioteca Comunale situata in via Piave nr 1 (Palazzo Municipale, ingresso sul retro).

Frabosa Sottana 16 gennaio 2013

 
13/01/2013 22:33
L'appetito vien....Ciaspolando - Sabato 19 gennaio



Per salutare il nuovo anno immersi nella natura incontaminata
SABATO 19 GENNAIO ALLE ORE 16,30 PIAZZALE DEL PREL (PRATONEVOSO)
Venite con noi sul sentiero del Monte Moro. Sarete accompagnati da esperte guide naturalistiche che vi mostreranno le bellezze del paesaggio.
L'escursione prevede: cena presso la Baita delle Stelle.
Presentazione su: biologia ed ecologia del lupo da parte del Biologo Mattia Colombo esperto in grandi carnivori.
Rientro in notturna con torce.

Consigliato abbbigliamento sportivo invernale.
Adulti € 35.00 (ciaspole escluse) Bimbi € 25.00
Informazioni e prenotazioni entro 18 gennaio
presso l'Infopoint Mondolè Prato Nevoso Piazzale Dodero 10, Frabosa Sottana(CN)
infopoint.pratonevoso@mondole.it tel. 0174.334133


 
10/01/2013 17:53
Trasmissione televisiva "La Scia Bianca" dedicata al Mondolè disponibile on-line




E' disponibile on line su youtube il video della puntata del programma "La Scia Bianca" andato in onda sabato 29 dicembre 2012 su GOLD TV Italia relativa al Mondolè Ski e a Frabosa Sottana. La puntata è stata realizzata a Frabosa Sottana, Artesina e Prato Nevoso nei giorni 6-7-8 dicembre 2012. La trasmissione è realizzata sotto forma di reality con il coinvolgimento di operatori e persone del luogo. La conduttrice (Adele Di Benedetto) infatti, veste i panni di una turista e presenta al telespettatore la località indicandone tutte le caratteristiche tipiche della vacanza, senza dimenticare di esaltarne le bellezze naturalistiche, gastronomiche, sportive, tradizionali e culturali, con un occhio attento ai costi.

Clicca sotto per visualizzare la puntata dedicata al Mondolè

http://www.youtube.com/watch?v=KBNC1JDsyyU&list=UUxRoG4S4p2urMB9UMJH4g1Q&index=1
 
05/01/2013 19:13
L'appetito vien...ciaspolando - Sabato 12 gennaio



Per salutare il nuovo anno immersi nella natura incontaminata
SABATO 12 GENNAIO ALLE ORE 16,30 PIAZZALE DEL PREL (PRATONEVOSO)

Venite con noi sul sentiero del Monte Moro. Sarete accompagnati da esperte guide naturalistiche che vi mostreranno le bellezze del paesaggio.
L'escursione prevede: aperitivo presso la Baita delle Stelle.
Presentazione su: biologia ed ecologia del lupo da parte del Biologo Mattia Colombo esperto in grandi carnivori.
Rientro in notturna con torce.

Consigliato abbbigliamento sportivo invernale.
Adulti € 25.00 (ciaspole escluse) Bimbi € 15.00
Informazioni e prenotazioni entro 11 gennaio
presso l'Infopoint Mondolè Prato Nevoso Piazzale Dodero 10, Frabosa Sottana(CN)
infopoint.pratonevoso@mondole.it tel. 0174.334133
 
05/01/2013 12:36
Il servizio navetta Frabosa Sottana-Artesina-Pratonevoso in vigore dal 7 gennaio al 28 febbraio 2013


CLICCA SULL'ORARIO COL MOUSE PER INGRANDIRLO
 
26/12/2012 09:21
Capodanno in Conca a Pratonevoso



Ritorna come ogni anno il Capodanno in Conca a Pratonevoso per trascorrere in allegria la notte più lunga dell'anno. Sotto il programma:


ORE 18.00 fiaccolata

ORE 21.30 happy music e animazione

ORE 24.00 spettacolo pirotecnico "Light on snow"


countdown to 2013

ALL NIGHT DISCO IN CONCA

Vocal&music show Andrea Caponnetto e Luca Bottero (TRS radio)
Special guest in consolle BFLY Club

 
18/12/2012 11:57
Frabosa Sottana - Concerto di Natale lunedi 24 dicembre ore 21 nella Chiesa Parrocchiale di S. Giorgio con il Coro Voces Nocturnae

 





 Il coro giovanile Voces Nocturnae è nato a Cuneo nell'autunno del 1997. Il suo direttore Aldo Sacco è docente presso il Conservatorio di Cuneo e i coristi che ne fanno attualmente parte sono tutti musicisti, allievi del conservatorio e amici appassionati di musica. Il suo vario repertorio presenta canti delle più diverse tradizioni popolari e brani di musica sacra che portano la firma di compositori come Liszt, Schubert, Palestrina. Ha al suo attivo molte esibizioni nel territorio piemontese, la partecipazione al Festival Internazionale Isola del Sole di Grado del 2000 come unico coro italiano presente e il primo posto nelle categorie polifonia classica e canti popolari non piemontesi al Concorso Regionale Piemontese di Alba del 2005. Nel 2008 ha collaborato col gruppo Abnoba incidendo per l'album Abnormal una versione inedita del canto popolare bovesano Barbunota. Nel 2009 ha partecipato alle lezioni di Metodo Funzionale della Voce della docente Chizuko Yoshida. Dal 2009 partecipa alla rassegna Incontri Corali organizzata dalla Corale di Sommariva Bosco. Nel 2012 ha partecipato al Festival internazionale Europa Cantat a Torino.



A seguire ore 22,00 Santa Messa

 
17/12/2012 19:33
Ritorna la magia del presepe nella Grotta del Caudano



Come ogni Natale ritorna il presepe in grotta. Nella grotta del Caudano, nella frazione di Miroglio (Frabosa Sottana) presepe classico con statuine di dimensione variabile tra i 30 e i 45cm: luci colorate e sottofondo di musica natalizia. Percorso illuminato con visita guidata della durata di 60-70 minuti. Temperatura interna 10°C.
Le grotte rimarranno aperte tutti i giorni dal 26 dicembre al 6 gennaio 2013. Ingressi alle ore 11,00, 15,00 e 16,30
Info: tel.339.5928256.
 
17/12/2012 19:28
Ritorna il Bus Navetta Frabosa Sottana-Artesina-Prato Nevoso dal 17 dicembre al 6 gennaio

Ritorna in occasione delle festività natalizie il Bus Navetta che collega Frabosa Sottana ad Artesina e Prato Nevoso (la tratta Frabosa Sottana Stazione di Mondovì è coperta dal servizio ATIBUS). Cliccando sotto l'orario completo.


http://frabosasottanaonline.blogspot.it/2012/12/servizio-bus-navetta-frabosa-sottana.html
 
11/12/2012 22:01
Frabosa Sottana - Ritorna il Presepe Vivente di Pianvignale, il 24 e 29 dicembre e il 5 gennaio




La popolazione di Pianvignale, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Frabosa Sottana sta preparando l'ormai tradizionale Presepe Vivente. Una ventina di abili artigiani e volontari del posto sta lavorando ormai dall’inizio di novembre per predisporre tutte le capanne, le casette, i forni e quant’altro. Nella splendida cornice naturale dell'antico borgo rivivranno antiche fonderie, mulini, botteghe di fabbri, falegnami, orafi, ciabattini, vinai e panettieri, pastori e ricamatrici, maghi e pastaie ..... Alla luce delle torce, riscaldati dal fuoco dei bracieri,i visitatori si muoveranno tra la magnifica reggia di Erode ed il borgo gustando vin brulé e caldarroste, polenta e miele, caffè e cioccolata calda, pane appena sfornato, formaggio e, dulcis in fundo, le immancabili frittelle di mele. I più piccoli potranno ammirare le pecore, gli asini e tutti gli altri animali che un tempo erano allevati nei nostri paesi, potranno incontrare i legionari romani e, camminando guidati dalla stella cometa, raggiungere la capanna dove, tra il bue e l'asinello, nell'umile mangiatoia, nasce il Bambin Gesù. Come sempre non mancheranno animazioni e momenti di spettacolo di grande interesse per tutti. Sono circa 180 i figuranti che in costume dell’antica Palestina animeranno le tre serate.
Un comodo parcheggio servito da bus navetta consentirà ai visitatori un comodo accesso al luogo della Sacra rappresentazione. L'appuntamento è per lunedi 24 e sabato 29 dicembre alle ore 21 e per sabato 5 gennaio alla stessa ora con l'arrivo dei Re Magi a cavallo con la loro corte.
Info presso l' ufficio turistico di Frabosa Sottana tel . 0174244481.
















IL PRESEPE VIVENTE DI PIANVIGNALE

E’ in una delle frazioni del comune di Frabosa Sottana, Pianvignale, che si svolge una delle manifestazioni più importanti dell’inverno frabosano: il presepe vivente. Esso rappresenta infatti il punto di incontro tra il turismo della neve e la popolazione locale. Sono circa 3500 in media i visitatori nelle tre serate ed è una importantissima occasione per far conoscere ed apprezzare ai turistl la basse valle con i prodotti tipici della sua agricoltura: le mele e le castagne, il formaggio, il pane, il burro ed il miele, la polenta. La riproposizione dei mestieri di un tempo ha lo scopo di ricercare e mantenere in vita mestieri e abilità dimenticate che sono state parte fondamentale del nostro percorso storico e quindi del nostro essere di oggi. Riproporre il modo di vivere della gente di montagna dove ogni cosa era frutto di fatica e di impegno, dove l’arte si tramandava da padre a figlio, in un mondo più povero ma più solidale dove il necessario bastava, ci porta molto vicino alla semplicità ed al mistero della grotta di Betlemme.




E’ una storia lunga quella del presepe vivente di Pianvignale; comincia infatti nei primi anni ’80 quando su iniziativa di Suor Ivana, animatrice instancabile dell’asilo e della vita parrocchiale, i pianvignalesi dettero vita ala prima edizione. Gli anni passano ed il presepe, dopo una interruzione di alcuni anni viene ripreso nel 2003, questa volta con lo stimolo della Pro Loco, pur rimanendo, come da sempre, frutto della collaborazione e soprattutto del lavoro della gente di Pianvignale.
Grande lo sforzo organizzativo che impegna la Pro Loco di Frabosa Sottana e gli abitanti di Pianvignale per un paio di mesi nell’imminenza del Natale. Vengono allestite infatti più di 45 postazioni dove vengono rappresentati una cinquantina di mestieri antichi, dallo scalpellino al fonditore, dal panettiere alla ricamatrice al maniscalco e poi il mulino, il seccatoio per le castagne, la reggia di Erode, dei Magi e dei soldati romani, Sono una trentina gli animali tra pecore, capre, asini, mucche e cavalli che vengono ogni volta trasportati sulla scena del presepe per la gioia e la curiosità dei bambini sempre numerosissimi ed interessati.



















Ma adesso si spengono le luci sulla collina di Pianvignale, intorno alla Chiesa, nell’antico borgo al chiarore delle fiaccole e dei bracieri, prendono vita le figure del presepe vivente. Ecco la cometa che guida i pastori alla capanna dove il bue e l’asinello riscaldano il Bambin Gesù e sulla strada verso la capanna cento e più personaggi ci incuriosiscono facendoci vedere come un tempo si intrecciavano le ceste, come si macinava la farina e si cuoceva il pane, come si fondeva e si batteva il ferro, come si faceva il bucato… incontriamo Erode e la sua corte di giocolieri e ancelle, i centurioni romani, artisti e mendicanti, pastori e boscaioli…e la magia del Natale si rinnova ogni volta.
Pianvignale è a pochi km da Mondovi e da Cuneo, sulla strada che porta alle stazioni sciistiche del comprensorio del Mondolè ed p dotato di un comodo parcheggio servito da bus navetta che consentirà ai visitatori un comodo accesso al luogo della rappresentazione. L’appuntamento è per lunedi 24 e sabato 29 dicembre alle ore 21 e per sabato 5 gennaio alla stessa ora con l’arrivo dei Re Magi a cavallo con la loro corte.
Info presso l’Ufficio Turistico Infopoint di Frabosa Sottana 0174 244481
 
02/12/2012 21:30
Museo della Montagna di Miroglio - Inaugurate sabato 1 dicembre le nuove sale al piano interrato dedicate all'esposizione di preziosi ricordi del passato frabosano


Inaugurazione nuove sale del Museo
Il taglio del nastro (Ph frabosasottana.com)


Sabato 1 dicembre si è tenuta la cerimonia di inaugurazione delle nuove sale del Museo della Montagna di Miroglio accolte nel piano interrato dell'ex scuola della frazione alla presenza di numerose autorità civili e militari, residenti di Frabosa Sottana e persone venute dal Piemonte e dalla vicina Liguria. Sono stati aggiunti come ha sottolineato il Sindaco Giovanni Comino altri oggetti di una volta e sono stati  distribuiti in maniera diversa parecchi oggetti per dare  un aspetto più razionale al museo. In particolare si tratta dell'aggiunta di fotografie che ricordano gli alpini Ponzo, Bertolino e Bodrone. Quest'ultimo era stato insignito della medaglia d'oro al valor militare. Altri pannelli raccolgono foto del carabinieri partigiano Giuseppe Comino (padre del Sindaco di Frabosa Sottana), alcuni partigiani di Miroglio e l'impresa avvenuta nella Grotta del Caudano da parte di alcuni speleogogi piemontesi che vissero 60 anni fa per 700 ore ininterrotte all'interno della cavità (della quale si celebrò lo scorso anno l'annviversario al Palasagra). Come ha sottolineato il Sindaco, l'allestimento non è completo, il museo è sempre disponibile ad accogliere le testimonianze che riguardano altri frabosani che si sono distinti nei diversi campi della vita.
Il Museo della Montagna e della sua gente, fu allestito nell'autunno del 2005 ad opera di alcuni appassionati tra i quali l'attuale Sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino e Stefano Odepemko che con certosino lavoro hanno restaurato e catalogato ogni oggetto presente. Nelle sei stanze al primo piano si trovano ambientazioni casalinghe, di lavoro, con indumenti, suppellettili, oltre 600 attrezzi agricoli ed altri oggetti vari, risalenti alla prima metà del novecento. La dotazione del museo cresce costantemente grazie alle donazioni dei visitatori che spesso ritrovano vecchi oggetti in casa e trovano utile collocarli all'interno del museo. L'ampliamento del Museo, rappresenta ulteriormente un utile strumento  per conoscere le tradizioni e la cultura del mondo della montagna da parte delle giovani generazioni.

COMUNICATO DELL'ASSOCIAZIONE S.BIAGIO E M.V. DI MIROGLIO

Cerimonia di inaugurazione della parte di museo dedicata al ricordo del periodo bellico.

La narrazione del ricordo, attraverso oggetti ed immagini, è il messaggio di continuità che la storia e le vicende umane, sociali e culturali, ci trasmettono per farci riflettere che ciò che compiamo non è mai occasionale, perché frutto della nostra volontà, del nostro agire, del nostro essere. La significativa ed importante circostanza che stiamo vivendo ne è la conferma: si è qui per ricordare e, partendo dal ricordo, ci si proietta nel futuro.
Quale migliore simbiosi logistica poteva essere pensata se non quella di legare la storia – anche di ciascuno di noi – testimoniata dal ricordo racchiuso nelle due sale principali di questo ambiente scolastico in disuso recuperato alla vita, e la sala di ingresso affidata dal Comune – che qui doverosamente e pubblicamente viene ringraziato per la cortese e generosa disponibilità – all’Associazione San Biago e Maria Vergine costituitasi in Miroglio nel maggio del 2007, che ha nei suoi fini statutari anche quello del recupero culturale, artistico, sociale e della tradizione dei luoghi.
Fare memoria non è solamente “mostrare” agli altri, è rendere vivo il ricordo, per la continuità del patrimonio che i nostri avi ci hanno lasciato, spesso non senza dolore e sofferenza, ma sempre con la gioia di poter dare a chi sarebbe venuto dopo, ai figli, ai nipoti, qualche cosa di meglio di quello da loro vissuto.
Pur nelle difficoltà odierne, questa è la testimonianza, queste sono le radici, questo è il vissuto. L’Associazione, con discrezione ed umiltà si impegna a fare in modo – auspicando di riuscirci, anche e soprattutto con la collaborazione di tutti i Valligiani – che ciò che questi ambienti rappresentano per la Comunità, si perpetui nel tempo e sempre più si radichi nelle nuove generazioni.
Rinnovo i ringraziamenti al Comune e li personalizzo al Signor Sindaco, ai Signori Amministratori, ai Signori Consiglieri, perché quest’opera che viene oggi consegnata alla popolazione, è di tutti e tutti dobbiamo esserne grati ed assicurare che la coltiveremo con impegno e dedizione.

Alberto Verardo Presidente Associazione San Biagio e Maria Vergine a nome proprio, del Consiglio e dei Soci.



Il discorso del Sindaco Giovanni Comino
(Photo frabosasottana.com)




Particolare delle nuove sale del Museo (Photo S.O.)




Cimeli e foto di Giuseppe Comino(Photo S.O.)




Photo S.O.




Cimeli del passato (Photo S.O.)
>



Il pannello dedicato all'alpino Giuseppe Ponzo (Photo S.O.)




Il pannello dedicato alla spedizione "700 ore in grotta"
(Photo frabosasottana.com)




Imbottigliatrice (Photo frabosasottana.com)



Il pannello dedicato all'Alpino Pietro Bertolino (Ph. S.O.)




Particolari di spine e rubinetti per botti
(Photo frabosasottana.com)
 
02/12/2012 21:18
Consegnato il piastrino dell'Alpino Pietro Bertolino ai famigliari nella sala consigliare del Municipio di Frabosa Sottana






Nel corso di una cerimonia tenutasi sabato 1 dicembre nella sala consigliare del Comune di Frabosa Sottana, al cospetto di numerose autorità civili e militari, oltre ad un numeroso pubblico, il Sindaco Giovanni Comino ha consegnato ai famigliari di Bertolino Pietro il piastrino che ere appartenuto all'alpino caduto in Russia nella Seconda Guerra Mondiale. L'Alpino Pietro Bertolino nacque a Frabosa Sottana il 2 dicembfre 1919 e morì il 31 gennaio 1943. Il piastrino è stato recentemente consegnato da un cittadino russo ad un italiano menbro dell'Ass. Nazionale Alpini di Abbiategrasso che ha contattato il Comune di Frabosa Sottana per la restituzione alla famiglia.
 
30/11/2012 08:55
Gli orari degli Infopoint Mondolè per l'inverno 2012/2013





Di seguito gli orari di apertura degli Uffici Turistici Infopoint Mondolè di Frabosa Sottana, Frabosa Soprana e Prato Nevoso per l'inverno 2012/13.

INFOPOINT MONDOLE' FRABOSA SOTTANA

Via IV Novembre 12 (piano terra Municipio)- Frabosa Sottana
Aperto tutti i giorni con orario 9-12 e 15-18. Chiuso domenica pomeriggio, lunedi pomeriggio e giovedi tutto il giorno.
Per contatti tel. 0174-244481 mail: infopoint@mondole.it


INFOPOINT MONDOLE' FRABOSA SOPRANA

Piazza del Municipio - Frabosa Soprana.
Aperto tutti i giorni con orario 10-12 e 16,30-18,30. Sabato e domenica mattina apertura ore 9. Chiuso il martedi.
Per contatti: tel. 0174-244010 mail: infopoint.soprana@mondole.it


INFOPOINT MONDOLE' PRATO NEVOSO

Piazzale Dodero - Prato Nevoso.
Aperto con orario 9 -12 e 15,30-18,30 chiuso il mercoledi.
Per contatti tel. 0174-334133 mail: infopoint.pratonevoso@mondole.it

dal 25 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013 gli Infopoint sono aperti tutti i giorni.
 
29/11/2012 20:46
Presentata a Frabosa Sottana l'Associazione "Discesaliberi"

Martedì 27 novembre 2012 presso la Sala Comunale di Frabosa Sottana si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’associazione DiscesaLiberi ASD.
Alla presentazione, insieme a Lorenzo Repetto Presidente ed a Simona Bonavita Responsabile Tecnico dell’associazione DiscesaLiberi hanno partecipato il Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici Tiziana Nasi, il sindaco di Frabosa Sottana Giovanni Comino, l’assessore al turismo della Provincia di Cuneo Pietro Blengini e il Sindaco di Mondovì Stefano Viglione (già atleta nazionale nella categoria Sitting) e l’atleta nazionale di Parasnowboard Matteo Conterno punto di forza di DiscesaLiberi.
Tutti hanno sottolineato l’importanza di un’iniziativa che ha come scopo quello di portare sulla neve ed in modo particolare sulle piste da sci i disabili. Due gli obiettivi dell’associazione DiscesaLiberi ASD: in primo luogo far provare a tutti le emozioni che la montagna può dare, e soprattutto dimostrare a coloro che la ritengono un “ambiente ostile”, che tutti possono sciare, indipendentemente dal tipo di disabilità; in secondo luogo sostenere coloro che hanno un forte spirito agonistico e quindi vogliono provare le soddisfazioni della competizione. “Un atleta disabile si considera semplicemente un atleta” ha dichiarato il Sindaco di Mondovì Stafano Viglione, già Campione Italiano nella categoria sitting “e quindi si impegna con costanza e sacrificio per ottenere i risultati che desidera”
Lo sport e la montagna sono capaci di favorire le condizioni per l'acquisizione di autonomie personali, per il recupero ed il mantenimento di un migliore grado di salute, per un impegno costruttivo e gratificante del tempo libero, nonché per una maggiore integrazione sociale. Proprio questo ha sottolineato Tiziana Nasi dicendo che lo sport fa bene a tutti, ma ancora di più a un disabile.
Prevista a breve l’organizzazione di corsi collettivi per le diverse categorie: sitting, standing (sci e snowboard) e visually impaired (sci e snowboard), disabilità mentali (sci e snowboard). Inoltre, è già “in pista” l’organizzazione del campionato italiano di parasnowboard in collaborazione con la FISIP; infatti la stazione sciistica di Pratonevoso vanta uno dei migliori Snowpark d’Italia, e sicuramente ospiterà sessioni di allenamento per la nazionale di parasnowboard.
 
28/11/2012 10:23
1° Festival dei Formaggi di Alpeggio" Frabosa Sottana 8-9 dicembre 2012









Inizia con questa prima edizione un’iniziativa che, nelle nostre intenzioni, speriamo possa diventare, nel corso degli anni, un appuntamento tradizionale nel panorama degli eventi del Monregalese, finalizzati alla promozione del nostro territorio e delle sue eccellenze: il “Festival dei Formaggi d’alpeggio” vuole, infatti, essere un’occasione in più per fare conoscere ad un pubblico sempre più vasto i prodotti della nostra terra che sono per noi motivo d’orgoglio.

Il Consorzio per la tutela della Raschera DOP e la Confraternita della Raschera e del Bruss di Frabosa Soprana, nell’ottica di sperimentare nuove forme di valorizzazione del pregiato formaggio, apprezzato a livello nazionale e insignito di ambiti riconoscimenti, hanno pertanto, pensato di invitare…a mensa altri prodotti caseari di primaria importanza per un’incontro gastronomico basato esclusivamente su piatti della tradizione culinaria delle zone di produzione dei vari formaggi cucinati con la maestria che tutti gli riconoscono dallo Chef Andrea Bertolino: quest’anno si incomincia con il “Bra duro” ed il “Bitto” che saranno nostri graditi ospiti a livello ufficiale con i rispettivi Consorzi, che provvederanno ad allestire punti di degustazione e vendita per quanti, speriamo numerosi, vorranno condividere con noi questa avventura.

Ad essi va ad aggiungersi – ed è per noi motivo di particolare orgoglio e soddisfazione –il Consorzio del “Grana Padano”, che tanto ha fatto in questi mesi per la ricostruzione dell’Emilia devastata dal terremoto della scorsa primavera, in un abbraccio simbolico che verrà suggellato con l’assegnazione del tradizionale “Premio Solidarietà” e che si sostanzierà nella consegna di un piccolo contributo in denaro per testimoniare la nostra vicinanza a quelle popolazioni che tanto hanno sofferto e che ancora oggi sono costrette a vivere in condizioni di precarietà.
E allora, non resta altro che darci appuntamento per la sera dell’Immacolata al Palasagra di Frabosa Sottana per trascorrere qualche ora in serenità, in un ambiente semplice e genuino, in sintonia con lo spirito delle nostre genti di montagna!

Gianni Siccardi Presidente del Consorzio

Ezio Domenico Basso Gran Maestro della Confraternita
della Raschera e del Bruss di Frabosa Soprana


IL PROGRAMMA


Sabato 8 dicembre

ore 15,00: inaugurazione del mercado dei Formaggi d'Alpeggio con ospite d'onore Grana padano DOP in Piazza Sacco (davanti al Palasagra)

ore 20,30: Grande Cena di Gala presso il Palasagra di Frabosa Sottana
Moderatori della serata l'enologo Massimo MARTINELLI e la giornalista de "La Stampa" Paola SCOLA

Prenotazione presso Infopoint Mondolè di Frabosa Sottana
Via IV Novembre 12 tel. 0174.244481 (int.1)
e-mail: infopoint@mondole.it entro il 5 dicembre



Domenica 9 dicembre

Ore 10: Riapertura area commerciale con degustazione e vendita formaggi DOP



IL MENU' CENA DI GALA DI SABATO 8 DICEMBRE AL PALASAGRA


Apertivo di benvenuto con scacchiera di formaggi


Menù


Grana Padano con finocchi e arance
Torta di patate e salsiccia con crema di formaggio Bra

"Carnaroli" mantecato con foglie di Raschera d'Alpeggio
Pizzoccheri con verza crespa e formaggio Bitto

Medaglione di sottofiletto Piemontese
ai 4 formaggi e verdure autunnali

Tagliere di formaggi DOP

Pera "Madernassa" al vino dolce e gelato alla cannella


Vini

Selezione della cantina di Clavesana
D'OH dolcetto 2011
NEH Nebbiolo d'Alba 2010
SANSOSSI'

Chef Andrea BERTOLINO

Prezzo della Cena di Gala Euro 35,00
di cui 5 Euro saranno donati al
Consorzio Grana Padano
per le esigenze del dopo terremoto

 
27/11/2012 21:51
Prato Nevoso apre gli impianti sabato 1 dicembre. Open Season l'8 dicembre



Da sabato 1 dicembre aperta seggiovia quadriposto e tappeto in Conca.

Resta confermato il consueto e atteso appuntamento dell'8 dicembre a Prato Nevoso per la grande festa di inizio stagione con musica, ospiti vip e divertimento. Clicca sulla locandina per lo zoom.

 
26/11/2012 21:56
Mondolè Ski - Tutti gli eventi dell'inverno 2012/2013

Di seguito l'elenco degli Eventi in programma nel Mondolè dall'Apertura della stagione invernale dell'8 dicembre fino allo Spring Splash del 1 aprile 2013.

Cliccare sopra la locandina per ingrandirla











 
13/11/2012 16:56
Frabosa Sottana: sabato 1 dicembre Cerimonia di consegna del piastrino dell'Alpino Bertolino Pietro ed inaugurazione della sala al piano interrato del Museo della Montagna di Miroglio







Il Comune di Frabosa Sottana comunica che sabato 1 dicembre alle 15,30 presso la Sala del Consiglio del Municipio


si terrà la cerimonia di consegna del piastrino dell’Alpino Bertolino Pietro, morto in Russia durante la Seconda Guerra Mondiale, ai famigliari viventi.
L’Alpino Bertolino Pietro nacque a Frabosa Sottana il 2 dicembre 1919 e morì il 31 gennaio 1943. Il piastrino è stato recentemente consegnato da un cittadino Russo ad un Italiano membro dell'Associazione Nazionale Alpini (Gruppo di Abbiategrasso Sez. di Milano) che ha contattato il Nostro Comune per la restituzione alla famiglia.

Si sottolinea il particolare significato etico, morale, storico e culturale
della cerimonia e l’importanza di onorare gli impegni e i sacrifici fino alla
morte che hanno caratterizzato i Soldati del Nostro Paese e che hanno lasciato un segno indelebile in tutte le generazioni.

Alla cerimonia seguirà, presso il Museo della Montagna in frazione Miroglio, alle ore 16.30, l’inaugurazione della sala al piano interrato
dedicata all'esposzione di preziosi ricordi del passato frabosano: cimeli di Alpini (tra cui due Caduti in Russia durante la II guerra mondiale), Carabinieri, Partigiani e Reduci della Missione 700 Ore Sottoterra (alla grotta del Caudano).

Si rivolge un caloroso invito a partecipare agli eventi descritti
    
Il Sindaco (Comino Dott. Giovanni)

 
12/11/2012 19:24
La stagione sciistica del Mondolè illustrata a San Giacomo di Roburent nel corso dell'annuale presentazione della stagione invernale delle stazioni del Cuneese



Venerdi 9 novembre  presso il Centro Congressi a San Giacomo di Roburent, si è svolta la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2012-2013, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese.
L’evento  ha permesso di  presentare l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dai diversi impianti e comprensori. La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, 180 km lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, sono intervenuti il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, i responsabili delle stazioni invernali della provincia di Cuneo, sindaci e assessori provinciali di Cuneo.

Al termine dell’incontro con la stampa, i responsabili delle diverse stazioni invernali hanno illustrato le novità per l'imminente apertura stagionale.

Qui sotto il video delle novità della stagione sciistica 2012/13 del Comprensorio del Mondolè


http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=RG1U-aoSQEA
 
12/11/2012 19:21
.



Venerdi prossimo 9 novembre  presso il Centro Congressi a San Giacomo di Roburent, si è svolta la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2012-2013, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese.
L’evento  ha permesso di  presentare l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dai diversi impianti e comprensori. La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, 180 km lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, sono intervenuti il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, i responsabili delle stazioni invernali della provincia di Cuneo, sindaci e assessori provinciali di Cuneo.

Al termine dell’incontro con la stampa, i responsabili delle diverse stazioni invernali hanno illustrato le novità per l'imminente apertura stagionale.

Qui sotto il video delle novità della stagione sciistica 2012/13 del Comprensorio del Mondolè

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=RG1U-aoSQEA
 
05/11/2012 20:35
Venerdi prossimo presentazione della stagione sciistica del Cuneese al Centro Congressi di S. Giacomo di Roburent




Venerdi prossimo 9 novembre alle ore 18 presso il Centro Congressi a San Giacomo di Roburent, si terrà la Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Sciistica del Cuneese 2012-2013, a cura dell'ATL, l'Azienda Turistica Locale del Cuneese.
L’evento sarà l’occasione per presentare l’imminente stagione invernale degli impianti sciistici cuneesi e le principali novità proposte per quest’anno dai diversi impianti e comprensori. La provincia di Cuneo contiene un vasto territorio montano, vicinissimo alla Liguria, una sorta di “mezza luna” che va dalla Val Tanaro fino alla vallate del saluzzese e racchiude al suo interno le Alpi del Mare: venti valli, 27 tra stazioni e comprensori sciistici, 180 km lineari di montagne, e una natura ancora vergine ed incontaminata. Nel corso della presentazione alla stampa, interverranno il Presidente ed il Direttore dell'ATL Gianni Vercellotti e Paolo Bongioanni, i responsabili delle stazioni invernali della provincia di Cuneo, sindaci e assessori provinciali di Cuneo.

Al termine dell’incontro con la stampa, i responsabili delle diverse stazioni invernali illustreranno le novità per l’imminente stagione sciistica.




 
29/10/2012 20:47
Mondolè Ski - Le tariffe Skipass inverno 2012/2013

 









TARIFFE SKIPASS INVERNO 2012/2013

I prezzi di tutti gli skipass si intendono esclusi del costo della cauzione, pari a € 5, che verrà restituita al momento della consegna della key-card integra, presso le biglietterie ed in tutti gli esercizi convenzionati elenco esercizi c/o le biglietterie). La key-card è ricaricabile e la sua validità è pluriennale.


ASSICURAZIONI OBBLIGATORIE

Obbligatoria sulle piste da sci dei Piemonte L.R. 2/2009. "L'utilizzo delle piste è altresi subordinato alla stipula di un contratto di assicurazione per la responsabilità civile da parte dell'utente per danni o infortuni che questi può causare a terzi, ivi compreso il gestore". L.R. 2/2009 Art 18.
Per gli utenti non in possesso di assicurazione R.C., sono previste sanzioni
amministrative da € 40 a € 250. L.R. 2/2009 Art. 35.


ALTA STAGIONE:

Dal 7 al 9 dicembre.
dal 22 dicembre al 6 gennaio.
dal 4 febbraio al 17 marzo.
dal 29 marzo al 2 aprile.

BASSA STAGIONE:

Da apertura impianti al 21 dicembre (escluso il periodo dal 7/12 al 9/12).
Dal 7 gennaio al 3 febbraio.
Dal 18 marzo a chiusura impianti (escluso il periodo pasquale dal 29/3 al 2/4)



ABBONAMENTI STAGIONALI

Adulto € 620
Junior (dal 1999) € 451
Baby (dal 2007) € 150
3° acquisto € 580
4° acquisto o over 60 € 525
Rinnovo speciale fedelissimi
dalla stagione precedente € 500


...E AGGIUNGEDO SOLO € 75 POTRETE SCIARE
TUTTA LA STAGIONE IN NOTTURNA!!


GIORNALIERI

Adulto € 31
Junior (dal 1999) * € 22
Baby (dal 2007) * € 7
Over 60 * (nati prima del 1952) € 28

* Rilasciati solo su presentazione di un documento e del bambino per junior e baby.


SKIPASS AD ORE

1 Ora € 10
2 Ore € 18
3 Ore € 23
4 Ore € 26
20 ore a consumo € 155
30 ore a consumo € 220

NOTTURNO PRATONEVOSO

Adulto € 13
Junior € 9
Baby € 6
Stagionale Solo Notte € 100
Rinnovo Stagionale Solo Notte € 75

Apertura tutti i martedi, giovedi, venerdi e sabato dalle ore 20 alle ore 23.
Tutte le sere nel periodo natalizio dal 26/12 al 7/1/2012 (escluso 24/12 e 31/12).
Impianto aperto Seggiovia quadriposto Blu. Illuminazione su piste 1-2 snowpark.


BIGLIETTO A PUNTI

12 punti € 17
24 punti € 27
36 punti € 37
52 punti € 49

FUNZIONAMENTO BIGLIETTO A PUNTI:
A) E' l'unico biglietto che non è personale, quindi può essere utilizzato da più persone.
B) E' l'unico biglietto che ha scadenza e validità stagionale.
C) E' utilizzabile solo nella stazione di acquisto.

ARTESINA:

1 punto: Tapis Roulant Costabella
3 punti: Pogliola/Cima Durand
4 punti: Colletto
5 punti: Altri impianti
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Castellino € 8
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Rastello-Turra € 12
1 Corsa Pedoni A/R su segg. Rastello-Borrello € 6


PRATONEVOSO:

1 punto: Traski 1 e 2/Collina dei Daini/Arcobaleno/sciovie
4 punti: Seggiovia Blu/Seggiovia Rossa
5 punti: Seggiovia Verde
1 Corsa Pedoni A/R su Rosso € 8

FRABOSA SOPRANA:

1 punto: Tappeto Frabolandia/Sciovia Campetto
3 punti: Seggiovia Paskireaux
4 punti. Mongrosso Burrino/Burrino Malanotte
7 punti: Monte Moro
1 Corsa Pedoni A/R su Mongrosso-Burrino € 7
1 Corsa Pedoni A/R su Burrino-Malanotte € 7
1 Corsa Pedoni A/R su Mongrosso-Malanotte € 11
1 Corsa Pedoni A/R su Monte Moro € 9


PLURIGIORNALIERI CONSECUTIVI: