Il sito per conoscere tutto sulla località delle Alpi del Mare

frabosasottana.com


Frabosa Sottana è un comune della provincia di Cuneo situato nella Valle Maudagna a circa 650 m s.l.m., nota località turistica conosciuta soprattutto per gli sport invernali, ma anche per un turismo estivo. Ha un territorio molto esteso 37kmq dai 490 metri di Gosi, la frazione al confine con il comune di Villanova Mondovi per arrivare agli oltre 2280 metri del Mondolè, la vetta più alta che dà anche il nome a tutto il comprensorio sciistico che comprende le stazioni di Artesina, Pratonevoso e Frabosa Soprana (quest'ultima comune a se stante). Oltre a quelle citate, Frabosa comprende le frazioni di Pianvignale, Alma Ressia, Riosecco San Giacomo e Miroglio. Il comune conta circa 1600 abitanti residenti, ai quali occorre aggiungere oltre seimila seconde case, che pongono il comune piemontese ai primi posti in Italia per numero di alloggi stagionali.

 
.


 
Conclusione tra gli applausi per il 7° Salone del libro di montagna di Frabosa Sottana

La rassegna svoltasi nel capoluogo della valle Maudagna ha proposto, tra sabato e domenica, tre convegni e numerose presentazioni librarie






Frabosa Sottana 26 luglio 2021 Con una presenza di pubblico più che lusinghiera e la partecipazione qualificata ed apprezzata di autori, editori e relatori dei programmati convegni, si è conclusa domenica sera, a Frabosa Sottana, la settima edizione del Salone del Libro di Montagna.









Nata da un’idea di Gianni Dulbecco, presidente dell’Associazione Culturale Valle Maudagna, patrocinata dal Ministero della Cultura, dalla Regione Piemonte, Provincia di Cuneo e Comune di Frabosa Sottana, sostenuta dalla Fondazione Cassa Risparmio di Cuneo e Banca Credito Cooperativo Pianfei e Rocca de'Baldi, la rassegna che quest'anno si è svolta interamente presso il Salone della Confraternita (g.c. dall'Amministrazione comunale di Frabosa Sottana) si è aprta sabato con la presentazione del nuovo volume di Creatori di Eccellenza "Passeggiate Gourmet" ed ha visto impegnato, nei panni di oratore il direttore generale di Confartigianato Cuneo Joseph Meineri.

 




Massiccia risposta di pubblico e di interesse l'ha fatta registrare anche la conferenza sul tema: "Sulle vie della Pietra, da Fontane alla Balma". Tenuta da Alessandro Barabino, guida ambientale escursionistica e curatore dell'EcoMuseo del Marmo di Frabosa Soprana.


Particolarmente interessante, proposto in diretta sulla piattaforma nazionale della Uisp (Unione Italiana Sport per Tutti), sodalizio che è ospite tradizionale della rassegna libraria e culturale di Frabosa Sottana, l'incontro con Stefano Dati, docente e dottorando presso la UB di Barcellona che ha presentato il libro dal titolo "Voci tra gli Alberi" frutto e volano di un innovativo progetto interdisciplinare. All'evento hanno presenziato la vice presidente nazionale della Uisp, Patrizia Alfano, il presidente nazionale di Uisp Montagna, Sebastiano Lopes e il presidente regionale di Uisp Montagna Piemonte Ermanno Pizzoglio.

Nell’ambito della rassegna svoltasi nel capoluogo di Valle Maudagna sono stati presentati degli autori, trattenutisi cordialmente assieme ai presenti in occasione del tradizionale "Firma Copie", i seguenti libri:

"Fuga dalla Civiltà Umana" di Enrico e Zaccaria G.

"La Signora degli Alpeggi" di Nanni Basso

"Ritratti Alpini" di Gabriele Gallo

"Un lungo viaggio" di Lido Riba

"Facili escursioni sulle Alpi Occidentali" della Compagnia dell'Anello

"Zia Priscilla e l'Asso nella Manica" di Carla Fiore

"Il Libro dell’affresco di Elva. Hans Clemer e il suo mistero in Valle Maira" di Ezio Marinoni

"Le Masche tra noi" di Franca Acquarone e Bruno Vallepiano



Foto, notizie e filmati della settima edizione del Salone del Libro di Frabosa Sottana sono reperibili sul sito internet

www.salonelibromontagna.blogspot.it



 



e sul profilo
facebook: Salone-Libro-Montagna-Frabosa.

 

E’ possibile
contattare gli organizzatori scrivendo a

salonelibromontagna@gmail.com

 

 
Estate 2021 - Escursioni Mondolè


 



CLICCA SULLA LOCANDINA PER INGRANDIRLA
 
Salone del Libro di Montagna, ultimi preparativi in vista dell'inaugurazione sabato 24 alle ore 10



 Frabosa Sottana 19 luglio 2021 – Ultimi ritocchi  in vista dell'inaugurazione della 7a edizione del  "Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana",  importante appuntamento culturale destinato ad animare, per due giorni (sabato 24 e domenica 25 luglio) il capoluogo della valle Maudagna.

Promossa dalla locale Associazione Culturale Valle Maudagna presieduta da Gianni Dulbecco, in programma presso il Salone della Confraternita di Frabosa Sottana, la rassegna che oltre a quelli di Regione Piemonte, Provincia di Cuneo e Comune di Frabosa Sottana, gode quest'anno anche del patrocinio del Ministero della Cultura. Importante, ai fini della sua realizzazione, il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e della Banca di Credito Cooperativo Pianfei e Rocca de Baldi.


Il calendario ricco di eventi, si aprirà sabato 24, alle 10,30, al termine della cerimonia di apertura (alla quale sono invitate le massime autorità del territorio e rappresentanti della varie associazioni economiche e culturali) con la presentazione del nuovo volume di Creatori di Eccellenza "Passeggiate Gourmet" Nino Aragno Editore per la quale è prevista la partecipazione di Joseph Meineri direttore generale di Confartigianato Cuneo.


La kermesse proseguirà poi nel pomeriggio con la presentazione, sempre presso il Salone della Confraternita di Frabosa, di altre produzioni librarie.
Alle 15, Enrico e Zaccaria G. proporranno "Fuga dalla Civiltà Umana". Seguirà la presentazione di "La Signora degli Alpeggi" ultimo lavoro del giornalista ligure Nanni Basso. Di seguito Gabriele Gallo proporrà "Ritratti Alpini" e, alle 18, attesissimo, l'appuntamento con Lido Riba col suo "Un Lungo Viaggio".
In serata, alle 21, il Salone della Confraternita di Frabosa ospiterà il convegno dal tema: "Sulla via della Pietra, da Fontane alla Balma" che avrà come relatore Alessandro Barabino, guida Ambientale Escursionistica e Curatore dell'Ecomuseo del Marmo di Frabosa Soprana.


La 7a edizione del Salone del Libro di Frabosa Sottana che torna dopo un anno di sospensione dovuta alla pandemia e che si svolgerà nel pieno rispetto delle regole anti-Covid, proseguirà domenica 25 luglio con la presentazione, alle ore 10,30, sempre presso il Salone della Confraternita, di un interessante ed innovativo progetto interdisciplinare promosso dalla Uisp. Fulcro del progetto il libro, di cui si parlerà ampiamente dal titolo "Voci tra gli Alberi" del docente e ricercatore partenopeo Stefano Dati.


Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, altre presentazioni librarie. Si va da "Facili Escursioni sulle Alpi Occidentali" frutto del lavoro della Compagnia dell'Anello, a "Zia Priscilla e l'Asso nella Manica" di Carla Fiore. Sarà poi la volta di "Il Libro e l'Affresco di Elva Hans Clemer e il suo mistero in Valle Maira" di Ezio Marinoni per concludere, alle ore 18, con "Le Masche tra Noi" racconti di diavoli, streghe e faje della tradizione ligure piemontese scritto a 4 mani, da Franca Acquarone e Bruno Vallepiano.

 
Torna a luglio, a Frabosa Sottana il Salone del Libro di Montagna

 




COMUNICATO STAMPA


La rassegna gode, da quest’anno, del patrocinio del Ministero della Cultura

La stretta del Covid si sta gradualmente allentando. Tentare un ritorno alla normalità è l’obiettivo che si sta prefissando l’Italia intera.
Un contributo in quest’ottica non poteva mancare, nell’anno che celebra, tra l’altro anche i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, dal “mondo dei libri”.

E in modo particolare di chi, come l’Associazione Culturale Valle Maudagna, è da tempo impegnato nel compito di promuoverne la crescita e ne celebra la promozione attraverso il Salone del Libro di Frabosa che torna dopo un anno di sosta nel corso della quale non è stata comunque inerme avendo, con una formula del tutto particolare (per obblighi dovuti alla Pandemia), promosso la scorsa estate, attraverso FraboLibri2020, alcuni autori attraverso singole presentazioni.

«Torniamo all’antico. Riprendiamo il percorso interrotto a causa del Covid proponendo la 7a edizione del Salone del Libro di Montagna di tutto rispetto –commenta Gianni Dulbecco, presidente ed anima trainante dell’Associazione che organizza la rassegna– l’appuntamento è per luglio (sabato 24 e domenica 25) con una “due giorni” ricca di appuntamenti: convegni, presentazioni librarie, proiezioni e stand librari che trasformeranno Frabosa Sottana il capoluogo della valle Maudagna, nella capitale del libro».

Presso la sala conferenze dell’Albergo Italia, sede tradizionale della kermesse si alterneranno autori come Nanni Basso, Gabriele Gallo, Lido Riba, Enrico e Zaccaria G., Carla Fiore, Ezio Marinoni, Franca Acquarone, Bruno Vallepiano e la Compagnia dell’Anello ciascuno di loro impegnato nel promuovere le proprie opere.

Rappresentanti dell’Uncem e dell’Uisp Montagna saranno protagonisti di due distinti convegni.L’Uisp presenterà un interessante progetto sviluppato da Stefano Dati insegnante di Scienze Motorie che ha tradotto il suo lavoro in un libro dal titolo “Voci tra gli Alberi”.
Tra gli eventi di richiamo della 7a edizione del Salone del Libro di Montagna spicca la conferenza in programma sabato 24 luglio alle ore 21, presso il Salone della Confraternita di Frabosa Sottana, da Alessandro Barabino, guida ambientale escursionistica e curatore dell’Eco Museo del Marmo di Frabosa Soprana.
Tema della conferenza “Sulle vie della pietra: da Fontane alla Balma”: una straordinaria panoramica su uno dei sentieri più incantevoli delle Alpi Liguri.

Il Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana che propone gratuitamente al pubblico ogni iniziativa, gode del Patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Piemonte, della Provincia di Cuneo e del Comune di Frabosa Sottana e del contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, della Banca di Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca de Baldi e di importanti aziende che operano nel Nord-Ovest.

La rassegna si struttura quest’anno in due location poco distanti una dall’altra: il Salone Convegni dell’Albergo Italia e la Sala Conferenze della Confraternita.

Sarà possibile seguire la settima edizione del Salone del Libro di Montagna di Frabosa Sottana attraverso il sito ufficiale www.salonelibromontagna.blogspot.it oppure collegandosi alla pagina https://www.facebook.com/Salone-Libro-Montagna-Frabosa

 
Frabosa Sottana domenica 25 luglio concerto al Lago delle Scalette

 




L'Associazione Turistica Mondolé, con il patrocinio del Comune di Frabosa Sottana e con la collaborazione dell'Associazione Margari della Balma, organizza, domenica 25 luglio alle ore 11, il Concerto presso il lago delle Scalette, alle pendici del Mondolè.

In un suggestivo contesto ad alta quota (2000 mt), il pubblico potrà apprezzare, per il secondo anno consecutivo, l'esibizione dell'Orchestra Sinfonica Amatoriale Italiana di Boves diretta dal Maestro Paolo Fiamingo e di alcuni musicisti dell'Orchestra FFM Classica di Fossano. Eseguiranno brani classici del repertorio europeo ed americano.
Il paesaggio montano del Comprensorio sarà una cornice incantevole ed indimenticabile da cui si sprigioneranno armoniose melodie. L'iniziativa è organizzata per dare un segnale positivo a favore del rilancio del turismo in montagna.

Il Concerto, a partecipazione gratuita, si svolgerà nel rispetto della normativa sulla sicurezza anticovid.
Il Lago delle Scalette è raggiungibile da Prato Nevoso percorrendo la strada in direzione Balma, invece da Artesina si percorre il sentiero escursionistico dal Piazzale Quarti.

Gli organizzatori consigliano, al fine di godersi una bella giornata in montagna e per rispettare l'ambiente, di lasciare a valle le auto e di salire in quota a piedi ammirando lo splendido paesaggio.

 
Work in progress al Mondolé Park, siamo pronti a ripartire!

 





Nel mese di giugno:

Grotta del Caudano aperta alla
domenica pomeriggio con i turni di visita 14.30 e 16 (prenotazione obbligatoria
331.8757807);

Parco Avventura attivo dal 20
giugno tutte le domeniche dalle 14 alle 18;

Museo della montagna e della sua
gente aperto su prenotazione 331.8757807.

Nel mese di luglio Mondolé Park
aperto nei week end, ad agosto tutti i giorni. Info: Ufficio Turistico 0174-244481.

Vi aspettiamo!



 
Tutto pronto in Provincia di Cuneo per la tre giorni del Giro d'Italia Donne

 









Giovedì 1 luglio, alle 18,30, la
presentazione delle squadre a Cuneo.


Venerdì 2 il via alla gara con la
Fossano-Cuneo; sabato 3 la Boves-Prato Nevoso. 



È tutto pronto, in Provincia di Cuneo, per la partenza del Giro d'Italia Donne 2021, la più prestigiosa competizione del panorama ciclistico femminile che il prossimo weekend prenderà avvio proprio qui, nel cuore del Cuneese, con una tre giorni indimenticabile di sport.

Tre gli appuntamenti in programma:

Giovedì 1 luglio, alle ore 18,00, sul palco di via Roma a Cuneo, la presentazione delle 24 squadre iscritte alla corsa, tra cui le 9 dell'UCI Women's World Team. Alle ore 22, sullo stesso palco, spettacolo dell'imitatore Claudio Lauretta, ad ingresso libero nel rispetto della normativa anticontagio. A Cuneo, l'amato showman italiano porterà lo spettacolo "Imitamorfosi", pièce esilarante e mai banale nella quale Lauretta riesce a dare il meglio di sé, trasformandosi ora in politico ora in personaggio pubblico del momento.

Venerdì 2 luglio, alle ore 14, via alla 32a edizione del Giro d'Italia Donne con la cronometro a squadre Fossano-Cuneo. La carovana del Giro sarà installata a Fossano in piazza Castello, all'ombra del castello degli Acaja, mentre la corsa prenderà avvio in piazza Manfredi (380 m). La gara seguirà il corso del fiume Stura, attraversando i Comuni di Sant'Albano, Montanera e Castelletto Stura. L'arrivo della prima squadra in via Roma a Cuneo (540 m) è previsto per le ore 14,30.

Sabato 3 luglio, alle ore 12,10, partenza della seconda tappa in linea individuale dal cuore di Boves, piazza Italia (610 m). Le atlete transiteranno a Peveragno, Chiusa Pesio, Pianfei, Villanova Mondovì. Scenderanno poi a Pogliola (Mondovì), rientrando a Villanova attraverso la tangenziale di Mondovì, con un traguardo volante allestito davanti alla Casa del cioccolato in via Mondovì. Di qui: Roccaforte Mondovì con Gran Premio della Montagna in cima al Mortè, poi di nuovo Chiusa Pesio, Pianfei, Villanova Mondovì, Frabosa Sottana e salita al Colle del Prel di Prato Nevoso (1607 m), arrivo di tappa. L'arrivo delle prime atlete è previsto per le ore 15.

Sarà naturalmente possibile raggiungere le località di partenza e arrivo di tappa con congruo anticipo per assistere alla partenza e all'arrivo della corsa.

"Siamo molto emozionati per la partenza del Giro Donne 2021, che torna in Granda dopo tanti anni di assenza - dichiara il Presidente dell'Associazione Turistica Mondolè, Paolo Bruno, che ha lavorato con PMG Sport/Starlight (Ente organizzatore) per l'organizzazione delle tappe cuneesi della corsa, in collaborazione con i Comuni di partenza e arrivo di tappa e con l'ATL del Cuneese -. Quella alle porte si preannuncia una tre giorni indimenticabile per la nostra Provincia: il ciclismo qui "è di casa", nel senso che è uno sport amatissimo dai cuneesi, ma poter ospitare una competizione internazionale è sempre un grande onore e rappresenta una vetrina unica per il territorio, che ha infatti risposto compatto e accogliendo con grande entusiasmo a questa opportunità. Buon Giro a tutti, dunque, e un grande augurio alle atlete in gara, nella speranza che possano far bene e apprezzare i percorsi della nostra Provincia!".

 
Aspettando il Giro Donne... le "Imitamorfosi" di Claudio Lauretta

 





Giovedì 1o luglio a Cuneo, dopo la presentazione ufficiale delle squadre, va in scena lo spettacolo del celebre imitatore e comico alessandrino: uno show esilarante e mai banale per riflettere sull'attualità


Il Giro d'Italia Donne 2021, con la sua partenza nel cuore della Granda, dà la carica ad una terra in cui c'è tanta voglia di tornare a vivere le città nel loro volto migliore, quello dello sport, dell'arte, dei centri storici animati. Una voglia di cui la 32a edizione della corsa diventa simbolo, coniugando a sorpresa l'evento sportivo di carattere internazionale con uno spettacolo di natura artistica, che regalerà una serata indimenticabile al capoluogo cuneese.

L'appuntamento è per giovedì 1o luglio a Cuneo, quando, alle ore 18,30, sul palco allestito in via Roma, si svolgerà la presentazione ufficiale delle 24 squadre in gara, che il giorno successivo si schiereranno ai nastri di partenza nella Città di Fossano e che sabato 3 luglio si cimenteranno nell'impegnativa tappa Boves-Prato Nevoso. Poche ore dopo la presentazione, alle 22, a calcare il palco sarà invece uno degli imitatori più amati d'Italia, volto noto della televisione nazionale, trasformista e voce conosciuta di Radio Deejay: il comico Claudio Lauretta, che con la sua travolgente comicità accompagnerà il pubblico nella serata di "vigilia" della partenza della corsa ciclistica internazionale.

A Cuneo, Lauretta porterà uno dei suoi spettacoli di maggior successo "Imitamorfosi", pièce esilarante e mai banale, leggera e al tempo stesso capace di far riflettere sui cambiamenti della società, dal mondo del web alla politica, dalle mode alle manie. Un'opera in cui il camaleontico comico alessandrino, accompagnato alla chitarra dal Maestro Sandro Picollo, riesce a dare il meglio di sé, trasformandosi, con mezzi semplici ma ben congegnati, ora in politico ora in cantante ora in personaggio pubblico del momento. Tra le sue caricature più celebri, quelle di Vittorio Sgarbi, Matteo Renzi, Zucchero, Renato Pozzetto, Beppe Grillo e Platinette.

Chi lo ha visto lo sa: impossibile non rimanere incollati di fronte ai repentini cambiamenti di personaggio che Lauretta interpreta magistralmente, calandosi nel ruolo e trasformando l'arte dell'imitazione in una sorta di vera e propria "metamorfosi".

"Quello di Claudio Lauretta - dichiara Paolo Bruno, Presidente dell'Associazione Turistica Mondolè, che si sta occupando dell'organizzazione delle tappe cuneesi del Giro Donne 2021 - è per noi un grande ritorno, perché abbiamo avuto il piacere di ospitarlo al Galà della Castagna d'Oro 2019. In quell'occasione abbiamo potuto apprezzarne le indiscusse doti comiche e artistiche, capaci di travolgere qualsiasi pubblico, e siamo felici che abbia accolto il nostro invito a tornare ad esibirsi nel Cuneese per accompagnare una serata così importante, da trascorrere in spensieratezza in attesa della grande emozione della partenza del Giro d'Italia Donne 2021".

L'accesso allo spettacolo sarà libero e gratuito: vi si potrà assistere da via Roma nel rispetto della normativa anticontagio.

Imitamorfosi

Giovedì 1o luglio - Ore 22

Palco Giro Donne 2021- Via Roma, Cuneo

Spettacolo teatrale di e con Claudio Lauretta.

Testi di Claudio Lauretta e Sandro Picollo.

Accompagnamento musicale di Sandro Picollo.

Ingresso libero.

 




Claudio Lauretta

Claudio Lauretta, in arte "Mister Voice", per la capacità di modulare e modificare la sua voce, riesce ad imitare una moltitudine di personaggi più o meno famosi, non solo replicandone la loro voce, la loro fisionomia, ma al tempo stesso riesce a calarsi nel loro modo di pensare e di esprimersi, offrendo vere e proprie esilaranti copie.

"Imitamorfosi" è per tutti, fa trascorrere momenti spensierati e tiene incollato lo spettatore in uno spettacolo in cui l’energia è sempre al top, in modo leggero, amichevole, non banale, dal momento in cui inizia sino alla fine.


Il Giro d'Italia Donne in Granda

Giovedì 1 luglio: ore 18,30 - Cuneo, via Roma - Presentazione delle squadre;

ore 22 - Cuneo, via Roma - "Imitamorfosi", spettacolo di Claudio Lauretta.


Venerdì 2 luglio: ore 14 - Fossano, piazza Manfredi - Via alla 32a edizione del Giro Donne;

ore 14,35 (stima) - Cuneo, via Roma - Arrivo 1a squadra (stima).


Sabato 3 luglio: ore 12,10 - Boves, Via Rivoira - Via alla 2a tappa del Giro Donne 2021;

ore 14,53 (stima) - Prato Nevoso (Frabosa Sottana), Colle del Prel.


Il Giro d'Italia Donne 2021 è organizzato da PMG Sport/Starlight. Le tappe cuneesi sono organizzate dall'Associazione Turistica Mondolè, in collaborazione con i Comuni di partenza e di arrivo e di tappa e con l'Atl del Cuneese.
 
Giro d'Italia Donne 2021: La presentazione delle tappe cuneesi con i grandi campioni di oggi e di ieri





 Comunicato Stampa n.3 

Giovedì 3 giugno la presentazione ufficiale della corsa in live streaming, 

venerdì 4 il lancio delle tappe cuneesi in piazza Ex Foro Boario, alla presenza di Elisa Balsamo, Moser, Chiappucci, Cappellotto, Cassani e Sobrero.


Una serata dedicata al grande ciclismo di oggi e di ieri, raccontato dalla voce di chi, in sella alla sua bicicletta, ha scritto e sta scrivendo alcune tra le pagine più belle della storia sportiva italiana. Così la Provincia di Cuneo dà il benvenuto alla 32a edizione del Giro d'Italia Donne 2021, che quest'anno prenderà il via proprio nel cuore della Granda. 

Due gli eventi da non perdere: la presentazione ufficiale della corsa, che si svolgerà giovedì 3 giugno alle ore 12 in live streaming a cura dell'Ente organizzatore PMG Sport/Starlight ssd e il lancio delle due tappe in Granda, in programma per il giorno successivo nell'ambito della serata-evento organizzata con la regia dell'ATL del Cuneese. 


L'appuntamento è per venerdì 4 giugno alle ore 20,30 in piazza Ex Foro Boario a Cuneo, quando si svolgerà la serata "Bici e Campioni", alla presenza di grandi nomi del ciclismo nazionale, da Alessandra Cappellotto, la prima italiana a laurearsi Campionessa del Mondo su strada, a Francesco Moser, il signore "dell'infernale Roubaix" vincitore del Giro '79, che non ha certo bisogno di presentazioni, dal "Diablo" Claudio Chiappucci al CT Davide Cassani, fino alla giovane promessa Matteo Sobrero. A condurre l'evento, lo speaker ufficiale del Giro d'Italia maschile, Paolo Mei. 


La serata si articolerà in tre momenti principali: la presentazione della campionessa di ciclismo Elisa Balsamo come nuovo testimonial del Cuneese nel mondo, a cura dell'Azienda Turistica Locale, la presentazione della Granfondo La Fausto Coppi Officine Mattio e, naturalmente, la presentazione delle tappe in Provincia del Giro d'Italia Donne 2021, a cura dell'Associazione Turistica Mondolè che si sta occupando dell'organizzazione.


"La partenza e il passaggio del Giro Donne 2021 in Provincia di Cuneo - dichiara il Presidente dell'Associazione Mondolè, Paolo Bruno - rappresentano un evento sportivo di altissimo livello. Credo che per presentarlo non potesse esserci palcoscenico migliore di quello di venerdì 4 giugno: una serata nata dalla collaborazione tra realtà che, sul territorio, si occupano di sport e di ciclismo, alla presenza di grandi campioni di oggi e di ieri. Un evento che si preannuncia di grande caratura e che saprà certamente anticipare le emozioni della corsa". 


L'evento è gratuito ed aperto al pubblico, ma con posti a sedere limitati: è pertanto necessaria la prenotazione. Sarà possibile seguire la serata anche al di fuori dell'area transennata riservata all'evento, mantenendo il distanziamento sociale. L'appuntamento è organizzato nel rispetto della normativa vigente ed è obbligatorio indossare la mascherina.  In caso di maltempo, la serata si svolgerà in piazza Virginio. 


I link: 

Per seguire in live streaming la presentazione ufficiale della 32a edizione del Giro d'Italia Donne in programma per giovedì 3 giugno alle ore 12 cliccare qui: presentazione Giro d'Italia Donne 2021. 


Alessandra Cappellotto

Ex ciclista su strada italiana, Alessandra Cappellotto è stata la prima atleta italiana a diventare Campionessa del Mondo su strada grazie al titolo vinto nel 1997 a San Sebastiàn, Spagna. 

Francesco Moser

Ex ciclista su strada e pistard italiano, Moser è un’icona del ciclismo mondiale per il suo palmarès e per l'idea stessa di ciclismo eroico che in sella alla sua bicicletta  ha sempre incarnato. Con 273 vittorie su strada, è il professionista italiano che detiene il maggior numero di successi, si aggiudicò un Giro d'Italia, una Milano-Sanremo, un Campionato del Mondo su strada e uno su pista, ma il suo nome è legato soprattutto all'indimenticabile "tripletta" sulla Parigi-Roubaix, la "regina delle classiche" che Moser ha conquistato per ben tre anni di fila, nel '78, nel '79 e nell'80. 

Claudio Chiappucci 

Ex ciclista su strada e ciclocrossista italiano, professionista dal 1985 al 1998. Vinse una Milano-Sanremo, due Giri del Piemonte, tre tappe del Tour de France e una del Giro d'Italia. Il suo modo di correre, sempre all'attacco, sempre generoso e le sue memorabili fughe gli valsero il soprannome di "El Diablo", un nome che infiamma ancor oggi la passione dei tifosi italiani. 

Davide Cassani 

Dirigente sportivo, ex ciclista su strada e commentatore televisivo italiano, Davide Cassani ha militato nel ciclismo agonistico dal 1982 al 1996, aggiudicandosi due tappe del Giro d'Italia (nel 1991 e nel 1993). Dal gennaio 2014 è Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Ciclismo su strada maschile élite. 

Matteo Sobrero 

Classe 1997, Matteo Sobrero è un ciclista su strada professionista dal 2020. Giovane promessa del ciclismo cuneese, corre per il team Astana-Premier Tech.



Frabosa Sottana, 31.05.2021

 
Giro d'Italia Donne 2021: terminate le riprese sul percorso delle due tappe

 



Comunicato Stampa n.2


Le atlete del team Michelin Sport Club Cuneo hanno provato in anteprima il percorso della Fossano-Cuneo e della Boves-Prato Nevoso. 

Si sono concluse nella giornata di sabato 23 maggio le riprese per la realizzazione dei video promozionali delle tappe cuneesi del Giro d’Italia Donne, che prenderà avvio proprio in Granda nelle giornate di venerdì 2 e sabato 3 luglio 2021.

A ripercorrere le due tappe, Fossano-Cuneo e Boves-Prato Nevoso, le atlete del team Michelin Sport Club Cuneo, coordinate dal responsabile della sezione ciclismo Stefano Vitelli. In sella alla sua bicicletta anche l’Assessore cuneese allo Sport, Cristina Clerico, che si è cimentata sui due circuiti e che ai microfoni ha espresso così la sua soddisfazione: “C’è entusiasmo per questo Giro che arriva in città e questa esperienza è stata un bellissimo esempio di che cos’è il ciclismo femminile: c’è il ciclismo femminile del Giro d’Italia e c’è la compagnia che ci si fa, strada facendo, in un gruppo di donne che pedalano!”.

Impegnativa, poi, la seconda giornata di prove, in cui le atlete, nonostante un meteo non proprio incoraggiante, hanno risalito i tornanti della “Salita dei Campioni”, tagliando il traguardo del colle del Prel di Prato Nevoso, meta storica del ciclismo internazionale. 

Al termine della giornata, a ciascuna delle atlete è stata consegnata la maglietta ufficiale di questa tre giorni cuneese della corsa, realizzata a cura dell’Associazione Turistica Mondolè, che si sta occupando dell’organizzazione delle due tappe. Nelle settimane precedenti, sempre a cura dell'Associazione, sono state realizzate le riprese sul territorio, con l'intervento di tutti i Sindaci e i rappresentanti dei Comuni interessati dal passaggio. 



“Il Giro d’Italia Donne si avvicina - commenta il Presidente dell’Associazione, Paolo Bruno - e si avvicina soprattutto la presentazione delle Tappe, che si terrà a Cuneo il prossimo venerdì 4 giugno. Vedere queste due tappe percorse dalle atlete del Gruppo Michelin è stata una grande emozione, un “anticipo” di quelle che ci regalerà il passaggio della corsa. La soddisfazione delle atlete al termine del percorso testimonia la bontà delle scelte effettuate dal Comitato organizzatore: ci aspettano due tappe avvincenti che ci prepariamo ad ospitare con grande entusiasmo”. 


Frabosa Sottana, 24.05.2021


 
Il 30 maggio la prossima giornata ecologica del Forum Giovanile di Frabosa Sottana



 


Il 30 maggio la prossima giornata ecologica del Forum Giovanile di Frabosa Sottana, in preparazione della “SpazzaMondo” della Fondazione CRC il 5 giugno

Il prossimo appuntamento per le giornate ecologiche organizzate dal Forum Giovanile Comunale di Frabosa Sottana sarà domenica 30 maggio con ritrovo alle ore 15 in Piazza Don Cesare Mao nella Frazione di Pianvignale.

Dopo il successo della prima giornata, che si è svolta in Frazione Alma il 16 maggio, Samantha Basso, la Presidente del Forum Giovanile Comunale, afferma: “Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla partecipazione di persone di ogni età e dall’impegno mostrato. Ringraziamo tutti coloro che hanno deciso di donare il loro tempo libero per fare qualcosa per la comunità e per il mondo. Ci auguriamo che lo stesso possa ripetersi con le successive giornate ecologiche. Ringraziamo, infine, l'amministrazione comunale di Frabosa Sottana per il costante supporto.”

Queste prime due giornate ecologiche, inoltre, non sono che l’anticipazione dell’iniziativa "SpazzaMondo. Cittadini attivi per l'ambiente" della Fondazione CRC, a cui hanno aderito 165 Comuni della Provincia di Cuneo, tra cui Frabosa Sottana.



I cittadini interessati a partecipare all'iniziativa possono iscriversi sul sito www.spazzamondo.it o direttamente presso l’ufficio turistico Infopoint Mondolé (0174.244.481) dal lunedì al sabato negli orari 09-12 e 15-18, possibilmente entro il 28 maggio.

Partecipare è semplice: si compila il form di partecipazione sul sito www.spazzamondo.it, selezionando il Comune di Frabosa Sottana; sabato 5 giugno a partire dalle 9:30 il punto di ritrovo è fissato davanti all’ufficio turistico al piano terra del municipio (Via IV Novembre n.12) per ritirare il kit gratuito e iniziare la raccolta; i rifiuti raccolti andranno consegnati entro mezzogiorno nel punto indicato dai volontari.

La raccolta dei rifiuti abbandonati interesserà il Capoluogo di Frabosa Sottana e, se saranno tanti i cittadini aderenti, anche le frazioni dell’alta valle (Artesina, Miroglio e Prato Nevoso). 


 
Giro d'Italia Donne 2021





Comunicato Stampa n.1

La corsa simbolo del ciclismo femminile partirà da Fossano, dopo la presentazione a Cuneo. Seconda tappa Boves-Prato Nevoso. Ad occuparsi dell’organizzazione l’Associazione Turistica Mondolè. 

Con i suoi mille chilometri di gara distribuiti in dieci tappe tra le bellezze d’Italia, è una delle corse ciclistiche femminili più prestigiose al mondo. Con i suoi trentadue anni di storia e il riconoscimento dell’Unione Ciclistica Internazionale, è la competizione simbolo di un ciclismo femminile in costante ascesa, che, grazie anche al crescente affetto del pubblico, sta finalmente conquistando l’attenzione e la popolarità meritate. È il Giro d’Italia Internazionale Femminile, che la Granda si appresta ad ospitare da protagonista: l’edizione 2021, infatti, prenderà il via proprio dal cuore del territorio cuneese. 

L’ufficialità è arrivata nelle scorse settimane, a seguito dei sopralluoghi del patron della corsa, Giuseppe Rivolta, con il suo team tecnico e l’Associazione Turistica Mondolè, che si occuperà dell’organizzazione delle tappe cuneesi. 

Tre i grandi appuntamenti in programma, che coinvolgeranno alcuni dei luoghi simbolo della Provincia, da piazza Galimberti alla Città degli Acaja, dalle pendici della Bisalta a Prato Nevoso, che, con il suo emozionante arrivo al Colle del Prel, si preannuncia una delle tappe più emozionanti della sfida. 

Giovedì 1° luglio 2021, la Città di Cuneo ospiterà la presentazione ufficiale delle squadre in gara, con atlete provenienti da tutto il mondo. 

Venerdì 2 luglio, il Giro Donne 2021 prenderà ufficialmente il via, con la prima tappa crono con partenza da Fossano e arrivo a Cuneo.

Sabato 3 luglio, tappa in linea in ambiente montano, con partenza da Boves e arrivo a Prato Nevoso, nel Comune di Frabosa Sottana. 

Lungo il percorso, la straordinaria bellezza di un territorio ricco di storia e incorniciato dal profilo delle Alpi.

“Siamo orgogliosi - dichiara il Presidente dell’Associazione Turistica Mondolè, Paolo Bruno - di poter ospitare la presentazione e le due tappe iniziali del Giro d’Italia Femminile 2021. Ringrazio il patron Giuseppe Rivolta per la fiducia accordata alla nostra Associazione, che, grazie alla collaborazione con le Amministrazioni Comunali dei Comuni coinvolti, si sta facendo carico dell’organizzazione degli eventi cuneesi. Il passaggio del Giro Rosa e la permanenza della sua Carovana rappresentano un’opportunità importante per il nostro territorio e le sue attività, a maggior ragione in un periodo non semplice come quello che stiamo attraversando. Coglierla significa contribuire a far conoscere le bellezze di questa straordinaria Provincia e, d’altro canto, partecipare alla promozione del ciclismo femminile, nella consapevolezza che una competizione di questo tipo, con la sua attenzione mediatica, rappresenta uno spazio fondamentale dal punto di vista della parità di genere, nella vita come in sella ad una bicicletta”. 

Frabosa Sottana, 06.04.2021


 
La Pro Loco di Frabosa Sottana annulla l'edizione 2021 della Fiera di San Giorgio



Il Comune di Frabosa Sottana, in accordo con la nostra Associazione, ha ufficialmente comunicato alla Regione Piemonte - per l'aggiornamento del calendario fieristico regionale - l'annullamento della "Fera `D San Giors 2021", che avrebbe dovuto svolgersi il 24 e 25 aprile prossimi. 

“In questa fase ancora così delicata nella lotta al Covid, le risorse e l'attenzione sono doverosamente rivolte a fronteggiare la terza ondata: l'invito alla popolazione rimane quello di prestare tutte le cautele del caso per preservare la salute propria e degli altri.” Questo il pensiero della nostra Amministrazione Comunale.

Da parte nostra, invece, c’è molto dispiacere, anche perché nelle passate edizioni è sempre emersa la volontà di mantenere vive le tradizioni del nostro territorio e valorizzare il lavoro degli allevatori della zona, fatto di grandi sacrifici. La speranza ovviamente è che si possa tornare presto ad una lenta e graduale normalità, magari già a partire dai nostri prossimi eventi estivi.

 
L’Università del Mondolè si reinventa: al via un ciclo di serate online nel segno del “CULT”

 





Itinerari, ricette, leggende, svago nelle dirette Facebook sulla pagina uMondolè.


L’Università del Mondolè 2021 si prepara a partire. E lo fa in modo inedito, dopo lo stop obbligato ai corsi e agli incontri in presenza programmati nel corso dell’ultimo anno.
Il perdurare dell’emergenza sanitaria ha indotto le Amministratrici comunali dell’Unione Montana Mondolè a cucire una veste nuova per il progetto culturale che dal 2019 arricchisce le serate nei Comuni di Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Pianfei, Roccaforte Mondovì e Villanova Mondovì.
Così, dopo la #SmartUniMondolè – il format sperimentato fra la primavera e l’estate 2020 con la pubblicazione online di “video pillole” bisettimanali – L’Università del Mondolè si reinventa ancora dando vita alla #CultUniMondolè.
Tra marzo e maggio l’Università entrerà direttamente nelle case delle famiglie con un ciclo di appuntamenti serali online, più precisamente una serie di dirette Facebook fruibili da tutti. Cinque le serate “CULT” in programma, trasmesse sulla pagina uMondolè (www.facebook.com/uMondolè). Si terranno tutte di giovedi alle ore 21,00: si inizierà l’11 marzo e si proseguirà il 25 marzo, l’8 aprile, il 22 aprile e il 6 maggio.
La proposta alla base delle serate dell’Università del Mondolè 2021, come suggerisce il nome scelto, sarà da CULT: una proposta CULTurale, ma anche un connubio di Cibo, Unicità, Leggende e, naturalmente, Territorio. Ogni appuntamento porterà alla scoperta di progetti di ampio respito e itinerari da vivere ai piedi del Mondolè, avvicinerà a racconti, tradizioni, percorsi, esperienze e sapori a Km zero, grazie a voci e testimonianze vicine e lontane.
L’invito delle Amministratrici referenti dell’Università del Mondolè è di seguire la pagina Facebook uMondolè e di partecipare agli appuntamenti della nuova #CultUniMondolè per ritrovarsi, interagire (anche se virtualmente), condividere, incuriosirsi e svagarsi.
La prima serata è in programma giovedì 11 marzo 2021 alle ore 21.b][/

Le Amministratrici referenti del progetto
Comune di Frabosa Soprana: Nadia Dho, Comune di Frabosa Sottana: Erica Basso e Giulia Lanza, Comune di Pianfei: Ivana Bongiovanni e Alessia Stralla, Comune di Roccaforte Mondovì: Sabrina Bottero, Comune di Villanova Mondovì: Francesca Vinai

 
Bando Servizio Civile Universale 2021: due posti disponibili anche a Frabosa Sottana

 





Il Dipartimento per le Politiche Giovanili e Servizio Civile Universale ha pubblicato il 21 dicembre scorso il bando per la selezione di operatori volontari da impegnare nei progetti che sono stati positivamente valutati e finanziati, tra questi c'è anche un progetto presentato dall'Associazione Turistica Mondolè.
Il progetto si intitola "La voce della Storia" e ha come obiettivo principale quello di promuovere Frabosa Sottana attraverso la riscoperta delle tradizioni e la valorizzazione degli elementi identitari, insiti nella cultura di riferimento, tra cui i dialetti locali, favorendo la rinascita del senso di appartenenza locale.

L’Associazione Turistica Mondolé ha pensato a questa tematica per dare l'occasione ai giovani di riscoprire il proprio Territorio ed approfondirne la conoscenza. Per lo sviluppo di tale progetto, verranno reclutati 2 volontari di Servizio Civile. Possono partecipare al bando ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 e 28 anni, l'impegno ha la durata di 12 mesi e viene riconosciuto, direttamente dal Dipartimento, un assegno mensile di euro 439,50.

Gli aspiranti volontari devono presentare domanda esclusivamente on line e possono trovare tutte le indicazioni (compreso il link di accesso alla piattaforma) sul sito www.infopointmondole.it oppure possono avere maggiori dettagli contattando l'Infopoint Mondolè 0174.244481.

La scadenza di presentazione delle domande è stata prolungata al 15 febbraio.

Frabosa Sottana 24.01.2021

 
Candidatura del Museo della Montagna di Miroglio a Ecomuseo riconosciuto dalla Regione Piemonte

 




Il Comune di Frabosa Sottana ha deciso di sostenere l'idea promossa dall'Assessora alla Montagna Erica Basso, tramite apposita delibera di Giunta, di candidare il "Museo della Montagna e della sua gente" di Miroglio a Ecomuseo riconosciuto a livello regionale. Entrare a far parte del circuito virtuoso degli ecomusei, contribuirebbe alla valorizzazione di tutto il territorio.

 
Erica Basso Assessora alla Montagna


“È sicuramente un processo lungo e non privo di insidie, ma sono certa che valga gli sforzi profusi sin dal primo momento – dichiara l’assessore Basso –; siamo da poco anche stati riconosciuti sottoscrittori della Carta etica della Montagna, dunque è altrettanto giusto riconoscere tutte le peculiarità del nostro Comune e promuoverlo al meglio delle nostre possibilità. Abbiamo riscontrato sin da subito la differenza della legge regionale precedente sugli ecomusei: la 13/18 valorizza molto di più il paese e il paesaggio, coinvolge la popolazione tutta, rendendola parte attiva e consapevole delle proprie origini, e non si limita solo a un patrimonio statico e basato sui ricordi, ma sceglie di mantenere viva l’attenzione, dando voce a tutte le peculiarità che un comune possa avere. Non resta dunque che attendere la prima commissione e sperare che la candidatura soddisfi tutte quelle che sono le nuove normative di legge. Qualora la proposta venga approvata, si partirà con un lavoro sinergico tra l’amministrazione comunale e l’associazione turistica Infopoint Mondolè, andando a cooperare con la scuola elementare, con i residenti e le associazioni di volontariato, incentivando un turismo senza fretta, volto a far vivere e assaporare usi e costumi tradizionali, riscoprendo sentieri, cibi e cultura locale”.
 
Istituita la seconda edizione del Forum Giovanile Comunale di Frabosa Sottana: Samantha Basso è il nuovo presidente

 



Si è istituita ufficialmente nella serata di venerdì 16 ottobre 2020 la seconda edizione del Forum Giovanile Comunale di Frabosa Sottana. Dopo un breve intervento da Parte del sindaco Adriano Bertolino e dalla Vice Sindaca Elisabetta Baracco, la riunione di circa un'ora si è sviluppata con un vivace dialogo tra le parti.
I ragazzi che hanno potuto partecipare e potranno partecipare alla creazione di questo gruppo hanno un età compresa tra i 15 e i 29 anni.
Durante la serata sono esposti i progetti portati avanti dalla consulta giovanile precedente, grazie a Giulia Lanza attualmente consigliere in carica al comune ex consigliere nel forum , Basso Erica assessore in comune ex presidente, Silvia Perria vice presidente.
Sono state fatte domande dai ragazzi su quali siano le responsabilità e le difficoltà ipotetica da affrontare...
La serata si è conclusa con l elezione di presidente, vice presidente e segretario. Nuovo presidente è Samantha Basso, vice presidente Manuel Forcherio e segretario Federico Billò. Nella foto alcuni membri del consiglio, lo scambio dello statuto.

 
Inaugurazione del progetto "Arrampicare per tutti" a Frabosa Sottana e Soprana

 

Inaugurazione all'ingresso del Parco Avventura delle
Grotte del Caudano con i Sindaci di Frabosa Soprana
(Iole Caramello) e Sottana (Adriano Bertolino)


11/10/2020 le due Frabose insieme per l'inaugurazione del progetto “Arrampicare per tutti”, finanziato dalla Fondazione CRC, su progetto dell'arch. Mariangela Borio. A Soprana sono state attrezzate 18 vie sulla parete di falesia nella zona del Serro (Rocia Bela), mentre a Sottana sono stati allestiti due massi artificiali per la pratica del bouldering (sassismo) all’ingresso del Parco Avventura delle Grotte del Caudano, in collaborazione con il CAI di Mondovì ed in particolare con le guide Matteo Casanova ed Andrea Prette, che hanno tracciato i percorsi. 

 
32° Galà della Castagna d'Oro Frabosa Sottana 3-4 ottobre 2020



Tutte le notizie, sul "32° Galà della Castagna d'Oro" di Frabosa Sottana, (comprese le edizioni precedenti) l'evento di maggior spicco del Comune della Val Maudagna, potete trovarli sul sito dedicato

www.galacastagnafrabosasottana.blogspot.com


clicca qui accedere al sito
 
Frabosa Sottana: inaugurato l'archivio storico comunale




Domenica 28 aprile 2019 nell’ambito della Festa di San Giorgio, è stato inaugurato nella Sala consiliare del Comune, l’archivio storico comunale alla presenza dei sindaci dell’Unione montana Mondolè Un lavoro durato cinque anni portato avanti da due esperte del settore. Oggi Frabosa Sottana ha un patrimonio storico a disposizione per ricerche o studi e che ha portato alla luce documenti preziosi. Per l’occasione sono stati esposti diversi documenti tra i quali una mappa del 1700 relativa agli alpeggi completamente restaurata e il documento più antico risalente al 1585.












 
Le immagini della presentazione del Giro d'Italia al Gala Palace di Frabosa Sottana



Tutte le immagini della serata del 24 aprile 2018 al Gala Palace per la presentazione ufficiale della tappa del Giro d'Italia Abbiategrasso-Pratonevoso. Clicca sotto per la fotogallery.click qui
 
Inaugurata la "Salita dei Campioni", con l'intitolazione dei 13 tornanti che portano a Prato Nevoso a grandi campioni del ciclismo



Sono 6 chilometri e 200 metri con pendenza del 7 per cento. E’ la cosiddetta “Salita dei campioni” che giovedì 24 maggio concluderà la diciottesima tappa del Giro ciclistico d’Italia da Abbiategrasso a Prato Nevoso. Sabato 12 maggio il Comitato tappa cuneese ha inaugurato l’intitolazione dei 13 tornanti ad altrettanti grandi campioni del ciclismo, italiani e stranieri. Sono, nell’ordine, Stefano Garzelli (al quale è stato intitolato il tornante numero 1), Vincenzo Nibali (il numero 2), Fabio Aru (numero 3), Paolo Savoldelli (numero 4), Marco Pantani (numero 5), Pavel Tonkov (numero 6), Simon Gerrans (numero 7), Gianni Bugno (numero 8), Claudio Chiappucci (numero 9), Francesco Moser (numero 10), Italo Zilioli (numero 11), Franco Balmamion (numero 12) e Fausto Coppi (numero 13). 
 
Frabosasottana.com compie 10 anni. Fondato nel 2007 conta oltre 50mila contatti annuali




Una ricchissima galleria fotografica. Un obiettivo sempre acceso sulla Valle Maudagna. In evidenza storia e tradizioni, ma anche puntuali reportages sugli eventi e le manifestazioni che si svolgono in questo angolo del monregalese.

Il sito www.frabosasottana.com compie 10 anni dalla sua fondazione avvenuta nell'ottobre del 2007.

"A quella data i social come facebook e twitter erano appena sorti, e non esisteva a Frabosa Sottana neppure l'ufficio turistico che venne inaugurato nel luglio 2011.

Così il creatore del sito Gianni Dulbecco ideò letteralmente un sito che valorizzasse turisticamente, e a 360 gradi, Frabosa Sottana e tutto il comprensorio che comprende le stazioni sciistiche del Mondolè (Artesina e Pratonevoso).

L'idea colpì nel segno. Il sito ebbe subito successo, in quanto assieme alle notizie, ad aggiornate informazioni sugli eventi e sulle manifestazioni proposte in Valle Maudagna, si potevano scoprire storia e tradizioni dell'intera zona.

«Il successo di "frabosasottana.com" –racconta l'ideatore e creatore del sito, Gianni Dulbecco– è dato dall'essere sempre presente alle manifestazioni e dall'aver creato una galleria di immagini che supera le cinquemila foto. Nel corso di questi ultimi anni state create numerose pagine facebook ad hoc, ma il sito "frabosasottana.com" ha retto ed ha addirittura incrementato le visite che oggi si attestano su 50mila contatti annuali. Preme ringraziare tutti coloro che in questi dieci anni ci hanno seguito e che forniscono lo stimolo a proseguire con la professionalità e l'impegno che ci hanno sempre contraddistinti, questo nostro lavoro».

 
Le immagini del concerto di ferragosto 2017



Le più belle immagini del 37° Concerto di Ferragosto (svoltosi nell'anfiteatro naturale dell'Alpe Gavo nel Comune di Frabosa Sottana) tenuto dall'Orchestra Sinfonica Bartolomeo Bruni Città di Cuneo, le trovate cliccando sotto
click qui

 
Le immagini della Mondolè Ski Alp, Coppa del Mondo di sci alpinismo disputata a Pratonevoso



Nella sezione immagini è disponibile la photogallery (oltre 200 foto) della tappa italiana della Coppa del Mondo di sci alpinismo [Mondolè Ski Alp] disputata sabato 25 e domenica 26 marzo sulle nevi del comprensorio Mondolè.

clicca qui
 
A Frabosa Sottana è nata l'Associazione Culturale Valle Maudagna






COMUNICATO STAMPA



Frabosa Sottana (CN) 31 marzo 2015 – E’ stata costituita nei giorni scorsi l’Associazione Culturale Valle Maudagna. Tra le principali finalità della neo nata associazione, che ha istituito la propria sede a Frabosa Sottana (CN), quella di svolgere attività in campo culturale finalizzata alla promozione dell’intero territorio della Valle Maudagna valorizzando gli aspetti storici, archeologici e le antiche tradizioni. In calendario l’organizzazione di conferenze e convegni a carattere culturale, presentazioni e promozioni librarie, happening e mostre.


Il logo dell’associazione richiama tre elementi cardine del territorio di Frabosa Sottana: il monte Mondolè la vetta simbolo della Valle Maudagna, il torrente Maudagna che dà il nome alla Valle, e la ruota del vecchio mulino uno dei simboli di Frabosa Sottana, che per alcuni secoli assunse la denominazione di “Frabosa dei mulini” visto che in zona si erano diffuse le macine mosse ad acqua sfruttando la forza del torrente Maudagna.


«Abbiamo tante idee e progetti da sviluppare – dichiara il presidente Gianni Dulbecco – stiamo lavorando all’allestimento della seconda edizione del “Salone del Libro di Montagna” che organizzeremo in collaborazione con l’Associazione San Biagio di Miroglio e che si svolgerà il 4 e 5 luglio a Frabosa Sottana: un evento che lo scorso anno, al suo debutto, ha riscosso un notevole successo di partecipazione. Entro il 2015 intendiamo portare a compimento altre iniziative, tutte mirate a tenere accesi i riflettori su questo vitale e dinamico spicchio di Piemonte».

Per contatti e informazioni: ass.culturalevallemaudagna@gmail.com
 
Grande successo per la conferenza sul Progetto Ethwal tenuta dal Professor Francesco Carrer




Frabosa Sottana 16 agosto 2014
Si è svolta sabato 16 agosto nei locali della Confraternita di Frabosa Sottana la Conferenza sul Progetto EthWAL tenuta dal Professor Francesco Carrer del dipartimento di archeologia della University of York (Regno Unito) organizzata da Gianni Dulbecco (frabosasottana.com) in collaborazione con il Comune di Frabosa Sottana. Il progetto finanziato dalla Comunità Europea, riguarda lo studio delle strutture pastorali di alta quota di due aree campione delle Alpi Occidentali, la Valle Maudagna e la Valle de Freissinieres (Hautes-Alpes, Francia). Le ricerche si sono concentrate su tre tipi di evidenze: le capanne pastorali tradizionali (i casot) in pietra a secco ancora in parte utilizzate, le aree di pascolo selezionate dai pastori per stabulare gli animali (i gias), le strutture semiinterrate in muratura utilizzate per conservare e stagionare i formaggi (le selle). Il metoto utlizzato è sia antropologico che archeologico, da una parte infatti vengono intervistati i pastori locali per comprendere le strategie di uso delle alte quote, dall'altra invece vengono studiate in maniera approfondita le strutture, la loro architettura ed i loro spazi interni. La conferenza, seguita da un pubblico numeroso ed attento, ha visto la partecipazione del Vice Sindaco di Frabosa Sottana Dr. Jacopo Denina e da altri componenti il Consiglio Comunale. Al termine della illustrazione del Prof. Carrer, sono state poste numerose ed interessanti domande alle quali il relatore ha risposto con termini di facile comprensione per tutti. Al termine della serata, dopo la consegna di una pergamena ricordo a Francesco Carrer, c'è stato l'impegno di tenere la prossima estate una seconda conferenza che illustrerà i risultati degli scavi effettuati quest'anno che verranno elaborati nei laboratori dell'Università di York nei prossimi mesi. Di seguito un riassunto delle slide della presentazione della conferenza.

Etnoarcheologia dei paesaggi di alta quota delle Alpi occidentali.

L'etno-archeologia è lo studio etnografico legato all'archeologia. In cosa consiste l’etnografia? L’etnografia dal greco etnos (popolo) e grapho (scrivo) letteralmente “descrizione del popolo” è il metodo con cui operano le ricerche sul campo delle scienze etno-antropologiche. Fare etnografia significa recarsi tra coloro che si vuole studiare per un certo periodo di tempo, ed utilizzare alcune tecniche di ricerca (come l’osservazione e l’intervista) allo scopo di collezionare un insieme di dati che poi vanno interpretati.





La Val Maudagna presa in esame per il Progetto EthWAL






Nel caso dei paesaggi di alta quota ci si avvale di due strumenti di lavoro: le interviste ai malgari e la ricerca in archivi, biblioteche, comuni di documenti storici che aiutano l’archeologo nella successiva fase di scavo. Nel luglio del 2013 il Prof. Francesco Carrer del dipartimento di archeologia della University of York (Regno Unito) ha iniziato la ricognizione della zona presa in esame, (la Val Maudagna) avvalendosi di quattro strumenti fondamentali per l’investigazione: la bussola, il gps, il registratore e la macchina fotografica. La bussola ovviamente serve per l’orientamento, il GPS è un sistema di posizionamento e navigazione satellitare che attraverso una rete satellitare fornisce ad un terminale mobile o ricevitore GPS informazioni sulle sue coordinate geografiche ed orario in ogni condizione meteo. La localizzazione avviene tramite la trasmissione di un segnale radio da parte di ciascun satellite e l’elaborazione dei segnali ricevuti da parte del ricevitore. Il registratore è utile quando individuato un insediamento, se ne devono descrivere nell’immediato le caratteristiche quali la lunghezza, larghezza, dimensione in altezza ed altre notizie utili che assieme agli scatti fotografici consentiranno in un secondo tempo di studiare meglio il sito in questione. La fase successiva archeologica riguarda lo scavo vero e proprio dell’insediamento. Il Progetto Ethwal, finanziato dalla Comunità europea e portato avanti dall’Università di York, indaga su due aree distinte delle Alpi Occidentali, la Val Maudagna nel territorio di Frabosa Sottana, ma non solo, e la Vallèe de Freissinieres nel dipartimento francese delle Hautes Alpes nei pressi di Briancon.



Le due valli prese in esame dal Progetto EthWAL





Due immagini di casot: il alto casot ancora ben conservati, in basso
ruderi in pietra a secco. Sono stati censiti dal Prof. Carrer in Valle
Maudagna circa ottanta insediamenti




Cosa studia questo progetto? Il progetto studia i casot dei pastori in alta quota, che venivano e vengono ancora oggi utilizzati durante il periodo estivo (giugno-fine settembre). Perché proprio in Val Maudagna si è concentrata la ricerca? Tutto nasce da un opuscolo realizzato dal Dottor Giovanni Comino ex Sindaco di Frabosa Sottana, quando a capo del servizio veterinario dell’asl di Cuneo realizzò il libretto dal titolo “Caseificare in alpeggio: si può? Una tradizione tra passato, presente e futuro”. Il volume venne mostrato al Prof. Carrer il quale vedendo alcune immagini dei casot, rimase stupito di come alcuni di loro si erano conservati in maniera ottimale rispetto ad altre zone alpine, e nel 2012 presentò appunto un progetto di ricerca che venne autorizzato. Cos’è un casot? Molte persone andando in alta montagna li avranno visti, ma sicuramente la gran parte non conosce l’utilizzo passato, presente e futuro di tali insediamenti. Nell’estate del 2013 il Prof. Carrer nel corso di due campagne in luglio e agosto, riuscì nella zona della Balma a censire circa ottanta casot, alcuni ancora utilizzati o abbandonati da pochi anni, altri solamente ruderi di pietra. Lo scavo dell’estate 2014 si è concentrato per oltre una settimana su di un casot situato al di sotto del lago della Brignola, posto vicino ad una fontana, in una posizione ottima.





A questo punto sorge spontanea da parte di molti la domanda: perché studiare i casot?


Per diversi motivi:


- per ricostruire la storia


- per capire meglio la storia (antica e moderna) della pastorizia


- per capire perché sono stati costruiti e utilizzati


- per capire meglio la storia (antica e moderna) dei paesaggi alpini


- il quinto motivo, perché sono un patrimonio da preservare, che può essere uno strumento di valorizzazione turistica del territorio.




Come si studiano i casot?


Si inzia con il lavoro di censimento e catalogazione perlustrando l’intera zona in questo caso l’intera Val Maudagna. Facendo ricerche su documenti e libri in archivi e biblioteche. Realizzando interviste con coloro che utilizzano o hanno in passato utilizzato tali strutture, i pastori e i malgari, partendo dai giovani per arrivare agli anziani che hanno una memoria storica ovviamente più lunga che può arrivare attraverso le testimonianze dei loro padri anche ad oltre cento anni indietro.

La fase successiva è quella dei rilievi topografici che viene effettuata con strumenti familiari ai geometri come la stazione totale. In seguito si passa aiI campionamenti e per finire lo scavo archeologico. Tutti i dati raccolti in estate vengono rielaborati nella stagione invernale in università, compiendo analisi statistiche e analisi di laboratorio. I primi risultati di questa ricerca hanno consentito di censire oltre 80 insediamenti nella zona circostante il Rifugio Balma, ma sicuramente i casot erano un tempo molti di più.

I casot sono sopravvissuti fino ai nostri giorni (alcuni insediamenti sono risalenti ad oltre tre secoli fa), sono elementi caratteristici del paesaggio montano locale, si collocano al confine tra archeologia, storia e etnografia, sono di grande interesse per la ricerca scientifica, un patrimonio da proteggere e valorizzare e di potenziale interesse turistico.






Nelle due foto l'interno di un casot perfettamente conservato



Quali sono le ricadute sul territorio? Conferenze come quella tenuta il 16 agosto 2014 a Frabosa Sottana, con la presentazione del progetto e dei primi risultati, articoli su internet, sulla stampa, su riviste scientifiche, ma la novità consiste nella ricaduta turistica con la valorizzazione attraverso volantini informativi ed opuscoli. Il turista ha già a disposizione i numerosi sentieri che passano attraverso i casot, quindi non resta che sfruttare questa potenzialità per il futuro.







La consegna della pergamena ricordo da dx Gianni Dulbecco
(frabosasottana.com) organizzatore della conferenza, al centro
il Prof. Francesco Carrer e a sx il Vice Sindaco Jacopo Denina


 
Trasmissione televisiva "La Scia Bianca" dedicata al Mondolè disponibile on-line




E' disponibile on line su youtube il video della puntata del programma "La Scia Bianca" andato in onda sabato 29 dicembre 2012 su  GOLD TV Italia relativa al Mondolè Ski e a Frabosa Sottana. La puntata è stata realizzata a Frabosa Sottana, Artesina e Prato Nevoso nei giorni 6-7-8 dicembre 2012. La trasmissione è realizzata sotto forma di reality con il coinvolgimento di operatori e persone del luogo. La conduttrice (Adele Di Benedetto) infatti,  veste i panni di una turista e presenta al telespettatore la località indicandone tutte le caratteristiche tipiche della vacanza, senza dimenticare di esaltarne le bellezze naturalistiche, gastronomiche, sportive, tradizionali e culturali, con un occhio attento ai costi.

Clicca sotto per visualizzare la puntata dedicata al Mondolè

http://www.youtube.com/watch?v=KBNC1JDsyyU&list=UUxRoG4S4p2urMB9UMJH4g1Q&index=1
 
``
Per conoscere l'antico borgo di Miroglio di Frabosa Sottana
clicca qui per entrare
 
Orari apertura estate 2021




Di seguito gli orari di apertura degli Uffici Turistici Infopoint Mondolè di Frabosa Sottana e Prato Nevoso Estate 2021

INFOPOINT MONDOLE' FRABOSA SOTTANA

Via IV Novembre 12 (piano terra Municipio)- Frabosa Sottana
Aperto da lunedi al sabato con orario 9.00-12.00, e dalle 15,00 alle 18,00.
Domenica orario 9.00-12.00

Per contatti tel. 0174-244481 mail: infopointmondole@gmail.com


INFOPOINT MONDOLE' PRATO NEVOSO

Piazzale Dodero - Prato Nevoso.
Aperto tutti i giorni con orario 09.00-12.00 e 15,30-18,30 Mercoledì chiuso.
Per contatti tel. 0174-334133 mail: infopointpratonevoso@gmail.com

 

Google

GuestBook
Blog
Chat
Giochi

Dal mondo
Ultimissime...

 » Galà della Castagna d'Oro Frabosa Sottana
 » Progetto Alp Campus Giovani
Progetto Alp Campus Giovani
 » Comune Frabosa Sottana
Sito istituzionale Comune Frabosa Sottana
 » Sagra castagna FrabosaSottana
Sito della Sagra della Castagna Frabosa Sottana
 » Mondole.it
Sito Associazione Turistica Mondolè
 » Sito Frabosa Soprana
Nuovo sito su Frabosa Soprana
 » Comune Frabosa Soprana
Sito istituzionale Comune Frabosa Soprana
 » Comune di Collobrières
Il sito del Comune francese gemellato con FrabosaSottana dal 17 ottobre 2010
 » Miroglionews
Per conoscere Miroglio l'antico borgo del comune di Frabosa Sottana
 » ilmeteo.it
Previsioni meteo di Frabosa Sottana
 » hoteldellealpi.eu
Albergo Ristorante delle Alpi - Miroglio (Frabosa)
 » artesina.it
 » pratonevoso.com
 » frabolandia.it
 » frabosaski.it

Sito Online di Euweb